Perché è importante il ruolo del secondo fotografo nel matrimonio

Negli ultimi anni nel mondo del wedding lo stile fotografico di reportage ha preso molto piede nel mondo, diventando una delle richieste principali da parte degli sposi per il proprio servizio fotografico matrimoniale.

La tendenza da parte delle coppie più giovani è quella di voler raccontare il giorno delle proprie nozze in maniera più naturale possibile, riducendo al minimo le foto in posa che orami sono percepite come un qualcosa di passato (anche se non è sempre così, un bravo fotografo sa come ottenere il massimo da ogni scatto).

Con il diffondersi del fotoreportage di matrimonio è entrata in gioco una seconda figura professionale, sia il servizio video che quello fotografico non vengono più svolti da un solo operatore ma da due fotografi e due videomaker.

Se volete leggere consigli utili o volete vedere degli esempi di servizi in stile reportage vi consigliamo di fare un salto sul sito dei fotoreporter di matrimonio dello studio Entire For Wedding.

Perché è divento importate il ruolo del secondo fotoreporter?

Il fotoreportage, come detto prima, si pone l’obbiettivo di raccontare l’intera giornata degli sposi in tutte le sue sfaccettature in maniera più naturale possibile e soprattutto da diversi punti di vista.

Se un fotoreporter è concertato a riprendere lo scambio delle fedi, non riesce molto probabilmente ad immortalare le emozioni degli invitati, le espressioni commosse dei genitori o i sorrisi degli amici.

È proprio per questo motivo che il secondo fotografo diventa fondamentale, per riuscire a raccontare il giorno del matrimonio non solamente dal punto di vista degli sposi ma dalle emozioni di ognuno degli invitati.

Il secondo operatore video

La presenza di un secondo operatore diventa molto importante e quasi imprescindibile quando gli sposi richiedono anche il video del proprio matrimonio.

Il videomaker al montaggio necessita di inquadrature specifiche per creare un racconto che sia fluido e allo stesso tempo mantenga l’attenzione dello spettatore con degli stacchi che si possono ottenere solo lavorando in due.

Durante la cerimonia religiosa, bisogna anche tenere in considerazione il regolamento della Chiesa che non permette assolutamente di passare tra l’altare ed il banchetto degli sposi, facendo diventare quindi la presenza di un secondo operatore obbligatoria.

Nel mondo video, oltra al secondo operatore esiste anche la figura del operatore drone o dronista. Soprattutto negli ultimi è molto frequente vedere volare un drone durante il matrimonio, questo dona al vostro servizio video un punto di vista mozzafiato e unico.

Prima di acquistare un servizio video drone vi consigliamo di leggere bene il regolamento dell’ENAC per capire se si può volare vicino alla chiesta e nella location che avete scelte, eviterete multe salate!

I dettagli del matrimonio

Il secondo fotografo si occupa inoltre, di fotografare tutti i dettagli del vostro matrimonio, in modo particolare al ricevimento e l’allestimento della sala.

Dopo la cerimonia infatti gli sposi con il fotografo ed il videomaker si dirigeranno verso la location per lo shooting mentre la seconda equipe si avvantaggerà andando al ricevimento dove, avendo a disposizione la sala appena allestita, fotograferanno e riprenderanno tutti i dettagli a cui avrete dato attenzione: il tableau, i segnaposto, l’allestimento dei tavoli, i centritavola, ecc.

Se avete scelte per il vostro matrimonio anche il servizio PhotoBooth allora all’interno della location sarà presente probabilmente una persona in più dedicata a scattare foto simpatiche o a intrattenere i vostri ospiti.
Il servizio Photo booth durante il matrimonio è una moda americana che negli ultimi anni ha preso molto piede anche da noi, un’idea carina per divertire i propri ospiti allestendo un piccolo spazio con gadget ed accessori simpatici ed eccentrici. Proprio per questo potete predisporre un servizio fotografico anche per loro, per lasciare ad amici e partenti un ricordo della vostra giornata.