pretty little liars 3x24 a dangerous game

Pretty Little Liars – 3×24 – A Dangerous gAme

Voglio iniziare questa recensione esprimendo tutto il mio disappunto su quanto è accaduto in questo finale della terza stagione delle Liars. Tutta questa delusione, in particolare, deriva dalla pagina ufficiale su Facebook di Pretty Little Liars (pagina di cui sono fan anche io). Ebbene, per giorni (ma che dico, settimane!) hanno continuato a smenarla sulla magnificenza 3×24, chiamandola “puntata rivelatrice di ogni dubbio”, quella in cui l’identità del famigerato Red Coat sarebbe stata svelata. Insomma una figata pazzesca che nessuno – e dico nessuno – poteva perdersi, pena l’emarginazione sociale e lo scherno generalizzato da parte della community.

In realtà, miei cari, non solo questa puntata non ha aggiunto nulla di particolarmente eclatante, ma addirittura è stata in grado di togliere alcuni elementi della storia che pensavamo ormai essere certi.

Un breve recap

L’ultima volta che abbiamo avuto occasione di parlare di PLL risale all’episodio 3×14, She’s better now. Nel frattempo molti fatti oscuri sono accaduti, ma per brevità citerò solo i più rilevanti:

  • Byron Montgomery è losco, ma in realtà è Meredith la vera psicopatica;
  • Spencer scopre che il suo amato Toby altri non è che un membro dell’A-team, con conseguenti scleri e crisi di nervi (tra cui, per esempio, strangolare Mona davanti i compagni di classe);
  • Il detective Wilden ha avuto una relazione carnale con Alison, la quale peraltro pensava (a torto) di essere rimasta incinta. Wilden, trovatosi con l’acqua al collo, comincia a minacciare a destra e a manca riuscendo a far scappare CeCe;
  • Emily e Jason rischiano di rimetterci le penne in ascensore (il che, effettivamente, è un po’ una delle mie fobie personali). Jason viene ricoverato in ospedale, poi si perdono le sue tracce;
  • Durante l’assenza di Ezra, Wes (il fratello minore di Ezra) e Aria si baciano;
  • Maggie e Malcolm si trasferiscono in pianta stabile a Rosewood (quindi Aria si trova ora a fare il ruolo della rovina famiglie);
  • Ashley, minacciata da Wilden, lo investe. In seguito Hannah fa sparire la macchina della polizia di Wilden gettandola nel lago;
  • Spencer trova nel bosco il (presunto) cadavere di Toby e per il dolore finisce all’ospedale psichiatrico Radley dove in precedenza era stata anche Mona. Al Radley Spencer scoprirà i metodi di Mona per entrare e a uscire dall’istituto senza destare alcun sospetto;
  • Malcolm viene rapito da –A. Qualche ora dopo, Aria ritroverà il bambino sano e salvo, lo stesso dichiarerà che è stata una certa Ali a portarlo alle giostre.

Tanto rumore per nulla

Spencer esce dal Radley dichiarando “I’m better now” (le analogie con il discorso di Mona sono pressoché evidenti), ma le altre Liars non sono ancora convinte della sanità mentale dell’amica. Hannah, Aria e Emily decidono di continuare le proprie indagini e proprio Hannah, con un trucchetto, riesce a scoprire da Malcolm che la famosa “Ali” che lo aveva portato alle giostre è proprio Spencer. Le tre ragazze, quindi, cominciano a credere che anche Spencer faccia parte dell’A-team.

La verità è però un’altra (e qui cominciamo ad ingarbugliarci): Spencer ha solamente fatto finta di essere dalla parte dell’A-team (rapendo Malcolm) in modo così che Mona le “consegnasse” Toby (che è ancora vivo). Non solo: si scopre che Toby è sempre stato dalla parte delle bitches. Anche lui, come Spencer, ha finto di essere dalla parte del male solo per ottenere delle informazioni utili direttamente dalla fonte.

Appurata poi la fedeltà di Spencer con uno stratagemma veramente cretino, le quattro volpi decidono quindi di andare all’appuntamento con il destino, dove ci sarà Mona ad attenderle. Spencer segue Toby al fine di scoprire chi è Red Coat; Mona e le altre tre rimangono chiuse nella casetta che viene data alle fiamme. Alla fine sarà proprio Red Coat a salvare le ragazze dall’incendio, lasciando quindi lo spettatore con l’amaro in bocca perché, nonostante tutte le promesse, non siamo ancora sicuri dell’identità di Red Coat.

Arrivati a questo punto voglio discutere delle due note dolenti dell’episodio, quelle che giustificheranno il voto finale.

1) Red Coat, a quanto pare, sarebbe la stessa Alison DiLaurentis, ma questa identità è tuttora incerta: né Toby né Mona sono a conoscenza dell’identità di Red Coat, mentre Spencer la intravede nel buio e Hannah, l’unica a vederla chiaramente in faccia, era in preda a stordimento a causa dell’eccessiva quantità di fumo respirata nell’incendio. Quindi non abbiamo un confronto diretto e definitivo tra Spencer e Red Coat, così come ci avevano fatto largamente intendere, ma anzi rimaniamo con in mano un pugno di mosche e ancora molti dubbi.

La perplessità più evidente è che Alison, per l’appunto, dovrebbe già essere morta da un bel pezzo. Tuttavia dei potenti indizi sul fatto che Alison possa essere ancora viva ci sono stati regalati nel corso della serie: prima di tutto, la questione del cadavere di Alison trafugato (e ritrovato solo in seguito); in secondo luogo PLL ci ha insegnato che i morti possono resuscitare con qualche sotterfugio (vedi Toby); vogliamo poi parlare di tutte le volte che le bitches hanno creduto di vedere Alison in carne ed ossa, e non solo nei sogni? (esempio: Aria che, sotto le droghe dell’infuso di Meredith, parla con Ali come se fosse nella stanza).

Un’altra perplessità sollevata da alcuni fans è in merito al salvataggio di Hannah, Emily e Aria da parte di Alison: se Ali fosse davvero Red Coat, perché non lasciarle bruciare nel casolare dato che il fine ultimo è proprio quello di vedere schiattare le bitches? Io ho risolto questo interrogativo con la seguente teoria: ritengo che l’incendio sia stato appiccato dal nuovo molesto trio composto da Jenna, Melissa e Shana e non da Red Coat. Conoscendo quindi il modus operandi di –A, che non vuole avere nessuno in mezzo ai piedi (vedi la faccenda del faro con Nate, e il conseguente “Emily, I own you one”), ben può essere che –A stessa abbia salvato le bitches per poter continuare a torturarle. Questa, ovviamente, è solo una delle tante teorie nel caos più totale. Quindi se anche voi vi siete fatti una qualche idea sul punto, vi invito a scriverla nei commenti!

2) Trattasi di Toby. Sono rimasta abbastanza “dispiaciuta” che, alla fine, la sua fosse tutta una montatura, e vi giuro che ero arrivata a sperare che fosse un trucco dentro il trucco (ovviamente da svelarsi dopo aver nuovamente consumato con Spencer – se no non c’era gusto!). Avevo accolto con molto favore l’idea che Toby fosse parte dell’ A-team poiché era una rivelazione sostanzialmente inaspettata. Invece anche a questo giro PLL toglie l’elemento “malvagità a sorpresa” per cadere nei buonismi. Forse avrò una vena sadica, ma credo che per il bene della narrazione PLL dovrebbe smetterla di creare “cattivi giustificati”. Non è che bisogna essere per forza tutti buoni.

Nel finale, la puntata si chiude con le bitches che aprono il bagagliaio dell’automobile di Wilden spaventandosi a morte, con tanto di sms finale “Adesso siete mie!  -A”. Fine. Arrivederci e grazie. Volevate delle risposte? E invece ve ne restate sospesi fino alla prossima stagione.

In conclusione, ritengo che lo smascheramento dell’identità di Red Coat sia stato un vero e proprio fuoco fatuo; in più ci hanno anche tolto l’elemento Bad Toby. Una puntata decisamente sottotono per una stagione che, tutto sommato, era andata molto bene.

Meh!

 

Il voto finale alla seconda parte della terza stagione è OK. Mi sarebbe piaciuto dare un bel Fuck Yeah, ma il finale e alcuni elementi secondari (come, ad esempio, la noiosissima digressione Ezra padre di famiglia o quella sul padre di Caleb) hanno indubbiamente contribuito in negativo.

Ok.

E con questo vi saluto, bitches. Ci rivediamo in estAte!

P.S.: Si accettano scommesse su cosa ci sia nel bagagliaio dell’auto di Wilden. Secondo me potrebbe essere “the second body” a cui alludeva la madre di Emily.

Stefania Sana

Pontificazioni e feudi mentali sono i tratti principali di Stefania, una ventisettenne profondamente amareggiata che la realtà degli studi legali sia ben lontana da quella di The Good Wife. Le serie TV sbarbine che hanno a che fare con fashion, chic e glamour sono tutte sue. E se ancora non siete stanchi di leggere le boiate che scrive su Serialmente, potete trovarla al suo Fashion Blog.

33 Comments

  1. La puntata in effetti è sembrata anche a me la più debole dell’intera serie ed è stata davvero un’occasione sprecata…venendo ai grandi interrogativi che ci pone davanti io sostengo che l’incendio sia stato chiaramente appiccato dalle 3 bitches (jenna-sahana-melissa) e penso che red coat abbia salvato le liars perché si diverte troppo a torturarle di persona e a vedere quali livelli di demenza possono raggiungere ogni volta…del resto non mi è chiaro come abbiano fatto ad introdursi di nascosto nella baita salvo poi non essere in grado di uscire appena hanno visto le fiamme…nel bagagliaio degli orrori invece per me ci sta wilden o jason

    Rispondi

  2. la cosa che a me ha fatto più “ridere” sono le madri, degne progenitrici di cotanta idiozia. La mamma di Hanna sparisce, ritorna, investe gente, lascia la figlia da sola. Follia pura, anche davanti alla richiesta di sospensione della realtà a cui ci mette davanti una serie del genere.
    la madre di Aria va be’, dove sta? Cosa fa?
    La madre di Spencer le porta i vestitini per mettersi in ordine, le racconta pezzi e bocconi di casi che segue (ed è una pratica un po’ illegale, direi).
    ma soprattutto la madre di Emily, che non si sa come è arrivata a lavorare per la polizia e le racconta cose che vede? Ma scherziamo?
    Mi chiedo come possano rinnovare una serie così zoppicante e cancellare invece serie molto più ben scritte.
    Mah, forze del teenage power…

    Rispondi

  3. Secondo me c’è Jason morto stecchito nel bagagliaio..dopotutto è sparito e ha giustificato l’assenza con un sms..

    Rispondi

  4. Concordo sul fatto che a dar fuoco alle bitches sia stato il terzetto del male Jenna-Melissa-Shanna (ma poi, in effetti, sta Shanna…chi è? O.o) e potrebbero essere anche loro una nuova -A (se ce ne fosse più di una? Non come team, ma come gruppi separati?).
    Riguardo a Red Coat, beh… Innanzitutto sappiamo che anche Alison era perseguitata da una -A. quindi non può essere lei stessa, forse qualcuno che le somiglia moltissimo, come ci hanno lasciato intendere. Sinceramente è un po’ che mi frulla in testa un’idea, datami da una vecchia puntata di Halloween: e se Alison avesse una gemella? Vi ricordate la storiella http://www.youtube.com/watch?v=ga8BTsMGZ3g ?? Che ne pensate?

    Rispondi

  5. Questa serie e’ cosi’ trash ma cosi’ trash che non posso che amarla. Ha scritto Guilty Pleasure everywhere! Ma e’ una assoluta gioia per gli occhi…nulla ha senso. Io nemmeno piu’ mi interrogo su chi e’ chi, o cosa succedera’…mi lascio trasportare da cotanta stupidita’. Per me e’ un FUCK YEAH grosso come una casa..troppo trash per essere vero. PLL grazie di esistere!

    Augusta ha scritto:

    la cosa che a me ha fatto più “ridere” sono le madri, degne progenitrici di cotanta idiozia. La mamma di Hanna sparisce, ritorna, investe gente, lascia la figlia da sola. Follia pura, anche davanti alla richiesta di sospensione della realtà a cui ci mette davanti una serie del genere.
    la madre di Aria va be’, dove sta? Cosa fa?
    La madre di Spencer le porta i vestitini per mettersi in ordine, le racconta pezzi e bocconi di casi che segue (ed è una pratica un po’ illegale, direi).
    ma soprattutto la madre di Emily, che non si sa come è arrivata a lavorare per la polizia e le racconta cose che vede? Ma scherziamo?
    Mi chiedo come possano rinnovare una serie così zoppicante e cancellare invece serie molto più ben scritte.
    Mah, forze del teenage power…

    Quoto in tutto e per tutto. La stupidita’ deve essere un fattore genetico. Ma poi la mamma di Emily che racconta i casi che segue…grande professionalita’!

    Rispondi

  6. per me sono un guilty pleasure…ormai neanche faccio più caso alla trama e neanche cerco giustificazioni. mi basta la giusta dose di cazzate, di trash, di vestiti improbabili e orribili e le nonespressioni di emily per portare a casa la puntata. Sarà che lo vedo con delle amiche e quindi metà del tempo è baraonda XD

    Rispondi

  7. @ D.A.N.I.:
    Ma infatti. Ripeto, è anche il mio guiltiy pleasure, quindi continuino pure, ma un po’ di sforzo sulla credibilità, suvvia!
    E il padre di Emily dove diavolo è finito? E quello di Spencer?
    E poi, solo io penso che sia Melissa che ha fatto fuori Aly, e fine della cosa?
    Il genio Spencer non ci arriva? Chi è che l’ha chiusa nella sauna, se non la sua psicosorellona???

    Rispondi

  8. Quando ho visto l’auto della polizia che non solo aveva i lampeggianti ancora accesi e ben funzionanti dopo essere rimasta sott’acqua per giorni, ma addirittura il notebook che trasmetteva il video dell’aggressione ai danni di Wilden ho pensato… per me PLL finisce qui!

    Rispondi

  9. D.A.N.I. ha scritto:

    Questa serie e’ cosi’ trash ma cosi’ trash che non posso che amarla. Ha scritto Guilty Pleasure everywhere! Ma e’ una assoluta gioia per gli occhi…nulla ha senso. Io nemmeno piu’ mi interrogo su chi e’ chi, o cosa succedera’…mi lascio trasportare da cotanta stupidita’. Per me e’ un FUCK YEAH grosso come una casa..troppo trash per essere vero. PLL grazie di esistere!

    non posso che quotarti… è il festival dell’assurdo ma non riesco a smettere di vederla! mi piace troppo!!!

    Rispondi

  10. @ AmelieM:
    l’ho pensato anche io e mi sembra l’unica spiegazione al momento,però scusate ma sono tutti scemi?alison non è stata trovata stagioni fà?va bene tutto ma un corpo è un corpo.e anche se messo male prima prima di dire “è tizio,facciamogli i funerali”ci si fanno parecchie analisi…non è così facile far passare una persona per morta,soprattutto se fai rinvenire il presunto cadavere..mah..
    e poi non ho capito red coat le vuole stecchite,è il grande boss però una delle tre psyco appicca l’incendio senza il suo permesso?e poi perchè salvarle se l’A-team da lei guidato ha provato a farle fuori più di una volta?
    TEORIA:ali è viva e non è lei il red coat,ma la A che la perseguitava-sua sorella?-,forte del fatto che la credono tutti schiattata-il che spiegherebbe perchè non si è trovato ancora l’assassino-investiga per conto suo-tenendo d’occhio le bitches,che la intravedono in un paio do occasioni-si mette il cappuccio rosso per passare “inosservata” tra gli altri del team-tanto nessuno l’ha mai vista e se fosse davvero sua sorella si somiglierebbero- e salva le liars. :D
    al limite del fantascientifico insomma XD

    Rispondi

  11. Sono d’accordo con tutto, guilty pleasure a manetta ma stanno un po’ esagerando. Van bene le madre rincoglionite, il controllo parentale assente, loro che sono cretine (Hannah che spara la musica a palla mentre parlano chè non siamo sole, bravissima, ma dopo 12mila stagioni ci arrivi?!), Toby bad guy but wait, not really, le allucinazioni e tutto, ma io HO BISOGNO di sapere, dove – cacchio – è – finito – il fratello di Aria! Mi sono persa qualcosa? In una città dove spariscono tutti, ci sono omicidi ogni mese, sono tutti psicopatici, nessuno si chiede dove sia finito sto povero ragazzino? E’ stato tutto frutto della mia mente? Non è mai esistito? L’hanno spedito al fronte e io mi sono persa quest’info determinante? Certo è che se dopo la visione dell’ultimo ep, che doveva essere una bomba, si è lasciati a pensare all’inutilissimo fratello di Aria… Meh anche per me!

    Rispondi

  12. @ Annie Hall:

    Sara’ probabilmente in vacanza da qualche parte insieme al padre di Emily e a quello di Spencer!

    Rispondi

  13. @ D.A.N.I. @ Annie Hall:
    :D

    Rispondi

  14. Recensione meravigliosa. xD Sono fra il “mi sento preso per il culo” e il “non ci ho capito un cazzo”. Guilty pleasure, va bene ma voglio risposte!! Mi aspettavo troppo ma qui non ci hanno dato quasi niente. Allison ipoteticamente viva? Poi sta Shauna da dove diamine spunta xD? La ricordavo in Pretty Little Secrets, la mini serie web che usciva in attesa di Halloween ma non pensavo avesse tutto sto peso. Menzione speciale di questa stagione: quasi tutti gli outfit di Aria. Una barbona.

    Rispondi

  15. Concordo su tutto, soprattutto sul “tanto rumore per nulla”.
    Dovevano svelare l’identità di Red Coat, ma tra il fumo, la storia delle maschere e lo stordimento generale (e non parlo solo di quello dovuto all’incendio…) rimane il dubbio che si siano confuse ancora una volta.
    Solo un paio di cose mi sono sembrate “interessanti” (magari qualcuno ha capito meglio di me e riesce a spiegarmele):
    1)chi è la ragazza che Toby segue nel bosco prima di essere colpito alle spalle? non mi sembra nè Melissa, nè Shana, nè Jenna. Cece?
    2)Spencer all’inizio scarica dal pc di Mona un numero di telefono. Più tardi vediamo che qualcuno appostato fuori dalla casa di Jenna, manda un messaggio a quello stesso numero chiedendo un incontro alle 9 quella sera. Jenna riceve il messaggio. La sera Spencer alle 9 in punto incontra Toby, mentra Jenna si trova con Shana e Melissa a casa sua. Quindi, chi ha mandato il messaggio a Jenna e perchè?
    - Spencer, perchè ha scoperto che Jenna fa da tramite tra Mona e Toby e quindi sa che passerà il messaggio. Quindi Jenna fa il doppio gioco tra l’A-team e il team Melissa-Shana-Diosachi e Spencer lo sa (quante puntate ci metterà a dirlo alle altre?)
    - Toby, che pensa di incontrare Jenna al locale e invece si trova Spencer (non so come).
    - Mona o chi per lei, ma Jenna non si presenta perchè deve trovarsi con le altre 2.
    In ogni caso penso che Jenna faccia il doppio gioco tra i 2 team.

    Comunque l’idea che mi sono fatta io è che Red Coat volesse riunire le 4 stordite non per farle fuori, ma per rivelargli qualcosa e che le altre tizie abbiano dato fuoco alla casa proprio per impedirglielo.
    In ogni caso, come ha già scritto qualcuno, è una trashata ma non riesco a smettere di vederlo XD

    Rispondi

  16. a me la tipa seguita da toby nel bosco pareva jenna…ma sono tutte uguali quindi posso pure sbagliarmi!
    e cmq. mi pare che anche nei libri da cui è tratta la serie venisse fuori la gemella di allison a un certo punto della storia! PS qualcuno poi mi dovrebbe spiegare anche come ha fatto A a fregare hanna con la storia del abbi-barbone di caleb…cioè ha rubato una campana da chiesa?? ma dove te la nascondi una campana da chiesa, in tasca??? nel cappuccio del mantello?? e poi ha falsificato anche la banconota coi dadi per incastrarlo?!?
    che poi voglio dire quelle 4 poverette si cacciano già nei casini da sole senza alcuna particolare spinta da parte di A…

    Rispondi

  17. No, scusate. Mi son letta wikipedia sui libri della serie. Meravigliosamente sballati anche questi. Ho capito un sacco di cose che non avrei mai capito dalla sceneggiatura della serie… Non arriveranno MAI agli apici raggiunti dai libri (che sono ancora in uscita, l’ultimo è previsto per dicembre 2013, figurarsi cosa ne tireranno fuori).
    Quasi quasi me li compro…

    Rispondi

  18. Se non altro perché qui i pezzi si incastrano quasi sempre alla perfezione e nulla è lasciato al caso, trovo PLL già in sè meglio di Gossip Girl, per citare un altro show pieno di iniziali, pettegolezzi e messaggi anonimi.
    PERO’ eddai, che Toby potesse parte della A team era la prima, quasi l’unica, idea davvero geniale che gli autori avessero avuto. Finalmente una vera sorpresa, qualcosa che non si sarebbe aspettato nessuno… E invece no, niente. Buonismo, pace, amore. PLL mi ha tirato un bruttissimo colpo.
    Inoltre: se Red Coat è così misteriosa e deve stare così nascosta, perché il cappotto rosso? A questo punto poteva anche mettersi un semaforo in testa!

    Rispondi

  19. Premesso che definire questo finale deludente non rende neanche lontanamente l’idea del potenziale sprecato… Ok è un telefilm per teenager. Ok è un telefilm profondamente trash. Ma avere un minimo (ma minimo eh!) di trama “mistery” sarebbe auspicabile.
    Che Ali sia viva lo si suppone dalla prima serie (non che ci sia la certezza di questo adesso, per carità) e non mi sembra/sembrerebbe questo gran colpo di scena.
    Non commento la puntata nello specifico perchè di sicuro l’hanno già fatto in molti prima di me.

    Puntualizzo solo due cose:
    a) La cameriera chiama Toby “pretty eyes”. Potrei sbagliarmi ma la puntata in cui lo chiama così la prima volta dovrebbe risalire a mooooolto prima di una eventuale entrata di Toby nell’A-team per salvare le ragazze. Potrebbe fare parte del team da sempre.
    b) Shana who?!?!?!?!? Un personaggio introdotto due puntate prima diventa improvvisamente parte importante del complotto. Ma dai su!

    La mia teoria è che ci siano due team:
    - A-team, minacciava Alison, minaccia ora le liars, tiene in pugno mezza Rosewood. Jenna, Melissa e Shana sono coinvolte. Mona inizialmente faceva parte di questo team.
    - Alison (red coat? o red coat fasullo visto che nessuno ha mai visto in faccia red coat?) è viva, sta indagando per i fatti suoi e in qualche modo entra in contatto con Mona. Si spaccia per la capa dell’A-team e cerca di tenere d’occhio (o anche proteggere quando le situazioni si fanno estreme) le liars, usandole a volte a sua volta per farle indagare su Melissa e compagnia bella.

    Tanto è inutile fare supposizioni, neanche gli sceneggiatori hanno le idee chiare, figuriamoci la scrittrice che cavalcando l’onda del successo del telefilm continua a sfornare libri privi di una vera trama.

    Rispondi

  20. Ginny ha scritto:

    a) La cameriera chiama Toby “pretty eyes”. Potrei sbagliarmi ma la puntata in cui lo chiama così la prima volta dovrebbe risalire a mooooolto prima di una eventuale entrata di Toby nell’A-team per salvare le ragazze. Potrebbe fare parte del team da sempre.

    Mi consoli, spero tu abbia ragione. Anche perché quando ho voluto credere che Toby fosse parte del team mi ero detta, ha tentato di sedurre una delle ragazze: prima Emily, a cui però ha dovuto rinunciare per ovvi motivi; poi ha centrato con Spencer. Sto pregando in tutte le lingue che non sappiamo tutto.

    Rispondi

  21. @ reira:
    ho trovato una intervista del 2011 in cui chiedevano a Marlene King se Pretty eyes fosse Jenna, quindi direi che Toby va in giro da un bel po’ con cappuccio e guanti neri.

    Rispondi

  22. obbiettivamente è diventato una schifezza immonda.. fino alla scorsa stagione, era d’obbligo la sospensione dell’incredulità, ma era davvero divertente ed appassionante.. ora è proprio una accozzaglia di stronzate, scusate il francesismo. Ma vi pare che veramente qualcuno possa andare in giro con un camper e le bambole creepy appese al retrovisore?! Ma chissene!!! Decine e decine di indizi o non sense mai spiegati, mi ha davvero deluso tantissimo. E’ come Lost.. se la tiri troppo per le lunghe l’elastico si smolla. Booorinnng!!!
    Mi hanno fatto perdere persino la curiosità di fare congetture. BIG NONO.

    Rispondi

  23. Delusione massima!!Speravo almeno di scoprire chi fosse Red Coat (vedi foto sopra) e invece era Hanna??E poi veramente la sorpresona è che potrebbe trattarsi di Alison??E’ praticamente dalla prima puntata che c’è il dubbio che sia ancora viva..(qualcuno poi dovrebbe spiegarmi perchè una dovrebbe volersi fingere morta,ma tant’è).
    Io sono convinta che in qualche modo c’entri la storiella di Halloween con le due bambine (di cui una è comparsa anche da quella scema della mamma di Hanna),anche se davvero va oltre la mia comprensione capire come.
    Questa serie è,chiaramente,il mio guilty pleasure,ma certe volte mi fa salire un nervoso!!Mille indizi sparsi qua e là,e alla fine rimaniamo con niente in mano..
    Domande sparse:
    -ma com’è che a Rosewood sono tutti loschi?cioè tra un pò anche Malcolm nasconde un segreto?
    -veramente è possibile trascinare una macchina tutta sporca di fango fino davanti ad una casa in centro città e non essere visti da nessuno?
    -spiegatemi il senso di Ezra che torna ad insegnare a scuola:adesso che lui e Aria si sono lasciati niente più situazione “awkward”??
    -dove hanno nascosto Mike?
    Ah e comunque secondo me nel bagagliaio c’è Jason.

    Rispondi

  24. @ Ashja:
    esattamente come Lost

    Rispondi

  25. @ Holly:
    nel bagagliaio c’è Ezra, dai :D

    Rispondi

  26. .. e poi vogliamo parlare della str*** …. Red Coat che atterra in aereo!????????????????? Ma per favoreeeeeeeeeeeee.. solo Spencer potrebbe avere quel tipo di soldi.. quindi.. Melissa?? O qualcuno che non conosciamo ancora? O Allison che non si sa in che fantasioso modo frega tutti con i suoi resti e con il DNA, il calco dentale ecc?? E che si nasconde da 3 anni? Con che soldi? Dove? Se lei non è A allora chi? mah.

    Rispondi

  27. è un guilty pleasure che va guardato mentre si aspettano game of thrones e mad men, inoltre essendo guilty pleasure più sbraca meglio è
    comunque sì, qualcosa non ha funzionato in queste puntati finali (io addirittura pensavo che Spencer fingesse l’esaurimento nervoso per poter indagare al Radley) e la teoria sulla gemella di Allison che sbuca dal terreno per fare “dolcetto o scherzetto” è forse troppo pure per questa serie
    vabbè, quand’è che ricomincia? :-D

    Rispondi

  28. Ashja ha scritto:

    .. e poi vogliamo parlare della str*** …. Red Coat che atterra in aereo!????????????????? Ma per favoreeeeeeeeeeeee..

    ahah come dimenticare quel dettaglio!anche io ho pensato:ma questi i soldi da dove li tirano fuori??cioè Mona e Toby confinati in squallidi motel o peggio ancora tristi camper ormai sfasciati,e A se ne arriva in elicottero??
    grazie di esistere,PLL

    Rispondi

  29. Angel Targaryen 29 marzo 2013 at 23:52

    Beh,,,

    Rispondi

  30. Angel Targaryen 30 marzo 2013 at 00:12

    Il più grave problema della serie – che di per sé credo sia una serie degli infiniti possibili sviluppi – è che continua a lasciare allo spettatore un Nulla in mano. La prima serie poteva andare, alla terza già non è facile da accettare.

    Una cosa però è da non dimenticare, ossia quei dettagli che sono rimasti e che possono essere ancora validi.
    1) Sappiamo che anche Allison era ricattata da ‘A’
    Quindi rispondo a Holly, è evidente che se Ali fosse viva, tenterebbe di nascondersi e scappare dalla vera A
    Di conseguenza è plausibile che Allison abbia salvato le Liars perchè NON le vuole morte, in quanto ancora loro amica.

    2) Sappiamo che Allison ha preso lezioni di volo.
    Se ne parla nella seconda serie, un ragazzo che l’ha incontrata e che le ha dato lezioni dove c’erano elicotteri a noleggio.
    Rispondo a Arshja: gli elicotteri si possono NOLEGGIARE

    Ancora per Ashja, sappiamo che Ali amava ricattare la gente, e non chiedeva pochi soldi: anche se fosse nascosta non sarebbe messa così male.

    - Holly
    ”ma com’è che a Rosewood sono tutti loschi?cioè tra un pò anche Malcolm nasconde un segreto?”
    Me lo sono chiesto circa duecento volte. Ma in tutte le serie è così, prendi Don Matteo o Murder She Write.
    Inoltre è una serie basata sulle bugie; questo assurdo posso concedermelo.

    ”spiegatemi il senso di Ezra che torna ad insegnare a scuola:adesso che lui e Aria si sono lasciati niente più situazione “awkward””
    Beh, l’ultima scena di loro in classe era Evidentemente un scena Imbarazzante …

    - Ginny
    ”La cameriera chiama Toby “pretty eyes”. Potrei sbagliarmi ma la puntata in cui lo chiama così la prima volta dovrebbe risalire a mooooolto prima di una eventuale entrata di Toby nell’A-team per salvare le ragazze. Potrebbe fare parte del team da sempre.”
    Ma la prima volta che chiama qualcuno in quel modo, ne parla al femminile, quindi non può essere Toby.

    - Mercoldì
    ”Comunque l’idea che mi sono fatta io è che Red Coat volesse riunire le 4 stordite non per farle fuori, ma per rivelargli qualcosa e che le altre tizie abbiano dato fuoco alla casa proprio per impedirglielo.”
    Idea simile alla mia, è una delle cose che ho pensato quando ho visto una tizia andare verso la casa.

    Rispondi

  31. Angel Targaryen ha scritto:

    Il più grave problema della serie – che di per sé credo sia una serie degli infiniti possibili sviluppi – è che continua a lasciare allo spettatore un Nulla in mano. La prima serie poteva andare, alla terza già non è facile da accettare.
    Una cosa però è da non dimenticare, ossia quei dettagli che sono rimasti e che possono essere ancora validi.
    1) Sappiamo che anche Allison era ricattata da ‘A’
    Quindi rispondo a Holly, è evidente che se Ali fosse viva, tenterebbe di nascondersi e scappare dalla vera A
    Di conseguenza è plausibile che Allison abbia salvato le Liars perchè NON le vuole morte, in quanto ancora loro amica.
    2) Sappiamo che Allison ha preso lezioni di volo.
    Se ne parla nella seconda serie, un ragazzo che l’ha incontrata e che le ha dato lezioni dove c’erano elicotteri a noleggio.
    Rispondo a Arshja: gli elicotteri si possono NOLEGGIARE
    Ancora per Ashja, sappiamo che Ali amava ricattare la gente, e non chiedeva pochi soldi: anche se fosse nascosta non sarebbe messa così male.

    1) Ok questo punto me lo ero dimenticato alla grande, così avrebbe più senso.
    2) la questione elicottero.. mi sati dicendo che per te ha senso presentarsi ad un appuntamento IN MEZZO AL BOSCO in elicottero?????? Seriously? Niente di meno appariscente per non farsi notare? Se c’è un motivo sono curiosa di scoprirlo, ma così a me sembra una stupidaggine.Una cosa out of carachter, non di qualcuno, proprio della serie. -______-

    Rispondi

  32. Non So Perchè… ma qualcosa dentro mi dice che c’è la mamma di Hanna dentro il bagaglialo… ne sono sicuro

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>