true blood final season

It sucked: il peggio dell’ultima stagione di True Blood

Non so se l’avete notato, ma va un sacco di moda fare le liste. Buzzfeed ne ha una sezione apposita, mentre tutti i vostri contatti di Facebook da giorni non fanno che stilare compulsivamente top ten di libri, film, serie, nomi, cose, animali, città, risate di Nicolas Cage, morti di Sean Bean, casate di Westeros, marche di scaldabagno preferite. A volte, la difficoltà sta nell’arrivare a 10, più spesso il problema è proprio circoscrivere a 10 un mare magnum di possibilità. Ecco, la lista Leggi tutto...
dnr

Do Not Resuscitate: 5 serie da non rianimare

Ormai se non resuscitate non siete nessuno. Dopo aver depredato saghe letterarie, fumetti e film, dopo aver spostato serie da un canale all’altro e da un paese all’altro, dopo aver realizzato remake e sequel e prequel e sequel di prequel di serie più o meno famose, l’ultima moda della tv è riportare in vita show morti e sepolti. Arrested Development, 24, tra poco Heroes e The Comeback: insomma, se le idee originali in tv sono diventate frequenti come gli unicorni sulla tangenziale (ma insomma, Leggi tutto...
Its_all_real

Immersi nelle storie: la Lost Experience

«Cosa succede quando gli spettatori si appropriano di pezzi di trama e cominciano a raccontarli a modo loro?», scrive Frank Rose, esplicitando una domanda a cui negli anni su questo sito sono state date, involontariamente e inconsapevolmente, moltissime risposte. Quando si parla di Lost, quando lo si ricorda nell'ottica dell'impatto che ha avuto più che dei singoli elementi di trama, non si può tralasciare quel gigantesco mindfuck mondiale che è stata la Lost Experience, un'esperienza crossmediale Leggi tutto...
LOST 22-9-2014

22 settembre 2004. BREAKING: Disperso il volo Oceanic 815.

Il 22 settembre 2004 sulla ABC andò in onda la prima puntata di Lost. A dieci anni di distanza abbiamo deciso celebrare l'evento a modo nostro. Non con una lista dei migliori/peggiori episodi o dei personaggi più amati/odiati, non elencando i suoi possibili eredi seriali e nemmeno rinfocolando il flame sul finale. Quel che faremo invece è condividere con voi pensieri e testimonianze che partendo da Lost vanno ad abbracciare l'ultimo decennio di serialità, ciò che separa gli spettatori che Leggi tutto...
the book was better sleepy_evidenza

The book was better – suggerimenti di lettura per telespettatori “delusionali”

Settembre è finalmente cominciato, la stagione degli esordi televisivi è alle porte con una valanga di episodi pilota da ispezionare. Compito improbo a cui siamo chiamati ogni autunno, per costruirci il nostro palinsesto personale, un equilibrio sostenibile tra vita sociale e passione telefilmica, tra serie del cuore e novità a cui dare una possibilità. Se è vero che il numero di esordi che si trasformano in serie imperdibili non sembra cresce allo stesso ritmo di quello degli episodi pilota Leggi tutto...
the leftovers

The Leftovers, il punto e il punto interrogativo

Il 2% è una percentuale ridicol . Per una pianticella da balcone può trattarsi di una foglia, per una margherita più o meno di un petalo, per u  film diciamo dei titoli di coda. Una frazione dimenticabile, una scio chezza  Certo, se al cinema la proiezione si interrompesse saltando la sequenza dei titoli finali quantomeno ci porremmo delle domande: il proiettore si è rotto? Il proiezionista è dovuto correre al bagno? Da quando il   nema a adottato questa politica così spietata? Senza  mbra Leggi tutto...
italia_evidenza

C’è anche un po’ d’Italia – stagione 2013/2014

Con l'aumento della popolarità delle serie televisive made in USA allo stereotipo americano derivato dal grande schermo, dai prodotti di consumo e dalla letteratura si è via via affiancato quello, sempre in trasformazione, derivato dalle serie tv. In alcuni casi memorabili, quando la qualità è eccelsa e tutto va per il verso giusto, è attraverso questo stesso media che gli americani hanno saputo buttare il cuore oltre l'ostacolo, guidandoci alla scoperta di quello che sta dietro lo stereotipo Leggi tutto...
the good wife - peter and alicia florrick

The Good Scandal

Fin dalle sue premesse The Good Wife è uno show fortemente radicato nell'attualità politica sociale ed economica, non ho dubbi che tra dieci anni molte delle sue puntate saranno chiamate in causa nei dibattiti di riesame degli accadimenti attuali (Doma, Copyright, Social Network, ecc.), ma l'incipit, pur muovendo le mosse da un fatto di cronaca politica - lo scandalo Spitzer che nel 2008 ha portato alle dimissioni dell'allora Governatore dello Stato di NY -  non ha in sé i crismi della novità Leggi tutto...
scambio 2

Offerta del giorno: scambiamo una serie nuova per una vecchia!

Un’altra stagione televisiva alle porte e noi tutti qui in fibrillazione per le miriadi di novità interessanti che ci attendono nell’autunno. Tantissime. Mamma mia. Roba proprio incredibile che levati proprio. Solo che no. Parliamone. Delle nuove serie in partenza giusto un paio ci hanno incuriosito e l’esperienza ci insegna che neanche di quelle c’è da fidarsi troppo, perché potrebbero svaccare dopo la sigla o essere cancellate alla prima interruzione pubblicitaria! E allora, quando Leggi tutto...