month-november

Con il Natale è alle porte termina così la prima parte dell’attuale stagione televisiva, ed è l’occasione perfetta per un primo resoconto generale.
Se a settembre eravamo partiti tra fuochi d’artificio e premiere ben accolte dal pubblico (grande seguito per Agents of S.H.I.E.L.D., Sleepy Hollow e The Blacklist, buoni debutti per The Crazy Ones, The Millers, The Goldbergs e The Michael J. Fox Show), a tre mesi di distanza ci troviamo di fronte una situazione molto meno positiva: delle citate novità solo The Blacklist si è mantenuto a livelli alti, mentre il resto è calato parecchio e velocemente, primo fra tutti il flop di Agents of S.H.I.E.L.D.
In generale la situazione dei network che pareva godere di lieve miglioramento all’inizio della stagione è di nuovo ricaduta, dimostrando il declino in atto nell’intero sistema tv. Se la NBC è il bersaglio preferito per chi discute di crisi della televisione, in realtà è pure il canale che se la cava meglio assieme alla CBS, tra il football domenicale e The Voice. Certo, il giovedì è il buco nero della sua programmazione, ma il resto della settimana non se la cava male considerata la competizione. Nonostante un lunedì più in salute rispetto al 2012 grazie a Sleepy Hollow, la FOX è peggiorata rispetto allo scorso autunno, soprattutto ora che X-Factor registra ascolti minimali e le serate di animazione domenicale e del martedì comedy sono ai minimi storici. Il network che però risulta al momento più compromesso è la ABC, l’unico a non godere del football domenicale a risollevare la media di ascolti settimanale e quello per cui i prodotti di maggior successo sono vecchi e ogni anno più deboli, fatta esclusione per Scandal.
Chi invece nel suo piccolo macina ascolti è la CW, che dopo la sua trasformazione in network di supereroi e superpoteri ha recuperato una salute persa negli ultimi anni: tra Arrow, Supernatural, The Vampire Diaries e The Originals, la CW si porta a casa ottimi risultati per tre serate su cinque di programmazione. Certo, ha ancora il lunedì da aggiustare, e nel midseason ci prova sostituendo Hart of Dixie (spostato al venerdì) e Beauty and The Beast (in hiatus da marzo a tempo indeterminato) e piazzando la novità Star-Crossed seguita da The Tomorrow People, che al momento brucia più della metà del lead-in di Arrow. Al suo posto al mercoled’ andrà The 100, sul quale il network sembra puntare molto.

E per quanto riguarda il via cavo? Se i risultati clamorosi di The Walking Dead, Sons of Anarchy e American Horror Story sembrano suggerire una condizione più rigogliosa per i cable channel, la verità è un’altra: se è vero che gli ascolti aumentano, allo stesso tempo le sottoscrizioni, ovvero ciò che fa campare l’ecosistema del via cavo, hanno subito un pericoloso arresto, anche colpa dell’avvento del ben più economico e pratico Netflix. In other news, Showtime ha deciso di rinnovare Episodes per una quarta stagione ancor prima della trasmissione della terza, mentre ha annunciato che la prossima settima stagione di Californication sarà l’ultima.
In conclusione, per vivere bene e non limitarsi a sopravvivere (per quanto poi?) il sistema televisivo ha bisogno di apportare modifiche profonde, tentare una rivoluzione, ma nessuno sa ancora verso cosa.
E ora passiamo ad analizzare le singole giornate della settimana.

Domenica

Alla domenica non c’è troppo da festeggiare, o almeno così sembrano dirci i risultati di ABC e FOX. Sul network della Disney in particolare, quelli che neanche troppo tempo fa erano prodotti che vantavano un certo seguito, ossia Once Upon a Time e Revenge, sono ora dei mediocri performer, mentre l’ennesima novità, Betrayal, è destinata a una fine prematura. Stazionaria, se non in lieve crescita, la situazione della CBS e della coppia The Good Wife-The Mentalist, probabilmente aiutata dagli importanti sviluppi narrativi all’interno di ciascuna delle due serie. In questo quadro al ritorno dalle olimpiadi invernali la NBC si getterà nella mischia con i nuovi Crisis e Believe. Che sia il momento migliore per fare la propria mossa?
Sul via cavo, The Walking Dead della AMC termina la metà della quarta stagione con il solito gigantesco ascolto, sebbene in deciso calo rispetto ai numeri esorbitanti della premiere. Su HBO Boardwalk Empire lascia il posto al canto del cigno di Treme, entrambi in linea con i risultati dell’anno scorso (buono il primo e invisibile il secondo), e le novità Getting On, Hello Ladies e Ja’mie: PSG passano inosservate. Su Showtime resta ottima la tenuta di Homeland, mentre Masters of Sex registra un seguito coerente con le prime stagioni di una novità del canale. Witches of the East End è un medio performer per Lifetime, cosa che gli concede una seconda stagione.

The Good Wife, The Mentalist, Homeland
Boardwalk Empire, Treme, Witches of the East End, Masters of Sex
Once Upon a Time, Revenge, Betrayal, The Simpsons, Bob’s Burgers, Family Guy, American Dad, Getting On, Hello Ladies, Ja’mie: PSG

Lunedì

The Voice e The Blacklist tengono banco senza sorprese. Non resta che vedere come se la caverà The Blacklist a gennaio senza l’ausilio del talent. Dopo essersi sbarazzati di We Are Men e aver rimescolato le collocazioni, le comedy della CBS (How I Met Your Mother, 2 Broke Girls, Mike & Molly, Mom) reggono bene, ma purtroppo non aiutano Hostages, destinato a non tornare per una seconda stagione. Dopo una buona partenza, il cambio Bones-Almost Human non ha affatto aiutato la FOX e nemmeno Sleepy Hollow, più debole rispetto a ottobre. Sulla ABC prosegue il calo di Dancing with the Stars, mentre resta più o meno stabile Castle. Per la CW questa è una delle poche serate fallimentari, con Hart of Dixie stazionario (ma che dovrebbe sopravvivere grazie alla possibilità della syndacation) e Beauty and the Beast, la cui fine è praticamente certa.
Sul via cavo niente da riportare se non il football.

2 Broke Girls
How I Met Your Mother, Mike & Molly, Mom, The Blacklist, Castle, Hart of Dixie, Beauty and the Beast
Hostages, Almost Human, Sleepy Hollow

Martedì

Indovinate chi guida la serata? The Voice ovviamente, seguito a ruota dall’intera programmazione CBS, con NCIS, NCIS LA e Person of Interest, quest’ultimo in grado di togliere a Chicago Fire della NBC lo scettro dello slot delle 10 (almeno per quanto riguarda i network drama, come vedremo tra poco). Sul fronte ABC, la serata si è rapidamente appiattita dopo che Agents of S.H.I.E.L.D., eccezion fatta per il “picco” di due settimane fa, è calato fino a toccare un record negativo lo scorso martedì: se non fosse per la condizione generale del canale di certo il suo rinnovo sarebbe sempre meno certo. Non va tanto meglio a The Goldbergs e nemmeno lontanamente a Trophy Wife. La serata comedy del martedì FOX è ormai un capitolo chiuso, con New Girl e Brooklyn Nine-Nine a guidare una fila mediocre che si chiude con i risultati insoddisfacenti di Dads e The Mindy Project. Benissimo invece la CW, che grazie a The Originals e Supernatural si porta a casa il risultato migliore degli ultimi cinque anni.
Sul via cavo Sons of Anarchy della FX termina la stagione sovrastando la competizione dei network per quasi pareggiare in rating con NCIS della CBS. Su MTV resta solida la tenuta di Awkward, rinnovato per una quarta stagione completa.

The Originals, Supernatural, Person of Interest, Sons of Anarchy
NCIS, NCIS LA, New Girl, Brooklyn Nine-Nine, The Goldbergs, Awkward
Dads, The Mindy Project, Chicago Fire, Agents of S.H.I.E.L.D., Trophy Wife

Mercoledì

Serata priva di particolari exploit, con la CBS che emerge con facilità grazie a Survivor (rinnovato per la stagione 2014-15), Criminal Minds e CSI, nonostante il calo fisiologico per una serie ultradecennale. La ABC vede i primi inciampi a seguito dell’indebolimento di Modern Family e The Middle e il disastroso fallimento di Back in the Game e Super Fun Night, mentre Nashville resta in bilico sull’orlo del precipizio. La NBC galleggia sui risultati mediocri di Revolution e Law & Order: SVU. X-Factor della FOX invece annega. Sulla CW Arrow è più forte che mai, ma The Tomorrow People non riesce a stargli dietro.
Sul via cavo American Horror Story di FX resta in ottima forma, così come South Park di Comedy Central.

Arrow, American Horror Story
South Park, Revolution, Law & Order: SVU, Criminal Minds, CSI
The Middle, Back in the Game, Modern Family, Super Fun Night, Nashville, The Tomorrow People

Giovedì

The Big Bang Theory mantiene il primato non solo per quanto riguarda gli ascolti della settimana, ma in generale l’intera produzione seriale dei network. Purtroppo il resto della serata sulla CBS non si dimostra all’altezza, con The Millers, The Crazy Ones, Two and Half Men ed Elementary che seguono con grande distacco. Per la ABC è Scandal la gallina dalle uova d’oro, oltre a essere il drama di maggior successo al momento sui canali generalisti dopo strappato a Grey’s Anatomy lo scettro del giovedì sera. Once Upon a Time in Wonderland resta un vero fiasco. Su The CW The Vampire Diaries è in calo, ma si mantiene su numeri simili rispetto ad Arrow, The Originals e Supernatural, mentre Reign al momento sembra avere più chance di tornare l’anno prossimo rispetto a The Tomorrow People. Passiamo ora alle note dolenti. Fatta eccezione per l’enorme successo di The Sound of Music della settimana scorsa, il giovedì della NBC è un buco nero, con il flop della coppia Sean Saves the World-The Michael J. Fox Show e Parks and Recreation e Parenthood con l’acqua alla gola. È improbabile che la NBC stravolga la serata nel corso della stagione, ma di certo questi risultati chiudono definitivamente un’epoca decennale per il canale del pavone, quella del giovedì che un tempo accoglieva Friends, Seinfield, E.R. Su FOX l’accoppiata X-Factor-Glee va a fondo, ma se per il talent pare davvero finita (cosa che creerebbe un grosso buco per il prossimo autunno) Glee se la cava grazie al doppio rinnovo della scorsa primavera.
Sul via cavo, White Collar e Covert Affairs di USA Network mostrano i primi segni di cedimento e su TBS il nuovo Ground Floor non decolla ancora.

The Big Bang Theory, Scandal, The Vampire Diaries, Reign, Elementary, Parenthood
Once Upon a Time In Wonderland, Grey’s Anatomy, The Millers, The Crazy Ones, Two and a Half Men, Glee, Parks and Recreation, Sean Saves the World, The Michael J. Fox Show, White Collar, Covert Affairs, Ground Floor

Venerdì

Su FOX Bones compie con successo il suo spostamento al venerdì dimostrandosi all’altezza dei due migliori performer della serata, ovvero Grimm della NBC e Hawaii Five-0 della CBS. Sempre per FOX, CBS e NBC, Raising Hope non ha molte speranze di proseguire, Blue Bloods si mantiene bene, ma Dracula è sceso parecchio rispetto al suo debutto. Su ABC Last Man Standing regge ancora, mentre The Neighbors è in condizioni critiche. Chiudiamo con la CW che saluterà presto The Carrie Diaries, non confermato a stagione completa e de facto cancellato, e Nikita, ufficialmente alla sua ultima stagione.

Bones
Hawaii Five-0, Grimm, Blue Bloods, Last Man Standing
The Neighbors, Raising Hope, Dracula, The Carrie Diaries, Nikita

Rinnovi

American Horror Story (FX)
The Killing (Netflix)
Hell on Wheels (AMC)
Witches of the East End (Lifetime)
Longmire (A&E)
The Blacklist (NBC)
Episodes (Showtime)

Cancellazioni

Necessary Roughness (USA Network)
Low Winter Sun (AMC)
Californication (Showtime)

Conferme

Sean Saves the World (NBC)
The Originals (The CW)
The Tomorrow People (The CW)
Reign (The CW)
Awkward (MTV)

Partenze

The Assets (ABC): 2 gennaio
Killer Women (ABC): 7 gennaio
Intelligence (CBS): 7 gennaio
Psych (USA Network): 8 gennaio
Helix (Syfy): 10 gennaio
Shameless
 (Showtime): 12 gennaio
Episodes (Showtime): 12 gennaio
House of Lies (Showtime): 12 gennaio
Being Human (Syfy): 13 gennaio
Bitten (Syfy): 13 gennaio
Suburgatory (ABC): 15 gennaio
The Following (FOX): 19 gennaio
Rake (FOX): 23 gennaio
House of Cards (Netflix): 14 febbraio
Star-Crossed (The CW): 17 febbraio
Dallas (TNT): 24 febbraio
Mixology (ABC): 26 febbraio
Suits (USA Network): 6 marzo
Resurrection (ABC): 9 marzo
Mind Games (ABC): 11 marzo
The 100 (The CW): 19 marzo

(Fonti: TvbytheNumbersTHR)

Giovanni Di Giamberardino

Giovanni Di Giamberardino (aka Rei) nasce qualche tempo fa da qualche parte. Ora, come un qualunque altro laureato italiano ex-corsista del RAI Script di sceneggiatura, complotta per la conquista del mondo e la distruzione dell’umanità. Ha scritto un libro che si intitola La marcatura della regina in uscita a luglio 2012 in libreria e in ebook. PS Qualcuno di nome Alice dice che assomiglia a Jason Ritter. blog - tumblr - twitter.

More Posts - Website

Commenti
9 commenti a “A Month In Ratings – Novembre e dicembre 2013”
  1. jackson1966 scrive:

    Te l’ho già chiesto ma forse non lo sai anche tu, quando si potrà sapere qualcosa per Dracula, visto che il mio cuore piange per The Neighbors?
    Mi si spezza il cuore a dirlo, ma The Shield è noioso a morte (certo il picco di ascolto: due puntate fa è stata l’unica decente).
    Sai se The Beauty and the Beast avrà un finale di serie? (E’ il mio guilty pleasure personale)
    Su Masters of Sex, non so: le ultime puntate di deriva romantica tra i due protagonisti non mi entusiasmano molto.
    Pur rendendovi tutti felici per il calo (ridicolo a confronto di altre serie più blasonate ma va bene così) il mio TWD è il massimo negli ascolti: bene.

  2. Sephz scrive:

    Brooklynn99 fresco di due nomination ai Globes, e infatti piano piano anche dall’altra parte dell’oceano si stanno accorgendo che esiste! Così anche Master of Sex (che credo abbia fregato il posto a GoT)… che dire, quest’anno ci ho visto giusto? :D

  3. Lukes scrive:

    Master of Sex ha probabilmente fregato il posto a Mad Men…

    Per SHIELD, che continua a caracollare, credo che il maggior problema a questo punto siano i costi. Rispetto alle aspettative è un underperformer ma è superiore alla media di rete. Però è anche uno show piuttosto costoso.

    La gara tra Reign e Tomorrow People sembra volgere in favore del primo. Vista l’annata eccellente per la CW diversi show hanno la prossima stagione assicurata quindi mi chiedo quanti show alla prima stagione verranno effettivamente rinnovati. Credo però che la CW non abbia fretta ed ovviamente valuterà quando anche gli altri due nuovi saranno in gioco.

    Certo è impressionante pensare che la NBC aveva non molto tempo fa al giovedì roba come Friends e Seinfield!

  4. Ali scrive:

    Grandi pianti per The Carrie Diaries! uff

  5. @ jackson1966: Entro maggio. Ma in caso di rinnovo potrebbero anche annunciarlo a stagione terminata. Di certo più il tempo passa nel silenzio e meno la serie ha chance di tornare

  6. Daniela G. scrive:

    il finalone di sons of anarchy ha spaccato meritatamente gli ascolti del cable e pure parecchi cuori, ma ne parleremo appena esce la recensione. per il resto: che bello vedere the Killing tra i rinnovi.

  7. Tartaruga scrive:

    Grazie per l’articolo, completo, ben fatto e interessante.

  8. jackson1966 scrive:

    @ Giovanni Di Giamberardino:
    Scusa il ritardo: grazie mille. Quando hai tempo, m diresti se secondo te, vista la tua esperienza, ci sono speranze?

  9. bob69 scrive:

    Non riesco a capire come va, dopo il debutto boom, il mio amatissimo Sleepy Hollow, ok per il rinnovo non c’è problema visto che era stato rinnovato dopo un paio di episodi, ma ora? Sono ascolti davvero deludenti?

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.