That's New.

That’s New. Lo S.H.I.E.L.D. di Joss, i Robopoliziotti di J.J. e l’amazzone della CW

JOSS. WHEDON – Joss Whedon. Joss Whedon. La ripetizione ci aiuta a digerire la notizia. Joss Whedon porta in tv lo S.H.I.E.L.D., con una serie in live action per la ABC che ci impone di riconsiderare i nostri impegni per l’autunno 2013. Insomma, conviene magari licenziarsi per dedicarsi anima e cuore a una cosa così. Joss Whedon, dicevamo. Joss Whedon ha firmato un maxi-contratto con i Marvel Studios e la Disney per dirigere il sequel di The Avengers e un un po’ di altre cose. Tra le altre cose c’è, appunto, S.H.I.E.L.D., di cui il nostro eroe scriverà il pilot (assieme al fratello Jed e Maurissa Tancharoen) e forse lo dirigerà pure. Firefly è vivo e lotta insieme a noi.

THE GOOD GIRL – Surfando sull’oceano d’acquolina di noi altri affezionati, i fabbricatori di hype di The Good Wife hanno cominciato a snocciolare la lista guest star della quarta stagione. Primo nome: Cristina Ricci. L’unica superstite di Pan Am. Non bastava il trailer con botte, ascensori e ammicchi vari, no. Ci preannunciano pure la gustosa Therese, personaggio di quelli scritti per piacerci a prescindere: signorina senza peli sulla lingua che finisce nei guai per il suo comportamento sopra le righe. Il 30 settembre non è mai stato cosí lontano.

BAD ROBOCOPS – Leggere la trama della prossima creatura di J.J. Abrams, appena aggiudicata alla Fox, fatta di poliziotti e di androidi, e di azione e di Los Angeles e di futuro, e pensare: ma è Robocop! Pare di no, dicono. Il titolo non c’è ancora. Facciamo finta di aver digerito lo spreco di Alcatraz, e gli diamo un’altra chance. Anche perchè la storia è nelle mani di Joel H. Wyman, quello di Fringe. E noi ci genuflettiamo. Basta che non ci rifili un’altra sigla parlata, eh.

A VOLTE RITORNANO – Dai e dai, prima o poi ce la fanno. Wonder Woman deve tornare in tv, e se non c’è riuscito David E. Kelley per la NBC, magari andrà meglio a CW. Il trucchetto non è nemmeno troppo orginale: torniamo alle origini di Diana, un bel salto nel passato, ché con Smalville ha funzionato. Il fatto che questa cosa verrà scritta da Allan Heinberg (Grey’s Anatomy, The O.C.) non aiuta la nostra orticaria. Si chiamerà Amazon, e no: non è permesso far battute nerd sul nome. Non in questa sobria rubrica.

A VOLTE RITORNANO E DUE – Una bella storia sulla storia della Cia ci voleva proprio. La vedremo su Showtime e ha un pedegree di tutto rispetto: è lo sviluppo seriale di The Good Shepherd, film di De Niro del 2006. Titolo identico, stesso autore (Eric Roth), persino De Niro che dirige il pilot. Mancano solo Angelina Jolie e Matt Damon, ma insomma: ci possiamo pure accontentare, no?

A VOLTE RITORNANO E TRE – La CBS ha ordinato il pilot di Beverly Hills Cop. Solo che in questo caso non indagheremo le origini prepuberali della risata brevettata di Axel Foley. Lo spunto per trasformare la trilogia in serie tv è mettere l’invecchiato Eddie Murphy a capo della polizia di Detroit e seguire invece le avventure del figlio, Aaron, che torna a Los Angeles. Dietro tutto questo c’è Shawn Ryan.

C’ERA UNA VOLTA UN GIGANTE DI NOME HURLEY – Jorge Garcia, Hurley come lo chiama il 99,999% della popolazione mondiale, farà il gigante nella seconda stagione di Once Upon a Time. Ci saranno lui e altri volti noti dello showbiz: Capitan Uncino, il Principe Filippo, Lancillotto, la Principessa Aurora e Mulan.

CIAO CIAO ALAN – Per quelli di voi che amano il True Blood di Alan Ball, questa è una chicca doverosa: il saluto ufficiale dopo aver chiuso con un suo season finale la quinta stagione, la puntata d’addio dello showrunner — courtesy of BadTV

Mario Piccirillo

Mi ammalo 12 volte l'anno solo per recuperare serie arretrate. Perso in Lost, ritrovato nel quarto universo parallelo di Fringe. Una volta, dopo una maratona di Battlestar Galactica ho valutato l'idea che mio fratello fosse un cylon. Nel tempo libero sono una persona seria. Ma ho pochissimo tempo libero.

41 Comments

  1. Miraccomando Joss, se stavolta tiri troppo a lungo con i trip mentali alla casa di bambole e ti tagliano i fondi, FA IL PIACERE: chiudi con un’ottima puntata e lascia in sospeso la storia (ci penserà il fandom ad inventarsi qualcosa), non cercare di chiudere il cerchio ad ogni costo riciclando effettacci da far vomitare il reparto CG della Asylum o riciclando personaggi che oggi si chiamano Bill e la volta dopo Clara pretendendo che noi poveri spettatori ci mettiamo del nostro per capire cosa ti sei messo a tirare sullo specchio del bagno… please…

    Rispondi

  2. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 11:09

    se c’è una cosa che non guarderei nemmeno sotto tortura è una serie sullo SHIELD . o su qualsiasi pirla col mantello, o spinoff dello stesso.
    ora ovviamente bisognerà dargli una possibilità perchè c’è lui.

    però se penso che in un mondo decente potrebbero dargli fondi e carta bianca per una nuova serie originale, invece di dover puntare su sta roba..uff.

    Rispondi

  3. Athanasius Pernath ha scritto:

    se c’è una cosa che non guarderei nemmeno sotto tortura è una serie sullo SHIELD . o su qualsiasi pirla col mantello, o spinoff dello stesso.
    ora ovviamente bisognerà dargli una possibilità perchè c’è lui.

    però se penso che in un mondo decente potrebbero dargli fondi e carta bianca per una nuova serie originale, invece di dover puntare su sta roba..uff.

    Un breve trattato sul pregiudizio. Non hai mai letto nessun fumetto supereroistico, eppure non esiti a usare frasi tipo ” ‘sta roba “, o “pirla col mantello”. Consiglio:

    – Vatti a ripassare un po’ la carriera d’autore di Whedon, e guarda quanto il suo lavoro è stato influenzato dal fumetto, quello in calzamaglia e mantello in particolare. Già che ci sei, nota anche come abbia scritto per la Marvel (Astonishing X-Men, testata creata apposta per lui), splendidi albi di supereroi, oltre a quelli dedicati a Buffy, Angel e Firefly.
    – Lo S.H.I.E.L.D è un’organizzazione governativa con la quale i supereroi collaborano, ma è gestita e guidata da esseri umani. Non capisco quindi su cosa si fondi la tua lamentela, visto che non sai quello di cui stai parlando.

    Rispondi

  4. Joss Whedon = Buono. SHIELD = No buono. Uff.
    Christina occhiappalla Ricci? C’era nell’ultima stagione di Ally McBeal e la serie ha chiuso. C’era in Pan Am e la serie ha chiuso. Tocchiamo ferro.

    Rispondi

  5. @ Athanasius Pernath:

    Di sicuro il mondo marvel è pieno per almeno due terzi di “pirla col mantello” ma gli Avengers, per fortuna, non rientrano tra questi inoltre il film uscito al cinema qualche tempo fa l’ha proprio diretto Whedon, quindi ci sono buone probabilità che se i fondi sono consistenti allora la serie verrà su bene.
    L’unico punto importante è non lasciarlo senza fondi perchè JW è incapace di produrre qualcosa di buono low budget, non è come quei registi che riescono a girare film interessanti con meno di 10k dollari

    Rispondi

  6. Daniela G. ha scritto:

    Christina occhiappalla Ricci? C’era nell’ultima stagione di Ally McBeal e la serie ha chiuso. C’era in Pan Am e la serie ha chiuso. Tocchiamo ferro.

    C’era anche nella splendida puntata Codice Nero di Grey’s Anatomy, 2a stagione e la serie va avanti da (troppi) anni. Mai dire mai…

    Rispondi

  7. @ .rIFF:
    Fammi capire: i supereroi Marvel sono per due terzi “pirla col mantello”, tranne quelli che Whedon ha co-scritto e diretto per il cinema? Molto conveniente.
    Scusate, ma quanti di voi hanno mai preso in mano un comic-book? Quanti di voi lo hanno mai comprato e letto?
    Non voglio essere pedante, ma questi atteggiamenti sono davvero insopportabili.

    Rispondi

  8. .rIFF ha scritto:

    L’unico punto importante è non lasciarlo senza fondi perchè JW è incapace di produrre qualcosa di buono low budget, non è come quei registi che riescono a girare film interessanti con meno di 10k dollari

    Joss Whedon ha praticamente sempre lavorato low budget, e ha praticamente sempre fatto capolavori.

    Rispondi

  9. @ Chiara Lino:
    Come no. Mi ricordo ancora il finale esplosivo alla Turkish Rambo di Dollhouse. Vera Merda Doc.

    Shot ha scritto:

    Fammi capire: i supereroi Marvel sono per due terzi “pirla col mantello”, tranne quelli che Whedon ha co-scritto e diretto per il cinema? Molto conveniente.

    Iron Man, Thor, Hulk e Capitan America ci stanno con e senza Whedon.

    Rispondi

  10. @ .rIFF:
    e tutto il resto delle cose che ha fatto? :D

    Rispondi

  11. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 12:23

    Shot ha scritto:

    Un breve trattato sul pregiudizio. Non hai mai letto nessun fumetto supereroistico, eppure non esiti a usare frasi tipo ” ‘sta roba “, o “pirla col mantello”.

    MAMMA! leggi anche tu Serialmente? perchè solo tu potresti sapere se ho o non ho “mai letto nessun fumetto supereroistico“. *w*. tvb, mamma.

    ad ogni modo, ripeto, non ho mai subito le serie TV [animate o meno] sui pirlotti col mantello. e non ho mai subito i film, sui pirlotti col mantello. [Whedon o meno]. ovviamente, il medium ‘fumetto’ non è stato affatto citato.

    Rispondi

  12. .rIFF ha scritto:

    Iron Man, Thor, Hulk e Capitan America ci stanno con e senza Whedon.

    E quali altri altri supereroi hai mai letto? Ne conosci altri? Sai che lo S.H.I.E.L.D con i Vendicatori non c’entra niente? Che le loro interazioni si limitano ad essere collaborative? Che nei Vendicatori hanno militato, più o meno a lungo, più o meno stabilmente, tutti i supereroi Marvel (gli stessi che definite pirla col mantello), e anche diversi ex-villain? Sai che probabilmente nella serie Iron Man, Thor, Hulk e Capitan America a stento compariranno?

    Rispondi

  13. @ Athanasius Pernath:

    Figliolo, sai bene che chiunque abbia letto un fumetto supereroistico scritto e disegnato negli ultimi 30 anni non potrebbe mai riassumere il tutto nella locuzione “pirla col mantello”.

    Athanasius Pernath ha scritto:

    ad ogni modo, ripeto, non ho mai subito le serie TV [animate o meno] sui pirlotti col mantello. e non ho mai subito i film, sui pirlotti col mantello. [Whedon o meno]. ovviamente, il medium ‘fumetto’ non è stato affatto citato.

    E fammi capire, cosa ci dovrei dedurre da questa affermazione? Che i supereroi vanno bene finché sono su carta, o che i fumetti li leggi, ma solo quelli “d’autore”? Baci, Mamma.

    Rispondi

  14. @ Chiara Lino:

    Parliamo delle porcate che ha fatto

    Rispondi

  15. Speriamo bene per sta serie sullo S.H.I.E.L.D. Di Joss mi fido, ma se gli effetti speciali sono quelli di Once Upon A Time diventa inguardabile.

    Per il resto, io il nome di SHAWN RYAN l’avrei scritto tutto maiuscolo, in grassetto e sottolineato.

    Rispondi

  16. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 12:45

    Shot ha scritto:

    Figliolo, sai bene che chiunque abbia letto un fumetto supereroistico scritto e disegnato negli ultimi 30 anni non potrebbe mai riassumere il tutto nella locuzione “pirla col mantello”.

    al di là delle battute, Shot, cerco di spiegare il mio punto di vista. non dirò “mi spiace se qualcuno si è offeso quando ho scritto ‘pirla col mantello’ “, perchè c’è un limite anche alle fesserie.
    dunque, sono certo che già lo sai, però permettimi di dirlo anche ai più ingenui con un esempio a caso: Batman non esiste. (se ora qualcuno mi denuncia per lo shock, mi incazzo). di conseguenza, non può offendersi. essendo un individuo di cui apprezzo l’impegno, per di più con un’infanzia complicata alle spalle, non lo definirei mai un ‘pirla’, o un ‘pirlotto’, se esistesse. ma NON esistendo, non credo si offenda se scelgo un’apposizione frivola per indicarlo. e non è che l’ho fatto perchè mi sta antipatico Batman. ci sono personaggi che adoro, ma non per questo parlo di loro con devozione o usando un registro sacrale. Paperinik (che io amo) è un pirla in mantello e mascherina. L’Amico (20th Century Boys) è un pirla in maschera, Death (Sandman) è una pirlotta col trucco pesante. Doc Manhattan è un pirla blu; gli Stregoni di Dorohedoro sono dei pirlotti sacrileghi (e amo quel seinen), Angel (Josh Whedon) è un pirla grassoccio e con i denti aguzzi. è normale (e sano :D) che se qualcuno scrive in una recesione o in un commento “nel frattempo, quel pirla di Roger Sterling..” nessuno dica nulla (e ci mancherebbe, è un modo di parlare di un Personaggio) , ma se si scrive “nel frattempo, i pirla col mantello” si rischia un incidente diplomatico con Lavteria? un pò di elasticità, please @@

    Se poi qualche lettore purista, da questo, deduce che io odio il fumetto, chi lo scrive e chi lo legge, sono affari suoi, della sua autostima e delle sue priorità. take it easy :)

    quanto alla serie, hai perfettamente ragione quando dici che al 99% nessuno dei ‘veri’ pirla col man— supereroi di The Avengers apparirà nello show. ma per me il punto non è questo. non è un discorso di superpoteri o effetti speciali, è proprio una personale, genuina e sempre confermata avversione per prodotti televisivi legati al mondo ‘comics’. ^-*

    Rispondi

  17. @ Athanasius Pernath, ti fermo qui prima che tu dica altre sciocchezze: Angel non è sempre stato grassoccio.

    Rispondi

  18. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 12:53

    Andrea D. ha scritto:

    @ Athanasius Pernath, ti fermo qui prima che tu dica altre sciocchezze: Angel non è sempre stato grassoccio.

    l’ultima pesata è quella che conta :P

    Rispondi

  19. @ Athanasius Pernath:
    A ‘sto punto, ti devo chiedere scusa, avevo completamente frainteso il tuo tono e le tue parole. Purtroppo, data la mia enorme passione per il fumetto e i frequenti pregiudizi con i quali mi trovo ad avere a che fare sull’argomento, tendo ad essere più suscettibile dell’accettabile. Ma se in un post solo mi citi Watchmen, Sandman e Dorohedoro…i beg your pardon, literally.

    Rispondi

  20. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 12:56

    Shot ha scritto:

    @ Athanasius Pernath:

    ;) peace. e poi ogni volta che ho l’occasione di scrivere “Dorohedoro” in un forum che non c’entra una mazza, sono contento.

    Rispondi

  21. DUE PERSONE SI SONO CHIARITE E HANNO FATTO PACE. SU INTERNET.
    Questo è il potere di Joss Whedon.
    E poi rIFF viene a parlarci di budget…

    Rispondi

  22. Pecunia Imperatrix Mundi, ricordalo sempre

    Rispondi

  23. Athanasius Pernath 10 settembre 2012 at 13:38

    .rIFF ha scritto:

    Pecunia Imperatrix Mundi, ricordalo sempre

    e allora perchè Robert è il Re, e non Tywin Lannister? °.°

    Rispondi

  24. Joss Whedon! JOSS WHEDON! *viene portata via dalla neuro*

    Rispondi

  25. mannaggia, non c’è mai un emoticon che fa gli occhi a cuoricino quando serve :(
    fate come se l’avessi messa.

    Rispondi

  26. ovviamente mi riferivo a

    Andrea D. ha scritto:

    DUE PERSONE SI SONO CHIARITE E HANNO FATTO PACE. SU INTERNET.

    Rispondi

  27. OMG il trailer della Good Wife!!!! :O :O Non vedo l’ora!!! Poi fra tutte le guest star che hanno annunciato!!! :D

    Rispondi

  28. b>@ Daniela G.:
    potere di whedon e di “Serialmente: ultimo baluardo di civiltà”

    Rispondi

  29. Joss Whedon, Joss Whedon, Joss Whedon.

    Rispondi

  30. A quanto ho letto in giro, pare che Garcia interpreterà il gigante della fiaba “Jack e il fagiolo magico”.

    Beverly Hills Cops non mi attira, non riesco a capire perché. The Good Sheperd nemmeno (il film non è che mi sia piaciuto così tanto), ed inizia ad esserci sovraffollamento nel villaggio dei political-drama televisivi.
    Wonder Woman…rileggersi i post in cui mi comporto da isterico non appena entrano in ballo i fumetti.

    The Good Wife…hype. Fiducioso per le new entry.

    Su Abrams…vedremo. Su di lui e i suoi progetti riesco a dire sempre e solo questo. Il pre-air di Revolution non è che mi abbia entusiasmato. Vedremo questo.

    Rispondi

  31. @ Shot:

    so che vado completamente OT e mi scuso per questo, avrei sempre voluto leggere Sandman e non c’ho mai capito nulla con la pubblicazione italiana. non è che sai dirmi cosa devo comprare per avere tutta la storia? perchè su wikipedia ho letto che è divisa in 10 volumi ma in Italia come al solito si sono xomplicati la vita. ultimamente avevo letto anche che c’erano 7 volumi della deAgostini, ma sono 7 su 10, quindi devono ancora pubblicare gli ultimi 3, o hanno raggruppato tutta la storia in quei 7 ? scusate di nuovo per l’OT.

    Rispondi

  32. Daniela G. ha scritto:

    Christina occhiappalla Ricci? C’era nell’ultima stagione di Ally McBeal e la serie ha chiuso. C’era in Pan Am e la serie ha chiuso. Tocchiamo ferro.

    È passata in Grey’s Anatomy e sono abbastanza certa che sia stata lei ad ammazzare Kyle Chandler.

    Rispondi

  33. Joss Whedon ha quasi sempre lavorato con gli spiccioli del parcheggio. Dr Horrible è una geniale autoproduzione, Dollhouse ha messo in campo Epitaph One e Epitaph Two, due episodi girati a costo contenutissimo, tra i più belli della serie che pur non essendo particolarmente amata ci ha regalato Adelle DeWitt e Topher Brink. Buffy è una produzione che ha lottato continuamente con il budget: come dimenticare la mantide presa in prestito dal pilot di Babylon Five e pitturata di verde?

    The Avengers è la prima produzione in cui qualcuno affida un po’ di soldi a Whedon senza aggiungere “portami il resto”.

    Rispondi

  34. Mara R. ha scritto:

    Joss Whedon ha quasi sempre lavorato con gli spiccioli del parcheggio. Dr Horrible è una geniale autoproduzione, Dollhouse ha messo in campo Epitaph One e Epitaph Two, due episodi girati a costo contenutissimo, tra i più belli della serie che pur non essendo particolarmente amata ci ha regalato Adelle DeWitt e Topher Brink. Buffy è una produzione che ha lottato continuamente con il budget: come dimenticare la mantide presa in prestito dal pilot di Babylon Five e pitturata di verde?

    The Avengers è la prima produzione in cui qualcuno affida un po’ di soldi a Whedon senza aggiungere “portami il resto”.

    LOL.
    Quanto amo quest’uomo. Dello Shield non m’interessa proprio, ma per amore di Jossino darò una sbirciata. Intanto aspetto Much Ado.

    Rispondi

  35. @ Shot:

    grazie :-)

    Rispondi

  36. Chiara Lino ha scritto:

    È passata in Grey’s Anatomy e sono abbastanza certa che sia stata lei ad ammazzare Kyle Chandler.

    Fermi tutti, Kyle Chandler era il tizio con la bomba in corpo di Grey’s Anatomy? ODDIO.

    Rispondi

  37. Mara R. ha scritto:

    Joss Whedon ha quasi sempre lavorato con gli spiccioli del parcheggio. Dr Horrible è una geniale autoproduzione, Dollhouse ha messo in campo Epitaph One e Epitaph Two, due episodi girati a costo contenutissimo, tra i più belli della serie che pur non essendo particolarmente amata ci ha regalato Adelle DeWitt e Topher Brink. Buffy è una produzione che ha lottato continuamente con il budget: come dimenticare la mantide presa in prestito dal pilot di Babylon Five e pitturata di verde?

    The Avengers è la prima produzione in cui qualcuno affida un po’ di soldi a Whedon senza aggiungere “portami il resto”.

    Sì ma è anche vero che spesso prova a fare cose che con il budget che ha a disposizione dovrebbe solo evitare (vedi l’osceno serpentone del season finale della terza di Buffy). Poi è chiaro, una volta che gli dai un po’ di soldi ti tira fuori Serenity e The Avengers quindi io gli darei il budget di Terra Nova a scatola chiusa per qualunque cosa volesse fare, ma evidentemente le reti non ragionano così.

    Rispondi

  38. Giulio ha scritto:

    Chiara Lino ha scritto:

    È passata in Grey’s Anatomy e sono abbastanza certa che sia stata lei ad ammazzare Kyle Chandler.

    Fermi tutti, Kyle Chandler era il tizio con la bomba in corpo di Grey’s Anatomy? ODDIO.

    Kyle Chandler era il tizio che ha rimosso la bomba in corpo da un altro tizio. Poi gli è esplosa in faccia, ma vabbè, questo è un altro discorso :D

    Joss Whedon può fare pure il remake di Batman con Adam West per quanto mi riguarda, sarà sempre una figata.

    Rispondi

  39. Volevo solo aggiungere che Joss Whedon ha rivelato che in realtà Firefly è la serie con minor budget a cui lui abbia mai lavorato (sì, anche minore di Buffy e Angel). Oltretutto Serenity è stato realizzato con un budget di 40 milioni di dollari, che per un film di fantascienza (confrontato con i grandi blockbuster) sono spiccioli per pagarci il caffè.

    Rispondi

  40. Giovanni Di Giamberardino ha scritto:

    40 milioni di dollari, che per un film di fantascienza (confrontato con i grandi blockbuster) sono spiccioli per pagarci il caffè.

    Vabbè mo non esageriamo, 40 milioni saranno pochi rispetto al budget di The Avengers o di uno dei film di Batman, ma sono sempre un casino: per esempio Alien ne costò 11 e Blade Runner qualcosa meno di 30

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>