Piastra riccioli: tre tecniche per boccoli da favola

Non sempre occorre andare dal parrucchiere (e spendere soldi!) per avere una chioma perfetta e alla moda.

Neanche se si vogliono riccioli e boccoli dallo styling definito e curato.

Forse non ci crederai ma la piastra piatta, quel piccolo elettrodomestico che usiamo per rendere i capelli lisci “a piombo”, serve anche ad arricciarli.

Proprio così: con delle tecniche semplici e veloci, in pochi minuti, grazie alla piastra, si ottengono vari tipi di riccioli e boccoli.

Non ci credi?

Allora non ti resta altro da fare che seguire i nostri consigli.

Li trovi di seguito.

Quale piastra?

Per ottenere i riccioli ed i boccoli che ti descriveremo più in là, ti occorre solo una piastra piatta di qualsiasi modello, sia stretto che largo.

Tuttavia, poiché la piastra, usando il calore forte, rischia pur sempre di danneggiare i capelli, soprattutto se la si usa spesso, il consiglio è quello di acquistarne una di ottima qualità.

Le migliori, attualmente, sono quelle dotate di piastra in ceramica, un materiale nobile e puro, in grado di trattare la capigliatura con dolcezza e ridurre al minimo il rischio di rovinarla.

Inoltre, quando usi la piastra, ricorda di passare sulle lunghezze un velo di prodotto protettivo; ve ne sono in crema, gel, siero ecc., tutti ugualmente validi.

A questo punto, dopo aver lavato accuratamente i capelli ed averli asciugati (la piastra si passa sempre sui capelli asciutti altrimenti si rovinano), puoi passare allo styling.

Ti insegniamo tre tecniche facili, pratiche e veloci per ricci da modella!

Tre tecniche per riccioli e boccoli da favola

Tecnica numero 1: onde retrò

Crea dei piccoli “anellini” con le dita e piastrali per qualche secondo, dopodichè fissali con un becco d’oca.

Ripeti nello stesso modo per ogni ciocca, poi vaporizza un po’ di lacca leggera.

Lascia in posa e infine sciogli i capelli per poi pettinarli con una spazzola larga: avrai delle onde bellissime!

Tecnica numero 2: capelli mossi naturali

Questa tecnica è davvero semplicissima e viene benissimo sul caschetto (ma non solo).

Prendi una ciocca di capelli, pinzala con la piastra e gira su se stessa la piastra fino a creare l’onda.

Cerca di eseguire il movimento piuttosto lentamente.

Fatto: ora i capelli sono di un bellissimo mosso morbido e naturale!

Tecnica numero 3: onde anni ’70

L’ultima tecnica che ti suggeriamo si rifà un po’ al classico metodo delle trecce, ma molto più veloce.

Tutte sappiamo fin da piccole che se ci facciamo le trecce prima di andare a dormire, al mattino ci risvegliamo con delle belle onde piatte, un po’ in stile anni ’70.

Ebbene, lo stesso effetto lo si può ottenere con la piastra, ma non in una notte, bensì in soli 5 minuti!

Dividi i capelli in 3/4 sezioni (più trecce fai più le onde vengono strette).

Fai le trecce e chiudile con l’elastico.

Passa la piastra calda dall’alto in basso “tamponando” le trecce ed insistendo per qualche secondo su ogni piccola parte delle trecce.

Fai raffreddare, sciogli i capelli ed ammira l’effetto!