thatsnew_breakingbad

HANNIBAL. Sono settimane che ve ne anticipiamo le novità, quindi ricapitoliamo: la Nbc trasmetterà Hannibal, una serie tratta dalla storia dello psichiatra antropofago Hannibal Lecter, creata dallo stesso Bryan Fuller di Pushing Daisies (un salto notevole, dalle torte ai serial killer) e con Hugh Dancy nel ruolo dell’agente speciale Will Graham. Finalmente sappiamo chi interpreterà il title character: sarà Mads Mikkelsen, attore danese premiato quest’anno a Cannes per la sua parte in The Hunt. Dite che sarà abbastanza inquietante?

WILFRED. Avete presente quando vi dicevamo che il futuro della tv è sul web? Qualcuno ci ha sentiti. Il 14 giugno verrà trasmesso online un episodio speciale di Wilfred, che FX trasmetterà poi in tv la settimana successiva. Dovrebbe essere slegato dalla cronologia degli eventi della serie, ma sempre di un episodio in più si tratta. Non è sufficiente? All’episodio parteciperà Robin Williams. Il 28 giugno, invece, partirà la seconda stagione “ufficiale”.

UN TRONO DI SPADE. Se si pensa alla fatica che stanno facendo quei poveretti, tra Westeros e dintorni, per sedercisi sopra, sembra quasi riduttivo pagare 30.000 dollari per una replica perfetta in resina dell’Iron Throne. Detto questo e messi da parte i buoni sentimenti, fateci un pensiero se dovete arredare casa: un po’ caro, ma fa sempre un certo effetto. Certo, volendo ritenere affidabili le parole del compianto Robert Baratheon non dev’essere proprio il massimo della comodità.

VIVA LA CRITICA. Serialmente, sito noto per schierarsi con La Critica solo quando fa comodo, questa volta si dichiara on board anche a rischio di annoiarsi: sono state rese note le nomination dei Critics’ Choice TV Awards 2012, e Community domina nelle categorie comedy manco c’avessero letto nel pensiero, ‘sti critic choice. Ci rendiamo conto che queste siano mere distrazioni nell’attesa dei premi più  importanti ©, ma andatevi a leggere le nomination su BadTv e diteci per chi fate il tifo.

ANCORA PREMI POCO IMPORTANTI. Mentre aspettiamo i listoni delle candidature agli Emmy, che dovrebbero uscire a giorni e dai quali saranno tratte le nomination, viene diffusa la notizia che Downton Abbey ha perso il suo posto privilegiato tra le miniserie. Quest’anno gareggia contro i ragazzi grandi.

PAURA. Vi ricordate quando MTV trasmetteva video musicali? Pare che non riprenderà a breve: il canale avrebbe in programma la produzione di una serie tv basata sul ciclo di film di Scream. L’ipotesi più spaventosa, vista la qualità e il budget dei prodotti MTV, è che il progetto vada in porto.

BREAKING BAD. Vabbè, arriviamo tardi, ormai chi lo voleva sapere lo sa. Non vuol dire che ci tratterremo di fronte alla possibilità di pubblicare questa piccola perla di awesomeness: è uscito il primo poster promozionale della quinta stagione di Breaking Bad. Le notizie, buone o cattive che vogliate ritenerle, le avevamo già date: la nuova stagione sarà divisa in due e andrà in onda tra quest’anno e il 2013. Vedremo le prime otto puntate a partire dal 15 luglio.

TRUE BLOOD. Se c’era una cosa di cui True Blood non sentiva proprio il bisogno erano nuovi personaggi, eppure. Per Game of Thrones avevamo fatto un bel ciclo di articoli sui nuovi volti, ma le creature magiche di Bon Temps non meritano altrettanto: per fortuna ci pensa il nostro Francesco su BadTv a farci uno schemino. Non mandate giù bene i casting spoiler e non vi va di aprire l’articolo? Sappiate che i nuovi personaggi sono 13. TREDICI.

BE HERE NOW. Andy Whitfield, l’attore di Spartacus morto di cancro lo scorso anno, aveva permesso a una troupe di filmarne gli ultimi mesi di vita: con questo materiale inedito verrà prodotto un documentario. Per completarlo, però, servono fondi: il progetto è stato messo su KickStarter (vuol dire che possiamo donare anche noi, in poche parole) e punta a raccogliere 200 mila dollari.

video

  • Ancora non ci siamo svegliati del tutto dal sogno che è stato il suo rinnovo, e già FOX sforna un promo per la quinta stagione di Fringe:

  • E c’è anche un teaser trailer di Homeland, la cui seconda stagione andrà in onda dal 30 settembre:

Chiara Lino

Ero Bab, poi ho cambiato idea. Nervosa, indisponente e spesso gratuitamente crudele, ama la fotografia e la tortura psicologica. Ah, e gli elefanti. Adesso scrivo anche qui, sempre di tv americana ma in un modo un po' diverso.

More Posts - Website

Commenti
25 commenti a “That’s New. Breaking Bad, Hannibal, troni di spade e urla di terrore”
  1. Athanasius Pernath scrive:

    i nuovi personaggi di True Blood sono esilaranti. arrivato alla descrizione di ‘Nora’ mi sono reso conto che questa serie in pratica si scrive da sola. detto questo, scopro con piacere che è presente l’unico motivo per cui ho visto Californication quest’anno: Camilla Luddington. ergo, per me quest’avventura continua.

  2. baglio scrive:

    Nel frattempo per aumentare il craving da BB continuano a buttarci assaggini:
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=t0BuC2OrVIU

  3. Alienware scrive:

    Tante vale sfruttare la news old del poster per mettere quella new del promo.

  4. AryaSnow scrive:

    - Esiste qualcuno disposto a spendere tutti quei soldi per il Trono di Spade? :O (e se lo dico io, che sono stata abbastanza malata mentalmente da comprarmi questo http://www.valyriansteel.com/shop/swords/needle-sword-of-arya-stark/prod_3.html …)
    - Boardwalk Empire quest’anno fuori dalle nominations…
    - Che cagata spezzare la stagione di Breaking Bad in due parti.
    - Sono parecchio scettica verso la possibilità di Homeland di mantenersi su un buon livello per più di una stagione, ma vediamo.

  5. doctorwho10th scrive:

    A me le nomination dei Critics Choice piacciono parecchio, hanno scelto ottimi nomi, molto meno mainstream ma di prima qualità.
    Continua a farmi soffrire l’idea di dividere Breaking Bad in due parti distanti fra di loro.

  6. Francesco scrive:

    Mi dispiace a vedere il buon Mikkelsen impegnato in quella che sarà al 110% una cagata colossale. Saggia scelta comunque, così pure io sarò costretto a vedermi almeno i primi 2/3 episodi.

    Interessante Robin Williams in Wilfred: la prima stagione m’è piaciuta molto, pur senza avermi esaltato, speriamo che questa seconda s’impegni un attimo di più.

    L’assenza di Boardwalk Empire dai Critics’ Choice mi dispiace ma fa proprio sorridere.

    La serie TV su Scream invece fa paura, ma davvero. È incredibilmente fuori luogo, ma Wes Craven è solito pigliarlo dietro con i suoi franchise, vedi Nightmare (tolti gli innumerevoli seguiti, pure lui ebbe una serie TV per ragazzi negli anni ’80, brr). Ma poi davvero come potrebbero farla? Non ha senso, sicuramente Neve Campbell non ha accetterà e quindi chi s’è visto la tetralogia sa perfettamente che uno Scream senza di lei, qualsiasi forma possa assumere, non è possibile. Spero davvero che non nasca mai un aborto del genere.

    Spezzare Breaking Bad in questo modo mi sa di furbata, a questo punto è pure sbagliato dire quinta e ultima stagione. L’ultima stagione sarà la sesta. Penso che tutto ciò comunque abbia a che fare con gli impegni che Cranston s’è accaparrato con il cinema (da vedere assolutamente Argo di Ben Affleck).

    Di True Blood ho appena visto la 5×01 e va be’ insomma, solita roba.

    Be Here Now, infine, mi sembra una gran brutta cosa. Sinceramente non capisco a cosa possano servire tutti quei soldi, se già hanno il materiale da usare. Ho paura che anche questa sia una brutta furbata.

  7. Liz scrive:

    Peter?? Perchè parli come Jack Bauer?

  8. Alienware scrive:

    Francesco ha scritto:

    Spezzare Breaking Bad in questo modo mi sa di furbata, a questo punto è pure sbagliato dire quinta e ultima stagione. L’ultima stagione sarà la sesta. Penso che tutto ciò comunque abbia a che fare con gli impegni che Cranston s’è accaparrato con il cinema (da vedere assolutamente Argo di Ben Affleck).

    Le ragioni (economiche) dietro alla divisione in due cicli di Breaking Bad:
    - Tengono occupato lo slot estivo per quest’anno e il prossimo e hanno più tempo per pensare ad un’alternativa per il 2014.
    - Doppio ciclo, doppio giro agli Emmys, doppia pubblicità gratuita per AMC.
    - A doppio ciclo, si accorda ovviamente… doppio cofanetto. Anche qui, tutto grasso che cola per AMC.
    - A livello pratico saranno come Season 5 e Season 6, ma per non alzare il pay-roll di cast e crew, AMC ha finalizzato l’accordo per quella che quantomeno a livello contrattuale, sarà comunque una singola stagione da 16 episodi. Risparmiano sui contratti e si prendono comunque il doppio delle revenues.

  9. Francesco scrive:

    Insomma è davvero una furbata, quindi, anche se non per il motivo che avevo ipotizzato.

  10. pemf.bolloso scrive:

    Secondo me la serie su Scream farà riderissimo, già Scre4m l’ho visto rotolando a terra per le risate, figurarsi una serie su MTV.
    Dei Critics non mi piace l’esclusione di Laurie tra gli attori protagonisti nè l’inserimento della tipa di Awkward tra le migliori protagoniste comedy. Contento per Jim Rash, mentre quest’anno al posto di Danny Pudi avrei candidato Donald Glover, anche se su Evil Abed c’è stato un bel lavoro. Tra le meglio comedy avrei preferito Louie (grave mancanza), Veep e Suburgatory (o al limite Happy Endings) piuttosto che Modern Family, New Girl e TBBT, però vabbè c’è di peggio.

  11. BetterLife scrive:

    Alienware ha scritto:

    - A livello pratico saranno come Season 5 e Season 6, ma per non alzare il pay-roll di cast e crew, AMC ha finalizzato l’accordo per quella che quantomeno a livello contrattuale, sarà comunque una singola stagione da 16 episodi. Risparmiano sui contratti e si prendono comunque il doppio delle revenues.

    Ah ecco, infatti mi stavo chiedendo perchè non le chiamavano direttamente s.5 e s.6, visto che su un canale via cavo una stagione di 8 episodi è cortina ma ci può stare.

    Con la scelta dell’attore di Hannibal si sono assicurati che almeno le prime puntate le guarderò. Maledetti.

  12. Volpe scrive:

    Certo che fa effetto vedere Christopher Meloni, il sociopatico più inquietante di OZ, interpretare il ruolo di “un vampiro molto potente che ha il potere di decidere delle sorti di Bill e Eric”. Comunque True Blood è sempre fonte di risate, caro guilty pleasure, adesso con 13 personaggi in più tutti d’un botto ahahahah.
    Spero che Breaking Bad risorga alla qualità delle prime due stagioni, perché l’ultima, a mio parere, s’è incrinata un bel. Ma per fortuna che c’è walter e la sua meth a tenerci compagnia d’estate!

  13. DaphneMoon scrive:

    che peccato vedere un attore come Mikkelsen impegnato in roba NBC.
    i critics’ choice TV quest’anno decisamente meglio dell’abominio degli Emmy dell’anno scorso, ma:
    scandaloso (per me) che ci sia quella ciofeca di TBBT e non ci sia Louie tra le comedy.
    assurdo che tra le migliori serie drama non ci sia Sons of Anarchy (poi dicono che Sutter s’incazza) e invece ci sia Downton Abbey che quest’anno è stata una soap opera.
    meno male che almeno qui si sono ricordati di Hunnam, della Seagal e della Siff (sugli Emmy non ci conto proprio più).
    e infine: senza giustificazione l”assenza di Laurie tra i migliori attori drama, non scherziamo.
    Miglior attrice in una miniserie: Jessica Lange è ad anni luce da tutte le altre, in AHS è stata meravigliosa.
    poi: che meraviglia tamarra che è il poster di Breaking bad *____*
    13 nuovi personaggi in TB? Uccidetemi ora, plz. Però Christopher Meloni mi ha sempre attizzata parecchio.

  14. Xander81 scrive:

    Intanto la premierebdi TB mi ha divertito da matti….

  15. Francesco scrive:

    Ah sì anche Sons Of Anarchy è un grandissimo assente, la stagione più sottovalutata dell’anno.

  16. Thiliol scrive:

    Ero decisamente preoccupata per i milemila nuovi personaggi di TB, ma devo dire che la premiere mi ha divertita come non mi succedeva da tempo, insomma, la serie sembra tornata sulla retta via del trash che ci piace.

    Per quanto riguarda l’assenza di Laurie tra gli attori drama… qualcuno deve pagare per questo!

  17. Alberto scrive:

    Thiliol ha scritto:

    Ero decisamente preoccupata per i milemila nuovi personaggi di TB, ma devo dire che la premiere mi ha divertita come non mi succedeva da tempo, insomma, la serie sembra tornata sulla retta via del trash che ci piace.
    Per quanto riguarda l’assenza di Laurie tra gli attori drama… qualcuno deve pagare per questo!

    Sono totalmente d’accordo: ho riso di gusto!! XD
    E i nuovi personaggi ricorrenti, se ben utilizzati, potrebbero rivelarsi interessanti… E datemi Christopher Meloni, SUBITO!!!!

  18. sara881 scrive:

    Cioè la critica tra le nuove serie dell’anno ha nominato Smash e Revenge anzichè American Horror Story o Boss ahahahah e Hart of Dixie e Ringer li han dimenticati??? :)

    ah i 13 personaggi di trublà fan parte quasi tutti dell’autorità. Insomma magari avranno 2 battute a testa. tipo i 13 di Quart in Game of Thrones, non c’è da preoccuparsi.

  19. Lena scrive:

    Miglior Attore Drammatico Non Protagonista: e come posso scegliere tra Peter Dinklage e John Noble???

    Vista ieri la premiere di TB, devo dire che me la sono proprio gustata :)

  20. Francesco scrive:

    Lena ha scritto:

    Miglior Attore Drammatico Non Protagonista: e come posso scegliere tra Peter Dinklage e John Noble???

    Scegliendo uno tra Slattery, Esposito e Paul, tutti superiori secondo me.

  21. sinedie scrive:

    Miglior Attrice Comedy

    * Zooey Deschanel – New Girl – FOX

    Mia reazione: http://25.media.tumblr.com/tumblr_m2rj5wrEia1qdlh1io1_400.gif
    Bah.
    BAH.

  22. klatu scrive:

    @ Francesco:
    Io non vedo tutto questo hype per Esposito. E’ quasi sempre del tutto impassibile, cosicché, quando mostra qualcosa di diverso, come in Salud, lo spettatore si esalta. Ok, non basta essere impassibili per essere convincenti, e lui è certamente un buonissimo attore, ma rispetto alla duttilità di Dinklage per esempio, a mio avviso non c’è storia. Se noti bene anche la sua fissità dello sguardo, più che vera minaccia, che viene veicolata attraverso le pause della regia, comunica un che di sottilmente ottuso. Almeno, questo è quanto personalmente percepisco. Del terzetto di BB il top a mio avviso è A. Paul, ma lo si può definire con molta fatica come non protagonista, dato lo spazio che ha nella serie.

  23. sara881 scrive:

    Comunque è vero, Boardwalk Empire fuori dai premi della critica è una notizia.

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.