upfront_nbc

Upfront(almente) – Stagione 2012/2013 – NBC

E un altro anno è passato. Sì, DI NUOVO. Rieccoci qui nella settimana degli upfronts, appuntamento imperdibile dell’anno televisivo e climax conclusivo della rubrica A Week In Ratings, che ci saluta fino al prossimo settembre. Ma cosa diavolo sono gli upfronts?
Copio e incollo me stesso perché sono pigro: “Di solito a metà maggio i cinque canali più importanti della tv statunitense (NBC, ABC, CBS, FOX e The CW) presentano il palinsesto della stagione successiva, durante il quale si annunciano rinnovi, cancellazioni e novità, a beneficio dei pubblicitari e del mercato internazionale”. Chiaro? Domande? Dubbi? Perplessità? Beh, vi rimando allora all’articolo di Serialpedia che vi spiega tutto.

Come tutti gli anni la NBC arriva prima al traguardo. Il problema è che rimane ultima (delle big four) quanto ad ascolti.

RINNOVI: Smash, Grimm, Community, 30 Rock, Parenthood, The Office, Parks & Recreation, Up All Night, Whitney, Law & Order: SVU

La NBC si tiene stretti quelle due-tre novità che hanno ottenuto un successo sufficiente (e con sufficiente intendo mediocre se non scarso), nonostante la dubbia qualità. Smash ha debuttato bene sia quanto a critica (non qui da noi però) che ad ascolti, ma poi si è raffreddato su entrambi i fronti: comunque siamo sulla NBC e un 1.8 di lunedì sera alle 10 è oro colato, perciò contenti loro, contenti tutti. Grimm invece è stata la vera sorpresa del network, performer solido del venerdì sera in grado di stracciare Fringe e battere più volte CSI NY dell’ammiraglia CBS. Confermate le comedy di punta del network: The Office tornerà con una nona stagione nonostante il calo drastico seguito alla dipartita di Steve Carell, Parks & Recreation ottiene una quinta stagione completa, mentre Community (YAY!, no wait, Dan Harmon POTREBBE abbandonare il suo ruolo di showrunner!!!), 30 Rock (e NON per un’ultima stagione come precedentemente annunciato, almeno non nelle intenzioni della NBC aggiornamento delle 18:00 invece sarà proprio l’ULTIMA stagione con un finale da un’ora), Up All Night e Whitney sopravvivono con un ordine ridotto, motivato soprattutto dall’elevato numero di comedy confermate dal canale per la prossima stagione e la volontà comprensibile di non mandarle al macero come successo con Bent e Best Friend Forever. Quarta stagione anche per Parenthood, consueto appuntamento del martedì sera, e Law & Order: SVU, colonna portante della NBC.

CANCELLAZIONI: Free Agents, The Playboy Club, Prime Suspect, Harry’s Law, Awake, Bent, Best Friend Forever, Are You There, Chelsea?, The Firm

Partito in pompa magna con ennemila progetti, il network li ha visti fallire uno dopo l’altro, a partire dal mediocre ripoff di Mad Men, The Playboy Club, per continuare con i buoni ma sventurati Free Agents e Prime Suspect, il mal gestito e occasionalmente eccellente Awake e l’inutile The Firm, le comedy usate come carne da macello Bent, Best Friend Forever e Are You There, Chelsea?. Si unisce ai fallimenti anche Harry’s Law, che nonostante avesse un numero di spettatori degno (sui 7-8 milioni) faceva pena quanto a rating nella fascia 18-49 (0.8-0.9), ulteriore prova che il pubblico sopra i 50 anni in USA conta poco o niente.
Detto sinceramente, cara NBC, non mi sembra che quest’anno tu ti sia impegnata troppo a riprenderti dalla tua condizione comatosa, e il fatto che gli ascolti siano andati peggiorati tanto da fare concorrenza alla CW ne è solo la diretta conseguenza. La realtà più pesante però è un’altra: come si fa a lanciare con successo un prodotto nuovo se il network su cui viene trasmesso non è guardato ormai più da nessuno?

CONCLUSIONI: Chuck

Onore e gloria a Chuck, che è riuscito a sopravvivere per cinque stagioni dopo essere dato per spacciato ogni anno. Ora non possiamo che augurare un “buon Chuck!” a tutti i prodotti di nicchia che ogni maggio rischiano una fine prematura. Buon Chuck a tutti!

NUOVE SERIE

GO ON – Un commentatore sportivo con la faccia di Matthew Perry (qui, apparentemente, nello stesso ruolo del tizio che nasconde il suo cuore d’oro sotto numerosi strati di cinismo e sarcasmo che gli hanno dato da Studio 60 in poi), fresco di lutto dopo aver perso la moglie in un incidente stradale, viene costretto dal suo capo a frequentare un gruppo di supporto. Commedia dai toni dolceamari creata da Scott Silveri (Perfect Couples, Friends), nel cast anche Allison Miller (Kings, Terra Nova), Laura Benanti (The Playboy Club) e Tyler James Williams (Everybody Hates Chris). Perry ci aveva provato due anni fa con Mr. Sunshine e ritenta la sorte quest’anno con una serie che di certo sembra molto più a fuoco. Speriamo gli vada meglio. TrailerClip 1, Clip 2

HANNIBAL – remake/prequel televisivo dell’ormai storico Il Silenzio Degli Innocenti, curato per l’occasione da Bryan Fuller (Pushing Daisies, Wonderfalls), promette di esplorare la relazione tra il rinomato psichiatra Dott. Lecter e uno dei suoi pazienti, un giovane profiler dell’FBI preoccupato dalla facilità con cui riesce ad immedesimarsi nei serial killer che indaga. Ancora sconosciuta l’identità dell’attore che interpreterà Lecter; l’agente dell’FBI in terapia da lui sarà invece Hugh Dancy (I Love Shopping). Pessima idea sulla carta, è però in mano a Bryan Fuller, a cui darei anche le chiavi di casa mia. Con ancora Lecter da scegliere tutto il materiale da girare mi rifiuto di dare un pre-giudizio su Hannibal.

CROSSBONES – Basato sul romanzo The Republic of Pirates di Colin Woodward, racconta le vicende del leggendario pirata inglese Barbanera e di altri suoi illustri colleghi che tra il 1715 e il 1725 fondano lo stato indipendente di New Providence, che diventerà la prima repubblica nelle Americhe. Alle redini della serie Neil Cross, autore del pregevolissimo drama inglese Luther. Come per Hannibal è ancora troppo presto per sbilanciarsi.

INFAMOUS – Con lo scopo di risolvere l’omicidio di una famosa ereditiera che un tempo era la sua migliore amica, una giovane detective (Meagan Good, Californication) torna sotto copertura nella ricca famiglia che l’ha cresciuta, spacciandosi come figlia della cameriera. Questo Revenge in salsa poliziesca è stato creato da Liz Heldens (Mercy), e vede la presenza nel cast, tra gli altri, di Victor Garber (Alias), Tate Donovan (Damages) ed Ella Rae Peck (Gossip Girl). Già solo il fatto di aver copiato palesemente Revenge è imbarazzante, ma cercare di renderlo un’indagine-di-omicidio-con-infiltrato davvero credibile è quasi da denuncia. Victoria Grayson, salvaci tu. Clip 1, Clip 2

DO NO HARM – Ovvero, quando Dr. Jekyll e Mr. Hyde incontrano il medical drama. La sceneggiatura, di David Schulner (The Event, Kings), racconta le vicende di un brillante neurochirurgo (Steven Pasquale, Rescue Me) insidiato dal suo pericolosissimo alter ego, che minaccia di mettere a repentaglio la sua vita personale e quella professionale. Nel cast anche Alana De La Garza (Law & Order) e Sarah Allen (Being Human US). Si è fatto un gran parlare dell’adattamento moderno di Sherlock Holmes fatto dalla CBS in barba allo Sherlock della BBC, ma zitta zitta la NBC ha fatto lo stesso con un’altra creatura di Steven Moffat, la meno conosciuta ma non meno geniale Jekyll.  Un po’ di curiosità nel veder tradotto il concept di un classico in un procedurale medical c’è, non mi vergogno ad ammetterlo, quindi vado di giallo. Clip 1, Clip 2, Clip 3

GUYS WITH KIDS – Precedentemente conosciuta come DILFS, ma per fortuna ci hanno ripensato, è una serie incentrata su Chris (Jesse Bradford, The West Wing), Nick (Zach Cregger, Friends With Benefits) e Gary (Anthony Anderson, Law & Order), tre amici trentenni che si ritrovano ad essere genitori senza avere la maturità sufficiente. Prodotta da Jimmy Fallon e curata da Charlie Grandy (tanti anni nella writing room del Saturday Night Live), nel cast anche Sarah Rue (Popular) e Jamie-Lynn Sigler (The Sopranos). Risate registrate a battute che non fanno ridere? CHECK. Il resto sembra il fratello scemo delle sit-com “male oriented” della ABC nella passata stagione (Man Up! e Work It). Insomma, HELL NO. TrailerClip 1, Clip 2, Clip 3

1600 PENN – Dale Gilchrist (Bill Pullman, Torchwood) è un padre di famiglia come tanti: ha un figlio adulto che vive ancora in casa, due figlie molto intelligenti, e una seconda moglie (Jenna Elfman, Dharma & Greg) che cerca con tutte le forze di farsi accettare dai figli. Una famiglia disfunzionale come tante altre, insomma, se non fosse che Dale è il presidente degli Stati Uniti e la sua famiglia abita alla Casa Bianca. Creato da Josh Gad (che sarà anche nel cast) e Jon Lovett (che prima di far lo sceneggiatore scriveva i discorsi per Barack Obama). Qualche tempo fa veniva trasmessa una sit-com intitolata Spin City creata da un certo Bill Lawrence (Scrubs, Cougar Town) con protagonista un tipo di nome Michal J. Fox nelle vesti del vice-sindaco di New York. Ora 1600 Penn sembra voler applicare la comedy non al municipio della città che non dorme mai, ma a The West Wing. Che ci riesca non è assicurato, ma per il momento la curiosità c’è. Clip 1, Clip 2

ANIMAL PRACTICE – Bollato già come “il Dr. House degli animali”, è ambientato in una clinica veterinaria diretta dal Dr. George Coleman (Justin Kirk, Weeds), grandissimo veterinario che però odia interagire con i proprietari dei suoi pazienti. Ideato da Brian Gatewood e Alessandro Tanaka (The Sitter), nel cast c’è anche Tyler Labine (Reaper). Se è già difficile giudicare una comedy in base al pilot, figuriamoci quanto può aiutarci la trama e qualche clip. Il problema è che, nonostante Justin Kirk in teoria ci piaccia, le clip non mostrano nulla di divertente. Uff. TrailerClip 1, Clip 2

SAVE ME – Dopo aver rischiato di morire strozzandosi con un panino, Beth (Anne Heche, Men in Trees) scopre di avere un rapporto diretto con Dio e decide di usarlo per rivoluzionare la sua vita. Un po’ Joan of Arcadia, un po’ Enlightened, questa nuova commedia creata da John Scott Shepherd (Life or Something Like It) vede la presenza nel cast, tra gli altri, di Michael Landes (Upstairs Downstairs) e Alexandra Breckenridge (American Horror Story). Concept che si presta a sviluppi intriganti, soprattutto in campo comedy. Potrebbe essere un EPIC FAIL, ma proprio per questo va controllato. Clip 1, Clip 2

THE NEW NORMAL – Family comedy moderna incentrata sulle vicende di una coppia gay che accoglie in casa la giovane donna a cui hanno chiesto di fare da madre surrogata per il loro bambino. Creata da Ryan “non mi fermo manco se mi sparate” Murphy (Glee, American Horror Story), nel cast Justin Bartha (The Hangover), Andrew Rannels (Girls) e Georgia King (Merlin). Ryan Murphy è uno che sa creare un prodotto di successo, e magari anche una buona serie… per una decina di puntate. In un formato come quello della comedy potrebbe sfornare persino qualcosa di apprezzabile visto che il reset dei personaggi e la casualità delle storyline tipico delle sue creature rientra nelle caratteristiche del genere, ma di certo non vado oltre il giallo. Sì, ok, che la tematica sia importante siamo tutti d’accordo, ma bisogna vedere se ne esce fuori qualcosa di guardabile. TrailerClip 1, Clip 2, Clip 3

REVOLUTION – Ambizioso (che in questi casi è sinonimo di “serie prodotta da JJ Abrams”) drama futuristico che segue le avventure di un gruppo di sopravvissuti che cerca di ricongiungersi coi propri cari in un mondo dove ogni forma di energia ha improvvisamente smesso di esistere. Tantissimi i nomi illustri legati al progetto: oltre al già menzionato JJ Abrams abbiamo Eric Kripke (Supernatural) a fare da showrunner, Jon Favreau (Iron Man) a dirigere il pilot e un cast composto, tra gli altri, da Giancarlo Esposito (Breaking Bad), Andrea Roth (Rescue Me), David Lyons (The Cape) e Billy Burke (Twilight). Parliamoci chiaro: Revolution ha tutte le carte in regola per diventare LA nuova serie del momento e il fatto che sia prodotta da Abrams e creata da Kripke non fa che avvalorare questa tesi. Come se non bastasse il trailer è qualcosa di DEFINITIVO. Noi saremo in prima fila a goderci (si spera) lo spettacolo. Trailer, Clip 1, Clip 2, Clip 3

CHICAGO FIRE – Ambientato a Chicago, segue le vicende personali e professionali di un gruppo di pompieri e paramedici della Firehouse 51. Potrebbe riempire il buco lasciato dalla chiusura di Rescue Me. Creato da Michael Brandt e Derek Haas (3:10 to Yuma), nel cast Jesse Spencer (House), Eamonn Walker (Oz, Lights Out) e Taylor Kinney (The Vampire Diaries). La NBC batte ancora la strada dei procedurali tradizionali (e infatti si rivolge a Dick Law & Order Wolf) con una serie sui pompieri belli belli in modo assurdo di cui non si sentiva davvero la necessità, o almeno non così. TrailerClip 1, Clip 2

NEXT CALLER – Ennesima variazione sul tema “strana coppia costretta a lavorare fianco a fianco nonostante palese incompatibilità”, stavolta ambientato negli studi di una trasmissione radiofonica, che vede protagonisti un DJ macho (Dane Cook, Mr. Brooks, My Best Friend’s Girl) e la sua nuova co-conduttrice femminista (Collette Wolfe, Young Adult, Cougar Town). Creata da Stephen Falk (Weeds). In pratica lo spinoff sul programma radiofonico di Life Unexpected con Jeffrey Tambor (Arrested Development) come unico motivo di interesse. Non aggiungo altro. Clip 1, Clip 2

Se l’anno scorso tra i pilot drama si poteva distinguere una generale offerta di high concept più da film che da serie (caratteristica che per molti di loro ha significato la cancellazione prematura), quest’anno già con la NBC vediamo da una parte un ritorno alla tradizione (con un tocco di psicosi criminale in più), dall’altra un tentativo di proporre idee ambiziose all’interno di un formato davvero seriale. Se la rivisitazione del Dottor Jekyll & Mr. Hide in salsa medical potrebbe interessare soprattutto gli orfani di House, un progetto come Revolution già da solo è il più stuzzicante del network dai tempi di Kings. Certo, abbiamo anche una specie di Third Watch/Rescue Me con alta dose di fresconi di cui non so quanto sentivamo il bisogno e un ripoff di Revenge tanto plateale da risultare quasi ridicolo, ma forse qualcosa di buono prima o poi dovrà scappare fuori, anche solo involontariamente! Quanto ad Hannibal e Crossbones c’è solo da aspettare e vedere.
Sul versante comedy la NBC quest’anno punta di certo sul fattore quantità: ben SETTE novità, alcune con il merito di smarcarsi dal facile genere family-coinquilini-romcom (Save Me e Go On tra gli esempi che spiccano) o di usare quei generi su strade meno battute (The New Normal e 1600 Penn per dirne altri due), altre invece piazzate lì giusto per far sentire una sit-com come Whitney meno sola (Guys with Kids, ce l’ho con te). La NBC è sempre stata dimora felice delle migliori comedy in circolazione e il suo giovedì sera appuntamento imprescindibile della settimana televisiva. Tra queste sette si nasconderà o no la prossima perla da portare sul palmo delle nostre mani per anni e anni a venire? Dal poco che abbiamo potuto vedere pare proprio di no, ma speriamo in un colpo di scena.
Come già accennato però nel paragrafo delle cancellazioni, il vero problema per tutti questi nuovi prodotti è un altro: il lancio. L’unico veicolo di supporto del network (leggasi l’unico vero successo) è il music talent The Voice, troppo poco. Di sicuro la NBC sfrutterà il più possibile la diretta delle Olimpiadi 2012 per pubblicizzare le sue novità. Basterà?

PALINSESTO AUTUNNALE

LUNEDÌ – 8-10 p.m. “The Voice”; 10-11 p.m. “Revolution”
MARTEDÌ – 8-9 p.m. “The Voice”; 9-9:30 p.m. “Go On”; 9:30-10 p.m. “The New Normal”; 10-11 p.m. “Parenthood”
MERCOLEDÌ – 8-8:30 p.m. “Animal Practice”; 8:30-9 p.m. “Guys with Kids”; 9-10 p.m. “Law & Order: Special Victims Unit”; 10-11 p.m. “Chicago Fire”
GIOVEDÌ – 8-8:30 p.m. “30 Rock”; 8:30-9 p.m. “Up All Night”; 9-9:30 p.m. “The Office”; 9:30-10 p.m. “Parks & Recreation”; 10-11 p.m. “Rock Center with Brian Williams”
VENERDÌ – 8-8:30 p.m. “Whitney”; 8:30-9 p.m. “Community”; 9-10 p.m. “Grimm”; 10-11 p.m. “Dateline NBC”
SABATO – repliche
DOMENICA – 7- 8:15 p.m. “Football Night in America”; 8:15-11:30 p.m. “NBC Sunday Night Football”
DOMENICA (post-football) – 7-8 p.m. “Dateline NBC”; 8-9 p.m. “Fashion Star”; 9-10 p.m. “The Celebrity Apprentice”; 10-11 p.m. “Do No Harm”

MIDSEASON: Smash, Hannibal, Save Me, 1600 Penn, Next Caller, Infamous

Il sopracitato “unico vero successo della NBC”, The Voice, aggiunge un’edizione autunnale per cercare di salvare baracca e burattini (anche se è probabile che con due stagioni consecutive i rating si abbasseranno). A beneficiare di questa mossa è senz’altro la next big thing della NBC, ovvero Revolution, che si è conquistato lo slot del lunedì ora occupato da Smash. Le nuove comedy di punta, Go On e The New Normal, invece beneficeranno dello slot del martedì dopo lo show dei risultati di The Voice (e come te sbaji…).
Si moltiplicano perciò gli spazi occupati da comedy, che in autunno saliranno a 5 ore per 10 serie diverse. Il giovedì non cambia faccia, ma perde lo slot delle 10, che dopo aver visto fallire ben 3 drama diversi (Prime Suspect, The Firm e Awake) sarà occupato dal programma Rock Center with Brian Williams. Rimangono fissi Parenthood, Law  & Order: SVU (che dovrebbe dare sostegno al nuovo Chicago Fire) e Grimm. Il network passa invece alla sperimentazione programmando la strana coppia Whitney-Community (che sembrano stati appaiati come farebbe un cieco con un calzino e un guanto), sperando che il pubblico di nicchia li segua fedelmente anche il venerdì sera, serata meno competitiva per i rating. Infine la NBC riprova a lanciare un drama (Do No Harm) la domenica sera dopo aver registrato vari fallimenti (Kings vari anni fa e ora Harry’s Law).
Il canale si tiene per midseason ben 3 drama (tra cui Smash, mossa scaltra visto che il pubblico già si sta usurando) e 3 comedy come possibili sostituzioni in corsa.

La NBC sta sprofondando di anno in anno. Rispetto al 2011 i rating già mediocri hanno subito un ulteriore tracollo e i muri portanti hanno iniziato a cedere (il giovedì sera è ormai l’ombra di se stesso e The Office a un passo dal finire sotto i 2 punti di rating quando l’anno scorso viaggiava ben sopra i 3). Così non resta che puntare sull’unica gallina dalle uova d’oro, The Voice, e sulle comedy a discapito dei drama, perché – parliamoci chiaro – i primi costano molto meno e possono reggere meglio ascolti più bassi (e l’ecatombe di questa stagione lo dimostra). Di certo la situazione tragica del network non potrà mai risolversi da un giorno all’altro. La NBC deve rimettersi in sesto e cercare di risalire la china, attuando il più possibile la politica del damage control. Se questo sarà l’anno della rivincita è difficile dirlo. Di certo peggio di così è difficile andare.

(Fonti: Hollywood ReporterDeadline HollywoodTv by the NumbersEnterteinment Weekly)

Giovanni Di Giamberardino

Giovanni Di Giamberardino nasce qualche tempo fa da qualche parte. Da tempo complotta per la conquista del mondo e la distruzione dell’umanità. Come se non lo facesse nessuno nel mondo pure lui ha scritto un romanzo, che comunque nessuno ha letto.

70 Comments

  1. Sono tornati!
    Fortunatamente la NBC ha rinnovato tutto quello che guardo. Non sono nemmeno tanto preoccupato per i pochi episodi di Community&co. 22 episodi una comedy li può reggere benissimo (nei drama cominciano a stancarmi, anche quando sono bellissimi), ma non mi dispero. 30 Rock potrebbe continuare per altri 20 anni per me.

    Dan Harmon ex-showrunner non ne voglio nemmeno sentire parlare.

    Sulle serie nuove ancora non mi esprimo, aspetto che che finiscano quelle che sto guardando e poi vedremo, anche se le comedy già mi stanno sulle balle tutte per principio.

    Rispondi

  2. Mi attira Revolution, spero in una bella mitologia complessa alla Lost e non a puntate autoconclusive alla Alcatraz (anche se a me non dispiaceva). Sembra un misto tra Lost e Jericho.

    Rispondi

  3. Non so se sono io che parto prevenuta, ma delle novità di quest’anno non mi attira quasi nulla.
    Darò una possibilità a Revolution, anche se temo l’epic fail alla Terra Nova. Per il resto sono più o meno d’accordo sui semafori verdi.

    Rispondi

  4. Sarei un pazzo a fidarmi ancora di JJ Abrams, anche con quelle scenografie fantastiche. Lo guarderò sicuramente, ma starò ben attento a non far salire l’hype.
    Next Caller invece non sembra così male.

    Rispondi

  5. Mi piacciono troppo tutte queste rubriche che fate! In particolare questa.

    Le novità della rete sinceramente mi sembrano tutte blande, cioè concept debolucci. Non mi ispirano per niente.
    Spero di mettermi in pari per settembre con le novità e gli altri telefilm, così posso seguirvi regolarmente!

    Rispondi

  6. Hannibal sulla Nbc non mi convince. Un po’ come il prequel di sex and the city sulla Cw, vedo un grosso pericolo di snaturamento. Per il resto non riesco a dire se una serie sarà bella in base al cast o alla trama. So solo che prima di riinaziare una misteriosa serie di J.J Abrams (che a proposito di “non mi fermo neanche se mi sparate” a Ryan Murphy je fa na pippa) aspetto che sia almeno tipo a fine quarta stagione.

    Rispondi

  7. Mah, a me sto Revolution ispira tipo pochissimo a vedere il trailer, tipo la scena iniziale con la bimba davanti alla tv, l’altro bimbo con l’ipad e la mamma con l’iphone è di un pacchiano assurdo. Poi non capisco per quale principio si fermano anche le macchine in moto, ma vabbè. Per quanto riguarda i personaggi, all’inizio temevo che l’odiosissimo padre della protagonista sarebbe stato il vero protagonista, per fortuna non è così. Lo zio badass invece non mi dispiace, anche se è il solito personaggio scontroso ma con il cuore tenero che spacca culi da solo contro 100 nemici. Il fratellino testa-calda-ma-coraggioso spero venga torturato a più riprese da Esposito. Diciamo che se già dal trailer odio 2 personaggi (e la protagonista mi è totalmente indifferente) non è un buon segno.
    Comunque mossa scaltra della NBC, il nome di JJ Abrams in genere crea hype intorno alla serie e garantisce un certo numero di spettatori almeno all’inizio (certo poi se ti chiami Alcatraz e piazzi un episodio palloso dietro l’altro non ci si può fare niente), probabilmente sperano di fare il colpaccio con sto Revolution e farlo diventare il prodotto di punta su cui costruire la “rinascita” del network.

    Capitolo Community: lo spostamento al venerdì potrebbe non essere una mossa sbagliata di per sè, ma è anche vero che se lo metti tra Whitney (comedy becera con risate registrate e ascolti più bassi dello stesso Community) e Grimm (procedurale a stampo fantasy) sei proprio un cretino.
    Dan Harmon sta cominciando a farla fuori dal vaso, tra lo spettacolo indecente con Chevy Chase (buttatelo fuori e amen tanto il suo personaggio è il più inutile dei 7) e quest’altra bella notizia che potrebbe lasciare lo show, sta cominciando a darmi sui nervi.

    Per quanto riguarda il resto delle novità: tanta curiosità per Hannibal perchè è un’idea pessima in mano a un genio clamoroso quindi non so cosa ne uscirà, e anche Animal Practice mi intriga. Grosso “meh” invece per tutto il resto, ma sono tutte impressioni e come tali ampiamente modificabili quando usciranno i pilot.

    Rispondi

  8. Per le serie solo Revolution
    Per le sitcom niente, o meglio forse solo 1600 penn

    Poi per quello che c’è già, seguo community e stop (essendo chuck finito)

    NBC magra, molto magra !

    Rispondi

  9. Ah anche The New Normal mi ispira perchè secondo me Murphy è una specie di Balotelli della tv: sa fare un sacco di cose fighissime ma è troppo scazzato per dare coerenza alle sue opere (tipo Glee, ma lì secondo me lui prende palesemente per il culo il pubblico sapendo che lo guardano principalmente 15enni brufolose). Ha un’ironia che mi piace molto e quindi penso che una sua comedy potrebbe risultare simpatica.

    Mi dispiace che Awake sia stato cancellato, ma è stato troppo discontinuo e gli ascolti erano (sono) disastrosi. Certo che dopo aver visto una puntata come quella di giovedì scorso i rimpianti crescono ulteriormente…

    Rispondi

  10. Ah, Notorious credo sia il vecchio titolo di Infamous giusto? Mi sa che hai sbagliato a scrivere allora…

    Rispondi

  11. Ma io volevo Chuck…
    Peccato che sia finito.

    Rispondi

  12. Guys with kids mi ha annoiato con i primi dieci secondi della prima clip, che senso fare una serie del genere?
    Quelle che mi ispirano di più sono Revolution (per Erik Kripke a cui do fiducia a prescindere, e anche dalle clip non sembra male), e Go On per ovvi motivi (cioè Matthew Perry). Per il resto penso darò una possibilità a tutte le altre serie, alcune sviluppate bene potrebbero essere carine, su altre confido come nuova fonte di trash (tipo Infamous); poi ormai in quasi ogni nuova serie c’è un attore a cui sono affezionata e per cui decido che almeno provare il pilot vale la pena…

    Cmq son contenta, non hanno cancellato nessuna delle serie che seguivo…mi lascia solo perplessa lo spostamento di Community, come a tutti penso…quanti fan sia di Community che di Whitney ci saranno?

    Rispondi

  13. l’offerta è abbastanza interessante, ma non ci vedo la nuova hit spacca ascolti o qualcosa di particolarmente interessante, Revolution forse per via dei nomi coinvolti, però dopo lo schifo di Flashforward, The Event e Terra Nova la paura dell’ennesimo strazio è alta (e nel trailer ho visto fin troppi adolescenti idioti). Il palinsesto fa ridere i polli, Smash (che già non era un gran che) che sparisce per 6 mesi si farà dimenticare dalla gente. Grimm (unico successo relativo del canale) ancora al venerdì è una pessima idea, considerando il programma giornalistico messo al giovedì alle 22.00, farà ascolti tipo 0.7. Community al venerdì può vuol dire cancellato, in accoppiata a Witney vuol dire che Greenblatt è un imbecille. Io spero che almeno la smettano di far ballare gli show, tutte le serie girano almeno uno due slot l’anno.

    Rispondi

  14. Continuerò a seguire solo 30 Rock, P&R e Community. The Office senza Steve Carell e Rainn Wilson non ha un briciolo di senso.
    Le novità son tutte meh, eviterò come la peste l’ennesima cazzatona di abrams che non ne azzecca una (anzi, diciamo l’unica) dai tempi di Alias.

    Rispondi

  15. Solo giallo a The New Normal?? Io ho visto le 3 clip, e mi sembra molto interessante: divertente al punto giusto, ma anche un nuovo punto di vista a “cos’è ora normale”… Detto questo, visto la firma di Ryan Murphy, ho il forte timore che svacchi dopo tempo… Ma spero non sia questo il caso!!!

    Revolution è fighissima, ma visto che sono due anni che J.J. Abrams svacca (bye bye Alcatraz e Undercovers!!), voglio vedere come va di ascolti prima di affezzionarmici… Il trailer è proprio figo (nonostante sveli praticamente il 90% del pilot) e la scena finale con il computer mi ha fatto un po’ troppo Lost… Ma per il resto, potrebbe intrigarmi!

    La serie di Matthew Perry mi pare una cagata, idem quella di Anne Heche (poi il problema è che lei non mi piace, Men in Trees a parte!). Noia Animal Practice (tra l’altro, lui fa il verso ad House, e il suo capo alla Huddy… Quante puntate/stagioni prima che finiscano a letto insieme?).

    Infamous è Revenge 2.0, ma non mi pare troppo male…

    La serie sui pompieri mi sembra fatta per soddisfare qualche istinto pruriginoso del pubblico (e il trailer con il frescone a petto nudo per tutto il tempo non fa che confermare questa mia idea!!).

    Quindi, tutto sommato, se riescono a farmi diventare The New Normal e Revolution due serie interessanti, io sono contento! :)

    Rispondi

  16. MardiGrasDude 14 maggio 2012 at 12:25

    Ma quindi pure la NBC fa le Sitcom “con le risate”?? O.O

    Rispondi

  17. Intanto gioia per il rinnovo di tutta la comedy night del Giovedì, anche se adesso Community e di Venerdì, ma mi va già bene che sia comunque in onda, quindi per ora non ho intenzione di preoccuparmi. Inoltre sono pure felicissima per Parenthood, che è una serie assoluatemente adorabile.
    Per quanto riguarda le novità, non voglio avere troppo hype per Revolution perchè sono stata delusa troppe volte in questi anni, per cui procedo con cautela, mentre Hannibal lo guarderà a prescindere perchè stiamo pur sempre parlando di Fuller! Per le comedy non mi pronuncio, è sempre difficile valutare. Ma di base se c’è una cosa che la NBC sa fare sono le commedy, che anche quando non sono perfette come Community e Parks spesso sono comunque tutto sommato carine, quindi credo che darò una possibilità un po’ a tutte, tranne che a Guys With Kids perchè davvero, siamo nel 2012, LE RISATE REGISTRATE NO! BASTA! E The New Normal mi ispira poco onestamente, non so se perchè mi sembra una cosa fatta più per il gusto del politically correct che per vero interesse o perchè c’è dietro Ryan Murphy.

    Rispondi

  18. Per ora mi attira un po’ solo Revolution.

    Rispondi

  19. Evviva sono tornati gli upfront! <3

    Revolution ha delle ambientazioni fantastiche, la protagonista gnocca e ARCHI E FRECCE. Mi fanno già paura, però, i buchi nella trama.
    Del resto non mi ispira nulla, a parte Go On.

    Il palinsesto non lo commento, anche se preferisco Community al venerdì piuttosto che contro TBBT.

    Rispondi

  20. pemf.bolloso ha scritto:

    Dan Harmon sta cominciando a farla fuori dal vaso, tra lo spettacolo indecente con Chevy Chase (buttatelo fuori e amen tanto il suo personaggio è il più inutile dei 7) e quest’altra bella notizia che potrebbe lasciare lo show, sta cominciando a darmi sui nervi.

    Dan Harmon purtroppo non ha nessun potere sulla presenza di Chevy Chase nello show: non ce l’ha messo lui e non è lui che può toglierlo. Stessa cosa per il suo posto da showrunner: mica può rinnovarselo da solo, il contratto!

    Per il resto: molto in hype per Revolution, che sembra mettere insieme Hunger Games, Terra Nova, Lost… ma soprattutto ho voglia di rivedere Eric Kripke che traccia le premesse di uno show. Se saprà dare anche a questo quel qualcosa in più che aveva Supernatural, la serie è a cavallo.

    Rispondi

  21. La povera NBC sempre peggio, a meno di grosse sorprese sarà un altro anno di magra per la rete del pavone, le uniche cose a cui darò un’cchiata saranno Go On (solo per Matthew Perry), 1600Penn e Revolution ma con grosso sospetto. Gli upfront non potevano iniziare in modo peggiore…ah no c’è ancora la CW XD

    Rispondi

  22. @Caroline: Touch è della Fox, quindi dovrai aspettare gli upfront della Fox per saperne di più :)
    SPOILERT ALERT: l’hanno rinnovato.

    Rispondi

  23. Luce verde a Revolution? LOL :D è un Terra Nova (serie che avete demolito su questo sito) con JJ Abrams al posto di Spielberg, e non so chi tra i due sia peggio.
    Per Awake mi spiace ma si son giocati davvero male le loro carte, il potenziale c’era.
    Le comedy (quelle vecchie) restano l’unico motivo per vedere qualcosa col logo NBC impresso sullo schermo.

    Rispondi

  24. giann1 ha scritto:

    Luce verde a Revolution? LOL è un Terra Nova (serie che avete demolito su questo sito) con JJ Abrams al posto di Spielberg, e non so chi tra i due sia peggio.

    Concentrati su Kripke: il ragazzo sa scrivere una storia.

    Rispondi

  25. Come al solito guarderò i pilot di tutte le serie, anche quelle che non mi ispirano per niente. Soprattutto le comedy, perchè sono quelle che sulla carta rendono meno.

    Rispondi

  26. La cosa migliore che aveva la NBC era “Chuck” (gli è rimasto “Parenthood”, serie carina, anche se il mio giudizio non è attendibile perché sono fermo da tempo a metà seconda stagione).

    “Revolution” mi attirerebbe anche, se non fosse che il nome principale è JJ Abrams, noto per essere tutto fumo e niente arrosto qualsiasi cosa pensi o faccia.

    Come sempre, tuttavia, cercherò di vedere tutti i pilot e così mi farò un’idea. Non ho visto i clip. Odio gli spoiler. :-D

    Un appunto: non si può accusare nessuna serie (che immagino, in questo caso, sarà anche peggiore) di copiare quella robetta di “Revenge”, perché la robetta della ABC è palesemente “Il Conte di Montecristo” in gonnella ma senza avere nemmeno le qualità dell’inchiostro con cui Alexandre Dumas scrisse la copia lavoro…

    Rispondi

  27. pemf.bolloso ha scritto:

    @Caroline: Touch è della Fox, quindi dovrai aspettare gli upfront della Fox per saperne di più
    SPOILERT ALERT: l’hanno rinnovato.

    AHHN grazie (:

    Rispondi

  28. spargerò benevolenza a piene mani come consueto: che noia JJ Abrams con queste storie di sopravvissuti in un mondo ostile. Ma è mai possibile che non sappia produrre niente di diverso?
    per il resto sulla carta mi fa abbastanza schifo tutto, poi bisogna sempre vedere che ne caveranno. Inspiegabile per me il successo di Grimm, che è veramente pessimo. Contenta per il rinnovo di Community, P&R e 30 rock. Tra l’altro 30 rock per me in questo momento è la migliore comedy in onda.
    @ Pogo: ti sbagli di grosso su Revenge. De “il conte di Montecristo” ha solo lo spunto della vendetta, poi basta. E’ tutt’altro. E’ un giocare consapevole con gli elementi del genere soap portati all’estremo, dove tutto è volutamente eccessivo e a tratti quasi caricaturale. E incredibilmente riesce a non svaccare mai, proprio perché il gioco è palese e costruito ad arte. Non somiglia a niente altro, ed è un prodotto eccellente.

    Rispondi

  29. Daniela G. ha scritto:

    Tra l’altro 30 rock per me in questo momento è la migliore comedy in onda.

    God bless. Spero che non finisca davvero in un singhiozzo di 13 episodi.

    Sulle nuove comedy potremmo ridacchiare qua e là: in particolare mi interessano (aldilà delle pessime clip) Penn, New normal, (save me) e animal practice. Su Perry proprio non saprei, proverò.
    “Guys with kids” durerà tre episodi, segnatevelo. Poi il fatto che è prodotta da Jimmy Fallon assicura continue “carinerie” (e cretinerie fatte passare per “hilarious”)…ergo: passo a sangue.
    Proverei volentieri Hannibal e Revolution, più che altro per Fuller e Kripke, anche se non ho dei buonissimi presentimenti, soprattutto per il secondo che rischia il trash se portato avanti dai due biondini cresciuti (cani, li odio già dal trailer); Esposito for the win.

    Comunque l’ordine dimezzato per community e 30 rock poteva essere evitato con una deliziosa cancellazione di Whitney, che avrebbe fatto ridere sette persone negli anni novanta. Buon Chuck a loro!

    Rispondi

  30. Dopo aver dichiarato IERI che la prossima non sarebbe stata l’ultima stagione di 30 Rock, Greenblatt oggi cambia idea e annuncia il finale della serie con un episodio di un’ora. Evviva la coerenza!

    Rispondi

  31. Giovanni Di Giamberardino ha scritto:

    Dopo aver dichiarato IERI che la prossima non sarebbe stata l’ultima stagione di 30 Rock, Greenblatt oggi cambia idea e annuncia il finale della serie con un episodio di un’ora. Evviva la coerenza!

    What the what!? Come non detto.
    Il giorno del series finale mi farò incatenare in gabbia come i lupi mannari.

    Rispondi

  32. Eus ha scritto:

    Il giorno del series finale mi farò incatenare in gabbia come i lupi mannari.

    buahahah XD
    Un momento, ma che rido a fare? Sono una donna distrutta ;_____;

    Rispondi

  33. Ma JJ Abrams, dopo fail come Undercovers e Alcatraz, non ha capito che forse farebbe meglio a dedicarsi ad altro? Tipo il giardinaggio?
    E poi… più Whitney e meno 30 Rock e Community??
    NBC, “make it 1997 again through science or magic.”

    Rispondi

  34. Mi ispira molto Revolution, soprattutto per rivedere Eric Kripke all’opera.

    Rispondi

  35. Aggiornato con i trailer delle serie che debutteranno il prossimo autunno!!

    Rispondi

  36. Daniela G. ha scritto:

    De “il conte di Montecristo” ha solo lo spunto della vendetta, poi basta.

    Daphne, il pg di Emily VanCamp è per il 90% una figura-clone di Edmondo Dantès. E non solo, ne sfrutta tutti gli stilemi (un arricchimento inaspettato, una pena scontata, tornare sotto mentite spoglie etc…).
    Ma qui si parla di NBC e upfront, perciò mi ritiro, visto che c’è un po’ di fobia per gli OT. Puoi accedere alla mia mail immagino. Se vuoi continuare la piacevole discussione.

    P.S. spero solo che JJ Abrams non viri verso le concezioni che sono alla base di “Hunger Games” per “Revolution”. Sarebbe troppo…

    Rispondi

  37. Uffa ma quando cancelleranno quell ‘obbobrio di Community?

    Rispondi

  38. Rex Lozuresky 14 maggio 2012 at 20:32

    Io ancora devo capire perché David Cronenberg si sia messo a fare di nuovo l’attore, tra l’altro nella nuova cagata by JJ

    Rispondi

  39. Che cattivi che siete con JJ Abrams…voi non sbagliate mai? Io lo trovo molto bravo anche se qualche volta sbaglia…poi il suo genere è quello, anche guardando i suoi film che come super8 è qualcosa di magico!!!

    Rispondi

  40. Novità che mi sanno tanto di fallimenti epici. Soprattutto Abrams quando la smetterà di produrre boiate fantascientifico/postapocalittiche sarà un giorno felice per l’umanità.

    Rispondi

  41. http://www.deadline.com/2012/05/its-official-nbc-announces-pirate-series-from-neil-cross-parkesmacdonald-and-reliance/
    E questa dove la mettete? Una serie sui pirati su un grande network,mancava! Sicuramente sulla carta è quella che ha più potenzialità di tutte.
    Mi ispirano Revolution (KRIPKE+JJ) e il promo sembra interessante, New normal(molto carino il trailer) e Go on.
    Do no harm mi incuriosisce ma bisogna vedere come lo realizzano, come Hannibal che per trama sembra forte!
    Il resto sembra un pò banalotto, tipo CF fatto per attirare il pubblico maschile orfano di Rescue me, e quello femminile per i protagonisti eye-candy.
    Forse quest’anno si riprenderanno..
    Per il resto
    PARENTHOOD SEASON 4 HERE WE GO!!! Ma una recensione per il 3×18 è chiedere troppo???
    Uno degli show migliori in circolazione!

    Rispondi

  42. al momento sulla nbc seguivo community , chuck e awake… quindi abbiamo chuck finito ok me ne sono fatto una ragione (forse ancora no çç) awake cancellato,peccato,alle volte faceva puntate davvero belle,quindi mi è rimasto community…ah poi giravo e vedevo le 19299378 comedy stavo cestinando il tutto,per fortuna ho visto revolution,anche se ho paura vada ad essere il nuovo terra nova,comunque trailer da paura

    Rispondi

  43. ok ora che ho tempo scrivo il mio parere. Evidentemente la nbc per lanciare le nuove serie punta sui nomi noti: jj abrams – il regista di iron man, il ritorno di matthew perry, nuova serie di dick wolf, ryan murphy, hannibal (che non è un nome ma un prodotto conosciuto). La cosa va anche bene ma a vedere i promo non ispira veramente poco niente. Revolution sì sembra figo (e lo dico da “meh” fan di abrams) ma ha il coefficente vaccata altissimo, Go On dalle Clip sembra il nuovo community e incrocio le dita, il resto è sembra far schifo: la cosa di murphy sembra il solito mezzo buonismo mezzo complessi omosessuali, la comedy con le risate non la commento neanche, quella del veterinario è già sopra le righe dai promo e Dr. Jekyll in quello slot durerà 3 puntate. D’altronde la nbc ha bisogno di rinnovare le comedy che l’ultima che ha avuto veramente successo è stata 30 rock, facendone un miliardo magari qualcuna funge (io punterei su quelle nel midseason a sto punto).

    il palinsesto mi piace abbastanza: la nbc è veramente nella merda e si gioca la carta the voice anche in autunno, quindi è poco probabile che torni in primavera considerando che i 4 giudici avranno anche un tour da fare e questi giudici sono troppo fondamentali per il programma. Spero che facendo così riescano a lanciare come si deve le serie che lo seguono, riuscire a vincere due serate sarebbe già molto e per il midseason se l’audience regge possono fare a meno dell’lead in e anzi usarli per lanciare tipo hannibal e le comedy rimaste.
    Il problema è il resto: il mercoledì c’è lo slot intoccabile di law & order che permette molto poco, le comedy prima mi sembrano un po’ fuori luogo e dopo ci si può mettere solo un procedurale. La comedy night del giovedì sera con the office che ormai fa 2.2 è morta, gli altri network hanno roba troppo competitiva quella serata; la bella cosa è che sono tutte serie più o meno alla fine (tranne parks and rec ma gli ascolti fanno veramente pena) e l’anno prossimo finiranno probabilmente tutte. Ps tra l’altro l’anno prossimo deve finire DI TUTTO: ora io sono contento se qualcosa che mi piace non viene cancellata, ma in questi due anni mi hanno cancellato pochissimo quindi le serie da seguire continuano ad aumentare e probabilmente dovrò dirne addio a metà in una volta sola :(
    capitolo community: lo spostamento al venerdì è sacrosanto, e francamente non credo che gli ascolti ne subiranno molto considerando che tipo di hardcore audience abbia (bella cosa che non è alle 9 altrimenti con fringe sarebbe stato diverso). l’accoppiata con whitney non c’entra niente, ma sicuramente male non fa: avere un lead in con un pubblico diverso dal tuo non può essere peggio che non averne per il tipo di serie che è community, e se un po’ di gente che guarda whitney comincia a guardare community (che non è impossibile visto che ultimamente sta usando un umorismo molto più mainstream del passato [anche se comunque geniale e tutte le altre cose]) potrebbe succedere che qualcuno che le nielsen boxes cominci a guardarlo. Io sono molto più preoccupato per il contratto di Harmon, ma spero sia soltanto una questione di rinnovo di un contratto annuale.

    Rispondi

  44. @ fra:
    Hai ragione, ma è stato annunciato solo oggi, senza alcun materiale da visionare o informazioni sul cast. Quando ne sapremo qualcosa di più magari lo riporteremo. :D

    Rispondi

  45. si è vero. Comunque in giro ora c’è la trama dettagliata, e il creatore è lo stesso di Luther!!! L’hype sale… e mi ispira proprio. La NBC zitta zitta, se realizza bene Revolution Hannibal e Crossbones è a cavallo ;)

    Rispondi

  46. Poca fiducia in JJ Abrams oramai…. meglio se suona:
    http://youtu.be/J7KvhH92DQg (minuto 1.48)

    Rispondi

  47. [...] Tag cancellazioni, FOX, nuove serie, rinnovi, stagione 2012/2013, upfronts Soddisfatti dal palinsesto della NBC annunciato ieri? Delusi? Non ve ne fregava comunque poi tanto? Bene, passiamo agli upfronts della [...]

    Rispondi

  48. Mattia_823 ha scritto:

    Soprattutto Abrams quando la smetterà

    Io mi fermerei a questo. Sarebbe una cosa fantastica.

    Rispondi

  49. Hype a mille per Revolution!! Anche se devo dire che dopo la delusione di Awake adesso cerco di non farmi troppe illusioni.. Di tutto il resto al momento non mi attira nulla, anche se faccio il tifo per Hannibal…
    Forza NBC io credo in te!!

    sinedie ha scritto:

    Poca fiducia in JJ Abrams oramai…. meglio se suona:
    http://youtu.be/J7KvhH92DQg (minuto 1.48)

    Canzone e video geniali!!! :)

    Rispondi

  50. Crossbones sembra bello!! Però mi sa di serie sfortunata, mentre leggevo la trama avevo proprio la sensazione che nessuno l’avrebbe guardata…spero esca presto un trailer!

    Rispondi

  51. Scartando le comedy che non guardo, “sulla carta” solo Revolution pare interessante. Ma trattandosi di NBC, capace di trascinare giù, tra gli ultimi, pure Killen/Awake, le aspettative sono basse. Vaccata stile Terra Nova o Falling Skies alert! Vedremo.

    Rispondi

  52. Visto il trailer di “Revolution” ho la fortissima sensazione che possa rivelarsi “Terra Nova II”, speriamo in bene….

    Rispondi

  53. Darò un’occhiata a tutte più o meno… quella con Chase e il tipo di Trauma e TVD per vedere a che livelli di Hoyay riesce ad arrivare, The New Normal per vedere se stavolta RM riesce a fare più di 13 puntate senza mandar tutto a carte 48 e compagnia cantante… e il resto giusto per curiosità.

    Rispondi

  54. Ma che peccato per Awake! si ok ho avuto i miei momenti in cui dovevo mantenere le palpebre con gli stuzzicadenti, ma meritava fiducia. L’ultimo episodio è una gran bella puntata.
    volete dirmi che glee fa più ascolti di awake?!

    Rispondi

  55. Ah comunque non sapendo dove farlo dico qui che SECONDO ME Smash è cresciuto un bel po’, che le puntate con Uma sono state abbastanza fighe e che il season finale è addirittura bello.

    Rispondi

  56. [...] · Tag ABC, cancellazioni, nuove serie, rinnovi, stagione 2012/2013, upfronts Dopo NBC e FOX, ecco che arrivano le signore della [...]

    Rispondi

  57. [...] · Tag cancellazioni, CBS, nuove serie, rinnovi, stagione 2012/2013, upfronts Dopo NBC, FOX e ABC, oggi è la giornata della [...]

    Rispondi

  58. [...] spinta decisa sulla storia. E ci mancherebbe: manca il finale e poi saluteremo anche Awake, che come sapete non è stata rinnovata. 40 minuti che sprigionano tutte le potenzialità di questa serie, ma che ne [...]

    Rispondi

  59. [...] The CW, upfronts Dopo aver analizzato il palinsesto dei “fantastici quattro” (NBC, FOX, ABC e CBS), concludiamo la carrellata degli upfronts dei broadcasting network con la piccola [...]

    Rispondi

  60. uff rivoglio AWAKE!!! :(

    Rispondi

  61. L’unica cosa veramente bella del trailer di Revolution è quella manciata di secondi con “Heart of courage” di sottofondo. Per il resto sembra Terranova…

    Rispondi

  62. Revolution e basta per ora.

    Rispondi

  63. Anche se in ritardo la NBC ha ordinato un pilot di Sarah Silverman! Giubilo!
    http://www.susan313.info/

    Rispondi

  64. Ma sei sicuro? Io non ne ho notizia e nel link che hai postato c’è solo la news dell’ordine DEL PILOT, mica della serie.

    Rispondi

  65. @ Giovanni Di Giamberardino:
    Sì sì, per questo parlavo di “ritardo”, hanno ordinato il pilot solo ora, quindi boh anche se ci fosse un effettivo pick up non vedremo la serie così presto.

    Rispondi

  66. [...] True Blood HANNIBAL. Sono settimane che ve ne anticipiamo le novità, quindi ricapitoliamo: la Nbc trasmetterà Hannibal, una serie tratta dalla storia dello psichiatra antropofago Hannibal Lecter, [...]

    Rispondi

  67. [...] Rizzo è interpretato da Crystal, che veste anche i panni di Annie’s Boobs in Community) Negli Upfrontalmente dicevamo che era stata bollata come un House M.D. in versione veterinaria, ma in realtà [...]

    Rispondi

  68. [...] so. So che nonostante siate stati avvisati più e più volte, a voi piace scavare nel torbido. O fare scavare noi al posto vostro, quindi con la [...]

    Rispondi

  69. [...] dei sei episodi ordinati e programmati per il midseason. Considerato il materiale presentato agli upfronts, non credo ne sentiremo troppo la [...]

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>