Quotazione dell’oro usato: come valutarla

Il valore dell’oro con quotazioni relative alla borsa, si riferiscono al metallo nella sua forma più pura quindi oro 24kt, il valore si calcola misurando il peso in grammi oppure in Once Troy. Si tratta di oro differente da quello che compone la gran parte di gioielli che tutti hanno in casa, spesso infatti questi sono costituiti da una lega realizzata unendo altri metalli.

Questo avviene soprattutto per dare più consistenza all’oro che risulta essere un metallo troppo morbido per essere lavorato da solo creando gioielli. Per tale ragione la maggior parte dei gioielli che si credono composti da oro giallo sono invece creati in una lega più resistente.

Quello che si deve verificare, quindi, è la quantità di oro contenuta nella composizione, per fare questo si seve controllare la punzonatura, ossia la sigla stampata sull’oggetto che indica esattamente la purezza dell’oro. La cifra impressa può essere in millesimi o in carati.

Qual è la quotazione dell’oro usato

Quando si parla di carato si intende un doppio significato: unità di misura della massa del materiale prezioso e indicatore di purezza del metallo giallo. Più è alto il numero di carati e maggiore è la quantità di oro presente nel gioiello. Quando si stima un oggetto composto in oro si dice che si fa la caratura oltre a valutare la quotazione dell’oro in borsa. Per determinare il prezzo dell’oro usato, quindi, si deve prendere a riferimento la quotazione attuale della borsa riguardo l’oro usato, tale valore è in continua mutazione e viene determinato due volte al giorno presso la Borsa di Londra.

Il valore dell’oro usato può anche variare a seconda della tipologia di metallo con il quale è stato legato. Questo cambia di parecchio il suo valore in quanto i metalli hanno tutti delle valutazioni differenti. Si deve sempre essere aggiornati sull’andamento della quotazione della borsa inglese per poter stabilire un prezzo adeguato quando si deve valutare un gioiello usato in oro.

Oro quotato in sterline e lingotti

Accade spesso di voler vendere l’oro che si ha in casa per soddisfare un desiderio o per la necessità di avere immediatamente denaro cash. Quando si ha questa intenzione, solitamente si procede prima di tutto cercando di capire quale sia il prezzo giusto per la vendita. In questo modo ci si sente più sicuri sapendo cosa chiedere e cosa spetta per lo scambio. Tuttavia, oltre a essere informati sulle quotidiane quotazioni del metallo giallo, si deve conoscere la caratura e quindi la purezza dell’oggetto.

La differenza di quotazione dell’oro lavorato in gioielli, oro in monete oppure in lingotti è dovuta alla caratura dell’oro. Una volta stabilita la caratura si procede a misurare il peso dell’oggetto e in base a quello si ottiene il valore reale. L’oro rappresenta anche una solida forma d’investimento per questo il mercato del metallo giallo non va mai in crisi in quanto si può acquistare sapendo che si potrà sempre rivendere a un prezzo maggiore. L’oro non si svaluta mai al contrario dei gioielli che, essendo usati, possono presentare graffi e opacizzazione del metallo.

Per questo motivo sono molte le persone che richiedono lingotti d’oro, trasformando i gioielli o acquistandoli come forma d’investimento, come accade anche nel compro oro di Catania Orofollia.com. Spesso succede che arrivino clienti che vogliono rivendere i loro lingotti d’oro che possono essere più o meno puri e si deve quindi verificare la caratura. In conclusione, il punto Compro oro si può aprire facilmente e in breve tempo e con costi limitati.