thegoodwife

Il DOMA (Atto di Difesa del Matrimonio) è una legge federale che definisce il matrimonio come l’unione legale di un uomo e una donna a scopi di riconoscimento federale e interstatale. L’annosa questione intorno alla quale ruota tutto l’episodio è la sezione 3, che  nega il riconoscimento a livello federale dei matrimoni tra persone dello stesso sesso:

Section 3. Definition of marriage: In determining the meaning of any Act of Congress, or of any ruling, regulation, or interpretation of the various administrative bureaus and agencies of the United States, the word ‘marriage’ means only a legal union between one man and one woman as husband and wife, and the word ‘spouse’ refers only to a person of the opposite sex who is a husband or a wife.

Due coppie sposate, una eterosessuale ed una omosessuale, vedono i propri diritti trattati in tribunale in modo opposto, sotto la protezione del DOMA: un’intercettazione di una conversazione tra marito e moglie non viene ammessa come prova grazie allo scudo matrimoniale, mentre lo stesso privilegio non viene garantito ai due mariti. Sotto il DOMA, la loro unione non garantisce la protezione dello scudo matrimoniale.
Un caso di truffa fiscale, così, diventa l’opportunità per Jeremy Breslow (Bruce McGill), importante sostenitore dei diritti della comunità omosessuale,  di portare il proprio caso contro il DOMA davanti alla Corte Suprema. E’ giusto passare sopra alla difesa di un uomo innocente, rischiare di mandarlo in prigione per molti anni, pur di avere la possibilità di combattere in DOMA in appello davanti alla Corte Suprema? Si, assolutamente, per Jeremy Breslow. No, decisamente, per Alicia e Diane. Il caso si allarga quindi su tre dimensioni: la dimostrazione dell’innocenza dell’imputato, il tentativo di combattere la sezione 3 del DOMA, e la lotta di strategie contrastanti tra Alicia e Diane e il loro co-counselor Jeremy Breslow. Come sempre, non c’è giusto o sbagliato in The Good Wife. Non c’è moralismo, ognuno combatte come può, usando tutti i mezzi possibili, per portare avanti i propri interessi. E chi perde deve saper accettare la propria sconfitta, o girarla a proprio favore: l’intervista finale di Jeremy Breslow in cui dichiara di essere sempre stato dalla parte di Alicia e Diane perchè il caso non era pronto ad andare in Corte Suprema ne è la perfetta incarnazione. E ci regala una delle meravigliose risate di Diane, di cui ormai non possiamo fare a meno.
E’ anche questa la forza di The Good Wife: trattare temi delicatissimi, come quello dell’anticostituzionalità della sezione 3 del DOMA, estremamente attuali, senza fare facili moralismi, senza cercare di far fare ai propri personaggi sempre la cosa giusta, senza nascondersi dietro le ovvietà. E farlo sulla CBS, dove le parolacce di Alicia vengono coperte dal suono di un clacson, o da un colpo di tosse.

Il matrimonio è al centro di tutto l’episodio, con il secondo caso della settimana: la madre di Alicia, il cui terzo marito è morto e non le ha lasciato nulla in eredità perchè ha saputo dal figlio del tradimento della moglie. Veronica (Stockard Channing) è una madre assente, sempre alla ricerca di attenzioni maschili, che tende ad avere una visione creativa della realtà. Il suo caso non è particolarmente interessante, ma ci permette di assistere a degli scambi geniali con altri personaggi: in primis, tutta la conversazione con David Lee sugli uomini ebrei; in secondo luogo, il suo costante parlare con tutti di un libro intitolato “Vagina: a biography”; terzo, ma non da meno, tutto lo scambio con Jackie. Uno spinoff incentrato sulle interazioni tra le due sarebbe splendido.

Relegata agli ultimi cinque minuti, ma non meno importante, è la questione del matrimonio tra Alicia e Peter. Perchè Alicia non riesce ad allontanarsi dal marito? Perchè Peter non riesce a lasciarla andare? E’ forse tutto legato al rapporto di Alicia con la madre e le relazioni di quest’ultima con gli uomini? Quel “Let her go” rivolto a Peter è forse la frase più sincera, più carica di significato dell’episodio. Ma se Peter sembra prendere in considerazione il punto di vista della suocera, l’improvviso riavvicinamento di Alicia, fisico ma apparentemente non solo, potrebbe ribaltare nuovamente le carte in tavola. Ho sentimenti contrastanti riguardo a questa linea narrativa, ma forse era arrivato il momento di affrontare l’elefante nella stanza: Alicia e Peter sono in un limbo da troppo tempo, e in un modo o nell’altro la questione va risolta. Spero che questo succeda nel modo più veloce e indolore possibile.

Note

-Cary. Solo due minuti di apparizione ma meravigliosi: prima, lo scontro passivo-aggressivo con l’inutile marito di Kalinda è stato uno dei momenti migliori dell’episodio (continuassero a usarlo così il personaggio, se devono tenerlo); poi, l’incontro con Jeremy Breslow e la trasformazione in piccolo fanboy è stato tenerissimo. Continuo la crociata del “date più spazio a Cary, ve ne prego!”

- Kalinda e Will quasi completamente assenti. Ma visto il recente utilizzo dei personaggi, non posso dire che mi dispiaccia. Ho amato, però, il confronto Will-Owen-Veronica-Alicia, e ora shippo ufficialmente Owen-Will.

-Owen. Possiamo averlo molto più spesso?

Marta Manes

Formerly just Marta.
Sua madre e pochi estimatori direbbero "'nscì véghen..."; molti altri si chiedono "era davvero necessaria?". Che siate dell'una o dell'altra opinione, questa è Marta. Una che si prende davvero poco sul serio; o forse che lo fa troppo, e deve sdrammatizzare in qualche modo. Votata al trash, sempre con classe. Ma con qualche caduta.

More Posts - Twitter

Commenti
42 commenti a “The Good Wife – 4×09 – A Defense of Marriage”
  1. Raffyx scrive:

    Non sono amante delle storie parentali “natalizie”. Quindi decisamente tutta quella parte mi ha decisamente tediato. Anzi no, direi irritato, visto che dopo un cliffanger nella puntata precedente come logica telefilmica mi aspettavo un seguito all’alltezza nella seguente. Ma no. E vabbè, non è destino

    “Continuo la crociata del “date più spazio a Cary, ve ne prego!”
    Noi crociati dovremmo piazzare ste croci per terra e impiccarci sopra, perchè se manco dopo un pestaggio se ne è visto di più, con tutta certezza questa è una guerra persa in partenza.

    Chiaro ora, comunque, che il problema non è Nick. Ma il rapporto Nick/Kalinda. Che non ha assolutamente aggiunto niente al personaggio di Kalinda, ma semmai tolto. E di molto direi. La strada per recuperare punti nella classifica di gradimento è lunga e ardua per il personaggio. Almeno per quanto mi riguarda

  2. klatu scrive:

    Concordo con la recensione. Credo invece di essere l’unico che non comprende tutto questo amore per il personaggio di Cary. Non che mi dispiaccia, ma trovo l’attore abbastanza limitato e il personaggio non più interessante di altri.

  3. Fran scrive:

    Il caso è stato spettacolare, da dieci e lode.
    Pochi altri si possono permettere di trattare temi così delicati ed attuali e riuscire COSI’ bene.
    Su questa parte non ho molto altro da aggiungere perché si è sfiorata la perfezione.

    La madre di Alicia ci ha permesso di capire un po’ di più il carattere della figlia. Non sono una fan di Peter ed Alicia, anzi spero che il finale sia stato solo un atto di ripicca alla madre e basta. Io quei due di nuovo insieme non ce li voglio. Che vi devo dire, a me Peter continua a risultare troppo viscido.

    Cary, AH Cary. Non condivido questo buco narrativo. Farlo pestare e poi quasi disinteressarsene.

  4. Siobhan scrive:

    Anche io voglio shippare Will e Owen!

    Su tutta la storia di Peter e Alicia, a parte un personalissimo UGH, mi pare emblematico che Alicia torni da lui sempre quando c’è qualcosa di esterno che la infastidisce, o quando qualcuno della famiglia le dice di divorziare: non sopporta che le sue personali scelte vengano sindacate, soprattutto da persone che non le sono state particolarmente vicine nei momenti difficili. Se e quando ci sarà un riavvicinamento non dovuto a cause esterne, inizierò a prenderlo sul serio (e a preoccuparmi, perché lui proprio non mi va giù, nonostante sia convinta che Alicia abbia tutte le ragioni del mondo a infastidirsi per le opinioni di chi non conosce bene la sua situazione).

  5. mara scrive:

    sono delusa da come han lasciato cadere il pestaggio di cary

  6. Una delle migliori ore della serie e una delle migliori ore della tv degli ultimi anni. Saluti a tutti.

  7. Raffyx scrive:

    @ mara:
    Un occhio nero eh? E fresco come un rosa. Tutto pensavo di Cary, tranne che c’avesse i superpoteri.
    Mi sa che per tagliare su Nick, a prendersela al solito posto è il solito Cary. Che neanche pestato è riuscito ad avere una storyline decente. Come direbbe Roby Facchinetti…NON SI PUOAAAA, NON SI PUOAAAA, NON SI PUOAAAAA.

  8. Paola scrive:

    Abbastanza d’accordo con la recensione, anche se ormai arrivate troppo tardi, peccato; stanotte arriva già il nuovo episodio. Caso molto interessante e liberal, come sempre. E finalmente la mamma di Alicia mi dà ragione: il matrimonio con peter non sta più in piedi; interessante però questo risvolto edipico, anche se Alicia me la facevo meno fragile: agisce cioè solo reattivamente alla madre? Ma dai, non ci posso credere. Una donna di quella ( a questo punto apparente) tostaggine! Grandissima attrice la mamma comunque, la ricordo in passati film, fascinosa e intrigante. E qualcosa dell’antico fascino rimane. E quanto è più simpatica l’altra nonna, da quando ha il badante cubano?

  9. Dampyr scrive:

    Possibile che una serie di questo spessore (che si presume sia vista da un pubblico “adulto”) si riduca sempre, in quasi ogni commento che leggo, nel voler vedere Alicia con il presunto (molto presunto) amore della sua vita?
    Qual è la cosa che proprio non va giù?
    Che una donna tradita cerchi il modo di perdonare il marito? (tranquilli/e.. non succederà).
    Che lo faccia per amore dei figli? Presupposto sbagliato da cui molti(e) di voi partono, l’intesa tra Alicia&Peter è sempre stata presente (e resa molto bene..basta ricordare i graffi sulla spalliera del letto).
    Oppure semplicemente vi piace così tanto Will (e vorrei conoscerne i motivi) da volerlo vedere felice(???) e contento con la sua bella avvocatessa?
    Tutti(e) che rimpiangono il primo “grande” amore? (eh.. quando eravamo giovani era tutta un altra cosa…).
    Qual è la cosa che proprio non digerite? (curiosità).

    Ps Cmq tranquilli(e)… il finale previsto mi sembra chiaro (e non da oggi).. serve solo un po’ di pazienza (le stagioni sono state molte, e qualcuna ci sarà ancora).

  10. Siobhan scrive:

    @Dampyr: io personalmente su Will/Alicia ci ho messo una pietra sopra, quindi il motivo per cui non mi piace Peter non è perché voglio vedere l’amore trionfare o che, anzi (non ritengo che il loro fosse il grande amore – per Will forse sì – e comunque l’amore che trionfa è generalmente noioso). Semplicemente Peter per me è un egocentrico egoista pieno di sé che si crede il salvatore della patria mentre è soltanto l’ennesimo politico che ha fatto quel che gli pareva e piaceva. Mi sta antipatico, punto. Alicia poi facesse quello che vuole, amen.
    Will mi piace e vorrei vederlo in tribunale, non con Alicia né con le donne imbecilli che gli hanno affibbiato fino ad ora.
    Questo show fino ad ora non mi ha dimostrato di saper cosa fare delle “coppie” (vedi ora il problema gigante con l’aver voluto introdurre il marito di Kalinda) e invece fa benissimo le amicizie, quindi auspico un riavvicinamento tra Will e Alicia come amici.

  11. Angela scrive:

    Scusate ma io ho amato questo episodio. Forse è un timido ritorno al passato… Sono rimasta senza parole sul finale inaspettato.

    Parlando di Cary: due minuti ma davvero intensi, ha capito perfettamente che è stato Nick a farlo picchiare e io sono convinta che sarà una lenta vendetta.

    E poi il colloquio tra Peter e Christian? Ho visto un presentimento nella faccia di Peter quando Christian gli ha detto che Jackie gli ha aumentato le ore: e se nascesse qualcosa tra i due? (Qualcuno tra di noi l’aveva anche paventato).

    Mi è piaciuta molto anche la mamma di Alicia, tutto il suo opposto.

    Voto:5,5

  12. eleonora scrive:

    Paola ha scritto:

    Abbastanza d’accordo con la recensione, anche se ormai arrivate troppo tardi, peccato; stanotte arriva già il nuovo episodio. Caso molto interessante e liberal, come sempre. E finalmente la mamma di Alicia mi dà ragione: il matrimonio con peter non sta più in piedi; interessante però questo risvolto edipico, anche se Alicia me la facevo meno fragile: agisce cioè solo reattivamente alla madre? Ma dai, non ci posso credere. Una donna di quella ( a questo punto apparente) tostaggine! Grandissima attrice la mamma comunque, la ricordo in passati film, fascinosa e intrigante. E qualcosa dell’antico fascino rimane. E quanto è più simpatica l’altra nonna, da quando ha il badante cubano?

    Non seguo più la serie e quindi non dovrei commentare, ma leggo le recensioni che sono così ben fatte che mi sembra di aver visto l’episodio.
    Fatta questa premessa… ora capisco perchè Alicia si tiene il marito fedifrago: è rimasta traumatizzata dallo spirito “libertino” della madre !!! :)
    TI do ragione Paola per quanto riguarda Il rapporto Alicia/madre. Ma è pur vero che spesso ci sono madri “castatrici” verso le figlie , anche se le amano molto.

    Ho imparato una cosa nuova: il DOMA. Mi documenterò meglio.
    Peccato per la mancanza di Will .

  13. linda scrive:

    E’ la prima volta che scrivo, ma è da un po’ che leggo.
    Non sono un utente qualificato, né tantomeno esperto, accendo la tv piuttosto distrattamente, e il più delle volte la spengo. Con the good wife non l’ho mai spenta.
    Ho visto, su Rai 2, alcune puntate della seconda serie lo scorso anno, e perfino io ho capito che avevo davanti una serie davvero giusta, per come sono costruiti e caratterizzati i personaggi, per come è diretta, sceneggiata, recitata..e poi alleluia, una donna come si deve, intelligente ma garbata, bella ma con qualche ruga e soprattutto che non fa peeh.peeh.peehpi a ogni piè sospinto, e che dice una cosa in meno invece che due in più! Così ho comprato i cofanetti della prima e della seconda serie, li ho guardati e ho guardato la terza (con qualche episodio mancante) . Ora sto guardando, con grande fatica e quando ci riesco, la quarta ( perché capisco la metà in inglese e costringo mio marito a tradurmela…tra breve verrò decapitata) ed essendo diventata addicted (sempre che si dica così) vi leggo, con grande piacere.
    E stamani mi permetto pure di intromettermi , pur consapevole che chi ha visto tutto dopo, tutto insieme, dovrebbe magari stare zitto. Ma stamattina leggendo i commenti dampyr mi ha fatto un po’ sorridere, e ho pensato, via su, è una serie tv, pur sempre “ intrattenimento”, non siamo così seriosi e non ci scandalizziamo se chi la guarda in fondo è attratto dalle vicende affettive/amorose/tromberecce dei personaggi. Se non mi sbaglio certe vicende muovono il mondo, certamente anche politico e persino economico, da che qualcuno sia stato in grado di raccontarlo.
    E poi, proprio voi mi avete insegnato che TGW è anche , e forse soprattutto, una gran serie proprio per questo, perché riesce, talvolta con un po’ di fatica ma in certi casi alla perfezione, a stare assolutamente in bilico, fra la politica, le contraddizioni del sistema giudiziario americano, gli scandali, il potere, ma anche le relazioni affettive – moglie/madre/amante/amica/persino nuora – per ogni gusto e ogni desiderio di immedesimazione, che poi forse, conta più di tutto nell’appassionare gli spettatori. Magari non tutti noi siamo stati coinvolti in casi politici o giudiziari, e certamente ci possono interessare, affascinare, persino coinvolgere, ma quasi tutti noi siamo stati traditi, abbiamo tradito, o avremmo voluto, e non lo abbiamo fatto, per i figli, per il lavoro, o forse lo abbiamo fatto, e ci siamo pentiti, o magari no, e abbiamo capito che la vita che volevamo era da un’altra parte, e che ora ce ne stiamo belli contenti, al dì là delle convenzioni.
    Forse, mi permetto di dire, è per questo che anche gli “adulti” sono interessati a che farà Alicia.
    Definiti i miei massimi sistemi, entro nel mio personale trucido. Fra Peter e Will – sempre che lì stia la soluzione , e non mi pare affatto scontato – decisamente meglio Will.
    Secondo me ogni donna vorrebbe un uomo che è in gamba, ambizioso, piacente, e magari anche un po’ stronzo. Con tutti, ma non con te. E con te è un angelo. Che volete di più?

  14. Raf1 scrive:

    A me la puntata è piaciuta molto, soprattutto per il personaggio della madre di Alicia che ho trovato eccessiva e credibile e divertente praticamente in tutte le sue uscite. E poi Stockard Channing è fantastica (sin dai tempi di Rizzo :D )
    Anche il caso mi è piaciuto, per le ragioni che sono perfettamente sintetizzate nella recensione.

    Quello che mi è piaciuto meno è il finale: non per la mia chiara predilezione per Wil, ma per il fatto che è l’ennesima volta che ci fanno vedere Alicia che si avvicina (almeno fisicamente) a Peter sull’onda emotiva di qualcosa che con Peter c’entra fino a un certo punto. Concordo innanzitutto con quello che dice Siobhan:

    Siobhan ha scritto:

    mi pare emblematico che Alicia torni da lui sempre quando c’è qualcosa di esterno che la infastidisce, o quando qualcuno della famiglia le dice di divorziare: non sopporta che le sue personali scelte vengano sindacate, soprattutto da persone che non le sono state particolarmente vicine nei momenti difficili. Se e quando ci sarà un riavvicinamento non dovuto a cause esterne, inizierò a prenderlo sul serio

    E aggiungo: TGW mi piace anche perché i personaggi non sono sempre gli stessi, ma come ogni essere umano vero EVOLVONO. Ecco, mi sembra assurdo che sotto questo profilo Alicia non si sia evoluta neanche un po’, e mi sembra altrettanto assurdo che Peter accetti che la (ex?) moglie lo baci in bocca o lo attacchi al muro del bagno senza poi chiedersi e chiederle a che punto è la loro relazione e qual è il loro futuro come coppia (se ce n’è uno). Non fila per niente, secondo me.

    Infine, quoto Linda
    linda ha scritto:

    proprio voi mi avete insegnato che TGW è anche , e forse soprattutto, una gran serie proprio per questo, perché riesce, talvolta con un po’ di fatica ma in certi casi alla perfezione, a stare assolutamente in bilico, fra la politica, le contraddizioni del sistema giudiziario americano, gli scandali, il potere, ma anche le relazioni affettive – moglie/madre/amante/amica/persino nuora – per ogni gusto e ogni desiderio di immedesimazione, che poi forse, conta più di tutto nell’appassionare gli spettatori. Magari non tutti noi siamo stati coinvolti in casi politici o giudiziari, e certamente ci possono interessare, affascinare, persino coinvolgere, ma quasi tutti noi siamo stati traditi, abbiamo tradito, o avremmo voluto, e non lo abbiamo fatto, per i figli, per il lavoro, o forse lo abbiamo fatto, e ci siamo pentiti, o magari no, e abbiamo capito che la vita che volevamo era da un’altra parte, e che ora ce ne stiamo belli contenti, al dì là delle convenzioni.

    Ecco, esatto. TGW è bellissimo perché mette insieme mille aspetti, e anche se le cose più belle e più esaltanti della serie non risiedono certo negli aspetti sentimentali (leggi episodi come “nine hours” o “the grat firewall”) è indubbio che questi rappresentino un importante collante per tenere lo spettatore attaccato alla serie. Almeno per me è senza dubbio così, e sinceramente non ci vedo proprio niente di male!!

  15. Paola scrive:

    Cara amica,

    io ho sempre tifato Will..that’s all. non rimpiango gli amori di gioventù, mi innamoro ancora a 50 e passa anni, faccio la psicoanalista e cerco di convincere sempre le pazienti ( ma anche i pazienti) che in fondo come dice John Lennon, l”amore è l’unica risposta”. Senza passione che sapore ha la vita? ANZI, SENZA AFFETTI IO CREDO SI ARRIVI PROPRIO ALLA MALATTIA, E NON è UNA MIA IDEA BADA BENE, è il fondamento della psicoanalisi. Dopo di che, qui ci sono sempre stati due partiti, e ci abbiamo pure litigato, uno pro Will e uno pro Peter. Ora, dichiarato che io sono pure una Democratica convinta e militante per cui amo la campagna elettorale di Peter che mi diverte e mi potrebbe pure appassionare se fosse un po’ più vista, adoro Will perchè: bello giovane sensuale sexy stronzo al punto giusto e perso per la nostra eroina. E’ solo una questione di pelle,non facciamone più una ragione di Stato please, anche perchè è tutto molto meno appassionante di un tempo, e lo rivela lo scarso numero dei nostri commenti, mentre gli anni passati superavano il centinaio..e guarda caso questo coincide con la fine della liaison sensual-erotica dei due ex protagonisti ( anzi, una sola protagonista, perchè Will è latitante). Ma questo finale è stato davvero carino, e ADORO mammina..ciao Eleonora. Linda, I completely agree with you..E vado a vedere il nuovo episodio

  16. ManuSupertramp scrive:

    Episodio eccellente, il caso è stato a dir poco spettacolare. Interessante, trattato con eleganza e dovizia di particolari come solo TGW sa fare. Dieci e lode! E poi è tornata la mitica risata di Diane: che gioia!
    Mi è piaciuta anche la riunione familiare, ho trovato molto divertente la mamma di Alicia (che ci fa capire meglio alcuni aspetti del suo carattere), simpatici i siparietti sul libro della vagina, contentissima del ritorno di Owen (ma non possiamo vederlo più spesso????). Per fortuna c’è stato poco Nick, anche se mi aspettavo certamente che venisse fuori qualcosa di più concreto dal pestaggio di Cary, invece temo una lungaggine di questa ennesima storyline con Nick per protagonista (non se ne può più! abbattiamolo!) e con Cary e Kalinda di contorno: di questo “triangolo” non me ne può fregare di meno: noia, noia, noia!
    Ma veniamo al dunque: concordo con la recensione quando dice che il limbo in cui sono da troppo tempo Alicia e Peter debba risolversi. Alicia vuole tornare con lui? che lo faccia! (peggio per lei) ma non è possibile che siano separati da quasi 3 stagioni, e che lei non si sia ancora decisa in un senso o nell’altro. La sua decisione di farselo nel bagno solo perché stuzzicata dalla mammina alla quale non vuole assomigliare mi ha fatto francamente tristezza. Sarà che Peter lo trovo sempre viscido, sarà che mi auspicavo che la nostra good wife si evolvesse, diventasse una vera donna in carriera e mamma 2.0 allo stesso tempo, senza bisogno dell’uomo potente al suo fianco ma che andasse avanti da sola nella vita senza dipendere da nessuno o essere la “moglie di”. Per rispondere a @dampyr, questo è il motivo per cui non mi piace che ritorni con Peter. Per quanto ami Will, ormai per la coppia non vedo futuro. Per un paio di stagioni ci ho sperato, poi quello che c’era sicuramente ora non c’è più e ci sta, capita nella vita e lo accettiamo anche in TGW. Sul perché poi preferisco Will a Peter, oltre ai gusti personali (lo trovo meraviglioso a prescindere) quoto Linda: “ogni donna vorrebbe un uomo che è in gamba, ambizioso, piacente, e magari anche un po’ stronzo. Con tutti, ma non con te. E con te è un angelo. Che volete di più?”. forse solo un Lucano. :-D

  17. Fran scrive:

    Mi inserisco anche io nella discussione Will-Peter anche se la parte romance in The Good Wife, per me, rimane sempre in secondo piano, io mi esalto molto di più per un caso ben scritto, intrigante ed attuale che per una lovestory (e se l’avete abbandonato, NON SAPETE COSA VI PERDETE!).

    Peter ne ha combinate troppe per poterselo riprendere. E’ un super bleah. Alicia continua a rimanere nel limbo per amore dei figli, per evitare scandali elettorali e perché divorziare rappresenterebbe una sconfitta.
    Will è l’eterno Peter Pan, tremendamente affascinante.

    Detto questo, se proprio mi devo dare allo shipping selvaggio io punto su una nuova coppia: Will-ASA Hellinger!

  18. Dampyr scrive:

    Sarà che sono un uomo e certe “dinamiche” mi sfuggono..
    trovare Will (perdonatemi non riesco a separare il personaggio dall’attore).. affascinante, simpatico, un po’ stronzo (magari pure maledetto???), meraviglioso etc, è qualcosa che va oltre la mia comprensione.

    Cmq il senso del mio commento era un altro (almeno voleva esserlo)..
    è ovvio che la romance (anche in una serie come questa) ha la sua importanza.
    Come è ovvio, visti i personaggi, che il pubblico (in particolare quello femminile) preferisca Will.
    Quello che io “contesto” è il continuo far riferimento (nei commenti che leggo) alla storia fra Will e Alicia, quello che emerge, aldilà di tutto, è che per molti(e) di voi alla fine dei giochi la sola cosa che conta… è il vederla con Will.
    Credo che Alicia meriti una considerazione maggiore (perchè personaggio a tutto tondo, che va molto aldilà del suo rapporto con Will).

  19. Fran scrive:

    Dampyr ha scritto:

    Come è ovvio, visti i personaggi, che il pubblico (in particolare quello femminile) preferisca Will.
    Quello che io “contesto” è il continuo far riferimento (nei commenti che leggo) alla storia fra Will e Alicia, quello che emerge, aldilà di tutto, è che per molti(e) di voi alla fine dei giochi la sola cosa che conta… è il vederla con Will.
    Credo che Alicia meriti una considerazione maggiore (perchè personaggio a tutto tondo, che va molto aldilà del suo rapporto con Will).

    AMEN!

  20. Siobhan scrive:

    Attenzione però, perché volerla vedere divorziare non significa volerla vedere con qualcun’altro (e poi si facciano avanti gli shipper Kalicia, altrimenti sono sempre quelli Will/Alicia che vengono bistrattati :D ).
    Per fortuna, se la serie verrà rinnovata, l’anno prossimo ci liberiamo di Zack. Se solo Grace diventasse un genio e facesse tutto il liceo in un anno… quello è il sogno proibito per me :P

  21. Dampyr scrive:

    Ahhh.. quindi c’è anche chi la vede (vuole) con Kalinda? D’altronde quale migliore e definitiva emancipazione se non scoprirsi lesbica…
    tra i due litiganti.. la terza gode.
    Sarebbe comprensibile come “scelta” (la preferisco bisessuale).

    Tutto pur di non vederla con “Will” Charles.

  22. Jeanne scrive:

    scusate ma qualcuno ha idea di cosa sia successo ai file avi di questa settimana?

    btw, anche io ho trovato questo episodio pieno di classe e di eleganza, tutto ciò a cui TGW ci aveva abituati e che, per fortuna, non è andato perduto.

  23. ManuSupertramp scrive:

    Dampyr ha scritto:

    Quello che io “contesto” è il continuo far riferimento (nei commenti che leggo) alla storia fra Will e Alicia, quello che emerge, aldilà di tutto, è che per molti(e) di voi alla fine dei giochi la sola cosa che conta… è il vederla con Will.
    Credo che Alicia meriti una considerazione maggiore (perchè personaggio a tutto tondo, che va molto aldilà del suo rapporto con Will).

    posso chiederti da dove si evince nei nostri commenti che la sola cosa che conta è vedere Alicia con Will?
    Per quanto mi riguarda non è assolutamente così, e francamente mi pare che tutti o quasi stiamo ribadendo sempre che la parte sentimentale ha un ruolo marginale in questa serie e che se anche ci interessa (a me ad esempio interessa come mi interessano quasi tutte le vicende personali dei personaggi, che siano amorose o no e a prescindere da con chi si accompagna Alicia), non è certo il motivo per cui guardiamo questa serie. A me sembra che se qualcuno osa solo accennare a Will e Alicia o ai rapporti di coppia di Alicia, venga subito additato per quello che confonde The Good Wife con Beautiful, e chi se ne importa se nel suo commento si è discusso anche di tutti gli altri aspetti dell’episodio.
    Dire poi che consideriamo Alicia esclusivamente per il rapporto che ha con Will mi sembra davvero esagerato, sono 4 stagioni che leggo le recensioni e i commenti a questa serie e mai ho avuto quest’impressione. Anche perché considerare Alicia solo in relazione a Will vorrebbe dire non cogliere assolutamente nulla della serie, tapparsi gli occhi davanti alla profondità del personaggio principale e mettersi fette di prosciutto spesse tre dita di fronte alla bellezza dei casi trattati e di tutti gli altri personaggi della serie. Cosa che mi sembra lontana anni luce dal pensiero dei tanti che commentano qui su Serialmente.
    Poi è ovvio che ognuno ha le sue simpatie, come è normale che sia, ma per favore non diciamo che siamo sempre a parlare di Alicia e Will perché non è assolutamente vero. ;-)

  24. Angela scrive:

    ManuSupertramp ha scritto:

    Dampyr ha scritto:

    Quello che io “contesto” è il continuo far riferimento (nei commenti che leggo) alla storia fra Will e Alicia, quello che emerge, aldilà di tutto, è che per molti(e) di voi alla fine dei giochi la sola cosa che conta… è il vederla con Will.
    Credo che Alicia meriti una considerazione maggiore (perchè personaggio a tutto tondo, che va molto aldilà del suo rapporto con Will).

    posso chiederti da dove si evince nei nostri commenti che la sola cosa che conta è vedere Alicia con Will?
    Per quanto mi riguarda non è assolutamente così, e francamente mi pare che tutti o quasi stiamo ribadendo sempre che la parte sentimentale ha un ruolo marginale in questa serie e che se anche ci interessa (a me ad esempio interessa come mi interessano quasi tutte le vicende personali dei personaggi, che siano amorose o no e a prescindere da con chi si accompagna Alicia), non è certo il motivo per cui guardiamo questa serie. A me sembra che se qualcuno osa solo accennare a Will e Alicia o ai rapporti di coppia di Alicia, venga subito additato per quello che confonde The Good Wife con Beautiful, e chi se ne importa se nel suo commento si è discusso anche di tutti gli altri aspetti dell’episodio.
    Dire poi che consideriamo Alicia esclusivamente per il rapporto che ha con Will mi sembra davvero esagerato, sono 4 stagioni che leggo le recensioni e i commenti a questa serie e mai ho avuto quest’impressione. Anche perché considerare Alicia solo in relazione a Will vorrebbe dire non cogliere assolutamente nulla della serie, tapparsi gli occhi davanti alla profondità del personaggio principale e mettersi fette di prosciutto spesse tre dita di fronte alla bellezza dei casi trattati e di tutti gli altri personaggi della serie. Cosa che mi sembra lontana anni luce dal pensiero dei tanti che commentano qui su Serialmente.
    Poi è ovvio che ognuno ha le sue simpatie, come è normale che sia, ma per favore non diciamo che siamo sempre a parlare di Alicia e Will perché non è assolutamente vero.

    Anche perchè sarebbe inutile continuare a guardare TGW solo per Will e Alicia visto che i loro contatti ultimamente si sono ridotti quasi allo zero.

  25. Fran scrive:

    @ ManuSupertramp:
    tu non sei una di quelle, ma io nei commenti delle ultime puntate, ho letto tanti, troppi riferimenti a Will e Alicia.

  26. Raf1 scrive:

    Dampyr ha scritto:

    Tutto pur di non vederla con “Will” Charles.

    AAAAAHHHHH, ma allora vedi che interessa pure a te?? (anche se in negativo :D )

    Scherzi a parte, dico a te e anche a Fran che non capisco proprio questa crociata. Io, come Manusupertramp (che saluto e come sa quoto sempre volentieri :) ) non trovo un eccesso di attenzione rispetto al tema Will-Alicia quando scrivo e soprattutto leggo qui su Serialmente. Detto ciò, la mia domanda è: se anche fosse, quale è il problema?? Si può sempre saltare il commento! Io lo faccio ogni tanto, ad esempio quando trovo riflessioni approfondite sull’uso o non uso di Cary, perché è un tema che non mi appassiona e non mi stimola più di tanto… ma se per qualcuno è un tema rilevante, perché non può liberamente venire qui a parlarne senza sentirsi i commenti di chi dice che non ha capito il senso della serie?? Non so, mi sembra sinceramente incomprensibile. Aggiungo infine: Ragazzi, It’s entertainment. Se vogliamo proprio fare polemica facciamola su qualcosa di più serio (ma possibilmente non su questo sito :) )

  27. Fran scrive:

    @ Raf1:
    Ma no, immagina se mi metto a fare le crociate.
    Era una semplice constatazione.
    Facciamo che seguo il tuo consiglio e salto i commenti che non mi interessano.

  28. elena scrive:

    Io per esempio ho sempre sperato in Will e Alicia, soprattutto dopo che gli autori ci hanno fatto penare per due stagioni e nel finale della seconda concludere con del romanticismo tra i due. Nella terza stagione puf svanito come se nulla fosse per colpa di Grace. Really?

    Ora, non solo loro due non hanno più alcun contatto, Alicia va a letto (o in bagno :P ) con Peter solo per ripicca alla madre. Really? (Qui sul serio avrei bisogno di un parere professionale di uno psicologo riguardo al personaggio perchè io fatico a capirla). D’accordo, in TGW nessuno è bianco o nero, buono o cattivo, ma Alicia proprio non riesco a inquadrarla. Ma pazienza.

    Nonostante ciò, mi trovo ancora qui a guardare TGW perchè appunto non è solo questo, ma soprattutto e molto ben altro!

    Vorrei più Owen. Più Will. Più Diane che ride.

    E di Cary sinceramente ne farei anche a meno :P

  29. Paola scrive:

    Dunque care, io parlo di Will / aiicia ma non mi sono mai sentita riduttiva al riguardo. Ribadisco la mia simpatia per loro come coppia, ma mi pare di aver fatto lunghi e approfonditi commenti. So che a qualcuno non piacciono, ma amen, non si può piacere a tutti.. ma la superficialità no, dire che non è my cup of tea. Si può essere romantici, sentimentali, e non superficiali. Forse Will Alicia è la proiezione di qualcosa che non c’è, o non c’è in maniera soddisfacente, senz’altro ci sono meccanismi identificatori con la donna in carriera ma pure capace di avere una vita sentimentale ed erotica, abbinamento non facile ( e lo dico per esperienza, sono più vecchietta di voi). E mi sa che ci preparano un flirt tra Will e la nuova avvocatessa, masochisticamente messa lì da Alicia. AHI; che dolore! Ma magari la nostra si sveglia e finalmente fa un bella scenata..io voglio vedere Alicia sclerare un po’ ogni tanto..sì cara, purtroppo la psiche umana può fare di questi scherzi di reattività estrema alla madre. Non è triste, è solo che Alicia dovrebbe conoscersi un po’ meglio. Possiamo consigliarle una psicoterapia?
    Altro punto ribadisco, per cui si vede TGW è la politica, e il suo intrecciarsi con uno studio legale a influenza Democratica. very interesting and very cool..trovo poi raffinato l’insieme, comunque, il mio lato estetico è estasiato..e dai eleonora torna a guardare la fiction comunque..ce ne faremo una ragione se non tornano insieme i nostri eroi, e la guarderemo dopo un’altra fiction..stasera me la rivedo comunque, l’ultima puntata non è male, ma del caso legale stavolta non ho capito niente! vedo in inglese integrale, e ogni tanto arranco, ma giuro che la mia competenza linguistica è migliorata assai..a questo servono le fictions, alla fine

  30. elena scrive:

    @ Paola: Grazie ;)

    Paola ha scritto:

    E mi sa che ci preparano un flirt tra Will e la nuova avvocatessa, masochisticamente messa lì da Alicia. AHI; che dolore! Ma magari la nostra si sveglia e finalmente fa un bella scenata..io voglio vedere Alicia sclerare un po’ ogni tanto..

    Sì, magari Alicia telefona a Peter per licenziare la nuova avvocatessa, così, su due piedi! E lui lo farebbe.

    Vedremo!

  31. Raf1 scrive:

    Fran ha scritto:

    Ma no, immagina se mi metto a fare le crociate.
    Era una semplice constatazione.

    Hai ragione, scusami, ho un po’ generalizzato :)

  32. Dampyr scrive:

    @Raf1

    Anche se il commento da te quotato era più scherzoso che altro..
    c’hai cmq “preso”..ho da sempre una naturale avversione per Charles.
    Riguardo al resto, vi leggo spesso e scrivo poco, e onestamente non credo di aver scritto una sciocchezza (anche se un pizzico provocatoria… lo capisco) quando ho fatto riferimento alla troppa importanza che si da al rapporto tra Will e Alicia.
    Credo che TGW sia una gran serie (è pure abbastanza strano che mi piaccia a dirla tutta) e il personaggio di Alicia non può, e non deve, misurarsi dal suo rapporto con Will.
    Credo che abbia assunto una importanza che nella realtà della serie non dovrebbe avere (e in realtà non ha).
    Tutto qui.

  33. Siobhan scrive:

    @Dampyr: hai ragione, ma nota bene che sono stati i King ha dargli tutta questa importanza nelle prime due stagioni (della terza non conto neanche la prima metà perché urgh, come hanno gestito il tutto non mi è piaciuto). Sono stati loro a fare il cliffhanger sulla telefonata di Will, etc. etc. Quindi poi se gli spettatori si aspettano un minimo di segue invece che un totale abbandono non è completamente ingiustificato (come ha notato qualcuno a malapena si dicono ciao, non che non sia normale che il capo di uno studio abbia molto da fare e idem la dipendente, però insomma).

  34. aleale scrive:

    per me alicia ha dato un’occhiata al libro…

    more owen, please

  35. Alberto scrive:

    Grande puntata, grandi temi trattati, ottima recensione.
    Bella anche la comparsata della madre di Alicia, e concordo sui 3 highlights della sua presenza: la conversazione con David Lee (e le sue facce, ahaha!!), lo scambio con Jackie (ADOROOOO!!!) e tutti il parlare del libro sulla vagina (ora vado a comprarlo!!).

    Unica cosa che mi ha perplesso è il finale. Capisco la volontà di Alicia di dare contro alla madre (contrapposta per tutta la puntata alla volonta di Owen di proteggerla – falsa testimonianza compresa), e concordo che il suo limbo con Peter doveva finire… Però boh, cosa mi vuol dire questo finale?? Io speravo in un altro effetto del discorso madre-figlia!

    Inolte mi spiace che il cliffhanger della puntata scorsa venga lasciato del tutto in disparte… Questa doveva essere la puntata in cui si spediva via il marito di Kalinda (e Cary aveva la sua rivincita!), e invece abbiamo di nuovo rimandato tutto a settimana prossima!

    Ma a parte questi ultimi due punti, puntata assolutamente da 5 stelle.

    P.S. DATECI PIU’ OWEN!!!!!!

  36. elena scrive:

    Siobhan ha scritto:

    @Dampyr: hai ragione, ma nota bene che sono stati i King ha dargli tutta questa importanza nelle prime due stagioni (della terza non conto neanche la prima metà perché urgh, come hanno gestito il tutto non mi è piaciuto). Sono stati loro a fare il cliffhanger sulla telefonata di Will, etc. etc. Quindi poi se gli spettatori si aspettano un minimo di segue invece che un totale abbandono non è completamente ingiustificato (come ha notato qualcuno a malapena si dicono ciao, non che non sia normale che il capo di uno studio abbia molto da fare e idem la dipendente, però insomma).

    Esatto, proprio così! Quindi la colpa è dei King, prendetela con loro :P

  37. Grimilde scrive:

    Dampyr ha scritto:

    Possibile che una serie di questo spessore (che si presume sia vista da un pubblico “adulto”) si riduca sempre, in quasi ogni commento che leggo, nel voler vedere Alicia con il presunto (molto presunto) amore della sua vita?
    Qual è la cosa che proprio non va giù?
    Che una donna tradita cerchi il modo di perdonare il marito? (tranquilli/e.. non succederà).
    Che lo faccia per amore dei figli? Presupposto sbagliato da cui molti(e) di voi partono, l’intesa tra Alicia&Peter è sempre stata presente (e resa molto bene..basta ricordare i graffi sulla spalliera del letto).
    Oppure semplicemente vi piace così tanto Will (e vorrei conoscerne i motivi) da volerlo vedere felice(???) e contento con la sua bella avvocatessa?
    Tutti(e) che rimpiangono il primo “grande” amore? (eh.. quando eravamo giovani era tutta un altra cosa…).
    Qual è la cosa che proprio non digerite? (curiosità).

    Ps Cmq tranquilli(e)… il finale previsto mi sembra chiaro (e non da oggi).. serve solo un po’ di pazienza (le stagioni sono state molte, e qualcuna ci sarà ancora).

    alleluja, alleluja,alleluja!!! la penso come te e pensa sono donna e pure tardona :D
    Per me è chiaro come il sole Alicia e Peter a dispetto di tutto e tutti si amano ancora, ma il vero amore qual’è? Quello tra il belloccio conosciuto a scuola ( che poi belloccio parliamone Will ha naso che pare un picchio veramente orrido, fascino non pervenuto) o quello a cui nostro malgrado si riesce a perdonare anche le corna? Molto più reale un riavvicinamento con il padre dei propri figli che la love story con il “grande amore” tutto sesso e niente più. Questo è quello che penso io.
    Ps l’unica cosa con cui concordo meno è lo spèessore della serie. Trovo in questo forum che TGW sia un po’ sopravalutato. Si è un buon telefilm, ma niente più, sempre secondo me sia chiaro. E ora scannatemi pure tanto agli scanni c’ho fatto il callo :P

  38. linda scrive:

    Grimilde se l’è dichiaratamente cercata. Dunque, parto dal fondo del suo commento.
    Non direi che il problema di una serie come tgw sia quello di essere sopravvalutato, ma casomai di essere sottovalutato, per carità non qui, ma di sicuro da quei barbari che riempiono il palinsesto della tv italiana, che a forza di propinare spazzatura, hanno talmente diseducato il pubblico, che una serie come questa la guardano in tre gatti.
    Per carità mica penso che sia Blade Runner, ma insomma ad averne!
    Quanto alle liaison della nostra protagonista, so bene che la sceneggiatura di una serie tv dipende da ragioni molto più pratiche e materiali, che romantiche o anche solo “artistiche” (se è confermata si allunga il brodo, se va conclusa lo si restringe; se ci vuole quella o quell’altra guest star, ce la infiliamo; se si prende una bella cantonata, si subiscono le conseguenze, tipo infilare l’uomo di Neanderthal e rischiarare di svaporare la mitica Kalinda). Detto questo, penso però che il lato davvero divertente di uno spettacolo (tv, cinema, libro) sia quando ci dimentica un po’ di questo, quando, anche solo per qualche momento, si fa finta che non sia così, che i personaggi vivano un po’ di vita propria e a loro ci si affeziona.
    Ed è perché io mi sono affezionata un po’ ad Alicia, che la versione di Grimilde non mi convince proprio. A me pare che nell’intreccio will/alicia la questione del grande amore, presunto o men che meno perduto, ci entri davvero il giusto. Secondo me Alicia il suo grande amore, ce lo aveva, o perlomeno era convinta di avercelo, ed era il marito. Peccato però che “quello” l’ha brutalmente tradita, e forse mortalmente ferita. E non tanto perché si è scopato qualcun’altra (peccatuccio tutto sommato veniale) ma perché le ha fatto capire che la sua bella vita non era così “vera”, e lei più che la protagonista faceva la comparsa.
    Ma siccome la nostra eroina è in gamba, parecchio in gamba, non è rimasta sulla stessa mattonella, ha cambiato, è cambiata, ed ha iniziato un percorso, e da qualche parte andrà! Perché sia chiaro che se alla fine della fiera, mi torna a fare solo la moglie e la mamma nella casetta col porticato, prendo i cofanetti che ho comprato e giuro che li brucio! Cmq ..diventerà ancora più Hillary, sempre meno moglie del Presidente ma più Segretario di Stato ? Mica male come soluzione, però, a me pare, non tanto in linea col personaggio, perché è vero che Alicia è diventata bravissima negli intrecci politici, ma sembra che sia sempre lì un po’ “suo malgrado”, insomma non sembra mossa da quel sano o insano furore di ambizione che dovrebbe esserci. E allora riuscirà ad avere quello che ogni donna (e credo anche ogni uomo) vorrebbe, cioè TUTTO. La carriera figa, i figli, l’amore. Utopico ? Un filino. Ma magari, dico io. E lì in mezzo ci infiliamo anche l’amato/odiato Will? I King, mi pare, hanno fatto di tutto per infilarcelo, e poi hanno mollato, ma non spiegato, qui davvero, credo, per ragioni pratiche: se spiegavano doveva definirsi, così possono farci quel che vogliono. Insomma, se fra dieci puntate o due stagioni, quei due si incontrano nell’ascensore, credo che le probabilità che si dicano ciao o che si avvinghino sono più o meno le stesse. Per quel che mi riguarda, quando dico fra Peter e Will, decisamente meglio Will, lo dico non per l’uno o per l’altro, ma perché mi sembra di stare un po’ di più dalla parte di Alicia. E mi spiego. Peter l’ha tradita, l’ha usata (e continua, meno male ora un po’ ricambiato), la dà per scontata, non la ama, la reclama. Will l’ha aiutata, quando ne aveva bisogno (interessato? Sicuro, ma il risultato non cambia), l’ha incoraggiata e supportata professionalmente, l’ha guardata (e la guarda) come fosse la Monnalisa, a giudicare dalla faccia ebetoide di lei nella prima puntata della terza serie, la mattina dopo, l’ha scopicchiata dignitosamente, infine, ma non in ultimo, le riserva l’esclusiva del suo lato migliore. Lei sarà the good wife, ma lui è the good lover.

  39. Grimilde scrive:

    linda ha scritto:

    Non direi che il problema di una serie come tgw sia quello di essere sopravvalutato, ma casomai di essere sottovalutato, per carità non qui, ma di sicuro da quei barbari che riempiono il palinsesto della tv italiana, che a forza di propinare spazzatura, hanno talmente diseducato il pubblico, che una serie come questa la guardano in tre gatti.

    Questa è una tua opinione e come tale la rispetto. Vorrei solo precisare che io TGW non l’ho mai seguita in TV ma solo via web e che le serie tv italiane non le guardo.E che continuo a ritenere TGW un prodotto medio. Per me i prodotti diu qualità sono altri, un nome tra tutti Mad Men. Anche questa è mia opinione sia chiaro. Siamo qui poter direle e confrontarci no? Tutto il resto del tuo lungo commento l’ho letto. Anche con piacere direi, mi piace sentire i parereri e le disamine di tutti fermo restaando che poi ognuno resta della sua idea. E’ normale. In realtà a me del lato sentimentale di TGW mi interessa veramente poco. Sono altri gli aspetti che prediligo. E alla fine non mi interessa veramente con chi andrà a finire. Preferisco forse il marito perché per come è impostata la serie mi pare la fine più logica, ma poi potrebbe finre davvero con Kalinda che non mi importerebbe nulla. Mi fa solo buonariamente sorridere tutto il fervore pro-Will+Alicia, lo trovo molto romantico e molto poco in linea conla serie. A diure il vero se si vuole davvero parteggiarepre Alicia, per essere davvero libera dobvrebbe stare da sola senza Will o Peter e maga, in un secondo tempo scegliersi un terzo al di fuori. Per quanto riguarda Will sarà che lo trovo antiestico, ma mi piace solo in tribunale e non sempre perché è troppo arrivista e attacato ai soldi quindi non meno viscoido di Peter, ma anche questi son gusti personali e soggettivi.

  40. ManuSupertramp scrive:

    Oh, Linda! Quoto ogni virgola!
    E’ proprio così, l’amore della sua vita Alicia ce l’aveva, ed era Peter! Ha rinunciato ad un lavoro che adora per lui e per la famiglia. E il “tradimento” di Peter non è solo quello fisico (che può essere perdonato) ma è soprattutto quello a danno dei loro figli adolescenti: da un giorno all’altro hanno cambiato scuola, casa, abitudini, hanno visto su ogni mezzo di informazione il padre con prostitute, coinvolto in storie di corruzione, sono andati a trovarlo in prigione. E in tutto questo Alicia era sola, senza lavoro e con l’unico aiuto di una suocera che avrebbe perdonato al proprio figlio anche un genocidio.
    E quando Alicia è stata nella cacca, c’è sempre stato Will a darle una mano, a credere il lei, a spronarla a tirare fuori il lato di avvocatessa coi controc…zi che ora ben conosciamo. No perché è vero che pure Will è uno stronzo patentato, senza scrupoli e arrivista, ma se Alicia è riuscita a tirarsi fuori dalla melma in cui il suo maritino l’ha inzuppata, è un po’ anche grazie a lui eh…

  41. donatella scrive:

    La Corte suprema degli Stati Uniti ha deciso per la prima volta nella storia di intervenire sulla questione delle nozze gay. In particolare, si pronuncerà sia sul bando dei matrimoni gay in California sia sulla definizione legale di matrimonio contenuta nel Defense of Marriage Act secondo cui le nozze sono solo tra uomo e donna. come a dire… the good wife è terribilmente sul pezzo

  42. marcus scrive:

    Sono d’accordo con tante cose lette, ma non tanto con chi ha detto che in questa serie non sappiano trattare le storie d’amore, secondo me quella tra Alicia e Will l’hanno trattata abbastanza bene, creando le giuste aspettative, coronandola, ma tralasciandola quando avrebbe appesantito troppo la serie, la storia tra Peter e Alicia sta sospesa, come è anche normale che sia, visto tutto quello che hanno sopportato e quello che ancora li lega..
    Trovo insopportabile invece tutta la storyline del marito di Kalinda, lei è uno dei personaggi migliori della serie, lo hanno praticamente distrutto, snaturandola e facendole perdere i tratti distintivi, che la rendevano speciale, spero che la facciano finita, Savarese in questa maniera è un personaggio inutile..
    Su Cary mi trovo in una posizione intermedia, mi piace, darei lui più spazio, ma senza esagerare, i punti forti della serie sono altri. E spero anche io che Will riprenda quota in aula, finora è rimasto frastornato dalla brutta botta ricevuta dalla sospensione, e stenta a riprendersi.
    Tra i momenti clou della puntata anche per me il dialogo tra le madri, veramente arguto e divertente..

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.