Spartacus3x03_0614

Spartacus: War of the Damned – 3×03 – Men of Honor

Non capita proprio spesso, ma ogni tanto, lungo il cammino che, dal primo episodio della nuova stagione, porta verso l’ultimo, e verso l’anticipata strage finale, in Spartacus viene inserito un episodio di sostanza, uno di quegli episodi che, tirando un po’ il freno sulle battaglie, i combattimenti, il sesso e tutto il resto, si sofferma a riflettere. Sui personaggi, sulla loro introspezione, sui loro conflitti interni ed esterni, sui rapporti di potere che hanno instaurato nel corso degli episodi precedenti e via così. Men of Honor, pur timbrando anche stavolta il cartellino per quanto riguarda lo splatter, le scene spinte particolarmente grafiche e gli schizzi di sangue a fontana quand’è il caso, è uno di quegli episodi.

Premetto, e voglio farlo adesso, che anche se questo fosse stato l’ennesimo episodio in cui aveva luogo una battaglia campale randomica con arti strappati di netto dai corpi, inframezzata dalle battute epiche di Spartacus che spiega a tutti la sua visione del mondo e del potere, e da qualche scena a caso in cui Gannicus si ritrovava coinvolto in un’orgia come spesso gli capita, io mi sarei esaltata ugualmente. Se la terza ed ultima stagione di questo tv show ha dei difetti, io non lo so, esattamente come non l’avrei saputo se mi fossi trovata nella posizione di dover scrivere una recensione di un episodio della seconda, o della prima, o del prequel. La visione di questa serie mi trasforma in una ragazzina, molto più facile da accontentare di quanto io non sia usualmente nei riguardi di altre serie televisive. Capita, ogni tanto, di trovare quella serie che ti dà esattamente tutto quello che volevi proprio come lo volevi, e sono quei casi in cui l’oggettività va a farsi benedire ed ogni tentativo di commento serio e circostanziato la segue docilmente, per cui chiedo già perdono se il resto della recensione non sarà che un pallido tentativo di analizzare razionalmente qualcosa che in genere non sono portata ad analizzare in nessun modo: l’hype e la fotta annebbiano la mia vista nel momento esatto in cui il titolo dell’episodio appare in rosso sangue su sfondo nero, e da lì in poi io non capisco più niente.

Eppure, Men of Honor di cose da dire ne ha, e ne ha parecchie, come e forse più del solito. È un episodio che parla principalmente di contrasti: quello fra gli schiavi liberi al seguito di Spartacus e i romani imprigionati all’interno delle mura di Sinuessa en Valle; quello fra Spartacus stesso e Crixus, uno dei suoi generali più importanti, se non addirittura quello a lui più vicino; quello fra gli ex gladiatori alla guida della rivoluzione e i pirati cilici che si presentano in città con un accordo insoddisfatto ed una nuova proposta; ed infine quello fra Cesare, che tutti trattano come il vero emissario di Crassus nonostante non lo sia, e Tiberius, che pur essendolo non viene trattato come tale da nessuno.

Per un episodio, il conflitto principale della serie, quello che coinvolge gli uomini liberi di Spartacus e l’esercito romano, viene messo da parte, ripreso – e solo in parte – solo in chiusura dell’episodio, per lasciare spazio a tutti quei conflitti minori ma ugualmente importanti per i quali già nella seconda metà della scorsa stagione e soprattutto nei primi episodi di questa terza stagione si erano poste le basi.

Se lo faccia in maniera soddisfacente per tutti io non lo so, ma l’impressione che ho avuto io è stata quella di un episodio incredibilmente ben bilanciato, che è riuscito a raccontare qualcosa di reale e piuttosto profondo (l’insoddisfazione dei ribelli, di cui Crixus si fa simbolo scatenando cittadini romani l’uno contro l’altro per un tozzo di pane; il dolore di Naevia per non essere mai davvero riuscita a riprendersi dal percorso accidentato che, dal ludus di Batiatus, l’ha riportata infine fra le braccia del suo amato; l’incertezza di Gannicus per quanto riguarda la strada che ha imboccato e la sua incapacità di staccarsi davvero dal passato e dal volto dell’unica donna che abbia amato nonostante si trattasse per lui di un amore proibito; la durezza, la severità di cui Spartacus si è fatto carico nel momento in cui si è reso conto di essersi messo a capo di centinaia di persone che dipendono adesso dalla sua guida, in tutto e per tutto, e le difficoltà che ha nel conciliare un animo giusto e propenso al rispetto dell’estraneo con la rigidità e la circospezione che il suo ruolo gli impongono) pur senza rinunciare al solito piglio epico intriso di frasi ad effetto, combattimenti sanguinosi e nudi tutto sommato gratuiti, riuscendo perfino ad elevare la battaglia finale – che ha visto contrapporsi ribelli e pirati contro le schiere di soldati romani guidati dallo sfortunato Tiberius – a qualcosa di più di una semplice battaglia, trasformandola nello scenario all’interno del quale gli “uomini d’onore” ai quali fa riferimento il titolo dell’episodio sanciscono un patto di alleanza non sulla base di un mero scambio di beni, ma sulla base di qualcosa di più profondo, una comunione di obbiettivi, un nemico comune, l’identico desiderio di portare a casa la pelle contro un avversario più grande e più forte.

Per il resto, metafore (diretta ma ugualmente splendida quella all’inizio, delle spade forgiate fondendo il metallo delle catene) e conflitti a parte, l’episodio fa il suo lavoro nel cominciare a delineare le varie storyline che potrebbero prendere piede nel corso della stagione: la palese debolezza di Spartacus nei confronti della vedova del defunto edile di Sinuessa en Valle, che non può portare altro che problemi, anche di coesione all’interno del gruppo, la difficoltà di Naevia ad adattarsi ad uno stile di vita meno frenetico e animalesco rispetto a quello a cui è stata abituata da quando è entrata nelle fila dell’esercito di ribelli di Spartacus, l’evidente errore di giudizio da parte di Tiberius riguardo l’attacco a Sinuessa (errore o manipolazione da parte di Cesare, che non aspetta altro che un passo falso del ragazzino per prendersi ciò che già pensava suo di diritto?) e le possibili conseguenze che potrebbe avere all’interno del suo rapporto con Crassus e nello sconvolgere gli equilibri di potere anche dall’altro lato della barricata e così via. Per quanto mi riguarda, è un altro centro perfetto.

Note:

– Dio benedica la Starz per la scena fra Nasir ed Agron; loro come coppia sono melensi come poche altre cose al mondo (d’altronde, però, in Spartacus quasi tutte le coppie lo sono, con la sola gloriosa eccezione di Batiatus e Lucretia), ma per quanto mi riguarda ringrazio comunque.

– Saxa (la bionda valchiria che spesso si accompagna a Gannicus) che si presenta al suo uomo offrendogli su un piatto d’argento la giovane vergine che vuole donargli la sua virtù per ringraziarlo di averle salvato la vita: best girlfriend ever o BEST GIRLFRIEND EVER?

– Sul calcio volante in ralenti di Crixus con annessa telecamera che gli girava intorno stile Matrix ammetto di aver riso anch’io, nonostante l’epicità del momento.

Lisa C.

Scrive tanto, e poi legge/guarda roba varia ed eventuale per parlarne principalmente male. Una vita mangiata dall'OCD.

48 Comments

  1. Intanto un favore: posso usare le tue parole per descrivere ciò che provo davanti The following e tranciare una volta per tutte la polemica in atto? Grazie mille e scusa l’OT.
    Grande recensione, meglio della puntata secondo me: troppo poco Cesare; troppo anche il tentativo di cominciare a farci parteggiare anche un po’ per i romani, che si sa alla fine li crociffigono tutti e quindi, potremmo rimanerci male. Mentre negli altri 2 anni l’empatia era tutta diretta ai ribelli, ora cercano di farcela spostare anche un po’ per i poveri romani in loro balia: del resto non sono tutti cattivi no? Questi ribelli un po’ stanno sfuggendo di mano al “giusto” Spartacus? Sembrerebbe di sì: non so mi sembra un tentativo per farci odiare meno il finale che già tutti conosciamo, o forse è una mia impressione (anche stò continuare a dire che Spartacus non è l’uomo che tutti si aspettano, ovviamente in positivo. L’abbiamo capito, ora basta incensarlo per farci vedere quanto lui sia superiore ai suoi sottoposti).
    Una mera curiosità tutta mia se vuoi rispondere: perchè ti piacciono le scene tra Nazir ed Agron: giuro sono solo curiosa.

    Rispondi

  2. jackson1966 ha scritto:

    Una mera curiosità tutta mia se vuoi rispondere: perchè ti piacciono le scene tra Nazir ed Agron: giuro sono solo curiosa.

    Diciamo che, volendo usare un eufemismo, le trovo esteticamente gradevoli? XD

    Quanto all’usare le mie parole, sentiti pure liberissima, se può aiutarti a spiegare la tua posizione nei confronti di una serie :)

    Rispondi

  3. Ho notato che Cesare mi sta tantissimo sulle palle quando lo prendo come Cesare. Se penso che è uno dei Foo Fighters in incognito mi fa anche ridere, invece. E Crisso è l’apoteosi della tamaraggine. Io rido sempre quando fa le facce in combattimento. Per il resto, boh, le cose che mi resteranno impresse sono la scena di sesso Nagron e Saxa che vuole fare il threesome.
    Ah, e secondo me l’attrice di A Cabin in the Woods farà sesso con Sparty prima della fine della stagione. Sicuro.

    Rispondi

  4. Per quanto mi riguarda, puntata quasi perfetta. Come la recensione.
    FUCK YEAR senza dubbio.
    Una puntata che ha dimostrato di poter fare a meno del principe degli antagonisti, del carismatico CRASSUS e dell’attore che lo interpreta, probabilmente il migliore del cast. Pensavamo fosse così facile?
    Mi sono chiesto perché. Oltre a ciò che viene detto nella recensione. Il motivo fondamentale, secondo me, è che le vicende dei ribelli ci appassionano necessariamente di più (anche se magari non recitate al meglio, ma Naevia è stata davvero convincente) di quelle dei romani (che pur nelle scorse stagioni sappiamo il peso che hanno avuto) perché li conosciamo da molto più tempo, e così abbiamo imparato a volergli bene, ad empatizzare con i loro turbamenti e ad accettare i loro difetti.
    Gli sguardi di fuoco tra BRADIUS PITTIUS e TIBERIUS, la loro contesa, non ci avvince e non è colpa degli attori, è vernice fresca. Vedremo se avrà il tempo di attecchire. Se non ci riuscirà, questa puntata ha dimostrato di poterne fare anche a meno.

    Rispondi

  5. Setteditroppo ha scritto:

    FUCK YEAR senza dubbio..

    Ma perchè Fuck YeaR e non Fuck YeaH, con l’acca finale?

    Scusa Setteditroppo, ma siccome non è la prima volta, non ho resistito.

    Rispondi

  6. @ Namaste:
    HAHAHAHAH
    Sono le mie solite sviste con l’inglese ( ma anche con l’italiano eh eh)
    ne vedrai altre
    poi anche quando me ne accorgo
    mi scoccia correggere :)

    Rispondi

  7. e adesso oltre a Thor abbiamo anche Jack Sparrow XD
    ok dai, i pirati hanno giocato un ruolo importante nella reale vicenda di Spartacus, quindi ce li teniamo.
    @ jackson1966:
    in realtà, sempre con tutte le libertà storiche del caso, corrisponde a verità il fatto che i ribelli si abbandonarono ad atti di crudeltà verso le popolazioni inermi, non è un modo per farci simpatizzare coi romani. Accade in ogni rivolta e rivoluzione dalla notte dei tempi: la violenza non si può tenere a bada, se la scateni, anche per una giusta causa, finirà sempre per prendere il sopravvento perché è una forza primordiale.

    Mi è piaciuto che Tiberius, pur se testa di caxxo, sia mostrato come uno che se la cava in combattimento, e mi ha fatto troppo ridere il fatto che lui e Sabinus tra loro parlino come i ggggiovani d’oggi, con la parola cock al posto della virgola XD
    Non mi è piaciuta Naevia crazybitch, ok lo shock post-traumatico, ma questo personaggio ha fatto davvero una rivoluzione di 180°, troppo. Ma dovevano pur trovare un modo per innescare la frattura tra Spartacus e Crixus.
    le grandi strategie di Spartacus come al solito sono una pippa, perché se il pirata fosse stato d’accordo coi romani lui era già bello che ridotto in poltiglia. Come diamine fai a fidarti del primo che passa? con quella faccia, poi?
    questione Nagron: sui forum ammerigani ho letto cose divertenti tipo: avrebbero dovuto mettere un avviso! è stato troppo! mi immagino la scritta: warning! gay sex! anzi: male gay sex! perché i lamenti per le scene di sesso lesbo non li ho mai letti.
    Quella scena è stata totalmente gratuita, è vero, ma anch’io ho apprezzato. A parte che Dan Feuerriegel dà il meglio di sé quando è senza vestiti, ma poi come dire… apprezzo il genere. Motivo? Due è meglio di uno, tutto qua XD
    e visto che ancora oggi nel 2013 i gay sono troppo spesso raffigurati come macchiette effeminate, ben venga (no pun intended) un virile gladiatore e grande combattente gay. Che poi nemmeno Nasir è effeminato, a parte i capelli. Non credo sia finita lì col pirata che ce stava a provà, mi auguro solo che Agron non muoia per mano di quello scemo, non lo potrei sopportare X(
    sì, Saxa è the best girlfriend ever (e ha un posteriore stratosferico), e per una volta mi piacerebbe che l'”eroe” preferisse una come lei alla gattamorta, ma tanto si sa già come andrà a finire, la gattamorta vince sempre. Gannicus in ogni caso mi sta piacendo sempre più, come ho scritto la settimana scorsa è lui quello che divide col protagonista il peso dell’ultima stagione.
    Laeta prima vede Spartacus ficcare una lancia in testa all’amato marito, poi dice che lui è meglio di come si aspettasse? seriously? meno male che l’ultima scena mi fa pensare che per adesso lo stia prendendo per i fondelli.
    @ Kiki May: anche a me Cesare sta bene se non lo penso come Cesare, ormai penso a lui come Bradius Pittius e amen, non mi disturba più XD
    mi è piaciuto il combattimento sulla spiaggia, mi piacciono i combattimenti con le spade, i corpo a corpo in cui si vede la fatica, mentre dei calci rotanti coreografici ne faccio a meno XD
    concludendo: per me FUCK YEAH al combattimento finale, a Gannicus e alla scena Nagron, MEH a Jack Sparrow, a crazy Naevia e alle interazioni Spartacus-Laeta. Media finale: OK.

    Rispondi

  8. Viva il male gay sex! Non capisco perché i maschi possono vedersi sbattere in faccia tette e culi ogni due per tre con contorno di donne gnocche che limonano e poi devono pure lamentarsi per la scena di sesso gay (tutta al maschile). Carissimi omofobi, deal with it! *si mette occhiali da sole*

    Rispondi

  9. Francesco Gerardi 12 febbraio 2013 at 17:50

    Tanto il culo di Saxa batte quelli di Agron e Nasir messi insieme XD. Cominceranno a essere interessanti se e quando Nasir proporrà ad Agron il threesome con il pirata. Per il momento, Gannicus e Saxa sono quelli da shippare.

    Per il resto, buona puntata, sul livello delle precedenti.

    Rispondi

  10. AthanasiusPernath 12 febbraio 2013 at 17:59

    perdonatemi, non ho mai iniziato Spartacus (o meglio l’ho mollato all’inizio del primo episodio) ma dato che non avevo intenzione di recuperarlo, spesso seguo le vostre recensioni.

    ora, sul serio…ma nell’immagine quale sarebbe l’eroico Spartaco? quello con la faccia da totano a sinistra, o l’improbabile pirata-rock star a destra? perchè se è quello a destra, giuro che recupero la serie. non so se è quella foto che non rende, ma è il personaggio-in-costume meno credibile che ho mai visto in vita mia *_*

    Rispondi

  11. @ AthanasiusPernath:

    E’ il totano, purtroppo!

    Rispondi

  12. @ AthanasiusPernath:
    buahahah Spartacus è il totano a sinistra, quello a destra è il Jack Sparrow A.C. XD
    @ Francesco Gerardi:
    non possono fare il threesome, perché il loro è vero aMMMore! XD anche se in effetti sì, sarebbe interessante (e Nasir non mi sembrava troppo disturbato dalla avances del pirata) *__*
    Ma solo Batiatus e Lucretia potevano copulare con chiunque e qualunque cosa e continuare ad amarsi oltre la morte. Mi mancano ;___;

    Rispondi

  13. Ho trovato questa puntata non all’altezza,mi ha poco entusiasmato.

    Rispondi

  14. Kiki May ha scritto:

    Crisso è l’apoteosi della tamaraggine. Io rido sempre quando fa le facce in combattimento.

    io invece scoppio a ridere ogni volta che apre bocca! sento solo una voce roca e profonda che fa dei similversi da cane: “wowowowo baubaubaubau”

    XD

    Rispondi

  15. Che posso dire, questa stagione non mi fa impazzire, però tra i grugniti di Crixo, la tamarragine infinita di Cesare e le scene di combattimento, una risata la strappa sempre e poi c’è lui, Gannicus, ecco…. quando appare lui, come la sigla per Lisa C., io non capisco più niente e potrebbero propinarmi di tutto che puntualmente sarò presente alla prossima puntata.

    Rispondi

  16. Francesco Gerardi 12 febbraio 2013 at 20:30

    @ Daniela G.:
    Nasir se lo sarebbe fatto lì, senza pensarci due volte, al pirata.

    Ma infatti, dico io: se Saxa è la BEST GIRLFRIEND EVER, Lucretia era la BEST WIFE EVER. Praticamente Batiatus si poteva fare pure Barca e Pietrus e lei era contenta. Che donna, che uomo, che coppia. La dimostrazione che l’amore non ha forma, pervade ogni luogo e in ogni modo, come l’acqua

    Rispondi

  17. Eh, temo di essere una di quelli che non hanno trovato lo svolgimento soddisfacente. L’episodio ha l’indubbio merito di far procedere la trama e di porre le basi per sviluppi interessanti, nonostante ciò non solo non mi ha convinto troppo, ma l’ho trovato forse il più palloso di sempre per un bel po’ di motivi:

    1) Dialoghi pallosissimi. Solo un paio di scambi decenti (Gannicus/fabbro e la storia di Naevia), per il resto ad ogni smanceria tra le coppiette, ad ogni sparata pomposa di Spartacus (che prima sembra un ambasciatore di Amnesty per i diritti umani, poi si compiace dei danni causati, poi fa il consolatore di vedove spiegando che no, lui mica si diverte a causare sofferenza e infine attacca col pistolotto sugli uomini d’onore) io ho avuto un moto di insofferenza, ed esattamente al minuto 27, dopo aver rimandato indietro due volte la parte in cui sta mercanteggiando coi pirati perché continuavo a perdere il filo del discorso, ho interrotto la puntata e l’ho finita ore dopo, cosa finora mai successa.

    2) Ennesimo espediente per parare le chiappe a Spartacus. Se non si fosse capito a me Spartacus-McIntyre sta parecchio sulle balle, e detesto che venga fatto passare per un astuto condottiero quando in realtà i suoi piani filano lisci solo perché così vuole il copione. Qui, per l’ennesima volta, si trova il modo di evitargli di affrontare seriamente problemi scomodi: l’edile ha versato la pece sul cibo, mi aspettavo che i ribelli andassero un bel po’ più fuori controllo per la fame costringendo Sparty a riflettere *pesantemente* sulle sue decisioni e, soprattutto, che si ritrovasse in seria difficoltà per il rifiuto di uccidere i prigionieri romani. Invece, dopo appena 5 minuti arriva dal nulla il cugino cesso di Jack Sparrow tanto desideroso di fare affari, il quale, dopo qualche screzio di poco conto, sul finale sembra pure volere ingrandire le fila degli amiconi di Spartacus, per cui problema cibo risolto, ora i ribelli hanno a disposizione la dispensa di Masterchef! Sarebbe troppo bello se li stesse fregando, ma tanto non è così.

    3) Schizofrenia dilagante. Cesare è completamente rincoglionito, passi il look da surfista/modello/Taylor Hawkins dei Foo Fighters, passi che in lui non ci sia traccia del genio militare e dell’acuto stratega che dovrebbe essere, ma l’uccisione “tanto per” di una comparsa che mi dovrebbe rappresentare? Che è tanto badass? Qualcuno spieghi agli autori che un pg così non è per niente figo, al contrario è sgradevolmente bimbominkia, rinnovo le mie perplessità all’idea di un tizio simile come protagonista di uno spin-off.
    Comunque, per par condicio hanno regalato un momento OOC pure a Crixus, che finora aveva la parte del tizio grande, grosso e non molto sveglio ma in fondo buono e leale, mentre oggi, di punto in bianco, decide di fare lo stronzo, divertendosi a far combattere fino alla morte due poveracci per un tozzo di pane insabbiato. Probabilmente gli autori si sono ricordati che il vero Crisso a un certo punto iniziò a dedicarsi a massacri e razzie, quindi cercheranno di fargli prendere questa strada perché spinto dalla voglia di assecondare la sempre più sbroccata Naevia, ma la cosa è IMHO troppo repentina. In generale trovo che l’odio suo e di tutti gli altri verso i romani senza alcuna distinzione sia comprensibile, ma partito a scoppio ritardato dato che nella stagione scorsa nessuno si è fatto troppi problemi per la presenza di Lucius (il vecchio che aveva insegnato a Mira a usare l’arco, mi pare si chiamasse così).

    4) Sottotrame ammmoroseh particolarmente schifide, così imparo a lamentarmi della mancanza di risvolti da soap tra i ribelli -.-”
    – triangolo Gannicus/Saxa/giovine schiavetta invaghitasi al volo di Gannicus dopo averlo visto menare spadate al ralenti –> yawn
    – Evil Crixus x Psycho Naevia: una volta la mia coppia preferita dei buoni, ora non vedo l’ora che uno dei due muoia XD
    – Agron fa a botte perché un tipo dal vestiario discutibile ci prova con Nasir… ah, ma quale sottotrama, solo una scusa per far partire la scena di sesso gay che tutti si aspettavano! O meglio, la più aspettata da yaoiste e affini, io li trovo una delle coppie più soporifere e campate per aria dello show, e i due non mi sembrano nemmeno particolarmente boni XD
    – Spartacus sembra simpatizzare con la vedova. OMG, no! O_O

    Purtroppo nemmeno lo scontro finale riesce a risollevare i precedenti 45 minuti di noia pura, l’unico che guadagna punti è Crasso jr, sono felice che non sia morto. Nel complesso penso che sia stata una puntata non certo priva di tematiche e contenuti, ma la messa in scena non mi ha convinto e credo anche di sapere il perché: i ribelli stanno pagando l’appiattimento subito durante stagione scorsa, in cui tutte le beghe si risolvevano in una manciata di scene, i piani funzionavano sempre anche quando erano insensati e tutti diventavano improvvisamente amiconi dopo aver partecipato ai giochi dell’amicizia o aver sentito qualche frasona epica da Spartacus (vedete, gira e rigira è sempre colpa sua! XD). Adesso si ritrovano a dover costruire le tensioni e i lati oscuri dei caratteri quasi da zero, per cui per forza tutto sembra troppo repentino o addirittura forzato.

    Comunque questo epi è solo un piccolo neo in una serie che nel complesso è sempre un fuck yeah, però la prossima volta voglio 50 minuti di Crasso e romani per compensare!

    Rispondi

  18. @ evilane:
    Tenuto conto che io invece adoro Cesare e non vedo l’ora del suo spin off (se Cesare è così, chissà il mio adorato Marc’Antonio cosa sarà LOL), il tuo recap mi ha fatto morire dal ridere. Grazie ne avevo proprio bisogno.

    @ Kiki May:
    Se è riferito a me io sono femmina e non avevo capito (sarò ingenua) perchè quella scena era piaciuta tanto: io davanti a queste scene mi rattristo: pensa a quanto ben di Dio “buttato via”, ovviamente dalla parte femminile.
    In più preferisco, come gusti personali ovvio, vedere nudo di gran lunga Gannicus e Cesare.

    @ Daniela G.:
    Questo lo sapevo ma intendevo dire che ce li stanno, improvvisamente facendo apparire schizofrenici e nella follia pura come per giustificare la loro esecuzione da parte dei parte dei romani. Ma questa è una mia impressione.

    Comunque non capisco perchè l’attore che fa Crixus parli così, in Arrow non parla così boh

    Rispondi

  19. @ jackson1966:

    Non era riferito a te. (Non tutto quello che si scrive in questo forum è riferito a te, Jackson!) Rispondevo al commento di Daniela che riportava la reazione offesa e scandalizzata di alcuni sui forum americani. Se va bene vedere due donne nude che ci danno dentro e, cavolo, andrà bene anche vedere due uomini nudi! Insomma, un po’ di coerenza e parità non farebbero male. Poi, ovvio, de gustibus. Personalmente neanche a me la scena mi ha fatto ‘sto effetto (Ma è perché la storia d’amore è vero che è un po’ melensa) però sono contenta che gli autori l’hanno mostrata per un discorso di coerenza, appunto.

    Rispondi

  20. @ Kiki May:
    Scusa ci mancherebbe che pensi che tutto sia riferito a me ma siccome la domanda è partita da me ed è evidente che non apprezzi per niente le mie idee (giuro su ciò che vuoi che non c’è il minimo intento polemico) in fatto di serie tv ho pensato di precisare la mia posizione in merito dato che odio gli omofobici anche se in questo caso i miei gusti estetici cadono su Cesare e Gannicus

    Rispondi

  21. @ Jackson1966:

    Non capisco da cosa deduci che non apprezzo per niente le tue idee. In ogni caso, se noti bene il mio commento è proprio successivo a quello di Daniela, appunto perché volevo rispondere a lei. Come dicevo: de gustibus, non possono piacere a tutti le stesse cose, per carità! Però mi sembra veramente esagerato e anche incoerente dire – per chi l’ha detto – che ci voleva il warning per le scene di sesso omosessuale dopo che in tre stagioni si è visto davvero un repertorio di sesso di tutti i tipi. Gli autori, in questo senso, sono stati coerenti.

    Rispondi

  22. Io questa puntata lo adorata anche più della precedente.

    Son fatto cosi, non mi annoierà mai Spartacus, mal grado tutti i dialoghi monotoni e i gli improvvisi picchi di schizofrenia dei personaggi che ci potranno essere.

    Nevia la odiavo già da prima, ora il mio disprezzo si è intensificato di 10 volte XD

    Direi che questa è l’unica grossa incoerenza di questa serie (perché alla fine si, per me le tensioni tra i ribelli che riemergono sono plausibili, i motivi e le situazioni sono ben diversi da quelli di Vengeance), questa Nevia, oltre ad essere odiosissima, è troppo, troppo diversa da quella della prima serie (faticherei ad accomunarla se non fosse per il nome), e per carità ci sta il trauma e tutto il resto, ma un cambiamento del genere è troppo spaventosamente repentino.

    La tanto discussa scena di sesso gay fra Agron e Nasir per me, detto francamente, ci voleva, giusto per dare un po’ di coerenza allo show, ormai in ambito sessuale abbiamo visto di tutto.. o quasi..

    Cesare ormai lo accetto per quello che è, e non mi dispiace tanto alla fine, la scena del soldato mi ha divertito, ed è anche giustificabile, perché la sua fuga è stata probabilmente vista da lui come una atto di diserzione, quindi non è insensato. Spero solo di vedere al più presto le sue abilità fisiche e mentali all’opera in battaglia.

    Ma a proposito di questo, nel trailer della prossima puntata si vede qualcosa di sconvolgente riguardante Cesare O_O … ma non voglio rovinarvi la sorpresa.

    Non mi è dispiaciuto neanche il simpatico Jack Sparrow, anche se avrei preferito un suo tradimento alla fine, ma vabbè, so dalla storia che è stato solo posticipato.

    Epica la battaglia finale, con un Tiberius che non sfigura, nonostante il fallimento dell’attacco, e un eccellente allaccio storico alla reale sconfitta del disubbidiente legato Mummio nella guerra servile.

    Attendo con ansia di rivedere Crasso nel prossimo episodio, che purtroppo verrà trasmesso il 22 Febbraio :(

    Rispondi

  23. @ Kiki May:
    Insomma con te non ne azzeccano una Lol comunque sono d’accordissimo con te sulla follia di tale richiesta che mi sembra vagamente di parte ma si sa che gli americani hanno un rapporto molto ambiguo con il sesso figurati sesso male gay
    Interessante che gli squartamenti et simili vanno invece benissimo mah

    Rispondi

  24. Solo a me piaceva il fabbro e dispiace che sia morto? :(

    Rispondi

  25. AryaSnow ha scritto:

    Solo a me piaceva il fabbro e dispiace che sia morto?

    L’aumento del mio odio per Nevia infatti è dovuto principalmente a quello che ha fatto ad Attius.

    Rispondi

  26. Era un personaggio dotato di ambiguità e diverso sia dai soliti romani che dai soliti ribelli. Inoltre trovo che avesse una buona presenza scenica. Speravo durasse di più.

    L’evoluzione di Nevia secondo me è stata mal raccontata, e inoltre odio il cambio di attrice.

    Rispondi

  27. Naevia è insopportabile, durante tutto il combattimento con il fabbro ho sperato vincesse lui. E’ stata sfortunata, però è anche stupida e (ce l’avranno fatta diventare) pure un po’ cattiva. Il personaggio della prima stagione e del prequel era totalmente diverso e anche la fisicità dell’attrice era molto diversa, più dolce e meno aggressiva.

    Per il resto, tanto apprezzo Giannicus e Agron quanto non sopporto Spartacus e Crixus (che pure ho amato molto nelle precedenti stagioni). Giannicus è l’unico che ha ben chiaro dove andranno a parare e limiti di quello che stanno facendo, è lì solo per onorare la memoria di Enomeo. Agron è un animale, ma sostanzialmente sa di esserlo. Nessuno dei due si crede buono e nessuno dei due lo è. Spartacus e soprattutto Crixus si lasciano andare a violenze anche peggiori, ma per difendere un contorto e ormai stravolto senso di giustizia. A questo punto la capitolazione dei ribelli è inevitabile non solo perché così è successo (lo dice la storia), ma perché è l’unico sviluppo narrativamente sostenibile e coerente. La società dei ribelli non è in alcun modo organizzata, né stanno tentando di trovare una via d’uscita da un conflitto con un nemico mastodonticamente più numeroso. Il motto è “Uccidiamo tutti i Romani, perché sono cattivi”. Purtroppo i Romani sono tantissimi, troppi.

    In conclusione, l’episodio mi è piaciuto molto e secondo me gli autori stanno facendo un buon lavoro nel rendere la vittoria dei romani non solo digeribile ma addirittura auspicabile per un pubblico che fino ad oggi ha tenuto ai ribelli. Con più Crasso, meno Naevia e il minimo indispensabile di Spartacus si potrebbe rasentare la perfezione.

    Rispondi

  28. C’è Gannicus.
    Non serve altro per rendere ogni episodio epico.

    p.s. cmq solo io ho notato che il male-gay-sex quest’anno ha molto + screentime di pulzelle varie discinte?

    Rispondi

  29. anche a me è dispiaciuto per Attius, era un buon personaggio e l’attore mi piaceva.
    MasterRPG ha scritto:

    p.s. cmq solo io ho notato che il male-gay-sex quest’anno ha molto + screentime di pulzelle varie discinte?

    non mi sembra. Nel primo episodio c’è stata una scena M/M, ma molto casta, mentre invece la scena del foursome di Gannicus, Saxa e le due tipe è stata molto più esplicita. Nel secondo episodio niente scene gay, ma ci sono stati il seno della schiava di Crassus e la tipa che fa il servizietto insanguinato a Cesare. In questo episodio c’è stata la scena di sesso gay, ma ci sono state anche Saxa e la verginella ignude.
    certo a rileggere non è male per essere appena al terzo episodio XD

    Rispondi

  30. Beh ma io non ho detto in assoluto, ho fatto il paragone con le altre stagioni. Neppure la prima stagione con Barca era così ‘sbilanciata’ verso le scene m-m.
    Non che sia un problema eh. Ma mi manca Batiatus e le sue orge XD

    Rispondi

  31. MasterRPG ha scritto:

    Beh ma io non ho detto in assoluto, ho fatto il paragone con le altre stagioni. Neppure la prima stagione con Barca era così ‘sbilanciata’ verso le scene m-m.
    Non che sia un problema eh. Ma mi manca Batiatus e le sue orge XD

    La serie non è mai stata “sbilanciata” verso le scene M/M, mai nella vita XD Non lo era nella s1, non lo è stata in GotA, non non è stata nella s2 e non lo è neanche in questa s3 XD Scene caste ci sono sempre state, ma quella fra Agron e Nasir di questo episodio è la prima scena reale di sesso M/M rilevante che si sia vista nella serie.
    Ciò detto, le orge di Baty e Lucy mancano anche a me XD Come d’altronde mi mancano loro due, tantissimo ç_ç

    Rispondi

  32. è forse la prima volta che scrivo qui quindi non vorrei mancare di rispetto a nessuno ma a me questa puntata non è molto piaciuta si vede che è solo una puntata messa li per prolungare la storia un attimo. E riguardo ai personaggi andrò con ordine:
    Spartacus: è insopportabile ormai ho capito perché la seconda stagione non mi è piaciuta il protagonista non ha spessore e i suoi comportamenti nelle varie puntate sono sempre li stessi( dillemma-dialogo noioso con qualcuno-massacro di fine puntata-riflessioni) e non vedo l’ora che crasso lo passi da parte a parte con il gladio, e pensare che nella s1 mi ha quasi fatto odiare i Romani.
    Crixus: solo a me manca il bestione tutto urla e maciullamenti che odiava spartacu di sangue e sabbia? L’ho visto venire battuto nell’arena da comuni gladiatori, poi dall’Egiziano almeno in questa puntata ricomincia a usare lo scudo e infatti affronta 3 legionari come nulla, non vedo l’ora che si separi dal totano per affrontare una morte (spero) cazzutissima contro i romani (un duello con Cesare non mi dispiacerebbe.
    Gannicus: penso che su questo non ci sia nulla da dire se non che è il gladiatore più figo dopo il Crixus della prima stagione, e adoro la sua storia d’amore/solo sesso con Saxa
    Naevia: ok lei e Crixus erano la mia coppietta preferita ora, sarà per il cambio di attrice(che amavo molto di più) sarà per la follia non vedo l’ora che la massacrino e ringrazio il cielo che non dovrò aspettare la fine della stagione.
    Aggron: non mi piace ne lui ne Nasir è sempre incazzato con tutto e tutti senza un vero motivo e non è un campione
    Tibreus: mi è piaciuto che lo abbiano reso bravo a combattere temevo di sorbirmi un altro Glaber che non sa nemmeno da che parte si impugna una spada, anche se come comandante non vale poi tanto.
    Cesare: adoro questo personaggio lo adoro, da quello che avevo sentito mi aspettavo che fosse lontano dalla realtà storica ma così è veramente riuscito bene. Ha tutto quello che volevo: prestanza fisica, sangue freddo, superbia quanto basta e a giudicare dal tailer della stagione abilità con la spada. Mi piacerebbe proprio che uccidesse un ribelle importante come Lugo(non importante ma con due spalle che ti chiedi come si gratti la schiena) o meglio ancora Aggron.
    La mia carrellata è finita spero non sia troppo lunga XD

    Rispondi

  33. @ Aemil:
    Quotone e da parte mie benvenuta con il cuore. Stessi pensieri tuoi

    Rispondi

  34. @ jackson1966:
    Direi benvenuto, forse i miei apprezzamenti per i maschi della serie sono stati mal interpretati ahahahah

    Rispondi

  35. @ Aemil:
    Scusa nessuna mal interpretazione ma influenza galoppante Scrivo tra una vomitata e l’altra

    Rispondi

  36. Mi stavo chiedendo a quando la recensione della 4a puntata, che la trovo in assoluto la piu’ bella della stagione???stavo fremendo per poter dare il mio giudizio, non aggiungo altro per chi non l’ha ancora vista…

    Rispondi

  37. @ warrior81:
    concordo migliore puntata anche se la trovo sempre meno bella della prima di questa stagione, era da blood and sand che non ero così preso da una puntata che non fosse il finale di stagione comunque aspetto anche io la recensione

    Rispondi

  38. Lisa C. o chi per essa, fateci sta recensione della 4a puntata di Spartacus, tra un pò fanno già la 5a, siamo un pò indietro, ho visto già fatte recensioni di certi telefilm di cui non faccio commenti per non essere offensivo, ma di questo che è il TELEFILM non bisogna mancare……grazie a tutti….
    Ps. Forse sono un pò troppo in trepidazione perchè questa puntata mi è piaciuta davvero tanto…

    Rispondi

  39. @ warrior81:
    arriva, arriva…

    Rispondi

  40. Benissimo Daniela non ho citato te perchè non ricordavo il nome, ma pure le tue recensioni sono spettacolo….chi la fà, la fà io sono contento….

    Rispondi

  41. Assolutamente d’accordo, la 4° puntata è stata di un epicità assoluta, attendo pure io con ansia la recensione…

    Rispondi

  42. Questa volta ce la volete proprio fare sospirare questa recensione….mannaggia a voi, mi aspetto di trovare un papire di 4 pagine di recensione a sto giro….

    Rispondi

  43. ma la recensione della 4a?

    Rispondi

  44. Più bella è la puntata e più si fa attendere la recensione ..XD

    Rispondi

  45. mi sa anche a me ahah

    Rispondi

  46. @ warrior81:
    @ Meles:
    @ Aemil:
    l’appello è per domattina alle 10. Vi voglio puntuali!

    Rispondi

  47. Francesco Gerardi 1 marzo 2013 at 00:03

    Scusate per il ritardo ragazzi, sono io il colpevole. E’ che la trasferta elettorale (Toscana-Puglia-Puglia-Toscana in pullman) mi ha impedito di mettermi a scrivere fino a questo pomeriggio. Spero la recensione vi piaccia e rimedi al ritardo. A domani!

    Rispondi

  48. ok, allora domani voglio trovare una recensione cazzutissima…..

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>