the book was better natale

The book was better. Regali natalizi per amici seriali

Lo sapete che giorno è oggi? Esatto, il 25 novembre: manca un mese al Natale, la data che sancisce il conto alla rovescia verso il pranzo coi parenti e la replica di "Miracolo sulla Trentaquattresima strada". C'è gente che sta organizzando regali, cenoni e tombolate dall'inizio autunno, ma adesso anche i cronici ritardatari e i Natalofobi sentiranno suonare un campanello d'allarme. La crisi, il consumismo, il vero spirito cristiano della Natività: quale che sia la vostra posizione, prima o Leggi tutto...
costumes

Un costume per ogni serie

Quando ero bambino, in Argentina, guardavo avidamente Alf, Supercar e La casa nella prateria. Sono stati un po' il mio imprinting seriale. Da allora c'è sempre stata almeno una serie tv ad accompagnarmi: da X-Files (nonostante la qualità delle ultime stagioni fosse a metà tra il ma chi l'ha scritta 'sta cosa? e il boh, Mastrota è più interessante) a Gilmore Girls, da Breaking Bad a The Shield (che è, e non ammetto dissensi, la miglior serie di sempre). L'elenco è potenzialmente infinto, meglio Leggi tutto...
the affair evidenza

A proposito di pilot. Quattro chiacchiere riguardo le novità dell’autunno.

Con le giornate che si accorciano e le pubblicità di Natale di nuovo in tv, è tempo di fare il bilancio delle novità seriali dell’autunno. Visto che qui si ama discutere e avere punti di vista diversi, Giovanni, Mara ed Elisa si sono riuniti davanti a una tazza di tè (virtuale) confrontandosi sulle nuove serie di questa stagione televisiva. Giovanni: Allora ragazze, vi avviso subito: io ho visto tutto, tutti e 25 i pilot. Network, via cavo, piattaforme varie. Tutto. Perché non ho una vita. Leggi tutto...
rustin cohle

True Detective: Le Accuse di Plagio Rivolte a Nic Pizzolatto

Se Nic Pizzolatto avesse concesso un tocco di British humour all'antinatalismo di Rust non si sarebbe trovato a rendere conto di accuse di plagio ma Rust cita - verbatim o parafrasando - Thomas Ligotti autore di weird fiction, venerato dai suoi lettori ("cult author" la definizione ricorrente) ma semisconosciuto ai più almeno fino a qualche mese fa quando ha raggiunto quel tipo di fama che solitamente solo la morte riesce a dare (copertura mediatica, corsa dei lettori a dimostrare di essere estimatori Leggi tutto...
marvel can't fail

Piovono supereroi. Ma con un certo stile.

Sapevate che fino al 2020 sono previsti 33 film tratti da supereroi dei fumetti? Non solo Marvel, anche DC/Warner Bros., Fox, Sony. Una media di un film ogni due mesi, per i prossimi cinque anni. Figata o brivido terrore raccapriccio? Non che sia una frequenza così terrificante, in realtà, ma il rischio di nausea è elevato. Troppa roba forse, e dal grande si sta allargando al piccolo schermo, Agents of S.H.I.E.L.D. ne è un esempio, così come Gotham o Arrow. Ce n’è bisogno? Abbiamo ancora Leggi tutto...
battlestar galactica

They Had a Plan: 10 anni fa, l’inizio di Battlestar Galactica e il suo realismo sci-fi

Hybrid: Throughout history, the nexus between man and machine has spawned some of the most dramatic, compelling, and entertaining fiction. 3x01, The Passage Come dar torto all’ibrido, anche se sembra recitare frasi a casaccio con voce monotona e sguardo perso nel vuoto. Da Metropolis a Blade Runner, passando per Philip K. Dick, di esempi se ne possono fare a secchiate, e una delle opere migliori in questo campo ha appena compiuto 10 anni: il 18 settembre 2004 andava in onda 33, il primo episodio Leggi tutto...
fox new nbc

Mutamenti nell’ecosistema tv: Fox Is the New NBC

Sembrava ieri che la NBC, messa alle strette dalla scellerata gestione di Jeff Zucker-Ben Silverman-Angela Bromstad, eliminava lo slot delle 10 dal palinsesto serale per occuparlo con il Tonight Show di Jay Leno, in un tentativo di tamponare la grossa crisi di ascolti che ebbe l'unico risultato di rendere chiara a tutti la salute cagionevole della NBC. Ma non era ieri, bensì il 2009 e da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. La tv è cambiata (la crescita del Live +3 e +7, Netflix Leggi tutto...
outlander preview

Scozia indipendente e scozzesi da sposare: Outlander sì, no o guilty pleasure?

Qui su Serialmente non solo teniamo il polso della situazione in campo televisivo, ma siamo costantemente affacciati su un mondo che cambia confini e abbatte barriere. Stavolta però gli scozzesi hanno deciso di rimanere fedeli al secondo royal baby in arrivo e di non attentare alla vita di Elisabetta II facendola morire di crepacuore. Il Regno ancora Unito si tiene quindi la Scozia e l'Union Jack nella sua interezza, a fronte di importanti concessioni quali un concorrente scozzese da Leggi tutto...
tgw social

Social TV: Twitter vs Tumblr

Siete lì a guardare il vostro show - al pc, su tablet, in tv, non importa - ma sempre pronti a condividere via social le vostre impressioni, pronti a cercare su Tumblr lo screencap, la gif, il meme definitivo della puntata o della serie che vi interessa. Ecco, questa in soldoni è la Social TV: ma vediamo meglio - e in modo più analitico grazie anche alla comparazione tra due show "The Good Wife" e "Supernatural" e alla loro presenza su twitter e tumblr - di cosa si tratta grazie all'articolo Leggi tutto...
truebloodmostrologia

True Blood: la mostrologia completa

In sette anni, sette stagioni e ottanta episodi True Blood ci ha mostrato 1) truculenza: Russell Edgington docet 2) sangue in svariate modalità: sintetico, umano, fatato o vampiresco (in quest’ultimo caso, dotato anche di una comoda applicazione multiuso: curativa, evasiva, disinibitoria/attrattiva nei confronti del vampiro da cui proviene) 3) il torso di Jason aka carne umana e non, quanta più possibile: come non ricordare all’alba della quarta stagione Eric e Sookie che per un minuto intero Leggi tutto...
finchenoncalailbuio

True Blood, le origini: il primo capitolo di Finché non cala il buio

Abbiamo rivangato brutti ricordi del finale, che è riuscito a mandare completamente in vacca una serie il cui perno posava sull'eccesso. Oggi proviamo a ricordare come True Blood è iniziato: da un libro –poi saga firmata da Charlaine Harris, autrice estremamente prolifica – narrato attraverso lo sguardo della southern belle Sookie, cameriera telepatica. I romanzi, pubblicati in Italia da Fazi a partire dal 2007, vanno letti con le stesse lenti indossate per la serie tv: quelle che cancellano Leggi tutto...
true blood final season

It sucked: il peggio dell’ultima stagione di True Blood

Non so se l’avete notato, ma va un sacco di moda fare le liste. Buzzfeed ne ha una sezione apposita, mentre tutti i vostri contatti di Facebook da giorni non fanno che stilare compulsivamente top ten di libri, film, serie, nomi, cose, animali, città, risate di Nicolas Cage, morti di Sean Bean, casate di Westeros, marche di scaldabagno preferite. A volte, la difficoltà sta nell’arrivare a 10, più spesso il problema è proprio circoscrivere a 10 un mare magnum di possibilità. Ecco, la lista Leggi tutto...
dnr

Do Not Resuscitate: 5 serie da non rianimare

Ormai se non resuscitate non siete nessuno. Dopo aver depredato saghe letterarie, fumetti e film, dopo aver spostato serie da un canale all’altro e da un paese all’altro, dopo aver realizzato remake e sequel e prequel e sequel di prequel di serie più o meno famose, l’ultima moda della tv è riportare in vita show morti e sepolti. Arrested Development, 24, tra poco Heroes e The Comeback: insomma, se le idee originali in tv sono diventate frequenti come gli unicorni sulla tangenziale (ma insomma, Leggi tutto...
Its_all_real

Immersi nelle storie: la Lost Experience

«Cosa succede quando gli spettatori si appropriano di pezzi di trama e cominciano a raccontarli a modo loro?», scrive Frank Rose, esplicitando una domanda a cui negli anni su questo sito sono state date, involontariamente e inconsapevolmente, moltissime risposte. Quando si parla di Lost, quando lo si ricorda nell'ottica dell'impatto che ha avuto più che dei singoli elementi di trama, non si può tralasciare quel gigantesco mindfuck mondiale che è stata la Lost Experience, un'esperienza crossmediale Leggi tutto...
LOST 22-9-2014

22 settembre 2004. BREAKING: Disperso il volo Oceanic 815.

Il 22 settembre 2004 sulla ABC andò in onda la prima puntata di Lost. A dieci anni di distanza abbiamo deciso celebrare l'evento a modo nostro. Non con una lista dei migliori/peggiori episodi o dei personaggi più amati/odiati, non elencando i suoi possibili eredi seriali e nemmeno rinfocolando il flame sul finale. Quel che faremo invece è condividere con voi pensieri e testimonianze che partendo da Lost vanno ad abbracciare l'ultimo decennio di serialità, ciò che separa gli spettatori che Leggi tutto...
the book was better sleepy_evidenza

The book was better – suggerimenti di lettura per telespettatori “delusionali”

Settembre è finalmente cominciato, la stagione degli esordi televisivi è alle porte con una valanga di episodi pilota da ispezionare. Compito improbo a cui siamo chiamati ogni autunno, per costruirci il nostro palinsesto personale, un equilibrio sostenibile tra vita sociale e passione telefilmica, tra serie del cuore e novità a cui dare una possibilità. Se è vero che il numero di esordi che si trasformano in serie imperdibili non sembra cresce allo stesso ritmo di quello degli episodi pilota Leggi tutto...
the leftovers

The Leftovers, il punto e il punto interrogativo

Il 2% è una percentuale ridicol . Per una pianticella da balcone può trattarsi di una foglia, per una margherita più o meno di un petalo, per u  film diciamo dei titoli di coda. Una frazione dimenticabile, una scio chezza  Certo, se al cinema la proiezione si interrompesse saltando la sequenza dei titoli finali quantomeno ci porremmo delle domande: il proiettore si è rotto? Il proiezionista è dovuto correre al bagno? Da quando il   nema a adottato questa politica così spietata? Senza  mbra Leggi tutto...
italia_evidenza

C’è anche un po’ d’Italia – stagione 2013/2014

Con l'aumento della popolarità delle serie televisive made in USA allo stereotipo americano derivato dal grande schermo, dai prodotti di consumo e dalla letteratura si è via via affiancato quello, sempre in trasformazione, derivato dalle serie tv. In alcuni casi memorabili, quando la qualità è eccelsa e tutto va per il verso giusto, è attraverso questo stesso media che gli americani hanno saputo buttare il cuore oltre l'ostacolo, guidandoci alla scoperta di quello che sta dietro lo stereotipo Leggi tutto...
the good wife - peter and alicia florrick

The Good Scandal

Fin dalle sue premesse The Good Wife è uno show fortemente radicato nell'attualità politica sociale ed economica, non ho dubbi che tra dieci anni molte delle sue puntate saranno chiamate in causa nei dibattiti di riesame degli accadimenti attuali (Doma, Copyright, Social Network, ecc.), ma l'incipit, pur muovendo le mosse da un fatto di cronaca politica - lo scandalo Spitzer che nel 2008 ha portato alle dimissioni dell'allora Governatore dello Stato di NY -  non ha in sé i crismi della novità Leggi tutto...