Anello di fidanzamento: regole di comportamento e curiosità

Esistono degli oggetti che si legano indissolubilmente ad un preciso momento della tua vita. Se vivi un rapporto sentimentale pieno di gioie e soddisfazioni, allora forse è arrivato il momento di scegliere un anello di fidanzamento a regola d’arte. Questo accessorio vanta molteplici sfaccettature che fanno il paio con delle regole di comportamento che vanno rispettate nel migliore dei modi. Ragion per cui, se stai pensando di comprarne uno per stupire il tuo partner e farlo felice, è necessario curare alcuni particolari essenziali per la buona riuscita del tutto. In questo modo, il tuo anello di fidanzamento avrà un valore sentimentale senza eguali.

Anello di fidanzamento: buone norme e consigli

Decidere di acquistare un anello di fidanzamento prevede, innanzitutto, la stima di un budget specifico. La tradizione e il galateo suggeriscano che la spesa in tal senso deve essere pari o superiore ad uno o due stipendi mensili. Tuttavia questa norma ormai non è più rigidamente seguita anche perchè dipende dalla disponibilità economica effettiva di ogni persona: inoltre ormai non si regalano più solo ed esclusivamente solitari in diamanti, ma si può optare anche per alcune alternative con rubini, zaffiri o smeraldi per esempio. La cosa più importante è stupire e rendere felice il tuo partner, conoscendo bene i suoi gusti.

Un altro aspetto da tenere d’occhio è lo stile che preferisce la tua fidanzata. Osservare i gioielli che sfoggia abitualmente ti dà la possibilità di andare a colpo sicuro. Se sei un buon osservatore riuscirai anche a capire se la tua fidanzata ti lancia dei messaggi subliminali su un anello di fidanzamento piuttosto che un altro. Così sai già su cosa puntare per dimostrarti attento e premuroso.

La scelta della pietra va fatta senza montatura. Se opti per il diamante, attieniti alle cosiddette 4 C (Cut, Carat, Colour e Clarity) per comprenderne il valore. Con un budget risicato, vira soprattutto sulla purezza e sul colore. Infine, scegli la montatura tra lavorazioni artigianali o trame dal design unico e innovativo.

Presta particolare attenzione anche ai certificati dell’anello di fidanzamento. Contare su delle attestazioni che dimostrino l’autenticità dell’accessorio scelto impreziosisce ulteriormente il tuo acquisto finale e ti rende sicuro della qualità dei materiali e del pregio. Rivolgiti, pertanto, ad un gioielliere di fiducia, così potrai verificare anche quelle condizioni legate al cambio o ad un eventuale diritto di recesso.

Per quanto riguarda le misure, sappi che il galateo impone che l’anello vada indossato all’anulare sinistro. Se hai dei dubbi sulla misura il consiglio è quello di portare con te un anello che la tua partner già utilizza.

Anello di fidanzamento: curiosità

Regalare un anello di fidanzamento è un rito che ha delle origini antichissime. Pensa che ai tempi dei Faraoni donare un anello equivaleva ad augurare al destinatario una vita eterna. Con i Romani, invece, ci fu un cambio repentino che portò l’anello ad essere il simbolo per eccellenza per festeggiare il matrimonio. Nel 1215, Papa Innocenzo III decise, poi, che questo gioiello poteva essere visto come la consacrazione di un periodo di attesa che precedeva le nozze.

A questo punto ti chiederai perchè all’anello di fidanzamento è associato il diamante? Fu merito dell’imperatore Massimiliano I d’Asburgo se l’anello con diamante è diventato un must da esporre sia prima che dopo le nozze: egli lo regalò a Maria di Borgogna come pegno d’amore. In più, l’oggettiva durezza del diamante è una chiara metafora della solidità di un legame sentimentale destinato a durare per sempre.

Le curiosità relative all’anello di fidanzamento attingono anche da alcune abitudini che riguardano soprattutto il genere femminile. Per esempio, secondo alcuni studi comportamentali una donna contempla il proprio anello milioni e milioni di volte in tutta la sua vita. Se poi sei superstizioso c’è una tradizione che vede l’acquisto, in contemporanea, di anello di fidanzamento e fedi nuziali come un evento in grado di generare un’enorme sfortuna.

Leggi anche l’articolo: Errori da evitare nel processo di acquisto