revenge 1x21

Eh no caro Revenge, così non si fa! Prima mi illudi mostrandomi una lacrimante Emanda intenta a seppellire qualcosa o qualcuno e poi… ma andiamo con ordine, che è meglio.

Nolan santo subito. Ah, quanto mi piace questo ragazzone che sembra uscito fuori da un Manga: ha gli occhi che gli diventano tondi ed enormi quando succede qualcosa di significativo, oppure che si riducono a due fessure quando sta macchinando qualcosa. E’ lui che impedisce ad Emanda di fare una cosa brutta brutta assai, dalla quale non si torna indietro. E si prende anche la briga di avere a che fare col Kattivo, che ragionando sempre in termini di Manga è “disegnato” alla perfezione. No dico, ma quanto era adorabile Nolan versione Burt (Reynolds?) con i baffi farlocchi? E la faccetta che fa quando Emanda gli dice che è un vero amico? Il biondino è un 3 sulla scala Kinsey, a buon intenditor di shipping… Senza contare il fatto che divide con Conrad il titolo di migliore “battutaro” della serie: “You may be a lot of things. Black belt in karate, impeccabile dresser, and a certified sociopath. But you’re not a killer”.

Cicciobello schizofrenico. Lo voglio per Natale, ho deciso, 7 mesi sono sufficienti per metterlo in produzione. Voglio un bambolotto con la faccia di Daniel Grayson. No, non lo voglio a grandezza naturale, non pensate subito male, che diamine. Al mio Cicciobello basterà levare il ciuccio per cambiare personalità, per essere un momento un adorabile fessacchiotto, e il momento dopo una serpe. Seriamente: la cifra stilistica di Revenge (ah ah ah) è che i personaggi – tranne rare eccezioni – sono tagliati con l’accetta, e questo mi può anche stare bene, fa parte del gioco. Daniel finora è stato il cocco di mamma non particolarmente sveglio, ma in fondo buono. Com’è che di punto in bianco è diventato uno che non fa una piega davanti al padre stragista? Che fa leva sul cuore di mamma per intortare Victoria? Nemmeno un’esitazione, uno scrupolo, un “ngué”, che ne so. Niente, da un episodio all’altro il personaggio ha cambiato personalità. Oddio, “personalità” magari è un termine un po’ azzardato trattandosi di Daniel, ma ci siamo capiti.

La favolosa riunione di famiglia. Il punto più alto dell’episodio, mi sia consentito. Da che mondo è mondo questo tipo di riunioni familiari nella maggior parte dei casi finisce con insulti irripetibili, e alcune volte finisce nel sangue. Quindi, visto quanto la pace e l’armonia regnino sovrane in casa Grayson, cosa c’è di meglio che organizzarne una per aiutare la figlioletta scellerata con tanto di psichiatra più inutile del mondo al seguito? Conrad arriva caricato a pallettoni, dopo la scoperta che la perfida consorte ha rubato LE PROVE delle sue efferatezze dal nido d’amore che lo stragista del mio cuore divide con Lydia. Piccola digressione: sì, io amo Conrad. Non di un amore carnale, beninteso, non sono amante del genere FILF o DILF che dir si voglia. Amo il suo essere all’interno della serie un’animaccia nera senza sconti, e amo le sue battute sarcastiche. Una tra le tante: “What she does best: using her children as a wedge issue for… what is it exactly that you came here for, dear?”. Digressione ancora più piccola: ma quando impareranno questi benedetti delinquenti che LE PROVE vanno distrutte? Ma boh. I dialoghi tra Conrad e Victoria in questo frangente sono scintillanti. “Victoria, you know, believe it or not, I actually like your spirit of self-preservation. Always have, in fact. And I thoroughly appreciate how much you have challenged me at every turn throughout the course of our spectacular failure of a marriage…”. Il punto più alto, l’ho detto.

Il triangolo bimbominkia di cui non si avvertiva il bisogno. Senti tu, ricciolona che insidi Declan facendo l’amichetta di studio (roba vecchia come il cucco, mia cara, avrei due o tre cosette da insegnarti), tornatene subito da dove sei venuta e non mostrare più il tuo muso, perché scene come quella di Charlotte che prostrata dalla favolosa riunione di famiglia si rifugia da Declan e ti scopre in deshabillé io non le voglio più vedere! E no dai, mi rifiuto. Che poi tutto questo dovrebbe servire a spingere la giovane Grayson ancora di più nella spirale autodistruttiva, ma mi chiedo che senso abbia, visto che per l’attenzione che gli altri personaggi prestano a Charlotte il suo cadavere potrebbe continuare a restare a tempo indefinito sul divano senza che nessuno se ne accorga, prima che la puzza di decomposizione si senta. E nemmeno allora se ne accorgerebbero, già mi immagino: “Oh ma cos’è questo odoraccio? Sarà un topo morto, orrore. Carmen! Marisol! Ashley! (nomi a caso) Pulite subito! Dai Charlotte cara, preparati per la scuola altrimenti farai tardi. A dopo!”.

Sammy che dà lezioni di recitazione a Nick Wechsler. Ahem. Già nella mia recensione di Suspicion avevo paragonato la recitazione l’attività di Nick Wechsler al latrare di un cane, e gli autori che fanno? Me lo mettono a confronto con un collega, e pure molto più bravo? Giuro che mi stavo davvero per commuovere nel vedere il cane più vecchio del mondo esalare l’ultimo respiro, poi ho guardato Jack e mi è tornato il sorriso. Per essere precisi la sghignazzata. “Non recitare mai né con cani né con bambini”, è un vecchissimo detto che gira tra gli attori. Figuriamoci quando sei Nick Wechsler. Comunque Sammy ci abbandona, lasciando il record che deteneva a tale Piple, un terrier di 25 anni che vive nell’Essex (cultura! Qua facciamo cultura, che vi credete?). Sammy ci abbandona, dicevo, ma non prima di aver fatto da Cupido per Jack ed Emanda, che tra le lacrime si baciano (con l’immancabile Ashley che li spia dalla finestra, non si capisce che ci faccia lì, ma whatever). E poi Jack blatera qualcosa a proposito di Sammy che era corso da lei il primo giorno perché il cane SAPEVA (essì, ha detto proprio questo, mi sa) che Emanda era quella giusta e bla bla. Adesso. Io non voglio infierire su Jack più di quanto non facciano di solito gli autori, ma questo qui non era il tizio che fino a un episodio fa spasimava per andare a recuperare fake-Amanda in Culonia? E vabbé, un altro cicciobello schizofrenico, e amen.

Torniamo all’inizio. Così non si fa. Mi mostrano Emanda lacrimevole e seppellente, e poi scopriamo che sta seppellendo un cane?!? Massimo rispetto per il vetusto Sammy, ci mancherebbe. Condoglianze e tutto il resto appresso, ma così non si fa. Me l’avete mostrata abbigliata come Eva Kant mentre va a compiere la sua vendetta tremenda vendetta, e poi la fuffa? Cioè, lo so che Emanda è “l’eroina”, e come tale non può assolutamente macchiarsi di omicidio volontario a meno della riscrittura di tutte le regole soap-operistiche, ma almeno non prendetemi per i fondelli, e su!

Niente, in questo episodio non succede quasi un kaiser, a parte il fatto che Daniel è sempre più stronzo, Jack sempre più bauscia, Emanda e Jack limonano davanti a un cane morto, LE PROVE sono state portate da Cicciobello schizofrenico proprio nel covo di Emanda, e che il Kattivo ha messo le sue manacce sull’adorabile Nolan. Che non sia torto nemmeno un capello di quel caschetto biondo, siamo intesi?

Non siamo ai livelli del totalmente inutile episodio scorso, ma ci siamo vicini. D’altronde era ovvio che Revenge rallentasse un po’, dopo la folle corsa alla quale ci aveva abituati. Mi auguro solo che ci stiano preparando un finale col botto. E se dico botto intendo una vera a propria carneficina, magari solo morale – anche perché i personaggi vorrei rivederli nella prossima stagione – ma non mi accontento di niente di meno. Ci spero. In carnage we trust.

 

Daniela G.

DaphneMoon in una vita precedente. Mi piacciono le serie raffinate e quelle dove la gente si spara in faccia senza tanti complimenti. Esempio di mirabile sintesi di entrambe queste caratteristiche? The Wire.

More Posts

Commenti
22 commenti a “Revenge – 1×21 – Grief”
  1. Kh4leesi scrive:

    L’episodio si chiama Grief :D
    A parte questo, sono sostanzialmente d’accordo con la recensione. Ma ho ugualmente pianto come una disgraziata alla morte del povero Sammy. Sono sensibile all’argomento cani morti, tutt’ora non riesco a vedere Hachiko senza scoppiare in lacrime :/

    Condivido anche l’amore per Conrad. Dopo Nolan è a mani basse il miglior personaggio maschile della serie (va beh, la concorrenza è quella che è). Su Daniel ho pensato la stessa cosa: cambio di personalità troppo repentino senza nulla che lo motivi in maniera plausibile. Jack, va beh… Non ho mai capito come sia possibile avere davanti per mesi quella che tu sbandieri ai quattro venti come amore della tua vita e poi non riconoscerla. E dire che il povero Sammy ce l’ha messa tutta per farglielo capire. Ma va beh, dalle immagini promozionali mi aspetto un finale col botto. Quattro stelline all’episodio giusto perché se una serie è in grado di farmi versare anche solo due lacrime, allora merita rispetto :D

  2. Daniela G. scrive:

    @ Kh4leesi: buahahah correggo subito il titolo. Questo la dice lunga sullo stato in cui versavo quando ho scritto queste recensione.
    I cani morenti distruggono anche me, ma per poter piangere sentitamente non avrei dovuto guardare la faccia di Wechsler mentre si sforzava di mostrarsi commosso. Il passaggio al riso è stato subitaneo XD

  3. Kh4leesi scrive:

    @ Daniela G.:
    Quello sì. Gli uomini piangenti, fin dai tempi di Dawson, danno sempre quel retrogusto comico non richiesto xD

  4. valerie bartowski scrive:

    Emanda e Jack limonano davanti a un cane morto. In effetti qui mi son sconquassata dalle risate, per la frase intendo, perché è così che è andata alla fine. Povero Sammy :\ però… ma sopratutto POVERO NOLAN il cattivone se l’è portato via!! Oddio lui è il personaggio che preferisco, non toccatemi Nolan! Per il resto, questa estate Revenge mi mancherà, è stata una serie per me ben costruita, e magari un po’ esagerata per certi versi ma dai…ci sta. Non vedo l’ora di rivedere il signor Takeda *-*

  5. Psi scrive:

    Resterò sempre incredulo di fronte a come una serie del genere riesca a farsi guardare così bene…

    Ad ogni modo, che non succeda niente non sono proprio d’accordo. Abbiamo Emanda/Jack, Daniel che si trasforma in uno stronzo, Nolan che viene preso da cattivone… E LA MORTE DI SAMMY. Cioè, vi sembra niente?

  6. Francesco FeniceRossa scrive:

    A me questa puntata è piaciuta molto. Per diversi motivi.
    Innanzi tutto… Nolan <3 ! Io lo amo. Sul serio. Se mi chiedessero cosa vorrei dalla vita in questo momento, la risposta è "Nolan Ross come bbf". E, nonostante il baffo posticcio, aggiungerò che quando non è pettinato come l'ultimo dei cretini è pure figo. Per cui modifico la risposta in "Nolan Ross". Punto. Alla fine dell'episodio ho tremato. Fate del male a Nolan, eminenze grigie dietro Revenge, e non ci sarà posto in cui riuscirete a nascondervi. Emanda mode: ON!

    Poi… Sammy. Lo ammetto, quando Emanda lo ha trovato morente e ho intuito che la scena iniziale potesse essere il suo seppellimento ho avuto la stessa reazione dell'inizio della recensione: "…seriously?! Ci mostrate Emanda distrutta e in lacrime ed è per il cane? Vi pare di fregarci così? Voglio uno sconvolgimento vero!". E quando Jack ha cominciato a piangere ed emettere la sua lagna ho un pochettino sbuffato. Poi, grazie soprattutto alla recitazione di Emily, che ho trovato molto buona, ho cambiato prospettiva e cominciato a capire: questa è forse una delle puntate più importanti per l'evoluzione del personaggio. Quella scena è una scena chiave, e lo testimoniano le lacrime di Emanda, che vediamo scorrere per la prima volta copiose dall'inizio della serie, a parte quando era bambina e ancora in grado di manifestare veri sentimenti ed emozioni. Proprio ad un passo dal fare il gesto definitivo di distacco dalle proprie emozioni e dall'empatia, ovvero uccidere a sangue freddo, si è ritrovata parte di un dramma che investe pesantemente quello che lei era, e che risveglia le parti di lei addormentate, seppur "agitate" dagli eventi degli ultimi mesi, e che credeva morte, o che voleva credere tali. Il suo pianto vicino a Jack è quasi liberatorio, e infatti è lei a baciare Jack, non il contrario. E quando lui le chiede cosa faranno ora (dopo il patetico discorso "il destino mi ha spinto a te sotto forma di Sammy" su cui gradirei sorvolare) lei risponde "I don't know", e leggiamo nei suoi occhi lo smarrimento che l'Emily distaccata e senza emozioni non avrebbe avuto. Si è aperta una diga in lei, e ora non sa come gestire quello che le è successo. Se riuscirà a viverselo o tornerà alla sua asetticità sociopatica lo vedremo… (immagino più la seconda con una porta aperta alla prima).
    In ogni caso ho letto nel suo ringraziamento a Nolan qualcosa di più del "grazie per avermi dato la possibilità di riflettere e strutturare meglio il mio piano". Se Nolan non l'avesse "fregata" lei non avrebbe trovato Sammy, non sarebbe stata accanto a Jack, non avrebbe vissuto quello di cui, ora, percepisce l'importanza, e che, almeno al momento, capisce essere più importante della sua cruenta vendetta. Qualcosa che l'Emily di qualche mese prima non avrebbe fatto. Qualcosa verso cui Nolan l'ha sempre spinta, e per una volta non ha provocato in lei irritazione ma sincera gratitudine, e il riconoscimento della sua importanza come amico. Il che rende il pericolo incombente su Nolan ancora più angosciante.
    Unica nota "forzata" in senso soap-operistico (a parte la recitazione di Jack):la presenza di Ashley proprio al momento giusto. Quella stronza non ha una vita, a quanto pare. Voto perché, se qualcuno debba morire, sia lei. Non sarà mai troppo presto.
    Per quanto riguarda Conrad, Victoria e Lydia: grazie di esistere. Sì, siete personaggi da soap opera, ma la vostra stronzaggine reciproca e i multipli raggiri che riuscite a mettere in piedi sono puro godimento. Non smettete mai.
    Daniel… vabbé, la svolta è repentina, ma fin dalla morte di Tyler e il suo conseguente arresto mi è sembrato alquanto cambiato e "disincantato". E forse ha capito che è più facile cedere alle aspettative che si hanno su di te che lottare strenuamente per essere se stessi. E si sta giocando così l'amore di Emanda, che credo stesse iniziando sinceramente provando per lui. Brutta mossa, Danny. La vendetta calerà anche su di te. Speriamo se la prenda per prima coi tuoi vestiti.

  7. A me l’episodio è piaciuto, anche se devo ammettere che Nich Wechsler era imbarazzante. Imbarazzante! Però il finale mi intriga e non vedo l’ora di vedere il prossimo episodio :)

  8. featherhead scrive:

    Hahaha,la descrizione di Nolan manga e’ perfetta! :) (cio’ detto: come puo’ un miliardario supercompetente in materia di tecnologia non avere 1 straccio di telecamera di sicurezza? E che fine ha fatto la guardia del corpo gigante? D’altro canto, perche’ Emanda limona sui cani morti con le finestre spalancate?)

    A me la “trasformazione” di Daniel non sembra tanto strana. E’ stato un bambolotto passivo e pacioccone finche’ mamma e papa’ potevano sistemare tutto e pagare, per esempio, per risparmiargli di andare in prigione dopo aver paralizzato una povera crista. Che non avesse tutta questa nobilta’ d’animo si era capito gia’ dal momento in cui e’ ritornato alla Grayson Global perche’ era geloso che il suo papino potesse volere piu’ bene a Tyler la serpe (quanto mi manca!). Tra denunciare la sua famiglia e ritrovarsi senza i loro miliardi o stare zitto e avere Conrad che gli dice come sia il suo figlio preferito ( tanto Charlotte e’ una Clarke) 8 volte al giorno e’ ovvio che ha scelto la seconda possibilita’…

    Conrad ha veramente i dialoghi migliori! Ora voglio dire a qualcuno “you look like a demonic succubus!”

  9. Bella Donna scrive:

    Povero Sammy, ero così commossa nella scena della morte e poi Emily e Jack si baciano rovinando l’atmosfera! Uff! L’episodio è stato comunque appassionante, ho temuto per l’adorabile Nolan alle prese col cattivone, ma ora voglio sapere cosa se ne fa di tutti quegli orologi!

  10. Arnika scrive:

    “Emanda e Jack limonano davanti a un cane morto” XDDDD

  11. BetterLife scrive:

    Conrad ha avuto un calo a un certo punto della stagione dove sembrava fosse diventato solo uno zerbino che subisce, ma si sta riprendendo alla grande, e trama con consapevolezza ed ironia, altro che Victoria che ogni due-tre puntate ha qualcosa su cui piagnucolare. Anche se non ha proprio fatto una mossa saggia spostando un quadro falso dall’ufficio proprio quando lo stavano indagando…poteva almeno spostare le prove, ma tant’è, la trama deve pur procedere.

    Per fortuna io mi ero già spoilerata che a morire era il cane, quindi non mi aspettavo granchè dall’episodio (cioè non mi sono illusa vedendola scavare con una pala), che anzi ha avuto più avvenimenti di quelli che pensavo. Orribili le parti di Jack, nelle scene normali riesco a passare sopra alla sua recitazione, ma spero sia l’ultima volta che gli autori provano a fargli esprimere emozioni forti, non voglio vederlo disperato mai più. (tra l’altro dopo aver trovato il cane non è che ha avvertito Declan, l’ha lasciato andare avanti a vagare alla ricerca del cane). E’ vero che non ci hanno spiegato perchè Ashley era lì, ma non mi sembra così fuori luogo la sua presenza, poteva essere tornata per discutere del matrimonio con Emily, avevano appena litigato e loro sono amiche (anche se entrambe per convenienza), poteva essere tornata per chiarire.

    Il cambiamento di Daniel non mi sembra così inspiegabile, quand’era pronto ad andare contro ai genitori non immaginava che ci fosse così tanto in gioco, sapere tutta la storia gli ha fatto capire che rischiavano tutto e ha dovuto prendere una posizione decisa. Piuttosto aveva meno senso prima, quando spostava in continuazione il suo sostegno dalla madre al padre a seconda dell’ultimo segreto infamante che gli veniva raccontato.

  12. Shonenbat scrive:

    Io l’ho trovata ottima. Per quanto mi stupisca ammetterlo, penso proprio che Daniel stia facendo una qualche sorta di doppio gioco. Non si passa da bambolotto fesso e bonaccione a serpe e canaglia nel giro di un’inquadratura. Neanche in Revenge.
    Lacrime (vere) per Sammy, si capiva che la vittima doveva essere lui, un po’ perché Emanda avrebbe pianto per la morte di poche persone nella sua ristretta cerchia di “conoscenti”, nessuno di cui gli autori siano disponibili a fare a meno al momento direi, e capelli bianchi non era una di queste persone. Che poi faceva una buca per disfarsi del corpo? XD
    Un po’ perché l’avete chiamata fin dal pilota! Povero Samy, ucciso dal fandom. Che sopporta tutto in Revenge, ma un cane ultraventenne… ma scherziamo! :p

    Il trio degli adolescenti idioti da dimenticare. Posso arrivare a sopportare Charlotte nella dinamica familiare Grayson, ma Declan proprio… da soffocare e gettare in mare. Loro due insieme anche peggio. Col terzo incomodo (e la scena più cliché della storia delle soap opera) è diarrea fulminante.

  13. Daniela G. scrive:

    @ Shonenbat: ecco! Me lo auguro proprio che quello di Daniel sia un doppio gioco, sarebbe una cosa à la Revenge. Perché ok, sarà anche un debole figlio di papà opportunista, ma quello che Conrad gli ha confessato è gravissimo. E lui non fa una piega, è tutto “sì papà va bene papà”. Nemmeno un attimo di turbamento, e che è?

  14. giugiu scrive:

    a me è piaciuto come episodio, anche se ho trovato un pò strana la reazione di jack alla morte del cane, quando mesi prima gli è morto il padre e si è ripreso nel giro di mezzo episodio.

  15. L’episodio era un po’ sottotono, è vero e concordo soprattutto nella questione Cicciobello: va bene che Revenge non va mai troppo per il sottile ma qui siamo al triplo salto carpiato e senza uno straccio di motivazione! Posso capire che Ciccio debba diventare il bad guy per favorire emanda-cuore-jack ma c’è modo e modo
    Un’altra cosa non l’ho digerita: tutta la faccenda Nolan cable guy. Non l’evento in sé, ma il fatto che il presunto cliffhanger finale era telefonato dal momento stesso in cui Nolan si incarta col Kattivo.

  16. BetterLife scrive:

    giugiu ha scritto:

    a me è piaciuto come episodio, anche se ho trovato un pò strana la reazione di jack alla morte del cane, quando mesi prima gli è morto il padre e si è ripreso nel giro di mezzo episodio.

    ahahahah in effetti….

    Antonio Varriale
    Un’altra cosa non l’ho digerita: tutta la faccenda Nolan cable guy. Non l’evento in sé, ma il fatto che il presunto cliffhanger finale era telefonato dal momento stesso in cui Nolan si incarta col Kattivo.

    anche perché Nolan poveretto ogni volta che prende l’iniziativa si incarta

  17. Minerva scrive:

    Francesco FeniceRossa ha scritto:

    Fate del male a Nolan, eminenze grigie dietro Revenge, e non ci sarà posto in cui riuscirete a nascondervi. Emanda mode: ON!

    Sottoscrivo anche le virgole! La prima cosa che ho pensato a fine puntata!

    Per il resto devo dire che pur sapendo della morte di Sammy la scena mi ha commosso, quel cane è un grande attore!

  18. MrDreamy scrive:

    Grande puntata, mi è piaciuta moltissimo e… Mike Kelley meglio che a Nolan non venga torto un capello perché è un GRANDE! Per me è l’(anti)eroe dello show!

    Nich Wechsler. Ottima performance attoriale LOL Madonna scandalosissimo, a momenti recitava davvero meglio Sammy!

    D’accordissimo su tutto della recensione comunque, e Conrad diventa sempre più ironico, ovviamente dark humor! XD

    Voglio un finale coi cointrocazzi. Lo ESIGO dopo questa grande prima stagione!!! Vai Emilyyyy!

  19. Minerva scrive:

    MrDreamy ha scritto:

    Nich Wechsler. Ottima performance attoriale LOL Madonna scandalosissimo, a momenti recitava davvero meglio Sammy!

    Ho visto questa puntata di Revenge dopo il finale di Gray’s Anatomy e Nich Wechsler è degno di un oscar se confrontato ad Ellen Pompeo…

  20. Chris scrive:

    Minerva ha scritto:

    MrDreamy ha scritto:
    Nich Wechsler. Ottima performance attoriale LOL Madonna scandalosissimo, a momenti recitava davvero meglio Sammy!
    Ho visto questa puntata di Revenge dopo il finale di Gray’s Anatomy e Nich Wechsler è degno di un oscar se confrontato ad Ellen Pompeo…

    Hahahahaha, troppo vero. Le urla da cagna hanno quasi rovinato il momento XD.

  21. Minerva scrive:

    Chris a me lo hanno rovinato quel momento, eccome se lo hanno rovinato… sono scoppiata a ridere così forte che sono quasi caduta dalla sedia!

  22. Pamela Rossi scrive:

    Emanda e Jack limonano davanti a un cane morto.

    HO RISO FORTE.

    :D

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.