vlcsnap-2013-03-20-17h44m21s150

“Death is undeceivable.”

Nei commenti al recap di Spoils of War lamentavo una certa tendenza che mi sembrava stesse prendendo la gestione del personaggio di Crassus, e che non mi sentivo di condividere appieno: sarebbe a dire la sfacciata predisposizione a piegare i plot di ogni singolo episodio perché fossero sempre il più favorevoli possibile al suo personaggio; mi sembrava (e sono ancora piuttosto convinta di avere ragione) che “proteggere” Crassus in questo modo togliesse spessore alla sua caratterizzazione, sbilanciandolo troppo e rendendo il suo scontro continuo con Spartacus e i ribelli troppo prevedibile.

Ebbene, DeKnight (o meglio, David Kob e Mark Leitner, che si sono occupati della scrittura di quest’episodio) sembra aver ascoltato la mia lamentela, ed aver posto immediatamente rimedio con Mors Indecepta, che pur non dimenticando la sostanziale impreparazione strategica di Spartacus e degli altri suoi generali di fronte all’astuta e lungimirante competenza tattica di Crassus, riesce a rimettere in pari i piatti della bilancia, aprendo la strada per uno scontro finale che parte da premesse ben diverse rispetto a quelle con cui Spoils of War ci aveva lasciati.

Bloccati al di qua delle montagne dalle abili manovre di Crassus, i ribelli di Spartacus vivono la loro ora più drammatica: il freddo è intenso, ed intollerabile per gli schiavi ormai liberi ma privi di un equipaggiamento adatto a sopportarlo, e per di più sfiancati da giorni di fame e dal lungo viaggio che li ha condotti lì. La tattica di Crassus sembra essere quella di lasciare i ribelli dove sono, continuando a presidiare il passo perché non riescano ad attraversarlo, finché non sarà stato il gelo a prendersi cura di loro, o comunque ad indebolirli a sufficienza da rendere facile e veloce un attacco atto a sterminarli definitivamente.

A Spartacus sembra di intravedere una falla nella perfetta pianificazione di Crassus quando nota che i suoi alloggi sono stati sistemati in una posizione ben più avanzata rispetto a quella che avrebbe dovuto essere: convinto che Crassus, già sicuro di aver vinto la propria battaglia, stia peccando di presunzione e si stia perciò rivelando avventato, Spartacus organizza una breve spedizione alla quale partecipano solo i guerrieri migliori della ribellione (vale a dire i fab four – Spartacus, Crixus, Gannicus ed Agron – e pochi altri fra cui Naevia), i quali, col favore della notte, intendono intrufolarsi all’interno degli alloggi di Crassus per ucciderlo nel sonno, sperando che la morte del capo serva a disperdere le truppe.

Naturalmente è chiaro fin dal primo istante che non può che trattarsi di una tattica di Crassus, ed infatti, quando Spartacus e i suoi si introducono nella tenda, non trovano altro che il cadavere del povero Donar, crocifisso e con un’inquietante incisione sul petto e sul ventre. “What is carved upon his flesh?”, chiede uno sconcertato Crixus. “Death is undeceivable,” risponde Spartacus, traducendo dal latino.

E inizialmente sembra proprio così. I ribelli, comprendendo di trovarsi in trappola, abbandonano la tenda e ingaggiano battaglia coi soldati romani che trovano ad attenderli all’uscita. Nello scontro, Naevia viene ferita, ed è solo grazie all’eroismo di Spartacus che riesce a salvarsi, anche se ciò non si traduce certo in gratitudine da parte di Crixus, il quale, una volta tornati all’accampamento, non ha niente di meglio da fare che mettersi a fare baldoria e, in ultimo, arrivare là dove da molti episodi prevedibilmente era diretto: lo scontro fra lui è Spartacus è violento, senza esclusione di colpi, e riporta per un attimo le atmosfere a quelle che erano nel corso della prima stagione, dimostrando che, per quanto il tempo e le circostanze possano averli uniti, Spartacus e Crixus non riusciranno mai davvero a sopire la rabbia profonda con la quale si approcciano l’uno all’altro.

Sconfitti ed umiliati, i ribelli affrontano l’arrivo della bufera di umore già pessimo, aggravato dai sempre più forti conflitti interni, dall’umiliazione per la cocente sconfitta e dall’improvvisa scomparsa di Gannicus, uscito nella tormenta per recuperare la giovane Sybil, raccolta in preghiera insieme ad un piccolo gruppo di ribelli nella speranza che le sue suppliche agli dei aiutino la causa di Spartacus.

Finita la tormenta, Crassus aspetta soltanto di ricevere notizie positive circa la sorte dei superstiti, ma è qui che la narrazione dell’episodio riesce a ribaltare la situazione in favore di Spartacus: dopo essere stato raggirato svariate volte sempre nello stesso modo, l’uomo finalmente capisce come funziona la tecnica di raggiro base di Crassus, e capisce che le enormi fortificazioni tirate su dai romani ed il numero ingente di soldati utilizzati per sorvegliarle può non significare, come inizialmente avevano tutti creduto, la presenza di un contingente militare anche superiore al di là del passo, bensì esattamente il contrario. Ed è facendo conto su questa intuizione che Spartacus decide di attaccare, piegando perfino il proprio rispetto per i morti alla necessità: coi cadaveri dei numerosissimi ribelli morti di freddo e fame nel corso della notte, l’uomo ordina di realizzare un ponte tramite il quale il suo esercito di superstiti riesce a raggiungere le fortificazioni, abbatterle, sterminare gli effettivamente pochi soldati messi lì a fare la guardia in attesa di sviluppi ed aprire finalmente un passaggio fra le montagne, attraverso il quale allontanarsi dalla trappola di neve nella quale sono stati costretti a restare fino a quel momento.

Quando Crassus arriva, è già troppo tardi, e non può fare altro che constatare la propria prima vera sconfitta in astuzia, mentre Spartacus lo osserva sorridendo beffardo dall’alto della barriera.

Un episodio dal ritmo inizialmente lento, la cui prima metà sembra scritta apposta per “sfiancare” lo spettatore proprio come la tormenta e le numerose sconfitte fiaccano l’animo dei ribelli, e che poi riesce a crescere magistralmente sul finale, ridando lustro alla figura di Spartacus, rimettendo il suo confronto con Crassus in una prospettiva intrigante e meno scontata e preparando gli spettatori ad un trittico di episodi finali dall’esito, nonostante tutto, assolutamente imprevedibile.

Alla morte non si sfugge? Forse.

voto-4-fuck_yeah

Nota:

All’interno del recap non ho minimamente menzionato tutte le vicende soap-operistiche che pure sono state integrate abbastanza bene nell’episodio (il tradimento di Kore nel momento in cui la donna comprende che, se anche rivelasse a Crassus la verità su Tiberius, non otterrebbe dall’uomo l’aiuto che sperava; l’umiliazione di Cesare, resosi “colpevole” di aver aiutato Kore a presentarsi all’accampamento favorendone così involontariamente la fuga; l’avvicinamento di Spartacus e Laeta e quello di Gannicus e Sybil); il motivo è che gli sceneggiatori hanno saggiamente scelto di rendere gli intrighi sentimentali solo un contorno rispetto alla storyline principale. Una scelta coraggiosa e di qualità, in un panorama televisivo che spesso riduce la trama principale a mero sfondo per le vicende sentimentali dei protagonisti, e che è uno dei motivi per cui il mio voto all’episodio è così alto.

Lisa C.

Scrive tanto, e poi legge/guarda roba varia ed eventuale per parlarne principalmente male. Una vita mangiata dall'OCD.

More Posts

Commenti
109 commenti a “Spartacus: War of the Damned – 3×07 – Mors Indecepta”
  1. jackson1966 scrive:

    Bella recensione e quoto tutto (anche se per me vedere Gannicus “dolce” me lo ha fatto amare ancora di più. E’ un suo lato che era stato pochissimo esplorato).
    Un’unica cosa: io ho capito che Kora fosse scappata perchè amando Crasso non voleva recagli il dolore di scoprire che il figlio da lui tanto amato fosse in realtà un vigliaccone, ma nello stesso tempo non potesse sopportare di stare con Tiberius. Quindi tu dici che Crasso le fa capire indirettamente che sceglierebbe sempre il figlio al suo posto? Interessante non ci avevo pensato

  2. Diana scrive:

    Bella recensione e concordo pressoché con tutto.
    La questione Kore mi ha lasciato dubbiosa, soprattutto nel vederla brandire/nascondere un pugnale mentre proseguiva con il gruppo di Spartcus.

    Mi lascia piena di domande perchè da quanto ho letto sulla storia reale, sembra che ad un certo punto le strade di Crixus e Spartacus si dividano, in seguito alla scelta di Crixus di abbandonare il gruppo di Spartacus.
    Pare inoltre (sempre se ciò che ho letto corrisponde al vero) che Crixus venga ucciso stupidamente da una sorta di infiltrato, con una semplice pugnalata.
    Che abbiano affidato a Kora questo compito?
    domande… domande… domande….

  3. TonyB scrive:

    Ma anche voi vi siete mai chiesti in che lingua comunichino i ribelli? Fino a questo episodio pensavo ( ingenuamente) fosse il latino, ma a quanto pare non è così vista l’incapacità di Crisso di leggere il tweet sul corpo di Donar. So che è una domanda stupida ma nel mio troppo tempo libero continuo a pormela.

  4. Lisa C. scrive:

    @ TonyB:
    In realtà potrebbe anche essere il latino, ma magari Crixus non sa leggerlo mentre Spartacus sì XD Anche se sono più propensa a credere che sia una di quelle questioni che per esigenze narrative vengono lasciate oscure, dando per scontato che si capiscano XD

  5. Anita58straycat scrive:

    @ TonyB:
    Quella della scritta in latino è un dettaglio che ha lasciato anche me perplessa, perchè non hanno mai menzionato difficoltà nel dialogare con i romani. Che semplicemente Crisso non sappia leggere? Mistero.

    Per il resto concordo pienamente con la recensione. Ho apprezzato che a Spartacus sia ritornata finalmente un po’ di scaltrezza, dopo le cantonate prese nelle ultime puntate (vedi: Laeta che nasconde i prigionieri, Cesare che si infiltra e semina zizzania, per finire con il tradimento del Jack Sparrow del Mediterraneo) e felice anche che le sottotrame amorose questo restino: sottotrame.

  6. Kiki May scrive:

    Beh, l’alfabetizzazione era ad appannaggio di pochi fortunati e quindi ci sta che questa gente sa parlare il latino ma non sa leggere. Un tocco di realismo.
    Comunque lo detesto ‘sto Crisso, spero che lo facciano fuori prestissimo. Già non lo tolleravo prima, ma in questa ultima stagione è proprio da abbattere.

  7. evilane scrive:

    Eh sì, fuck yeah davvero, puntata eccellente, per me la migliore della stagione dopo Decimation. Mi ha colpito non solo per i contenuti, comunque interessanti, ma soprattutto per la loro gestione: in 50 minuti si è fatto compiere un bel passo avanti alla trama, si sono sviluppate le sottotrame esistenti e se ne sono create delle nuove, si è dato spazio a entrambe le fazioni e a tutti i personaggi, e tutto senza mai perdere il filo, senza forzature e senza che ci fosse mai l’impressione che un certo evento/personaggio avrebbe meritato più o meno attenzione. E nonostante tormente di neve che manco in Antartide (mi aspettavo di veder sbucare fuori Jon Snow da un momento all’altro!), non è stata trascurata nemmeno l’azione, in questo episodio caratterizzata da giri impossibili di telecamera, zoomate e un uso più accorto del ralenti. Insomma, puntata interessante, ben scritta e ben diretta, bel lavoro sul serio.

    E in questo puntatone – non ci credo che sto per dirlo! – è Spartacus a fare la figura migliore: per la prima volta nell’era McIntyre ho visto un vero leader, un vero stratega, un condottiero che pensa, deduce, valuta e agisce di conseguenza; per la prima volta mi è spiaciuto che venisse fregato (la trappola di Crasso sembrava più frutto di preveggenza che di un’acuta strategia, si è davvero ecceduto) e per la prima volta sono stata contenta per la sua vittoria, davvero meritata. Se si fosse sempre dimostrato altrettanto brillante non sarebbe così odiato, né ci sarebbe bisogno di abusare di Gannicus per compensarne la mancanza di carisma.

    Poi, tante svolte impreviste, sono riusciti a depistare più volte lo spettatore. Ero convinta che Naevia avrebbe subito ferite ben peggiori, poi ho pensato che Crixus si sarebbe fatto ammazzare nel tentativo di vendicarla. Sono rimasta sorpresa anche dalla decisione di Kore: prima ero sicura che avrebbe complottato per far secco Tiberius, poi che si sarebbe uccisa, l’eventualità che si unisse ai ribelli non mi è nemmeno passata per l’anticamera del cervello, sono rimasta di sasso. Ora purtroppo la sua morte è pressoché certa, bisognerà solo vedere se sarà Crasso stesso ad ucciderla per vendicarsi del tradimento (magari crocefiggendola con gli schiavi superstiti) o se invece avremo una classica scena in cui lei, vedendo l’ex amante in difficoltà, deciderà di prendersi una spadata al suo posto.

    Unica critica (che non è nemmeno una vera critica, ma un parere dettato dal gusto personale): purtroppo la gattamorta ce l’ha fatta, avrei preferito vedere surgelata anche lei!

    Grazie come sempre per la recensione.

  8. warrior81 scrive:

    Adoro questa serie ma questa puntata la trovo un pochino sotto-tono, mi spiego ho trovato geniale il modo in cui SPARTACUS è stato capace di ribaltare una situazione che lo vedeva sconfitto e umiliato e l’ho trovata pure piu’ che plausibile quindi se andiamo a guardare solo i 10 minuti finali concordo con Lisa…..Il problema è che ci sono tutti gli altri 40 minuti, e non ho trovato interessante il menage a trois tra Tiberio, Crasso e Kore, molto piu’ interessante che lei abbia finalmente capito che è un giocattolo in mano a Crasso e Tiberio e che quest’ultimo sarebbe sempre stato vari scalini sopra di lei nelle preferenze del padre, il problema è che non ho ben capito come abbia fatto ad unirsi a Spartaco…..bò… In questa puntata Cesare è totalmente irrilevante, se non per la disubbidienza fatta a Crasso che si è conclusa con una bruttissima figura.
    Sono un fan di Gannico ma la scena che lo ritrae con Sybil non l’ho trovata coerente, rischiare di crepare in una tormenta per amore, quando ha sempre pronta e calda la tedesca….dubito che un Gallo avrebbe fatto una scelta del genere a quei tempi….ma è Gannico e accettiamo pure questa…
    Crisso è un bifolca senza cervello non ho altra definizione, Spartaco salva Nevia da morte certa e lui non trova di meglio da fare che rompergli un boccale in faccia (ps nella prox puntata un boccale gli e lo rompono pure a Cesare heheheh)……Il mio intuito mi dice che kore ora che non è piu’ con Crasso potrebbe avere un flirt con Spartaco magari colpita dal fatto che quest’ultimo è veramente un uomo d’onore…..Laeta per me ha già avuto un ruolo in questa serie e visto che non può fare la donna strong perchè ne abbiamo troppe, nella parte donna tenera Sybil la surclassa e nella passionaria abbiamo Kore che da boy è quella che sceglierei senza neanche pensare (assime alla tedesca cazzuta)…..
    Ricapitolando questa per me è stata una puntata di transito per creare il giusto patos in vista delle puntate conclusive……io gli dò un 7 ma non un fuck yeah.

    Ps. Crasso che con un piccolo contingente và sotto le mura occupate è troppo inverosimile, rischiare la vita così…, però la scena che gli si prospetta con migliaia di cadaveri a fare da ponte l’ho trovata macabra-epic..

  9. Meles scrive:

    Puntata che ho dovuto guardare 2 volte per poterla apprezzare appieno..

    Sono in parte deluso (perché sono da 6 episodi che bramo di vedere una mega battaglia campale) e in parte esaltato (perché finalmente Spartacus si conferma degno del titolo di leader), ma andiamo con ordine:

    Il personaggio chiave dell’episodio, secondo me, è Crixus, l’ex imbattuto Gallo si dimostra per quello che è: un pessimo leader, ma un ottimo guerriero. La sua sete di sangue è palese, ha sempre arso per il desiderio di far battaglia, ma in questo episodio il suo desiderio è risultato essere più forte che mai. Non importa se si vince o si perde, la gloria per Crixus è assicurata nel combattimento, in entrambi i casi puoi lodarti di una vittoria o di una gloriosa morte, ma l’unica cosa che rende irrequieto il nostro gallo sono l’attesa, le tattiche che non prevedono lo scontro diretto, e sopratutto il terrore di cadere come un codardo (epica la scena in cui fa fuori 7 soldati romani di fila). Spartacus invece sa bene che non tutti i suoi seguaci bramano una gloriosa morte, e sa anche che lo scontro diretto e la “forza bruta” da soli possono portare solo ad una sconfitta certa, specialmente con un nemico come Crasso. Da questo conflitto di idee nasce una furibonda lotta fra i due, da qui Spartacus ne esce vittorioso, con mia grande soddisfazione (si perché la logica di Crixo, ovvero il grande e valoroso guerriero che passa dal bramare lo scontro unicamente con avversari degni al trucidare anziani, donne e bambini in catene mi fa abbastanza vomitare!). Insomma, un episodio concentrato in parte sul conflitto fra questi due eterni rivali, e mi pare abbastanza evidente che questo è solo l’anticiparsi della rottura definitiva fra i due nel prossimo episodio.

    Poi ci sono i Romani: Crasso (come è già stato spiegato nell’ ottima recensione) subisce le sue prime 2 grandi sconfitte, la prima (la minore secondo me) e la fuga di Spartacus dalla trappola accuratamente costruita per lui (memorabile lo sguardo fra i due a ruoli inversi rispetto al precedente episodio), ma la più pesante (sempre secondo me) è la defezione della sua adorata schiava (dal suo sguardo a fine episodio si capisce che il fatto l’ha turbato incredibilmente), che preferisce passare dalla parte dei ribelli, piuttosto che sopportare gli abusi di Tiberius

    Naturalmente lui non conosce le vere motivazioni, e nonostante quello che ha detto io non sono proprio convinto che avrebbe perdonato cosi facilmente suo figlio per lo stupro e il maltrattamento psicologico rivolto alla sua amata Kore.

    Cesare e Tiberio sono sempre più in conflitto, e per la prima volta vediamo il nostro futuro dittatore quasi umiliato da Crasso. Tranquillo Giulio,la storia darà ragione a te!

    Insomma un episodio eccellente, che va a precedere i grandi svolgimenti che ci attendono nelle prossime 3 puntate.

    P.S: Ho apprezzato molto la regia dei combattimenti e del cambio di inquadrature in questo episodio, davvero spettacolari!

  10. Daniela G. scrive:

    jackson1966 ha scritto:

    per me vedere Gannicus “dolce” me lo ha fatto amare ancora di più. E’ un suo lato che era stato pochissimo esplorato).

    Forse non hai visto Gods of the arena. Lì veniva dato molto spazio alla love story tra Gannicus e Melitta, un’altra gattamorta.evilane ha scritto:

    Unica critica (che non è nemmeno una vera critica, ma un parere dettato dal gusto personale): purtroppo la gattamorta ce l’ha fatta, avrei preferito vedere surgelata anche lei!

    eheh idem. Questione di gusto personale: le gatte morte mi provocano l’orticaria in qualunque circostanza. Anche se la faccenda era abbastanza scontata, lo scrissi fin dalla mia recensione di Wolves at the gate. Gannicus è proprio il tipo d’uomo che è attratto dalle gatte morte: cavalleresco, finto cinico ma in realtà molto romantico etc etc. Un punto a favore di Spartacus è il fatto che invece lui è attratto da un altro tipo di donna: prima Sura, poi Mira, adesso Laeta.

    warrior81 ha scritto:

    Il mio intuito mi dice che kore ora che non è piu’ con Crasso potrebbe avere un flirt con Spartaco magari colpita dal fatto che quest’ultimo è veramente un uomo d’onore…

    impossibile. Si capisce lontano un km che Spartacus avrà una storia con Laeta, gli autori l’hanno riportata tra i ribelli proprio per questo. Di più: ho l’impressione che quando tutto sarà finito lei sopravviverà, magari incinta di Spartacus. Che poi è anche come finisce il film di Kubrick: Spartacus che muore, e la sua compagna incinta che sopravvive.
    venendo all’episodio, devo dire che la prima parte mi ha un pò annoiata, però ho apprezzato lo spirito animalesco di Crixus (che poi è quello che lo farà crepare prima degli altri). Lui non cambia mai, è disposto a farsi massacrare pur di combattere ad ogni costo, alla fine la vittoria finale non gli interessa nemmeno, quello che conta per lui è colpire l’avversario. Gli autori l’hanno caratterizzato bene, così come hanno saputo costruire bene la frattura tra lui e Spartacus. Non è a causa di Naevia, è proprio a causa della natura di Crixus.
    per me il voto è tra l’OK e il FUCK YEAH.

  11. HeyItsTheBOSS scrive:

    Ormai la storia di Gannicus con Sybill ce l’avevano menata da molto tempo ed era inevitabile (purtroppo). Episodio e stagione cmq ottimi. L’unica pecca imho che non riesce ad alzare il livello dell’intera serie è il fatto che purtroppo bene o male sappiamo già COME ANDRA’ A FINIRE. Però spero ancora in qualche scelta coraggiosa da parte degli autori anche se dubito sarà cosi

  12. Meles scrive:

    Concordo con voi sulla gattamorta, e francamente non mi è proprio piaciuto come Saxa è stata messa da parte in questo episodio.

    Daniela G. ha scritto:
    Lui non cambia mai, è disposto a farsi massacrare pur di combattere ad ogni costo, alla fine la vittoria finale non gli interessa nemmeno, quello che conta per lui è colpire l’avversario. Gli autori l’hanno caratterizzato bene, così come hanno saputo costruire bene la frattura tra lui e Spartacus. Non è a causa di Naevia, è proprio a causa della natura di Crixus.
    per me il voto è tra l’OK e il FUCK YEAH.

    Concordo anche qui, nonostante non mi stia molto simpatico Crixo per le sue azioni devo ammettere che rimane un signor personaggio, e questa divisione fra i due nata non da lo sterminio dei civili o dalle intenzioni della fidanzata matta (che sembra non voler crepare mai!!) risulta essere molto più credibile.

  13. Aemil scrive:

    Una gran bella recensione di una gran bella puntata. Infatti fin dall’apertura nel vedere i ribelli tornare all’accampamento delusi e amareggiati. Ora i due fronti dell’episodio:

    ROMANI
    Crasso appare veramente geniale e credo che il personaggio della serie superi di gran lunga il vero Marco Licinio Crasso in quanto quello vero perse la vita in una squallida trappola, per tornare al finto Crasso un po mi spiace per lui battuto sul fronte bellico da Sparty e sul fronte amoroso anche se i motivi che hanno spinto Kore non è che li abbia capiti gli sceneggiatori quella parte di dialogo l’hanno scritta proprio male. Cesare ha un ruolo marginale ma solo (penso) per poterlo lanciare con le prossime puntate e già dalla prossima.
    Tiberius è veramente fastidioso ma ricorda molto Ilithya, è piagnucoloso ha quei comportamenti da viziatella pretende onori che non merita e ogni volta che il padre lo ascolta fa un casino ( perché se notate tutte le scelte sbagliate compiute da Glabro nelle serie precedenti come il tradimento verso i Traci nella prima serie e l’attacco al Vesuvio erano tutte idee di Ilithya)

    RIBELLI
    Sparty seppur migliorato come espressioni facciali (lo sguardo di rabbia che lancia a Crisso dopo essersi rialzato mi ha veramente emozionato) come stratega me sa una sega con un sacco di fortuna, il primo attacco alla tenda di Crasso dimostra che non sa prevedere le mosse del superiore avversario e che sa solo fare attacchi a sorpresa nel mezzo della notte come un vigliacco. Poi le ragioni che gli fanno capire che dietro il muro non c’era nessuno sono assurde, in che modo solo il fossato poteva trattenerli??? è ovvio che ci sia anche un muro ma veramente una cosa normale per le difese romane. Crisso è veramente un rozzo analfabeta capace solo di spaccare teste ai suoi avversari (e fra poco neppure questo :( ) comunque in questa puntata aveva ragione lui, i ribelli avrebbero dovuto attaccare subito le forze romane prive del generale e della forza che avrebbero avuto dopo la tempesta infatti il breve e intenso dialogo che ha con Crisso dimostra che la tattica di Crisso è la più sensata e più giusta( meglio morire col una spada in pugno che nella schiena).
    Gannicus ha perso gran parte del suo fascino cioè Sybil?? Ma dai lui è divertente perché beve tromba e se ne frega ma questo Gannicus profondo non mi piace molto mi spiace per Saxa.
    SCUSATE LA LUNGHEZZA MA VOLEVO DIRE TANTE COSE AHAHAHAHAH

  14. TonyB scrive:

    @ Kiki May:
    sì certo ma come parlano tra loro un trace un gallo e un germano? In esperanto?

  15. Aemil scrive:

    @ TonyB:
    Parlano in latino come dice Spartacus nella seconda stagione ad Agron ma dei Galli penso fossero tutti analfabeti figuriamoci se conoscevano la scrittura latina

  16. AthanasiusPernath scrive:

    TonyB ha scritto:

    @ Kiki May:
    sì certo ma come parlano tra loro un trace un gallo e un germano? In esperanto?

    codice morse. contrazioni di pettorale. comunque la puntata mi ha discretamente annoiato, ho skippato a palla. la peggiore finora, troppo Spartaco :D

  17. Leonardo scrive:

    Che Crixus non sappia leggere è possibile, anche se a dire il vero mi pare che nella prima stagione si assista ad una scena in cui il Gallo strappa dalle mani dei compagni – e legge – un foglio di pergamena su cui sono riportati i nomi dei gladiatori che si sarebbero affrontati nei successivi, imminenti, giochi. Si potrebbe ipotizzare che magari sia in grado di riconoscere i nomi pur non essendo capace di leggere il latino… più probabilmente la domanda di Crixus e la risposta di Spartacus sono semplicemente un espediente necessario per permettere al protagonista di mettere al corrente lo spettatore (che non conosce il latino) del significato della scritta sul petto di Donar.

  18. Kiki May scrive:

    Va beh, l’alfabetizzazione universale è una cosa recentissima. Andiamo un po’ in Africa a vedere chi sa leggere e scrivere la propria lingua – neanche quella degli altri – e scopriremo che ci sono tanti analfabeti che pure parlano il loro dialetto. Non è impossibile che Spartaco e compagni parlino un latino bastardizzato che permette loro di comunicare e comunque, sì: credo fosse una scusa per tradurre la scritta agli americani.

  19. Ivan scrive:

    Ciao a tutti,
    io vado controcorrente ma ho trovato l’episodio abbastanza inutile se non fosse per il finale, anche se abbastanza scontato che ci fosse una sorta di riscatto da parte di Spartacus.
    Per il resto:
    Litigio Spartacus Crisso: ripetitivo e ancora non definitivo. Nessuna evoluzione
    Sesso esplicito tra Crasso e la schiava: ancora, siamo alle terza o quarta volta di fila.
    Rapporti Spartacus/rossa e Giannicus/gatta morta: anche qui tutto abbastanza lineare.
    Cesare/Tiberius: apprezzabile lo sforzo di rendere credibile e minaccioso il ragazzino, qui c’è stata una minima evoluzione con Tiberius che supera Cesare.
    Poi per carità, l’episodio è sicuramente apprezzabile, nonostante la lentezza iniziale. Diciamo che essendoci pochi episodi e mancandone ormai pochi, forse mi aspettavo più evoluzioni e più epicità.

  20. AthanasiusPernath scrive:

    Kiki May ha scritto:

    Andiamo un po’ in Africa a vedere chi sa leggere e scrivere la propria lingua – neanche quella degli altri – e scopriremo che ci sono tanti analfabeti che pure parlano il loro dialetto.

    non serve andare in Africa..in Italia gli analfabeti TOTALI sono tra i 5 e i 7 milioni :D

  21. Kiki May scrive:

    AthanasiusPernath ha scritto:

    Kiki May ha scritto:

    Andiamo un po’ in Africa a vedere chi sa leggere e scrivere la propria lingua – neanche quella degli altri – e scopriremo che ci sono tanti analfabeti che pure parlano il loro dialetto.
    non serve andare in Africa..in Italia gli analfabeti TOTALI sono tra i 5 e i 7 milioni

    Ecco! Purtroppo è così.

  22. Setteditroppo scrive:

    Ah le legioni romane schierate in battaglia! anch’io vorrei tanto vedere una bella battaglia campale che mi ricordi quei film storici che si facevano una volta… certo con qualche aiuto digitale in più… una vasta pianura sormontata da colline e i due eserciti schierati… soprattutto quello romano con le sue insegne, le sue aquile, le sue coorti perfettamente disciplinate, quelle inconfondibili uniformi…sì è vero sono i cattivi della storia (di questa e forse anche di quella vera) ma che importa, in fondo i cattivi sono quasi sempre più interessanti dei buoni no?… Chissà se ce la faranno vedere mah!
    Intanto sposo in toto la recensione.
    Dal punto di vista della recitazione non trovo grossi cambiamenti in positivo nei due punti deboli della serie: gli interpreti di Spartaco e Tiberio naturalmente. Dal punto di vista della storia, complimenti agli autori che sembrano voler rispettare a grandi linee gli eventi narrati dalle fonti. Non so voi, ma io ho avuto la sensazione – ascoltando le ultime parole di Spartacus alla fine dell’episodio – che si possa assistere ad un salto temporale in avanti di qualche mese verso il gran finale, boh!
    Ah…un’ultima cosa.
    Dopo questa puntata è finalmente tutto chiaro. Non riuscivo a capire bene cosa mi stesse accadendo. Poi, all’ennesimo primissimo piano…ho capito. Mi sono innamorato di Kore.
    Vorrei pregare i commentatori di evitare d’ora in poi qualsiasi allusione al mio amore, se non quelle strettamente necessarie al commento della puntata, grazie.

  23. jackson1966 scrive:

    @ Daniela G.:
    Ho visto eccome quella serie ed è forse la mia preferita perchè mi “sono innamorata” di Gannicus lì. Ma lì non poteva manifestare apertamente la dolcezza nei confronti della moglie di un altro, che tra l’altro era suo amico (il loro rapporto sessuale è stato fatto davanti a dei Romani ed apparentemente forzato. Anche se chiunque alla fine avrebbe reagito come Melitta LOL)
    Io sono in fondo una romanticona e vedere un “nullafacente ubriacone” che per amore diventa un tenerone …. beh mi fa sciogliere (unica pecca si è visto poco la loro prima volta). Io sono quella che continua e leggere e rivedere Romeo e Giulietta e sistematicamente piange alla fine quando muoiono con mio marito che ride a più non posso. Non ci posso fare niente io non vedo una gatta morta ma una ragazzina innamorata del suo eroe che come sempre “è il cattivo ragazzo dal cuore d’oro” Altra generazione la mia che ce posso fa? LOL

  24. Aemil scrive:

    Ok ma veramente nessuno ha fatto caso che le “tattiche” di Spartacus in questa puntata sono cavolate? Cioè Crisso a mio dire qui sembra più generale di lui

  25. Meles scrive:

    @ Aemil:

    Naa, non direi, Spartacus sa bene che in uno scontro frontale non può prevalere contro le legioni romane, nel crinale la sua solita tattica di colpire lo schieramento nei fianchi (usata anche contro l’esercito di Cossinius nel primo episodio) era inattuabile. Trovandosi intrappolato ha preferito rischiare l’assalto alle fortificazioni piuttosto che lanciarsi in una battaglia impossibile da vincere contro il grosso dell’esercito di Crasso.

  26. AryaSnow scrive:

    Mah, non sono molto entusiasta. Belli gli ultimi minuti, nettamente superiori al resto. Però in tutto ciò che viene prima… carina l’atmosfera invernale (diversa dal solito), ma nessuna scena che mi abbia colpito. E poi il triangolo Giannicus-Saxa-Sybil è stata una cosa di incredibile banalità e insulsaggine; mi ha proprio infastidito.

  27. Aemil scrive:

    @ Meles:
    Si ma devi ammettere che non potevano sapere come era veramente difesa la barriera e che quindi attaccare presto e violentemente i Romani sarebbe stato meglio che farsi sterminare da una tempesta e poi pregare

  28. Meles scrive:

    @ Aemil:

    Ma Infatti è proprio grazie alla tempesta se Spartacus è riuscito nel suo intento, se non ci fossero stati i cadaveri per riempire il fossato i ribelli non avrebbero mai potuto oltrepassarlo in tempo. Alla fine il nostro Sparty ha sempre gli Dei (cioè gli autori) dalla sua xd…

    Comunque è curioso che in questo show siano i romani ad avere il vantaggio numerico, nella realtà gli schiavi avevano un vantaggio di minimo di 2 a 1.

  29. Aemil scrive:

    @ Meles:
    Si effettivamente è curioso ma non potevano far spuntare dal nulla dei super soldati romani che riuscissero a vincere in inferiorità numerica, comunque vedremo il generale Crisso nel prossimo episodio dove ci lascerà le penne

  30. Meles scrive:

    @ Aemil:

    Non vedo l’ora, lui è la sua fidanzata sono gli unici ribelli importanti che voglio vedere morti…

  31. warrior81 scrive:

    b>Daniela G.

    warrior81 ha scritto:

    Il mio intuito mi dice che kore ora che non è piu’ con Crasso potrebbe avere un flirt con Spartaco magari colpita dal fatto che quest’ultimo è veramente un uomo d’onore…
    impossibile. Si capisce lontano un km che Spartacus avrà una storia con Laeta, gli autori l’hanno riportata tra i ribelli proprio per questo. Di più: ho l’impressione che quando tutto sarà finito lei sopravviverà, magari incinta di Spartacus. Che poi è anche come finisce il film di Kubrick: Spartacus che muore, e la sua compagna incinta che sopravvive.

    Sicuramente la tua ipotesi è molto piu’ probabile della mia, i registi hanno fatto di tutto per farcela vedere e d io non sono così stolto da non averlo capito. Ma vuoi mettere una Kore ex amante di Crasso che s’innamora di Spartaco e che rimarrà incinta di Spartaco, non ci potrebbe essere smacco piu’ grande per Crasso…
    In piu’ parlando per logica e con chi a seguito la serie fin dalla prima puntata, sicuramente è piu’ il tipo di donna che piace a Spartaco Kore che Laeta …., poi per carità molto probabilmente andrà come tutti vi aspettate ma non vuol dire che questa sia la miglior scelta…..

  32. Aemil scrive:

    @ warrior81:
    Sinceramente in questa stagione l’unica relazione veramente azzeccata è quella Gannicus<3Saxa le altre mi sembrano ridicole, un uomo come Crasso che si innamora della schiava tanto da farsi vedere vulnerabile aspetto nascosto pure al figlio, poi Kore sembra gentile come fa a non notare il genio diabolico negli occhi di Crasso??
    Mentre Spartacus e Laeta non ha minimamente senso cioè l'hanno buttata li per far fare a Spartacus un po di scene di sesso anche a lui (unico protagonista non ancora visto nudo nella stagione), ma sennò perché Laeta dovrebbe essersi invaghita di lui? Giusto 3 puntate prima gli sputava addosso odio e appena ne ha avuto l'occasione ha tentato di farlo perdere in favore di Crasso e poi cazzo gli ha ucciso il marito e schiavizzato tutti gli amici, alla fine la causa di tutti i suoi problemi è proprio lui non Crasso

  33. cersei scrive:

    Non capisco perchè non si decidano a togliere di mezzo Crixus e, soprattutto, Naevia! Ormai sono intollerabili.
    Si alternano a fare gli psicopatici una puntata dopo l’altra, quando uno è un po’ più calmo l’ altro si scatena e viceversa. Non se ne può più.
    La scena romantica tra Gannicus e la gattamorta ce la potevano decisamente risparmiare: ho già detto che accanto a lui avrei voluto vedere ben altro tipo di donna, e poi anche la scena di per sè è una minestrina tiepida tiepida, ben diversa dalle scene hot cui Gannicus ci aveva abituato. In questa scena ci perde anche lui.
    Un po’ meglio Spartacus, ma tantè, la serie è quasi finita, quindi non cambierò il giudizio complessivo su un attore che mi ha trasmesso sempre le emozioni di un trancio di palombo lesso.
    Incoerente Crassus (anche se un figo pazzesco!) che poco fa era disposto a far morire il figlio addirittura nella decimatio, e ora si dice disposto a perdonargli ogni cosa. Mah….
    Secondo me Kore non ha tradito Crassus e non è passata al nemico. Ha in mente qualcosa, anche se non riesco a capire bene cosa.

  34. Meles scrive:

    cersei ha scritto:

    Incoerente Crassus (anche se un figo pazzesco!) che poco fa era disposto a far morire il figlio addirittura nella decimatio, e ora si dice disposto a perdonargli ogni cosa. Mah….

    Secondo me il discorso di Crasso non è veritiero, probabilmente lui era convinto di incoraggiare Kore con quelle parole, sapendo che lei ha sempre tenuto molto a Tiberius, ed ha un pò camuffato le sue intenzioni, credo invece che Tiberius si sarebbe trovato in grossi guai se la schiava avesse trovato il coraggio di parlare, , infondo Crasso sembra preferire Kore alla sua stessa moglie.

    La love story fra Spartacus e Laeta invece a me piace, la patrizia romana è un personaggio molto migliore rispetto alla sua ex amante Mira, che odiavo profondamente, e trovo affascinante come le storie fra i due siano cosi simili. Ovviamente ho iniziato a gradire questa coppia solo dopo l’episodio 6, senza il tordo fatto da Crasso la relazione fra i due era totalmente assurda.

    Però è BIG NO per Gannicus e Sibilla, tifo per Saxa, anche se le preferenze del Celta sono lampanti.

  35. cersei scrive:

    Meles ha scritto:

    infondo Crasso sembra preferire Kore alla sua stessa moglie.

    Anche a me è sempre parso che Crassus ami davvero Kore. Sicuramente lei ama lui alla follia, ecco perchè sono sicura che non l’ha tradito, anche se è andata tra i ribelli. Vuole fare qualcosa….aiutare in qualche modo Crassus, complottare per far morire Tiberius….non so.

  36. cersei scrive:

    Meles ha scritto:

    Non vedo l’ora, lui è la sua fidanzata sono gli unici ribelli importanti che voglio vedere morti…

    NON SAI QUANTO SONO D’ACCORDO!

  37. warrior81 scrive:

    Tralasciando momentaneamente le love-story che sono solo un contorno in questa storia (e meno male)…., devo dar atto a Spartaco in questa puntata di essere stato padrone della quanto e piu’ di Crasso che fino ad ora l’aveva sempre scalzato; piu’ ancora che per strategia kamikaze usata e che ha dato i suoi frutti è stato mirabile nel fare da collante in un gruppo che era vicino alla disfatta totale. Per una volta vero leader, fa da suo contraltare Crixo ormai involuto all’età della pietra, ormai ci manca che dica “IO MANGIARE, VOLERE NEVIA, VOLERE UCCIDERE”; non accetta strategie oltre che non comprenderle e per di piu’ è deleterio al gruppo tranne quando mena fendenti a mo di toro infuriato, meglio così supererò con facilità il momento della sua dipartita e che si porti con sè Nevia …….
    Tiberius è diventato irritante, lo trovo sempre piu’ rilevante di Glabro ma ugualmente privo di carisma, la sua gloria è vicinissima alla fine e non ne vedo l’ora….
    Crasso ha mantenuto standard alti in tutta la serie, sono contento perchè vedere sconfitta l’allegra brigata di Spartaco da qualsiasi altro non mi sarebbe stato digesto…
    Cesare è sopravvalutatissimo da tutte le donzelle di questo sito, secondo me non buca lo schermo, si compiace troppo del suo aspetto, e non trasuda tutto quel carisma che dovrebbe emanare, per carità è piu’ intelligente di un Crixo ma è notevolmente inferiore sia a Crasso sia a Gannico, poi per carità mantiene sempre standard notevoli ma non è questo fenomeno…. se faranno uno spinoff su di lui lo seguo uguale tanto per chiarire…
    Gannico che trovo il milgiore assieme a Crasso in questa puntata è stato usato da comprimario a parte la sua fugace love-story con Sybil, qualcuno l’ha paragonata a Melita, io veramente tra le due ci vedo un’abisso, Melita era veramente tanta roba, questa Sybil pochissima e se accetto il fatto che Gannico sia fondamentalemente un romantico che cerca dolcezza femminile non accetto che un passionale del genere si privi della tedescona tutto pepe!E’ il miglior combattente della serie non dimentichiamolo…
    Kore è in questa stagione la donna con piu’ alta caratura in assoluto, io trovo che il suo amore per Crasso sia piu’ dettato da una sorte di rispetto verso una figura importante che per una sua reale scelta, che poi quest’ultima si sia del tutto invaghita non vi è dubbio, vorrei ben vedere una schiava che viene trattata da donna da un Imperator, e che quest’ultimo non sia neanche un cesso; poi lei è una gnocca spaventosa e non ho faticato a comprendere il perchè lui fatichi a privarsene………..il fatto che faccia ora parte dei ribelli porta a diverse possibilità tutte intriganti, love-story con Spartaco e quindi smacco a crasso la dò al 10%, infiltrata la dò al 70%, che sia li a combinare una mazza dubito fortemente.
    Le altre girl Sybil, Laeta le vedo notevolmente inferiori, e di una love-story tra Spartaco e Laeta non mi può fregar verametne nulla…..
    Tedescona via di mezzo tra Kore e quest’ultime, piu’ strong di tutte in battaglia…..
    Agron è un bel personaggio davvero, ha spessore ma i registi hanno deciso che lui debba essere un comprimario e così sarà fino alla fine, quindi pace a noi, la sua love-story non mi piace proprio…..

    Ps. Devono far salvare Gannico a tutti i costi!!!!!

  38. cersei scrive:

    warrior81 ha scritto:

    Cesare è sopravvalutatissimo da tutte le donzelle di questo sito

    Sono d’accordo: E’ ASSOLUTAMENTE SOPRAVVALUTATO, soprattutto per l’aspetto esteriore. Io sono una donzella ma non lo apprezzo affatto.Comunque anche come spessore tattico non mi sembra un granchè per ora. Più che altro anche lui mi sembra “strafatto” di anfetamine e redbull! Ma lo vedete che sguardo ha?

    Crasso invece è ASSOLUTAMENTE FIGO, anche se è vero che un po’ contribuisce la sua posizione di imperator.

    Ma Gannicus rimane ASSOLUTAMENTE IRRAGGIUNGIBILE, anche se è un ribelle e non occupa nessuna posizione di potere. Punto.

  39. jackson1966 scrive:

    @ warrior81:
    @ cersei:
    Che dire … de gustibus non disputandam est. Io sono una donzella e lo trovo assolutamente fantastico (per es. a me Crasso non piace neanche un po’, lo vedo “vecchio” non di età…. non so spiegarmi bene è una questione di “pelle”) Adoro Gannicus ma Cesare….. diciamo solo che con uno sguardo di quegli occhi azzurri mi stende e basta.

  40. Daniela G. scrive:

    cersei ha scritto:

    Più che altro anche lui mi sembra “strafatto” di anfetamine e redbull! Ma lo vedete che sguardo ha?

    ahah questo è vero, forse secondo Todd Lasance un fiero guerriero deve avere lo sguardo spiritato, chi lo sa.
    Però non è male come attore, sa giocare su più registri e lo ha già dimostrato. Riguardo al suo personaggio, io non penso a lui come al Cesare storico, perché altrimenti storco il naso. E’ un giovane Cesare? Ma mica tanto, dovrebbe avere circa 30 anni, e a quell’epoca a 30 anni si era un uomo maturo. E’ un personaggio che non mi dispiace che per caso porta il nome di Giulio Cesare, ma che ha ben poco da spartire col Cesare storico e con la sua genialità di stratega, perché qui il ruolo del grande stratega è stato dato già a Crasso.
    Fisicamente è abbastanza bello, non chissà che, ma bello. Ma più che altro lo trovo parecchio sexy, il che è più importante.
    se fanno lo spin off mi propongo per il ruolo di Cleopatra, qualche scena hot con Cesare ci scappa di sicuro XD

  41. Kiki May scrive:

    Va beh, questo Sisah, come lo chiamano loro, è un surfista in incognito. Niente a che vedere col personaggio storico. Però è simpatico, questo è vero. Pure io, che avevo storto il naso nel vederlo, devo dire di non provare fastidio anzi mi diverte anche. Comunque neanche io subisco il fascino – e sono donzella – lo trovo carino però non mi dice niente. Tutt’altra cosa Simon Merrells, Crasso, che pur avendo qualche anno in più c’ha un suo perché ed un certo carisma. E’ un uomo che si fa guardare.

  42. MasterRPG scrive:

    Secondo me, Kora tenterà di uccidere Spartacus per poter essere LEI ad aver dato questo dono a Crassus e avere “del potere” per mercanteggiare la sua posizione.

  43. warrior81 scrive:

    MasterRPG ha scritto:

    Secondo me, Kora tenterà di uccidere Spartacus per poter essere LEI ad aver dato questo dono a Crassus e avere “del potere” per mercanteggiare la sua posizione.

    è quello che ipotizzo pure io anche se preferirei fosse ingravidata da Spartaco e storyline annessa….

  44. Meles scrive:

    Pure io, per ora, sono rimasto leggermente deluso da Cesare, per carità, è un gran personaggio, e ha i suoi momenti, ma voglio vederlo più partecipe in tattiche e strategie di guerra, più che in trame ed intrighi da salotto. Spero che gli autori in queste 3 puntate esaltino all’ennesima potenza la sua genialità in ambito militare, facendoli ideare qualche strategia improvvisata che faccia subire ai ribelli pesanti sconfitte, o magari potrebbero fargli porre rimedio a qualche stupidata di Tiberio che è al comando… insomma avete capito..

    Questo Cesare ha senza dubbio dimostrato di essere sveglio da infiltrato, ma io non voglio che sia sveglio, voglio che sia geniale!!

    L’attore invece mi piace molto, ha dimostrato di sapersela cavare a meraviglia in più occasioni, e ovviamente, se ci sarà un spin off, me lo guarderò senza un attimo di esitazione. Figuratevi se mi perdo un serie di Roma con quest’ambientazione e sopratutto con questo Crasso!!… e poi voglio assolutamente vedere Pompeo e Cleoepatra made Starz!! XD..

    Un ultima cosa.. non so voi, ma io soffoco dalle risate ogni volta che vedo Tiberius con l’armatura XD

  45. Aemil scrive:

    No no no vi sbagliate tutti su Kore, non tenterà di uccidere Spartacus e ne si innamorerà di lui. Quelli che prova è un sentimento molto forte verso Crasso lo ama veramente però capisce che il suo futuro sarà tutt’altro che roseo, obbligata a vivere nel terrore per Tiberius e vedere Crasso solo occasionalmente. Quella di Kore è stata veramente una scelta molto dura e sofferta e la rende partecipe di un dramma senza pari nella serie

  46. Meles scrive:

    Avete visto i titoli delle colonne sonore di Spartacus War of the Damned?

  47. Aemil scrive:

    Si e devo dire che la 26 e la 29 non mi piaceranno

  48. Daniela G. scrive:

    cersei ha scritto:

    Più che altro anche lui mi sembra “strafatto” di anfetamine e redbull! Ma lo vedete che sguardo ha?

    sempre a tal proposito, un video che mostra che probabilmente non è red bull XD
    http://www.dailytelegraph.com.au/news/home-and-away-cocaine-star-todd-lasance-sentenced/story-e6freuy9-1225823204229

  49. jackson1966 scrive:

    @ Daniela G.:
    Per carità da medico lungi da me approvare l’uso di cocaina o di anfetamine ed altro ma accidenti se vogliamo dare contro a “Cesare” facciamolo ma allora dobbiamo probabilmente tirare dentro praticamente tutti gli attori esistenti sulla faccia delal Terra e cantanti ed artisti vari. Finchè di gusti si tratta ok ma qui si sta facendo un linciaggio e credetemi non ne capisco il motivo: non vi piace, bene opinione assolutamente da rispettare (credo che quindi voi trovate ridicolo e poco attraente anche “Iron Man” visti i precedenti per droga dell’attore)
    Per me è bellissimo, ha due occhi da schianto e un “culo” ancora migliore. Fine Di quello che fa nella sua vita privata cavolini suoi So solo che è un gran bel vedere e questo è il suo compito, soprattutto in questo tf dove se non erro l’aspetto esteriore conta eccome (non c’è un cavolo di gladiatore brutto, se non tra i cattivi che ostacolavano Spartacus) In più mi piace come recita la parte

  50. cersei scrive:

    Daniela G. ha scritto:

    sempre a tal proposito, un video che mostra che probabilmente non è red bull XD
    http://www.dailytelegraph.com.au/news/home-and-away-cocaine-star-todd-lasance-sentenced/story-e6freuy9-1225823204229

    AH AH AH! Altro che Redbul!

  51. cersei scrive:

    @ jackson1966:

    Non prendertela!
    Quelle su anfetamine e redbul sono soltanto battute. Non ho certo l’intenzione di giudicare o condannare l’ attore per quello che fa nella (e della) sua vita. Anche perchè, come giustamente fai notare tu, altrimenti dovrei criticare quasi tutti gli attori viventi!
    Rimane il fatto che Todd Lasance non mi piace molto nè come uomo (per carità: trovarne così nella vita di tutti i giornì!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) nè come attore, rispetto ad altri.
    E francamente, che sia un effetto voluto o meno, trovo che abbia sempre uno sguardo allucinato.

  52. Daniela G. scrive:

    @ jackson1966:
    datti una calmata. Mi sembra di avere scritto chiaramente che non mi dispiace come attore e che lo trovo attraente. Quindi dove sta il linciaggio? E’ solo una notizia di dominio pubblico.
    Dove vedi discusse la sua avvenenza e le sue capacità attoriali, che difendi con tanto ardore?
    ti è già stato detto più volte di moderarti nelle tue “sparate” fuori luogo e fuori tema. Adesso te lo dico anch’io. E’ un cortese invito. Il prossimo sarà meno cortese.

  53. cersei scrive:

    @ Daniela G.:

    Daniela volevo farti ancora i complimenti per la recensione della puntata precedente, nel caso non avessi letto il mio commento in quella occasione.
    Quando hai scritto, riguardo a Gannicus, le frasi: “il celta crede che la sua dipartita sarà of lesser concern. No Gannicus, non sarà of lesser concern, te lo posso assicurare”, ti giuro mi sono venute le lacrime agli occhi.
    Grazie per le emozioni che mi hai fatto provare

  54. Daniela G. scrive:

    @ cersei:
    ho letto il tuo commento, e ti ringrazio moltissimo. Il fatto è che i complimenti mi imbarazzano un pò, anche se ovviamente li apprezzo XD
    scrivere una recensione comporta fatica, noi lo facciamo per passione, “rubando” il tempo al resto della nostra vita. Quando ciò che scriviamo viene apprezzato, quella è la nostra ricompensa. Quindi grazie.

  55. warrior81 scrive:

    Vado un secondo off topic, come fate a mettere la foto nella casellina in alto a destra???????
    Ps. Siete tutti degli ottimi recensori, io compreso anche se non faccio parte del team ehhehehe, se non lo eravate mica mi iscrivevo…..

  56. Kiki May scrive:

    @ warrior81:

    Devi inserire un’icona su Gravatar. Appena sopra la casellina per il commento ti dovrebbe spuntare una scritta, quella col link di Gravatar. Vai lì, registrati ed inserisci un’immagine: questa apparirà accanto al tuo nome.

  57. War scrive:

    Ma quando è che Crixus chiude per sempre la bocca a quel codardo di Spartacus?
    Cerca sempre di costruire inutili tattiche come l’assalto alla capanna di Crasso!
    BLOOD AND GLORY per gli ex gladiatori, e che seguano l’imbattuto gallo in un coraggioso assalto che riecheggi nella storia.

  58. Meles scrive:

    @ War:

    Guarda, per me è meglio essere un codardo piuttosto che un rozzo, imbecille trucidatore di donne e bambini incatenati. Spartacus di per se non si fa problemi ad abbracciare la morte in battaglia, ma non è cosi egoista da ignorare le migliaia di persone che lo hanno seguito credendo in una seconda possibilità lontano dalle fruste e dalle catene.

    Sul lato morale io sono totalmente dalla parte di Spartacus, poi ognuno ha i suoi gusti ;)

  59. MasterRPG scrive:

    Io sul lato morale sono con Gannicus :D

  60. Meles scrive:

    @ MasterRPG:

    Vabbè, che quello sia il lato migliore è scontato XD

  61. War scrive:

    @ Meles: Trucidatore? forse.
    con quel terribile gesto però ha fatto risparmiare molto cibo per le truppe ribelli; cibo che è sempre in diminuzione anche a causa dei pirati che non hanno tenuto fede ai patti, riuscendo solo a portare più vino. In una guerra cosi importante purtroppo sono si possono tenere prigionieri. Una battaglia contro Roma, l’impero più potente e organizzato al mondo.

  62. Meles scrive:

    @ War:

    Più che per necessità il massacro è stato fatto per puro gusto, e per compiacere la sua folle fidanzata, perché se il problema era solo il cibo la soluzione più semplice sarebbe stata rilasciare semplicemente i prigionieri..

    Ma io in generale preferisco i guerrieri che, pur non avendo scrupoli nell’uccidere quando è necessario, mi mostrano un minimo di umanità, come Gannicus ed Enomao…

  63. War scrive:

    @ Meles:
    A quell’epoca non era facile capire l’esatto numero di truppe di un esercito sconosciuto, l’esatta potenza e le tattiche utilizzate (basta ascoltare il racconto che il romano superstite del fallimentare attacco di Tiberius fa a quest’ultimo e a Caesar) lasciar andare i prigionieri significava svelare almeno due di questi punti di forza che possiedono le truppe ribelli guidate da Spartacus. Ora, non voglio difendere l’atto di Crisso perchè ovviamente è sbagliato il modo (un modo dettato dalla follia di Nevia che anche io non stimo affatto), il mio intento è solo quello di dire che Crisso non è un idiota e ha le sue buone buone ragioni.
    Una posizione che viene espressa in modo diplomatico all’inizio ma poi degenerata a causa di Nevia.

  64. cersei scrive:

    War ha scritto:

    Trucidatore? forse.
    con quel terribile gesto però ha fatto risparmiare molto cibo per le truppe ribelli

    Sei incommentabile…..

    ANZI:

    Finchè si scherza si scherza, ma se, al di là della finzione cinematografica, pensi davvero ciò che hai scritto, vergognati.
    Motivazioni simili a questa sono state addotte durante tutta la storia umana, dalle destre e dalle sinistre, dai neri e dai bianchi, dai rossi e dai verdi, da uomini di fede e da atei, per giustificare di volta in volta i peggiori crimini contro l’ umanità.
    Credevo che almeno in teoria si potesse essere tutti d’accordo nel condannare gli atti vili, crudeli e disumani, da qualunque parte provenissero, sia che fossero commessi dalla parte che ci è più simpatica, sia che lo fossero dalla parte che non ci piace. Difficilmente esprimo giudizi ma questa volta è più forte di me.

  65. cersei67 scrive:

    @ Kiki May:

    non riesco a mettere la foto

  66. War scrive:

    @ cersei:
    Allora potevi trattenerti anche sta volta dall’esprimere un giudizio. Nei miei commenti ho già condannato il modo in cui Crisso ha agito è OVVIO che sia folle come cosa.
    Siamo qui a parlare della serie e tutti i commenti sono riferiti alla finzione di essa.
    Quindi è inutile venire fuori con commenti inutilmente moralisti.

  67. cersei67 scrive:

    War ha scritto:

    Ma quando è che Crixus chiude per sempre la bocca a quel codardo di Spartacus?
    Cerca sempre di costruire inutili tattiche come l’assalto alla capanna di Crasso!
    BLOOD AND GLORY per gli ex gladiatori, e che seguano l’imbattuto gallo in un coraggioso assalto che riecheggi nella storia.

    War ha scritto:

    Trucidatore? forse.
    con quel terribile gesto però ha fatto risparmiare molto cibo per le truppe ribelli; cibo che è sempre in diminuzione anche a causa dei pirati che non hanno tenuto fede ai patti, riuscendo solo a portare più vino. In una guerra cosi importante purtroppo sono si possono tenere prigionieri. Una battaglia contro Roma, l’impero più potente e organizzato al mondo.

    RILEGGITI!!!!!!!!!
    Hai fatto marcia indietro dalle tue lodi incondizionate a Crixus e al suo gesto solo dopo che diversi di noi ti hanno criticato!
    Almeno sii coerente

  68. War scrive:

    @ cersei67:
    Sono coerente e come:
    Io preferisco la mentalità avventata ma piena di gloria e coraggio che ha Crisso.
    Di conseguenza egli preferisce sfamare le truppe che sfamare i prigionieri.
    Io mi trovo in linea con questa mentalità visto che si sta combattendo una guerra contro Roma, e i Romani non ci vanno più leggeri.
    FINE del mio commento sul telefilm

    VITA REALE
    Ovviamente io sto parlando di un gesto avvenuto in una serie televisiva quindi pura FINZIONE e perlopiù in tempi non molto recenti (se mai fosse andata cosi). Io sono contro e condanno ogni tipo di violenza, mi trovo in disaccordo con qualsiasi linea di pensiero che porti ad un conflitto o ad una guerra.
    Tu invece sei qui a parlare di etica o di crimini contro l’umanità, avvenuti nel corso della storia, sotto i commenti di un post ricreativo e di intrattenimento. Trovo interessante che tu ti voglia esprimere ma ci sono altri luoghi per farlo.

  69. Meles scrive:

    @ War:

    Si, ma usando l’astuzia si poteva facilmente porre rimedio a questo problema. Facendo trapelare volontariamente delle false intenzioni, come per l’appunto ha fatto Spartacus, si poteva evitare un inutile massacro, e anzi, la cosa sarebbe tornata vantaggiosa.

    Comunque ho appena visto l’ottavo episodio…. UNA COSA AGGHIACCIANTE!!! (in senso buono naturalmente)

  70. War scrive:

    @ Meles:
    Si si io l’ho vista in inglese, poi me la rivedo subbata.
    Terribile.

  71. Mara R. scrive:

    Niente spoiler sulla puntata successiva: qui si discute della settima.

  72. Aemil scrive:

    ops errore mio mi sono fatto un po prendere

  73. Namaste scrive:

    @ Jackson1966:
    @ Aemil:

    Avete onestamente rotto il cazzo!

  74. jackson1966 scrive:

    @ Namaste:
    Grazie come sempre per non deludermi mai e farmi pensare di potere sbagliare su di te

  75. Namaste scrive:

    @ jackson1966:

    Qui le opinioni sull’altro non c’entrano niente, mi sono inalberato per l’ennesima violazione delle più comuni regole di comportamento che riguardano le frequantazioni dei forum e che si suppone ognuno debba conoscere senza costringere ogni volta i moderatori a ripetere le stesse cose che saranno poi dimenticate un attimo dopo. Ma è così dificile capire che non si possono IN ALCUN MODO commentare le nuove puntate non ancora recensite, che fanno passare la voglia di leggere i commenti e, di questo passo, anche le future recensioni, a quelli come me che non l’hanno ancora vista? Proprio non ci arrivi? Che pessimo elemento.

    @ ai moderatori:

    Visto che i richiami non servono a niente, si possono, per piacere, se non per me che ormai ho letto, ma quantomeno a beneficio di altri utenti, eliminare i commenti spoiler sulla nuova puntata? Grazie.

  76. @ Namaste:
    Li avevo già cancellati, ma me ne era sfuggito uno. Grazie della segnalazione e mi dispiace per il comportamento irrispettoso di questi utenti.
    Non verranno tollerati altri comportamenti del genere.

  77. Aemil scrive:

    Voglio scusarmi per i commenti ma non sapevo cos’altro fare non succederà più ma almeno sapete che qua molti aspettano la recensione ahahahahah

  78. jackson1966 scrive:

    @ Aemil:
    Ti quoto, ero e sono incazz…. nera (non con serialmente ma con gli dei)

  79. Aemil scrive:

    @ jackson1966:
    Bè tratteniamoci fino alla recensione

  80. Licia scrive:

    Ottima recensione! Ragazzi, mi è venuto un freddo a vedere tutte ‘ste scene in mezzo alla bufera di neve!
    E pure vedendo i nostri ribelli, gambe e torace al vento ,mantello di pelliccia aperto e quindi solo la parte posteriore riparata dal freddo. Brrrr, Che uomini!

  81. Paolo scrive:

    Visto che la validità storica della serie è paragonabile a quella di una puntata di Porta a Porta sulla realtà politica italiana (e questo lo dico come assoluto pregio della serie), non capisco davvero questa incapacità di divertirsi narrativamente fino all’eccesso. Non capisco perchè non osare alla Tarantino di Inglorious Bastrad ad esempio. Fate conquistare a Spartacus Roma, fate sgominare a Gannicus e Crixus 10 legioni intere da soli, spingetevi ancora oltre facendo diventare il trace nuovo imperatore, illuminato e democrartico, che abolirà la schiavitù in tutte le sue forme dando inizio ad un nuovo intero corso storico parallello di ciò che avrebbe potutto essere e invece non è stato. Che bisogno c’è di rimarcare l’ovvio. Eppure so già che non finirà così. Peccato!

  82. Meles scrive:

    Paolo ha scritto:

    dando inizio ad un nuovo intero corso storico parallello di ciò che avrebbe potutto essere e invece non è stato

    Dubito fortemente che il vero Spartacus avesse intenzione di fare una cosa simile, le azioni sue e dei suoi seguaci non fanno pensare a niente di benevolo. I romani sono presentati come i cattivi, ma se consideriamo quanto ha influito l’impero romano sulla storia della civiltà occidentale capiamo come sia stato un bene per la nostra storia che Spartacus non abbia distrutto Roma.

    Per quanto riguarda l’ipotesi da te suggerita: sarebbe un interessante risvolto narrativo, ma dopo aver letto alcune interviste dell’autore lo escludo a priori, al limite qualcuno potrebbe scampare alla morte.

  83. Aemil scrive:

    Roma non sarebbe mai caduta per le azioni di comuni schiavi, la gloria e la potenza di un impero come quello romano ce lo hanno dimostrato e ce lo dimostreranno anche questa volta con l’inesorabile caduta di Spartacus e il suo esercito di schiavi sotto l’ombra di Roma.
    Sono e sarà sempre favorevole a Roma. Concludo dicendo che quando la mentalità romana ha iniziato a cambiare per via dei cristiano, che affermavano l’uguaglianza degli uomini l’impero è caduto

  84. Meles scrive:

    Ma poi Roma era un società schiavista come tante altre venute prima, dopo, e dello stesso periodo, infatti Galli, Traci (i compaesani di Sparty), Greci, Egiziani, Iberici, Germani erano tutti schiavisti), ma a differenza di queste ultime aveva anche delle leggi a tutela dello schiavo (per esempio la possibilità di denunciare i proprio padroni per maltrattamento), anche se è vero che sono state tutte emanate dopo la guerra servile.

    Poi è chiaro che lo Show deve rendere i romani più odiosi, perché è risaputo che più uno spettacolo storico segue i fatti reali e più risulta noioso per il pubblico, basta vedere Alexander.

  85. Aemil scrive:

    Basti pensare che una mente eccelsa come quella di Aristotele ritenesse giusto che gli uomini libri non facessero nulla a discapito degli schiavi. E una differenza fra Galli Traci ecc è che Roma queste civiltà le ha battute e conquistate dimostrando la sua superiorità (questo non è però del tutto vero per i Greci)

  86. Arrius scrive:

    Sicuramente l’impero ha portato un avanzamento tecnologico notevole e un aumento della cultura; questo non vuol dire che sia stato positivo per tutti. Molto della mentalità dell’impero romano era inferiore a quella degli ex popoli liberi.
    Essere più forte militarmente non vuol dire essere superiore in TUTTO.

  87. Paolo scrive:

    Insomma, mi avete risposto tutti seriamente. E va bene, ma è ciò che non volevo. Narrare è divertente e questo non è un documentario. Le vostre analisi sono interessanti ma io chiedevo solo un po’ di fantasia.
    Prendendola seriamente, ogni possibile percorso storico ha avuto, ha, avrebbe ed avrà pregi e limiti intrinseci.
    Qui si trattava solo di divertirsi un po’, che non fa mai male.

  88. Aemil scrive:

    @ Paolo:
    Ahahahahahahah ma infatti io mi diverto nel vedere i ribelli trucidati dai Romani anche se non tutti i romani e se hai visto la 8 capirai che intendo, comunque Spartacus non può e non deve vincere è troppo lagnoso, Gannicus lui si se vincesse sarebbe un figo

  89. Meles scrive:

    @ Paolo:

    Si, ti capisco perfettamente, ma il bello di questa serie è proprio il fatto che a volte, più che divertirti, ti impressiona, ti commuove, e sopratutto ti inorridisce, è molto realistica quando ti mostra gli orrori della guerra e la pena della schiavitù (tralasciando ovviamente i combattimenti, tutti esaltati in come in 300 e completamente irrealistici)

    Non riesco ad immaginarmi un lieto fine cosi per Spartacus, lo verrei in contrasto con la natura cruda e brutale della serie.

  90. warrior81 scrive:

    Ragazzi capisco che la serie porta a essere dalla parte dei Ribelli, ma proprio l’epicità storica della battaglia sta nel fatto che Spartaco e la sua battaglia sia stata ricordata dai posteri, a mio parere snaturare la realtà storica completamente tipo come successe nel film BASTARD INGLORIUS non fà che dare allo spettatore un senso di ridicolo IMHO Spartacus morirà come tutti sanno, caso mai se si prenderanno una libertà lasceranno in vita GANNICUS, lo spero vivamente…..

  91. cersei scrive:

    @ warrior81:

    E’ quello che spero anch’io con tutto il cuore. D’altra parte, qualcuno che sopravviva e che testimoni tutto ciò che è successo, che tramandi le gesta di Spartacus e dei suoi seguaci, che narri di come degli umili schiavi seppero tenere testa al più grande e potente esercito dell’epoca, ci vuole. E chi meglio di Gannicus? Questa piccola licenza storica ce la potrebbero pure concedere!

  92. Aemil scrive:

    No Gannicus non sopravvivrà lo so io come nel profondo lo sapete anche voi

  93. Meles scrive:

    Per Gannicus lo spero anche io, ma la lista delle colonne sonore mi ha fatto perdere anche questa speranza.

  94. warrior81 scrive:

    Non siate pessimisti, tutto invece lascia pensare che Gannicus ce la possa fare, ha sempre detto che la sua strada segue un sentieri fatto di tutt’altri principi rispetto a Spartaco e questo lascia uno spiraglio in vista di un possibile spinoff futuro….

  95. Rebecca Seven scrive:

    Ho apprezzato molto la puntata (e la recensione) e il sorriso sardonico di Spartacus sul finale mi ha dato grandi soddisfazioni…personalmente ci avrei aggiunto un dito medio a tutti i fucking romans.
    A questo punto della vicenda era necessario riportare Crassus ad una dimensione più terrena.
    Ho apprezzato il personaggio ad inizio serie quando, con una certa umiltà, apprendeva tecniche di combattimento e soprattutto infliggeva mazzate morali al figlio idiota poi la sua infallibilità, astuzia e preveggenza hanno iniziato a stancarmi. La decisione di riportare in auge il figliolo scemo, a discapito di Cesare, lo umanizza nel senso che gli fa perdere la forza quasi divina e priva di sentimentalismi (vedi decimazione) che animava ogni sua azione. Alla fine anche il buon Crassus è un padre che vorrebbe vedere il proprio erede rifulgere di gloria.
    Sugli sviluppi futuri ahimè la storia è già stata scritta, anche se personalmente tifo senza riserve per i miei amati ribelli (ad esclusione di Naevia afflitta ormai da perenne sindrome premestruale) e sa da una parte spero in un finale imprevedibile dall’altra razionalizzo e mi preparo alla prematura dipartita di Agron, Nasir e Gannicus (e anche Spartacus dai) sperando che ciò avvenga nel modo più epico possibile.

  96. Aemil scrive:

    Io un tempo ero speranzoso pensavo come voi, oh ingenui spettatori, che certi eroi ce la potessero fare ma ora sono sempre più convinto/rassegnato ad un kill’em all

  97. Daniela G. scrive:

    il corpo di Spartacus non venne mai trovato, quindi chissà, proprio lui potrebbe salvarsi. Ma non mi piacerebbe questa soluzione, non sarebbe in linea con quello che abbiamo visto finora, lui deve morire insieme ai suoi fratelli.
    E Gannicus… no, sono convinta che purtroppo non si salverà. L’unico che potrebbe salvarsi è Agron, perché il suo personaggio è totalmente inventato. Io lo spero, perché mi è sempre piaciuto (sì, ho visto la 3×08, ma non facciamo spoiler).
    in ogni caso ho capito che per me a questo punto la perdita di ognuno di loro è emotivamente devastante, non so come farò a reggere gli ultimi due episodi. Posso provare a organizzare un gruppo di supporto durante la visione, una cosa tipo che si guarda a turno e si fa la telecronaca e poi ci si asciuga le lacrime a vicenda.

  98. Aemil scrive:

    @ Daniela G.:
    Il vero problema non è tanto la loro morte ma bensì il loro modo di morire, credo che vedere cadere Spartacus mentre lotta incurante delle continue ferite procurategli sia meglio che da un colpo alle spalle in uno squallore assurdo

  99. Namaste scrive:

    Aemil ha scritto:

    @ Daniela G.:
    credo che vedere cadere Spartacus mentre lotta incurante delle continue ferite procurategli sia meglio che da un colpo alle spalle in uno squallore assurdo

    Vabbè ci rinuncio.

  100. Aemil scrive:

    @ Namaste:
    Ok dove cavolo vedi dei problemi è un semplice parere oggetivo a te piacerebbe se mettiamo Gannicus inciampasse su un cadavere e si trafiggesse su Cesare? Io non credo, ho scritto colpo alle salle come potevo benissimo tire sasso in testa quindi non lamentarti dei miei esempi

  101. jackson1966 scrive:

    @ Daniela G.:
    Nonostante la tua risposta “piccata” dell’altra volta stavolta quoto totalmente. Non sono “pronta” ed è una sciocchezza perchè so cosa succede è storia, ma accidenti le mie emozioni sono in contrasto con la ragione (concordo anche su Agron e sui fazzoletti a gogo per il futuro)

  102. warrior81 scrive:

    Credo che gli autori siano propensi per la morte di tutti i nostri begnamini, ma non nascondo che ancora spero in un salvataggio epico di Gannico…… Spartaco ho la certezza che perirà non potrebbe essere altrimenti e sarà dura vedere ogni morte……..speriamo in una battaglia epica finale stile 300….

  103. Meles scrive:

    Sarebbe esilarante se sarebbero proprio Agron e Nasir gli unici a sopravvivere, alla faccia di tutti gli omofobi che si lamentavano della loro scena di sesso lol.. intanto mi preparo il commento per la 8, c’è cosi tanto da dire che mi serve tempo, e probabilmente scriverò un commento lungo quanto la recensione stessa xd

  104. Aemil scrive:

    Mio dio non farò spoiler ma l’anteprima della nona puntata è qualcosa di assurdo, in senso positivo

  105. Meles scrive:

    @ Aemil:

    E dobbiamo pure attendere 2 settimane :-/

  106. Aemil scrive:

    @ Meles:
    ne varrà la pena ne sono sicuro, ormai l’unica cosa che possono sbagliare è la battaglia finale ma comunque la serie nel complesso sarebbe sempre migliore della seconda

  107. Michela B. Bartowski scrive:

    Aspetto con ansia la prossima recensione!!!

  108. Firpo scrive:

    Licia ha scritto:

    E pure vedendo i nostri ribelli, gambe e torace al vento ,mantello di pelliccia aperto e quindi solo la parte posteriore riparata dal freddo. Brrrr, Che uomini!

    L’ho notato anch’io: in particolare Crisso, seminudo in mezzo al gelo. Che Sbabbaro (!)…:-)

    Fuck Yeah decisissimo (soprattutto a Spartacus). Episodio lento, ma la cui lentezza trova un significato nel (gran) finale. Tante storie che confluiscono in una (bene, così si fa!).

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.