Grey's Anatomy Season 8 Finale

Nel corso degli anni Shonda Rhimes ci ha abituato a finali di stagione romantici (come quello della seconda stagione in cui Meredith si ritrova a scegliere tra il bel veterinario, ora agente in N.C.I.S., e Derek), finali spiazzanti (come quello della prima stagione in cui compare per la prima volta Addison, ex moglie di Derek), finali drammatici (quarta stagione, matrimonio di Christina e Burke o quinta stagione, morte di George) e finali evento-catastrofici, come la sparatoria che concluse la sesta stagione o l’incidente aereo di questa ottava stagione, la migliore dai tempi della quinta.

Dove eravamo rimasti?

Meredith, Alex, Christina e tutti gli altri specializzandi hanno ricevuto offerte vantaggiose da tantissimi ospedali famosi, tutti eccetto April che è stata bocciata al suo esame finale. La Bailey invece ha saputo che il sexy anestesista che frequenta ha accettato un tirocinio a Los Angeles. Meredith, Arizona, Mark, Lexie, Derek e Christina prendono un aereo ma l’aereo, manco a dirlo, precipita.

Season Finale

La puntata riprende da dove si era conclusa la precedente, con i detriti ancora fumanti dell’aereo. La parte iniziale, con il montaggio della primissima puntata della serie, è emozionante. Tra un fotogramma e l’altro del passato ci vengono mostrati i sopravvissuti feriti: Derek è costretto a rompersi una mano per liberarsi e a farsi ricucire con una spilla da balia; Christina ha una spalla slogata; Arizona una gamba rotta; Meredith solo ferite superficiali; Lexie è schiacciata dai detriti dell’aereo. Le reazioni dei personaggi sono tutte di impatto, ma proprio su Lexie vorrei concentrarmi. Senza tanti giri di parole: Lexie muore, con un Mark sconvolto che riesce solo a confessarle il suo amore. Ce lo aspettavamo? No di certo. Tra tanti personaggi che credevo sarebbero usciti di scena Lexie era all’ultimo posto e come me dovevano pensarlo tutti coloro che speravano avrebbe preso il posto di Meredith nel Grey’s del titolo. Ci sbagliavamo tutti di grosso.

Come contraltare alla drammaticità dell’evento, assistiamo ad interventi di routine nell’ospedale e a scene piuttosto noiose a dire il vero – come la riappacificazione tra la Bailey e il sexy anestesista che decidono di sposarsi e di avere una relazione a distanza –, se si esclude l’addio di Teddy, che ha accettato un’offerta di lavoro. Quando Teddy e Owen sono stati introdotti nella serie ero certo che sarebbero finiti insieme ( e credo fosse anche nelle intenzioni degli sceneggiatori), ma alla fine non è stato così. Sono rimasti solo amici, come si vede chiaramente nelle scene conclusive della puntata, quando si dicono addio. Un’amicizia credibile, però, ben costruita.

Parliamo dei personaggi?

April è quella che è stata più maltrattata da sempre in Grey’s Anatomy, ma anche il personaggio più controverso della serie. E lo è stato fino a quando, dopo aver fatto sesso con Jackson, non ha detto che Gesù era arrabbiato con lei per aver perso la verginità. Ora, non sto dicendo che là fuori nel mondo non ci siano persone devote e profondamente religiose, ma il suo sfogo è stato imbarazzante e (involontariamente?) ridicolo. Per fortuna Shonda ha corretto il tiro e abbiamo capito che i problemi di April erano altri. Anche in questo caso però il suo personaggio si è evoluto in maniera strana: l’attrazione tra lei e Jackson è sempre stata evidente, ma si è risolta in maniera rapida e controproducente. Capisco il bisogno di creare storie vere, reali, ma non sempre per vero e reale si intende problematico e difficile. In Grey’s Anatomy tutte le storie d’amore, eccetto quella tra Arizona e Callie, sono complicate e una piccola inversione di rotta non avrebbe guastato affatto.

Meredith e Derek. Noiosi. Molto noiosi. Un tempo guardavo questa serie per capire cosa gli sarebbe successo, se sarebbero finiti insieme o meno, adesso non mi importa più di tanto. Derek inoltre sembra sempre più distante, incurante di quello che gli capita intorno; non so, forse è Patrick Dempsey che si è rotto le scatole del suo personaggio, ma dell’incisività della sua interpretazione è rimasto veramente poco. Sull’interpretazione di Ellen Pompeo non mi esprimo nemmeno, continuo ancora a chiedermi se ci sia mai davvero stata (e l’immagine scelta per questo articolo ne è la prova).

Christina e Owen. Ecco, Christina è stata la protagonista di questa ottava stagione, il personaggio più vero, più realistico. Ha superato un aborto e un tradimento, ma non ha mai smesso di essere la Christina delle prime stagioni. Shonda qui ha davvero creato un personaggio coerente e credibile, che si evolve, come tutti i personaggi coerenti e credibili, senza mai cambiare completamente. La puntata che meglio rappresenta la sua evoluzione è “The Lion Sleeps Tonight”, in cui rimane per gran parte del tempo in silenzio, dopo aver saputo del tradimento di Owen, salvo poi, sul finale, lanciare una ciotola di cereali contro il marito. Zero dialoghi, solo sguardi, movimenti appena accennati, e un gesto conclusivo pieno di significato.

Mark e Lexie. Che dire? Tutti noi credevamo che alla fine sarebbero tornati insieme, anche perché Mark sembra non avere spessore da solo ma solo in funzione di un personaggio femminile al suo fianco (che sia la fiamma del momento, Arizona o Callie). E la morte di Lexie ci ha colti alla sprovvista. Una morte necessaria certo, che però ha segnato anche la morte di Mark come personaggio. Già mi immagino tutta una serie di puntate in cui è depresso per la morte di Lexie o commette azioni stupide per dimenticare… A quando il suo addio?

Parliamo delle uscite di scena?

Cominciamo col dire che Shonda Rhimes ha avuto coraggio. Non è da tutti eliminare i personaggi storici di una serie, nonostante non abbiano più niente da dire, e Lexie è tra questi. Per tutta l’ottava stagione è stata sullo sfondo, quasi invisibile, tanto che spesso mi dimenticavo persino della sua esistenza: introdotta come elemento di disturbo per l’equilibrio di Meredith ed evolutasi poi come un personaggio capace di stare in piedi da solo, nelle ultime due stagioni sembrava girare su se stessa, un po’ come Mark. La sua caratterizzazione ruotava sempre attorno alle figure maschili, come quella di Jackson, senza mai una storyline autonoma. Un ramo secco che Shonda ha tagliato, anche se la sua mancanza, seppur sullo sfondo, si farà sentire.

Discorso diverso per Teddy. In questo caso è stata l’attrice Kim Raver a prendere la decisione di andarsene, alla scadenza del suo contratto. Ci dispiace? Un po’, anche perché Teddy sembrava finalmente essersi ricavata un piccolo spazio nel Seattle Grace, senza troppi drammi (se si esclude la morte del marito) o gesti eclatanti. Eppure è andata via. Spero che questo aiuti Shonda a concentrarsi maggiormente sul cast principale, ma sono sicuro che nella nona, e forse ultima, stagione verranno inseriti nuovi personaggi e si tornerà al punto di partenza.

Quindi possiamo dire che…?

Grey’s Anatomy è riuscita senza dubbio a riprendersi dal pasticcio di sceneggiature delle ultime stagioni, anche se la strada da fare è ancora molta. Un primo, buon inizio è dato senza alcun dubbio dal taglio dei personaggi “morti”, quelli che non avevano più molto da dire. Scelte coraggiose, necessarie, che temo però avranno serie ripercussioni sugli ascolti della serie (vale a dire che sono già cominciate le proteste per il reintegro di Lexie nel cast; peccato che sia impossibile a meno di voler trasformare Grey’s Anatomy in uno sci-fi).

Shonda Rhimes ha dimostrato che questo show ha ancora qualcosa da dire, ha cercato un ritorno alle origini più o meno riuscito ma i frutti andranno raccolti, si spera, più avanti. Ha imparato la lezione di Private Practice, lo spin off di Grey’s, più focalizzato sul nucleo principale e meno sui personaggi secondari. Speriamo solo che tutti questi buoni propositi non vadano a finire in malo modo, eventualità che con Shonda è sempre dietro l’angolo (specie ora che ha un nuovo show da poco rinnovato per la seconda stagione, Scandal, e altri in via di approvazione. Meglio pochi ma buoni!).

Voto al Season Finale: Tre stelline e mezzo, anche se non è possibile che per tirar fuori un bell’episodio ci sia bisogno sempre di incidenti tragici. Il finale della quinta stagione di Private Practice, ad esempio, pur senza sensazionalismi, è stato ben più di impatto e di gran lunga più interessante, sotto ogni aspetto.

Voto alla Stagione: Tre stelline perché dalla seconda metà in poi le cose sono migliorate.

Luca Centi

Luca nasce in un periodo lontano lontano, in una città lontana lontana, quasi sempre immersa nella neve. Si affaccia alla vita quando vede una puntata di "Buffy, the Vampire Slayer", una serie che non aveva mai sentito nominare e che ora nomina troppo spesso. Ne cita le battute rischiando il linciaggio e spesso è stato visto vagare per i cimiteri armato di paletto e acqua santa. Ma Luca ha molte altre psicosi. E' diventato addicted a tutte le serie tv degne di questo nome e, ovviamente, di quelle ad argomento sovrannaturale. Un nome? Supernatural. La sua nemesi? Smallville.

More Posts - Website

Commenti
51 commenti a “Grey’s Anatomy – Season 8 e Season Finale”
  1. Arnika scrive:

    La battuta più bella della puntata è assolutamente di Christina, quando dice che lascerà il “Seattle Grace Mercy Death”. Più azzeccato di così!
    Io ho odiato Shonda Rhimes. ç_ç La stagione mi è piaciuta tantissimo, ma già dal finale della scorsa immaginavo la tragedia imminente.
    PS: PP è diventato troooooppo trash…

  2. kristina scrive:

    ma… Lexi… no… non aspettavo altro che vedere lei e mark tornare insieme!
    finale di stagione molto bello, a parte Meredith, che comunque si impegna a metterci del suo.Christina fantastica, con la sua scarpa.

  3. Sanji scrive:

    In parte d’accordo in parte no. Per me questa stagione è stata la migliore dai tempi della seconda e la metterei tranquillamente al terzo posto. La quinta era partita bene ma è stata un macello dopo una decina di puntate, e lo stesso dicasi per la sesta. Meredith e Derek poi mi piacciono molto di più da quando si sono messi insieme una volta per tutta che non prima.
    4 stelline a questa stagione non gliele leva nessuno per me.

  4. Angel scrive:

    In realtà Lexie ha fatto quella fine, molto probabilmente perché Chyler Leigh ha chiesto di uscire. Si vocifera che abbia grossi problemi famigliari.
    Certo, c’erano milioni di modi per far uscire di scena l’attrice…

  5. Lara scrive:

    Questa ottava stagione mi é piaciuta molto, e pensare che io alla sesta volevo lasciar perdere con Grey’s. PP ho smesso di guardarlo perché era veramente una tragedia vivente.
    Il finale di Grey’s mi ha fatto davvero arrabbiare (a parte che ogni volta che vedo un aereo precipitare ormai penso a Lost): c’era davvero bisogno di una tragedia di nuovo, dopo la sparatoria? Concordo sul fatto che ora Mark sarà inutile…Lexie era il mio personaggio preferito (con Christina e Izzie). Non poteva morire la coppia della noia (Meredith e Derek)?

  6. sybilvane scrive:

    L’attrice che interpreta Lexie voleva lasciare lo show, e lei e la Rhimes si sono sedute a tavolino per decidere il modo migliore di far sparire il suo personaggio, non volevano che lei semplicemente se ne andasse, visto tutti i sentimenti verso Mark, e hanno deciso che farla morire sarebbe stato il modo migliore.
    (c’è un twitterazzo lungo così in cui Shonda spiega tutto –> http://www.twitlonger.com/show/hf6723)
    Detto ciò…
    Grey’s Anatomy a me non piace più da parecchio, dal tumore di Izzie per la precisione (5 stagione se non vado errando), e una cosa che detesto è che, proprio da quella stagione in avanti, Shonda abbia puntato tutto sul superdramma infilato nel finale dopo una stagione piatta, trita e noiosa, per risollevare le sorti dello show (George muore, poi la supersparatoria, poi Meredith viene scoperta a “barare” con tutte le conseguenze del caso, poi incidente aereo…anything else??).
    Ho odiato questo finale di stagione (tanto quanto avevo amato la sparatoria perché, parliamoci chiaro, un doppio finale di stagione così teso e così magistralmente scritto e girato io non l’ho più visto da nessuna parte).
    Oltre ad essere un non-finale (mbé? e come va affinì??), la simpatica dea della morte Rhimes, ha già annunciato un’altra morte all’inizio della nona stagione.
    Qualche scommessa? Qualcuno ha detto Mark Sloan? O Arizona? Chissà! More drama in ogni caso…
    Ma scusa, ma non era più facile, cara Shonda, evitare per l’ennesima volta di provocare la lacrimozza facile a tutti (che a me non è scesa, e io adoro Lexie) e mandare Lexie e Mark somewhere a vivere felici? Oppure far allontanare lei per un rifiuto di lui? (visto che non è detto che il nuovo morto sarà proprio il caro Sloan) Doveva proprio schiattare? Pure lei? In un modo che più sadico e str**** non c’è????
    E la storyline tra April e Jackson?? Io attrazione tra loro due non l’ho mai vista, sarà che ho guardato questa stagione con poca attenzione, ma mi è sembrata uscita dal nulla, e ora mi pare si stia evolvendo alla Dawson’s Creek (cervellotiche quanto inutili chiacchierate che non portano a nulla).
    Per di più, lei la odio e lui no, quindi insieme non ce li vedo proprio!!!
    Cristina è l’unico personaggio che ancora tiene, insieme a Owen. Per il resto noia mortale… salvo Callie.
    Non Arizona però, che anche lei quest’anno c’ha messo il suo personal unsolved drama con l’amico del fratello morto che muore pure lui e tutti piangiamo sigh sigh.

    Shonda, eccheppalle!! E si parla di arrivare a una decima stagione?!?!?! E che ce racconterai di nuovo?? Visto che qua sono anni che non si evolve più nulla?? (salvo rarissime eccezioni)
    Storie trite e ritrite passate da un personaggio all’altro e una protagonista odiosa che più odiosa non ce n’è.
    Basta! Io dico stop a GA! Oramai ci ha dato tutto quello che ci poteva dare, e gliene sono grata, ma ora è veramente come mia nonna che racconta sempre le stesse cose perché non ha proprio più niente da dire.

    P.S.- lo show lo guardo ancora, perché vuoi o non vuoi mi sono affezionata (8 anni di drammi…vorrei ben vedere!), e lo guarderò fino alla fine con molta probabilità.

    P.P.S.- Meredith Grey porta evidentemente più sfiga di Jessica Fletcher!! Ha fatto secchi mamma, migliore amico, matrigna e sorellastra con una facilità impressionante!!

  7. BetterLife scrive:

    Concordo con chi dice che di una tragedia finale non si sentiva il bisogno! Non so, penso che possano esserci finali interessanti senza bisogno della situazione estrema (come cita anche la recensione, basta prendere d’esempio Private Practice), e allontanamenti di personaggi senza che per forza debbano morire. Poi per creare attesa per la prossima stagione poteva bastare il fatto che tutti i protagonisti abbiano ricevuto offerte da altri ospedali, con il dubbio di chi sarebbe andato via e chi no. Cmq vabbè, questo abbiamo avuto!
    La stagione è piaciuta anche a me, mi sono ormai affezionata anche ad April e Jackson, lui penso funzioni bene con Mark, hanno sempre dei siparietti divertenti. Sono rimasta perplessa per la storia della verginità di April e Gesù, quando si era chiusa nello stanzino con Alex, o le altre volte che parlava di verginità non mi pare si stesse facendo problemi religiosi e nemmeno sul “non sposarsi la persona con cui ho avuto la prima volta”.
    Ho orrore al pensiero di una Meredith distrutta dal dolore della prossima stagione, Derek ultimamente anche a me sembra stia girando a vuoto, spero si concentrino di più su Alex che l’ho visto un po’ trascurato e di contorno quest’anno, Christina è decisamente il miglior personaggio e l’adoro sempre più.

  8. Luca Centi scrive:

    Sapevo della decisione presa dall’attrice che interpreta Lexie, ma una morte improvvisa è sempre una morte improvvisa. Come ci insegna E.R., per rimanere nel genere medical, quando un attore vuole uscire di scena si cerca sempre di trovare una soluzione diversa, per un possibile ritorno. Shonda invece è stata piuttosto drastica, la stessa drasticità che forse avrebbe dovuto scegliere nei confronti di Izzie (un altro personaggio controverso).

    Ps: Private Practice invece è migliorato molto, grazie anche a storyline credibili e senza sparatorie o incidenti aerei. Definirlo trash mi sembra esagerato :/

  9. BetterLife scrive:

    sybilvane ha scritto:

    L’attrice che interpreta Lexie voleva lasciare lo show, e lei e la Rhimes si sono sedute a tavolino per decidere il modo migliore di far sparire il suo personaggio, non volevano che lei semplicemente se ne andasse, visto tutti i sentimenti verso Mark, e hanno deciso che farla morire sarebbe stato il modo migliore.

    Ah davvero? Io invece ho pensato che l’avessero tagliata per problemi di budget visto che alla fine sia meredith che derek avevano rinnovato il contratto, visto poi che quando si pensava all’abbandono di Meredith si parlava di sostituirla con lei…vabbè, meglio così, in tal caso giustifico un po’ di più la scelta di farla morire.

  10. Pepkins scrive:

    Io ho avuto due reazione separate nell’arco di 24 ore. La prima appena finito di vedere la puntata è stata una rabbia immensa. Non mi ero mai fatto il sangue amaro in questo modo. E’ stata una cosa orribile la morte di Lexie. In quel modo, lascia un amaro in bocca che mi passerà molto ma molto tardi. Ok era un personaggio di sfondo, ma ci ha regalato in questa stagione momenti fantastici. Ultimo la dichiarazione d’amore a Mark, così piena di pathos che non mi emozionavo così tanto dai tempi di “Pick me, Choose me, Love me”. Quindi la morte sua ha vanificato sogni e speranze diciamo di milioni di fan. 24 ore dopo mi sono riconcesso una revisione, dopo aver letto la dichiarazione ufficiale di Shonda riguardo questo finale. Ho letto della notizia dell’attrice che non aveva riconfermato il contratto per grossi problemi familiari allora mi sono fatto un idea più chiara. Certo ci poteva essere la strada di fare andare via Lexie al tramonto serena e felice sistemando la situazione con Mark. Ma ha scelto una strada ben più ad effetto per mettere un pò di carne al fuoco per la nona. Contando che ora il personaggio di Mark è annichilito completamente. Non rimane più niente a parte Sophia partorita da Callie. Ora dipende da cosa succederà nella nona, può sempre esseci un effetto sorpresa, con la dipartita di Arizona o Mark che a fine puntata non è che stanno messi bene.. Per finire pagella ufficiale mia è questa: l’ottava stagione per me è stata una ventata di aria fresca. Non a livelli delle prime stagioni ma vicino. Ben distante dall’obrobrio che è stata la settima. Ci ha regalato momenti fantastici. Niente da dire e guarderò pure la nona perchè per me ancora qualcosa da raccontare c’è. Riguardo i personaggi invece: Cristina è l’anima dello show per me, così completa come personaggio da tutti i lati. Meredith invece mettendola con Derek non mi dice più niente, a parte essere una coppia stabile e basta. Invece mettendola accanto a Cristina insieme ci han dato davvero tanto questa stagione. Perchè per me veramente una è la persona dell’altra. Gli altri annovero pure Alex in questa stagione, ha guadagnato tantissimo, vorrei solo un qualcosa di un pò più stabile per lui (tipo un ritorno di Izzie della serie “piccoli sogni di fan sfegatati”). Gli altri sulla norma, ma vediamo cosa ci dice questa nona stagione che attendo con ansia e senza l’ipocrisia della gente che urla “ABBANDONO” perchè Lexie è morta. Pochissimi rispetteranno questa cosa. Perchè uno show non si può penalizzare da una semplice dipartita. In 8 anni ne han passate di tutti i colori e ne abbiamo viste pure noi di tutti i colori. Perchè dopo 8 anni ti ci affezioni ai protagonisti come fossero amici tuoi. Però se magari leviamo qualche tragedia in meno e diamo un pò di sole allo show magari ci si guadagna qualcosa.

  11. sybilvane scrive:

    @ BetterLife:

    Io non la giustifico comunque! Come ho scritto, potevano pensare ad altri tremilioniemezzo di modi per far uscire di scena Lexie, e hanno scelto non solo la morte, ma la morte peggiore che si potessero inventare!
    È che secondo me a Shonda piace il dramma, è una sadica! Ogni attore che ha dovuto lasciare lo show l’ha seccato!! (eccezion fatta per Izzie che non si era ben capito fino alla fine se se ne sarebbe andata o meno, e per Teddy, che tanto era poco che stava nel cast, nessuno l’avrebbe pianta più di tanto!!!! XD)

  12. Laisa scrive:

    Io trovo l’idea dell’incidente aereo ridicola ma così ridicola che non ho pianto per la morte di Lexie e Lexie era il mio personaggio preferito (secondo forse solo ad Alex). Se Chyler doveva lasciare c’erano milioni di modi per salutare Lexie con più dignità e se proprio doveva morire, poteva accadere in una situazione un minimo più realistica e magari non risolvere tutto nei primi 15 min.

  13. pierdavide scrive:

    una bella stagione? forse le ultime puntate, del resto è come al solito tutto trito e ritrito. meredith grey ha, in ordine: messo la mano in un corpo con un ordigno che è esploso ovviamente non appena si è allontanata, morta annegata per pochi secondi e risorta mentre la madre morente la salutava in sogno, assistito ad una sparatoria e offerto la sua vita al vecchio psicopatico con un aborto spontaneo in corso, rischiato di morire in un incidente in ambulanza dove ovviamente sbatte la testa al rallentatore con musica di pathos e ora è salita su un aereo che, dai, è crollato. direi che shonda e gli autori hanno esagerato. ok la sfiga, ok il drama, ma grey’s dovrebbe chiudere e lasciarci il ricordo della seconda sublime stagione, sempre più lontano. ha perso completamente di emozione mandando a cagare il realismo.

  14. Papps scrive:

    Stagione noiosa.
    Shonda gira a vuoto.
    Il finale una cretinata, recitazione pessima e commistione tra tragedia e humour sempre fuori tempo.
    Salvo Christina e la bravissima Sandra Oh, che hanno tenuto in piedi la serie.
    Che peccato.

  15. jenny scrive:

    boh, non so…
    SE non ci fossero già stati morti per sparatorie, incidenti e assurdità varie
    SE non ci fosse già stato un drammone da “medico famoso a cui non funziona più la mano”
    SE non avessimo già visto -per di più anche nella protagonista- situazioni limite tra la vita e la morte di quasi tutti i protagonisti
    SE non fosse così spaventosamente assurdo perdersi (scusate) UNA CAZZO DI EQUIPE MEDICA senza che nessuno o quasi abbia dei dubbi se non dopo un sacco di tempo
    potrei arrivare ad una sufficienza.
    ma con questi presupposti proprio no, due stelline e stop.
    e forse shonda farebbe miglior figura, con la prossima stagione. a ripartire con qualcosa “à la lost” con i superstiti dello schianto e amen, bye bye seattle grace mercy death.

  16. anna scrive:

    come finale tragico non ha comunque funzionato…come è stato detto non ha commosso, nonostante il personaggio di lexie fosse tra i preferiti e il saluto a mark molto romantico….ma solo a me è sembrato affrettato?cioè la ritrovano sotto le macerie e la fanno morire quasi subito (almeno questa è stata la sensazione)….ho preferito di gran lunga il finale tragico della sparatoria, più adrenalinico e di impatto…..
    per quanto riguarda i personaggio concordo sul fatto che April è quello più maltrattato (poverina!), ma nella puntata dei colloqui mi è davvero piaciuta (in particolare la discussione in bagno) , ma nelle puntate seguenti si poteva gestire molto meglio il rapporto e spero che aggiusteranno il tiro nella prossima stagione….

  17. Alberto scrive:

    Non sono per niente d’accordo con questa recensione… Anzi, per la prima volta, sono addirittura più critico di voi.
    Questa puntata è finale è stata lammmmerda. Punto. Non c’è altro modo per dirlo. E non è per la morte di Lexie in quanto tale. E’ che Shonda ha tentato di calcare l’idea del “facciamo succedere un bordello”, come tenta di fare da troppo tempo a questa parte in season/midseason finale/première. Non era bastata la sparatoria, l’incidente del traghetto, il treno, l’incidente in ambulanza, la voragine nella città, il leone. No, ci voleva anche l’aereo che precipita. Ora manca solo che in una biciclettata per la città ci stirano il capo e siamo aposto. E ne è uscita una puntata fiacca, dove mancava il pathos, con dialoghi RIDICOLI, personaggi assolutamente out of character (Arizona, ma anche Derek!). Salvo solo Cristina.

    Oltre alla surrealtà di questa scelta (ben espressa dal personaggio di Cristina nel finale), anche la scelta INSENSATA di uccidere Lexie. Che era tutto tranne un personaggio che non aveva più nulla da dire. Purtroppo in secondo piano, ha spesso dimostrato di essere ben più di quello che poteva mostrare (vedi in questa stagione il rapporto con Derek, mentore/fratello maggiore, o quello con Meredith, ma troppo sviluppato… O quello con Mark, una delle migliori storie d’amore mai raccontate da Grey’s…). Ora spero solo che Shonda faccia morire anche Mark, li preferisco immaginare insieme, visto che erano “mean to be”…

    Detto questo, peccato, cavolo, peccato. Shonda è riuscita a sminchiare la stagione migliore da 3-4 a questa parte. Perchè questa stagione, tolti gli ultimi due episodi, è stata davvero ben fatta! Storie ben raccontate, come il riavvicinamento di Meredith e Derek, con il loro riprendersi Zola, la bambina più bella del mondo!! <3
    O il dramma dell'aborto di Cristina, con tutti i problemi con Owen (questo sviluppato meno bene, e portato avanti per troppe puntate)… O il dramma di Teddy, ottimo midseason finale, che ha permesso a Kim Raver di mostrare finalmente quanto è brava a recitare…
    Perla della stagione è stata poi la puntata con la mamma di George, che ha permesso di ricordare il Grey's di un tempo, con George (mille volte più carismatico e interessante dell'attuale April, INUTILE e imbarazzante) e Izzie (anche quì il confronto con Avery è impietoso: lui è semplicemente inutile)….
    Poi, da metà circa è un po' scesa la qualità delle puntate, che però si è tenuta abbastanza buona, fino allo sfracelo delle ultime 2.

    Avrei altro da dire, ma mi sono già dilungato troppo. Forse questo mostra come questa serie abbia davvero molto da dire, ne sono certo anche io (e fino alla 10a stagione ci si arriva di sicuro, anche se sono certo che gli ascolti con la prossima crolleranno!). Peccato che troppo spesso Shonda impazzisca e butti tutto alle ortiche, ed è questo il caso.
    Voto alla stagione: 3 stelle +. (escluse le ultime 2 puntata, 4 stelle).
    Voto alla puntata: 1 stella. Worst. Season. Finale. Ever.

  18. Alberto scrive:

    P.S. E ho capito che Chyler Leigh ha deciso di andarsene perchè ha dei problemi in famiglia, povera, mi spiace… Ma questa non è una giustificazione per ucciderla così. Era più facile farla trasferire, o fare qualcosa stile ER con Doug e Carol mandando via lui e poi lei l’avrebbe raggiunto (o viceversa)… Non so, qualsiasi cosa!!! Ma farla morire in un incidente aereo mi è parsa una vera cattiveria, oltre al fatto di essere surreale!!!

  19. AliceS scrive:

    Farei notare che finalmente c’è qualcuno (Christina) che comincia a domandarsi perché succede sempre tutto a loro…

  20. Arnika scrive:

    @ Luca Centi:
    Non vorrei andare troppo OT… Se ci sarà la recensione del finale di Private, farò poi lì tutte le mie osservazioni, ma per ora dico solo: Amelia. Questa stagione ad Amelia è successo di tutto, TROPPO secondo me.

  21. sybilvane scrive:

    @ AliceS:

    In realtà il termine “Seattle Grace Mercy Death” l’aveva già coniato Alex, ma non ricordo precisamente in che momento della settima (?) stagione. (sicuramente dopo la sparatoria della 6)
    Forse quando comincia a frequentare la ginecologa bionda, dicendo che sicuramente si sarebbe rivelata pazza, o suicida o altro perché in fondo siamo al Seattle Grace Mercy Death!

    Questo per sottolineare quanto sia sadica Shonda, ben consapevole dell’assurda quantità di tragedie che scarica su quei poveri disgraziati!!

  22. Ari scrive:

    Sanji ha scritto:

    In parte d’accordo in parte no. Per me questa stagione è stata la migliore dai tempi della seconda e la metterei tranquillamente al terzo posto. La quinta era partita bene ma è stata un macello dopo una decina di puntate, e lo stesso dicasi per la sesta. Meredith e Derek poi mi piacciono molto di più da quando si sono messi insieme una volta per tutta che non prima.
    4 stelline a questa stagione non gliele leva nessuno per me.

    Concordo in pieno. E cmq non definirei ROMANTICO il finale della seconda stagione, dato che la scelta di Meredith passa forse in secondo piano visto che muore Denny!!!!! E’ stata una delle puntate più toccanti con Izzie nel suo vestito rosa da principessa che va ad abbracciare il cadavere del suo fidanzato…

  23. Reyarth scrive:

    Pepkins ha scritto:

    vediamo cosa ci dice questa nona stagione che attendo con ansia e senza l’ipocrisia della gente che urla “ABBANDONO” perchè Lexie è morta.

    Allora.
    Io sono uno degli ‘ipocriti’.
    Un ipocrita che ha iniziato a guardare Grey’s Anatomy su Italia Uno (pensa te!), per poi passare al cavo e (finalmente) al meraviglioso mondo dei subs.
    Grey’s mi ha cresciuto, per così dire, insieme a Lost. Sono stati i due serial a traghettarmi definitivamente nel mondo della serialità (srigorosamente ottotitolata), dopo sporadiche passioni qua e là.
    E sì, ho amato Grey’s Anatomy, è stato amore ‘a prima puntata’. Lo amavo per la sua formula innovativa (finalmente un medical drama ‘orizzontale’!), per il saper alternare sapientemente ilarità e dramma senza risultare disturbante o costruito, per la profonda veridicità dei personaggi e per le loro dinamiche relazionali in cui credo chiunque poteva identificarsi.
    Ora chiedo a tutti quelli che hanno giudicato positivamente questo finale e in genere le due ultime stagioni, cosa realmente sia rimasto del serial che tutti noi abbiamo amato in questi anni.
    No, seriamente.
    E non me la buttate su ‘sono tanti anni, è normale qualche scivolone ed è normale non sia più bello come nelle prime stagioni’, perché è una giusticazione illogica.
    Le prime stagioni erano manuali di scrittura. Perfette.
    Ora, io sono sinceramente offeso come fan per la sbobba che sta grandissima st***a della Rhimes ci sta propinando. Perché è sbobba, è merda, e chi dice il contrario, beh, evidentemente deve andare a riguardarsi le prime stagioni. Sono un fan, voglio qualità, non roba buttata lì così che mi tengo solo perché ‘siamo affezionati ai personaggi’.
    QUALI personaggi?! Dove sono finiti, QUEI personaggi?! Semmai, caricature dei passati, quello sì.
    Scene emozionanti, io in questo finale (soprattutto) non ne ho viste. Sequenze da brivido?!
    Brividi di orrore dinanzi alla morte più brutta mai girata.
    Brividi di orrore per la pessima recitazione di tutti gli attori (e mi auguro l’abbiano fatto apposta, anch’io se fossi in loro avrei avuto qualche serio problemino a rendere credibili quelle battute tremende…).
    Brividi di orrore per le goffe riprese del post-incidente che goffamente volevano strizzare l’occhiolino a Lost (aglia ABC, aglia!).
    Non si può pensare di ‘uccidere dei personaggi per mettere un po’ di brio nel pentolone (e no, cara Shonda, non sei George R. Martin, no! Nun te viene bene uguale, no!).
    Non si può pensare di mandare avanti una serie ormai satura e agonizzante basandosi su tragedie improbabili. Abbiamo assistito ad altre scene paradossali, quello sì. Ma il segreto della loro ”credibilità” stava in com’erano scritte, girate e recitate (vedi il finale della season number six, vero e proprio canto del cigno di G. A.).
    Per favore!
    Inizio a sospettare che sta cretina non le abbia manco scritte lei, le prime stagioni. Perché voglio capire che uno s’infiacchisce, voglio capire che mantenere alto il livello di qualità in una serie così lunga non è facile. E va beh, ma allora passa il testimone, chiudila o sforzati n’attimino.
    Essere presi per il culo così perché ormai credono che stiamo lì come i coglioni a bercele tutte per affetto, proprio no (stesso discorso per Private Practice, un trashume della malora).
    Ho tanta di quella roba da vedere, che quaranta minuti della mia vita ogni settimana io a sta sbobba non li do. E non ho pianto per l’episodio, ma se penso a come hanno deturpato una delle più belle e amate serie di sempre, sì. Le lacrime mi scendono.
    Ma preferisco essere coerente.
    Ops, scusate.
    Ipocrita.

  24. sybilvane scrive:

    @ Reyarth:

    Amen, amen e amen!

    Con l’unica eccezione che io so benissimo che 40 minuti continuerò a buttarli appresso a GA finché non morirà. Sindrome da devo-finire-ciò-che-comincio. (soprattutto se sono 8 anni che lo seguo)

  25. Reyarth scrive:

    @ sybilvane:
    :D
    Beh, poi è ovvio. Uno dice così, poi inizia un’altra stagione e boh! Le dipendenze sono dure a morire. ^^
    In ogni caso, semmai deciderò di continuare, beh, non sarà di certo il primo telefilm del venerdì com’è sempre stato. Una sorta di legame mi costringeva a guardarlo PERSINO prima di Fringe. Pensa te!
    Magari accumulerò episodi che guarderò la prossima estate. Magari messi uno dopo l’altro non sembreranno così brutti. Chissà.
    Anyway, che tristezza. Veramente.

  26. Arianna scrive:

    Purtroppo non sono molto d’accordo con la recensione. Dico purtroppo perché sono persino riusciti a farmi piangere con questo orrendo finale, e me ne sono vergognata un secondo dopo! La stagione tutto sommato è stata gradevole: mi è piaciuta molto la storyline di Christina e Owen, sia per la veridicità di azioni e reazioni sia per la bravura di Sandra Oh; ho apprezzato la gestione della morte del marito di Teddy; Karev è cresciuto in maniera coerente e il personaggio è il secondo più completo dopo Christina; Derek e Mer sono stati di una noia mortale, verissimo, compresa tutta la storia di Zola; in generale il trattamento dei personaggi “secondari” è stato accettabile. Insomma GA avrebbe potuto lasciarmi tranquillamente con un giudizio positivo, se solo non fosse arrivato questo finale a rovinare tutto, non solo per l’assurdità del disastro aereo, del fatto che nessuno si accorge che un aereo sia scomparso dai radar (!!), per il seattle grace mercy death ecc, il finale è orrendo perché è solo un escamotage per risolvere il problema che questi avevano scelto tutti città diverse e “cosa lì” non sapeva dove andare a parare per la nona stagione. Così salva capra e cavoli facendoli schiantare tutti, in modo da azzerare il lavoro fatto su molti fronti e da condizionare quindi le sagge e coerenti scelte prese dai personaggi dopo gli esami. Insomma lo boccio su tutti i fronti, ma dichiaro ufficialmente che sarò qui a vedere la nona stagione, ormai ho fatto trenta…

  27. sybilvane scrive:

    @ Reyarth:
    Prima di Fringe giammai!!! Pensa che per me veniva dopo Community, dopo TVD e dopo Fringe, buttato lì la domenica sera in genere.
    Chissà, magari vedendoli tutti in fila gli episodi risulterebbero meno vergognosi… ma ne dubito fortissimamente!!!

    Che tristezza infinita. Davvero.

  28. Ste'!!! scrive:

    comunque ‘sta mania di far precipitare aerei…
    a parte questo, ennesima catastrofe, ennesima morte e la solita storyline che si ripropone, lo scorso anno toccava alla gravidanza di Christina, quest’anno ritocca a Burk.. emm volevo dire Derek con la mano fuori uso

    complimenti all’originalità! (e lo dico da fan sfegatato delle prime stagioni…)

  29. Pepkins scrive:

    @ Reyarth :

    Non fà una piega il tuo discorso in generale specialmente riguardo la settima stagione. Ma venire a definire sbobba sta ottava stagione non sono per niente d’accordo. Caricature dei personaggi ? Cristina è una caricatura? Questa ottava stagione ha sfondato da ogni lato come personaggio. Alex ha una costruzione perfetta come mi è piaciuto così non mi piaceva dai tempi della quinta. Teddy si era ritagliata un ottimo spazio e Lexie pur se di sfondo si faceva notare la sua presenza. E’ sacrosanto che i livelli delle prime stagioni non si potranno MAI e dico MAI più raggiungere. Questa ottava stagione per me ha lasciato qualcosa. Io personalmente non lo vedo come un finale ben strutturato anzi. E’ stato forse una cosa troppo avventata, un esperimento che può essere piaciuto ma può anche aver fatto rabbrividire. Reyarth ho avuto la tua stessa reazione la prima volta , ero esasperato a fine puntata in tutti i sensi. Poi riguardandola e leggendo le dichiariazioni di Shonda ho attutito il colpo. Potevano fare scelte differenti e come è scritto nella recensione è stata una cosa azzardata ma di cui i frutti si potranno vedere nella nona stagione. Poi se doveva chiudere i battenti prima regalando un degno finale etc.. quello è un altro paio di maniche. Rimane ancora lo show più longevo e seguito. I rating sono veramente alti e per questo non ci possiamo fare niente. Io personalmente finche continua, lo seguirò come faccio da 5 anni a ora. E credo ancora nelle sorprese. Sono fatto così non posso farci niente. Per finire il mio discorso era un pò generalistico. Commento spesso le recensioni di ogni telefilm che seguo quello che non sopporto sono le critiche senza costruzione. E ne ho viste fin troppe non dico qui ma da altre parti.

  30. Ste'!!! scrive:

    Reyarth ha scritto:

    Inizio a sospettare che sta cretina non le abbia manco scritte lei, le prime stagioni.

    da “ipocrita” come te ho pensato la stessa cosa

  31. sybilvane scrive:

    Ste’!!! ha scritto:

    Reyarth ha scritto:

    Inizio a sospettare che sta cretina non le abbia manco scritte lei, le prime stagioni.

    da “ipocrita” come te ho pensato la stessa cosa

    Sì, le cose sono due. O lei non scriveva allora, o non scrive ora.

  32. giugiu scrive:

    grey’s anatomy è uno show sulla vita e nella vita si muore, per caso a volte, senza preavviso, shonda impara da joss whedon azzarderei nel dire e uccide un personaggio che nessuno si aspettava morisse e lo fa in modo improvviso, la si può attaccare per questo, ma non si può certo dire che non abbia avuto coraggio nell’osare a livello di scrittura. ora vedremo cosa accadrà nella nona stagione.

  33. cordelia scrive:

    giugiu ha scritto:

    grey’s anatomy è uno show sulla vita e nella vita si muore, per caso a volte, senza preavviso, shonda impara da joss whedon azzarderei nel dire e uccide un personaggio che nessuno si aspettava morisse e lo fa in modo improvviso, la si può attaccare per questo, ma non si può certo dire che non abbia avuto coraggio nell’osare a livello di scrittura. ora vedremo cosa accadrà nella nona stagione.

    No no e no. Joss Whedon ha ucciso tanti personaggi, ma come lo faceva? Prendiamo Buffy, una delle migliori puntate (nella mia classifica è la terza migliore puntata dello show) è la morte della madre, una puntata meravigliosa, scritta in maniera ineccepibile, che ti dà e ti toglie tantissimo, o Tara, un’altra morte improvvisa ma scritta meravigliosamente. Quegli schizzi sulla maglietta di Willow me li sogno ancora di notte.
    No no e no, non paragonare l’imparagonabile per favore, Joss Whedon sapeva quello che faceva, Shonda ha dimostrato perfettamente in questa puntata tremenda che no, è da un bel po’ che non lo sa più.

  34. Ninlil scrive:

    Premettendo che io adoro quando sfoltiscono il cast con morti improvvise, questa puntata ha fatto pena.
    Anche se la stagione si è dimostrata una delle più “realistiche” (la questione dell’allontanamento e riavvicinamento di Mer e Derek/ tutta la situazione di Christina) fondamentalmente per me Grey’s Anatomy ha perso smalto dalla 4 stagione. Come diceva qualcuno sopra, queste puntate sono fatte tanto per fare, ci sono gli ascolti, il pubblico è affezionato et voilà, anche se i character vengono trascinati e le storie si riciclano.
    Ripeto, narrativamente adoro le sequenze catastrofiche come sparatorie in ospedale o leoni in giro per la città, ma proprio perché assurde, influenzate dalla Sindrome di Jessica Fletcher che ormai ha preso il Seattle Hospital e la penna di Shonda (suvvia ragazzi, quell’aereo non doveva andare in Giappone, dopo un po’ l’aeroporto sa che non è arrivato ma che è partito; Callie (e Alex se vogliamo) non si domanda come mai trascorsa un’intera giornata non sia arrivato un singolo sms con “Siamo arrivati/Stiamo tornando” ?).
    Se avessero voluto renderlo meglio, oltretutto ci avrei ficcato un bel parallelismo uccidendo anche Mark, giusto perché subirmi una stagione con lui in depressione incastrato con un personaggio messo lì come tappabuchi (Julia) mi alletta non poco, proprio zero.

    Ma parliamo del grande flop di questa puntata, al di là di come abbiano gestito contenutisticamente la storia o della recitazione poco convinta degli attori (Sandra Oh quando calma Mer disperata perché non trovano Derek è proprio uscita dal personaggio, si è visto tantissimo che “ehi, quella è un’attrice e sta tentando di fare una scena di pathos”. E la Oh è la mia preferita lì dentro, facciamoci due conti).
    I dialoghi signori miei.
    Mark e il suo addio a Lexie degno dei peggiori bar de Caracas; Derek che arrivando viene colpito da allucinazioni alla principe azzurro “Pensavo fossi un sogno…” e puf, svenuto; Arizona e Mark e la nuova telenovela casereccia;
    Davvero, l’Imbarazzo.

  35. BetterLife scrive:

    giugiu ha scritto:

    grey’s anatomy è uno show sulla vita e nella vita si muore, per caso a volte, senza preavviso, shonda impara da joss whedon azzarderei nel dire e uccide un personaggio che nessuno si aspettava morisse e lo fa in modo improvviso, la si può attaccare per questo, ma non si può certo dire che non abbia avuto coraggio nell’osare a livello di scrittura. ora vedremo cosa accadrà nella nona stagione.

    Sì ma il problema è che Joss Whedon scriveva una serie dove i personaggi praticamente erano in guerra, Shonda su persone normali a cui per caso capita una catastrofe ogni 10-12 puntate, già questo rende le serie imparagonabili, e cmq non mi sembra la gestione di queste morti abbia molto in comune con quelle di Whedon (la scena di Lexie è fatta apposta per commuovere, è prevedibile e stucchevole, a me veniva da ridere) (è anche morta con tempismo proprio alla fine della dichiarazione d’amore di Mark)

  36. Kh4leesi scrive:

    Fino a questo inguardabile finale, la stagione era stata più che godibile, in netta ripresa rispetto ai disastri delle ultime due. Finalmente aveva affrontato la tematica che doveva essere al centro della serie già da tempo: gli esami per diventare chirurghi. Ora, capisco che la medicina richieda tempo, ma questi qui sono specializzandi da un numero imprecisato di anni, era anche ora che facessero finalmente qualcosa che desse un senso al loro essere al mondo xD
    Tutta la faccenda degli esami è stata affrontata secondo me bene, con tanto di specializzanda insospettabile (April) che non li passa. Poi Shondona ha mandato tutto in vacca, come fa sempre. Mi associo alle lodi sperticate nei confronti di Sandra Oh: è, a mani basse, l’attrice migliore di questo show.
    Incommentabile, invece, Ellen Pompeo: io non capirò mai come un’attrice così cagna possa essere da anni la protagonista di uno degli show più visti nel mondo.

  37. sybilvane scrive:

    Kh4leesi ha scritto:

    Incommentabile, invece, Ellen Pompeo: io non capirò mai come un’attrice così cagna possa essere da anni la protagonista di uno degli show più visti nel mondo.

    Povera Ellen, non è che è cagna, è che è nata con le rughe, si è riempita di botox e adesso ha l’espressività di un tonno. Morto.

  38. Minerva scrive:

    Sinceramente: un finale che più deludente non si può.
    A parte la morte di Lexie che secondo me è stata un grosso errore in quanto tale (troppe volte Shonda Rhimes ha detto chiaramente che avrebbe fatto tornare insieme Mark e Lexie, non si illudono così i fan), direi che la cosa peggiore è stata il modo in cui è stata scritta: penoso! Zero pathos, zero emozione, tutto talmente veloce che non ho fatto quasi nemmeno in tempo ad accorgermi che era successo. Per non parlare del pianto di Ellen Pompeo che mi ha inizialmente lasciata ammutolita per poi farmi esplodere in una risata a dir poco sguaiata: mai vista un’attrice peggiore!
    Certo che avendo chiesto Chyler Leigh di lasciare, a quanto pare ha gravi problemi con uno dei tre figli, devi trovare il modo di farla uscire di scena, ma se la vuoi uccidere di punto in bianco e non vuoi passare per bugiarda non costruisci una stagione e non scrivi una dichiarazione d’amore a Mark che grida lontano un miglio che il tuo progetto è farli tornare insieme sapendo che c’è gente che non vede l’ora (io non ero assolutamente tra questi, anzi).
    Per quel che riguarda il resto della puntata qualche idea c’era e si vedeva, come il parallelo tra l’operazione di Teddy e quella su Mark – drammaturgicamente il momento è scritto malissimo -, ma è finita lì mentre poteva essere ampliata e coinvolgere tutti ed essere il cuore pulsante della puntata: probabilmente c’era anche l’intenzione di fare un parallelo tra la Bailey e il suo anestesista, una storia che raggiunge il suo coronamento, e quella tra Mark e Lexie, una storia che finisce tragicamente. Peccato che sia stato tutto buttato a caso nella mischia.
    L’unica cosa scritta bene è stata l’uscita di scena di Teddy, quella mi ha fatto davvero piacere.

    In conclusione: non c’era un progetto dietro quello che abbiamo visto, è stato tutto raffazzonato in fretta e furia, questa è la cosa peggiore.

    p.s. Sandra Oh come sempre è la migliore!
    p.p.s. io mi aspetto la morte di Arizona: se non lo fanno questo che è stato scritto come l’incidente aereo più ridicolo della storia dell’aviazione – nessun morto sul colpo – diverrà anche il finale più stupido mai scritto.

  39. sybilvane scrive:

    Minerva ha scritto:

    p.p.s. io mi aspetto la morte di Arizona: se non lo fanno questo che è stato scritto come l’incidente aereo più ridicolo della storia dell’aviazione – nessun morto sul colpo – diverrà anche il finale più stupido mai scritto.

    Per me andrebbe bene pure quella di Mark come morte.
    E comunque davvero…incidente aereo con 6 passeggeri + 1 pilota e solo un defunto (per di più defunto dopo minuti e minuti passati a chiacchierarsela con chicchessia…)
    Vorrei sapere dove vive Shondaccia.

  40. sybilvane scrive:

    Minerva ha scritto:

    p.p.s. io mi aspetto la morte di Arizona: se non lo fanno questo che è stato scritto come l’incidente aereo più ridicolo della storia dell’aviazione – nessun morto sul colpo – diverrà anche il finale più stupido mai scritto.

    Per me andrebbe bene pure quella di Mark come morte.
    E comunque davvero…incidente aereo con 6 passeggeri + 1 pilota e solo un defunto?? (per di più defunto dopo minuti e minuti passati a chiacchierarsela con chicchessia…)
    Vorrei sapere dove vive Shondaccia.

  41. alessia scrive:

    E’ dai tempi delle 1 stagione che non lo seguo a parte puntate vrandom ma sono dell’idea che se in ogni finale fai morire qualcuno sei veramente un pessimo writer al mero servizio del network e del cliffhanger di fine stagione che per la maggio parte delle volte fa ridere i polli…..

  42. Sofi scrive:

    Minerva ha scritto:

    Certo che avendo chiesto Chyler Leigh di lasciare, a quanto pare ha gravi problemi con uno dei tre figli,

    Io ho saputo che lei e suo marito hanno tre figli, dei quali due disabili e quindi non riesce più a lavorare così tanto e preferisce stare con i figli..giustamente!

  43. Jax scrive:

    Shonda, mi hai detto belle emozioni per 8 anni e ti ho seguito anche in PP.

    Adesso però basta, le nostre strade si separano.

    Grazie di tutto e buona fortuna

  44. cate scrive:

    Avessero davvero voluto tagliare i rami secchi, avrebbero tagliato April. E persino Jackson, per quanto decorativo nelle inquadrature, era inutile. No, Lexie è morta perché Chyler, per questioni famigliari, voleva lasciare. E dopo aver sacramentato per un po’ ho capito che la morte era la scelta migliore, perché se Lexie fosse – per dire – partita, lasciando Mark a innamorarsi di un’altra dall’oggi al domani, avrei certamente borbottato che sarebbe stato meglio farla morire riconciliata con lui. E’ un po’ come con Alex e Izzie (ahahah ricordate Izzie?).
    Comunque anch’io ho trovato questa stagione di gran lunga migliore di altre, e sono contenta che alla fine Grey’s sia stato rinnovato.

  45. Minerva scrive:

    Non mi ricordo dove, ho letto del fatto che Cheryl avesse chiesto un’uscita meno drastica per poter tornare eventualmente in futuro… ma Shonda ha detto di no -__-

  46. Cherry tree scrive:

    Io a parte le prime due, molto carine, ho adorato la sesta di stagione. Un crescendo lento e costante fino ad arrivare al fine ad effetto che mi ha fatto piangere e star male. Quest’ultima era interessante per la storia dell’adozione, solo che poi si è vista poco. Ah e poi mi è piaciuta da matti la puntata “E se..” bella sia perchè fatta bene (curata in quasi tutti i particolari..anche se un paio non se li sono persi), e poi perchè ognuno di noi ogni tanto pensa a come sarebbe andata se… e questa è la realizzazione di questo sogno in una serie!

  47. Gyuly scrive:

    La morte di lexie è eclatante, sconvolgente … e sarà un duro colpo per questa serie, speriamo che l’abbiamo controbilanciata con una serie sensazionale piena di colpi di scena positivi .
    Ormai tutti ci aspettavamo la risposta di Mark alla dichiarazione di lexie insomma la sua scelta ,erano una bellissima coppia enche migliore dell’originale è un vero peccato !!!

  48. Carla Lisa scrive:

    Che dire? Grey’s mi ha un pò rotto già da 3 stagioni, non riesco più a seguire le puntate dall’inizio alla fine…Mi annoio.Però questo finale l’ho trovato notevole. A sto punto io farei virare la prossima serie, almeno per 2/3 delle puntate, verso un genere survivor alla Lost perchè il medical-drama ormai non ha davvero più nulla da dire. Far cambiare di genere al telefilm secondo me potrebbe dare una seconda giovinezza alla serie… invece continuerà ad essere una palla per un’altar, speriamo ultima, stagione. Carla

  49. Marcello scrive:

    Prima di arrivare a scrivere questo mio commento ho voluto leggere ogni riga di questa pagina oltre la recensione; ogni commento degli altri utenti.
    Soltanto ieri sera ho visto ‘ultima puntata della stagione e davvero non riesco ad accettare un’uscita di scena così drastica per Lexie: stiamo parlando della “piccola Grey” ragazzi, quella brillante ragazzina dagli occhi da cerviatta che intenerirebbe anche Crudelia Demon. Insomma… perché non lasciare uno spiraglio? Comprendo che l’attrice avesse necessità di uscire dal cast ma di modi ce ne sono davvero tanti… avrebbe potuto rientrare in occasioni speciali come Addison. Uccidere Lexie è stata davvero una scelta meschina, ancor più triste della morte della mamma di Bamby. Insomma… amavo anche Izzie e George ma non è lo stesso… Lexie aveva ancora tante possibilità da sfruttare nel tempo. Per esempio avrei trovato più logica la morte di Izzie piuttosto che una fuga così brusca e immotivata.
    Non ci siamo, davvero non ci siamo… sarebbe stato più interessante eliminare Derek e rimettere in gioco la Grey con nuove possibilità ed eventuali nuovi amori futuri che avrebbero dato nuova vita alla serie. Sarebbe bello eliminare il personaggio di Meredith che annoia tutti ma ormai abbiamo imparato a conoscerla ed è ben rafforzato dal rapporto unico che ha con la Yang.
    Insomma Shonda… ma cosa ci combini ???

  50. ketty scrive:

    trovo qst articolo pieno di errori sulle storie dei personaggi, credo che un giornalista prima di scrivere dovrebbe seguire bene la serie:
    1. è stata lexie a decidere di andarsene e qst notizia si è saputa subito dopo l’uscita della puntata;
    2. è da più di un anno che si sa della presenza della decima stagione visto che alcuni attori avevano firmato il contratto per altri due anni;
    3. il finale con il matrimonio di burke e christina è nella terza stagione.

    Non trovo affatto che derek e mer siano una coppia ormai banale, i fan li amano, che senso avrebbe farli continuare a lasciare e riprendere? Sono una coppia stabile e mi sembra giusto sia così.

  51. dicang scrive:

    @ ketty:
    Brava, concordo. Qui si parla di serie con milioni di appassionati in tutto il mondo con un fare snob e superficiale che manca di rispetto. Ne sappiamo molto più noi di loro. Meglio commentare altrove dove c’è più serietà e professionalità sempre e non solo per le serie che piacciono agli intellettualoidi del blog.

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.