tvd-premiere

A neanche cinque mesi dalla fine della terza stagione, dopo chili e chili di anticipazioni, news, interviste a Julie Plec sempre prodiga di spoiler, gossip su nuovi arrivi e vecchie glorie che rispuntano, The Vampire Diaries è tornato con i primi due episodi della quarta stagione, quella che nella nostra testa si preannunciava con un “Elena è un vampiro: e adesso?’“, proseguendo su “Quanti litri di lacrime (di sangue) piangerà stavolta?” e “Chi morirà a causa degli incantesimi di Bonnie?“.

Adesso vi do una notizia buona e una cattiva. La buona notizia è che il ritmo che accompagna la serie dalla seconda stagione in poi è rimasto (almeno per adesso) intatto: in pratica quel tocco energico, quei colpi di scena, quegli intrighi, i voltafaccia improvvisi, gli oooh guarda chi c’è! che ci hanno fatto cambiare opinione su quello che sembrava un innocuo teen-drama a base di triangoli soprannaturali, ci sono ancora.

La prima brutta notizia (ah, non vi avevo detto che erano più di una?) è che The Vampire Diaries è effettivamente un teen drama a base di triangoli soprannaturali. La seconda brutta notizia è che la coppia piagnona, che per comodità chiameremo Agonia, è tornata insieme, ricatapultandoci in quella prima stagione Elena&Stefan-centrica che io, personalmente, mi racconto ancora la notte per autoindurmi il sonno. La terza brutta notizia è che Klaus ha probabilmente perso la sua aurea da vero stronzo – nel secondo episodio sparisce proprio tutta la famiglia degli Originari non ancora ri-defunta – e che a sostituire Alaric Saltzman come novello cacciatore di vampiri è arrivato Todd Williams, con un guanto che al solo stringergli la mano ti elettrizza anche le interiora, soprattutto se sei già morto. Non so a voi, ma a me ‘sta scena fa venire in mente le gag dei Looney Tunes.

Ma andiamo con ordine: mi sono ripromessa che farò un recap del primo e del secondo episodio andati in onda fino ad ora senza mai citare, analizzare o odiare la coppia Agonia che filosofeggia sulla nuova natura di Elena blablabla, sul fatto che debba mangiare animali anziché umani blablabla, su quanto ha sofferto la giovane stangona blablabla.

Ma cosa dico. È impossibile.

4×01 Growing Pains 

Si ricomincia proprio dal punto in cui avevamo lasciato i nostri belli in The Departed, l’ultimo episodio della terza stagione: Elena si sveglia come da un brutto incubo (tipo lei che muore  annegata per salvare l’inutile Matt) ed è in transizione, pronta a diventare un vampiro; deve solo nutrirsi ed è fatta. Fratelli, fidanzati, amici e streghe si mobilitano per salvarla dall’atroce destino che l’aspetta: l’immortalità, una vita da rockstar in giro per il mondo, nessun postumo da sbronza nonostante i litri di brandy ingurgitati, una vena da assaltare ogni tanto giusto per sfamarsi, una bellezza da mozzare il fiato cristallizzata nel momento del suo massimo splendore e via dicendo.

C’è chi va nell’aldilà per implorare le streghe di resuscitare l’amica ma causa più danni che altro (Bonnie); chi si incazza (Stefan) e chi pensa al da farsi (Damon), chi decide di distruggere la stirpe dei vampiri insediata a Mystic Falls (i membri del Consiglio, capitanati dal Pastore Young); c’è infine chi si fa Tyler contro un albero (Caroline) per poi scoprire che in realtà è Klaus (finalmente quel tonto di Tyler diventa interessante pur mantenendo quei bicipiti e lo schifiamo così? Caroline, non ci siamo!).

In quaranta minuti succede questo e altro: il pastore Young decide di sterminare tutti e cattura Rebekah, Stefan ed un Elena sfiancata dalla fame per farne polpette ma poi ovviamente la scaltrezza vampirica della bionda e del tormentato salvano in un colpo solo capre e cavoli con Elena che finalmente si nutre e taaac! È ufficialmente un vampiro e ricorda tutto, anche quello che le han fatto dimenticare con l’ipnosi, dichiarazioni d’amore struggenti di Damon comprese.

Cosa ci è piaciuto: Damon, che conserva sempre le battute migliori; l’omicidio-suicidio dei Membi del Consiglio ad opera del Pastore Young; Klaus che rompe l’osso del collo a Rebekah come ai vecchi tempi; Rebekah che, prima di essere nuovamente ammazzata dal fratello, distrugge le sacche di sangue di Elena, precludendogli la possibilità di creare altri ibridi.

Cosa è andato storto: la scena sul tetto con la coppia Agonia che ripercorre le orme di Joey e Dawson; le faccette di Damon e i suoi occhi sgranati che non attizzano più come una volta; la sbrigativa rinascita di Klaus che si riprende il proprio corpo, ridando il suo a Tyler in esattamente 25 secondi; il mai visto pastore Young, rinchiuso fino ad ora nel gruppo parrocchiale organizzatore dei Balli e delle Feste dei fondatori di Mystic Falls, buttato sul set e poi messo da parte in esattamente 13 secondi; Elena che si ritrova per la trecentesima volta in punto di morte e poi no, che non muore; Bonnie.

4×02 Memorial

Dopo tre stagioni e più di mezza comunità sterminata, a Mystic Falls finalmente si decide di celebrare un funerale: la morte dei Membri del Consiglio, ufficialmente “un incidente”, è la volta buona per riunire i superstiti e cantare gli inni sacri vestiti come a un ballo scolastico. Elena comincia a imparare che per essere un vero vampiro non può certo andare dietro a Stefan, che, dal canto suo, vuole insegnarle ad azzannare un cervo per nutrirsi. Da Damon è tutta un’altra musica: l’alimentazione vampirica migliore è quella a base di alcol e giugulari pulsanti. Prima di vomitare l’anima, Elena prova sia la dieta vegeteriana che la vena di Damon, in una delle scene effettivamente più intense – e ad alto tasso erotico-sentimentale – di tutte le stagioni viste fino ad ora (altro che amplessi nei boschi con Stefan, che terminano con nausea e conati). Nel frattempo, uno straniero di nome Connor, che ha scritto in fronte “Sono il nuovo cacciatore di vampiri e sto indagando su di voi” prima spara a Tyler incutendo nuovo terrore nel team Gilbert, poi va in chiesa al funerale e intercetta April, figlia del pastore Young e amica di Elena e la dissangua durante la funzione cercando di smascherare i vampiri presenti, ma il solito a essere colpito è Tyler. Che però non muore, perché lui è ibrido e quarterback.

Cosa ci è piaciuto: la scena trash del dissanguamento di April; la scena trash del dissanguamento di Matt, che offre il proprio sangue a Elena per non farla svenire di fame.

Cosa è andato storto: la piega ai capelli di Bonnie; la scena finale delle lanterne cinesi che volano in memoria dei morti di Mystic Falls; Damon finto cinico che non solo fa il sentimentale, conservando il posto ad Alaric al bar, ma che alla fine si mette a piagnucolare sulla sua tomba.

In generale, è come se la trasformazione di Elena in vampiro avesse azzerato i passi in avanti introdotti da personaggi come Katherine, Klaus e gli Originari e compiuti sulla sceneggiatura dalla seconda stagione in poi. Il cuore di tutto torna a essere il triangolo amoroso, al netto di nemici nei paraggi pronti a distruggere l’equilibrio (questo cacciatore non ha proprio la faccia da bad boy: entro quando diventerà un alleato del team Gilbert?): insomma, sorbirci le “emozioni di Elena amplificate” è ok e anche il ritorno di Stefan angelo del focolare è accettabile. Ma il rimbalzo tra i fratelli che giocano a poliziotto buono-poliziotto cattivo, no, vi prego.

Piuttosto domani mi faccio fare la piega dal parrucchiere di Bonnie.

 

 

 

Commenti
38 commenti a “The Vampire Diaries – 4×01/02 – Growing Pains/Memorial”
  1. giokn90 scrive:

    La mitologia crescente è scomparsa per riportare in auge il triangolo, dopo la super seconda stagione mi aspettavo un crescendo stile Supernatural, invece è stato un declino lento e inesorabile.
    Speriamo che si cambi presto rotta, che il cacciatore faccia parte di un disegno più losco e che si torni ad avere un conflitto degno di essere raccontato.
    PS: la scena delle lanterne l’ho odiata, la scena Damon-Alaric invece l’ho adorata.

  2. Sophie scrive:

    Concordo sulla prima puntata, la seconda io l’ho apprezzata un po’ di più, i problemi principali della serie sono tre e si possono risolvere con la morte di Bonnie, la dipartita di Stefan o il ritorno di Stefan-ripper definitivamente però, e il ritorno di Katherine.

  3. marycherry scrive:

    ma dove diavolo è finita Katherine quando serve?!?!
    organizzo una raccolta firme per farla tornare e mandare un po’ all’aria questo mieloso clima alla dawson creek che incombe da troppo tempo su una serie che stava diventando davvero cazzuta!

  4. BetterLife scrive:

    La cosa peggiore di queste due puntate per me è stato il triangolo Elena-Stefan-Damon, non ne posso davvero più, speravo che con la scelta di Elena ci dessero un taglio, invece già dalla puntata dopo sono andati avanti con gli sguardi e i momenti Elena-Damon e le scene gelosia che onestamente BASTA, e il fatto che abbia recuperato i nuovi ricordi su Damon non mi fa presagire niente di buono, se va avanti così mi toccherà iniziare a saltare pezzi di puntata per evitare i momenti noiosi.
    Per il resto mi dispiace un po’ per la storia Klaus nel corpo di Tyler e Reverendo vuol far fuori tutti con annesso consiglio che sa chi sono i vampiri della città, perchè poteva essere portata avanti per qualche puntata invece è durato due minuti. Tipo sto prete non ha lasciato detto a nessuno che Damon, Stefan e Caroline sono vampiri? l’han scoperto, si sono uccisi e bon? cioè almeno nel biglietto d’addio poteva mettere un ps attenzione i fratelli Salvatore sono vampiri.
    Poi le puntate non è che mi abbiano annoiata, mi son piaciute, però ecco la serie ha dimostrato di non essere riuscita a diventare quello che sarebbe potuta essere, il che mi fa pensare che sia questo che vogliono e la seconda stagione-inizio della terza siano state quasi un caso.

  5. Non mi trovo così d’accordo. Ho trovato sia le premiere che lo scorso episodio densi come al solito, anzi mi sembra che ormai gli autori siano completamente a proprio agio sia con la mitologia che con i personaggi, tutti. La scena delle lanterne è coerente e giusta e quella finale tra Damon e Alaric straziante. Ora non resta che vedere che direzione prenderà questa stagione. Sinceramente non ho davvero nulla di cui lamentarmi e mi sembra già che la situazione sia migliorata rispetto al pantano in cui la serie versava a metà della stagione scorsa. Promossi entrambi gli episodi.

  6. Grimilde scrive:

    Giovanni Di Giamberardino ha scritto:

    Non mi trovo così d’accordo. Ho trovato sia le premiere che lo scorso episodio densi come al solito, anzi mi sembra che ormai gli autori siano completamente a proprio agio sia con la mitologia che con i personaggi, tutti. La scena delle lanterne è coerente e giusta e quella finale tra Damon e Alaric straziante. Ora non resta che vedere che direzione prenderà questa stagione. Sinceramente non ho davvero nulla di cui lamentarmi e mi sembra già che la situazione sia migliorata rispetto al pantano in cui la serie versava a metà della stagione scorsa. Promossi entrambi gli episodi.

    Questa volta sono daccordo con te. Quoto ogni singola parola :)

  7. Mars scrive:

    A me invece sono piaciuti entrambi gli episodi, più il primo che il secondo.
    La trasformazione di Elena in vampiro non mi va molto a genio, ma sono comunque contento che gli autori non siano tornati indietro con la loro scelta.
    La scena di Alaric e Damon nel secondo episodio mi è piaciuta veramente molto.
    L’unica cosa che mi ha un po rotto (sarà forse che sono un maschio) sono le scene di Tyler mezzo nudo.
    Sembra che usino Michael Trevino solo per i suoi addominali. Dategli una storyline decente, per favore!

  8. Ray scrive:

    Sarà interessante sapere se faranno vedere la nuova doppelganger dopo la ‘vampirizzazione’ di Elena

  9. Fran scrive:

    La soluzione per rendere The Vampire Diaries più interessante è semplice: fare fuori Bonnie, DEFINITIVAMENTE, non: è morta, ma poi torna, eccola è una fantasma, andiamola a ripescare nell’aldilà. No, eliminata.
    Buttare alle ortiche il personaggio di Elena e rimpiazzarlo seduta stante con quello di Katherine.

    Momento LOL: Elena che dice che piange sempre (!!!) e le sembra che non fa altro che piangere dalla morte dei suoi genitori. MADDAI, davvero? Non ce ne eravamo mica accorti.

    La scena finale di Damon che parla col defunto Alaric mi è piaciuta parecchio. Gli unici 2 minuti sensati dell’episodio.

  10. TheG. scrive:

    Fran ha scritto:

    La scena finale di Damon che parla col defunto Alaric mi è piaciuta parecchio. Gli unici 2 minuti sensati dell’episodio.

    Io non ho pianto solo per dignità, se no l’avrei fatto. Povero Damon, cerca cempre di sistemare i casini di tutti. E alla fine lo trattano di merda se non piagnucola con gli altri o se non si comporta da cagnolino come Stefan Squarehead. Momento BAMF: Damon che accoppa le guardie nel primo episodio. Sembrava una scena di Equilibrium *_______*

  11. suisidle scrive:

    La scena DamonxAlaric è stata molto carina! la coppia Agonia (grandissimo soprannome!!) non la sopporto più. Ora c’ha pure quell’altra l’emozioni amplificate, sai che doppia amplficazione di sfracassamento degli zebedei che ci fa a noi!?
    Bonnie sempre più inutile, Matt e Jeremy (che ora vede tatuaggi apparire e scomparire) altrettanto inutili, Caroline&Tyler io non posso odiarli perché sono puccettosi e Caroline è una forza… Il nuovo cacciatore di Vampirli? mah…

    Ma in tutto questo: KATHERINE DOVE SEI??? AIUTACI TUUUUU
    vedremo!

  12. Juliet scrive:

    Bah, mi dispiace dirlo ma io dare un “Meh” alla recensione, più che all’episodio…
    Concordo su alcune parti (Stelena o ‘Agonia’ in primis) ma in generale dissento. Il primo episodio mi è piaciuto a tratti, il secondo invece molto.
    Trovo estremamente esagerato la bocciatura della premiere, ma in particolare tutto quello che non hai approvato del secondo episodio a me è piaciuto. La scene delle lanterne ci stava, è una cosa molto da bimbetti ma dopotutto e quello che loro sono. E comunque era doveroso ricordare tutte le persone che sono state uccise in questo periodo di tempo.
    La scena tra Damon e Alaric è stata splendita: il monologo di Damon era straziante e credo che Somerhalder lo abbia recitato al meglio.
    Comunque trovo Connor piuttosto cattivo, ma sicuramente servirà ad introdurre il nuovo VERO cattivo.

  13. Marci scrive:

    Sembra che usino Michael Trevino solo per i suoi addominali

    Non sembra, è proprio così ^_^
    Ma io, in quanto donna, apprezzo!!

  14. sistolina scrive:

    L’orrore. L’orrore, la noia e la tristezza totale di ‘sta gente che si prende ancora sul serio.
    Parliamone, e non pensavo che l’avrei detto dopo anni di triangoli folli in cui ho shippato pure la gente con i pomelli delle porte, IL TRIANGOLO NO! Che Elena resti a farsi frullati di cervo (che poi, non so voi, ma io trovo incomparabilmente più crudele attaccare un animale che bere sangue umano da una sacca di sangue, ma io sono antispecista e non mi va’ ù__ù) con Stefan, che gli sceneggiatori riescano vagamente a dare un senso alla trama a prescindere da “ora Elena ha scelto Stefan e Damon cosa farà” perchè onestamente, da fan di Damon della prima ora, quando ancora sbranava gente a caso e mostrava gli addominali all’urlo di Enjoy The Silence, non me ne frega niente di cosa farà Damon, se questo comporta avere anche solo una vaga interazione con la gli Angoscianti.
    Bonnie, che io ricordi, non ha battute che non contemplino una terrificante nenia in latino maccheronico e sangue che le spruzza dal naso, e anche in quel caso è comunque on screen troppo a lungo per i miei gusti…
    L’assenza di Katherine si sente, l’assenza degli Originals ancora di più (ormai ridotti a meri siparietti per permettere ad altri di dire/fare/complottare) e una stagione intera in cui la lagna infinita di Elena venga giustificata dal fatto che è appena diventata vampira, io non la reggo.
    Una parentesi penosa sul finale della 2×02 e le lampade obbrobriose: nessuno ha menzionato John. Non me ne frega niente di John, ma se fai una scena strappalacrime tanto per far digerire agli spettatori un episodio intero
    di random e i Trucidi che si promettono amore e si vomitano addosso, almeno inserisci tutti quelli che sono morti per permettere a quella stracciamaroni di Elena di vivere. No, dico, la sceneggiatura non la scrivo io eh -_-
    Squallido, squallido perchè i personaggi continuano a seminarsi dietro morte e distruzione e non fanno una piega. Poi improvvisamente si ricordano che qualcuno è morto (gli ultimi cinque minuti, giusto per riempire il minutaggio) e allora sono tutti lì che non possono vivere…E’ un po’ ridicolo che un episodio che inizia con la gente che fa sesso ad ogni longitudine geografica, finisca frignando perchè “non riesce a liberarsi dei fantasmi di chi è morto”! Ah vero? Perchè fino al minuto 33 nessuno se n’era accorto di ‘sta pena immensa…

  15. Fran scrive:

    @ Juliet: Almeno si fossero degnati di ricordarli tutti! Nemmeno un pensiero per zio John? Ha “solo” dato la vita per Elagna.

  16. eli.g scrive:

    Messaggio di speranza: essendo in fondo un teen drama tutte le coppie in questo momento tanto lovelove sono destinate nel giro di qualche episodio a disintegrarsi come vampiri al sole, ergo l’Agonia (colpevole dei momenti più noiosi di tutte e quattro le serie) non può durare a lungo!

  17. Laris scrive:

    quando ho letto “Agonia” sono morta… LOOOOOOL!!!
    Comunque concordo sull’azzerramento dei progressi, anche se non penso la situazione sia così drastica, io avrei messo un MEH sulla premiere (le scene in cui Elena impazzisce, tipo quelle della teiera e dell’orologio erano ben fatte) e un OK sulla seconda. Però la tua recensione mi ha fatto ridere un sacco!
    Quello che non riesco a digerire io è proprio la trasformazione di Elena in sè. La Pleccona nelle sue interviste spoilerose (sul serio, spoilera TUTTO) l’ha giustificata dicendo che era ora di dare uno scossone alla serie, ma io ho pensato di più ad una cosa come “seguiamo la moda del momento”, per non fare nomi. Andiamo, la povera Elena ormai avrebbe già dovuto spararsi un colpo in testa per tutte le tragedie che ha subito e cosa fai? La trasformi in ciò che, per sua stessa confessione, non avrebbe mai voluto diventare? Nonostante io stessa pensi che la 3×22 sia una delle migliori puntate di TVD, la morte di Elena mi era parsa subito un BIG NONO, e tale è rimasta. E io che pensavo che, almeno in questo telefilm, l’umanità aveva ritrovato una certa importanza! Sul serio, quando Elena è comparsa sullo schermo con occhi rossi e denti sfoderati, la prima cosa che ho pensato non è stata “toh, si è trasformata” ma “bleaaah è uno sogno che schifo svegliatemiiii”. Elena vampiro è la cosa più distante dalla credibilità che esista.
    Per quanto riguarda gli Originals, concordo nel pensare che ormai hanno perso ogni interesse e sono diventati personaggi da siparietti di 2 minuti, contribuendo ad aumentare il pantano della fine della season 3.
    Bonnie io la voglio morta tipo dal pilot (dio santo, ma si lamenta SEMPRE, più di Elena, è inconcepibile), non la sopporto più sebbene la mia scena preferita di TVD ever la veda coinvolta (2×21, quando tenta di ammazzare Klaus). Quando è “passata oltre” ho pregato affinchè rimanesse incastrata nel mondo dei defunti, e invece nada. L’unica cosa che potrebbe salvarla è un percorso alla Dark Willow, per quanto scopiazzamento possa sembrare.
    Caroline è l’unica che continua a salvarsi dal macello: le sue scene sono sempre quelle che trovo più interessanti e “vere”, inoltre è l’unica del gruppo a non avere perennemente un’espressione depressa e struggente stampata in faccia. Tra l’altro ho apprezzato molto, nel secondo episodio, il modo in cui ha aiutato Elena.
    E arriviamo a Matt. Dato che ormai è l’unico umano normale rimasto, si associa facilmente all’inutilità. Io invece lo vedo come un “appiglio” per il resto della combriccola, l’unico che li tiene ancora legati all’umanità, una specie di Xander Harris privato della sua ironia (perchè Matt forse è il più depresso di tutti). Difatti non capisco ancora perchè tutti se la siano presa con lui. Ma dico, è innocente fino al midollo, porello. Prendetevela di più con Rebekah.
    Tyler è finalmente tornato ad essere il personaggio che mi piaceva (quello post-stronzo e pre-ibrido), la scena in chiesa lo dimostra. Non pensavo che fosse dotato pure di materia grigia.

    Per quando riguarda il triangolo troppo considerato, riporto un pensiero condiviso da altri per la rete: la Pleccona ha creato dei fan mostruosi, che ormai giudicano un episodio a seconda di quante scene ci sono della loro coppia preferita. E siccome sappiamo che, dalla 3×10 in poi, la Pleccona ha cominciato a dare troppo peso (il suo non bastava) ai commenti di twitter, il risultato è che ci sono schiere di fan scontente ad episodi alterni. Plecca, meno drammoni, più trama!! Rivoglio la season two! Rivoglio Katherine! Rivoglio ELIJAH! Rivoglio i flashback mitologici!

    Sono daccordo anche sulla figura di Damon, ormai le sue battutine e le sue faccine hanno rotto. Sta diventando più inutile di Jeremy. Però a me è piaciuta la parte finale della 4×02, con le lanterne. Secondo me hanno fatto bene a non ricordare zio John: per quanto fosse un bel personaggio e per quanto avesse dato la sua vita, non toglie il fatto che fosse un gran bastardo. Ed è stato un bene pure che non ci sia stato Damon, metà delle morti erano per causa sua. Damon al cimitero mi è piaciuto, molto meglio delle battutine che ha rifilato a tutti nella premiere.
    La mia speranza ora si aggrappa al tatuaggio-fantasma. Trama, ti sto aspettando.

    scusate per il papiro.

    ps: la trasformazione di Caroline non l’ha ancora battuta nessuno!

  18. alessia scrive:

    whahahhahahaha concordo non si schioderanno mai dal triangolo lo dovremo sorbire per le prossime 25 stagioni….

    RIVOGLIAMO KATHERINE!

  19. fra scrive:

    Ma che episodi hai visto??? E come si fa a recensire la serie in questo modo??? RIDATECI REI
    La prima per me è un ok, prende il via bene, cambiando le carte in tavola. E elena DIVENTA vampira nessuno la salva. La seconda è un FUCK YEAH per me. C’è DRAMA, intensità, tensione… e esplorazione della mitologia.
    Cioè il finale non è stato bello????
    BIG NO NO a chi ha scritto questo pezzo insulso. Di solito non mi capita mai di dissentire TOTALMENTE con la recensione, ma in questo caso proprio mi sembra di aver visto cose diverse.

  20. fra scrive:

    Giovanna guardati e recensisci 90zio, Gossip girl, Teen wolf, Emily Owens e anche Supernatural ultimamente. Poi facci sapere

  21. sistolina scrive:

    @ fra:
    Penso che per drama e tensione si possa anche accettare la soggettività. Per mia madre è drama la parte in cui i protagonisti dei film di Rosamunde Pilcher si lasciano a venti minuti dalla fine per rimettersi prima dei titoli di coda, quindi mi sforzo di comprendere le difficoltà del prossimo, ma vorrei capire in che modo intendi “esplorazione della mitologia”…Tyler non muore perchè ibrido, Elena ha voglia di sangue ma rigetta quello animale e quello vampirico, nonchè quello umano in provetta, perchè?? Credo qualcuno abbia parlato di doppelganger. C’è un nuovo cacciatore in città, Elena tiene mortalmente ad una tizia sconosciuta a cui faceva da baby sitter da piccola (e di cui si accenna a malapena nell’episodio scorso dal padre che le muore -_-), e tutti sono tanto dispiaciuti perchè a Mystic Falls la gente crepa peggio che a Cabot Cove. Chiedo scusa se il commento appare sarcastico, ma la mitologia della serie, del tutto, in che modo è stata approfondita?
    Ribadendo che la scena di Elena che vomita sangue, e quella nella chiesa con il cacciatore possono anche apparire come cariche di pathos (dettaglio sul quale concorderei se non avessi la matematica certezza che nessuno di loro morirà, perchè la Pleccona uccide solo gente random per fare la figa, ma la ciccia non c’è mai perchè i suoi pupilli resuscitato centordicimila volte a stagione, si vedano in proposito IBIDEM, Bonnie, Jeremy, Tyler. Il che, a me, fa passare ogni preoccupazione, quindi ogni ansia, quindi niente pathos), la mitologia della serie non cresce per niente, e anzi mi sembra un episodio confezionato ad arte per rompere ancora le palle sul dannato triangolo: Agonia che fanno sesso nei boschi, ma lei poi va a farsi nutrire da Damon così le Delena possono aggrapparsi ad una speranza inesistente, ma le Stelena non sono troppo infelici perchè alla fine loro trionferanno -_-
    OH è vero, c’è la più ridicola scena di addio di sempre, con metà della gente menzionata uccisa da Damon, e tutto che si scazzano perchè lui non vuole dare l’ultimo saluto. Forse anche io, a pensarci, ho visto un altro telefilm…

  22. GiuliaM scrive:

    Agonia…oddio, sto ancora ridendo.
    Consigli agli sceneggiatori per migliorare la serie:
    -Eliminiamo tutti i personaggi che grondano melassa e noiosaggine: Stefan & Elena in tandem, Bonnie, L’inutile Jeremy e L’inutile Matt.
    - Teniamo: Tyler perchè è bono, Damon perchè ha le battute migliori (concordo!), Kat (perchè la sua furbizia permette scelte di trama più intelligenti), Caroline (anche se su di lei sarei incerta), Klaus e gli originals, tutti tranne L’insensata stupida cheerleader millenaria Rebekah, e in particolare approfondirei il personaggio di Kol.
    -Diamo un twist alla trama. Più dark, più cattiveria, più soluzioni senza via d’uscita e meno pezze a colori per far tornare la situazione allo status quo

  23. violetta scrive:

    Questa cosa di Bonnie che cerca di salvare la vita a Elena mi sta davvero nauseando a lungo andare, spero che ora che si è trasformata(yey) la piantino con questo schema ricorrente. La scena sul tetto con la coppia Agonia :)
    è penosa così come il triangolo, dovrebbero mischiare le carte in tavola, insomma basta con la solita manfrina.
    La scena migliore per me è stata l’ultima della 2 con Damon brillo che parla col defunto Alaric e prende(giustamente) per il culo quei 6 cretini che lanciano candeline in cielo.. stucchevole.

  24. Sweet_Cele scrive:

    sistolina ha scritto:

    Una parentesi penosa sul finale della 2×02 e le lampade obbrobriose: nessuno ha menzionato John. Non me ne frega niente di John, ma se fai una scena strappalacrime tanto per far digerire agli spettatori un episodio intero di random e i Trucidi che si promettono amore e si vomitano addosso, almeno inserisci tutti quelli che sono morti per permettere a quella stracciamaroni di Elena di vivere. No, dico, la sceneggiatura non la scrivo io eh -_-

    Fran ha scritto:

    @ Juliet: Almeno si fossero degnati di ricordarli tutti! Nemmeno un pensiero per zio John? Ha “solo” dato la vita per Elagna.

    In realtà l’ha citato Elagna quando ha detto “La mia mamma (Isobel) e il mio papà (John)” dopo che Jeremy aveva già citato “I nostri genitori”.
    Comunque da ora in poi utilizzerò il termine Agonia per definire gli Stelena. XD Fantastici!!
    A me la prima puntata è piaciuta fino alla scena del tetto da li in poi ho iniziato a sentire il bisogno di farmi del male. La seconda puntata invece l’ho davvero apprezzata perchè c’era tensione. Mi sono piaciute tantissimo le scene di Damon, sopratutto quella finale con Alaric che mi ha fatto anche piangere..
    Momento LOL:
    - Stefan che porta la bottiglia di champagne ad Elagna per festeggiare e lei che lo guarda con un’espressione da “Ma allora sei veramente un coglione!!” e lui tutto tranquillo, felice e contento ignaro del fatto che lei vomita l’anima da una settimana (come ha fatto a non accorgersene? Dov’era lui quando lei vomita prima del quasi amplesso? Si è offeso e l’ha abbandonata??) ! XD
    - Damon che immerge la mano nell’acqua santa e si fa il segno della croce sorridendo in chiesa.
    - Wannabe Van Helsing che entra nella tenuta “saltata in aria” (come è possibile che i tizi siano diventati polpette e che tutti i mobili siano rimasti perfetti??) e la prima cosa che fa è controllare il forno!! Vi pregooo!! Il reverendo non poteva fare come tutti i genitori televisivi e non del mondo e lasciare la lettera sul cuscino della figlia o attaccata al frigo con una bella calamitona colorata?? WTF?!

  25. sistolina scrive:

    Ah dici che la sua mamma e il suo papà sono Isobel e John?? Visto che hanno ribadito sessanta volte la morte di Vicki e Alaric pensavo fosse un’altra anafora drammatica ahahah

  26. gio88 scrive:

    prima puntata davvero brutta , Bonnie è insopportabile! io ho sempre sperato che diventasse una nuova willow (quello si che era un personaggio!) , e invece nada!è dalla prima stagione che fa un incantesimo , non gli viene(o ha qualche conseguenza negativa) , scompare/piagnucola per 2/3 puntate successive , e poi succede tutto da capo . RIDICOLO il ritorno di Klaus , ma dimostra solo com’è questa serie!cioè una serie che fa tanto , ma di CONCRETO non fa nulla , ok che Klaus è un personaggio amato, ma morale siamo al punto di partenza , come al solito!

    Poi non so voi ma trovo quasi spassoso veder insitere sul fatto che sia brutto diventare vampiri , non siamo in buffy o true blood , i vampiri a Mystic fall , girano tutti alla luce del sole , vanno alle feste e si ubriacano , siamo onesti chiunque sano di mente vorrebbe diventarlo!

  27. Laris scrive:

    gio88 ha scritto:

    Poi non so voi ma trovo quasi spassoso veder insitere sul fatto che sia brutto diventare vampiri , non siamo in buffy o true blood , i vampiri a Mystic fall , girano tutti alla luce del sole , vanno alle feste e si ubriacano , siamo onesti chiunque sano di mente vorrebbe diventarlo!

    Beh insomma… io capisco Elena… se lo chiedessero a me risponderei pure io “col cavolo”. Niente figli, vedere la gente attorno a te che crepa perchè è diventata vecchia e costringersi ad una vita da nomade per non essere scoperto. Tante grazie, ma io mi tengo la mia umanità. Che poi se non hai l’amica Bonnie che ti fa l’anello protettivo la vedo dura riuscire a camminare al sole senza diventare un falò.

  28. gio88 scrive:

    @ Laris:
    quello che dici è vero il linea genrale , io mi riferisco alla serie tv ,e comunque gli anelli gli può fare qualunque strega e pare che in vampire diaries ce ne siano tante! non possono insistere col fatto “che sia terribile diventare vampiro” , se poi tolgono praticamente tutte le debolezze , dai, i vampiri qui hanno super forza ,super velocità , vanno in giro di giorno , non hanno problemi come tipo true blood sullo stare svegli di giorno , vanno alle feste, si ubriacano.Vogliono poi far passare la sete di sangue come una cosa terribile ma di fatto fatto ,vedi per esempio caroline, dopo 3 puntate già riescono a controllarsi. Ma ancora di più è la storia di Elena a essere paradossale , cioè Damon e Stefan sono disperati per lei , ma siamo onesti , ora non è più la doppleganger (Klaus e gli originali non hanno più bisogno di lei!!), sa difendersi da sola(e dopo 3 anni che tutti tentano di ucciderla è un enorme passo in avanti) ed non può più invecchiare e quindi stare con loro per sempre, sono disperati per cosa?dovrebbero fare una festa!

  29. sistolina scrive:

    @ Laris:
    A livello teorico sono d’accordo, ma concretamente fa rider anche me ‘sta cosa, scusate. Vuole conservare la sua umanità MA vuole stare insieme a Stefan per sempre. Vuole essere umana MA l’alternativa a Stefan è Damon. Vuole restare umana MA praticamente tutti i suoi amici ora sono soprannaturali, ergo, praticamente solo Matt e Jeremy morirebbero, ma se, visto l’andazzo generale della serie, morissero di vecchiaia, sarebbero stati abbondantemente graziatiXD
    Vuole avere dei figli? Una famiglia? Ma veramente? Dai, onestamente, chi al posto di Elena, vagamente, crede di avere la possibilità di avere un giorno una famiglia, con i casini in cui è invischiata? E poi con chi dovrebbe averli i figli, con Stefan? Damon? Chi? Hanno rotto. Diventare vampira era l’unico modo per Elena di sopravvivere senza rischiare di far creare a Klaus milioni di ibridi con cui conquistare il mondo. Mi stupisce, onestamente, che siano così ipocriti da rompere tanto le palle su questo punto, gli autori, visto che sarebbe morta mooooooooolta meno gente se Elena fosse diventata vampira quando Klaus è arrivato in città, esattamente come ha fatto Katherine.
    La maggior parte della gente l’ha uccisa Damon, ma l’altra parte, sicuramente, è morta perchè Klaus potesse fare i suoi magheggi con Elena, cosa che non sarebbe assolutamente successa se fosse diventata vampira prima.
    E i pipponi sulla sua umanità, specialmente visto come si comportano da “umani” i vampiri di MF, tengono meno banco di un venditore di preservativi bucati.

  30. Lela scrive:

    Ciao a tutti. Sono abbastanza d’accordo con il clima generale, a me gli episodi sono piaciuti però ci sono alcune incongruenze che sono difficili da non considerare (sarà che non sono + ccciovane come una volta…). Per tre stagioni ci siamo sorbite le trasformazioni in vampiri di altri personaggi e tutti all’inizio avevano problemi a contenere la propria voglia di sangue e i loro impulsi omicidi, mentre Elena (la Santa) riesce a bere un goccino di sangue di Matt in Chiesa senza che nessuno sia obbligato a fermarla quando non assimilava niente da giorni??

    Abbiamo capito che Bonnie se si sforza ha i capillari del naso fragili, ma usare qualche altro espediente per farci capire il suo dolore? Io non capisco se non sia proprio brava l’attrice o se questo personaggio non avessero voglia di scriverlo. Non è più neanche una brava migliore amica per Elena, appare e scompare solo per fare la scena dell’incantesimo
    (ecco in questo è magica) :D

    ps: gli addominali di tutti i personaggi maschili sono sempre i benvenuti! :D DDD

  31. gio88 scrive:

    dai i vampiri di vampire diaries se la apssano alla grande!non hanno neanche il problema dell’acqua santa (e credo quella sia più facile da trovare rispetto alla verbena!)e delle chiese!e per la storia dei figli , nonc redo sia un grosso problema basta vedere Pearl e Anna!

    vista anche la 4×02 un po’ meglio della 4×01 , bonnie l’ho trovata proprio come immaginavo! ridicola la storia di elena che beve da matt , non si è ancora nutrita , non riesce a controllarsi con april e all’odere del sangue , però riesce tranquillamente abere da mat senza neanche indebolirlo…

  32. *ChocolateStrawberry* scrive:

    sono d’accordo sulla prima puntata…non mi è dispiaciuta nel complesso ma dalla season premiere mi aspettavo di più! u.u riguardo la seconda invece no…ho letteralmente ADORATO il momento in cui Elena si nutre di Damon *__* e ho adorato ancora di più l’ultima scena Damon-Alaric…”I miss you too buddy” ho pianto, giuro!Bonnie sempre insulsa e inutile ma vabbè,ormai ci siamo abituati…
    che poi non so,forse sono scema io,ma perchè il caro pastore provvidenzialmente sbucato dal nulla ha dato fuoco a tutti?!non ci sono arrivata!sacrificio di che?ahahahah!qualcuno mi illumini please!
    ps.aboliamo la coppia agonia definitivamente vi prego!non li reggo più!
    pps. è vero che la faccenda di Klaus che torna nel suo corpo è stata risolta troppo alla svelta..ma riavere Klaus nel SUO tanto da me apprezzato corpo è un piacere!:P

  33. hime scrive:

    Abbastanza d’accordo sulle recensioni, un po’ meno sui voti… Il primo episodio era, quello sì, da “Meh!” mentre il secondo lo definirei “Decente”, ecco, ora non so in che voto si traduca questo parere. Alla fine, io da TVD non mi sono mai aspettata uno stravolgimento di tematiche che vada al di là del “teen drama con roba soprannaturale”, per cui, tutto sommato, reggo il colpo anche di fronte a Agonia, Elagna, Bonnie che fa il settordicimillesimo incantesimo per salvare la vita di Elagna, gente che rimane tranquillamente appollaiata sul tetto a disquisire amabilmente dei massimi sistemi mentre una nuova gang di cacciatori supercazzuti è in procinto di sterminare tutte le creature soprannaturali, ecc. ecc.
    Ecco, diciamo che in questo inizio di stagione quello che difetta è proprio il meccanismo narrativo di creazione della suspense. Ammettiamolo, molte cose non hanno avuto granché senso, e per il resto non importa quanto la singola minaccia sia grave, nulla smuove Elena & co. neppure con i cannoni. Di fronte a un consiglio cittadino new and improved che ha i nominativi di ogni singolo vampiro in città e le armi per farli fuori, io la prima cosa che penserei è fare le valigie e filarmela il più lontano possibile da Mystic Falls. Questi no, pensano a ubriacarsi, a pomiciare e a perdersi in romanticherie notturne. Meno male che il prete & co. si sono rivelati più pirla dei nostri e si sono fatti esplodere in aria, forse per pietà.
    Insomma, manca un senso di reale minaccia, che possa dare nuova linfa vitale alla narrazione. Mancano i villain. (Klaus non è un villain, è uno stronzetto con manie di grandezza, ormai il treno del Big Bad l’ha perso, anche se continua a piacermi). Mancano i guai, guai che possano giustificare le interminabili menate di Elena e Stefan.
    E poi ‘sti anelli che spuntano fuori come i funghi… già se gli autori avessero deciso che Bonnie non poteva fare più anelli magici, e che quindi Elena non avrebbe potuto uscire mai più alla luce del sole, ecco, già quella avrebbe potuto essere una svolta narrativa potenzialmente interessante e invece no. La priorità sembra essere quella di ristabilire lo status quo in ogni caso.

    PS: la scena di Damon e Alaric mi è piaciuta molto, era perfettamente in character e commovente.

  34. DWAddicted scrive:

    Personalmente durante la scena finale al cimitero ho versato una lacrimuccia..

  35. sona scrive:

    Facciamo volare le lanterne per tutti (la maggior parte ammazzati da Damon, lecito), ma il mazzo di gente che ha ammazzato Stefan dissanguandoli e poi scrivendo i loro nomi sul muro così da riviverne e gioire del loro dolore?
    Loro non hanno diritto a un lanternino orientale che svolazza nel cielo?
    E zio John che si sarebbe sacrificato per la vita di Elena (ha fatto più di Stefan che l’ha lasciata schiattare in acqua)?
    Sono confusa.

  36. Trabiccolo scrive:

    Ammettiamolo: guardiamo questa immonda serie solo per beffarci dei suoi insensati personaggi poi. Talmente campata per aria che diventa una chicca!

  37. giokn90 scrive:

    Sarei curioso di sapere cosa pensa Serialmente della 4×15 :)

  38. Lela scrive:

    Ma neanche adesso che è finita la stagione ci fate una recensioncina su come l’avete trovata?? Cattivoni! ;)

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.