Come scegliere il nome per un negozio online

Il nome del proprio negozio online non è solo un aspetto superficiale: è un grosso vantaggio strategico (o svantaggio, dipende da te!). Di conseguenza il naming, da fare prima dell’acquisto di un dominio, è un’azione che non va fatta a cuor leggero ma necessita una profonda analisi.

Quali sono i tuoi obiettivi? Che nome hanno scelto i tuoi competitor? Un fattore così determinante deve essere individuato con la giusta cautela.

Nomi per siti di vendita online: l’analisi

Come già detto nel paragrafo precedente, il naming del proprio e-commerce non deve essere fatto di fretta: deve essere il risultato di un’attenta analisi strategica. Uno dei campi più difficile nei quali destreggiarsi è la ricerca del nome nel settore abbigliamento.I negozi online già attivi sono moltissimi e per questo bisogna essere astuti. 

Negozi online: la strategia

Bisogna prima di tutto impostare una strategia, visualizzando il futuro dell’e-commerce. Come prevedi di attirare i visitatori? Tramite la promozione sui social? O mediante la SERP dei motori di ricerca? Prima del naming è importante prevedere un piano di comunicazione. 

Aprire un negozio online: ricerca di mercato

Come si chiamano i tuoi competitor? Differenziarsi è essenziale, soprattutto in tempi moderni dove c’è grande abbondanza di siti ed e-commerce. Ricerca l’originalità. Prendi ispirazione dai nomi più conosciuti del settore, senza copiare. È necessario studiare anche quali saranno le specializzazioni. Ad esempio se ci si vuole dedicare alla vendita dei capi per i più piccoli ci si dovrà concentrare anche su una scelta mirata guardando ai nomi dei negozi di abbigliamento per bambini e trovare una soluzione diversa ed originale. 

Vendere on-line: qual è il target?

Chi saranno i tuoi potenziali clienti? Con chi hai intenzione di comunicare? Questo aspetto è molto importante nel naming. Pensa prima di tutto alla lingua: perché utilizzare un termine inglese se il nostro pubblico sarà completamente italiano? Certo, è sicuramente più cool, ma ha senso?

Bisogna poi pensare anche alla nicchia di riferimento: il nome deve simbolizzare un concetto ed essere possibilmente collegato a un’idea che il pubblico target comprende facilmente e che con il tempo assocerà al tuo e-commerce. Restando sull’esempio fatto prima, se la nostra nicchia è l’infanzia, il nome del negozio per bambini dovrà richiamare questa sfera e un’idea precisa di quello che vogliamo offrire. Stessa cosa vale anche per il nome di un negozio di alimentari e così via. 

Negozio online: che nome scegliere?

Dopo l’analisi, si può decidere il nome. Le possibilità sono infinite, ma bisogna scegliere con attenzione, senza strafare.

Nomi accattivanti, semplici e corti

Un nome commerciale deve essere semplice da ricordare e da pronunciare. Un termine incomprensibile non sarà mai top of mind e sarà difficile da inserire a livello grafico nel sito e in tutti gli altri elementi di comunicazione.

Il mondo è vasto e basta farsi venire in mente un’idea che sia originale, attraente per l’utente e rimanga nella memoria. Nomi semplici e corti, ma non solo: rime, allitterazioni e giochi di parole possono essere un asso nella manica. Una dritta che è valida sempre, qualsiasi sia il settore per il quale si sta lavorando. Dalla ricerca dei nomi per un fruttivendolo ai nomi per un negozio di abbigliamento. Nessun settore ne è escluso. 

La scelta di un nome personale, come un soprannome o un termine dal significato speciale, può rendere più complicata la commercializzazione, ma permette una chiara identificazione con l’attività. Gli acronimi possono essere anche un ottimo punto di partenza.

Nomi per negozi con parole chiavi

Si può scegliere un nome con un significato reale, composto da keyword legate all’attività e al servizio offerto. In questo modo tramite il naming sarai in grado di fornire una descrizione esatta della tua offerta. Si tratta di una scelta comoda, perché molto commercializzabile e pratica per una pubblicizzazione sui motori di ricerca. Se sei alla disperata ricerca di come chiamare un negozio di abbigliamento questa è la risposta che fa al caso tuo. 

Nomi originali per negozi online

Si può creare un nome da zero, che funga da brand, senza un significato reale. Quali sono le conseguenze? La strategia per keyword funzionerà in misura minore ma, se scelto bene, il nome sarà unico e memorabile, più adatto alla promozione sui social media e tramite banner.

In questo caso bisognerà individuare un termine che rimanga sulla punta della lingua e stampato nella memoria. Molti dei più grandi brand non si riferiscono a termini esistenti, basti pensare al colosso delle vendite online, Amazon.

Dominio negozio: il nome è già occupato!

Possiedi già un negozio offline e vuoi creare la versione e-commerce per ampliare il tuo business. Il primo passo è l’acquisto di un dominio, ma se il nome della tua attività è già stato utilizzato non disperare: ci sono alcuni trucchi che puoi utilizzare per non doverlo abbandonare del tutto.

Nome negozio con keyword

Nel caso in cui il nome del tuo negozio non sia più disponibile come dominio, puoi sempre decidere di incorporare una parola chiave. È un trucco molto utile, che deve essere utilizzato con criterio: la keyword deve essere individuata con attenzione e deve essere strettamente collegata al servizio o ai prodotti che offri. Rappresenta anche un vantaggio strategico, poiché permette agli utenti di trovarti con più facilità.

Domini negozi ed estensioni

L’estensione del dominio può fare la differenza. Se ti rivolgi a un pubblico internazionale è preferibile l’estensione .com, se invece i tuoi clienti potenziali sono tutti italiani allora è meglio optare per .it. Se il nome della tua attività è già stato preso come dominio, controlla l’estensione e poi scegline una diversa.