Once Upon A Time - 2x16 - The Miller's Daughter

You are a spicy one, arent’ya?

Odiata, temuta e combattuta. In questo episodio finalmente la vediamo amata. E la vediamo amare, una prima e una seconda e velocissima volta. E capiamo il perché di tante cose, mentre si chiude un capitolo e se ne apre un altro che si prospetta decisamente interessante.

Nello scorso episodio la madre di Snow, Queen Eva, veniva salutata da Cora in un modo che lasciava supporre ci fosse un passato tra loro. Non abbiamo dovuto aspettare molto per scoprire quale fosse.
In Once Upon a Time è sempre più evidente che la storia è fatta di piccoli momenti, piccole scelte estemporanee, piccoli bivii quasi invisibili. La farfalla che scatenerà l’uragano è in questo caso uno sgambetto, una piccola prepotenza totalmente gratuita, che alimenta la rabbia di una Cora già al limite della frustrazione. E’ da notare che si tratta ancora una volta di un gesto mortificante come quello che umiliò Rumple e che contribuì a mettere in moto gli eventi che ci hanno portato fino ad oggi.
Un gesto tanto più interessante considerando che la stupid foolish girl altri non è che la futura Queen Eva. Immagino che presto vedremo anche la storia del suo cambiamento, da ragazzina stronza a beneamata regina, ma questa volta i riflettori sono tutti puntati su Cora.
Di fronte alla sua rabbia, onestamente, l’empatia nei suoi confronti è inevitabile: chi non avrebbe voluto prendere a sberle quella bugiarda di una principessa e a calci quel cafone di un Re? E chi non si è mai trovato a doversi mordere la lingua perché non era nelle condizioni di poter rispondere a tono?
Da qui allo strappare i cuori dal petto il passo non è certo breve, a meno che non spunti fuori una nostra vecchia conoscenza ad accorciare le distanze…

And that, dearie, is how magic is made.

La rivisitazione della storia di Rumplestinskin giunge qui al suo vero compimento, con la narrazione dell’episodio dal punto di vista della vera protagonista, la figlia del mugnaio che si ritrova a mentire e, vittima della sua stessa bugia, è costretta a fare un patto con quell’uomo dal nome inimmaginabile: in cambio del primogenito ottiene salva la faccia e la mano del principe.
Once Upon a Time sfrutta ottimamente la base e, come ormai ci ha abituato, modifica alcuni dettagli per incastonare questa trama nel più grande mosaico che si evolve ormai da un anno e mezzo: la relazione tra Cora e Rumple non è certo una sorpresa in sé, ma è notevole come la loro sintonia sia così diversa da quella che si svilupperà tra lui e Belle.
Rumple è ancora completamente assorbito da quella bloodlust che ribolle anche in Cora. E’ questo a scatenare la scintilla, ma a fare da collante è una evidente affinità caratteriale tra loro: se in futuro Belle riuscirà a fare da contrappeso alla sete di potere e di controllo di Rumple, in questo frangente Cora non fa che alimentarla, finendo a sua volta vittima della propria speculare ambizione, sempre più fuori controllo fino al momento in cui decide di rinunciare al proprio cuore pur di perseguire questa strada.

This would’ve been enough.

Privata dei mezzi per amare, Cora è inevitabilmente una madre a metà, incapace di capire quale sia il vero senso del suo rapporto con Regina: ancora non ci è chiaro se fosse per lei una pedina, un trofeo o un surrogato di sé stessa, ma sicuramente riesce a vederla come figlia solo nel momento in cui il cuore le batte nuovamente nel petto.
Mi sono quasi commossa nel vedere finalmente brillare gli occhi di entrambe, soprattutto di Regina, emozionatissima proprio come una bambina dovrebbe essere nel ritrovare la mamma dopo tanto tempo.
Tragicamente giusta la fine di Cora, un compimento tanto drammatico quanto poetico provenendo da Snow, che, nella tremenda perfidia di chi si avvicina da novizio al male, mette nelle mani di Regina il destino della madre.

The choice is yours.

Sarà anche colpa degli attori, che faticano a reggere il confronto con Carlyle e Parrilla, ma è sempre più difficile parteggiare per i cosiddetti buoni, tanto più ora che li vediamo addentrarsi nella zona grigia della moralità in modo così maldestro.
Trasformare Regina in carnefice è una delle decisioni più sbagliate che Snow abbia mai preso, e bisogna ammettere che ormai si tratta di una lista piuttosto lunga.
Il ciclo di vendetta sembra destinato proseguire con più forza di prima e possiamo solo sperare che Henry, ormai ultimo fulcro della bilancia tra pazienza e furia omicida di Regina, sia in grado di mantenere in qualche modo tale equilibrio prima che la sua madre adottiva faccia a pezzetti tutto il suo albero genealogico fino alla terza generazione da entrambi i lati.

Al di là delle conseguenze, considero una buona scelta da parte degli autori far esplorare a Snow e a Charming questo genere di scelte: mi è sfuggito il motivo della decisione di appellarsi l’un l’altra con i nomi di Storybrook, ma trovo plausibile che dopo anni di soprusi, nel constatare che anche in questo mondo la pace sembra inarrivabile, Snow decida di fare qualcosa di diverso, così come trovo plausibile e perfettamente in character che quel tonto di Charming non sappia fare altro che dirle pressappoco: “va bene morta, basta che non lo fai tu”.
Sono curiosa di vedere come reagiranno d’ora in poi e spero che il loro rapporto evolva di conseguenza: non voglio altri sterili tira e molla, ovviamente, ma credo sia arrivato il momento per una maturazione di entrambi, che mi sembrano ancora troppo legati a una storia vissuta in un altro mondo per poter sperimentare un vero legame in questo.

Didn’t know you had that in you.

Quanto a Emma e Bae, nonostante siano rimasti un po’ ai margini hanno funzionato bene sia come comic relief che nei loro più significativi piccoli e grandi passi avanti.
Emma ha praticato nuovamente la magia, ed il parallelo tra la sua esperienza e quella di Cora fa il paio con quello tra Belle e Cora nel rapporto con Rumple: anche The Dark One è in grado di insegnare una magia “buona”, così come è in grado di provare un sentimento puro come quello che dimostra di provare con quella telefonata. Chissà se prima o poi se ne accorgeranno anche gli altri…
Immagino che avremo modo di esplorare il passato di Bae e che le daddy issues saranno abbondantemente eviscerate, ma per ora va bene così, con quel I’m still angry che fa scappare da ridere e commuove al tempo stesso pure Emma, spettatrice come noi di della riconciliazione tra padre e figlio. Non so quanto potrà resistere, ma tra i tanti modi in cui poteva avvenire, la semplicità di questo mi pare perfetta.

Tutto sommato dunque un ottimo episodio, che risolleva la media e si guadagna il massimo dei voti, sia per quello che ci mostra ma anche per quello che lascia in eredità per il futuro.

voto-4-fuck_yeah

Nusta

Perennemente affamata di storie, ama divorarle in grandi abbuffate ma anche gustarsele piano piano, assaporandone ogni capitolo. Che siano lunghe o corte, semplici o ingarbugliate, surreali o realistiche, che siano dolci, amare, aspre o dal sapore misto, che siano delle vecchie compagne o delle novità assolute, dopo un primo assaggio convincente le è difficile abbandonare a metà la portata. Talmente difficile che a volte la si potrebbe definire narrativa-dipendente. Se ci fosse una cura, comunque, non la vorrebbe affatto.

More Posts - Website

Commenti
32 commenti a “Once Upon a Time – 2×16 – The Miller’s Daughter”
  1. TheG. scrive:

    Grande recensione! D’accordo in praticamente tutti i punti! Snow e Charming devo ammettere che ancora mi piacciono, nonstante tutto. Henry lo vedrei bene come candidato per un calcio in culo invece : P
    La telefonata di Rumple a Belle è una delle cose più dolci mai sentite ;____;

  2. reira scrive:

    Se la storia della giovane Cora mi è piaciuta parecchio, non posso dire di essere stata particolarmente toccata dall’ultima scena madre/figlia. E’ anche vero che l’attrice che interpreta Cora anziana non mi ha mai convinto, e Regina sull’orlo delle lacrime l’ho vista anche troppe volte.
    Però concordo sul fatto che Ginnifer Goodwin, in genere bravissima, sta un po’ buttando via delle scene che potrebbe interpretare meglio.

  3. jackson1966 scrive:

    Bellissima recensione complimenti. D’accordo con tutto Anche se un po’ mi dispiace vedere che Regina credeva veramente a sua madre (speravo fosse una recita per “controllarla”) la vedo ancora come un po’ fuori personaggio: il suo punto debole è Henry e non Cora, sennò troppi punti deboli in una donna sempre dimostratasi decisa e forte come poche (fino a uccidere il proprio padre per vendicarsi). A me piace l’evoluzione di Snow in modalità vendetta: forse il matrimonio perfetto entrerà in crisi? Beh da noi c’è il divorzio. Emma e Bae mi piacciono (anche se l’attore che fa Bae non mi piace troppo, così a pelle, senza un reale motivo) Rumple e Belle … che meraviglia, e come sa amare Rumple veramente nessuno a Storybrooke e nel mondo delle favole lo ha mai fatto: sarò quel che sarà ma accidenti se sa amare con tutto sè stesso anche in modi diversi (sia con Cora che con Belle) A questo punto mi sembra chiaro come il sole che Regina sia la figlia di Rumple.

  4. Holly scrive:

    Bellissima recensione e che puntata ragazzi!!Per la prima volta dopo tanto tempo alla fine dei 45 minuti ne volevo altri subito :)
    Grazie a Snow per aver fatto quello che ha fatto:se già non la sopportavo prima,ora mi ha definitivamente tolto ogni dubbio. Rimandate lei e Charming nella foresta incantata,ve ne prego!!
    E lo sguardo che le ha lanciato Regina alla fine?A momenti mi metto a gridare “sbranala!”.
    Io ho trovato commovente l’ultimo abbraccio madre-figlia e sinceramente mi spiace che Cora se ne sia già andata,soprattutto perchè avrei sperato in un’evoluzione del suo rapporto con Rumple (considerati i trascorsi).
    Carlyle sempre fenomenale,sia con Neal che con Belle (per quanto lei,invece,non la riesca a vedere come attrice)..sono felice si sia salvato!
    Momento comico per eccellenza:Emma e Neal che vengono trasferiti in un puff in mezzo alla foresta,con le loro spadine in mano :)

  5. TheMyx scrive:

    Perfettamente d’accordo con la recensione, finalmente un episodio pieno, un punto di svolta e soprattutto una narrazione che trova la sua direzione. Questo è il Once Upon a Time che mi piace.

  6. Giuppy scrive:

    Concordo su tutto. Finalmente ecco l’epiosodio che aspettavo con la mia Rose McGowan (miss Charmed) *__* e devo ammettere che non mi ha deluso, perfetta e brava nella parte, ha messo in scena quel lato buono di Cora che fino ad oggi non avevamo visto :(
    Tutta la parte dei flashback l’ho amata, al contrario, quella del mondo reale scontatuccia e con effetti speciali e recitazione abbastanza oscene, pure Snow che in genere trovo davvero brava, in alcune scene non è stata il massimo. Per quanto mi riguarda e per quanto alla fine mi sia dispiaciuto per Regina e per la stessa cora, io sono teamSnow, si è ribellata (e alla fine pentita) per l’immenso dolore inflitto a lei alla sua famiglia da Cora stessa, quindi non la demonizzo affatto.
    Ad ogni modo, non vedo l’ora di vedere Regina incacchiata e superevil *__*

  7. roxy scrive:

    concordo pienamente con la recensione, e volevo solo sottolineare l’ottima scelta per il cast.

    @ jackson1966:
    concordo per rumple ma non su regina,io direi che si è chiarito definitivamente che rumple e cora non hanno mai avuto modo per stare insieme.

  8. jackson1966 scrive:

    @ roxy:
    Quando lei cambia il patto e gli dice che avrà “suo figlio” (di Rumple) poi passano la notte insieme (non penso a giocare a scacchi LOL)

  9. zG scrive:

    @ jackson1966:
    Cora aggira il patto con Rumpel facendo modificare il contratto. Così facendo può avere un figlio con altri che Rumpel non può portarsi via. Se Regina fosse stata figlia sua Rumpel l’avrebbe saputo e tutto il magheggio/inganno di Cora non sarebbe valso a nulla.

  10. Rosaria scrive:

    bellissima puntata, e condivido ogni punto della recensione, soprattutto pur non amando i Charming, mi auguro che gli autori decidano di dare più spessore alla loro relazione e a David, che ormai praticamente ha il ruolo di “scemo del villaggio”, penso che personaggi splendidi come Rumple e Regina si meritino dei comprimari un pochino più interessanti di sti due.

  11. Federico scrive:

    Per la prima volta,io e Serialmente ci troviamo d’accordo.Per me era abbastanza scontato che la puntata ricevesse un FUCK YEAH perchè è stata praticamente perfetta.La fiaba della “Figlia del Mugnaio” è stata perfettamente riadattata alle necessità della storia,con i vari twist a cui OUAT ci ha abituato da sempre.Rose McGowan e Carlyle sono stati meravigliosi e penso che la scena in cui Rumple le spiega come viene prodotta la magia sia la più bella di tutto l’episodio.La lista di torture(Voglio farli inchinare,voglio che le loro ginocchia si spacchino e congelino sulle rocce ecc;) che Cora vorrebbe infliggere a coloro che l’hanno costretta a scusarsi senza un valido motivo è stata una scena fortemente sensuale che ha ben esplicato la profonda affinità che c’è tra lei e Rumple,trasformati in due mostri dalla “bloodlust”.Cosi come succede nella fiaba originale,la figlia del mugnaio riesce a vincere su Tremotino scoprendo il suo nome,ma nella versione di OUAT Cora,dopo aver promesso a Rumple di dargli non un primogenito qualunque ma il SUO primogenito,capisce che ciò che vuole realmente è il potere(altra affinità con Rumple) e si estrae dal petto il cuore perchè è l’unico ostacolo che le impedisce di raggiungerlo.Allo stesso tempo,lo mette sotto scacco perchè,avendo lui modificato il contratto,poteva prendere solo il suo primogenito ma qualsiasi altro figlio Cora avesse avuto Rumple non avrebbe potuto prenderlo.Ciò però si è rivelato irrilevante in quanto alla fine Rumple riuscirà comunque a manipolare Regina ed a istuirla cosi come aveva fatto con sua madre.Le scene a Storybrooke sono state abbastanza scontate( a parte quello sprazzo di azione nel negozio di Mr Gold,ci voleva una battaglia cosi!)poichè si sapeva che sarebbe stata Cora a morire,e a tal proposito ho molto apprezzato la svolta dark di Snow.La sua bontà è stata messa a dura prova nel corso degli ultimi episodi ed è normale che il desiderio di vendetta contro Cora l’abbia sopraffatta,e oserei dire che col gesto di non sporcarsi le mani di persona,ossia di far inserire a Regina il cuore nel petto di sua madre,è stato un’atto di cattiveria subdola e maligna proprio in stile Regina.A far scattare quella scintilla di odio in lei è stato come al solito il burattinaio per eccellenza di tutta la serie ossia Rumple stesso,spingendola a concepire cose totalmente inusuali per la natura del personaggio,come quando Snow pensa di sfruttare il cuore di Cora per controllarla e uccidere Rumple prendendo cosi due piccioni con una fava.Alla fine di tutto sarà comunque lei a rimetterci poichè sprofonderà nella fase “O mio dio,che cosa ho fatto?!?Questa non sono io,io sono buona!”,sia perchè la “bloodlust” si è totalmente impossessata di Regina che ha un motivo in più per volerla morta.Regina è l’unico personaggio che ultimamente mi sta deludendo.Speravo che capisse quali erano le vere intenzioni di sua madre sin dall’inizio,ma “l’amore” materno ha totalmente offuscato e ottuso la sua capacità di intendere quali fossero i reali scopi di Cora.Avrei preferito che riacquistasse la lucidità e che uccidesse Cora con la consapevolezza del gesto,poichè effettivamente l’ha uccisa ma del tutto inconsapevole di ciò che stava facendo.Perlomeno,gli avvenimenti di quest’ultimo episodio ci riporteranno la Regina badass che tutti amiamo e che penso la maggior parte preferiscano alla versione I want to redeem myself!

  12. And scrive:

    Io sinceramente ho trovato abbastanza ridicola tutta la scena dell’ “assedio” nel negozio di Gold.
    Nessuno davvero si accorge che Snow è uscita? (E dato che è una persona perbene, lo ha fatto chiudendo anche la porta LOL).
    Cora non poteva spedirli tutti direttamente nella foresta come ha fatto in seguito, al posto di dar loro il tempo di tracciare un’altra linea e un altro incantesimo, facendole perderle ulteriore tempo? Bah…
    Per il resto, (flashback, telefonata a Belle ecc..) d’accordo con la recensione, puntata molto sopra la media della stagione, almeno per l’empatia che ha fatto provare.

  13. Evron scrive:

    Bellissima recensione. Ho sempre amato il personaggio di Cora (e anche l’attrice che la interpreta, Barbara. A mio parere bravissima) e quindi non nego che questo episodio mi abbia fatto molto piacere.
    La puntata è stata ben equilibrata, e i flashback del passato sono stati stupendi. Spiegando finalmente il passato di uno dei migliori personaggi di questa seconda stagione.
    Per non parlare della scena finale con Cora e Regina, non mi sono mai emozionato cosi guardando un episodio, e come se avessero rimesso il cuore anche a me, merito delle attrici.

  14. Sara scrive:

    Emma e Neal sono perfetti.

  15. jackson1966 scrive:

    @ zG:
    Ho rivisto la scena e ti ringrazio hai ragione l’avevo capita male (o speravo non so, Rumple e Regina parenti wow)

  16. Liz scrive:

    XD Io l’ho trovato l’episodio più brutto della serie fino ad ora. La backstory di Cora è noiosissima e di una banalità sconcertante (per questo sorrido un po’ nel leggere, nel recap, “è impossibile non empatizzare con Cora”, perché no, io non ho empatizzato affatto, anzi, la banalità e la scontatezza dell’intera situazione me l’ha fatta venire ancora più in odio XD), il personaggio di Regina è stato fatto letteralmente A PEZZI in favore di un ricongiungimento madre-figlia durato tre secondi e per il quale io ho trovato impossibile commuovermi dal momento che Cora meritava di finire morta anche peggio, possibilmente, la storyline Cora/Rumpel è EWWWWWW, NO e ancora EWWW, la scena alla Ghost mi ha fatta scoppiare a ridere (mentre cercavo di trattenere il disgusto per l’awkwardness, la randomicità e l’assoluta mancanza di chimica fra i due, peraltro), la storyline Rumbelle che ruota attorno alla perdita di memoria di Belle ormai ce la stiamo trascinando inutilmente da così tanto tempo che o sei un die hard fan della coppia o non te ne frega più niente e ti sei già abbondantemente annoiato (io, per dire, appartengo alla seconda categoria)… l’unico sviluppo di un minimo interesse è Snow che cede per un secondo al suo lato malvagio, ma tanto è evidente già dalla fine dell’episodio che la storyline si avvia ad ammorbarci per altre mille puntate con Snow che si sente in colpa, si pente, si duole ecc ecc ma alla fine tutto le va bene perché lei è santa e perfetta e Biancaneve. Per me era un Big No No a mani basse XD

  17. Namaste scrive:

    Rose McGowan!

    Tutto il resto da buttare.

  18. sydneybristow scrive:

    a proposito della McGowan… ma che le è successo al volto?

  19. Evron scrive:

    sydneybristow ha scritto:

    a proposito della McGowan… ma che le è successo al volto?

    Colpa di un incidente stradale.

  20. Eli scrive:

    Complimenti per la recensione, molto ben fatta anche se non mi ci ritrovo del tutto.
    Che episodio, accidentaccio! Ma come è possibile che uno show così qualitativamente scarso (diciamocelo, ha dei momenti di scrittura davvero atroci) riesca comunque a coinvolgermi, a farmi arrabbiare ed empatizzare così? E’ ingiusto, le mie energie emotive le vorrei spendere per qualcosa che merita davvero…
    Mi spiace che Cora sia morta, speravo fino all’ultimo che non fosse definitivo, che peccato: gran bel personaggio, con uno dei background tra i più interessanti che lo show abbia mostrato. E lei e Rumple avrebbero avuto ancora molto da dire, che spreco.
    Quando si parlava di una svolta dark per Snow, non mi sarei mai aspettata questo, la crudeltà che ha dimostrato mi ha sconvolto… Comprensibile la sua voglia di vendetta, ma spregevole far uccidere la madre alla figlia facendo leva sui suoi punti deboli, estremamente sadico e vigliacco. Sono doppiamente amareggiata perchè una azione come questa è di non ritorno, il rapporto con Regina lo vedo insanabile ormai.
    Tutta la vicenda dei buoni che si prodigano con Gold come una grande famiglia mi ha fatto storcere il naso per l’ipocrisia, è sufficiente un accidentale legame di sangue a renderli tali? Ma per piacere! Spero che venga fuori almeno qualcosa di buono da tutta questa melassa, e che Rumple indisturbato ci liberi di quella piattola ingrata di Henry (sperare non costa nulla).
    Ho trovato Bae così fastidiosamente insipido in questo frangente che non me lo spiego, era Manhattan che gli conferiva il fascino o cosa? Avrei anche apprezzato un pizzico di conflitto in più nel ricongiungimento col padre, non è stato affatto commovente, solo frettoloso. Spero abbia più spazio in futuro.
    Emma e la magia invece promettono bene insieme, storyline dal grande potenziale (con quindi buone possibilità di risultare orrenda).
    Regina è stata una sofferenza vederla così in balia degli eventi, eterna vittima accecata dal bisogno di essere amata che, quando finalmente ottiene ciò che vuole, le viene strappato via in pochi istanti… ma perchè devono straziarci così, perchè? Ok, la redenzione è una bella cosa, molto nobile e bla bla bla, ma se decidesse di distruggere tutti quei microcefali con una grande palla di fuoco, approverei senza batter ciglio!

  21. Kether scrive:

    A me Snow e Charming paiono molto mal gestiti, fanno sempre la scelta sbagliata, mentre in teoria almeno Snow due neuroni dovrebbe averli.
    Altressì la scelta di Snow è perfettamente comprensibile, anche se, forse, per assurdo, avrei preferito che snow riuscisse a bloccare Regina e rimandare la morte di Cora di un paio di episodi, per concederci un suo secondo bel flashback e soprattutto lasciare che fosse Regina a fare tutto.
    Ora abbiamo un Hook in via di ritorno e una Regina giustamente infuriata e cosa succederà è fin troppo prevedibile. Forse, per assurdo, l’unica risparmiata sarebbe proprio Emma, ma dubito che si metterà in disparte e dubito che Regina sarà così pressapochista.

    In ogni caso l’episodio è stato magistrale, complimenti anche alla McGowan, tra l’altro, e devo dire che i frangenti finali, come quelli della telefonata a Belle, sono stati splendidi ed impeccabili, trasmettendo pienamente la disperazione di Rumple e la serenità di Cora, che muore sussurrando “saresti bastata”, che indica come nonostante tutti gli errori Regina era tutto ciò di cui aveva bisogno e il loro seppur terminale ricongiungimento ripaga anche la morte che le è stata inflitta.

  22. Federico scrive:

    Eli ha scritto:

    (
    Regina è stata una sofferenza vederla così in balia degli eventi, eterna vittima accecata dal bisogno di essere amata che, quando finalmente ottiene ciò che vuole, le viene strappato via in pochi istanti… ma perchè devono straziarci così, perchè? Ok, la redenzione è una bella cosa, molto nobile e bla bla bla, ma se decidesse di distruggere tutti quei microcefali con una grande palla di fuoco, approverei senza batter ciglio!

    Sinceramente Regina,da che era uno dei miei personaggi preferiti,mi sta terribilmente scadendo.Poi è di una coerenza da far paura:la tua madre psicopatica ti uccide il ragazzo,tu la esili in un’altro mondo per vendicarti,mandi un sicario a ucciderla,poi scopri che è viva e ti fai imbambolare con due paroline dette giusto per conquistarsi la tua fiducia?? Ma vai a cagare,anzi andassero a cagare gli autori che sono riusciti a distruggere un personaggio magnifico in una manciata di puntate.Regina aveva già cercato di far uccidere Cora,perchè non avrebbe dovuto farlo ora che ce l’aveva davanti?!? Capisco che la mamma è la mamma,ma quella non era una madre,era una pazza assetata di vendetta di cui ho apprezzato maggiormente la versione giovanile(W Rose McGowan!).Speravo fino all’ultimo che Regina rinsavisse e che capisse che non avrebbe mai potuto riavere Henry se si fosse attenuta ai piani della madre,ma l’amore per sua madre l’ha davvero resa cieca e incapace di intendere

  23. Eli scrive:

    @ Federico:
    Non sono d’accordo sul fatto che spettasse a Regina uccidere la madre, non a questo punto della storia e dopo l’evoluzione fatta ad inizio stagione. Avrei preferito però che ci fosse una “chiusura” tra le due per le questioni irrisolte, questo si. Ma immagino che tutto ciò, dandole un po’ di pace, avrebbe poi reso meno credibile il ritorno della Evil Queen, perciò…
    Per il resto, condivido totalmente la tua analisi, è indubbio che gli autori abbiano demolito senza pietà un personaggio splendido, forse il migliore della serie. Ma purtroppo per me prendere atto di questi fatti oggettivi non è ancora sufficiente per non esserne coinvolta nelle vicende, e la cosa è quantomeno seccante visto che, come accennavo prima, una scrittura terribile come questa non merita tanta attenzione. Quanto potenziale sprecato…

  24. Beth scrive:

    Evron ha scritto:

    sydneybristow ha scritto:

    a proposito della McGowan… ma che le è successo al volto?

    Colpa di un incidente stradale.

    Con una gigantesca siringa di botox?!?

  25. Giuppy scrive:

    b>Beth ha scritto:

    Evron ha scritto:
    sydneybristow ha scritto:
    a proposito della McGowan… ma che le è successo al volto?
    Colpa di un incidente stradale.

    Con una gigantesca siringa di botox?!?

    Purtroppo è una diceria che gira, ma non tutti sanno che a seguito di una grave incidente automobilistico, perse quasi un occhio. Gli occhiali si spaccarono e il vetro gli fece un casino sia all’occhio, sia ad una parte del viso per cui dovette intervenire chirurgicamente. Sicuramente non le han fatto un ottimo lavoro.
    E’ anche vero che in Charmed era davvero perfetta, io l’ho amata troppo nella season 5 con i capelli rossi.

  26. roxy scrive:

    @ Giuppy:
    Porca vacca!!!poverina non lo sapevo!
    Peró in quanto a recitazione direi che in charmed era piuttusto caricaturale.
    Qui mi è piaciuta molto di piú.
    Ad ogni modo lasomiglianza tra le due attrici c’era ed io l’ho apprezzata parecchio come scelta :)

  27. Giuppy scrive:

    roxy ha scritto:

    @ Giuppy:
    Porca vacca!!!poverina non lo sapevo!
    Peró in quanto a recitazione direi che in charmed era piuttusto caricaturale.
    Qui mi è piaciuta molto di piú.
    Ad ogni modo lasomiglianza tra le due attrici c’era ed io l’ho apprezzata parecchio come scelta

    Si, povera. Qui nella season 5: http://www.joshintheset.net/stregheones/photogallery/set/5/42.jpg
    Senza dubbio in Charmed dava il meglio di sè nelle scene drammatiche *__* per il resto è anche vero che il suo personaggio era il più colorito e divertente.

    Carine alcune trivia tweettate da Ginnifer Goodwin (Snow):
    - Ginnifer vive nella villa che prima apparteneva a Rose McGowan. LOL
    - Ginnifer tweetta il fatto che Rose McGowan venne trasformata anch’essa in Snow White ai tempi in cui interpretava Paige in Charmed (http://www.antoniogenna.net/streghe/immagini5/ep03_09.jpg
    http://www.antoniogenna.net/streghe/immagini5/ep03_12.jpg). XD *__* Adoro.

  28. Beth scrive:

    Ahhh.. Che sfiga. Per me è lungi dall’essere una grande attrice, ma l’ho apprezzata parecchio in Planet Terror.

  29. reira scrive:

    @ Giuppy:
    Purtroppo a me sembra cambiata anche di labbra e zigomi però… Ha un effetto molto finto in generale.

  30. Giuppy scrive:

    reira ha scritto:

    @ Giuppy:
    Purtroppo a me sembra cambiata anche di labbra e zigomi però… Ha un effetto molto finto in generale.

    Si, lo ma secondo le news si è sempre dato per scontato che fosse intervenuta in più punti del viso e non solo sull’occhio, quindi… poi non so. In ogni caso, speriamo riesca a lavorare ancora, quanto meno per le sue doti attoriali. :)

  31. Elena scrive:

    Serialmente è’ proprio un bel sito,gli autori delle recensioni potrebbero tenere seminari a certi asini come A.Grasso.

  32. Firpo scrive:

    Condivido in pieno la recensione. Un Fuck Yeah per forse l’episodio migliore della stagione o quantomeno il più emozionante. Ecco, qui sono riusciti a fare quello che non avevano fatto con Manhattan: creare empatia, tanto che si dimenticano volentieri alcune leggerezze.
    Charming è diventato il personaggio più insipido di tutta la serie. Non dice e non fa nulla di veramente rilevante.

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.