Y-40: la piscina più profonda del mondo

Viene denominata la piscina dei record, si chiama Y-40 ed è la più profonda al mondo. E’ stata inaugurata in Italia a Turri il 5 giugno 2014, battendo il primato della piscina Nemo 33 che si trova a Bruxelles. La Y-40 si trova presso una struttura alberghiera la Millepini Hotel ed è utilizzata per corsi di apnea e subacquea.

La piscina ha una profondità massima di 42 metri, mentre il volume totale è di 4300 metri cubi. Contiene acqua dolce di tipo termale, che nasce 85 gradi e che poi viene abassata fino a 34 gradi. La Y-40 è stata costruita dalla Cardin Cesare e Figli Srl e ideata dall’architetto Emanuele Boaretto.

Y-40 la piscina made in Italy

La Y-40 è il sogno realizzato dell’architetto Boaretto che, appassionato di subacquea, progetta la Y-40. L’idea e la progettazione sono state create nell’azienda di famiglia, l’Hotel Terme Millepini, dove ha voluto creare la piscina adatta per le immersioni dei sommozzatori e apneisti, utilizzando l’acqua termale che si trova nel territorio, per garantirne l’utilizzo anche in inverno.

E’ stata costruita solo da italiani e da professionisti esperti nelle discipline subacquee e apnea ed è l’unica che utilizza acqua termale. E’ stata costruita in un anno esatto (i lavori sono iniziati il 02-05-2013 e finiti il 01-05-2014) e per la realizzazione sono state chiamate 30 aziende italiane, 600 sono state le persone che hanno lavorato alla costruzione e per riempire la piscina d’acqua sono serviti ben 9 giorni.

Capolavoro ingegneristico e architettonico

Realizzata in 365 giorno, la Y-40 viene considerata un capolavore sia di architettura che di ingegneria. Ecco alcune delle caratteristiche principali:

  • Ha una profondità record di 42.15 metri (come se fosse un palazzo di 13 piani;
  • Viene utilizzata l’acqua termale che sgorga a crica 85 gradi che viene raffrddata per l’utilizzo a 32-34 gradi;
  • Utilizzando l’acqua a queste temperature si abbassano anche i costi per mantenere la piscina calda visto che la temperatura dell’acuq è già calda;
  • Il volume della vasca è di 4300 metri cubi di acqua;
  • La superficie è di 21 per 18 metri e ha diverse profondità: -1,3m, -5m, -6m, -8m, -10m, -12m, -15 e -42,15m;
  • è l’unica al mondo che ha un percorso di 60 metri in grotte subacque, realizzate appositamente per corsi di speleosubacqueo.
  • Monta un sistema elettrico dotato di 24 km di cavi elettrici di cui uno sott’acqua, ha 460 punti di controllo e 65 sensori per la temperatura;
  • Ha un sistema idraulico di 14 km con una potenza di 292 Kw per il riscaldamento;
  • 1.5 km sotterraneo per la distribuzione dell’acqua e 100 punti di immissioni di acqua;
  • controllo e dosaggio automatico dei prodotti di disinfezione.

Opportunità di turismo nel territorio

Da quando la piscina Y-40 è stata inaugurata (maggio 2014), a Montegrotto Terme è stato registrato un aumento significativo di turisti, sportivie e non, che arrivano da tutto il mondo.

La Y-40 si trova nel parco dell’Hotel Terme Millepini, una delle 90 strutture con stabilimento termale interno delle Terme Euganee, a quattro stelle e dotato, oltre che di piscine termali e SPA, di una grande sala congressi e ristorante.

Le Thermae Abano Montegrotto sono riconosciute in tutto il mondo come una area per la salute preventiva in Europa, proprio grazie a queste acque salsobromoiodiche abbassate alla temperatura di 36°C e riconosciute come antidolorifiche fin dai tempi dei Romani, dei quali rimangono numerosi reperti archeologici nel centro città.

Y-40 ed esercitazioni su sicurezza

La Y-40 viene utilizzata anche per fare esercitazioni professionali, diverse forze militari, sia armati che ausiliari utilizzano la Y-40 per l’educaizone acquatica e speleosubacquea per il soccorso della persona.

Le forze militari che utilizzano la Y-40 sono:

  • Arma dei Carabinieri;
  • Aeronautica Militare;
  • Croce Rossa Italiana;
  • Esercito Italiano;
  • Guardia di Finanza;
  • Marina Militare;
  • Polizia di Stato;
  • Protezione Civile;
  • Soccorso Alpino e Speleologico;
  • Vigili del Fuoco.

Oltre alle forze armate nazionali, anche alcuni corpi europei utilizzano la Y-40 per le esercitazioni e, dal 2019, anche l’Esercito degli Stati Uniti d’America.