Avviso cookie! Istruzioni per l’uso se hai un sito web

Navigando in rete, ti è capitato di imbatterti in frequentissimi “avviso di cookie”, in cui ti viene chiesto se accettarli o rifiutarli, concedendo l’autorizzazione al trattamento dei tuoi dati personali. Il 25 maggio 2018 la Commissione Europea ha adottato un importante regolamento per rafforzare la protezione dei dati personali dei cittadini degli Stati membri, noto come General Data Protection Regulation (GDPR). Per quanto i cookie siano citati in poche righe delle 88 pagine del documento, vi è un importante riferimento in merito: si parla di dati personali quando i cookie sono in grado di identificare un individuo.

Ma procediamo con ordine: cosa c’è da sapere per utenti e amministratori di siti web sui cookie? In questo articolo ti spiegheremo cosa sono i cookie, cosa c’è da sapere sull’argomento, sia per i navigatori della rete, sia per chi gestisce siti web per non incorrere in severe sanzioni, previste dal GDPR.

1. Cookie: che cosa sono

I cookie (letteralmente dall’inglese “biscotto”) sono dei piccoli file di testo che vengono scaricati sul tuo browser quando visiti un sito internet e trasmessi al server ogni volta che rivisiti il sito. Una sorta di ricevuta certificante la tua visita sul sito. Possiamo distinguere due tipi di cookie sulle base delle funzioni che essi svolgono: tecnici e di profilazione o tracciamento.

I primi raccolgono dati statistici, come quelli di Google Analytics e compaiono prima dei cookie in cui ci viene chiesto di dare il consenso all’autorizzazione dei dati personali. I secondi, tramite i quali ci viene chiesto di dare il consenso, invece raccolgono informazioni relative all’utente su cui successivamente vengono realizzati banner pubblicitari personalizzati che ci compaiono durante la navigazione in rete. Con i cookie di profilazione si ottiene il tracciamento online dell’utente.

2. Posso eliminare i cookie?

La continua apparizione di cookie è spesso scocciante e percepita come invasiva dall’utente. Esistono delle soluzioni per non vederli più, premettendo che esclusione dell’utilizzo dei cookie, talvolta può compromettere l’usabilità del sito stesso. Una di queste soluzioni è “I don’t care about cookies”, un’estensione per browser di facile installazione scaricabile dalla rete, compatibile con Firefox e con Chrome, meno funzionante invece con Explorer e Safari. Installata l’estensione, non compariranno i messaggi per accettare i cookie, nascondendoli ma non accettandoli direttamente.

L’Articolo 17 del GDPR prevede il diritto all’oblio, cioè il diritto dell’utente di chiedere la cancellazione dei propri dati personali in presenza di specifici motivi elencati nell’articolo, come nel caso in cui non siano più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati. Per un approfondimento più dettagliato, rimandiamo al testo del Regolamento al citato Articolo 17.

3. Cookie policies: per il mio sito di cosa ho bisogno?

Se invece gestisci un sito, è importante che tu sia aggiornato in materia di trattamento dei dati personali, e sapere quali sono gli strumenti da adottare, al fine di una corretta applicazione del regolamento europeo ed evitare spiacevoli sanzioni. In termini di cookie policy, Iubenda è un plug-in affidabile e molto diffuso che puoi installare ad un prezzo annuale di 19 Euro. Compatibile con Google Analytics, attraverso Iubenda viene creata una schermata specifica per raccogliere i consensi forniti dagli utenti, espressi singolarmente attraverso un click o scrollando la pagina. Il tool garantisce agli utenti la revoca del consenso precedentemente dato al momento della prima visita.

Con Iubenda potrai inserire il codice nell’ “head” di tutte le pagine, visualizzare l’informativa breve attraverso il banner e bloccare i cookie di tracciamento prima del consenso fornito dall’utente. Oltre alle voci standard, potrai aggiungerne di ulteriori più specifiche sulla base delle finalità e degli scopi del tuo sito. Visitando il sito di Iubenda avrai una descrizione precisa del suo funzionamento. Infine, per avere una preparazione maggiormente completa in materia, ti consigliamo di consultare un legale o fonti specifiche come lo stesso regolamento GDPR per avere informazioni più sicure per quanto riguarda gli obblighi derivanti dal trattamento dei dati personali.