Mad Men: Person To Person

Idealmente qualsiasi serie potrebbe andare avanti in eterno o, almeno, finché l'eroe della storia non muore, e anche in quel caso ci sono svariati trucchi per riportarlo indietro. Questo per dire che — come disse una volta Orson Welles (e come ci ha ricordato Mara la volta scorsa) — se volete il lieto fine (qualsiasi fine in realtà) ciò dipende, ovviamente, da dove interrompete la storia. Oppure, nel caso di Mad Men, con cosa interrompete la storia, per esempio uno spot della Coca Cola. The Leggi tutto...
Mad Men_7x12_Lost Horizon2

Mad Men – 7×12 – Lost Horizon

Direttamente connessa alla precedente Time & Life, Lost Horizon è l’episodio della fine delle illusioni, degli slittamenti tra pragmatismo e nostalgia, e dell’addio a una casa, amata-odiata, rimaneggiata e ricombinata nel nome e negli spazi tante di quelle volte da divenire a volte irriconoscibile. Eppure la SC&P è indubbiamente casa, per i suoi abitanti che e a maggior ragione per Roger, che lì dentro ci è praticamente nato e cresciuto, e Peggy, che lì ha scoperto di cosa poteva Leggi tutto...
mad men 7x11

Mad Men – 7×11 – Time & Life

What’s in a name? Cos’è un nome? Don Draper consola Roger Sterling e al contempo si fa beffe della sua tragedia citando Shakespeare col sorriso amaro sulle labbra: lui lo sa bene, quanto conta un nome, quanto rapidamente si può abbandonarne uno per abbracciarne un altro. Sintetizzando: Oh Dick, perché sei tu Don? In una puntata che più weineriana non si può – di folgorante nitore narrativo, di molteplici strati interpretativi che si celano dietro le linee composte di una serie dalla confezione Leggi tutto...
mad men 7x10

Mad Men – 7×10 – The Forecast

Cosa desideri dal futuro? È la domanda che anima il decimo episodio dell’ultima stagione di Mad Men. Una domanda che si ripete ossessiva, martellante. A porsela è Don, che non sapendo come rispondere la girerà ai suoi colleghi. Cosa desideri dal futuro? Non è un caso che Don, e quindi pure la serie, se lo chieda proprio adesso. Adesso che Don si è riappropriato del suo posto nell’agenzia, che il suo secondo matrimonio è ufficialmente finito, adesso che il suo terribile segreto è stato Leggi tutto...
Better Call Saul

Better Call Saul: An Origin Story

Il 29 settembre del 2013 andava in onda "Felina" il series finale di uno show televisivo che ha costretto agli straordinari il termine “capolavoro”, messo alle corde la nostra morale, consegnato Vince Gilligan - e i personaggi da lui creati - alla gloria eterna e riaperto la caccia a Lindelof che si è visto opporre il finale di Breaking Bad quale esempio di come concludere coerentemente una storia senza tradire la storia stessa, né le aspettative del pubblico: se gli spettatori debbano avere Leggi tutto...
Comedy_central

Upfront(almente) – Stagione 2014/2015 – Via cavo e Web [1/2]

Dopo le liste ragionate della tv generalista e l'introduzione di Mamma HBO, passiamo a raccogliere tutti i progetti seriali in corso nella stratosfera (ok, in America). Abbiamo sondato il web e raccolto tutte le novità della prossima stagione, alcune delle quali, purtroppo e per fortuna, non ce la faranno. Troverete tutto in rigoroso e vigliacco ordine alfabetico, con i classici colori colmi di simpatico pregiudizio e grassetti vari per quelle già confermate. Tenetevi forte e idratatevi costantemente, Leggi tutto...
7x07

Mad Men – 7×07 – Waterloo

Non è la morte che spaventa tutti ma il suicidio, un trucchetto messo in pratica da Lane Pryce qualche stagione fa e da Don l'anno scorso, anche se solo in termini lavorativi. Ted Chaough ci va vicino in questo episodio, gettando il suo areoplano malinconico fuori dal quadro della realtà e da tutti i significanti che definiscono la scena del business pubblicitario, e la cosa manda tutti fuori di testa. Perché? La risposta è semplice: il suicidio, soprattutto nelle sue incarnazioni simboliche, Leggi tutto...
mad men 7x06

Mad Men – 7×06 – The Strategy

Di non aver lasciato niente, di non avere nessuno. Mad Men si potrebbe riassumere interamente così, nelle poche parole strappate da Peggy a Don in uno di quei rari momenti di onestà, quando il velo si strappa e per un attimo intravediamo cosa si nasconde dietro. E ciò che si nasconde dietro è la semplice e banale paura che alimenta ogni desiderio umano: quella di non essere ricordati, di restare da soli. Eppure se scaviamo ancora un po’ e grattiamo via l’impalpabilità di un’affermazione Leggi tutto...
mad men 7x05

Mad Men – 7×05 – The Runaways

Blowing smoke è un episodio della quarta stagione di Mad Men che ricordo molto bene, perché toccò a me recensirlo. In quella recensione, scrissi che in Don ravvisavo dei tratti che mi facevano pensare a un personaggio alla Hemingway, per il suo dolore esistenziale e per il suo “titanismo”. Non per nulla in The summer man, sempre nella stagione 4, Don affermava di voler scalare il Kilimangiaro. In Blowing smoke Don affrontava a modo suo l’abbandono della Lucky Strike, scrivendo una lettera Leggi tutto...
don draper

Mad Men – 7×04 – The Monolith

È un caso, ma è difficile non vederci di più. Quando avevo chiesto di recensire il quarto episodio neanche conoscevo il titolo e ritrovarmi qui a scrivere di The Monolith mi riempie insieme di eccitazione e di ansia.  Non solo perché Kubrick è – con Leone – il regista che più ammiro e 2001: Odissea nello spazio uno dei film della mia personale top cinefila, ma soprattutto perché considero Weiner il Kubrick della televisione contemporanea, per competenza, ossessione per il particolare Leggi tutto...
7x03

Mad Men – 7×03 – Field Trip

"Nostalgia [...] it's a time machine. It let's us travel the way a child travels, around and around, and back home again, to a place where we know are loved" Anche senza l'esplicito riferimento al "carousel" da parte di Ken Cosgrove avrei istintivamente ripensato, nel corso della puntata, al pitch di Don per la Kodak non appena sentito "I wish it was yesterday" di Bobby: il tornare indietro con la mente sotto la spinta del desiderio di recuperare, rivivendo, il soggiorno in un luogo emotivo del Leggi tutto...
7x02

Mad Men – 7×02 – A Day’s Work

È venerdì 14 febbraio 1969: è San Valentino e a Madison Avenue, come ogni giorno, non c’è tempo per l’amore. Di cosa ci occupiamo a Madison Avenue il giorno di San Valentino? Non serve ripescare il pilot della serie per ricordarci che l’amore romantico l’hanno inventato proprio lì, dove nell’aria frizzante del febbraio newyorkese la festa degli innamorati è solo la più grande vetrina per la mercanzia, e il profumo delle rose è quello di “un funerale italiano”. Il tempo è denaro, Leggi tutto...
ratings

A Week In Ratings Light – Settimane 14-25 aprile

Come di consueto una veloce guida alla lettura degli ascolti. Eccoci tornati dalla pausa pasquale per l'ultimo appuntamento con A Week In Ratings prima degli upfronts previsti per la seconda settimana di maggio. Quindi rapida occhiata agli ultimi sviluppi e poi a  risentirci direttamente per commentare il palinsesto ufficiale del prossimo autunno. Ultime previsioni nei rispetti delle serie il cui destino ancora non è stato stabilito. Per la CW The 100 stacca The Tomorrow People e Star-Crossed Leggi tutto...
7x01

Mad Men – 7×01 – Time Zones

Nel pilot di Mad Men, Smoke Gets in Your Eyes, la cinepresa scivola dolcemente in un locale fumoso, costeggia il bar affollato e, muovendosi di traverso, bordeggia verso sinistra chiudendo sulla figura di Don Draper di spalle, come dire: la faccia di un uomo che fugge è la sua nuca. In Time Zones, la premiere di questa stagione finale dello show, la cinepresa scivola indietro allontanandosi dal primissimo piano di Freddy Rumsen che, inizialmente, sembra rivolgersi dritto all'obiettivo: in realtà, Leggi tutto...
ratings

A Week In Ratings Light – Settimana 6-11 aprile

Come di consueto una veloce guida alla lettura degli ascolti. Questa settimana partiamo dal via cavo. D'altronde è cominciato o no Game of Thrones? Eccome se è cominciato. La premiere ha registrato ascolti record non solo rispetto alla serie, ma per la HBO, portandosi a casa il miglior risultato (più di 6 milioni di spettatori e 3.6 di rating) dal finale di The Sopranos del 2007. Il canale perciò non ci ha pensato due volte a rinnovare la hit series per, beh, proprio due volte: quinta e sesta Leggi tutto...
the walking dead 4x16

The Walking Dead – 4×16 – A

Un viaggio turbolento la quarta stagione di The Walking Dead. A fronte di una prima parte fallimentare, tra noia (il contagio), false deviazioni (l'arco del Governatore) e nonsense (l'attacco alla prigione), sintesi meno ispirata fra l'era Darabont e quella Mazzara, la seconda metà ha imboccato una direzione convincente. Con i cali e gli inciampi tipici della serie, sia chiaro, soprattutto negli episodi incentrati su personaggi mediocri come Maggie, Glenn e il trio d'assalto composto dal bullo, Leggi tutto...
ratings

A Week In Ratings Light – Settimana 23-28 marzo

Come di consueto una veloce guida alla lettura degli ascolti. Marzo ci saluta ribadendo lo scontato. Intanto la ABC dà notizia della cancellazione di Mind Games e Once Upon a Time In Wonderland, il primo rimosso dalla programmazione e il secondo che si concluderà con il suo series finale il prossimo giovedì. Come già detto, niente di inaspettato: entrambe le serie hanno viaggiato sotto il punto di rating, chiudendo i giochi quasi subito. Surviving Jack, la novità comedy FOX della settimana, Leggi tutto...
ustv-the-walking-dead-s04e15-still-02

The Walking Dead – 4×15 – Us

Volevate un parere? Oggi ve ne diamo ben 4, ognuno riassunto in circa 800 caratteri a distanza di un giorno dalla trasmissione della puntata. Si chiamano minicap e ne vedrete parecchi in futuro su Serialmente. #BraveNewSerialmente Lisa C: La parte più carina dell’episodio (meglio: l’unica parte carina dell’episodio) è quella è quella che coinvolge Carl, Rick e Michonne sulle rotaie. Dura due minuti scarsi, e tutto il resto è noia. Lodevole, per così dire, il tentativo di provare a Leggi tutto...
ratings

A Week In Ratings Light – Settimana 16-21 marzo

Come di consueto una veloce guida alla lettura degli ascolti. Un'altra settimana è passata e nuovi rinnovi sono stati ufficializzati. La NBC mette finalmente nero su bianco il rinnovo di Parks and Recreation per una settima stagione, a cui aggiunge quelli di Chicago Fire, Grimm e Chicago P.D., i suoi drama più solidi al momento subito dopo The Blacklist, già confermato. Sempre sul network del pavone, le premiere domenicali di Believe e Crisis non impressionano in positivo: la prima dagli Leggi tutto...
Carol

The Walking Dead – 4×14 – The Grove

Tutto inizia e finisce sulle rotaie. Sin dalla cornice c’è, in The Grove, il senso di un movimento circolare che allude all’eterno ciclo della vita così come a un percorso che non trova salvezza né riscatto di fronte a chi inconsciamente si ostina a non voler vedere. Non è un caso se il cold open si consumi in un breve flashforward che con la sua forza onirica eppure vividissima anticipa il tema e l’evento scatenante di tutto l’episodio. The Grove risolve finalmente l’eterno problema Leggi tutto...