7x07

Mad Men – 7×07 – Waterloo

Non è la morte che spaventa tutti ma il suicidio, un trucchetto messo in pratica da Lane Pryce qualche stagione fa e da Don l'anno scorso, anche se solo in termini lavorativi. Ted Chaough ci va vicino in questo episodio, gettando il suo areoplano malinconico fuori dal quadro della realtà e da tutti i significanti che definiscono la scena del business pubblicitario, e la cosa manda tutti fuori di testa. Perché? La risposta è semplice: il suicidio, soprattutto nelle sue incarnazioni simboliche, Leggi tutto...
mad men 7x06

Mad Men – 7×06 – The Strategy

Di non aver lasciato niente, di non avere nessuno. Mad Men si potrebbe riassumere interamente così, nelle poche parole strappate da Peggy a Don in uno di quei rari momenti di onestà, quando il velo si strappa e per un attimo intravediamo cosa si nasconde dietro. E ciò che si nasconde dietro è la semplice e banale paura che alimenta ogni desiderio umano: quella di non essere ricordati, di restare da soli. Eppure se scaviamo ancora un po’ e grattiamo via l’impalpabilità di un’affermazione Leggi tutto...
mad men 7x05

Mad Men – 7×05 – The Runaways

Blowing smoke è un episodio della quarta stagione di Mad Men che ricordo molto bene, perché toccò a me recensirlo. In quella recensione, scrissi che in Don ravvisavo dei tratti che mi facevano pensare a un personaggio alla Hemingway, per il suo dolore esistenziale e per il suo “titanismo”. Non per nulla in The summer man, sempre nella stagione 4, Don affermava di voler scalare il Kilimangiaro. In Blowing smoke Don affrontava a modo suo l’abbandono della Lucky Strike, scrivendo una lettera Leggi tutto...
don draper

Mad Men – 7×04 – The Monolith

È un caso, ma è difficile non vederci di più. Quando avevo chiesto di recensire il quarto episodio neanche conoscevo il titolo e ritrovarmi qui a scrivere di The Monolith mi riempie insieme di eccitazione e di ansia.  Non solo perché Kubrick è – con Leone – il regista che più ammiro e 2001: Odissea nello spazio uno dei film della mia personale top cinefila, ma soprattutto perché considero Weiner il Kubrick della televisione contemporanea, per competenza, ossessione per il particolare Leggi tutto...
7x03

Mad Men – 7×03 – Field Trip

"Nostalgia [...] it's a time machine. It let's us travel the way a child travels, around and around, and back home again, to a place where we know are loved" Anche senza l'esplicito riferimento al "carousel" da parte di Ken Cosgrove avrei istintivamente ripensato, nel corso della puntata, al pitch di Don per la Kodak non appena sentito "I wish it was yesterday" di Bobby: il tornare indietro con la mente sotto la spinta del desiderio di recuperare, rivivendo, il soggiorno in un luogo emotivo del Leggi tutto...
7x02

Mad Men – 7×02 – A Day’s Work

È venerdì 14 febbraio 1969: è San Valentino e a Madison Avenue, come ogni giorno, non c’è tempo per l’amore. Di cosa ci occupiamo a Madison Avenue il giorno di San Valentino? Non serve ripescare il pilot della serie per ricordarci che l’amore romantico l’hanno inventato proprio lì, dove nell’aria frizzante del febbraio newyorkese la festa degli innamorati è solo la più grande vetrina per la mercanzia, e il profumo delle rose è quello di “un funerale italiano”. Il tempo è denaro, Leggi tutto...
7x01

Mad Men – 7×01 – Time Zones

Nel pilot di Mad Men, Smoke Gets in Your Eyes, la cinepresa scivola dolcemente in un locale fumoso, costeggia il bar affollato e, muovendosi di traverso, bordeggia verso sinistra chiudendo sulla figura di Don Draper di spalle, come dire: la faccia di un uomo che fugge è la sua nuca. In Time Zones, la premiere di questa stagione finale dello show, la cinepresa scivola indietro allontanandosi dal primissimo piano di Freddy Rumsen che, inizialmente, sembra rivolgersi dritto all'obiettivo: in realtà, Leggi tutto...
mad men 6x13

Mad Men – 6×13 – In Care Of

Chi è Don Draper? La risposta è, alla resa dei conti, molto semplice. Don Draper è Tony Soprano. Non è lo stesso uomo ma lo stesso personaggio. E, soprattutto, è lo stesso meccanismo narrativo: un cliffhanger "portatile". Ogni stagione di Mad Men chiude i battenti chiudendo sempre tutti i suoi archi narrativi ma lascia invariabilmente Don in bilico sul ciglio di un burrone. Tony Soprano è diventato Tony Soprano gradualmente, passando da un personaggio all'interno di una storia a un personaggio Leggi tutto...
the quality of mercy

Mad Men – 6×12 – The Quality Of Mercy

Il titolo che cita Il Mercante di Venezia di Shakespeare mi ha procurato non pochi problemi al fine di ricavare la chiave di lettura della puntata unicamente perché mi ero concentrata sul termine "mercy" - misericordia - quando in realtà il verso, il monologo di Porzia, puntano a descrivere la natura della misericordia, una natura che attiene al divino e che proprio per questa sua peculiarità avvicina l'uomo a Dio, una natura che rende l'elargizione della misericordia una benedizione per il ricevente Leggi tutto...
mad men 6x11

Mad Men – 6×11 – Favors

Se ancora ci fosse qualcuno che non l'avesse capito, i personaggi di Mad Men non sono belle persone. E questa settimana ci troviamo di fronte all'ennesimo episodio in cui li vediamo dimenarsi tra le proprie insicurezze e conseguenti fatal flaws. Non c'è un briciolo di genuinità nei loro gesti, tutto si svolge in vista di un obiettivo che non è quello sperato. Come rivela (per una volta) senza sofisticherie il titolo, filo conduttore è quello del “favore”. Un pretesto che ci regala una Leggi tutto...
Mad Men_6x10_A Tale of Two Cities

Mad Men – 6×10 – A Tale of Two Cities

Le due città in questione sono i due poli su cui si fonda l'immaginario nordamericano dell'epoca: la consueta New York e la Los Angeles della controcultura, che la sta scalzando dal piedistallo di “centro dell'universo” su cui Roger non si rassegna a smettere di porla. "A Tale of Two Cities" è un episodio di trasferte, spostamenti, inediti posizionamenti, tra le gerarchie (e i grattacieli) verticali di New York e il take it easy orizzontale di Los Angeles.   A New York. «It's a revolt!» Mentre Leggi tutto...
mad men 6x09 the better half

Mad Men – 6×09 – The Better Half

Limoni negati, ritorni di fiamma, coppie scoppiate e tantissima gente che ci prova: anche i pubblicitari hanno un cuore, sicuramente hanno l'ormone, ed ecco che la puntata in stile Dawson's Creek di Mad Men si manifesta in tutta la sua frenesia di amorosi sensi, per la gioia di tutti noi shipper testardi che ci nascondiamo sotto la patina di intellettualoidi fan di Matthew Weiner. The Better Half fin dal titolo ci propone il suo tema portante, quello della metà migliore, intesa come dolce metà Leggi tutto...
don

Mad Men – 6×08 – The Crash

Molti sono quelli rimasti spiazzati di fronte all’ottavo episodio di Mad Men, molti quelli che hanno espresso – frettolosamente – un giudizio poco convinto. Lo smarrimento deriva dalla particolare struttura di The Crash, che potremmo definire uno speed-episode: d’altronde, se i nostri personaggi hanno messo piede nel ’68 anche la scrittura ne prende atto, realizzando una narrazione diversa. L’aggancio, come sempre, è alla storia (e Storia): un cocktail di un sovraddosaggio di vitamine Leggi tutto...
mad men - 6x07 - man with a plan

Mad Men – 6×07 – Man with a Plan

È il mattino dopo la fusione alla Sterling Cooper Draper Pryce Cutler Gleason Chaough S.p.A e i soci, dopo l'euforia iniziale, stanno lentamente realizzando cosa significa questa unione. Perché, come dice il mio professore di management, per fare un'impresa di successo serve un numero di soci dispari inferiore a due e quella azienda, come dimostra il nome provvisorio che ho inventato, di soci ne ha veramente troppi. Qualcuno deve dominare per poter stabilire un equilibrio, e nessuno sembra intenzionato Leggi tutto...
Mad Men For Immediate Release

Mad Men – 6×06 – For Immediate Release

Una serie di decisioni affrettate si susseguono nella destrezza di una realizzazione curatissima, facendo già sentire questo episodio di Mad Men come un classico. Il titolo stesso impone un sentimento di urgenza che risponde alle necessità di tempi incerti. A differenza della prima manciata di episodi, For Immediate Release è un racconto di eventi, più che insieme frammentario di sottotesti, che convergono in un game-change finale. L’attenzione al dialogo di Matthew Weiner rimane fermissima, Leggi tutto...
Mad Men - 6x05 - The Flood

Mad Men – 6×05 – The Flood

Così perì ogni carne che si muoveva sulla terra: uccelli, bestiame, fiere, rettili di ogni sorta striscianti sulla terra e tutti gli uomini. Tutto quello che era sulla terra asciutta ed aveva alito di vita nelle sue narici morì. E tutti gli esseri viventi che erano sulla faccia della terra furono sterminati: dall'uomo fino al bestiame ai rettili e agli uccelli del cielo; essi furono sterminati dalla terra e non scampò che Noè con quelli che erano con lui nell'arca. Genesi, 7 (21-23) Oh, mamma. Senza Leggi tutto...
mad men 6x04

Mad Men – 6×04 – To Have and to Hold

“Everybody’s scared there. Women crying in the ladies’ room, men crying in the elevator”. E’ un quadro della Sterling Cooper Draper etc. lapidario e abbastanza veritiero, quello tratteggiato da Dawn parlando dell’agenzia alla sua amica. Everybody’s scared, perché non ci si può fidare di nessuno, perché basta che gli altri vedano uno spiraglio di debolezza e allora benvenuti ad Animal planet, verrai azzannato se non addirittura fatto fuori, come ci ricorda il breve accenno di Dawn Leggi tutto...
mad men 6x03

Mad Men – 6×03 – Collaborators

Nel finale della premiere della sesta stagione di Mad Men il creatore Matthew Weiner ha ripreso la stessa identica tecnica narrativa già adoperata nel primissimo episodio della serie, ma non per segnare un ritorno alle origini del personaggio di Don Draper, quanto invece la sua totale regressione. Dopo il tentativo di cambiamento che la figura di Megan aveva innescato, Don è sprofondato di nuovo nel loop delle sue due vite concentriche, stavolta in piena consapevolezza. Nel finale del pilot Dick Leggi tutto...
mad-men

Mad Men – 6×01/02 – The Doorway

Midway in our life's journey, I went astray from the straight road and woke to find myself alone in a dark wood. Per i primi sette minuti, le uniche parole che sentiamo pronunciare dalla voce di Don sono i primi versi dell'Inferno di Dante. Segue solo silenzio, e gestualità da marito in vacanza, come il lungo spot di un matrimonio in cui la star non è più lui. Poi... – What branch? – Army. Questa stagione sarà una guerra. Del resto ci ritroviamo in una selva oscura. È l'alba Leggi tutto...
mad-men-season-finale

Mad Men – 5×13 – The Phantom

La felicità, l'amore, quei due concetti astratti che spesso non s'incontrano. La morte, quel concetto che invece incontra tutti gli altri e che ha vestito come un guanto questo capolavoro di stagione. Mad Men denuncia, in ogni inquadratura, un'inesorabilità che non è solo del tempo che passa: è la costante eventualità dell'errore umano, di quel passo che, in un senso o nell'altro, sembra poter incidere su un generico risultato, sul quadro più ampio dell'azione e della reazione. È una serie Leggi tutto...