revenge2x07penance.jpg

Revenge – 2×07 – Penance

Innanzitutto, su alcuni siti questo episodio viene segnalato con il titolo Exposure; il motivo è che pare ci sia stato un cambio titolo dell’ultimo minuto, chissà perché.
“To properly do penance, one must express contrition for ones sins.”

Avevamo detto che nello scorso episodio Revenge si stava prendendo una pausa per introdurre nuovi personaggi e tornare ad un tutto equilibrato senza perdere d’occhio la vendetta finale.
Be’, qui le cose accelerano, e non poco.

Innanzitutto, per la prima volta ho visto Emily diventare molto più Amanda; ha mostrato quello che rimane della sua fragilità, ma non l’ha fatto con nessuno dei tre uomini della sua vita (Jack, Nolan, Daniel), bensì con Mason Tradewell. Il quale, seguendo un pattern che ha fatto saltare me sulla sedia urlando “NOOOOOO!” ha fatto l’ennesimo passo falso, a lui fatale. Il trucchetto con cui lo incastra Emily è il solito, vecchio, infallibile “pianta una pistola fumante in casa del sospettato e fai una telefonata”. E non solo non manca lo scopo, ci regala anche l’espressione di Mason al ritrovamento della scatola nera; win-win!

A me Mason è sempre stato piuttosto indifferente, anche se so che una folta schiera di spettatori ci si è scagliato contro sin da quando maltrattava la piccola Emily in foster care; questo non ha tolto niente al piacere di vederlo incastrato e sottomesso, soprattutto perché il suo essere saputello era l’unica cosa che davvero mi infastidiva. Il suo tentativo di parlare con Kara l’ho visto come un disperato tentativo di fare ammenda per aver contribuito a distruggere l’immagine di David Clarke, arrivato troppo tardi, con la persona sbagliata e nel modo sbagliato. Ma un tentativo perlomeno apprezzabile. In ogni caso, uno di meno. Well done, Emily.

In casa Grayson succede più o meno di tutto; mentre ai novelli coniugi viene puntata una pistola alla tempia e se la vedono davvero brutta, un giovane elegante dall’improbabile accento li salva dal loro destino (che, a quanto pare, non sarebbe stato così tragico come hanno cercato di farci credere). Io Aiden non lo soffro, non mi è piaciuto come è stato introdotto e non mi è chiaro il perché; comunque, finché si rivela funzionale e non toglie troppo spazio alle espressioni di Victoria e a Nolan, può rimanere dov’è.

In ogni caso ho apprezzato Kara versione crazy bitch con una pistola in mano, capace quasi di far perdere il suo aplomb ai Greyson. O meglio, a Conrad, giacché a Victoria non si è mosso neanche un boccolo. La storyline di Kara è stata sviluppata bene, ma come molte in Revenge troncata così, perché serviva che se ne andasse. Questo non toglie che potrebbe tornare (e lo farà senz’altro, secondo me); anzi, io spero che torni e capisca qual è sua figlia…sarà pure matta, ma qualche indizio per capire quale sia la verità ora dovrebbe avercelo.

Ho apprezzato anche Daniel in versione “misonocresciutigliattributi”; non mi dispiace l’alleanza con Aiden e la capacità di mostrarci due bei manzi contemporaneamente in un sacco di scene (nudi? no? addominali? roba attillata?) ma mi fa rosicchiare le unghie che l’unico che potrebbe davvero rimetterci nei loro giochi di potere sia Nolan. Che Nolan per Emily farebbe di tutto, anche perdere la sua società, è perfettamente comprensibile; che nel frattempo aiuti sia Aiden che Daniel…non mi va giù. Non sono sicura che si riesca ad andare fino in fondo, ma un pugno in faccia a Conrad, per quanto sia metaforico e finanziario, e per di più dal suo stesso figliolo, ci fa sempre piacere.

La fregnamoscia che si porta appresso Daniel (cagna british) mi interessa più o meno quanto le faccende del bar di Jack, Declan, e i fratelli Karamazov e il loro piano diabolico. Non me ne frega nulla di cosa succede a Jack e Declan perché sono mortalmente noiosi da tempo; da quando Jack è diventato padre, poi, non ne parliamo.

Mi piace invece come si sta evolvendo la situazione Amanda e Amanda/Emily. Tra l’altro io non sarei per niente stupita – come Mason – se saltasse fuori un amore saffico passato (o presente, o futuro). Charlotte rimane momentaneamente sullo sfondo ma su di lei ho ancora qualche speranza. Vedremo.

Mi dispiace che sia così inutile la tipa di Nolan, perché poteva essere uno spunto interessante per ritirare su la vita e la storyline di un personaggio tanto bello quanto trascurato come Nolan; peccato sia durata al massimo un episodio.

Ancora una volta è una Emily VanCamp straordinaria che tiene in piedi un prodotto che continua a strabiliarmi e a tenermi incollata allo schermo episodio dopo episodio; il suo passare dalle tute incappucciate ai vestiti da cocktails senza mai perdere la calma viene un po’ meno quando quasi perde il suo leggendario aplomb al volante della macchina sentendo che un suo burattino non le obbedisce più (Mason) ma è un momento passeggero. Tra l’altro attribuisco i suoi cambi d’umore alla presenza di Aiden, cosa che me lo rende ancora meno sopportabile.
Tra le altre cose il fatto che la sua maschera inizi a venire meno e sempre più personaggi ci siano in giro che sanno chi è veramente non mi dispiace. Da qualche parte si andrà pure a parare.

Madeleine Stowe ci regala bei momenti – in particolare lo stupore al bacio della buonanotte del marito. Ritorno di fiamma in casa Grayson?

Un episodio intenso, godibile, non credo al top di Revenge ma che promette più che bene per i prossimi. Vedremo!

Ok.

Camilla A.

Alias Lillussia, strambo nick dovuto a problemi di pronuncia di un nipotino in fasce. Nata a Roma, ho vissuto un po' ovunque; le serie tv americane mi hanno insegnato l'inglese, quindi a loro devo tanto. Tanto almeno da scriverci qualcosa sopra e da diffondere il verbo, ogni volta che posso. Amante delle serie considerate belle, ma anche di quelle dette "lammerda". Inspirational quote of the day "THAT.BITCH" (Survivor).

11 Comments

  1. Puntata incredibile!revenge non ci lascia mai prendere fiato e questo mi piace da impazzire!
    Ma l’accordo tra emily e mason ?FANTASTICO.
    Alla faccia della legge del contrappasso! Amanda sempre più crazy; quando stava per prendere a mazzate maison ho letteralmente urlato dall emozione..se alla fine la cagna russa si scoprisse davvero imparentata con kara non mi stupirei troppo.
    Nolan è il mio amore.vederlo alla mercé dei due fessi mi innervosisce tal punto che potrei anche diventare calva entro stasera.

    Rispondi

  2. Francesco FeniceRossa 19 novembre 2012 at 16:05

    Quanto amo Revenge! Riesce sempre a stupirmi. E pur col suo stile soapoperistico sui generis ci regala anche notevoli caratterizzazioni, anche da chi meno ce lo aspetteremmo, come Victoria, Conrad o Mason.
    Il rapporto Emily/Mason, con relativo accordo, è sublime, e ulteriore prova dell’abilità manipolativa di Ems: come far collaborare un uomo egocentrico alla sua stessa cattura? Col frutto proibito: LA storia, quella che lui pensa di essere nato per scrivere. And it works.
    E la sottotrama dell’Iniziativa, i misteri sul come e perché Takeda addestri giovani e motivati vendicatori per fermarli, e come tutto questo si incastri e scontri con prcorsi e motivazioni di Grayson, Kara e la vendetta di Emily è quantomai intrigante. Ems dice “Conrad is not the final target”. Si riferisce alla nemesi Victoria? O alla Initiative? In realtà questa è stata fin dall’inizio una storia non solo di vendetta, ma ANCHE di vendetta?
    Come sempre sono i Porter e relativa inutile trama ad affossare il rimo. E Jack, ora che Emily è intenzionata a preservare la famiglia di Amanda e apparentemente a lasciarselo alle spalle, ha perso ogni traccia residua di attrattiva e appeal. Per una volta spero seriamente sia lui a crepare sulla Amanda, con relativa fuoriuscita dai binari delle due Amande/Emily e conseguente divertimento (per noi). Pura illusione, lo so, ma I want to believe.

    Rispondi

  3. Mi accodo a chi farebbe volentieri a meno dei Porter, giunti a questo punto.
    Quantomeno Jack: non ha più niente da dire ormai se non fare il cane bastonato ogni volta che appare: prenda la sua barca, FakeMandy e il pupo e lasci Montauk (dannazione, ormai non potrò più vedere Eternal Sunshine senza pensare che oltre ad incontrare Clementine, Joel può incappare in Jack Porter) una volta per tutte. Declan una mezza funzione ancora ce l’ha: la spalla su cui piangere di Charlotte.

    Gli autori di Revenge però sono matti come cavalli, per fortuna sceneggiano, altrimenti sarebbero degli psycopath come Emily nostra.

    Rispondi

  4. concordo in toto con la recensione, bellissimo episodio, un pò assurdo ma stranamente per questo credibile.

    Rispondi

  5. Non voglio fare quella che dice “l’avevo detto” ma… chi aveva detto nei commenti alla scorsa recensione che Signorini…ehm Treadwell sarebbe stato incastrato per l’omicidio di Gordon Murphy? Non aspettavo che Emily gli appioppasse anche l’aereo, devo dire!
    Io continuo a pensare che Nolan non rischi veramente la sua compagnia e che il piano di Spaniel fallirà miseramente (dal momento che l’obbiettivo di Takeda, per cui Aiden lavora, sono i Grayson).
    Per il resto,un episodio in cui ne sono successe tante, non tutte originali (Kara = Tyler 2) or plausibili (Mason che accetta di prendersi non so quanti ergastoli perchè è stato cattivo con Emily da piccola) ma alla fine qui interessano i risultati e un episodio che finisce con Emily e Aiden limonanti non può non lasciarmi contenta *_____*

    Rispondi

  6. ammetto di non ricordare molto dell’episodio, è grave? ricordo però la scena di Victoria e Conrad inginocchiati con lui che le prende la mano. Per un attimo ho creduto che lei facesse come la Turner in La guerra dei Roses, e che gliela spingesse via, ma purtroppo non è successo.
    ho amato il ritorno di psycho_Amanda che vuole fracassare il cranio al Truman Capote dei poveri (Mason), quella ragazza mi stava diventando troppo melensa, a forza di stare con quel pistola di Jack.
    mmmhhh com’è avvincente il plot di Jack e della sua bettola agognata da tanti, mamma mia… roba da restare svegli la notte.
    Aidan prima si leva dalle bolas e meglio è, non lo sopporto!

    Rispondi

  7. ma poi perchè mai kara ha bendato i due greyson?

    Rispondi

  8. @ giugiu:
    Così Aiden poteva fermarla senza che loro se ne accorgessero! ;)

    Rispondi

  9. Ma noooo, era per non farli assistere alla loro morte. Una MORTE drammatica! Troppo bello questo episodio, la trama non corre vola! In soli 3 episodi, hanno fatto fuori Mason e Emily si è svelata.
    A me Aiden piace.
    E veramente da ricordare il momento esilarante in cui Amanda vuole far fuori Mason con il piede di porco. Il lupo perde il pelo ma non il vizio.
    Li adoro!
    Stagione partita alla grandissima

    Rispondi

  10. featherhead ha scritto:

    alla fine qui interessano i risultati e un episodio che finisce con Emily e Aiden limonanti non può non lasciarmi contenta *_____*

    parole sante

    Rispondi

  11. Ma la recensione della 2×09???

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>