season finale

The Good Wife – 4×22 – What’s In The Box?

Inizierei con un gentlemen’s agreement. Il finale di stagione è l’occasione per guardare indietro, da dove si era partiti, ma non ho intenzione di tornare, oltre questo incipit, sull’arco narrativo che ha coinvolto il marito di Kalinda: abbiamo dedicato recensioni, pensieri e commenti per rilevare quanto di sbagliato ci fosse nell’intera storia – a iniziare dalla scelta di Mark Warren – quanto una Kalinda non vada spiegata ma semplicemente messa in scena. Detto questo, conveniamo che il marito di Kalinda è un qualcosa che è accaduto davvero ma conveniamo, contestualmente, che la seconda parte è stata talmente superba che quella storyline sembra quasi un brutto sogno, di qualcun altro.

La quarta stagione è partita con la Lockhart&Gardner in piena lotta per la sopravvivenza: riduzioni, sacrifici, scontri interni con il trustee – un ottimo Nathan Lane – che  hanno dato modo di esplorare altri aspetti della conduzione di uno Studio ma, soprattutto, hanno generato gli eventi che si concretizzano in questo finale. La rivolta dei soci del quarto anno, a cui era stata prospettata la partnership unicamente per fare cassa, si è trasformata nella nascita di una nuova firm che, se in circostanze normali impensierirebbe la Lockhart&Gardner solo in relazione a quanti clienti porterebbe via loro,  adesso, con la decisione di Alicia di unirsi a Cary, rischia di diventare l’ennesima minaccia mortale per la salute della L&G. Ammesso esisterà ancora una Lockhart&Gardner.

La notte delle elezioni è, di fatti, arrivata portando a conclusione l’altro arco narrativo che si è spiegato nel corso degli episodi, rimodellando i rapporti personali e di forza tra i protagonisti: la campagna elettorale di Peter. La vittoria dell’ex procuratore consegna di fatto la carica di Giudice della Corte Costituzionale a Diane che lascerebbe lo studio mettendo Will nella condizione di trovare un nuovo name partner. Al di là di un altro socio a cui conferire l’onore del proprio nome nella hall, sappiamo che Will ha bisogno di un contraltare.  Nel corso degli anni il rapporto tra Will e Diane si è evoluto da opposizione interna – e non sempre silente – a un rapporto di piena stima e fiducia. Insieme, per una comunione d’intenti, una visione condivisa del futuro, e il collante dell’aver messo il lavoro al centro della loro vita, sono riusciti a riportare in vita lo Studio in fase “vedo una luce bianca” traghettandolo verso una rinascita economica. Con la dipartita di Diane, Alicia avrebbe naturalmente preso il posto di first lady sia in termini di prestigio – quel tipo di prestigio che porta più soldi e più influenza – grazie al marito Governatore, sia di guida compassata e responsabile. Ma adesso la forza del nome Florrick si sposta in una nuova attività che può già beneficiare dell’appoggio del problematico ma liquidissimo Colin Sweeny.

La Gardner&Nomedadefinire accuserebbe il colpo su due fronti: Diane porterebbe via con sé l’alto profilo etico, l’unanime considerazione professionale di cui Will non gode, e Alicia, come già detto, non solo la sua incontestabile bravura ma anche gli esponenzialmente accresciuti vantaggi del nome Florrick.  Mi chiedo se Diane rinuncerà in extremis alla nomina di Giudice per non assistere alla vanificazione del lavoro di una vita, o se riuscirà a indirizzare per il meglio le sorti dello studio anche a distanza, situazione che preferirei: non negatemi Diane sullo scranno. In realtà mi chiedo e mi diverto nel considerare quanti e quali possibili scenari possano aprirsi da questo momento in poi, senza considerare la nota da comedy horror che porta con sé il  pensiero di Sweeny  nuovo padrone di casa di Alicia. Per non tacere dell’intrico di vicende personali e sentimentali che si configurano a partire già da questo finale impreziosito da due giudici ormai iconici – giudice Abernathy, giudice “In my opinion” – e da un’amica della serie: Patty Nyholm.

The Blue box

La corte del giudice Abernathy ospita al suo interno una  blu box che, esattamente come il Tardis, it’s bigger on the inside: non contiene fisicamente solo schede elettorali ma, virtualmente, qualcosa di molto più grande: la vittoria di Peter su Kresteva. O viceversa. Il sospetto illecito rilevato da Zach in un seggio elettorale innesca una girandola notturna di convocazioni e mozioni. Come sempre la serie eccelle nel mostrare quanto dato un evento, i fatti che lo suffragano o lo smentiscono, sono materia malleabile nelle mani dei legali. Il serrato capovolgimento di fronte che porterà Alicia Diane e Will ad opporsi a Patty, successivamente a opporsi di nuovo a Patty ma a tesi invertite, per poi unire le forze contro il terzo incomodo convocato presso il giudice In My Opinion, testimonia la verve comica e ironica della serie difficilmente rintracciabile anche in comedy propriamente dette.

“She’s my Wife” “Then Give me a punch”

Come sempre accade in The Good Wife, anche quando gli eventi tendono verso un determinato risultato le situazioni che innescano si espandono sconfinando in altri ambiti. Nella corsa alla ricerca di informazioni, Kalinda scova il video che invaliderebbe l’ammissione dei voti, quasi tutti a favore di Peter. Will ha la prova che potrebbe far eleggere Peter Governatore o riportarlo al punto di partenza come semplice procuratore. La scena non è facilmente liquidabile come se tutta la questione riguardasse solo Alicia. Sì, anche. Il “She is my wife” di Peter dice esplicitamente proprio quello che Peter non può dire: “ama (solo) me”. Deve esibire non quello che Alicia prova per lui, ma quello che la tiene legata a lui: il senso del dovere, innanzi tutto. Nel gesto di Will c’è il voler ristabilire una parità con chi lo tratta con malcelato disprezzo: Peter gioca sporco, la sua rispettabilità è frutto della certezza di essere sotto la lente di ingrandimento. Will si gode questo momento: la carriera politica della persona che ha dato l’avvio a ciò che ha comportato la sua sospensione dipende ora da lui. Ma neanche per un momento ho pensato che Will non facesse quello che alla fine ha scelto di fare: proteggere la candidatura di Diane. Peter vince per un ampio margine, quei voti non sarebbero stati determinanti, ma la lealtà di Will l’ho vista nei confronti di Diane.

“We are the new Will and Diane” “I’m in”

Era una suggestione troppo attraente per essere lasciata lì, sospesa a mezz’aria. Cary è un personaggio che ha patito ripetuti maltrattamenti narrativi, costantemente in cerca di una collocazione – L&G, Procura, L&G bis – e continuamente infilato in storyline senza sbocchi. Sembrava in procinto di diventare il braccio destro di Peter ed eccolo relegato nello stanzino delle scope, salvo poi tornare alla L&G dove, di nuovo, torna a lottare per una scrivania: letteralmente. Ma dall’avvio di stagione, complice l’affiancamento forzato ad Alicia, una puntata dedicata al suo background famigliare, e finalmente l‘evoluzione di Cary iniziata lo scorso anno è stata portata a compimento. Cary è diventato un avvocato migliore trasformando l’ambizione subdola nella competitività propria di chi ha talento e spirito d’iniziativa, è diventato un uomo migliore imparando a stimare Alicia liberandosi dei modi di ragazzetto acrimonioso.

Per contro Alicia è di nuovo innamorata di Will. Non che abbia mai smesso, ma Saint Alicia con il suo senso del dovere, il bene dei figli e l’amore nei confronti di Peter era riuscita a silenziare la sua attrazione per Will. Ma ecco, mentre l’amore per Peter ha bisogno di essere puntellato da continui appelli al senso del dovere, l’innamoramento per Will diventa ingestibile anche in seguito a un bacio. Sarebbe riduttivo minimizzare i sentimenti di Alicia come semplice attrazione e non come qualcosa di più profondo che l’ha illusa per un attimo che il “bad timing” di Will si fosse manifestato durante i festeggiamenti di Peter. La decisione  presa da Alicia punta adesso all’emanciparsi completamente dalla guida di qualcuno, soprattutto di uno dei due uomini della sua vita, per essere lei la guida per i futuri soci e junior partners: la mancanza di quotidianità tra lei e Will, l’assenza di un legame professionale in cui lui era comunque inquadrabile come il capo, le diranno se e quanto il loro rapporto era sacrificabile. La perdita dei consigli di Diane e del paracadute spesso aperto da Kalinda le daranno la misura della sua crescita professionale e personale. Per quel che mi riguarda è dalla terza stagione che aspetto di vedere Alicia Cavanaugh, spero sia arrivato il momento.

FY a stagione e finale.

Fuck Yeah

Note

  • Se i King non riprenderanno esattamente da questo punto optando invece per una marcia indietro, mi riservo di tornare qui e convertire il FY in un Fuck.
  • Altro vincitore della serata: Cristian, il badante latin lover di Jackie. Incassa un assegno da 25k dollari, beffa Eli e Peter, provoca la rivolta di Jackie riassumibile con la frase preferita dalle adolescenti: It’s my life!
  • Alicia ha conservato la soundtrack portatile di John Noble: mi piace pensare a quest’oggetto come a una calamita per l’anima.
  • Will, alla fine, viene sempre lasciato solo. Alicia lo ha preso, lasciato, ritrovato lì a disposizione e di nuovo lasciato. Questa volta anche professionalmente. Inizio a credere che il titolo “The Good Wife” non sia un capolavoro di ironia ma semplicemente generi un fraintendimento: la vera good wife del titolo è Will.
  • L’intervista  potenzialmente spoilerosa di Vulture ai King.
  • Il giudice “in my opinione” ha, ovviamente, un nome da mortale: giudice Lessner.
  • Durante il contro interrogatorio di Will a Zach è evidente che Zach ne sia uscito anche lui un po’ innamorato di Will.
  • Completamente gratuito e svincolato dal contesto: Will.
  • Alicia, è ora di passare ai bicchieri da acqua per il vino rosso.
  • In puntata si parla di voto anticipato ovvero di early voting.
  • Il trasporto dell’urna all’interno della corte mi ha ricordato anche L’Arca dell’Alleanza di Indiana Jones.

Mara R.

Whedonverse.

142 Comments

  1. episodio fantastico, come sempre, che chiude una stagione leggermente inconclusiva (da aggiungere). La scena più bella, Diane, che intravede Will e Alicia, ma l’avrà mica capito cosa stavano facendo? Tanta delusione per gli ultimi minuti della puntata. Come sempre i figli di Alicia combinano qualcosa di estremamente inutile e stupido.
    Spero che nella 5 stagione concluderanno un po’ di storie, anche perchè sta diventato tutto ripetitivo. La scelta finale di Alicia è spiegabile con occhio non vede cuore non duole (lontano dagli occhi, lontano dal cuore), troppo tentata alla L&G! oppure troppo imbarazzante affrontare Diane e sviare su Cary? altro che the good wife, la chiameri the good sly!

    Rispondi

  2. Forse sarò ripetitiva, ma io veramente non ho mai visto una serie tv così curata in ogni minimo dettaglio come TGW. Ogni tassello è al posto giusto, ma non solo: ogni scena, ogni personaggio secondario, ogni comparsa è un capolavoro di sceneggiatura (quando non lo è anche di recitazione). Ogni abito, ogni inquadratura, ogni battuta… A prescindere dall’argomento della serie, che ovviamente potrebbe anche non piacere, credo che non esista un’altra serie così attenta al più microscopico e insignificante dei particolari. C’è una cura estrema con cui ogni puntata viene affrontata e questa è una cosa che non si può non notare a discapito di QUALUNQUE altra serie.

    Detto questo, condivido con la recensione e vi chiedo:
    ma solo io sono la polla che – da feroce appassionata in modo cieco e ossessivo della coppia Will-Alicia, forever team Will – è cascata come una stupida nella “trappola” finale e ha sperato fino all’ultimo secondo che la persona che Alicia stava aspettando fosse Will? (Non dico che non mi intrighi questo cambio di rotta con un nuovo firm, ma da inguaribile romantica mi si è fermato il cuore e l’attesa in cui Alicia è in casa e guarda l’orologio, si versa il vino etc mi è sembrata infinita…)

    PS: mi sono persa un pezzo: quando si vede che Alicia ha conservato la soundtrack di John Noble?

    Rispondi

  3. genio in bottiglia 8 maggio 2013 at 15:32

    Puntata fantastica, divertente ed appassionante; stagione che (fatta eccezione per l’ormai ipercitato marito di Kalida) ha saputo muovere i personaggi abbastanza da farci chiedere che ne sarà di loro; casi eccellenti (quest’ultimo, coll’inversione delle strategie è stato una chicca bestiale); recensione perfetta. E il finale, personalmente ero certo che Alicia avesse chiamato Will. Ma la domanda è: Alicia sta lasciando L&G anche in previsione di un love affair definitivo con Will? E’ evidente che stando in aziende diverse il loro margine di manovra aumenterebbe. E Peter, definitivamente sgamato per quello che è, ovvero una persona scorretta, il classico politico per il quale qualsiasi principio viene dopo la vittoria? L’impressione è che la quinta stagione non potrà più allungare il brodo, non vedo veramente come i King possano far tornare ai punti di partenza Willicia. Nota a margine: mi dispiaciuto di non rivedere Kresteva, forse il miglior personaggio tv di Perry dopo Chandler Bing.

    Rispondi

  4. La PERFEZIONE.
    E’ tutto così ben orchestrato, drama e comedy, amore e tribunale, che c’è solo da inchinarsi.
    Qualsiasi puntata che vede come giudice Abernathy ha già il mio appoggio incondizionato. Se ci aggiungiamo “in my opinion” intenta a fare un puzzle e la Nyholm e le battutine con Will sui figli, la perfezione si raggiunge in un attimo.
    Verso la fine avevo capito che dietro la porta non ci sarebbe stato Will, ma ero così rimbambita da tutto, che non mi era passato nemmeno per l’anticamera del cervello che ci potesse essere Cary.
    Già, l’occasione era troppo ghiotta per potersela far scappare, i nuovi Will e Diane, FORSE una storyline decente per Cary.
    Il marito di Kalinda, ora, sembra solo un brutto sogno. Però mi ha lasciato un fastidio nei confronti del personaggio, ho esultato quando Cary ha chiesto a Robin se fosse interessata ad unirsi al nuovo studio.
    King! Non vi dimenticate del matrimonio di Diane! E’ l’unica lovestory che mi interessa realmente! E, nonostante potrebbe ridursi il suo ruolo nello show, io pretendo Diane giudice.
    Will Gardner/David Lee farebbero scintille.

    Rispondi

  5. genio in bottiglia 8 maggio 2013 at 15:34

    Oliva ha scritto:

    Detto questo, condivido con la recensione e vi chiedo:
    ma solo io sono la polla che – da feroce appassionata in modo cieco e ossessivo della coppia Will-Alicia, forever team Will – è cascata come una stupida nella “trappola” finale e ha sperato fino all’ultimo secondo che la persona che Alicia stava aspettando fosse Will?

    Anch’io ;)

    Rispondi

  6. Oliva ha scritto:

    PS: mi sono persa un pezzo: quando si vede che Alicia ha conservato la soundtrack di John Noble?

    Puoi vederla anche nello screencap, di fianco alla bottiglia. La musica che sentiamo in sottofondo mentre Alicia inganna l’attesa è proprio quella che Matthew/John Noble portava con sé.

    Rispondi

  7. Che tutto è assolutamente PERFETTO lo avete già detto tutti. Io non vedo l’ora di vedere la prossima stagione e questi mesi d’attesa mi sembrano già lunghissimi. E ancora una volta, povero Will abbandonato da tutti!

    Rispondi

  8. @ genio in bottiglia:
    Secondo me Willicia potrebbe continuare a stare in standby se non addirittura retrocedere: se da un lato è vero infatti che essendo in due studi separati non avrebbero più il problema di un affair ancora più clandestino perchè tra colleghi, dall’altro Alicia potrebbe aver deciso di unirsi a Cary anche per evitare di cadere in tentazione vedendo Will OGNI GIORNO (sicuramente infatti Peter sarà felice della decisione di Alicia). Inoltre Will potrebbe vedere questo passo di Alicia (e sicuramente lo vedrà) come un tradimento anche nei suoi confronti, nei confronti di uno che l’ha ripresa dopo 15 anni di assenza dalle aule di tribunale perchè credeva in lei come persona e avvocato, ed era l’unico a farlo. Quindi secondo me sarà Will stesso ferito ad allontanarsi da lei.
    In più non ci sarà anche il rinnovo delle promesse nuziali??

    Rispondi

  9. @ Mara R.:
    Grazie, hai ragione! Il fatto è che in quel momento la mia mente era talmente obnubilata dalla speranza che stesse per arrivare Will che non sono riuscita a notare assolutamente nient’altro. In ogni caso scorprirlo mi fa veramente piacere ed è uno degli innumerevoli segni di perfezione della serie di cui tutti parliamo. Una di quelle chicche che fanno di una serie una grande serie. Mannaggia al fascino di Will che non me l’ha fatto notare!!

    Rispondi

  10. @Olivia: pure io, anche se coi King ho sempre la sensazione che qualcosa andrà storto e infatti quando ho visto Cary ho pensato “Lo sapevo, dannazione!”.
    Non che la scelta di Alicia non mi intrighi. Dal punto di vista narrativo è una decisione fantastica da parte dei King, perché non soltanto dà aria alla formula (che comunque funziona ancora perfettamente dopo quattro stagioni), ma cambia le carte in tavola per quanto riguarda i rapporti tra i vari personaggi. L’unica cosa è che mi dispiace vedere Will abbandonato da tutti, tranne da Kalinda perché è rimasta fregata (chi troppo vuole…). Quest’anno Will/Kalinda è stato del tutto messo da parte, perciò spero che l’anno prossimo ci siano scene in cui non parlano solo ed esclusivamente di soldi.
    In tutto ciò bisogna vedere come riescono a inserire Diane in modo organico nelle altre storyline. I miei dubbi siano che, per una ragione o per l’altra, non diventi giudice. Che magari decida di restare perché la firm ha bisogno di lei dopo la defezione dei 4th year. Nel primo caso, spero non diventi come quando Cary era ASA, che TUTTI i casi della LG erano con lui, improbabilissimo anche con le giustificazioni che era Childs a metterlo lì. Nel secondo, ok (sono nostalgica e il disfacimento della Lockhart Gardner mi intristisce assai), ma sarebbe la seconda volta che Diane viene illusa.
    Scena Peter/Will: Will si è preso una decisione non sua sulle spalle per proteggere le persone a cui tiene di più, Diane e in una certa misura Alicia – anche se sinceramente, visto l’andazzo degli anni precedenti, non so quanto ad Alicia possa frega degli intrallazzi di Peter. Quando lui aveva confessato i suoi peccati di State’s Attorney, aveva risposto che non gliene fregava nulla, le importava solo del suo comportamento in relazione alla famiglia.

    A proposito dell’intervista dei King, ma quante ne sparano? In ogni intervista dicono una cosa diversa. Adesso si scopre che Alicia è innamorata di Will. A me sa tanto di dare il contentino ai fan nelle interviste. E non credo nemmeno a quello che dicono su Will nella prossima stagione (che ce l’avrà con Alicia… bah se non vedo non credo, Will ha alzato la voce con Alicia mezza volta in quattro anni).

    Rispondi

  11. Finalone. Butta benissimo per la prossima stagione.
    MI vengono in mente un miliardo di cose da dire, perdonatemi. La “rinfrescata” di Alicia ci voleva e alla fine credo metta tutti d’accordo, se non altro perchè lo pseudo triangolo, fatto di puppy eyes, vincoli coniugali e brividi repressi, aveva proprio da finire.
    Io sono da sempre in quota Gardner, e non cambio idea: le motivazioni di Alicia nelle sue scelte personali, che mi sembrano sempre più moraleggianti che autenticamente morali, mi stanno parecchio sulle palle; inoltre, poiché per essere razionali esiste la vita vera, nella fiction mi piace che l’amore venga trattato secondo i parametri della relativa categoria di appartenenza, quindi deve battere il cuore. E le chiacchiere stanno a zero, che i sostenitori del team Florrick se ne facciano una ragione, il cuore di Alicia batte per Will , non per Peter ! E quel bacetto dolce dolce, così lontano dagli amplessi da parete, ce lo urla in faccia. L’ha capito persino Grace (da non credere) quando con quella sua faccetta non propriamente sveglia la guarda salire in macchina con Will.
    Detto questo, Alicia non è romantica, è una donna che ragiona, che non si fa guidare dal cuore, che è determinata nel ricacciare ciò che è o potrebbe essere, per fare posto a ciò che ritiene dover essere. Quindi scappa da quello che intimamente vuole, perché non le piace volerlo.
    Riuscirà a scappare anche da se stessa ? Questa, in my opinion, è la risposta che la quinta stagione ci dovrà dare, quantomeno sul lato personale.
    Poi c’è tutto il resto, che probabilmente è anche meglio.
    Florrick&Agos: sì sì sì. Per tante e col senno di poi ovvie ragioni.
    Sono contenta per Cary, che finalmente avrà una collocazione come si deve, e che sarà interessante da vedere non solo nella sua crescita professionale, ma anche nel suo stare, questa volta per davvero, dall’altro lato di Kalinda, che da parte sua avrà modo di riscattarsi da una stagione troppo squinternata. I King sono in debito con lei e nella quinta stagione dovrebbero restituirle un po’ di quel tanto che le hanno tolto.
    E’ un bene per Alicia perché al di là delle vicende sentimentali, non potrà più limitarsi ad indignarsi, avendo le spalle coperte, di fronte alle zone grigie della legge, ma dovrà farci vedere che tipo di avvocato vuole davvero essere. E considerati i suoi due miglior clienti, un assassino e un trafficante di droga, mi pare che un’idea di dove andremo a parare già ce la possiamo fare.
    E’ un bene per Will, che non dovrà più essere polite, ma potrà essere, e voglio sperare sarà, parecchio incazzato (dai Will, fatti uscire il fumo dalle orecchie!) perché la donna che tanto brama, e che pur nelle vene secondo me lo contraccambia, ha un modo piuttosto singolare di dimostrarglielo, piantandogli giusto un coltello nella schiena…è finito il tempo delle suite da 7.800 dollari e soprattutto è finito il tempo degli inconcludenti puppy eyes, evviva.
    Sarà interessante anche per Peter/Ponzio Pilato,il cui percorso verso la redenzione è finalmente finito, ed è tornato a mostrarsi per ciò che è, un uomo di potere, a cui piace l’esercizio del potere, anche nel rapporto con la moglie, con quel suo modo sempre così simpatico di marcare il territorio..she’s my wife. Sarà certamente ben contento di aiutare la mogliettina che si allontana dal rivale, con il quale pure condivide un pesante segreto, ma chissà se questo, prima o poi, gli si ritorcerà contro (sì sì sì). Peter comunque resta un personaggio chiave e io voglio sempre che ci sia.. certo, alle fine della serie, vorrei sputasse il sangue, ma ognuno sarà pur libero di desiderare ciò che gli pare !
    Diane, Diane..tu che farai? Ok, ti sposi e mi sta bene. Ma non andartene, ti prego! Perché se tanto mi dà tanto, anche mrs Lockhart mica sarà così contenta del comportamento di Alicia, perché è vero che deve essere riconoscente a Peter, ma insomma L&G è anche roba sua e Alicia è stata un filino troppo scortese…
    Mo’ basta perchè nell’ammorbo deve esserci un limite…ma ne avrei da dire…
    Infine, grazie a voi di serialmente perchè recensite la mia serie preferita, siete competenti, appassionati e, vivaddio, scrivete in un italiano impeccabile.

    Rispondi

  12. DImenticavo: @Mara: grazie vivamente per la gif gratuita di Will, much appreciated :P

    Rispondi

  13. Ho aspettato la recensione per condividere questo:
    http://www.buzzfeed.com/kateaurthur/the-good-wife-season-finale-best-guest-stars

    Per il resto… Non so più come elogiare gli autori dello show.

    Rispondi

  14. @ Siobhan:
    Be’ c’è stata una correzione sul come adesso dobbiamo percepire l’unione tra Peter e Alicia. Sono di quelli che ha sempre pensato che Peter fosse l’uomo della sua vita e Will più che altro un’ideale romantico, ma nella 4×19 abbiamo scoperto che è stata la prima gravidanza a spingere Alicia a sposarsi. Il fatto che il restare incinta avesse gettato Alicia quasi nello sconforto, tanto da chiedere al padre cosa dovesse fare, ci dice che il matrimonio non era comunque imminente e che Alicia non aveva già compiuto liberamente la scelta famiglia a discapito del lavoro. Questo mi sembra un dettaglio non da poco.

    Per Will l’attrazione è sempre stata lì, presente, ma nel corso degli anni alla L&G ha potuto apprezzarlo e stimarlo anche come uomo, sia nel non sottrarsi alla sospensione, sia nel modo in cui l’ha lasciata andare senza caricarla di sensi di colpa, accettando pienamente la sua decisione.
    Per il futuro, se storia deve esserci, che ci sia: ma adesso basta con i tira e molla.

    PS quando c’è da essere gratuiti per la condivisione di Will sono sempre in prima fila!

    Rispondi

  15. La seconda stagione si era conclusa davanti a una porta chiusa dietro la quale sparivano Alicia e Will. La terza aveva visto Alicia indugiare davanti a un’altra porta chiusa, sedotta dal pensiero di rivivere un passato felice. Ma stavolta Alicia questa porta la apre, una porta che la proietterà verso un futuro che nessuno ai tempi del pilot avrebbe mai previsto.

    Posso dire che questa stagione di The Good Wife è stata non solo pari della seconda, ma anche la cosa migliore che ci è stata offerta quest’anno? Chi se ne frega del marito di Kalinda, ci stiamo aggrappando a quello solo perché è stata l’unica parentesi negativa (e incredibilmente circoscritta) in una stagione più che perfetta. Che finale, ragazzi. La concorrenza svanisce al confronto.

    Rispondi

  16. @ Mara R.:
    Hai ragione, e l’unica cosa che contesto sono le interviste dei King. Se gliel’avessi chiesto due giorni prima avrebbero detto che era solo attratta da Will e bla bla. Guardando lo show trovo in character l’idea che Alicia possa essere innamorata di Will e, invece di lasciare il marito, decida di cambiare posto di lavoro. “I can’t figure my way out of this” e poi trova il modo, andandosene.
    Solo che i King dicono una cosa diversa a ogni intervista, solo questo mi infastidsce: va bene non dire troppo agli spettatori, ma loro dicono e poi ritrattano.

    Su Nick: io li ho perdonati anche perché hanno capito che era una cosa orrenda e sono tornati sui loro passi, ascoltando i fan in rivolta. Ho un po’ paura però che l’anno prossimo rivanghino la cosa facendo accusare Kalinda di omicidio o che so io… Se dicono che non escludono di ritirare fuori il famigerato Voice Mail of Love…

    Rispondi

  17. Non commento spesso The Good Wife semplicemente perché è tutto così bello che non so mai cosa dire. Provo ad articolare un commento ma la vedo dura, lol.
    Finale perfetto. PERFETTO. Non poteva non esserlo con il giudice Abernathy, il giudice “in my opinion” e Patty. Mancava solo il giudice Kuhn. Quale – quale – serie tv ti fa affezionare così tanto a dei personaggi ricorrenti che vediamo massimo 2/3 volte a stagione. QUALE.
    La stagione è infinitamente superiore alla terza (che pure mi era piaciuta) e, sì, pareggia con quel capolavoro che è stata la seconda. Il marito di Kalinda non mi ha dato mai eccessivamente fastidio, quindi più che un brutto sogno è un CHI?.
    Quinta stagione vieni a me NOW.

    Rispondi

  18. Puntata CAPOLAVORO. Una delle migliori della serie. Caso intrigante, finale inaspettato, aspettative per la prossima stagione alle stelle… Il tutto condito cone sempre dalla classe, dalla bravura e dai dialoghi che questa serie ci sa dare.
    Voto: 5 stelle.

    P.S. Non avevo mai realizzato che il giudice “in my opinion” è Shelila Shay! Ahah! Le fanno sempre fare questi ruoli da ossessiva-compulsiva, adoro!! XD

    Rispondi

  19. genio in bottiglia 8 maggio 2013 at 16:53

    Oliva ha scritto:

    Secondo me Willicia potrebbe continuare a stare in standby se non addirittura retrocedere

    Ecco, questa soluzione ci sta, e devo ammettere che io un po’ la temo. Perché restare in uno stato di indecisione sentimentale a questo punto non è più tollerabile. Se Alicia rinnova le sue promesse nuziali col marito, (a detta della madre ma non solo) non torna indietro. A meno che non venga messa al corrente dei segreti politici (e magari di qualcos’altro) del marito e rivaluti anche la sua rinnovata dedizione. E poi c’è un’altra faccenda che non mi torna: Peter ha comunque imbrogliato, falsando i risultati delle elezioni. Indipendentemente dal fatto he la sua macchinazione sia stata decisiva o meno non è proprio possibile che questo ne invalidi l’elezione (e per inciso, così facendo, anche l’ascesa di Diane)?
    Quanti misteri da risolvere nella prossima stagione, eh?

    Rispondi

  20. Ho paurissima del resettone, ed eventualmente confermerei anche io il Fuck prospettato in recensione!

    Rispondi

  21. @ genio in bottiglia:
    secondo me Willicia va in stand by non solo perché Alicia si allontana, ma anche perchè Will si incavola. E poi Willicia basta, che sa di fidanzatini, è l’ora di diventare grandi.
    Alicia non li rinnova i voti nuziali, mi sbilancio..ma poi che cavolo spiega rinnovare i voti? Bleah…E magari potremmo fare un passo avanti sul punto, cioè far si che le decisioni di Alicia non dipendano solo da quanto Peter sia redento o meno, ma dipendano solo da lei, perchè magari un marito lo si lascia semplicemente perché non lo si ama più, basta e avanza, mica è necessario che sia un viscido-verme-traditore-ecc-ecc.
    E secondo me le elezioni non saranno invalidate..certo magari Diane potrebbe scoprire come sono andate le cose (Will glielo dirà?) e forse potrebbe non voler legare il suo destino professionale a quello che potrebbe essere un potenziale scandalo…in fondo se Will è un mascalzone, che vogliamo dire di Peter?

    Rispondi

  22. Ps. mi ero dimenticata. Complimenti a Raf1 se c’è da qualche parte e legge, perché me lo ricordo bene che in uno dei commenti ai precedenti episodi c’aveva proprio azzeccato col finale!
    Mica c’hai un aggancio con i King?

    Rispondi

  23. faccio la voce fuori dal coro e dico che a me sto finale non ha entusiasmato per niente.

    Peter che trucca le elezioni per vincere, ma va?

    Alicia che se ne va da L&G, ma per quale motivo? cosa non le andava bene in quello studio? Con Diane che diventa giudice, sarebbe diventata lei Name Parter (si dice così?)

    in più adesso ci dovremo sorbire le occhiate gelide tra i Will e Alicia in tribunale per mooolte puntate perchè lui sarà super arrabbiato del tradimentoo.

    anche in questa puntata il figlio cretino scatena il casino, cerca di fare l’intelligente, ma ha semprequella faccia da ebete ed infatti ha fatto la figura da persona inutile. Grazie al cielo che c’era Will a salvargli la faccia.

    e poi non mi ha convinto perniente il caso inscenato, tutto di corsa, tutto sopravvalutato, per poi scoprire che Peter avrebbe vinto anche senza quei voti. Anche il mettere in mezzo Jordan, sono stati i 5/10 minuti più inutili della puntata.
    mi sembrava più benny hill show che TGW!!!

    l’unico che mi è piaciuto è Cristian, un MITO, un MITO!!!

    non so… ma mi è sembrato tutto forzato.

    a proposito dell’intervista ai King: sbaglio, o dicono che non dovremo aspettare molto per la 5 stagione?

    Ps: finalmente sono riusciti a smontare Kalinda (GO ROBYN, GO!!!) anche se non mi è piaciuto Cary con la facciadi quello che si sente in colpa.

    Rispondi

  24. Ah dimenticavo… anche questa volta il “domani ne parliamo…” di Will resta nell’aria!

    Rispondi

  25. @ linda:

    Grazie Linda! :) Ci sono, ho letto, ma al momento impicciata, mi riprometto di commentare stasera. Comunque ci avevo preso sulla Florrick-Agos ma non su Will, che speravo di vedere accanto ad Alicia per bene e invece è di nuovo abbandonato (da tutti). UFF!!

    Rispondi

  26. Recensione ed episodio perfetti.

    solo una cosa non ho capito: le schede elettorali aggiuntive introdotte nel seggio come faranno a passare inosservate una volta che andranno a contare i voti? non dovrebbero essere le stesse numericamente parlando rispetto a tutte le persone che hanno firmato? si troveranno voti in più rispetto alle persone che sono andate al seggio per votare, giusto? oppure nelle blue box ci sono anche i nomi di chi ha votato?

    Rispondi

  27. Concordo con Angela su molti punti. Il caso della mistery box non è stato poi così interessante, dovendo tirare le somme nel giro di poche ore ad un certo punto non si è capito nulla, una confusione assurda! Ma poi, sul serio, già il primo “processo” era confusionario, perchè mettere in mezzo quei 5 minuti del terzo contendente con Jordan? Con un pretesto assurdo poi…mah. Ma la cosa che più mi ha seccato è che sulla faccenda Will-Alicia-Peter ancora non si è vista una soluzione definitiva. Alicia che vuole rinnovare i voti, poi bacia Will e lo vede durante la festa, Will che dice “dobbiamo parlare”, di nuovo Alicia che lo “tradisce” lavorativamente parlando, Peter buono e redento si è scoperto che tanto buono non è…insomma credo che questo triangolo avrà fine tra moooolte molte puntate della 5. Sob! E io che pensavo che TGW non avesse bisogno di questi trucchetti per attirare gli spettatori e invece ancora un CliffHanger. :(

    Rispondi

  28. Io sono più che soddisfatto invece: non ne potevo più di questi triangoli isosceli tra Will-Alicia-Peter. Apparentemente, Alicia la pensa come me. Sempre che mantenga il proposito. Il personaggio si è evoluto, ha avuto ripensamenti, slanci in avanti, in dietro, ma non ha mai varcato soglie che la portassero davvero verso l’ignoto. Alicia ha capito di trovarsi in una palude, e che nella palude ci sarebbe rimasta se continuava a farsi influenzare da questi due uomini, coi quali il rapporto è sempre stato subordinato. Da dipendente a capo nel caso di Will, da Buona Santa Moglie nel caso del Per Niente Santo Marito Peter. E lei? C’è davvero mai stato spazio per una scelta solo nei Suoi interessi? Io dico di no. Ora è arrivata l’emancipazione. Nessuno sa se andrà bene, tanto meno lei, ma è il passo per riappropriarsi di se stessa, per non dover vivere una vita sempre rischiando di calpestare gusci d’uovo. Eppoi, io un Florrick&Agos lo sognavo da almeno 2 stagioni. YES.

    Rispondi

  29. Luca ha scritto:

    Io sono più che soddisfatto invece: non ne potevo più di questi triangoli isosceli tra Will-Alicia-Peter. Apparentemente, Alicia la pensa come me. Sempre che mantenga il proposito. Il personaggio si è evoluto, ha avuto ripensamenti, slanci in avanti, in dietro, ma non ha mai varcato soglie che la portassero davvero verso l’ignoto. Alicia ha capito di trovarsi in una palude, e che nella palude ci sarebbe rimasta se continuava a farsi influenzare da questi due uomini, coi quali il rapporto è sempre stato subordinato. Da dipendente a capo nel caso di Will, da Buona Santa Moglie nel caso del Per Niente Santo Marito Peter. E lei? C’è davvero mai stato spazio per una scelta solo nei Suoi interessi? Io dico di no. Ora è arrivata l’emancipazione. Nessuno sa se andrà bene, tanto meno lei, ma è il passo per riappropriarsi di se stessa, per non dover vivere una vita sempre rischiando di calpestare gusci d’uovo. Eppoi, io un Florrick&Agos lo sognavo da almeno 2 stagioni. YES.

    ma veramente continua a stare in una palude dato che ha detto a Peter che rinnoverà i voti e quasi nello stesso momento ha baciato Will promettendogli qualcosa. e in questa palude ci sta affondando e velocemente pure, andando via dalla L&G.
    Insomma secondo me non ha risolto proprio niente, anzi…

    Rispondi

  30. genio in bottiglia 8 maggio 2013 at 18:48

    @ linda:

    Se Will si allontana perché se la prende con Alicia per il fatto che se ne va la considero ufficialmente una ca***ta di proporzioni bibliche. Non è stato proprio lui a dire (proprio ad Alicia) che business is business? No, per me per come hanno messo le cose, a questo punto non c’è altra soluzione che non quella di Willicia :D

    Rispondi

  31. @Luca ma infatti nessuno mette in discussione la scelta Florrick&Agos, ma il fatto che, in my opinion, il triangolo non è stato affatto chiuso. Cioè dove la vedi la chiusura del triangolo di questo episodio? Perchè ti dici più che soddisfatto?

    Rispondi

  32. genio in bottiglia ha scritto:

    @ linda:

    Se Will si allontana perché se la prende con Alicia per il fatto che se ne va la considero ufficialmente una ca***ta di proporzioni bibliche. Non è stato proprio lui a dire (proprio ad Alicia) che business is business? No, per me per come hanno messo le cose, a questo punto non c’è altra soluzione che non quella di Willicia

    ma anche per me non c’è altra soluzione che Willicia, ma ci vorrà moooolto tempo…

    Rispondi

  33. @ genio in bottiglia:
    Secondo me si incavola proprio perchè business è business, e non solo non Alicia, ma anche con Cary. In sostanza gli stanno portando via, dall’interno e non dall’esterno (da noi sarebbe qualcosa di molto vicino alla concorrenza sleale ) alcuni dei migliori clienti e parecchi milioni di dollari !
    Poi, da un punto di vista strettamente lavorativo, c’è molta differenza fra la posizione di Cary e quella di Alicia, perché Cary ha concreti e obiettivi motivi di lagnanza, è stato fottuto nella storia degli equity partners, ed è comprensibile che voglia fare il salto di qualità. Alicia l’aveva già fatto, aveva ciò che voleva, e se al posto di Will-non-riesco-a-tenere-le-mani-a-posto-quando-ti-trovo-da-solo-in-una-stanza, ci fosse stato un partner lavorativo qualsiasi, col cavolo se ne sarebbe andata.
    Certo, poi saranno stati fatti due biechi conti di convenienza da parte degli autori..con i sospiri non si andava più da nessuna parte, se li mettono davvero insieme, la storia finsice, perchè salvo correnti minoritarie, è quello che tutti vogliono, e in team red team blue hanno dimostrato che quando si urlano in faccia, sbaciucchi a parte, funzionano benissimo.

    Rispondi

  34. Solo io sino stuzzicata dall’idea di un Gardner&Tascioni? A patto che Elzbeth venga gestita in modo più asciutto rispetto alle scorse puntate, la sua è una stravaganza che può facilmente scadere nell’irritante e nel macchiettistico.

    Rispondi

  35. Scusate, possiamo far studiare gli ultimi 5 minuti di questa puntata agli sceneggiatori di The following?
    Così, giusto per sottolineare come anche solo 5 minuti di perfezione possano sovrastare 15 puntate di mxxxx…

    “I’m in” diventerà il mio stato di qualsiasi social network!!!

    Rispondi

  36. @Mara: secondo me in troppe puntate Elsbeth diventerebbe stancante, ma forse troverebbero un modo per esplorare altri lati del suo carattere. Non so nulla di True Blood, ma non è una regular lì? Comunque secondo me Diane tornerà sui suoi passi e finita lì. In ogni caso Will ha bisogno di qualcuno che faccia da contraltare al suo cinismo e alla sua disillusione, e sia Diane che Alicia un po’ servivano a questo (anche se quando Alicia si mostrava, ingenuamente, contrariata da certe sue decisioni lui non cambiava idea ma la guardava come per dire “Aww you’re adorable”).

    Rispondi

  37. Ma io forse ho capito male alcuni dialoghi (guardandolo senza sottotitoli) ma alla fine non avevano risposto PICCHE a Diane per colpa di Will e del fatto che lei venga vista come sua “partner” e lui come “avvocato sporco”?

    Se Diane se ne va, probabilmente Will farà un crossover con un’altra serie: Breaking Bad.

    Infine, altro paragone con una serie che ho amato (ma sono sicuro di poter affermare che anche @Mara ha amato): Fringe.
    Il marito di Kalinda sta a TGW come BELLIVIA sta a Fringe.
    Ecco.

    Rispondi

  38. @ MasterRPG:
    Quella era l’opinione del Chief Justice, cioè una delle persone con cui Diane si troverebbe a lavorare. Nelle puntate precedenti avevano detto che la nomina di quel giudice spettava al governatore, quindi Peter dovrebbe poter fare quel che gli pare. In più Diane a parte mollare lo studio, cosa che farebbe in ogni caso una volta nominata, che altro può fare per distanziarsi dalla reputazione di Will?

    Rispondi

  39. @Angela @Jess
    Allora, le mie sono sensazioni personali per cui ampiamente discutibili :D
    Però mi è sembrato nel vedere Lei che chiama nel mezzo della notte Cary nel suo appartamento un’apertura al nuovo, o almeno un tentativo. Ammetto la storia dei voti da rinnovare, e ammetto la questione in sospeso con Will (le cose non sono mai semplici e istantanee però) ma ho anche percepito da parte di Alicia una voglia di fuga concreta da queste cose, dalla palude. Poi, ripeto son sensazioni :) E mi rende felice che ne abbiamo di diverse qui dentro, quasi opposte direi. Le cose in The Good Wife mi sono sempre sembrate trattate con sottigliezza e mai univocità, di modo di poter ognuno trarre le sue conclusioni. Gran gran serie.

    Rispondi

  40. Dai eccezionale..io ero a New York e sono tornata in albergo apposta per guardare la puntata tra lo sguardo sbigottito dei miei amici. E se questa non è passione! Tutto perfetto, tranne il fatto che Alicia se ne vada, tradendo in qualche modo Will e lasciandolo del tutto solo. Dopo tutto quello che ha fatto per te? Dopo lo sbattimento da vero gentleman per cui non ti dice niente di quella cosa orribile che ha fatto Peter. No dai Alicia, non illuderti che sarai più libera, cary non è meglio. Ma questo lo scoprirà probabilmente da sola, dopo vera o presunta emancipazione.
    Ma Will resta solo di fatto, dato che Diane se ne andrà a fare il giudice. Ma prima o poi Alicia saprà la verità e questa sarà obiettivamente molto peggio delle puttane, e costituirà probabilmente la svolta. ma per intanto allungheranno ancora parecchio il brodo..per ora però sono troppo felice..viva Willicia again, e ben tornata passione amorosa. Peter si rivela peggio di quello che mi sarei aspettata e Zach tutt’altro che uno stupido, ma un bravo cittadino, che crede di avere un padre onesto vincente e Democratico.
    Tra l’altro i due sono stati beccati da Diane, in macchina, e questo potrebbe avere delle conseguenze, perchè adesso Diane sarà molto più vicina a Peter, essendo indicata da lui come candidata alla Super Magistratura.
    Ottima la satira sulla politica e sui fatti elettorali che cambiano a seconda da che parte stai, e grandissima jackie che manda a quel paese il figlio anche in questo caso super arrogante. In realtà non ho ancora letto bene la recensione e i vostri commenti, e mi riservo ulteriori commenti. Per ora, sto da Dio.

    Rispondi

  41. Ho recuperato tutto The Good Wife in due settimane, giusto in tempo per poter vedere il finale della quarta stagione appena uscito… e WOW.
    Wow a una serie che comediavolononl’hoconosciutaprima, ad autori che riescono a fare tanto con pochissimo (perché quel poco è giusto l’essenziale), a trattare di una gran varietà di temi, da quelli di attualità a quelli più intimi, in modo sempre appropriato e mai banale, con personaggi controversi che a volte odi, non capisci, ti dici che dovresti disprezzare, e che poi ti conquistano comunque, così sottili, “ben caratterizzati” per usare l’eufemismo del secolo, magnificamente interpretati… con comparse geniali che appaiono un paio di episodi a stagione eppure senti che fanno parte di quel mondo, potrebbero spuntare da un momento all’altro, il giudice Abernathy a chiedere un minuto di silenzio per le vittime del Darfur o Patty a sventolare la propria progenie ovunque faccia comodo, o Esbeth/Rambo a cavare dai guai chiunque.
    Questa stagione è stata favolosa, e questo episodio… io adoro i thriller e gli horror (come Eli xD), ma in questo episodio, forse anche perché era il primo che vedevo “in pari” e sapevo che non ce ne sarebbe stato un altro dietro, son stata sulle spine e a fiato sospeso come raramente mi è successo!
    Il caso, magari non spettacolare di per sé, è stato bellissimo anche solo perché ha offerto la possibilità di vedere quanti cambi di schieramenti siano in grado di fare in una nottata avvocati pronti a tutto xD Patty e Will insieme sono una goduria, se non stanno attenti finirò per shippare loro due.
    Sulla scelta di Alicia…
    Alla fine avevo capito che c’era Cary all’altro lato della porta, mi pareva troppo bello che Alicia chiedesse a Will di vederla a casa sua (sì, Willicia forever, fangirliamo pure), ma tifavo talmente tanto per la Florrick&Agos che non ci sono rimasta male che non fosse Will.
    Il rapporto Alicia/Cary è forse quello che mi intriga di più, in tutta la serie.
    Alicia e Will mi fanno battere il cuore e spero siano l’endgame, ma è il loro rapporto ambiguo, che sfugge a una netta definizione perché trasversale a tutte e un po’ diverso da tutte (mentore/allievo, rivali, colleghi, madre/figlio ecc) è quello che più volevo fosse approfondito. E non solo lo è stato, ma ci sono tutte le premesse perché continui ad esserlo (parallelamente a un decente uso di Cary, finalmente).
    In generale però tutti i rapporti sprincipali ono interessanti e hanno potenziale per essere sfruttati degnamente (non solo in senso romatico, ovviamente): Eli e Alicia, Kalinda Alicia, e Will e Diane (tesori), Will e Kalinda, persino Eli e Peter (e ovviamente Jackie e Cristian xD)… forse solo Kalinda e Cary non mi ha troppo convinto, lui troppo cane al guinzaglio troppo a lungo e lei a momenti troppo inavvicinabile, spero che questa separazione segni anche un nuovo inizio, almeno per lui.
    Alla fine della visione ne ho cercate un po’ di interviste dei King e devo dire che erano un tantino preoccupanti: l’amicizia tra Alicia e Kalinda è decisamente irrecuperabile, “Alicia is with Peter now”… ora per fortuna sembra che sia innamorata di Will, speriamo duri! Anche se in effetti ce lo vedrei Will ad avercela (almeno un po’ e per un po’) con lei, dopo quattro stagioni dei più adoranti puppy eyes&shattered dreams, ha diritto a un po’ di risentimento, imo.
    Scusate il commento sconclusionato, non ho neanche riletto perché sennò cancelleri tutto, probabilmente sono ancora sopraffatta dalla bellezza di questa serie…

    Rispondi

  42. L’ansia con cui aspettavamo questa recensione si nota nel numero di commenti che siamo riusciti a postare in pochissimo tempo!!!

    E cmq grande @cassandra che è riuscita a fare un meraviglioso riassunto di tutta la serie!

    Rispondi

  43. @ Siobhan:
    Ma infatti dico anch’io che Elsbeth – come Abernathy del resto – è portatrice di una stravaganza geniale a piccole dosi, fastidiosa e irritante se mal gestita. Però Carrie Preston è bravissima e se i King volessero renderla un personaggio in carne e ossa e meno cartoonesco (lo dico con affetto) riuscirebbero a trovare il modo.

    @MasterRPG
    Diane è a colloquio con il Chief of Jutice aspettando di dover difendere le sue scelte sentimentali invece si ritrova l’ennesimo moralizzatore che si è legato al dito la vicenda di Will. Credo che l’incontro tra i due possa intendersi come un anticipo del tipo si ambiente in cui Diane dovrà muoversi.
    Per quanto riguarda il marito di Kalinda, sì fa l’effetto Bellivia, ma mentre Fringe non è mai stato immune da scivoloni quello che colpisce qui è l’aver così clamorosamente sbagliato tutto, e proprio in una serie che ha costruito sulla scelta e gestione delle guest/recurring uno dei suoi punti di forza.

    Peter o Will per adesso mi importa meno che vedere Alicia senza paracadute: fino ad ora c’erano Will, Diane e Kalinda da chiamare quando le cose si complicavano, adesso è lei quella che dovrà rispondere a questo genere di telefonate. Non vedo l’ora.

    Nb adoro Will, penso dovrebbe essere lui il compagno di Alicia, però sono anche piuttosto stanca di tutti questi patimenti. Un’altra stagione di eyes sex e bad timing: no.

    Rispondi

  44. @Mara: in quel caso anche io sarei d’accordo. Will poi ha bisogno di un po’ di stravaganza nella sua vita triste e solitaria.

    Per me comunque Willicia dovrebbe ripetersi soltanto su basi completamente diverse (cosa possibile visto il cambio da parte di lei): basta Will servo della gleba, basta segretezza, basta “parliamo” e poi non parlano mai, basta mezze parole. E soprattutto basta quei rompiscatole dei figli (anche se come faceva notare la recensione, anche Zach si è un po’ innamorato di Will). Stavo riguardando una puntata in cui parlano di Gesù e Grace è irritante all’inverosimile. Io la spedirei a Springfield col padre.

    @Cassandra: benvenuta tra noi :)

    Rispondi

  45. Rieccomi! Ho trovato ottima la puntata e meravigliosa la stagione. Come ha ricordato Linda ero una sostenitrice della Florrick-Agos già da qualche puntata, e credo sia veramente una svolta narrativa geniale per la quinta serie, che si preannuncia strepitosa con tutti questi conflitti nell’aria…da inguaribile TEAM GARDNER, confesso che sono rimasta male li per li vedendo cary (anche se avevo intuito potesse essere lui), ma del resto gli scenari che si aprono adesso, anche nel rapporto tra will e alicia, sono troppo interessanti per non esplorarli. Quindi fuck yeah anche al finale! Concordo con chi nei commenti ha scritto che will si incavolerà eccome: vivrà questa cosa come un tradimento, e spero che i Kings riescano a dosare bene il conflitto e la passione tra questi due. Comunque io continuo sempre a shippare, anche perchè alla lunga il fatto che will non sia più il suo capo è una ottima notizia per la relazione will-alicia. Sul resto che dire? Ho adorato abernathy e le sue camminate, la scena di will che raccoglie la testimonianza di zach (ahahah, anche secondo me zach si è innamorato di will, anzi, è pronto a farsi adottare!!), la scena del “then punch me”. Ah, tra l’altro, sia in quella scena sia quando dice ad alicia “this night is over, we talk” Will mi è sembrato finalmente molto determinato…merito del discorsetto di veronica?? spero si porti dietro questa determinazione anche nel prossimo anno!
    Infine: ottima recensione (e grazie di cuore per le immagini di will che ci stanno sempre bene!!). L’unica cosa su cui sono in disaccordo è la motivazione per cui will ha deciso di non mostrare il filmato di peter: secondo me non è tanto – o almeno non solo- per diane, ma più in generale will alla fine è un pragmatico, e peter governatore va bene per un sacco di cose – non ultimo, perché pensa di avere sua moglie tra gli avvocati della sua azienda. e poi, diciamolo, sulle questioni di lavoro will è un bello squaletto che sa stare al gioco – anche quello sporco. E al contrario di peter con le sue inchieste della procura, will non mischia lavoro e vita privata. Per quest’ultima, meglio una sana scazzottata (che chissà, magari prima o poi ci sarà davvero!)

    Rispondi

  46. genio in bottiglia 8 maggio 2013 at 22:30

    Mara R. ha scritto:

    Nb adoro Will, penso dovrebbe essere lui il compagno di Alicia, però sono anche piuttosto stanca di tutti questi patimenti. Un’altra stagione di eyes sex e bad timing: no.

    Quoto al mille per mille. In un modo o nell’altro, questa indecisione sentimentale ha da finire. Se si considera anche il fatto che i protagonisti della serie si divideranno tra due studi e la corte suprema d’ora in avanti (a meno che non rientri la rebellion ma quello sarebbe davvero folle) bisognerà trovare un link forte e Willicia è l’unico che mi viene in mente. Certo, rinunciando all’unità di luogo la gestione della serie diverrà più complessa, ma sono davvero curioso di scoprire (nel caso nel quale le cose vadano nel modo in cui io, e a quanto pare altri/e utenti di serialmente, auspico) come sarà. La quinta stagione potrebbe nascere un nuovo TGW :)

    Rispondi

  47. ManuSupertramp 8 maggio 2013 at 22:36

    Innanzitutto complimenti a Mara per la recensione, davvero ben scritta e che condivido in pieno. E poi è sempre un piacere condividere un po’ di sana passione per il nostro avvocato preferito (splendida gif).
    Finale di stagione perfetto, ciliegina sulla torta di una seconda parte di stagione (ma anche 2/3 di stagione) sempre in crescendo e ha fatto tornare The Good Wife ai meravigliosi fasti delle prime due (diciamo che con la terza erano un po’ andati in vacanza).
    Tutto è stato perfetto, un pre-sigla cadenzato dalle solite scelte musicali eccellenti, di quelli che ti fa già esultare ancora prima che inizi la “vera” puntata. I miei guest preferiti Nyholm, “in my opinion” e Abernathy, il caso da risolvere in pochissimo tempo (e qui di solito i nostri eroi danno sempre il meglio), un intreccio perfetto fra tribunale, politica e relazioni personali in cui nessuno è escluso. E scusatemi se è poco.
    Da Gardner-addicted ringrazio gli autori per avermi regalato alcuni momenti fantastici, come il controinterrogatorio salvachiappe a Zach, la distruzione della povera Nana Joe (“do you remember your address?” LOL!), i siparietti con Patty.
    Sul finale che dire… ci sono molti scenari che si possono aprire.
    Se Alicia va davvero con Cary, sicuramente la vedo dura per Willicia, lui dubito la prenderebbe bene (e giustamente) io le passerei sopra con un camion sinceramente. Diane secondo me non andrà a fare il giudice, anche perché la L&G è anche una sua creatura e Alicia si porterebbe via parecchi clienti importanti, probabilmente facendo ripiombare in pericolo l’economia dello studio. E poi mi scazzerebbe non poco vedere Diane con poco screen time!
    Spero anche che i maneggi di Peter, sia quelli elettorali che di corruzione a Cristian (il mio nuovo mito “I cashed it”) vengano fuori, anche solo agli occhi della sua famiglia. Che si sveglino anche i figli, che fanno tanto i moralisti e poi hanno un padre che cerca di comprare chiunque in qualunque occasione. E che pure Alicia si svegli, fa la scandalizzata per la dubbia moralità delle scelte dei partner dello studio, ma chi gli sta accanto non è che sia tanto meglio… mi piacerebbe però vedere come si comporterà nel suo studio e che scelte compirà quando sarà lei a rischiare in prima persona.
    Mi sono dilungata troppo… chiedo scusa ma questa puntata mi ha stregata!

    Rispondi

  48. Mamma mia quanti commenti in così poco tempo, e io che dico? è stato già detto tutto, aspetto con ansia la 5 stagione xkè c’è ancora tutto in ballo e come ho letto,non ricordo dove, nel finale di TGW c’è tutto e il contrario di tutto.
    Il marito di Kalinda è stato solo un grosso e inutile scivolone, per il resto grande stagione, ha raggiunto livelli veramente alti.
    @ Cassandra benvenuta tra noi, il tuo commento gioiosamente “sconclusionato” mi è piaciuto un sacco :)
    @ Paola sei rientrata da NW? ma stai davvero cosi’ alla grande? l’amore tra Will e Alicia sarà anche tornato ma il finale??? credevo saresti stata in lacrime )
    Kisses a tutti

    Rispondi

  49. Puntata sublime, a coronare un’altra fantastica stagione. TGW è proprio di un altro livello, oro puro.

    Rispondi

  50. Finale splendido, uno dei massimi picchi della stagione.

    Ottimo caso della settimana: in apparenza è solo leggero e divertente, ma secondo me in realtà esprime molto bene le questioni di cui ho già parlato: la discrepanza tra legge e realtà e anche la realtà vissuta come gioco. Pur avendo già trattato in abbondanza questi temi, riesce a farlo con rinnovata freschezza. L’esito ironico delle elezioni è azzeccatissimo in questa prospettiva.
    La scelta finale di Alicia è preceduta da una grande tensione e ha il merito di ribaltare tante cose e aprire interessanti (e inediti) scenari per la prossima stagione. Un merito aggiuntivo: l’idea di vedere Alicia come antagonista di Will e Diane è davvero qualcosa di stimolante, non solo per una mera questione di trama o di novità. C’è il potenziale di creare tra le due fazioni un equilibrio che finora è sempre stato un po’ troppo sbilanciato a favore dei “nostri eroi”.

    5/5 alla puntata

    Finale soddisfacente quanto quello della seconda stagione, che però nel complesso per me resta imbattibile.
    La prima metà della quarta serie non è inferiore solo per il marito di Kalinda (per quanto quello sia stata la vera e propria caduta di stile), ma anche perché nel complesso non aveva i picchi raggiunti in questa seconda metà.

    Mara R. ha scritto:

    Solo io sino stuzzicata dall’idea di un Gardner&Tascioni? A patto che Elzbeth venga gestita in modo più asciutto rispetto alle scorse puntate, la sua è una stravaganza che può facilmente scadere nell’irritante e nel macchiettistico.

    Ecco, a me non ispira molto come idea :P

    Rispondi

  51. Ma solo io tifo per Peter? XD

    Rispondi

  52. MasterRPG ha scritto:

    Ma solo io tifo per Peter? XD

    SÌ!!! ;)

    Rispondi

  53. @ MasterRPG:
    Ecco appunto, aspettavo qualcuno di quelli del team Florrick! E’ vero che siete pochi, ma battete un colpo!..certo come si fa a stare dalla sua parte? No proprio no. Ce le dovresti spiegare le motivazioni.

    Questione Tascioni: mi pare che i King abbiano sempre detto che la potevano avere solo tre episodi all’anno per via dell’altra serie..quindi sarà dura.

    E se fosse Canning? ..un po’ com’era Stern, uno che non si vede tanto (anche per ovvie ragioni di presenza di MJF) ma che è “di peso”, non so una specie di joint venture…e allora sì che diventano cattivelli con Will e Lee..certo che con Canning bisogna lavorare sotto di lui, non con lui.
    E qualcuno ha parlato delle difficoltà di gestione dovute alla rinuncia all’unità di luogo…i King mi pare già qualcosa abbiano detto..più ascensori per tutti !!

    Rispondi

  54. Ma che lacrime Raffaella, io trovo che Willicia sia tornato alla grande, e questo mi basta! Io invece voglio il patimento e un sacco di casini, ma non più all’insegna di parliamo no si no, puppy faces etc. Preferisco scontri, risse, e scopate. Straziami ma di baci saziami, per intenderci. E sono curiosa di come Alicia uscirà dal rapporto con Peter, perchè questo succederà ne sono certa, ma più per ragioni morali che sentimentali. Sì Christian grande personaggio, e pure la mamma di Alicia, dai, miei beniamini assoluti. non credo che Will sia solo calcolatore, ma anche seriamente preoccupato per Alicia “I don’t wanna hurt her”, e credo che sia vero. Ma anche “hell the bad timing”..dai ragazzi su forza, metteteci il vigore di queste ultime puntate della serie, che son state davvero grandiose. E poi voglio vedere Diane-Kurt, mi piace la politica e voglio anche sapere che ne sarà di Eli. kalinda e Cary in questo momento non mi appassionano, mentre trovo la biondina si stia facendo interessante. Si Raffaella, rientrata da New York purtroppo, io ci sto bene laggiù, e ho fatto anche una puntatina alla CBS, televisione a influenza Democratica produttrice della nostra amata serie. Peccato l’attesa fino a settembre. E davvero, come mai tanti commenti? Perchè allora in fondo questa serie l’amiamo. E sto da Dio perchè in qualche modo mi mette allegria, o meglio mi dà l’idea che la vita possa ancora essere vissuta in maniera intensa e interessante, a tutte le età. E non c’è più un personaggio che non sia interessante, neppure i figli.

    Rispondi

  55. Episodio decisamente fuck yeah!!!

    Lo confesso, speravo che dietro quella porta ci fosse Will. Però sarebbe stato troppo prevedibile e incoerente con il carattere di Alicia. Quindi mi aspettavo Diane o qualcun altro, ma Cary proprio no, quindi è stata una sorpresa per me. “I’m in” e lo sguardo di Alicia mi ha lasciata con la pelle d’oca! “I’m in!” yeah!! Sono gasatissima!

    Secondo me Alicia ha deciso di andare in team Cary per riuscire a chiudere con Will e di facilitare il suo compito di The Good Wife. Occhio non vede cuore non duole, come si dice, però dubito fortemente che funzioni. Al “we talk” di Will si è spaventata ed è scappata, come è solita fare.

    Mi associo a tanti che dicono: Will i tuoi occhietti dolci ci piacciono tanto, ma ora basta! Reagisci, incazzati con Alicia!!! Altro che essere polite!!

    Per me Diane non diventa giudice, altrimenti che Lockard & Gardner sarebbe senza di lei?? Gardner & Associated? Nononono. Inoltre, Alicia e Cary si porteranno via i loro clienti, di cui Sweeney e Bishop, e Diane non lascerà da solo Will.

    Per la prima volta ho adorato Jackie quando ha detto a Peter: “It’s my life”. Ora più che mai desidero che anche Alicia gli urli in faccia IT’S MY LIFE!!! Ah, sì, che bella scena sarebbe.

    Ora non ci resta che aspettare i nuovi episodi, con i titoli da – cinque – parole.

    Rispondi

  56. Al di lá del fatto che ho sempre adorato will (e questi son gusti e sicuramente a qualcuno piace più il personaggio di peter) secondo me non si tratta tanto di essere per will o per peter, ma di essere per alicia. È evidente a questo punto (ma direi sin dall’inizio) che lei è contesa tra un uomo verso il quale sente affetto, stima e la responsabilità di un impegno, e l’uomo di cui è innamorata. Come ha scritto Linda in commento precedente alicia sta scappando da se stessa, ma per quanto potrà farlo? Se questa è la storia della crescita di alicia, anche nelle sue consapevolezze, non può che finire con will (in my opinion!) – o almeno lo spero!!!

    Ps bentornata paola!
    Ps2 dimenticavo: Mara, la storia che will sarebbe la vera good wife mi ha strappato una bella risata :D

    linda ha scritto:

    @ MasterRPG:
    Ecco appunto, aspettavo qualcuno di quelli del team Florrick! E’ vero che siete pochi, ma battete un colpo!..certo come si fa a stare dalla sua parte? No proprio no. Ce le dovresti spiegare

    Rispondi

  57. linda ha scritto:

    @ MasterRPG:
    Ecco appunto, aspettavo qualcuno di quelli del team Florrick! E’ vero che siete pochi, ma battete un colpo!..certo come si fa a stare dalla sua parte? No proprio no. Ce le dovresti spiegare le motivazioni.

    Ho provato a spiegarlo a @Mara per almeno un anno XD
    Ma pare che il mio punto di vista sia così personale da apparire stravagante.

    Argomento: Will è sempre lì che tergiversa, non sa che fare. Giustamente, glielo fa notare pure la madre di Alicia “aho, ti dai una mossa?”
    Will è davvero la buona moglie, nel senso che secondo me piace alle donne ma non è la parte “virile” del serial. Per quella c’è Peter.
    Peter che come solo un uomo sa fare ha SBAGLIATO facendosi infinocchiare da due cosce aperte.
    Peter che ha chiesto perdono.
    Peter che ha pagato, si è fatto inferno e purgatorio solo con una cosa in testa: andare a riprendersi con ogni stratagemma possibile e con tutte le forze la donna che aveva perso.
    Peter agisce, è diretto, deciso. A volte una schiacciasassi.
    Prende a pugni le persone, falsa le votazioni pur di vincere.
    E’ vero.
    Ma perchè ha obiettivi, è il leone maschio che si muove e caccia e comanda.
    Will scompare se confrontato con la figura di Peter – che è addirittura ingombrante a volte.

    E Will non poi così pulito, eh. Perchè ne è uscito in qualche modo dalla questione della corruzione, in qualche modo, ma di schifezze ne ha fatte anche Will (non ultimo l’avvallo del “massacro” delle segretarie).
    Chissà Kalinda cosa scoprirebbe se indagasse come ha fatto con Diane.

    Peter è così forte che è sempre stato un punto fermo anche per Alicia che, appunto, si era appoggiata a lui diventando solo una moglie tutta casa-chiesa-figli. Ma adesso, Peter ama l’Alicia indipendente. Si stupisce ed è orgoglioso dei successi che raggiunge.
    E, a differenza di Will / Diane che hanno fatto Alicia socia (e non Cary) per USARE il suo nome – o meglio, proprio quello di Peter tramite lei, Peter NON la vuole usare. Lo ha sempre impedito anche quando la campagna era complicata.

    Peter ha sbagliato, e per questo ha attirato il 99% delle ire di chi lo osteggia. Ma tutti possono sbagliare. Ed esistono i percorsi di redenzione.
    E Alicia stessa, per quanto attratta (attratta, eh, non innamorata) da Will, lo ha capito. E ha perdonato Peter (o non ci finirebbe a letto – o non avrebbe ACCETTATO la faccenda dei voti matrimoniali; Alicia non mi pare una tipa da promettere una cosa così alla leggera).

    Rispondi

  58. MasterRPG ha scritto:

    Ho provato a spiegarlo a @Mara per almeno un anno XD
    Ma pare che il mio punto di vista sia così personale da apparire stravagante.

    No, hai provato a convincermi per un anno del tuo punto di vista, il perché l’avevo capito alla prima.

    Qui bisogna distinguere: Peter è un grande personaggio e la sua presenza ha giovato alla serie sotto ogni punto di vista, e se parlassimo di una persona reale probabilmente voterei per lui.

    Se parliamo però di Peter vs Will in relazione ad Alicia, abbiamo un uomo bugiardo, probabilmente corrotto, che ha lasciato la propria famiglia indebitata e derisa. Will, eoni fa, ha prelevato una somma dal conto di un cliente. Si tratta di furto (anche se la somma è stata restituita senza che il cliente si aggorgesse dell’ammanco), è un’azione deplorevole che rompe il rapporto di fiducia cliente-avvocato, ma ha pagato sulla sua pelle, le sue azioni sono ricadute su di lui. C’è una bella differenza dal pagare in prima persona per un errore e il continuare in maniera sistematica una condotta immorale e fraudolenta quando altre persone dipendono da te e a causa tua sono costrette a pagare per i tuoi errori.

    E non dimenticare che la sospensione di Will è stata causata sostanzialmente da una ripicca di Peter ma, al contrario, quando Wendy Scott Carr ha offerto a Will un free-pass da qualsiasi accusa nei suoi confronti in cambio di un aiuto nell’incastrare Peter, Will si ha rifiutato ed è andato incontro alla sua piccola odissea professionale.

    Ma il punto, più importante, è un altro: Alicia resta con Peter soprattutto per quel piccolo concentrato di egoismo e bigotteria di Grace e perché Peter ha vinto le elezioni con la buona moglie schierata apertamente al suo fianco, lasciarlo ora significherebbe essere un’ipocrita agli occhi dell’elettorato e perdere i vantaggi del nome Florrick a cui lei ha decisamente diritto. Tutti motivi validi se si considera il matrimonio una società, molto tristi se si considera il matrimonio un’unione basata su amore, affetto e stima. Peter è un ottimo padre, un ottimo politico, un uomo intelligente e carismatico, ma nel suo letto Alicia si ritrova un pessimo marito, un uomo bugiardo e fedifrago, che lei ha cercato sessualmente quando, pur sognandolo a occhi aperti, non poteva andare da Will. Un matrimonio benedetto in cielo, insomma.

    Rispondi

  59. Mara R. ha scritto:

    MasterRPG ha scritto:

    Ho provato a spiegarlo a @Mara per almeno un anno XD
    Ma pare che il mio punto di vista sia così personale da apparire stravagante.

    No, hai provato a convincermi per un anno del tuo punto di vista, il perché l’avevo capito alla prima.

    Qui bisogna distinguere: Peter è un grande personaggio e la sua presenza ha giovato alla serie sotto ogni punto di vista, e se parlassimo di una persona reale probabilmente voterei per lui.

    Se parliamo però di Peter vs Will in relazione ad Alicia, abbiamo un uomo bugiardo, probabilmente corrotto, che ha lasciato la propria famiglia indebitata e derisa. Will, eoni fa, ha prelevato una somma dal conto di un cliente. Si tratta di furto (anche se la somma è stata restituita senza che il cliente si aggorgesse dell’ammanco), è un’azione deplorevole che rompe il rapporto di fiducia cliente-avvocato, ma ha pagato sulla sua pelle, le sue azioni sono ricadute su di lui. C’è una bella differenza dal pagare in prima persona per un errore e il continuare in maniera sistematica una condotta immorale e fraudolenta quando altre persone dipendono da te e a causa tua sono costrette a pagare per i tuoi errori.

    E non dimenticare che la sospensione di Will è stata causata sostanzialmente da una ripicca di Peter ma, al contrario, quando Wendy Scott Carr ha offerto a Will un free-pass da qualsiasi accusa nei suoi confronti in cambio di un aiuto nell’incastrare Peter, Will si ha rifiutato ed è andato incontro alla sua piccola odissea professionale.

    Ma il punto, più importante, è un altro: Alicia resta con Peter soprattutto per quel piccolo concentrato di egoismo e bigotteria di Grace e perché Peter ha vinto le elezioni con la buona moglie schierata apertamente al suo fianco, lasciarlo ora significherebbe essere un’ipocrita agli occhi dell’elettorato e perdere i vantaggi del nome Florrick a cui lei ha decisamente diritto. Tutti motivi validi se si considera il matrimonio una società, molto tristi se si considera il matrimonio un’unione basata su amore, affetto e stima. Peter è un ottimo padre, un ottimo politico, un uomo intelligente e carismatico, ma nel suo letto Alicia si ritrova un pessimo marito, un uomo bugiardo e fedifrago, che lei ha cercato sessualmente quando, pur sognandolo a occhi aperti, non poteva andare da Will. Un matrimonio benedetto in cielo, insomma.

    Lungi da me dal voler convincere qualcuno.
    Ma, di fatto, se Alicia NON volesse Peter avrebbe parecchie opzioni.
    – una persona che non sia will
    – stare sola
    – dire a peter (come, per un periodo di tempo ha fatto): faccio la figurante ma tu sei un estraneo

    Il punto è che Alicia non ha più bisogno di Peter. Ma Peter ha bisogno di lei. E un matrimonio è anche fatto di tempi diversi. Di alti e bassi ed errori. Di ‘per anni io ho fatto affidamento su di te e tu ci sei sempre stato. Adesso, anche se è difficile, io ci sarò per te.’

    Alicia non fa altro che, davvero, ricoprire il ruolo che lei stessa si è scelta, consapevolmente, nel percorso della sua vita: la buona moglie.
    Che sta accanto al marito anche in mezzo alla burrasca.
    In definitiva ho visto matrimoni molto peggiori.

    Rispondi

  60. genio in bottiglia 9 maggio 2013 at 09:48

    Peter è stato appena eletto Governatore. Il legame di Alicia con lui è connesso anche a tutti i sacrifici che lei ha compiuto per anni per sostenerlo e stargli accanto e crescere i suoi figli e fare la brava moglie mentre l’uomo procedeva nella carriera politica. Provate a mettervi nei suoi panni: è stato un po’ come giocare alla lotteria; lo buttereste voi il biglietto vincente, DOPO l’estrazione, per una qualche ragione di principio? Alicia sa perfettamente di essere brava ma anche che la carriera che ha avuto in L&G non è certo stata danneggiata dall’esistenza di Peter, anzi. Intendiamoci, l’alternativa che ha è il titolare di uno studio legale quotato. Diciamo che non se la passa male. Ma, ripeto, narrativamente parlando, non vedo come gli autori possano impedire che scelga Will. Perché, se non lo fa, e magari rinnova davvero le promesse col marito, poi Will deve tirare fuori i fin qui soppressi cojones e chiudere con lei senza se e senza ma. Mi pare anche poco credibile che Will rompa con lei perché lascia lo studio. Quello che c’è tra di loro eccede le querelle affaristiche. Fino alla terza stagione, d’accordo, potevamo anche pensare che fosse un prurito che si dovevano togliere entrambi. Ma adesso, i baci, le fantasie … Derubricare tutto questo mi sembrerebbe raffazzonato. E se c’è una aggettivo che a TGW non si è mai legato (marito di Kalinda apart, beninteso) è raffazzonato!

    Rispondi

  61. genio in bottiglia 9 maggio 2013 at 09:53

    @ MasterRPG:
    Peter nun se po’ vede. E’ il classico politico che arriva a prometterti qualsiasi cosa quando gli servi. Con la storia dei box coi voti ho l’impressione che il “rinnovato Peter” di queste stagioni si sia definitivamente disciolto. Persino la madre lo ha sfanculato. Un semplice infermiere lo ha buggerato. E Will, con molta classe, lo ha preso e tenuto bello stretto per le pa**e. Alicier (anche il suono non funziona rispetto a Willicia, dai) è andata con la sua partnership alla L&G e con le ennesime bugie del marito. Almeno spero ;)

    Rispondi

  62. @ MasterRPG:
    Sì il matrimonio è fatto di alti e bassi, ma in questo caso non è Peter quello che è stato dalla parte di Alicia per anni e ora lei deve ricambiare rimanendo con lui anche se non ne ha bisogno. Alicia non ne ha mai avuto bisogno. Per – ormai – 19 anni è rimasta con lui perché ha fatto una scelta, non perché aveva “bisogno”. Ha smesso di lavorare ma abbiamo visto che avrebbe potuto avere una splendida carriera se non avesse deciso di stare a casa. Adesso che, a detta dei King, non lo ama più, se rimanesse con lui lo farebbe per suoi motivi che sicuramente hanno a che fare con la questione del nome e dell’influenza, ma alla fine della fiera lei avrebbe un lavoro e una carriera anche senza di lui. Lui ora che la sua carriera politica è sempre più lanciata, ha bisogno di lei come non mai. Prendendo a prestito le parole di non mi ricordo più che personaggio: “WIthout you, he’s a jock who’s been caught with his pants down. With you, he’s Kennedy”. Quindi non mi pare proprio che in questo matrimonio ci sia un’equa divisione dei bisogni e delle necessità. Poi ovviamente scelte sue se vuole rimanerci, ma è chiarissimo che in quella relazione i bisogni di Peter sono SEMPRE stati al primo posto.

    Rispondi

  63. Master RPG ha scritto:

    Will è davvero la buona moglie, nel senso che secondo me piace alle donne ma non è la parte “virile” del serial. Per quella c’è Peter.
    Peter che come solo un uomo sa fare ha SBAGLIATO facendosi infinocchiare da due cosce aperte.
    Peter che ha chiesto perdono.
    Peter che ha pagato, si è fatto inferno e purgatorio solo con una cosa in testa: andare a riprendersi con ogni stratagemma possibile e con tutte le forze la donna che aveva perso.
    Peter agisce, è diretto, deciso. A volte una schiacciasassi.
    Prende a pugni le persone, falsa le votazioni pur di vincere.
    E’ vero.
    Ma perchè ha obiettivi, è il leone maschio che si muove e caccia e comanda.
    Will scompare se confrontato con la figura di Peter – che è addirittura ingombrante a volte.

    Ma quando è che uno è virile? Quando uno è leone maschio che che si muove e comanda ?
    Beh..evidentemente, se così è, non mi piacciono gli uomini virili…mica siamo nella giungla !
    Peter, ai miei occhi, non è virile per nulla: la storia della prostituta è brutta non perché lui scopa con un’altra, peccatuccio tutto sommato veniale, ma perchè è mero esercizio di potere. E lui si accorge di aver sbagliato non certo perché se ne convince, ma solo perché l’hanno beccato!
    E poi Peter, ai miei occhi, ha una colpa inemendabile. Ha affogato Alicia, per anni, sacrificandola alla propria ambizione…e non raccontiamo la storia che la colpa è di lei perchè lo ha lasciato fare. Se davvero ami una persona la devi valorizzare, non piegare alle tue esigenze. E’ troppo facile, ora, re-innamorarsene, dopo che è riemersa, e non certo grazie a lui, la parte che proprio lui aveva ucciso.
    Quindi non sono d’accordo neppure con Mara, e per me è davvero un’eccezione, quando dice che se si trattasse di una persona reale, probabilmente voterebbe per lui. NO. Io non voterei per lui, anche se non ci fossero gli occhi belli di Will.

    Rispondi

  64. Il mio punto è: se Alicia decide di restare con Peter perché insieme sono vincenti, perché il nome Florrick – con tutti i vantaggi che ne derivano – appartiene, adesso, molto più a lei che al marito e perché è un buon padre e sicuramente è un uomo per cui prova affetto e stima: ok. È una scelta con le sue valide motivazioni, ma l’amore e il volersi realizzare anche nei sentimenti non c’entra nulla. I sentimenti, non solo attrazione (quella si sarebbe esaurita consumata la storia) sono tutti per Will e non a caso i King ci mostrano gli incontri sessuali con Peter: in bagno, nel cucinotto del camper e non credo di ricordare baci tra di loro. I momenti con Will sono sempre mostrati con romanticismo, trasporto e baci.
    Ma quale che sia la scelta, adesso mi interessa vedere l’evoluzione della storia anticipata dal finale. Il vissuto che lega Peter, Will e Alicia è troppo forte per essere messo da parte da una stagione all’altra ma questo non deve comportare altri tira e molla. C’è tanto da raccontare e mostrare, TGW non può e non deve ridursi a un triangolo perennemente irrisolto.

    Rispondi

  65. Quoto tutto. Aggiungo solo che secondo me il rischio che TGW si riduca a un triangolo irrisolto e basta non è reale. I Kings hanno guadagnato la mia fiducia e – a meno di colpi di sole durante l’estate – sono convinta che ci regaleranno perle anche nella stagione a venire. Ne hanno di storie da raccontare…non vedo l’ora!!

    Mara R. ha scritto:

    Il mio punto è: se Alicia decide di restare con Peter perché insieme sono vincenti, perché il nome Florrick – con tutti i vantaggi che ne derivano – appartiene, adesso, molto più a lei che al marito e perché è un buon padre e sicuramente è un uomo per cui prova affetto e stima: ok. È una scelta con le sue valide motivazioni, ma l’amore e il volersi realizzare anche nei sentimenti non c’entra nulla. I sentimenti, non solo attrazione (quella si sarebbe esaurita consumata la storia) sono tutti per Will e non a caso i King ci mostrano gli incontri sessuali con Peter: in bagno, nel cucinotto del camper e non credo di ricordare baci tra di loro. I momenti con Will sono sempre mostrati con romanticismo, trasporto e baci.
    Ma quale che sia la scelta, adesso mi interessa vedere l’evoluzione della storia anticipata dal finale. Il vissuto che lega Peter, Will e Alicia è troppo forte per essere messo da parte da una stagione all’altra ma questo non deve comportare altri tira e molla. C’è tanto da raccontare e mostrare, TGW non può e non deve ridursi a un triangolo perennemente irrisolto.

    Rispondi

  66. TGW è tornata alla grande lo dimostrano tutti i commenti, finalmente mi viene da dire, quarta stagione che si è ripresa dopo una serie di puntate più che deludenti, questo è un dato di fatto.
    Come, a mio avviso, un dato di fatto è che la ripresa è dovuta, non soltanto, all’eliminazione (passatemi il temine) dell’odioso marito di Kalinda e di tutta la vicenda legata a lei, poco credibile noiosa, come ha scritto non ricordo chi (chiedo scusa) Kalinda deve rimanere un mistero, non spieghiamola va bene così, ma dicevo si è ripresa grazie al rinnovato interesse della liason Will/Alicia; inutile dire la storia tira e gli autori, dopo aver cercato di cambiare rotta e dare una svolta sono ritornati indietro.
    Però ora c’è nuovamente una virata o così almeno sembra, la stagione si chiude, com’è giusto che sia, con una serie di interrogativi: Diane lascera’ veramente lo studio? Alicia avrà davvero il coraggio di andare con Cary e ricominciare ‘ (per carità non certo da zero :)) ma pur sempre ricominciare, non dimentichiamoci poi di Colin Sweeny oddio non ricordo se si scriva così), certo stare fianco a fianco a Will ora è diventato veramente molto molto difficile per lei, perchè indubbiamente lei è innamorata ma la mia domanda è é innamorata di lui o dell’amore? è veramente attratta da questo (scusa Paola) eterno Peter Pan, che fai gli occhioni da cane bastonato e che ripete le parole che lei stessa gli suggerisce? o è piuttosto innamorata dell’ amore proibito? dei palpiti che proviamo agli inizi di una storia? della mancanza di routine che ahimè, inevitabilmente si crea in un matrimonio o cmq. in una lunga convivenza? Will imi ha francamente un pò stancato: tutto questo voler parlare e non ruiuscire mai a trovare il momento per farlo, poi per dire cosa? basterebbe dire, se veramente si vuole, io voglio che tu stia cpn me , costi quello che costi insieme affronteremo tutto, ma questo, in my opinion, non lo farà mai xkè …., ultima cosa a me Peter non piace , ma devo dire che, mio malgrado, mi trovo d’accordo con i fan ( forse pochi) che gli riconoscono il coraggio di soprcarsi le mani, in tutti i sensi ovvio, ma anche e soprattutto per riavere Alicia.

    Rispondi

  67. Ma qualcuno mi spiega due cose?

    -Cosa ha fatto Peter per riconquistare Alicia e soprattutto ha importanza, se lei non prova più le stesse cose? Se c’è una cosa che ha mostrato nell’ultimo episodio è che non solo non è cambiato nell’essenza, ma che non si prende neanche la responsabilità delle proprie azioni (“I’m not owning this decision” Ma vaff…). Se questa è la virilità, meglio perderla che trovarla.
    -Perché quel poveraccio di Will viene sempre chiamato “l’eterno Peter Pan”? Con tutto che sono d’accordo con l’ultimo commento quando dice che vuole sempre parlare e non parla mai :P

    Rispondi

  68. ManuSupertramp 9 maggio 2013 at 13:27

    Io anche ho più di un dubbio sulla presunta virilità di Peter a scapito di Will.
    Premesso che Peter è un grande personaggio e giova alla serie, a me non piace e non piacerebbe nemmeno nella vita reale… pensa che tutto gli sia dovuto per la posizione di potere che occupa e ricatta, minaccia o compra le gente quando non vogliono fare come dice lui. Che virilità ci sarà mai in un uomo che non vuole nemmeno assumersi la responsabilità di decidere se insabbiare o meno una prova schiacciante a suo sfavore, mollando la patata bollente al suo rivale in amore? Il massimo del suo essere macho si risolve in un “she’s my wife”. Mo va a cagher!

    @Siobhan: per la tua prima domanda, secondo me Peter ha “riconquistato” (parola grossa) Alicia adottando una tattica vincente: ha giocato di sottrazione, evitando di forzarla a prendere una decisione, accettando di portarsela a letto quando lei decideva che ne aveva voglia, evitando di coinvolgerla palesemente nella campagna elettorale (e quindi nella sua vita) ma facendo in modo di mostrarsi molto preoccupato o triste quando le cose non andavano bene nella campagna, e con un paio di faccette tristi Alicia ci è cascata in pieno: gli ha dato il suo appoggio, ha fatto l’intervista e poi inevitabilmente ha dovuto accettare di tornare insieme a lui. Diciamo che se l’è giocata molto bene, sebbene Alicia a mio avviso non abbia minimamente cambiato i suoi sentimenti, che vedo di affetto e rispetto per Peter (ma l’amore non mi risulta pervenuto) e di totale innamoramento verso Will.
    Le scelte sono sue, e se lei preferisce stare con Peter lo accetto, ma che non vengano a dirci che lo sceglie per amore perché anche un cieco capirebbe per chi batte il suo cuore.

    Rispondi

  69. Ma poi, qualcuno, ha mai sentito Peter fare una battuta ?
    E’ completamente privo di senso dell’umorismo, pesante come un macigno!

    …però così non vale…siamo come Will, ci manca il contraltare.

    E ora che sono orfana, che guardo? Che mi consigliate? Ve lo chiedo perchè se ci piace la stessa cosa magari mi potete aiutare? Io causa moccioso piccoletto e casini lavorativi non ce la faccio a starvi dietro guardando troppa roba. Ho quasi finito di vedere House of Cards e mi sta piacendo assai. Penserei a The Americans.. Ci può stare ?

    Rispondi

  70. Ok, è tempo di rewatch.

    Comunque… considerazioni varie e sconclusionate:

    -quando è partito Bach sono morto dalle risate
    -l’andare via da L&G è ambivalente: lo fa per avere via libera o per potere ignorare i suoi sentimenti con più facilità?
    -comunque, la cosa dei voti sembra porre una qualche sorta di scadenza nel breve periodo
    -fino ad ora abbiamo visto, di Will avvocato, fondamentalmente la “Chicago defence”, che è l’apice della sua bravura professionale e della sua figaggine; adesso mi aspetto (spero) che, contro F&A, si dimostri non solo un avvocato figo e bravo, ma soprattutto spietato; in un certo senso sappiamo che potrebbe benissimo esserlo, ma non lo abbiamo mai visto in quel modo
    -a mio avviso la cosa migliore che si può dire di Peter è che, nonostante dal punto di vista della politica possa essere spregevole, comunque tiene ad Alicia; ovviamente non è più pulito di prima, ma credo che possa essere affidabile quando dice che non la farà passare più attraverso quel macello
    -c’erano un giovane, un vecchio e un asino… <3
    -sono l'unico a cui davvero non piace nulla quella coi bambini? A me m'avrebbe un po' rotto…
    -Che fine ha fatto la Hellinger? A me piaceva…
    -e così, dopo avercela menata per anni, finalmente la storyline della campagna di Peter è finita… Alleluja! Ma come lo useranno nella prossima stagione? Magari più vicino a Diane? Ed Eli che farà? Speriamo che non lo mettano a fare storyline parallele, lo ho trovato pessimo nella terza…
    -a me onestamente Zach piace
    -stavo pensando che, già che hanno cambiato un mucchio di carte, per tenere uniti Alicia, Will, Peter e Diane, magari nella prossima stagione potrebbero fare anche un processo orizzontale che li unisca tutti; mi piacerebbe molto la cosa

    genio in bottiglia ha scritto:

    Alicier (anche il suono non funziona rispetto a Willicia, dai)

    Petricia!

    Con questa cosa orrida vi saluto… bye!

    Rispondi

  71. genio in bottiglia 9 maggio 2013 at 15:35

    @ Psi:
    Patty appartiene alla lunga schiera di macchiette di questa serie, perlopiù fatta di giudici e avvocati della parte avversa. Non è repellente come Nancy, diciamo che gravita nella sfera dei Canning. Di tutte queste è evidente che la Tascioni ha una marcia in più (oltre che essere nettamente la migliore, dato che vince, mentre gli altri finisce che perdono sempre). Insomma c’è di peggio di lei, dai ;)

    Rispondi

  72. Veramente Canning vince quasi sempre…

    Rispondi

  73. Ma perchè continuate a dire che peter non ha coinvolto alicia in canpagna elettorale??? E tutte le interviste che ha concesso in qualità di good wife, Dove in ognuna riusciva a parare il culo al marito?? È grazie a quelle interviste che Peter è riuscito ad andare avanti!! Ricordate la storia di Indira star e del tatuaggio a forma di Brasile?? E tutte le volte che lei era accanto a lui durante le conferenze stampa??
    Eddai é stata coinvolta eccome….

    Rispondi

  74. genio in bottiglia 9 maggio 2013 at 15:55

    Canning vince sempre col trucco. Ovvero perde, ma poi succede qualcosa fuori dall’aula (che non si vede) che rovescia l’esito del dibattimento.

    Rispondi

  75. @ ManuSupertramp:
    Però non direi che Alicia c’è del tutto cascata. Diciamo che sceglie cosa vedere e cosa no. Già nella prima stagione era chiaro che della corruzione di Peter non gliene fregava granché, forse perché ha pensato che fosse un fine che giustificava mezzi più alti. Poi ora di questa corruzione sembrano tutti essersi dimenticati, ma era abbastanza chiaro che lui non è finito in prigione per nove anni prima grazie a Kalinda e poi grazie a Elsbeth, ma era colpevole eccome. Per Alicia la cosa che pare contare di più è il suo comportamento nei confronti della famiglia, e infatti mi fa un po’ ridere quando lei o gli spettatori (in commenti, recensioni altrove etc.) fanno la morale a Will per come vanno le cose alla LG. Sono curiosa di vedere a) come Alicia farà funzionare il suo studio quando si tratterà di pagare i conti e b) se, se e quando verrà fuori, passerà sopra anche ai voti rubati. Purché non vada a letto con prostitute, eh!

    Rispondi

  76. Siobhan ha scritto:

    Perché quel poveraccio di Will viene sempre chiamato “l’eterno Peter Pan”? Con tutto che sono d’accordo con l’ultimo commento quando dice che vuole sempre parlare e non parla mai

    Concordo, stavo per dirlo io. Io il personaggio di Will l’ho visto crescere un sacco durante queste 4 stagioni: lo dice lui stesso, si piace di più quando Alicia è intorno a lui, e questa svolta positiva la vedo sia nell’accettazione della sospensione l’anno scorso, sia nel non aver mai usato le molteplici occasioni che gli si sono proposte per passare subdolamente sopra a Peter come un rullo compressore (con Wendy Scott Carr e di nuovo nell’ultima puntata), sia infine nel tenere ferma la sua passione per questa donna della sua vita che gli sfugge da tutte le parti. Poi sul fatto che sinora abbia parlato troppo poco, concordissimo (scusate il neologismo e W Veronica), però c’è da dire che Alicia non gli ha certo facilitato il compito, e che anche lui ha più di un interesse in ballo che non si può pretendere venga completamente trascurato. Insomma, il suo studio è la sua vita, e tutto sommato mantenere le cose ferme con Alicia per un po’ era vitale anche per lui (anche se non è lui quello che lo ha deciso)

    linda ha scritto:

    Ma poi, qualcuno, ha mai sentito Peter fare una battuta ?
    E’ completamente privo di senso dell’umorismo, pesante come un macigno!

    CONCORDISSIMO DI NUOVO! Peter è un tonno, e Will con la sua ironia e il suo sfigheggiare in tribunale è un fico inenarrabile. Stop:) Condivido la situazione di lavoro e piccolo pargolo, quindi capisco il tuo tempo limitato. Io qualche mese fa ho recuperato tutta The Wire – vecchiotta, ma che non avevo mai visto – prestata in DVD e l’ho trovata strepitosa. Per il resto non saprei :)

    Rispondi

  77. ma scusate c’è una motivazione grossa come una casa per cui non si può più appoggiare Peter, ed è la più grossa di tutte: e’ un politico corrotto. Questo non mi sembra sia stato rilevato abbastanza, e questo neppure io me lo sarei aspettato. Non avrà fatto lui direttamente l’azione delle schede truccate, ma dal momento in cui ne è a conoscenza ( da Will,e forse lo era anche prima), ne diviene responsabile. Ma stiamo scherzando? Questo sì è un reato gravissimo, altro che la prostituzione. Se lo beccano se ne torna in galera ed è la fine della sua carriera politica. Ed è su questo che crollerà il suo matrimonio, ne sono sicura. Non su Will, non sulle prostitute, non sul machismo, non sulla presunzione. Anche io l’avevo rivalutato e non mi stava neanche così antipatico, tanto più che è un Democratico ossia della mia sponda politica, ma la cosa più insopportabile è il broglio elettorale, non i pugni a Kresteva o come diavolo si chiamava.
    E certo che Alicia è stata coinvolta nella campagna elettorale, anzi Peter ha vinto grazie a lei, che ha fatto dimenticare agli elettori la vicenda della prostituzione e di altri episodi di minore corruzione se non ricordo male.
    Non mi ricordo chi abbia detto che forse Alicia ama l’idea dell’amore più di Will stesso..ma che vuol dire? Perchè sapete voi veramente distinguere le due cose? io no, io mai. L’attrazione tra i due è evidente,le motivazioni psicologiche profonde dell’attrazione non sono di un drama di questo tipo..che ne sappiamo, e in fondo chi se ne frega. L’importanza è la riacquistata vitalità dei personaggi e il dinamismo che ha di nuovo preso piede, la caratterizzazione dei personaggi e il persistere dei lati oscuri e l’intrecciarsi tra passione-desiderio-politica-interessi economici-arrivismo e zone scure della mente. Non dimentichiamoci che parliamo di ambenti liberal di alto livello economico in cui si mischiano interessi e aspirazioni. Sì certo difficile pensare ad Alicia che si innamora del portiere..Ed è questo il suo bello, forse. Oltre alla tematiche affrontate e agli interessanti dibattimenti legali. La serie ha ripreso il suo filone narrativo e speriamo non ci deluda la quinta. Buona estate se non ci becchiamo più, fino alla ripresa. Sono contenta di tutti questi commenti che testimoniano la vitalità della serie, ma temo che se ce ne occupiamo troppo sia poi difficile svolgere le nostre pur banalissime, a confronto, occupazioni. io almeno devo tornare al mio lavoro di cura e anche al mio impegno politico ( nella tessa sponda dei nostri), per cui temo, anche dati i tempi grigi in cui il nostro Paese versa, il mio tempo finisca qui. Fino all’autunno, a Dio piacendo. Buon lavoro e buone vacanze, anche ai commentatori di Serialmente. Attraverso di voi resto informata di tutte le serie più importanti, e alcune riesco pure a vedermele ( ma poche, purtroppo). E TGW for ever

    Rispondi

  78. Io sono team Peter, per quel che conta. Un paio di correzioni. Peter NON è un disonesto, secondo la serie. E’ andato con donnine, ma non è stato corrotto attraverso le donnine (memorabile Mathan che alla domanda dell’avvocato di Peter “allora questi casi che il mio cliente avrebbe abbandonato ricevendo tangenti come vanno?” risponde con “non li abbiamo perseguiti”. Sul season finale… Non sembra che la scatola coi voti sia una pensata sua o di Eli. Sembra molto il classico agire di Kalinda o Blake, il “dovrebbe succedere questo, ma non ho intenzione di sapere come” mosso dall’assistente ciccione di Eli. Ha accettato di lasciare alla coscienza di Will la decisione se denunciare o no, quando poteva semplicemente buttare il PC con l’unica copia dalla finestra. Chiaro, non è perfetto. Non si autodenuncia (per ora… ma mi aspetto Kresteva che lo sputtana). Ha, pare, un bias razziale (che onestamente sembra inconscio e – forse per questo – più credibile) e certamente non ha paura di mostrare i denti (“are we threatening each other?” “no, i am threatening you” e “i am the state’s attorney of a county that actually matters”, minacciando il “collega” nella prima puntata di questa stagione per difendere Zach). Ma ha ricominciato ad agire per “proteggere” la famiglia. Con Zach, ad esempio. Dimostrando che la campaign worker mentiva sul suo tradimento (Alicia lo bacia, dopo quella dimostrazione… che è roba piccola in generale, ma non per lei). Ha comprato la casa al posto di Jackie (mettendola a posto) e ha spiegato ad Alicia che non deve temere un tentativo di “colonize our past”, anche qui – poca roba in generale – ma non per Alicia. Assume Laura (è il nome giusto?) su consiglio di Alicia (e lei ricambia il favore con l’intervista). E assumere Laura è una cosa che politicamente poteva colpirlo, “assumere su raccomandazione” in america non è sdoganato come in italia.

    Ricordo, se non erro, che un paio di volte Alicia dice a Peter “non mi interessa il tradimento, ma che non hai protetto la tua famiglia. Sicuramente (terza stagione, non chiedetemi l’episodio) quando Alicia va da Peter chiedendogli di salvare Will per non danneggiare la famiglia, il “Will Gardner is not my family” nasconde molto del significato di questa quarta, imho. In questa stagione, dall’inizio alla fine, Peter ha agito “family first”. E l’ha fatto nel senso inteso da Alicia: “sporcandosi” un pò le mani, per questo ha riguadagnato punti ai suoi occhi.

    Dal punto di vista personale: io so di sbagliare tanto, troppo. Nei confronti di quelli a cui voglio bene addirittura più spesso che nei confronti degli altri. Ecco perchè tendo a tifare per le seconde occasioni che vanno a buon fine. E anche per le terze, certe volte! :D

    Rispondi

  79. Ma cosa c’entra se non l’ha fatto lui? Una volta che ne vieni a conoscenza ne sei penalmente responsabile e saresti perseguibile. E credo anche se non ne sapessi nulla e la cosa emergesse. In ogni caso, la tua carriera politica sarebbe finita. Se poi avesse pure buttato il pc di will dalla finestra, sarebbe stato un criminale. va beh, a riciao

    Rispondi

  80. @TitoLivio: finalmente non sono più solo. Appoggio il 101% di quello che hai scritto.
    Credo che Will piaccia molto alle donne per vari motivi. Ma io, da uomo, non riesco a non riconoscermi in Peter. Nel bene e nel male. Negli errori e nei tentativi di rimediare.

    Anche questo comunque è il bello di TGW: aver tratteggiato personaggi così realistici che, in fondo, sono un po’ come noi.

    (Detto questo: chiunque si riveda in Kalinda batta un colpo XD)

    Rispondi

  81. @TitoLivio: d’accordo sull’atteggiamento di Alicia – ne parlavo sopra, ma per lo show Peter è corrotto eccome. 1×20, Mock: “Everybody has friends. Everybody has enemies. I did things for Kozko as a friend.” “That…were illegal?” “No. But the line gets fuzzy”. Alicia gli mostra un braccialetto. “Who paid for this?”. “I did” “Why the receipt wasn’t in your name?” “I wanted to give you a nice thing, and I didn’t have the money. Kozko lent me the money” “And that was illegal?” “That was…fuzzy”. E poi le dice che questa volta vuole fare le cose nel modo giusto tornando ad essere State’s Attorney.
    Peter può dire quanto gli pare che le cose sono fuzzy e non illegali, ma insomma ha accettato soldi in cambio di prendere certe decisioni…

    E per lo più deve difendere la famiglia dalle sue stesse azioni. Tutti i casini, da Zach con il manifesto sull’aborto di Becca, Amber Madison che vuole fare le interviste, la casa venduta e poi ricomprata per non farla finire in mano a Jackie… Tutte conseguenze dei suoi impicci con la giustizia. Alicia è un bel po’ ipocrita nel modo in cui si comporta con lui vs. il modo con cui si comporta nei confronti di Will & Diane – con la differenza che Will & Diane almeno ammettono che non lo fanno solo per salvare i posti di lavoro, ma per la propria carriera e il proprio conto in banca.

    Poi è evidente che le cose non sono solo bianche o nere, e che lo show ha anche messo in chiaro che Peter è un’alternativa migliore di Kresteva.

    Rispondi

  82. Non solo anche secondo me Peter è corrotto eccome, ma come già detto, il punto sostanziale per me non è questo, ma è che Alicia non lo ama. Se Alicia fosse innamorata del marito, corrotto o no, vedrei un senso nel suo rimanere accanto a lui. Così non lo vedo. OK che, come ha scritto qualcuno, “lei sta facendo quello che ha scelto di fare, cioé la good wife”. Ok che nella vita può anche considerarsi una buona norma mettere l’impegno davanti ai propri impulsi. Ma a parte che questa è pur sempre una fiction (nella quale è bello anche poter sognare, visto che come ha scritto Linda la vita vera ce la sorbiamo già tutti i giorni ;;), ma poi ricordiamoci che il marito per primo ha rotto questo impegno, esponendo la sua famiglia (come dice Siobhan) e scopando con prostitute e colleghe di lavoro (e questo è solo quello che è venuto fuori ufficialmente….). Ok, lui è cambiato, e lei lo potrebbe anche perdonare: ma se di base ci fosse amore. E invece non c’è amore (in my opinion) e un senso di lealtà e impegno non ha ragione d’essere con chi ti ha calpestato in questo modo, anche se ora non lo fa più.
    Che Alicia di fronte a tutto questo voglia continuare a rispettare il suo impegno di good wife per me non ha senso e non lo ha mai avuto. Si sta attaccando a una idea di good wife che non esiste più e sta sfruttando i vantaggi politico economici del marito…ma non mi sembrano ragioni sufficienti su cui rinnovare i voti matrimoniali.
    Dopodichè, capisco che da donna io mi immedesimo in Alicia, mentre un uomo può immedesimarsi in Peter e partire da punti di vista completamente diversi. Ma come detto mille volte, questa complessità è una delle meraviglie di questa serie :)

    Rispondi

  83. Io sono pro Peter e la scelta di lasciare la L&G per me significa allontanarsi dalla tentazione.
    Peter è a volte odioso e irritante ma Will lo trovo privo di appeal, tutta sta tensione erotica non riesco a percepirla…
    Mi sto chiedendo se sia proprio Alicia ad essere comunque fredda (anche qui non so se è una cosa voluta o è la mia percezione personale nei confronti della Margulies).
    Io spero in un terzo che sparigli tutto.
    Se non sbaglio Peter ambisce alla Presidenza…o me lo sono sognato?

    Rispondi

  84. Sul fatto che il primo mandato di Peter fosse sporco non ci sono dubbi, mancano le prove, però. Il dialogo a cui si riferisce @TitoLivio avviene per far capire che Peter non è stato perseguito perché corrotto ma perché si è voluta utilizzare la sua corruzione per eliminarlo politicamente.

    Poi mi chiedo: Peter è cambiato. Poteva forse essere altrimenti visto la sua decisione di correre di nuovo prima come procuratore e poi come governatore? Certo che no. Nessuno mette in dubbio che tenga alla sua famiglia *adesso* dopo aver perso tutto, ma all’epoca quando chiedeva soldi a un imprenditore di dubbia fama per acquistare il braccialetto di Cartier ad Alicia non era esattamente un ragazzino inesperto della vita (però i soldi per le baby prostitute, quelli li aveva pronti in tasca).

    Peter ha comunque conservato un attegiamento spesso di stampo “mafioso”, v.di le minacce esplicite che rivolge alla preside del liceo per obbligarla ad ammettere i suoi figli. E il punto non è se Alicia ne é a conoscenza o meno: Alicia ne è consapevole ed anche anche sottilmente compiaciuta. Il punto è che Will è un uomo migliore.

    @MasterRPG Peter è il tipo d’uomo che molti uomini vorrebbero essere (piacione, di potere, che paga le donne, ottiene quello che vuole e ha la moglie impeccabile in casa e sul lavoro) Will è il tipo di uomo come molte donne vorrebbero fossero gli uomini.

    Rispondi

  85. Vabbè insomma, abbiamo capito che Peter non è cambiato per niente, nonstante lui con la sua faccetta lavata voglia farci credere il contrario.

    Io credo che la 5 stagione sarà veramente l’ultima. Tireranno fuori la storia dei voti per far capire finalmente ad Alicia chi è suo marito e che non ha perso per niente il vizio. Alicia finirà con Will e tornerà alla L&G dopo aver a uto un’esperienza per conto suo. Vedremo quante ne ho azzeccate…

    Rispondi

  86. @ Siobhan:

    Mi sembra di parlare di attualità :D
    C’è stato un processo, anzi due, a Peter. Il secondo lo ha reso pulito dal punto di vista legale. Kozko è scappato per non essere controinterrogato al processo bis e Childs ha provato a far ammettere un video perchè senza il suo testimone chiave non aveva nulla.
    Quindi: corrotto, di Peter, non si può dire. Ti sentisse, scatenerebbe Eli per farti causa per diffamazione! :)
    Fuzzy? Certo, ma Will è uguale uguale uguale. Il cliente del finto avvocato nella prima stagione fatto morire per limitare i danni? La pistola dei fidanzatini fatta prendere alla gang sperando che sparisse per nascondere una prova? Chiedere ad Alicia di togliere capelli e spazzola dal bagno del cliente un’attimo prima che arrivi la polizia? Senza contare la sospensione (invece dell’espulsione dall’ordine) arrivata con una bugia. Dal punto di vista etico/professionale i due sono identici. Diciamo che sono il tipo d’uomo che piace ad Alicia! :D

    Nei quasi cento episodi abbiamo visto, come Alicia, un Peter che cerca di guadagnare punti (riuscendoci) e un Will che invece non lo fa, anzi ne perde qualcuno (pochi, eh, però succede).
    Peter usa i suoi metodi per proteggere Zach e Grace (per non ripetermi con S04E01 stavolta cito la riammissione a scuola e la minaccia velata alla preside: “i suoi insegnanti non sembrano avere problemi legali, per ora… Ma non si sa mai cosa un’indagine approfondita può causare”), Will per proteggere lo studio (uno) e se stesso (due). Forse in questo season finale pensa a proteggere Alicia, ma è un grosso forse. Non mi vengono in mente altri episodi successivi all’assunzione. Magari dimentico, però è indicativo…

    Comunque hai ragione: i casini alla famiglia li ha creati quasi (quasi!) tutti Peter stesso.
    Ma Alicia è riuscita in qualcosa che alle molte persone a cui Peter non piace non è ancora riuscito: passare oltre. Magari non perdonare completamente, ma passare oltre, vedere il vecchio/nuovo Peter non in funzione di quella macchia nella sua vita, il tradimento, ma in con una visione più completa. Che dia il giusto peso a tutte le componenti della persona: padre, figlio, lavoratore, marito, uomo… E dai, non è una “persona” così brutta come la dipingi.

    Last but not least: Peter sa di lottare una battaglia impari contro Will. “Ci sono sempre state tre persone in questo matrimonio” è frase sua.

    Rispondi

  87. Mara R. ha scritto:

    @MasterRPG Peter è il tipo d’uomo che molti uomini vorrebbero essere (piacione, di potere, che paga le donne, ottiene quello che vuole e ha la moglie impeccabile in casa e sul lavoro) Will è il tipo di uomo come molte donne vorrebbero fossero gli uomini.

    Per fortuna che l’hai scritto tu: se fossi stato cosi diretto passavo per sessista. :P

    Ma è così, secondo me: a tifare per Will sono molte donne perchè è ‘quello che un uomo dovrebbe essere’ secondo loro.
    Peter piace a noi maschietti. Non sfigurerebbe in sons of anarchy, per dire. O in casa Batiatus.

    Non che tutti i maschietti ambiscano a pagare le donne o avere la brava moglie a casa. Ma è davvero testosterone al 100%.

    Rispondi

  88. @TitoLivio: sei pronto a guidare una qualche campagna politica! :D
    Fortunatamente noi spettatori siamo privilegiati rispetto ai giudici e alle giurie quindi possiamo farci un’idea al si là delle sentenze. Kozko è fuggito perché sapeva che, testimoniando, Peter avrebbe creato casini a suo figlio, non certo perché non aveva niente da dire.
    Quando critico Peter non lo faccio per difendere Will. Will mi piace come personaggio ma non vuol dire che voglio farlo passare per “buono” contro il “cattivo” Peter. Però tra loro ci sono differenze sostanziali. Una è che Will non vuole far credere né a se stesso né agli altri di essere diverso da quello che è. Un’altra è che Will non sta cercando di farsi eleggere per fare il bene publico (ricordo che nella prima stagione molti avevano detto che Peter era bravo nel suo lavoro, ad esempio aiutando la comunità ebrea ortodossa, ciò nonostante è riuscito a rovinare tutto per fare il comodo suo e per alimentare le sue ambizioni). Ancora, Will ha sempre messo Alicia al primo posto: guardando le loro interazioni, Will non ha mai professato il suo amore in modi eclatanti (come il buon Peter a cui piacciono i gesti vuoti come la romanticheria di rinnovare i voti, ora mi viene il diabete) perché sa che Alicia ha una vita molto complicata e non ha bisogno di avere ulteriori complicazioni, e addirittura a volte si tira indietro perché non vuole metterle pressione. Anche quando avrebbe ragioni legittime per arrabbiarsi o almeno domandare chiarezza, non lo fa perché rispetta le indecisioni di lei, che sono dettate dall’avere alle spalle un matrimonio di quasi due decenni.
    Che poi sul lavoro prenda decisioni dettate da altro che non l’ipocrisia di Alicia mi sembra il minimo.

    Rispondi

  89. ManuSupertramp 10 maggio 2013 at 13:14

    Per me Siobhan ha centrato il punto, perché qui non si sta parlando del buono e del cattivo (per fortuna TGW si tiene lontana da questi cliché). Che siano tutti un po’ sporchi è risaputo, ma il punto è che Will sa di esserlo e più volte lo ha ricordato ad Alicia quando lei tentava di fargli la morale. Accetta di giocare sporco, spesso sul filo della legalità e a volte un pelo oltre, ma ne è consapevole e non lo nasconde. Fa parte della professione che si è scelto, per lo meno fa parte della sua professione a quei livelli e con un giro di soldi simile. Se vuoi fare l’avvocato paladino della giustizia di certo non puoi pretendere di guadagnare milioni di dollari (cosa che probabil mente capirà anche Alicia mettendosi in proprio). Mr Clean Office invece vuole farsi passare per un uomo nuovo e redento, e appunto non solo agli occhi della sua famiglia ma dell’intera comunità. E qui casca l’asino a mio avviso e fa tutta la differenza del mondo fra i due. Perché sono d’accordo che si possa perdonare o passare sopra ai tradimenti, alle squillo e tutto il resto, ma si può passare sopra un po’ meno al ripetersi dei metodi usati prima delle condanne.
    E poi altra cosa per me importante è che Will si è evoluto come personaggio: nel corso delle stagioni è diventato un uomo migliore, grazie anche a Alicia. Mentre Peter alla fine cosa ha fatto di diverso? non andare più a pagare per fare sesso? Ah beh… allora!
    Infine, Will secondo me non è che non lotta per Alicia, ma la conosce e sa perfettamente che non getterebbe quasi vent’anni di matrimonio alle ortiche, non ora e non finché i suoi figli hanno bisogno dei genitori. E quindi evita di metterle pressione inutile, ma quando lei ha bisogno c’è sempre e a prescindere. E questo vuol dire mostrare i sentimenti mille volte di più di una promessa di rinnovo dei voti.

    Rispondi

  90. A me Will non piace, a prescindere da Peter. Non lo trovo sexy né fisicamente né in quanto ad atteggiamenti. Lui e Alicia insieme poi sono inguardabili, non riescono a suscitarmi la minima tensione erotica. Non sopporto il suo continuo lasciarsi trasportare dagli eventi, il suo non fare mai nulla, non prendere mai una posizione decisa. Insomma è uno che non rischia sul piano personale, ma è disposto a tutto su quello professionale. Non a caso non si è mai sposato e sembra che la sua vita sentimentale sia stata una serie di relazioni random senza mai un’intenzione a lungo termine. Opinione di una donna. Detto questo, la serie non definisce personaggi solo buoni o solo cattivi, e dire che Will è moralmente un uomo migliore di Peter mi sembra una semplificazione eccessiva. Gli errori di Peter sono evidenti, così come è però evidente il suo tentativo di redimersi. Will non ha mai avuto neanche l’occasione di tradire una donna, proprio perché si è sempre limitato a vivere il lato passionale delle relazioni (compresa quella con Alicia), ma il non essersi preso la responsabilità di un rapporto un minimo più serio non ne fa necessariamente un santo…poi quale dei due sia meglio per Alicia non lo so, forse io li scarterei entrambi.

    Rispondi

  91. @ MasterRPG:
    ecco, se io fossi un uomo etero ambirei a piacere alle donne e le donne scelgono e vogliono i Will: ammirare Peter e voler essere come lui è quindi pointless!

    Rispondi

  92. Mi state dicendo che c’è gente insensibile agli occhioni dolci di Will? NUUUOOO DAI. Nemmeno quando fa gli occhi da cane bastonato? Siete senza cuore.
    Peter, per me, è un porco viscido, viscido porco.
    Ripeto, se i King non mi fanno vedere il matrimonio di Diane mi incavolo (sì, questo è il mio desiderio principale).

    Rispondi

  93. Mara R. ha scritto:

    @ MasterRPG:
    ecco, se io fossi un uomo etero ambirei a piacere alle donne e le donne scelgono e vogliono i Will: ammirare Peter e voler essere come lui è quindi pointless!

    Beh ma tu la pensi così perchè non sei un uomo etero. Voglio dire, un uomo etero ammira Jax (SoA), Gannicus (Spartacus). E Peter (TGW). Io, onestamente, non vorrei essere come Will.

    Ma è come dire: agli uomini piace Kalinda. Se io fossi una donna ambirei a essere come Kalinda e non come Diane.

    Rispondi

  94. Fran ha scritto:

    Mi state dicendo che c’è gente insensibile agli occhioni dolci di Will? NUUUOOO DAI. Nemmeno quando fa gli occhi da cane bastonato? Siete senza cuore.
    Peter, per me, è un porco viscido, viscido porco.
    Ripeto, se i King non mi fanno vedere il matrimonio di Diane mi incavolo (sì, questo è il mio desiderio principale).

    Ma quello che viene stuzzicato dagli occhioni da cane bastonato è l’istinto materno XD

    Rispondi

  95. ManuSupertramp 10 maggio 2013 at 14:07

    Non lo so se vale anche per le altre… ma quando fa gli occhioni a me Will scatena tutto tranne che cose materne :D

    Rispondi

  96. La questione è ben diversa per le donne a cui è sufficiente molto meno per piacere ma qui sconfiniamo e mi fermo.

    Will, come del resto Diane a cui però si perdona tutto, è un avvocato: la sua lealtà deve essere verso il cliente. Peter ricopre un incarico pubblico, viene eletto dai cittadini e deve amministrare la Giustizia: i suoi errori o la sua malafede ricadono sulla Comunità tutta, lui non risponde al singolo ma agli elettori e alla cittadinanza.
    Anche per questo voglio vedere la Florrick&Agos, voglio vedere come Alicia gestirà la sua etica professionale quando si tratterà di difendere i suoi clienti senza che in ultima istanza siano Diane e Will a portare il carico dell’ultima parola.

    PS se Peter mi facesse i puppy eyes lo abbandonerei sull’autostrada ad agosto.

    Rispondi

  97. @ MasterRPG:
    Ma perché un uomo dovrebbe voler essere come Peter? Perché fa il prepotente in giro? Cosa c’è di attraente?
    E come donna ammiro immensamente Diane (anche se ho grossissimi problemi con la sua relazione con McVeigh, anche se non lo dico in giro perché quella coppia piace a tutti), pur amando Kalinda come personaggio. Kalinda nella vita reale sarebbe insostenibile.

    Rispondi

  98. @ Babigo’
    quoto in pieno quello che hai scritto.
    Ribadisco che per me Will è un eterno peter pan, un uomo cresciuto, mi pare che abbia passato la quarantina anche in TGW, che non sa mantenere un rapporto, ma sa vivere solo il lato passionale/emozionale, troppo comodo cambiare il /la patner ogni volta che qualcosa non va o che l’innamoramento è passato, un rapporto che dura negli anni matrimonio o convivenza che sia funziona solo se ci metti l’impegno, la pazienza, il rispetto ecc. poi per carità ognuno è libero di vivere io non critico nè giudico nessuno, spiego solo xkè, in my opinion of course, ho definito Will come sopra, ( se dovessimo cambiare ogni volta che passa la passione mamma mia ;) :) chi è sposato, o ha un compagno, da tanti anni mi capisce ;)
    Non ricordo chi voleva sapere cosa guardare io ti consiglierei : The Hour, Downton abbey, broadchurch, e se vuoi ridere castle, white collar, suits.
    ciao a tutti

    Rispondi

  99. Non vorrei essere troppo romantica, ma magari Will non è riuscito finora ad avere un legame duraturo anche perchè non ha trovato una donna per lui migliore di Alicia?

    Rispondi

  100. MasterRPG ha scritto:

    Fran ha scritto:

    Mi state dicendo che c’è gente insensibile agli occhioni dolci di Will? NUUUOOO DAI. Nemmeno quando fa gli occhi da cane bastonato? Siete senza cuore.
    Peter, per me, è un porco viscido, viscido porco.
    Ripeto, se i King non mi fanno vedere il matrimonio di Diane mi incavolo (sì, questo è il mio desiderio principale).

    Ma quello che viene stuzzicato dagli occhioni da cane bastonato è l’istinto materno XD

    Posso accettare tutto, ma non che mi si dica che gli occhi di Will Gardner stuzzicano l’istinto materno !
    Deve essere il solito problema dell’incomunicabilità fra i sessi.

    elena ha scritto:

    Non vorrei essere troppo romantica, ma magari Will non è riuscito finora ad avere un legame duraturo anche perchè non ha trovato una donna per lui migliore di Alicia?

    In effetti, mi pare troppo romantica. Mi sa che più che altro si è dedicato al lavoro, come Diane del resto. E’ una forma mentis.
    Però mi piacerebbe che ci dicessero come diavolo era andata a finire la storia a Georgetown, chi aveva lasciato chi e perché..forse non sarebbe solo operazione nostalgia, ma potrebbe spiegare qualcosa in più di come Alicia, che pure a detta della madre aveva un debole per i bad boys, sia potuta diventare una perfetta good wife.
    Se non riscordo male in una conversazione fra Alicia a faccia di chiulo Tammy era venuto fuori che Will aveva lasciato la sorella di lei per Alicia, ma poi non mi pare sia mai stato detto altro.

    Rispondi

  101. @ linda:

    Brava!
    Gli occhioni di Will ispirano tutto tranne istinto materno (che, tra l’altro, credo di aver abbandonato in autostrada e adesso fa compagnia a Peter, abbandonato da Mara).

    Visto che qui si parla di quale uomo sceglieremmo e messa una grossa X su Peter alla maniera di Emily Thorne, adoro il personaggio di Will, ma tra i due litiganti vince senza dubbio Cary Agos, ha avuto una costanza ed una pazienza con Kalinda da ammirare. E Kalinda che me lo tratta così, pfff.

    Rispondi

  102. …che ridere, sembra una puntata di ballarò! Della serie: non solo TGW e le sue guest star, ma anche quelli che lo seguono e commentano “spaccano i culi” :D
    Comunque commento solo per unirmi al coro: se esiste il contrario dell’istinto materno direi che è questo esatto contrario che will gardner mi provoca (con o senza puppy eyes!)

    Rispondi

  103. Fran ha scritto:

    @ linda:

    Brava!
    Gli occhioni di Will ispirano tutto tranne istinto materno (che, tra l’altro, credo di aver abbandonato in autostrada e adesso fa compagnia a Peter, abbandonato da Mara).

    Visto che qui si parla di quale uomo sceglieremmo e messa una grossa X su Peter alla maniera di Emily Thorne, adoro il personaggio di Will, ma tra i due litiganti vince senza dubbio Cary Agos, ha avuto una costanza ed una pazienza con Kalinda da ammirare. E Kalinda che me lo tratta così, pfff.

    uhhh cary, anche a me piace tanto, con le sue frasi sussurate e la sua boccuccia… peccato per l’altezza…

    Rispondi

  104. Eh già Cary è molto carino ma bassino, ma per Kalinda e Roby va benissimo,non certo per Alicia troppo giovane Will non è male ma Dio mio ha un naso terribileee, e quando ride non mi piace, Peter ha un bel fisico ma ha la bocca molle, insomma accanto a Alicia vedo un altro tipo di uomo, a me piaceva tanto l’avvocato che non era avvocato della prima serie la puntata nella quale Alicia difendeva la figlia di Stern, qualcuno si ricorda ?

    Rispondi

  105. Uno stereotipo il bene e il male relativamente al fatto di vincere le elezioni in maniera fraudolenta? Ma stiamo scherzando? Ma veramente questo è il segno che con Berlusconi siamo diventati avezzi a tutto. e non solo con lui purtroppo. Peter non era così insopportabile fino all’ultima puntata, nonostante tutto. Prima abusava del potere ( vedi anche quando obbliga l’insegnante a prendere il figlio nella scuola privata esclusiva), ma non era certo arrivato al punto di mistificare il risultato elettorale con schede fasulle! Ma per una cosa così in America e non solo lì, finisci alla gogna..
    Will ci piace perchè siamo femmine, ok, e cosa c’è di male, dal momento che è fascinoso e sexy, e proprio perchè è maschio senza essere macho: La virilità signori uomini non è arroganza e ostentazione, ma saper essere uomini “senza rinunciare alla propria tenerezza” ( citazione di Che Guevara, che piaccia o no, non mi sembra non fosse virile).
    Dopo di che per carità, che il gioco continui e chi più ne ha più ne metta. Sì, speriamo la quinta stagione sia l’ultima, io non ne posso più di questa distrazione, non riesco neanche a separami da qui..ciao Eleonora, ci leggi ancora?

    Rispondi

  106. Ah Raffaella, Will ha un naso importante e fa parte del suo fascino, e il sorriso direi che è molto accattivante. Quello a cui ti riferisci lo ricordo, ma era un bellino assai stereotipato. No, molto molto meglio Josh, il nostro “attimo fuggente”. E qualità “corporea” più rilevante, direi il sex appeal. La Margulies se l’è scelto lei come partner, nel comune ambiente jewish and liberal. Mooolto cool
    Mister Big è un bell’uomo, ma non sta invecchiando bene, e qui è un po’ viscidino, forse proprio per il suo personaggio. La bravura degli attori americani è tale nelle loro formazioni alla actor studio, che ingrassano dimagriscono invecchiano e ringiovaniscono a comando. Abbastanza impressionanti

    Rispondi

  107. Riguardando le vecchie puntate, Chris Noth mi pare un po’ invecchiato negli ultimi due anni.

    Comunque vi lascio un pezzettino di intervista di Carrie Preston da Hit Fix

    When you’re on the set of “Person of Interest” or “Good Wife,” do the producers ever go “Boy, we wish we could have Elsbeth more” or “We wish we could have Grace more”?

    Carrie Preston: I have not heard that. Both of those characters seem to be needed a little less than you would need if you’re a series regular. Know what I mean? Elsbeth is very much a nice spice to add, but I don’t know how it would work with her in a long run, but I would love to do it. I would love to do all of them full time if I could.

    Rispondi

  108. @ linda: Io voglio una puntatona intera su Georgetown! Secondo me è successo qualcosa di strano. Se Alicia e Will stavano insieme, perchè poi si sono lasciati? Cosa c’entra il bad timing di cui Will parla sempre? Inoltre, non trascuriamo il fatto che Alicia era già incinta quando si è sposata con Peter. Mah, forse i King chiariranno la questione poco alla volta, fino a quando capiremo tutto, almeno spero!

    I gusti sono gusti e a me piace Will, sarà per il suo personaggio di Xnox Overstreet in Dead Poets Society, sarà per il suo sguardo. Però, se proprio devo essere pignola, io voglio più Will vestito casual e con i capelli sbarazzini perchè, diciamolo, l’abito giacca e cravatta (e che cravatte??) e quella pettinatura precisa non gli donano. Fate i bravi King, se mi accontentate così mi rimangono memorabili gli episodi come Nine Hours.

    Rispondi

  109. Hai ragione Elena, molto meglio casual e adolescenziale..bene, leggo qui guardo Crozza e mi esercito con la chitarra insieme..quasi sono brava come Will durante il periodo di sospensione in cui suonava incontrava le sorelle (a proposito , scomparse?) e risolveva i casi per telefono..e po Kalinda si metterà con Cary? Ma forse ne avete già parlato..E Diane sposerà Kurt?

    Rispondi

  110. @ Paola:

    No, alt.
    Vincere le elezioni così è un crimine (e mi aspetto che venga punito nella prossima stagione), ma penso anche che Peter non fosse a conoscenza di nulla fino al vedere il video con Will (che, tra l’altro, se non denuncia si fa complice, almeno dal punto di vista legale). A voler spingere non sarei così sorpreso se si scoprisse che è stato Kresteva a organizzare tutta la macchinazione e a registrarla avendo visto i sondaggi che lo davano perdente di mezzo milione di voti, ma non è questo il punto.

    Se Peter era inconsapevole di tutto agli occhi di Alicia lui resta pulito. Sarebbe vittima anche lui (tanto che perderebbe un’elezione vinta per averla “taroccata” inutilmente) del classico “miglio in più” fatto dal collaboratore e che si suppone rimanere nascosto al superiore. Tipo Kalinda che clona il cellulare di Patty per scoprire che l’assicurazione sotto processo ha un team che si occupa di annullare polizze quando diventano scomode e che Will poi sfrutta per chiudere il caso a proprio favore.

    Non voglio dire che rubare un’elezione per un politico è irrilevante, anzi! Voglio dire che può essere che la moglie sinceramente innamorata (se lo è) gli stia vicino se le circostanze lo rendono comunque vittima. O anche se fosse pienamente colpevole e da incarcerare, quando la moglie è un personaggio come Alicia.
    Per lei il piano personale viene prima di quello lavorativo, è sempre stato così. Anche quando (oggettivamente sbagliando, ma perfettamente in character) chiese a Peter di mollare l’indagine su Will per non far male alla famiglia.

    Rispondi

  111. Ecco sì, anche io voglio protestare per le cravatte di Will ..caspita dispongono di un guardaroba da paura e super gioielli, li vogliamo spendere due dollari per qualche cravatta decente! e magari per una gonna nuova a Kalinda !..beh, il più fighetto é senz’altro Cary

    Rispondi

  112. linda ha scritto:

    Ecco sì, anche io voglio protestare per le cravatte di Will ..caspita dispongono di un guardaroba da paura e super gioielli, li vogliamo spendere due dollari per qualche cravatta decente! e magari per una gonna nuova a Kalinda !..beh, il più fighetto é senz’altro Cary

    E vogliamo parlare della borsa di Alicia? È a dir poco orrenda, sembra di finta pelle presa dai cinesi…

    Rispondi

  113. @ TitoLivio:
    Eh no è! Will non è affatto complice, dal punto di vista legale.
    Ci mancherebbe altro che l’avvocato avesse obbligo di denuncia del proprio cliente!

    Rispondi

  114. Fran ha scritto:

    Mi state dicendo che c’è gente insensibile agli occhioni dolci di Will?

    Paola ha scritto:

    Will ci piace perchè siamo femmine, ok,

    salve, mi avete chiamata? Io trovo Josh Charles di una bruttezza quasi inguardabile, e sì, sono donna etero (almeno finora, poi nella vita non si sa mai). Per me è brutto brutto brutto, ma non il brutto attraente, proprio il brutto che mi repelle. Pensavo fosse un fatto generazionale, allora ho chiesto a mia madre, perché so che segue TGW. Mi ha risposto: “ma ti prego cara, quella faccia da fesso? E’ orribile”
    Preciso giusto perché qui sembra che il nasuto sia diventato l’oggetto del desiderio di TUTTE le donne, ma per quanto mi riguarda non è così. Per me ha il sex appeal di una trota salmonata (e la trota salmonata mi fa orrore), le scene che vorrebbero essere sexy tra lui e la buona moglie mi fanno l’effetto del Lexotan.
    e il suo personaggio non mi dice nulla, nel bene e nel male, è abbastanza ameboide quando si tratta della vita privata. Come voto gli darei un MEH!
    Chris Noth nemmeno mi piace, non mi piaceva nemmeno come Mr. Big, fisicamente non è il mio tipo, è troppo grosso.
    Come personaggio, se fossi stata Alicia gli avrei dato un calcio nel deretano già fin dal primo episodio, e poi non ci sarebbe stato TGW, ma questa è un’altra storia.
    morale: se fossi Alicia manderei a quel paese la trota nasuta e il troppo Big (and not in a good way) e penserei ai fatti miei.
    mi è piaciuto il finale di questo episodio, Alicia ha fatto proprio quello che volevo. Resto sempre perplessa davanti alle scenette che coinvolgono avvocati e giudici strambi, perché per me questa è espressione di un gusto americano nel senso peggiore del termine, c’è un autocompiacimento che non mi garba affatto, e per me è qualcosa di “vecchio” come rappresentazione.
    detto ciò, di questo episodio salvo solo il finale. La stagione invece per me è OK.

    Rispondi

  115. ma Tito come già detto quando lui sa, diventa complice e responsabile! E di fatto credo pure prima, chiunque abbia fatto questa cosa per lui l’ha definitivamente inguaiato..vi prego un qualche legale mi soccorra..A un certo punto prima della proclamazione della sua vittoria, lui sa che qualcuno ha agito in nome suo, e che lui ha vinto illegalmente. Ma scherziamo? Se poi sia un complotto di Kresteva, questo in politica, permettimi, si chiama dietrologia..ma che Kresteva, è stato il ciccione, probabilmente anche Eli non ne sa nulla. E probabilmente la fine della carriera di Peter è già iniziata.
    E poi ha ragione Linda, l’avvocato è vincolato dal segreto professionale. Se tu sai che il suo cliente è colpevole, mica lo denunci, e ci mancherebbe, che difensore saresti?..Pure io che sono una psicoanalista non devo infrangere il segreto professionale, se un mio paziente commette un reato,a meno che questo fatto non possa mettere in pericolo lui in primis.
    Che poi Alicia scelga di stargli vicino nel caso, no davvero non lo capirei proprio. E non credo lo farà. Lo ha appoggiato su delle vicende molto minori, ma questa è tropo grossa. E lei chiede a suo tempo di mollare l’indagine su Will per via dell’ amore per Will, mica per la famiglia..prende questo come scusa, tanto che Peter le dice “Will is not my family”, tanto la cosa non sta in piedi!
    No, non sono d’accordo , la borsa di Alicia è molto bella ed elegante, come in genere il suo abbigliamento. Fin troppo. Anche lei la vorrei sportiva ogni tanto, mi sembrerebbe meno leccata e irrigidita.

    Rispondi

  116. Eh va beh, Daniela, de gustibus non disputandum, che ti devo dire..non si piace a tutti di sicuro, mai, anche se si tratta di Marylin Monroe. Alla mia di mamma, piace, e mi sembra pure alla maggioranza di noi commentatrici, come rilevato anche dai commentatori maschi. E le ammiratrici in giro per il mondo non mi sembrano poche. Beata te che puoi permetterti di meglio: la mia sincera invidia, davvero.

    Rispondi

  117. @ Paola:
    ahah oddio, non è che fisicamente parlando ci voglia poi molto ad esser meglio di Josh Charles, eh. Vuoi davvero dirmi che nella vita reale non conosci uomini che siano più belli di lui? Non posso crederci.

    Rispondi

  118. Ti assicuro, francamente di così intriganti NON ne conosco. O per lo meno, non considerano di sicuro me. Almeno fino ad oggi, ma con l’età che avanza lo ritengo improbabile anche per il futuro. Cioè per te tutti coglioni gli sceneggiatori e i registi ( e parliamo degli Scott), che senza che ce ne siamo accorte hanno preso un brutto cesso? E pure la Margulies che se l’è preso come partner? AMMbè..Ma comunque nessun problema, se dovessi averci a che fare, dirottamelo pure, lo prendo anche di seconda mano..

    Rispondi

  119. Invece io sono d’accordo con Daniela!

    Fin dall’ormai lontanissimo “Attimo fuggente”, non ho mai trovato particolarmente attraente questo tizio.

    Magari è simpatico e carismatico, ma attraente zero.

    Qualcuno si ricorda quella perla (si fa per dire) di film dal nome “Amici per gioco, amici per sesso”?

    Ecco, anche lì non mi attirava per nulla il caro Josh.

    Pur non essendo un adone, era più sexy l’altro attore (uno dei tanti fratelli Baldwin).

    Rispondi

  120. @ Ary:
    E guarda com’è invecchiato il fratello Baldwin… eh eh (rido perché io in queste questioni di preferenze fisiche manco ci voglio entrare, Chris Noth mi stava simpatico quando faceva Mr Big e ora mi suscita odio, sarà un bravo attore!). Comunque con Will è andata bene, la sceneggiatura del pilot diceva che aveva perso i capelli.

    p.s.: Fun fact: l’anno scorso, quando quel pesce lesso di Bradley Cooper venne eletto da People l’uomo più sexy del mondo e Ryan Gosling arrivò secondo nell’indignazione generale, Josh Charles era settimo. (Non voglio dire che queste liste, che lasciano il tempo che trovano, significhino qualcosa, volevo solo sfoggiare la mia cultura)

    Rispondi

  121. Ary ha scritto:

    Qualcuno si ricorda quella perla (si fa per dire) di film dal nome “Amici per gioco, amici per sesso”?

    come no! Il titolo originale molto esplicativo era “Threesome”. Lì aveva il ruolo dello sfigatello, e per me era perfettamente in parte. Quando poi me lo sono ritrovato qui, spacciato per tizio sexy, non ci potevo quasi credere. Bravo attore, simpatico, nessuno lo nega. Ma in my opinion (of course) è sexy quanto la trota salmonata.

    Rispondi

  122. @ linda: A proposito degli accessori femminili: Diane ha delle collane m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-e! Inoltre al polso ha un orologio di Van Cleef & Arpels, con lo charmino a forma di quadrifoglio tutto diamantato, poverina. Mica Alicia è messa male, possiede il Balloon di Cartier in oro giallo. Una robina da poco, cosa vogliamo che sia? Magari è un altro dei regali di Peter, ottenuto da lui chissà in quale modo poi..

    Paola ha scritto:

    Anche lei la vorrei sportiva ogni tanto, mi sembrerebbe meno leccata e irrigidita.

    Più che sportiva, io la vorrei con un abbigliamento più giovanile, con una pettinatura e un trucco diverso. Viene resa troppo vecchia tutta ingessata in quei tailleur! Ma me ne faccio una ragione perchè è una necessità legata al personaggio, altrimenti non mi spiego il perchè quando vedo Julianna Margulies la trovo sempre bellissima, fresca e giovanile!

    Rispondi

  123. Hai ragione Siobah, mi ero scordata People. Comunque anche su Cooper non ci sputerei..va beh buona notte ragazze, per fortuna ci piacciono uomini diversi :allora chissà perchè le donne si fanno sempre fuori tra loro, basterebbe che sapessero che non ci sono rivalità…

    Rispondi

  124. Siobhan ha scritto:

    @ Ary:
    E guarda com’è invecchiato il fratello Baldwin… eh eh

    E su questo NON posso darti torto…. rispetto a lui, Josh si è mantenuto mille volte meglio :)!!

    Rispondi

  125. Ah Elena accidenti, che occhio per i particolari, adesso ci farò caso agli orologi. Concordo sulla Margulies, che qui viene invecchiata. Lei è sempre molto bella, e dovrebbe potersi lasciare il capello selvaggio, come ce l’ha in natura. E Yoshua Charles ( questo è il vero, ebraico nome) ha fatto pure In treatment, di cui sta ora uscendo la versione italiana. E lì era i l super sexy tormentato membro di una coppia disfunzionale. Favoloso.
    Comunque se volete li invitiamo tutti a cena: Baldwin Charles Cooper e chi vi pare. Da me. Baaasta…gooood night

    Rispondi

  126. Daniela G. ha scritto:

    Quando poi me lo sono ritrovato qui, spacciato per tizio sexy, non ci potevo quasi credere.

    Idem!

    Decisamente io avrei scelto qualcun altro per il ruolo :).

    Paola ha scritto:

    Comunque anche su Cooper non ci sputerei..

    Ma nemmeno io!!

    Rispondi

  127. ManuSupertramp 11 maggio 2013 at 01:00

    Tralasciando i gusti personali sugli uomini, che saranno tanti quante le donne che popolano questa terra, per me conta molto il personaggio.
    Faccio outing e ammetto di aver iniziato a guardare TGW oltre che per la Margulies, in buona parte anche per Chris Noth.Ho adorato Mr Big e ora non mi sembra vero di trovarlo così viscido e quasi repellente.
    Al contrario, il personaggio di Will mi è parso subito il piú interessante della serie e Josh che ammetto non sia un adone, ai miei occhi è veramente un figo stratosferico. E dire che le trote salmonate mi hanno sempre fatto schifo, ma ora come ora sento che potrei nutrirmi solo di quelle!

    Rispondi

  128. scusate ho letto che qualcuno diceva che pure la Margulies ha scelto Josh Charles.. ma in che senso? non nella vita reale vero?

    Rispondi

  129. Basta con questi luoghi comuni sul sex-appeal.
    Il più figo è David Lee!
    Ed è l’unico con cui l’unione sarebbe davvero indissolubile: chi caspita mai avrebbe il coraggio di separarsi da David Lee ?
    Peraltro, per la quinta stagione, pare che i King abbiano recuperato dal set di Tarantino una delle spade di Kill Bill: servirà a David Lee per fare a fettine Alicia e Cary! Altro che Judge Lockhart e Puppy Gardner

    Rispondi

  130. Oliva l’ha scelto come partner per The good wife. E stop. La Margulies ha un marito bellissimo peraltro. Ah David Lee..ma mi sa che qualcosa succede con la mamma di Alicia..scommettiamo?
    E abbiamo raggiunto quota 130 commenti. Record assoluto.

    Rispondi

  131. ManuSupertramp ha scritto:

    Al contrario, il personaggio di Will mi è parso subito il piú interessante della serie e Josh che ammetto non sia un adone, ai miei occhi è veramente un figo stratosferico.

    Sottoscrivo! Devo però specificare che è chris noth ad essermi sempre sembrato salmonato (anche quando faceva Mr. Big) e che amavo già Knox overstreet, quindi forse io non faccio proprio testo :p Resta il fatto che il personaggio conta, ovviamente. Insomma, per tornare a Josh puoi trovarlo carino, ma non certo affascinante il Threesome. Will Gardner invece – e il suo modo di guardare alicia – per me è assolutamente irresistibile

    Rispondi

  132. Vabbè, io tiro fuori gli smalti, facciamo il the e pure la messa in piega -.-

    Rispondi

  133. MasterRPG ha scritto:

    Vabbè, io tiro fuori gli smalti, facciamo il the e pure la messa in piega -.-

    Ci sono anche i pasticcini?? ;)

    Rispondi

  134. Angela ha scritto:

    MasterRPG ha scritto:

    Vabbè, io tiro fuori gli smalti, facciamo il the e pure la messa in piega -.-
    Ci sono anche i pasticcini??

    Ma non troppi che fanno ingrassare!

    Rispondi

  135. Vabbè abbiamo scoperto che abbiamo gusti diversi, menomale, io la mia opinione l’ho già espressa, e siccome qui abbiamo tirato in ballo le madri, alla mia non piaciono né Will né Peter, mentre le piace un sacco Cary.
    Detto questo però quello che mi colpisce è che, mentre quasi tutti siamo concordi nel dire che Peter è viscido, forse corrotto ( ma in Italia siamo talmente assuefatti che neanche ci rendiamo più conto) forse no, ecc. ecc. solo in pochi hanno giustamente notato e sottolineato la” questione delle segretarie”, perdonatemi ma né Will né Diane (che io adoro) hanno fatto una bella figura, e che cavolo siamo tutti democratici ma quando ci toccano il portafoglio non c’è partito che tenga; allora mi viene veramente da dire viva David lee che st…. era è e rimane, che personalmente strozzerei ogni volta che apre bocca, ma che, se non altro è quello che è e non è l’ipocrita come (sigh) Diane.
    Mi fa meraviglia soprattutto che ogni volta ci tiene a sottolineare la propria legittima appartenenza al partito democratico.
    @ Daniela i tuoi commenti mi fanno morir dal ridere, mi sa che te e tua madre siete un bello spasso.

    Rispondi

  136. @ MasterRPG:
    Hai ragione, tra un po’ ci prende la De Filippi a commentare uomini e donne.
    Ora vado a leggere un po’ i commenti di mad men, giusto per compensare

    Rispondi

  137. raffaella ha scritto:

    solo in pochi hanno giustamente notato e sottolineato la” questione delle segretarie”, perdonatemi ma né Will né Diane (che io adoro) hanno fatto una bella figura, e che cavolo siamo tutti democratici ma quando ci toccano il portafoglio

    Will e Diane dirigono una firm che deve essere in attivo, ci sono decisioni da prendere e spesso sono sgradevoli e ciniche. Quello che mi interessa della prossima stagione risiede nel vedere come Alicia gestirà l’essere lei in cima alla piramide: fIno ad ora è stato semplice delegare moralmente le decisioni più scomode a Will e Diane, dalle quali però tutti hanno tratto vantaggio, adesso saranno solo lei e Cary.

    Rispondi

  138. @ Mara
    hai scritto:
    Will e Diane dirigono una firm che deve essere in attivo, ci sono decisioni da prendere e spesso sono sgradevoli e ciniche.
    Pienamente d’accordo, non si tratta di una ong, ma le rivendicazioni delle segretarie erano più che giuste, si trattava di rispetto dei valori più elementari, orari più umani, uno stipendio almeno equo ecc. , penso che si possano percepire utili un pò più bassi, o limitare le spese per l’acquisto di cesti di frutta e fiori, e ricompensare chi, nel momento della crisi, ha stretto i denti ed è andato avanti appunto per il bene comune, come dire che si può guadagnare un pochino di meno tutti ( per alcuni poi si tratta veramente di briciole) anche qui per il bene comune, ma è sempre una mia opinione assolutamente apolitica.

    Rispondi

  139. Secondo me ha tutte le carte in regola per essere considerati tra gli episodi migliori di questo anno solare.

    Rispondi

  140. D’accordo con te Raffaella, anche se non si può paragonare il sistema americano a quello europeo. Lì gli stipendi sono molto più alti, ma niente welfare, e 50 ore di lavoro settimanali sono già una conquista. Poi alla fine anche Diane e Will cedono, promuovendo due segretarie. ottima manovra per dividere i lavoratori, okay, ma anche per iniziare un tentativo di ascolto e trattativa, che mette a tacere Alicia nel ruolo di pasionaria.
    Quanto agli argomenti da parrucchiere, caro amico, ci sono caduti governi a partire dal gossip,quindi non denigrerei neanche le pause alla de Filippi, che peraltro non riesce neanche a starmi del tutto antipatica. mi sembra le signore qui abbiano dimostrato di saper trattare temi molto seri. se poi all’una di notte ci siamo concesse qualche disgressione “ormonale”, non c vedo nulla di male. Inoltre TGW si basa anche sull’attenzione all’estetica e al bello, che sono componenti della creazione artistica. Anche quando la capovolgono valorizzando il brutto e il provocatorio.

    Rispondi

  141. Ciao a tutti, volevo segnalareuna serie che sto seguendo, credo Paola che potrebbe interessarti, dove tra l’altro recita anche Kalinda, si intitola The Fall, sono uscite 2 puntate, poi ditemi. :)

    Rispondi

  142. non ripeto gli elogi alla puntata, alla stagione e alla serie perchè sarei ripetitiva.
    Dico solo che ogni settimana gongolo nell’attesa di vedere quale recurring delizierà i miei 45 minuti di buona moglie. Praticamente hanno creato una “mitologia”, che per altro sanno dosare benissimo. se nancy cozier nell’ultima puntata mi ha leggermente (ma proprio leggermente) stufato, sul martha plimpton funfunfun non potevo avere dubbi!.
    Ho grandi aspettative per la quinta stagione e spero che lo scombinamento di carte, diane alla CS e alicia con cary siano mantenute e sviluppate. già mi manca :(

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>