Serialpedia

Television 101: umorismo involontario

Benvenuti su Serialpedia, la rubrica che si propone di mettere un sacco di nozioni sul mondo dei telefilm in un calzino e usarlo per picchiare gli sceneggiatori di Pretty Little Liars finché non perdono i sensi! Questo è Television 101, il dizionario del gergo telefilmico made in Serialmente che permette a noi di continuare a essere snob e pretenziosi usando espressioni come reaction shot e cold open e a quelli di voi che ancora non vivono in simbiosi con TV Tropes (ma davvero, come fate?) a sapere finalmente di che cavolo stiamo parlando.
Lo so che detto così sembra inutile e autoreferenziale, ma aspettate di dire “blooper” in presenza di una sbarba il sabato sera in birreria — ci ringrazierete la domenica mattina if you know what i mean.


Questo articolo nasce da un immenso (ok, su, moderato) travaglio interiore e dopo molti ripensamenti: l’idea alla base di Serialpedia è di spiegare inglesismi e affinare la vostra (e nostra, che credete, che prima di iniziare ogni articolo siamo già saputi?) conoscenza delle tecniche di narrazione televisive, ma siamo giunti alla conclusione che ogni tanto possiamo dedicarci anche a tropes più triviali, che esulano dallo “studio” del linguaggio della tv in senso stretto, per il puro gusto di farci due risate — oggi perciò si parla di UMORISMO INVOLONTARIO.

Parliamo di umorismo involontario, come è perfettamente intuibile dall’espressione, quando in un contesto drammatico assistiamo a qualcosa che nelle intenzioni di chi lo ha messo in scena dovrebbe suscitare una intensa reazione emotiva — panico, dolore, empatia… — ma che per una serie di ragioni (cattiva scrittura, cattiva recitazione, cattiva resa scenica, cattiva scelta delle parole e se siamo davvero fortunati tutte queste cose insieme) ottiene solo di farci scoppiare a ridere.

Il mio esempio preferito è sempre Smallville, una serie che dietro alla debole scusa di raccontare le avventure di un giovane Superman sembra essere stata creata unicamente per illustrare questo concetto, tra attori improbabili, trame schizofreniche, una sovrabbondanza di fratelli, sorelle e CLONI degna di una soap, perdite di memoria, amicizie virili sospettissime e la fotografia più cheap dell’universo — ma non è difficile trovarne anche altrove, anzi!

  • Dawson’s Creek
    Non si diventa una serie che ha ridefinito il concetto di adolescenza per tutte le generazioni a venire senza passare attraverso almeno due momenti di estrema quanto involontaria comicità:
    – nella terza stagione Dawson piange, ma è lui l’unico, il resto del mondo muore dal ridere;
    – nella quinta stagione Mitch, il padre di Dawson, muore in un incidente stradale per aver cercato di raccogliere una pallina di gelato che gli era caduta sul tappetino dell’automobile.
  • C.S.I. Miami
    Ogni benedetta cold open, di cui abbiamo già avuto modo di parlare, in cui David Caruso dice qualcosa di fico inforcando gli occhiali da sole mentre esamina la fottuta scena di un delitto.
  • Saved by the Bell
    Rimarrà negli annali il tentativo di mettere in guardia i giovani sui rischi delle droghe, illustrando la dipendenza di uno dei personaggi dalle PILLOLE DI CAFFEINA.
    “I’m So Excited! I’m so Excited! I’m so…scared…”
  • True Blood
    Ok, da dove cominciare? Beh, certo: Tara.
  • The Secret Life of the American Teenager
    Elemento portante di un’intera stagione (purtroppo non ricordiamo quale, causa programmazione folla della ABC Family) è stata la convinzione di Grace, una delle due catholic freak del cast (l’altra è quella che scrive la serie), che suo padre fosse stato ucciso da Dio perché lei aveva fatto sesso.
    “He died a horrible death because I had incredible sex!”
    Anche se la pessima recitazione di TUTTI gli attori coinvolti rende risibile anche il più tetro degli argomenti affrontati, come può confermare chiunque si sia sentito in colpa (non sentitevi in colpa) per essere scoppiato a ridere quando Ricky raccontava di aver subito abusi da bambino.
  • One Tree Hill
    OTH è una soap opera, c’è poco da fare, ma ci sono plot twist che neanche la peggior telenovela di Caracas ha mai avuto il coraggio di infilare. Tipo, un cane che mangia un cuore umano destinato ad essere trapiantato in uno dei protagonisti.
  • Game of Thrones
    Per quanto adoriamo questa serie — e fidatevi, la adoriamo — c’è un numero preciso di volte in cui tu, sceneggiatore, puoi infilare uno spiegone di 4 ore dentro una scena di sesso (da cui l’espressione sexplanation) altrettanto lunga senza precipitare nel ridicolo, e quel numero è ZERO.

Potremmo andare avanti (oh se potremmo). E INVECE, a voi la palla: quando (e quanto) vi è capitato di spanciarvi dalle risate per qualcosa che non era assolutamente pensata per farvi spanciare dalle risate?

Andrea D.

Ex artista, ex supereroe, ex allenatore dei Los Angeles Lakers. Scrive su Serialmente da parecchio tempo.

86 Comments

  1. Io rido in continuazione durante tutta la visione di Pretty Little Liars :-)

    Per non parlare delle visioni di Derek in Smash! Le visioni -.-

    Rispondi

  2. pemf.bolloso 8 giugno 2012 at 16:18

    In Dexter quando è morta la tizia dell’archivio interpretata da Margo Martindale. Lei in genere è bravissima, ma tutti quei gorgoglii e rantoli erano troppo comici, mi hanno ricordato quando facevo morire gli action man da piccolo.

    Rispondi

  3. Diciamo che la fiction italiana è quasi tutta orientata all’umorismo involontario :D

    Rispondi

  4. cappuccinozen 8 giugno 2012 at 16:36

    io dico solo: calamite dell’anima!

    Rispondi

  5. Conte Oliver 8 giugno 2012 at 16:39

    ***** Attenzione Spoiler importante su V – Visitor *********

    In linea di massima tutte e due le stagioni erano involontariamente comiche, soprattutto le scene realizzate in green screen, ma le morti di Jane Badler e del figlio della protagonista sono state qualcosa di incredibilmente ridicolo e imbarazzante. Con il figlio morto avevo le lacrime agli occhi dal ridere.

    Rispondi

  6. Anche TerraNova non scherzava, a riguardo…

    Rispondi

  7. non per rompere è, ma si dice sexposition.
    E tutto smallville, è una perla.
    ….e questo mi riporta alLa Domanda: hai intenzione di recensire il finale? So che te l’avranno già chiesto trecentoquarantasette miliardi di volte, quindi rimani calmo e sappi che lo chiedo in assoluta buona fede ;)

    Rispondi

  8. Due sole parole: “Bolivia” e “Fringe”… :-D

    Rispondi

  9. Athanasius Pernath 8 giugno 2012 at 16:54

    Andrea ha scritto:

    quando (e quanto) vi è capitato di spanciarvi dalle risate per qualcosa che non era assolutamente pensata per farvi spanciare dalle risate?

    la mandibolona del ‘Dandy’ invecchiato in Romanzo Criminale, a me ha steso parecchio :D

    Rispondi

  10. Domanda generale: ma fa differenza se questa cosa è voluta o meno?
    Mi spiego. Secondo me le grasse risate involontarie su Dawson’s Creek sono ben diverse dalle grasse risate offerte da True Blood o PLL. In questi due casi infatti io ho l’impressione non siano proprio non volute. L’idea secondo me è fare roba comica travestita da roba seria.

    Rispondi

  11. @ manq: cose come PLL (true blood non lo metto non perché non lo creda capace di questo, ma perché è una serie così fucked up che merita un discorso a parte. un discorso che non voglio fare) secondo me giocano molto su questa sottile linea che separa il drama dal ridicolo. nel senso: il loro pubblico d’elezione, diciamolo, non è esattamente una cima quindi loro scrivono la loro brava serie drammatica di merda e calcano la mano sugli aspetti più ridicoli sapendo che tanto quelli lì non si accorgeranno di quanto sia esageratamente sopra le righe quello che sta vedendo, e allo stesso tempo quella piccola, piccolissima frazione di pubblico che lo guarda PER IL LOL avrà anche questa settimana qualcosa di cui discutere.
    in parole povere, spesso il trash è cercato perché si vuole dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

    Rispondi

  12. Tutte le scene di Game of Trones dove si parla di eserciti che per una ragione o per l’altra non vengono inquadrati.

    -“vedi quelle bandiere? Quelle dietro la telecamera”
    – “Vedi quel fuoco? ci sono un’orda di bruti attorno a quel fuoco”
    – “Ora fado dalla mia flotta, proprio dietro quella collina”

    e così via…

    Rispondi

  13. @ Andrea:
    Ma dici che sta cosa del cerchio e della botte c’è sempre o è roba recente?
    Perchè boh, a me l’impressione del lol voluto viene solo a volte.
    Esempio: in una delle prime serie di Grey’s Anatomy arrivano, dopo un incidente di metropolitana (!), due tizi impalati con lo stesso tubo di metallo. Entrambi coscienti. Il medico di turno dice loro che solo uno dei due può uscirne vivo (!!). A questa affermazione uno dei due pazienti dice una roba tipo: “Salvate la ragazza che è giovane, muoio io.” (!!!). Ecco, io a questa scena ho riso parecchiotto, ma non mi ha dato l’impressione d’essere fatta per ridere. Probabilmente quella scena per molti potrebbe risultare verosimile e assolutamente drammatica. Ci sta. Lo stesso Dowson’s creek aveva delle perle di trash sublimi, ma parlava di drammi adolescenziali e descriveva essenzialmente cagate che a 15 anni uno percepisce come guerre atomiche. Anche lì, visto con maturità ti fai grandi risate, ma se sei adolescente puoi abboccare.
    Pensando a PLL invece non riesco ad immaginarmi gente che possa prenderlo per serio. C’è troppa idiozia. Sono quasi 50 episodi in cui tutti i personaggi fanno solo cose palesemente insensate e assurde pur con evidenti alternative logiche. Ora, magari in alcuni casi la logica è sottile e può sfuggire, ma in gran parte delle situazioni e impossibile non accorgersi della cosa. E quindi ridere. Ora, se diciamo il 70% di quelli che guardano PLL ridono, almeno una volta, per le protagoniste dal QI prossimo allo zero, inizio a pensare che l’obbiettivo sia più far ridere, che non creare un dramma. No?

    Rispondi

  14. “He died a horrible death because I had incredible sex!” è incredibile. Ho quasi voglia di recuperare l’intera serie!

    Io citerei il finale della seconda stagione di Heroes, con Matt e Peter che parlano mentalmente e la serie di smorfie che fanno. Fantastico.

    Rispondi

  15. cappuccinozen ha scritto:

    io dico solo: calamite dell’anima!

    esattamente.

    Rispondi

  16. Forse andrebbe più su “patetismo” involontario, ma queste scene mi hanno fatto involontariamente ridere:
    – FRINGE (FINALE QUARTA STAGIONE): L’Osservatore rimane bloccato su una runa disegnata (con “avanzatissime tecnologie”) su un pavimento di legno, e in seguito trasferito in un magazzino, dove rimane in piedi in piedi come un allocco finché Peter non gratta via la runa dalla superficie con un altro pezzo di legno.
    E poi Olivia che comanda a distanza Peter e lo salva dal cattivone che era venuto a ucciderlo con un bastone.
    – DEXTER (SESTA STAGIONE): La scena dove Travis corregge il suo dipinto della “Bestia” inserendovi il volto di Dexter http://www.serialmente.com/2011/12/16/dexter-6×11-talk-to-the-hand/. E nel finale Dexter che per non farsi non creare sospetti martella (off screen) il suddetto volto. In generale, la sesta stagione ha parecchi momenti di imbarazzo, tipo Dexter che mette sotto il fantasma di suo fratello e tornando verso Miami si ferma a prendere il fantasma di suo padre che faceva l’autostop. LOL.

    Anche in Lost ci sono stati dei momenti di umorismo involontario, tipo quando Ben evoca il fumo nero inginocchiandosi in una pozza lurida e tirando una specie di catenella dello scarico. Ma anche il famoso “tappo”…

    In una delle poche ottime puntate di Awake, invece, il protagonista ha delle allucinazioni, e vede continuamente un… pinguino… Beh, non dico di essermi messo a ridere, ma era una situazione oggettivamente divertente, e non doveva esserlo. Poi in un altra bella puntata la moglie e il figlio del protagonista in macchina cantano per 300 volte (in realtà solo un paio, è la scena che si ripete) Bohemian Rhapsody dei Queen, col protagonista che dice qualcosa del tipo “basta, mi state uccidendo!”. Già alla terza volta ridevo, ecco. Però la puntata mi è piaciuta.

    Poi sì, OVVIAMENTE anche le calamite dell’anima…

    Rispondi

  17. Danilo Conti ha scritto:

    – DEXTER (SESTA STAGIONE): La scena dove Travis corregge il suo dipinto della “Bestia” inserendovi il volto di Dexter http://www.serialmente.com/2011/12/16/dexter-6×11-talk-to-the-hand/. E nel finale Dexter che per non farsi non creare sospetti martella (off screen) il suddetto volto. In generale, la sesta stagione ha parecchi momenti di imbarazzo, tipo Dexter che mette sotto il fantasma di suo fratello e tornando verso Miami si ferma a prendere il fantasma di suo padre che faceva l’autostop. LOL.

    Me lo ricordo quell’episodio, me lo ricordo!

    Rispondi

  18. Alla scena della morte del papà di Dawson sono veramente affezionata, infatti la cito continuamente appena posso, penso di averla raccontata a tutti quelli che mi conoscono (divertentissimo anche poi il discorso di Dawson disperato, che incolpava di tutto Joey per averlo fatto tornare a casa, dove lui ha bevuto il latte, quindi il padre è dovuto uscire a comprarlo ed è morto). Tra l’altro mi sono sempre chiesta: ma poi voleva andare avanti a mangiarselo il gelato? è caduto dove la gente mette le scarpe!

    Cmq la cosa più recente che mi viene in mente è Ringer, visto che ho appena finito di recuperarlo. Cose tipo il sangue che cola dal baule dove lei ha nascosto il corpo durante un party sicuramente doveva mettere in ansia, a me è venuto solo da ridere e ho iniziato a pensare a come era messo dentro il corpo perchè uscisse da quell’angolo. Poi vabbè più la serie è andata avanti più a ogni colpo di scena o rivelazione improvvisa mi facevo una risata.

    Rispondi

  19. BetterLife ha scritto:

    Alla scena della morte del papà di Dawson sono veramente affezionata, infatti la cito continuamente appena posso. Tra l’altro mi sono sempre chiesta: ma poi voleva andare avanti a mangiarselo il gelato? è caduto dove la gente mette le scarpe!

    Me lo sono sempre chiesta anch’io! Che voleva farci dopo averlo raccolto?

    I miei stanno seguendo una trashissima fiction di canale 5 Le tre rose di Eva ed è un susseguirsi di scene ridicole, a volte penso che nessuno potrebbe riuscire a scrivere così male inconsapevolmente: devono farlo apposta!
    Tornando alle serie tv degne di essere viste, io ho sempre avuto un’inopportuna ridarella nella scena di sepoltura di Niki e Paulo in Lost dove si vede che uno dei due (lei se non sbaglio) sta riprendendo conoscenza e si accorge di che succede. Non so se per la smorfia che fa, o per l’involontario pensiero “la prossima volta ci penserai due volte, prima di accettare un ruolo sgradito ai fan!”

    Rispondi

  20. pemf.bolloso 8 giugno 2012 at 19:07

    Ah ce n’è pure una di Buffy ora che ci penso, nella quarta stagione. Questa è della categoria “attori cani” ed è più che una singola scena tutta una serie di scene in cui c’è Parker, lo stronzo che si fa Buffy e poi non la richiama più. Ci sono tutte quelle scene in cui loro parlano a tu per tu e lui dovrebbe farle gli occhi dolci, ma siccome l’attore è cane in realtà li spalanca continuamente in una maniera assolutamente inquietante, però quando inquadrano Buffy lei è completamente sciolta e sedotta da questo bel giovanotto con lo sguardo “seducente”. Tantissime risate.

    Rispondi

  21. Questa è abbastanza recente. THE WALKING DEAD, SECONDA STAGIONE. Il vecchio Hershel non si trova, si ipotizza che sia andato al bar in città a farsi un goccio, dopo gli eventi traumatici subiti da lui e dalla sua famiglia. La figlia cade in shock, e Rick decide di andare a cercarlo al bar. Dopo cinque minuti, Lori decide di andare a cercare Rick, così, tanto per dirgli di muoversi. Durante il tragitto in macchina, in una strada di campagna completamente rettilinea, consulta una mappa e si di distrae dalla guida, mettendo sotto l’unico povero zombie nel raggio di miglia e finendo per fare accappottare la macchina.
    E sempre parlando di stili di guida punibili per legge, nel finale è stupenda l’inversione a U di T-Dog. http://img.izismile.com/img/img5/20120323/640/the_walking_dead_season_two_meme_collection_640_12.jpg

    A proposito di T-Dog, le rarissime volte che lo inquadrano o – addirittura – gli danno qualche linea di dialogo non posso fare a meno di ridere.

    Rispondi

  22. Cito casi recenti perchè ce ne sono troppi.
    The Borgias grazie alle espressioni di Jeremy Irons, la serie è terribilmente noiosa ma merita di essere vista per il trash assolutamente non voluto di alcune scene e la recitazione del suddetto Irons che penso reciti sotto effetto di stupefacenti.
    The Killing potete dire che è bella quanto volete ma a me i nativi americani che fanno i badass mafiosi sfottendo e picchiando poliziotti fanno troppo ridere.
    E finisco con la scena del soldato che scorreggia all’inizio di una puntata della s2 di AGOT, sì ok è l’opposto dell’essere umorismo involontario ma è una scena che mi fa troppo schifo per non citarla.

    Comunque il bello della scena di The Walking Dead è che Lori NON lo investe lo zombie, va proprio fuoristrada e si cappotta per evitare di investirlo (che va lento come una lumaca e la strada era un rettilineo, come ha fatto a non vederlo da distante non si sa).

    Rispondi

  23. Com’è che nessuno ha citato Flashforward? Quella serie ha delle perle di comicità involontaria, su tutte il finale con Finnies che corre verso la salvezza con l’espressione più idiota di sempre, e che rimarrà nel mio cuore come una delle scene più involontariamente comiche della storia della televisione.

    Rispondi

  24. Io dico solo tatuaggi usati come google maps e veterinari che riattaccano braccia che riiniziano a funzionare magicamente all’istante…

    Rispondi

  25. Ho due parole, anzi un numero ordinale e una parola: Settimo Cielo.

    Nel tentativo di fare una serie dai contenuti seri e morali hanno prodotto qualcosa che faceva venire voglia di incendiare case e tirare sotto vecchiette con un Monster Truck. Era così ridicolo che se ti fermavi più di dieci secondi a guardarlo eri bloccato come la proverbiale lepre davanti ai fari della macchina in arrivo a tutta birra (probabilmente era la macchina del padre di Dawson).

    Cheers

    Rispondi

  26. Mah, True blood sinceramente mi pare il trionfo dell’umorismo volontario, poi spesso alcune scene sono venute male ma raramente secondo me ci sono stati momenti che per gli sceneggiatori erano seri e che invece risultavano comici al pubblico.

    Rispondi

  27. Ratio ha scritto:

    Comunque il bello della scena di The Walking Dead è che Lori NON lo investe lo zombie, va proprio fuoristrada e si cappotta per evitare di investirlo (che va lento come una lumaca e la strada era un rettilineo, come ha fatto a non vederlo da distante non si sa).

    No no, lo investe in pieno il poveretto. Il bello è che poi NON FRENA XD

    http://www.youtube.com/watch?v=0F6Y2qiGtG4

    Poi sempre in The Walking Dead nel finale Hershel non vuole abbandonare la fattoria attaccata da una valanga di zombie, e inizia a sparare a più non posso, apparentemente con PROIETTILI INFINITI.

    http://www.youtube.com/watch?v=P224BTri7RQ&feature=related

    Ma non è finita. Più indietro nella stagione, Daryl torna alla fattoria sporco e sanguinante, e hanno difficoltà a capire se è uno zombie o meno. Andrea tutta contenta per poco non lo ammazza.

    http://www.youtube.com/watch?v=T5NqBlBlHqc&feature=related

    Comunque, sul serio: T-Dog. T-DOG.
    http://www.youtube.com/watch?v=3jf7OW5c5Xg

    Rispondi

  28. anna torv che imita leonard nimoy per episodi e episodi… non so come l’abbiano anche solo pensata senza ridere.

    Rispondi

  29. La famosa scena della droga di Settimo Cielo è l’apoteosi dell’umorismo involontario.
    Quando sono giù la riguardo puntualmente. Funziona meglio di una puntata a caso di Arrested Development o Friends :D

    Rispondi

  30. “un cane che mangia un cuore umano destinato ad essere trapiantato in uno dei protagonisti”

    OMG

    Ho abbandonato One Tree Hill dopo poche puntate, e non vi ringrazierò mai abbastanza per avermi fatto scoprire questa chicca!

    E chissà quante altre me ne sono perse!

    Rispondi

  31. pemf.bolloso 8 giugno 2012 at 21:53

    luis88 ha scritto:

    La famosa scena della droga di Settimo Cielo è l’apoteosi dell’umorismo involontario.
    Quando sono giù la riguardo puntualmente. Funziona meglio di una puntata a caso di Arrested Development o Friends

    A me ha sempre stordito l’insistenza con cui ripetevano la parola “joint” che già negli anni 2000 non usava più nessuno da parecchio tempo. Tipo mio padre che si ostina ancora a dire “spinello”, manco fosse il 1990

    Rispondi

  32. nie ha scritto:

    Ho abbandonato One Tree Hill dopo poche puntate…

    E hai fatto malissimo!! Le prime 4 stagioni sono delle perle, e idem per buona parte la sesta, l’ottava e la nona…

    Però… Io in quella scena di OTH non ridevo: piangevo al solo pensiero che gli autori avessero fatto una tale BOIATA! Meno male che poi sul finale si è ripreso, quella scena era da denucia!!

    Purtroppo non mi vengono in mente degli esempi ora come ora… Direi che quello di Dawson che piange per Joey è il top (mentre la scena del papà di Dawson mi aveva fatto rimanere malissimo!!!! :( ).

    Rispondi

  33. @ pemf.bolloso:
    Non so in America, ma qui in Svizzera (francofona) è uno dei termini più utilizzati, ancora ora.

    Rispondi

  34. Ragazzi, ma avete mai visto 90210??? Penso che quel telefilm sia l’apoteosi dell’umorismo involontario. Nell’ultimo episodio della prima stagione, i genitori dei protagonisti mangiano dei biscotti con della marjuana e iniziano a comportarsi da deficienti neanche neanche ne avessero ingerito dei chili!! È una delle scene più trash ever! Poi pretty little liars è ovviamente un’altra grande perla: quelle quattro dementi sono troppo stupide per essere prese sul serio ;)

    Rispondi

  35. Parlando di One Tree Hill, nella settima stagione quando vediamo Clay tornare a casa e scopriamo che il suo grande segreto è che vede il fantasma della moglie morta e ci chiacchiera e nell’ultima tutti i momenti con Nathan prigioniero che si alternavano tra quelli noiosi e quelli ridicoli in cui lui è pessimo a fare il duro, in 90210 nel finale di questa stagione ogni discorso che ha Silver con gente a cui chiede di fare figli, in the secret life of the american teenager quando Adrian scopre di essere rimasta incinta (nonostante avesse usato preservativo+pillola); però alla fine con i teen drama è fin troppo facile, cioè o tipo PLL e The Lying Game non si prendono neanche loro sul serio, o è un susseguirsi di comicità involontaria, soprattutto visto che in 1 o 2 stagioni esauriscono le cose da dire e iniziano a far accadere cose a caso per proseguire.
    Poi da metà in poi The Event, all’inizio è coerente e si fa prendere sul serio, poi iniziano ad accadere sempre più cose a caso e a un certo punto si cade nel random e a ogni nuova rivelazione mi veniva proprio da ridere.

    Rispondi

  36. una parola:
    Heroes

    Rispondi

  37. Non ci credo!allora non sono stata l’unica a ridere di quando Ricky raccontava della sua infanzia!Altro momento drammatico della serie doveva essere la morte della figlia di Ben ed Adrian ma grazie alla pessima recitazione degli attori sembrava più una scena patetica che altro..per dirne una agli amici di Ben viene comunicata la morte della figlia mentre si presentato all’ospedale ridendo e con un mega orsacchiotto di peluche…
    Settimo cielo è pieno di questi momenti; che vorrebbero essere seri e raccontare problemi gravi invece risultavano immensamente comici.ne dico solo due che sono rimassi impressi nella mia mente;nella settima o ottava stagione si sospetta che Peter; figlio tredicenne di un ex alcolista, sia scomparso…e dove lo trovano??insieme ad altri tredicenni, AL BUIO IN MEZZO A UN BOSCO che si passano una lattina di birra.top trash.
    In una famosa puntata dedicata a parlare male della musica rap invece si aveva John, l’amico di Matt che si rifiutava di filodiffondere(esiste sto verbo) in sala operatoria di un ospedale(!!) un cd di un rapper perchè quella musica offendeva le donne(!!!).

    Rispondi

  38. Di trù blò ricordo la scena in cui bill, jessica e compagnia bella si sono auto incatenati nella prigione per evitare di andare (grazie ad un incantesimo della zia di harry potter) (sì) verso il sole.
    Giezzzca riesce a liberarsi e mentre se ne va assistiamo ad un Bill in versione cantante coatto di metal melodico che le urla di liberarlo, anzi, che la comanda di slegarlo. In generale quella scena mi fa spanciare: http://youtu.be/yn4QjvQuvsY

    Rispondi

  39. manq ha scritto:

    Ma dici che sta cosa del cerchio e della botte c’è sempre o è roba recente?
    Perchè boh, a me l’impressione del lol voluto viene solo a volte.

    no beh, certo che c’è solo a volte, e certo anche che è una cosa recente. guardare robe brutte per deriderle è l’hobby più vecchio del mondo, ma avuto un’impennata da quando esistono i blog e la gente può condividere i propri commenti snappy con tutta la rete.

    Esempio: in una delle prime serie di Grey’s Anatomy arrivano, dopo un incidente di metropolitana (!), due tizi impalati con lo stesso tubo di metallo. Entrambi coscienti. Il medico di turno dice loro che solo uno dei due può uscirne vivo (!!). A questa affermazione uno dei due pazienti dice una roba tipo: “Salvate la ragazza che è giovane, muoio io.” (!!!). Ecco, io a questa scena ho riso parecchiotto, ma non mi ha dato l’impressione d’essere fatta per ridere.

    io non vedo Grey’s Anatomy ma questa stessa scena mi è stata descritta da amici fan della serie che ne parlavano come del momento più struggente si sempre XD quindi credo sia questione di percezioni e che nel caso specifico fosse intenzione degli autori fare una cosa drammatica.

    Pensando a PLL invece non riesco ad immaginarmi gente che possa prenderlo per serio. C’è troppa idiozia. Sono quasi 50 episodi in cui tutti i personaggi fanno solo cose palesemente insensate e assurde pur con evidenti alternative logiche. Ora, magari in alcuni casi la logica è sottile e può sfuggire, ma in gran parte delle situazioni e impossibile non accorgersi della cosa. E quindi ridere. Ora, se diciamo il 70% di quelli che guardano PLL ridono, almeno una volta, per le protagoniste dal QI prossimo allo zero, inizio a pensare che l’obbiettivo sia più far ridere, che non creare un dramma. No?

    dire che chi guarda PLL è scemo mi sembra brutto, dirò quindi che più che altro il pubblico a cui è rivolto lo segue con una leggerezza che a noi, abituati ad analizzare ogni virgola e a guardare prodotti di qualità indiscutibilmente maggiore, non appartiene. Lo guardano come si guarda una telenovela: nessuno si sogna di pensare che sia un capolavoro, nel profondo tutti sanno che è una cazzata, ma la si guarda lo stesso e con la giusta predisposizione ci si appassiona. Quindi, come dicevo: la mia impressione è che la ABC Family calchi volontariamente la mano su certe cose per far ridere quelli-come-noi, che costituiscono comunque una minima parte di pubblico, ma che il grosso delle persone a cui uno show come PLL è rivolto non ci pensa proprio a ridere perché semplicemente lo guarda staccando il cervello.

    Rispondi

  40. stizzofrenica 9 giugno 2012 at 13:20

    Gaia89 ha scritto:

    Com’è che nessuno ha citato Flashforward? Quella serie ha delle perle di comicità involontaria, su tutte il finale con Finnies che corre verso la salvezza con l’espressione più idiota di sempre, e che rimarrà nel mio cuore come una delle scene più involontariamente comiche della storia della televisione.

    ma infatti! Per non parlare della scena in mezzo al deserto. Non ho mai riso così tanto e di gusto per un telefilm… forse a parte V, l’ultima puntata è stata sublime.

    Rispondi

  41. Premettendo che ho AMATO Lost,arrivata al finale ho riso come non accadeva da tempo per la cagata immane che mi stavano propinando. Ma ho riso di gusto, come quando arriva uno e mi dice che il terremoto (sono emiliana) ha colpito le chiese perchè dio ci sta mandando un messaggio. Insomma,il finale di Lost fa ridere. Poi subentra il nervoso..

    Rispondi

  42. Credo che niente possa battere Heroes, su questo piano.

    Rispondi

  43. Io dico solo: Gossip Gir – lupi. Credo basti!

    Rispondi

  44. THE VAMPIRE DIARIES: Elena che nel pilot inciampa e cade al cimitero. Ma anche la prima (o la seconda, boh) volta che lei lascia Stefan, e l’attore fa una smorfia che ricorda in modo assurdo il Dawson piangente. Per fortuna poi TVD è migliorato col tempo, ma è comunque pieno di umorismo involontario.
    Poi Smallville, ma ce ne sono talmente tanti che al momento non mi viene in mente nulla di particolare XD

    Rispondi

  45. TVD: quoto Elena che cade al cimitero, ma soprattutto, nell’ultima puntata, quando matt sta dando di matto per la morte di Tyler lei dice “No Matt no, stop it”. Nina Dobrev non poteva fare di PEGGIO. Ho dovuto stoppare per riprendere fiato. Capolavoro.

    Rispondi

  46. Danilo Conti ha scritto:

    Anche in Lost ci sono stati dei momenti di umorismo involontario, tipo quando Ben evoca il fumo nero inginocchiandosi in una pozza lurida e tirando una specie di catenella dello scarico. Ma anche il famoso “tappo”…

    IL TAPPO. A quel punto mi sono anch’io inginocchiata nel fango invocando il fumo nero.
    Comunque, Gossip Girl. Che io rido ogni santa volta che appare Seriiina, solo per come è conciata, che sembra che ha delle scimmie urlatrici nell’armadio che ogni mattina le tirano i vestiti addosso.
    Tutto il pilot di TVD, il corvo e la nebbia nel cimitero. E so solo del pilot perché poi ho abbandonato.
    E Settimo Cielo invece l’ho visto tutto, perché lo davano d’estate a pranzo ed ero totalmente sotto l’effetto lepre-davanti-ai-fari (o lupi-davanti-alle-macchine-di-gossip-girl)…
    Credo che poi per PLL, True Blood e altri il discorso sia proprio questo: accontentare sia chi li guarda “seriamente”, sia chi li guarda come guilty pleasure per farsi due risate…

    Rispondi

  47. Anzi, rilancio: per quanto inesplicabilmente adori questa serie, ho riso tantissimo nella scena finale della 1×15 di Revenge, in cui Daniel arriva dalla spiaggia bello bello tutto sporco di sangue ed emette un suono che dovrebbe essere uno scioccato “I…” e invece sembra solo un verso da scimmione. In realtà la recitazione di tutti in Revenge è penosa, iniziando dagli sguardi maligni diretti alla telecamera di Emily, passando per la Marissa della situazione di cui poi comunque non importa niente a nessuno (intendo agli spettatori ma, be’, neanche ai personaggi stessi in effetti) e arrivando fino al bel Joshua Bowman che si sforza talmente tanto per nascondere il suo meraviglioso accento british che poi si dimentica di recitare.

    Rispondi

  48. The walking dead quest’anno m’ha fatto fare delle gran belle risate… gli sguardi accusatori di Dale, o le figure di merda di Lori… quanto mi sono divertito.

    Rispondi

  49. Ogni volta che ripenso alla morte del padre di Dawson, mi cappotto dalle risate. L’unica morte che mi aveva fatto ridere così tanto era stata quella di Meg Ryan in City of Angels (film terribile, comunque).
    Mi tocca quotare sulla vasca di Lost. La vasca. Con il tappo. Chissà se aveva anche l’idromassaggio?
    Concordo anche sull’inesauribile fonte di trashate biblico-moraliste che era Seven Heaven. Mia nonna lo vedeva sempre e mi è capitato di vedere qualche puntata (mia nonna vede anche Walker Texas Ranger e mi toccava subirmi anche quello all’ora di cena, non dico altro… =_= Potrei dire qualcosa pure su quello, ma è meglio che non lo faccia). Me ne ricordo una interamente incentrata sul fatto che la madre aveva beccato il figlio biondo tinto a fare il dito medio per scherzo ad un amico e tirava su una tragedia che non finiva più. Ricordo bene la zoomata veloce sulla faccia sconvoltissima della madre, manco avesse visto il figlio squartare un cadavere a morsi. Mancava solo l’attacco della quinta di Beethoven in sottofondo.

    Rispondi

  50. Athanasius Pernath 9 giugno 2012 at 20:35

    Lia ha scritto:

    Me ne ricordo una interamente incentrata sul fatto che la madre aveva beccato il figlio biondo tinto a fare il dito medio per scherzo ad un amico e tirava su una tragedia che non finiva più. Ricordo bene la zoomata veloce sulla faccia sconvoltissima della madre, manco avesse visto il figlio squartare un cadavere a morsi. Mancava solo l’attacco della quinta di Beethoven in sottofondo.

    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:

    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw

    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie :D

    Rispondi

  51. Athanasius Pernath ha scritto:

    Lia ha scritto:
    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:

    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw

    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie

    Che perla. Riassume benissimo lo spirito della serie.

    Rispondi

  52. Mi è venuto un flash su Grey’s Anatomy: una scena che mi aveva fatto molto ridere (e quello era vero “umorismo involontario”, perchè voleva essere una scena TRISTISSIMA, ma il risultato non era quello voluto!) la scena in cui Izzie va finalmente a riscuotere l’assegno che le ha lasciato Denny, tutto sporco di farina e altri ingredienti da cucina, e si mette a pinagere perchè finalemente ammette la morte di Denny… (sia chiaro, io amavo Denny e Izzie, e mi hanno fatto piangere a ridotto, ma quella scena mi ha fatto davvero ridere, non ho potuto farci nulla!!!!).

    Rispondi

  53. BetterLife ha scritto:

    Athanasius Pernath ha scritto:

    Lia ha scritto:
    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:
    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw
    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie
    Che perla. Riassume benissimo lo spirito della serie.

    No vabbè, ma è meraviglioso! Quel primo piano di lei a scatti poi è talmente sublime che non c’è altro da aggiungere, credevo che con lo spinello avessero fatto centro, ma con questa hanno proprio fatto cappotto!
    Tutta la scena è talmente stupenda che non ci sono parole, insomma, nemmeno l’avesse beccato a uccidere cagnolini e gattini!

    Rispondi

  54. la famiglia di settimo cielo è una di quelle che speri siano sterminate da qualcuno tipo charles manson!!! questa scena è una PERLA!!!!

    Rispondi

  55. Athanasius Pernath ha scritto:

    Lia ha scritto:
    Me ne ricordo una interamente incentrata sul fatto che la madre aveva beccato il figlio biondo tinto a fare il dito medio per scherzo ad un amico e tirava su una tragedia che non finiva più. Ricordo bene la zoomata veloce sulla faccia sconvoltissima della madre, manco avesse visto il figlio squartare un cadavere a morsi. Mancava solo l’attacco della quinta di Beethoven in sottofondo.

    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:
    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw
    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie

    Dio santo è veramente una scena da manuale di Boris, basita lei, sconvolto lui e portiamo a casa ‘sta frescaccia.

    Rispondi

  56. Tra l’altro perché dovrebbe esserci un cane in un ospedale?

    Rispondi

  57. Come ho potuto dimenticare… L’URLO DI MARISSA!
    https://www.youtube.com/watch?v=36-kXYKasYE

    Rispondi

  58. [...] Televisione 101: umorismo involontario « Serialmente — recensioni …Benvenuti su Serialpedia, la rubrica che si propone di mettere un sacco di nozioni sul mondo dei telefilm in un calzino e usarlo per picchiare gli sceneggiatori…www.serialmente.com/…/televisione-101-umorismo-involontar… [...]

    Rispondi

  59. DEXTER! Dove avete lasciato le ultime due stagioni di Dexter?!

    Rispondi

  60. c’è un numero preciso di volte in cui tu, sceneggiatore, puoi infilare uno spiegone di 4 ore dentro una scena di sesso (da cui l’espressione sexplanation) altrettanto lunga senza precipitare nel ridicolo, e quel numero è ZERO.

    per un momento ho temuto che la risposta fosse 42, fiuuuuuuu, paura u_u

    cappuccinozen ha scritto:

    io dico solo: calamite dell’anima!

    doh, non colgo e sono rosa dalla curiosità!

    Gaia89 ha scritto:

    Com’è che nessuno ha citato Flashforward? Quella serie ha delle perle di comicità involontaria, su tutte il finale con Finnies che corre verso la salvezza con l’espressione più idiota di sempre, e che rimarrà nel mio cuore come una delle scene più involontariamente comiche della storia della televisione.

    si!!! :D fiennes ci manchi! :P

    Rispondi

  61. Athanasius Pernath ha scritto:

    Lia ha scritto:

    Me ne ricordo una interamente incentrata sul fatto che la madre aveva beccato il figlio biondo tinto a fare il dito medio per scherzo ad un amico e tirava su una tragedia che non finiva più. Ricordo bene la zoomata veloce sulla faccia sconvoltissima della madre, manco avesse visto il figlio squartare un cadavere a morsi. Mancava solo l’attacco della quinta di Beethoven in sottofondo.
    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:

    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw

    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie

    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH XD infinite grazie ad entrambi per avermi fatto ritrovare questa perla magnifica. Seven Heaven ne ha regalate parecchie, ma questa è confezionata in modo particolarmente apprezzabile :D Il dramma di quel tipo di serie è che pure quando vogliono fare la battutona, finiscono col farti ammutolire. Io ricordo una puntata nella quale il figlio maggiore dichiarava di avere un appuntamento con la sua nuova ragazza domenica mattina e lo annunciava alla famiglia. Ominus music mentre i genitori si mostrano agghiacciati “ma c’è messa domenica mattina!” e il ragazzo che sfodera un sorrisone “l’appuntamento è in chiesa” e tutta la famiglia a ridere felice. Brrrrrr. In questo caso come lo si potrebbe definire? umorismo involontario in second degree? :D

    Rispondi

  62. @ Julia:
    ahahhahahahahahhaha l’avevo rimossa!!!!! quando se la vedeva mia sorella ma quanto la prendevo per il culo!!!! ahahahahhahaha

    Rispondi

  63. @ Lia, @ Athanasius Pernath: non vorrei esagerare, ma col video di Simon che fa il dito medio avete vinto TUTTO.

    Rispondi

  64. Andrea ha scritto:

    @ Lia, @ Athanasius Pernath: non vorrei esagerare, ma col video di Simon che fa il dito medio avete vinto TUTTO.

    QUOTO!
    Questo video è tipo la cosa più bella che io abbia visto negli ultimi dieci anni. GRAZIE!!!!!!

    Rispondi

  65. MUAHAHAHAHAHAAH Il dito medio accompagnato da rotti e altro. Annie SCONVOLTA neanche avesse ucciso qualcuno. FANTASTICO. Matt e la messa-appuntamento è da vedere
    Bigottismo allo stato più puro del puro, roba da far ridere ai puritani

    Rispondi

  66. Il Grande Stallone, dio protettore dei Dothraki in Game of Thrones.
    Quando Daenerys scopre di essere incinta, qualcuno esclama: ‘E’ opera del Grande Stallone’.
    LOL.

    Rispondi

  67. anna76 ha scritto:

    Premettendo che ho AMATO Lost,arrivata al finale ho riso come non accadeva da tempo per la cagata immane che mi stavano propinando. Ma ho riso di gusto, come quando arriva uno e mi dice che il terremoto (sono emiliana) ha colpito le chiese perchè dio ci sta mandando un messaggio. Insomma,il finale di Lost fa ridere. Poi subentra il nervoso..

    Spero tu non abbia visto il tg 1 di oggi (potrebbe valere come esempio di continuo umorismo involontario se non fosse che lo spacciano per un telegiornale di informazione) dove c’è stato un servizio intero su quel buontempone del papa che si è dispiaciuto perché sotto le macerie di quelle chiese colpite da dio per mandarci un messaggio, c’è finito pure il corpo di cristo e ancora giace lì, poor thing!

    Mi state facendo divertire come mai avrei pensato oggi! Dawson e Seven Heaven erano gli intermezzi durante le mattine e i pomeriggi di studio universitario, non sarei sopravvissuta senza! XD

    Rispondi

  68. Julia ha scritto:

    Mi state facendo divertire come mai avrei pensato oggi! Dawson e Seven Heaven erano gli intermezzi durante le mattine e i pomeriggi di studio universitario, non sarei sopravvissuta senza! XD

    Muahahahahahah, è vero!!! XDDDD Con tanto di sdraio buttata nella piscina!!! XD

    BetterLife ha scritto:

    Athanasius Pernath ha scritto:
    Lia ha scritto:
    caxxo grazie!!! me ne ero dimenticato. e ovviamente è su youtube. chiunque non l’abbia visto DEVE recuperarlo:
    http://www.youtube.com/watch?v=wmuC7WTDwNw
    notare la musica di sottofondo, che sarebbe fuori luogo e troppo inquietante persino davanti a una marcia di zombie
    Che perla. Riassume benissimo lo spirito della serie.

    Ma io muoio!!!!!!!!! XDDDDD

    Rispondi

  69. mnemosine.v1.0 ha scritto:

    cappuccinozen ha scritto:
    io dico solo: calamite dell’anima!
    doh, non colgo e sono rosa dalla curiosità!

    Si riferisce a un fin troppo lungo arco narrativo di Fringe in cui con una scusa pretestuosissima (le calamite dell’anima per l’appunto) la coscienza di William Bell (Leonard Nimoy) entrava nel corpo di Olivia e la faceva parlare con un improbabilissimo accento da… vecchio?

    Rispondi

  70. UItimamente direi Rory Gilmore in Mad Men???

    Rispondi

  71. “Damn,Kate,Run!” Non so perchè ma a me non ha emozionato per niente,al contrario sono scoppiata a ridere come una scema xD

    Rispondi

  72. manq ha scritto:

    @ Andrea:
    Lo stesso Dowson’s creek aveva delle perle di trash sublimi, ma parlava di drammi adolescenziali e descriveva essenzialmente cagate che a 15 anni uno percepisce come guerre atomiche. Anche lì, visto con maturità ti fai grandi risate, ma se sei adolescente puoi abboccare.

    Quanto è vero. Lo guardavo quando andavo alle medie, credo, e per me Dawson era un personaggio estremamente credibile, da sbavo pre adolescienzale con gli occhi a cuoricino (anche se il cattivo ragazzo che era Pacey scatenava maggiormente l’ormone). L’ho rivisto quando Italia 1 l’ha passato per la millemillesima volta e la mia faccia era più o meno questa: http://themaggiescene.com/wp-content/uploads/2012/03/jackie-chan-wtf-meme.jpg .

    Rispondi

  73. Io scoppio a ridere tutte le volte che in un teendrama un personaggio si dichiara profondamente innamorato di un altro personaggio principale da un momento all’altro, in modo completamento scollegato dalle puntate precedenti. Come nelle soap i personaggi vengono fatti accoppiare tra loro in tutte le versioni possibili all’interno di improbabili triangoli, ma tutto non viene fatto in modo graduale o studiato.

    In un episodio A è innamorata di B ma nel successivo scopre che da sempre è innamorata di C il migliore amico di B che per mezzo secondo si è distratto e ha trascurato A per qualche futile motivo ?!?!?

    Rido in generale per i teendrama, perchè il più delle volte le trame sono ridicole…

    Fateci caso fanno feste di continuo (really?), vanno tutti benissimo a scuola (complimenti!), si comportano da adulti e sono interpretati da adulti ma dichiarano età al disotto della maggiore età, vestono seguendo mode assurde e sono tutti superfighi oppure nerd da manuale, se hanno problema legale basta qualche ora di volontariato con scene comiche in tuta arancione e tutto e risolto, se hanno problemi di soldi organizzano una festa, un concerto, una vendita on line e tutto è risolto, hanno storie con i loro prof sempre giovani e belli (il mio prof di lettere era ultra cinquantenne, i loro sono sempre interpretati da un attori coetanei degli altri attori), se si drogano hanno dei effetti devastanti, se bevono fanno incidenti, se fanno sesso con qualcuno che non è il loro grande amore arriva una gravidanza indesiderata…

    Per me sono trasmissioni di pura comicità, ammetto di essermi commossa più volte durante One tree hill, Dawson o The OC. Ma di quelli attualmente in onda non ricordo scene altamente drammatiche ma soltanto momenti ridicoli.

    Rispondi

  74. Ma nessuno l’ha ancora citata la scena madre del genere ‘ridicolo involontario’?

    Se non sapete qual’è vi dò degli indizi:

    Marissa Cooper

    Pistola

    ‘Mm, whatcha say?’

    http://www.youtube.com/watch?v=saEzQcayEPM

    Rispondi

  75. @ Marco:
    Ommioddio avevo rimosso!
    Devo dire che di quella manciata di puntate random che ho visto di OC ho rimosso quasi tutto.
    Ma credo che la scena della sdraio in piscina superi “mm, watcha say” alla grandissima. Almeno qui Marissa spara invece di urlare, risparmiandoci la sua intensità recitativa che fa impallidire qualunque attore mai passato su questa terra. *brrrr…Mischa Barton…brrr*

    Rispondi

  76. @ Marco:
    bellissima questa ma devo confessare che la mia preferita rimane quella del trapasso di Marissa. Ci mette un secolo a morire e la grandissima prova drammatica dei due mi ha fatto sempre morire dal ridere.
    http://www.youtube.com/watch?v=qKYuUzkPHLA

    Comunque il ricordo più bello è sempre del cryin dawson e della morte dell’idiota del padre.
    E anche BevHills90210 ci ha dato delle grosse perle. Tipo quando all’improvviso uno qualsiasi di loro inizia a dipendere ad una sostanza qualsiasi, quando Brenda si taglia i capelli e diventa lasciva all’improvviso. Ogni volta che Dylan apre la bocca…
    Posso aggiungere poi che a me fa ridere Tutto Lost e molto spesso Fringe? No perché lo voglio dire per onestà ma in fondo mi dispiace prenderli in giro.

    Rispondi

  77. Bellissime le perle di comicità involontaria segnalate dagli utenti
    XD

    Aggiungo quella della puntata conclusiva di “Medium”

    [Spoiler] Dopo che la famiglia di Allison ha superato psicopatici omicidi, attentatori, incendi, terremoti, killer mafiosi, sequestratori, dinamitardi, armi batteriologiche, tumori celebrali, coma, ictus, incidenti stradali, fantasmi assassini… evitati grazie ai provvidenziali sogni profetici della sensitiva, nella puntata finale suo marito Joe muore per un incidente aereo (!) in una comitiva alle Hawaii(!) con collane floreali e camice a tema(!) http://img268.imageshack.us/img268/8964/immagineuoi.jpg
    Dovrebbe essere uno degli eventi più drammatici in assoluto del serial, ma lo spettatore che assiste alla scena non può che domandarsi “Ma è uno scherzo..?” °_°
    [fine Spoiler]

    foglie ha scritto:

    Rido in generale per i teendrama, perchè il più delle volte le trame sono ridicole…
    Fateci caso fanno feste di continuo (really?), vanno tutti benissimo a scuola (complimenti!)

    Più che altro, nei teen drama la scuola è una specie di open space adibito a passeggiate nei corridoi, chiaccherate tra amiche/rivali, tormenti d’amore ed angosciose ‘gare di popolarità’, che (non esistendo cose come compiti o interrogazioni) proseguono anche a casa a ritmo continuato…
    XD

    Rispondi

  78. @ Alinola:
    Ommioddio ma io non l’avevo mai vista la morte di Marissa! Ma che spettacolo! Sapevo che moriva, ma mi ero sempre persa questa perla! Misha Barton è proprio una …cagna!! Pessima, pessima.

    Tra l’altro questa scena così intensa mi ha ricordato l’ultima morte che ci ha propinato Shonda Rhimes con Grey’s Anatomy (non dirò chi è perché magari qualche fortunato ancora non ha visto la puntata). Ecco, lì ho riso. Mi sono pure un po’ incazzata perché Shonda ci prende proprio per il culo, ma ho riso davvero tanto!

    Rispondi

  79. @ sybilvane:

    Ihihih la cosa bella è che avevo smesso di vedere questa serie, l’ho ricominciata giusto qualche puntata dopo questa fatidica! E poi a parte il fatto che io ho sempre odiato Marissa (e quindi ho gioito a prescindere) non riesco ancora a capire se mi fa più ridere lei quando muore o lui che la porta in braccio con dietro le fiamme. Che capolavoro che era TheOc!

    Rispondi

  80. Marco ha scritto:

    Ma nessuno l’ha ancora citata la scena madre del genere ‘ridicolo involontario’?

    Se non sapete qual’è vi dò degli indizi:

    Marissa Cooper

    Pistola

    ‘Mm, whatcha say?’

    http://www.youtube.com/watch?v=saEzQcayEPM

    A questo proposito voglio ricordarvi la presa per il culo che gli è stata fatta in SNL.

    http://youtu.be/XGOjJUhgcNk

    Rispondi

  81. @ Marco:
    @ Giovanni Di Giamberardino:

    Vi odio moltissimissimo. È tutto il pomeriggio che canticchio “Mh, whatcha say?” e sghignazzo tra me e me.

    Rispondi

  82. @ Giovanni Di Giamberardino:
    va be’ lo sai già che ti adovo. È bellissima la clip del SNL!

    Rispondi

  83. scena emblematica.
    Glee. Season one. Funk.
    Rachel corre con tanto di capelli svolazzanti manco fosse uno spot Pantene. Si dirige verso Jesse che la accoglie con un sorriso opera dei ricercatori di Oral-b, sorriso che si trasforma ben presto in un ghigno.
    Ed ecco sbucare una decina di Vocal Adrenaline, che nel frattempo hanno studiato per diventare ninja (seriously, ma dove s’erano nascosti?). Rachel si rende conto dell’imboscata, ma ormai è troppo tardi. E si becca sonori colpi di ….uova. sì, uova. UOVAAAA.
    io mi stavo già sganasciando ma, udite udite il MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE.
    I bulletti intimano a Jesse di partecipare al tiro al bersaglio, lui esita ma l’strionica Lea Michele va in suo soccorso: “Do it. Break it like you broke my heart”, con ‘sta faccia: http://data.whicdn.com/images/12406902/glee0121_thumb.jpg
    Sono io o semplicemente Ryan Murphy non riguarda le scene prima delle messa in onda?

    Rispondi

  84. Ahahaha sono giorni che me la rido ripensando a perle che ho ripescato grazie a voi! :D
    Memorabili le scene di Dawson’s Creek, penso che Dawson che piange è una di quelle gif animate che non moriranno mai! E PLL, O.C. (“mmh whatcha say?”… sto ancora ridendo come un’idiota)… grazie anche per il meraviglioso “un cane che mangia un cuore umano destinato ad essere trapiantato in uno dei protagonisti”: non ho mai visto OTH ma credo che questo può bastarmi per una vita!
    A me personalmente viene in mente anche la madre di tutte le scene di umorismo involontario nei telefilm: Leland Palmer che si butta sulla cassa della figlia durante il funerale…e anche ogni volta che la madre di Laura urla disperata, ovviamente!
    O il suicidio di Beaver alla fine della seconda stagione di Veronica Mars, completamente privo di pathos…
    Sulle sexplanation di GoT si potrebbe aprire un post a parte :D

    Rispondi

  85. Ah già, dimenticavo:
    http://www.youtube.com/watch?v=LNZaJuJUhXU
    “Maybe you just want me to be as unhappy as you are” ………. XD

    Rispondi

  86. Terranova: TUTTO : per esempio evasione dalla prigione di massima sicurezza grazie a un coltellino; una puntata in cui il comandante si fa sbattere in prigione per mantenere un segreto segretissimo (ora non mi ricordo quale) e poi lo spiattella come se niente fosse al protagonista, che è praticamente l’ultimo arrivato

    Flash Forward: anche qui ho rimosso, ma c’è una scena in cui il cattivo ruba un anello importantissimo DALLA SEDE DELL’FBI semplicemente mettendoselo in tasca e uscendo dal palazzo come se nulla fosse

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>