I benefici della musica: la Musicoterapia

Alcuni studi scientifici hanno affermato che ascoltare e produrre musica aiutano il benessere fisico e mentale. Contribuiscono inoltre al rafforzamento del sistema immunitario riducendo notevolmente l’ansia e lo stress. Specifici studi hanno evidenziato una crescita superiore del quoziente intellettivo nei bambini che frequentano lezioni di musica rispetto ad altre attività. La musica stimola non solo la propria consapevolezza interiore ma accresce il benessere mentale e l’umore

Non solo scienza, anche la filosofia in tempi passati ha sottolineato l’importanza della musica nella vita dell’essere umano. Ne parlavano già Platone e Aristotele riferendosi ad Apollo, la divinità della musica e della medicina. La musica poteva curare ed era rappresentativa di tutte le funzioni cognitive dell’uomo all’origine probabilmente dello sviluppo del linguaggio verbale.

Cos’è la Musicoterapia?

La Musicoterapia è una tecnica che utilizza la musica come strumento terapeutico attraverso il benessere della persona che ne usufruisce.

La FEDIM (Federazione Italiana Musicoterapia) ha lanciato un messaggio chiaro: “La musica aiuta a conoscersi meglio, sondando con cautela e tranquillità le fragili pieghe del nostro corpo psichico”. Ascoltare e produrre musica nascono principalmente dalla necessità di entrare in contatto direttamente con la propria sfera emotiva, divenendo una vera e propria arte.

Questa terapia quindi utilizza la musica come strumento di cura, grazie all’uso razionale dei suoni al fine di promuovere il benessere della persona attraverso il corpo, la mente e lo spirito. La musica e i suoni sono strumenti di comunicazione non prevalentemente verbale in grado quindi di rieducare, riabilitare e addirittura curare completamente, in ambiti diversi. Al fine di raggiungere un equilibrio totale e un’armonia psico-fisica.

Rapporto tra Musicoterapeuta e paziente

Il Musicoterapeuta è lo specialista che deve in grado di fare emergere al paziente la sua sfera emozionale. Entrando nel dettaglio ci sono dei dettagli specifici alla base della Musicoterapia, specialmente nel rapporto tra il terapeuta e il paziente.

Nel corso della terapia il paziente svolge un ruolo centrale ed attivo, accettando il ruolo del terapeuta al fine di creare un rapporto di fiducia tra le parti. Ci deve essere un continuo e reciproco scambio di idee e proposte tra i due in modo da rendere sempre più efficiente la terapia e il rapporto stesso. Inoltre la tecnica della terapia deve essere modellata e personalizzata a seconda dell’esigenza del paziente.

La Musicoterapia rispetto a quella psicoterapeutica ricorre ad un codice specifico rispetto a quello tradizionale verbale, in modo di arrivare nell’interiorità dell’individuo attraverso il suono e la musica. Questo perché dal punto di vista fisico, i suoni sono in grado di influenzare tutti i corpi con cui vengono in contatto. Studi scientifici hanno anche dimostrato che la musica può contribuire positivamente sulla crescita delle piante.

Conclusioni

La Musicoterapia è solo uno dei benefici che può derivare dalla musica. Anche cantare a squarciagola come valvola di sfogo o semplicemente ascoltare la musica possono essere delle terapie personali in grado di produrre un benessere.

Testi e Traduzioni è un sito in grado di assicurarti i testi delle canzoni che più ami per poter cantare e sfogarti liberamente. Inoltre è anche possibile utilizzare sul proprio smartphone una versione mobile del sito che ti garantisce di accedervi con un semplice click, in qualsiasi momento.