news

Fringe, Fringe e ancora Fringe. E non solo perché lo spring break ce l’ha ridato. Fringe a fumetti, Fringe con una faccia da Lost, Fringe che forse boh, chissà… Tira un’aria strana nel limbo dei bubble show: rinnovano Smash, mentre Cougar Town soffre in stand-by. Ci seducono col trailer di Battlestar Galactica Blood & Chrome e poi finisce che resta tutto lì. Sì ok, c’è The Walking Dead più vivo che mai, un Doctor Who che si arricchisce di una nuova companion, e pure Magic City rinnovato sulla parola. Ma può bastare? No. Meno male che HBO ci regala pure a sto giro la nostra dose settimanale di trailer di Game of Thrones. Any given Sunday.

FRINGE COMICS - Dobbiamo parlare. Se te lo dice la tua ragazza a occhio sei fregato. Se te lo dice il produttore di Fringe, pure. Parla, dunque, Jeff Pinkner. E dice che così come Buffy Smallville, Fringe potrebbe continuare a vivere come serie a fumetti: «E’ il nostro piano B». Tra l’altro non è la prima volta che la serie finisce su carta: è già accaduto con la miniserie in tre parti Beyond the Fringe, scritta tra gli altri da Joshua Jackson. Pur non dicendo niente della quinta stagione, Pinkner è come se ci preparasse al lutto: tranquilli, la vita non finisce qui. Avrebbe anche potuto giocarsela meglio, magari rivelandoci un universo parallelo dove Fringe arriva alla 20esima stagione, Peter sposa l’Olivia giusta e vivono tutti felici e contenti. E invece: fumetti. Really?!

COMPANION CHE VA, COMPANION CHE VIENE – Lo sapevamo già da tempo ormai. Karen Gillan e Arthur Darwill, i due meravigliosi e magnifici e pucciosi companion che hanno inaugurato l’era Moffat-Smith del Doctor Who, abbandoneranno per sempre la serie dopo i primi cinque episodi della settima stagione, in partenza il prossimo ottobre. Ciò che invece è stato annunciato in questi giorni è chi li andrà a sostituire: Jenna-Louise Coleman. E chi cazz’è???? Per il momento sappiamo poco sia su di lei (ecco la pagina IMDb) che sul personaggio, ma nonostante questo abbiamo completa fiducia, macché dico fiducia, FEDE in Steven Moffat. La misteriosa nuova companion vedrà il suo debutto nel prossimo speciale natalizio, per poi affiancarsi al Dottore per i restanti 8 episodi della stagione. Intanto noi torniamo a piangere la dipartita dei coniugi Pond e ad augurare loro un lieto fine… Sob!

+ BONUS: il teaser trailer della settima stagione!

LA BIONDA E LA ROSSA – Di rimbalzo dall’isola di Lost i naufraghi stanno rispuntando un po’ ovunque. Sun l’abbiamo sistemata settimana scorsa. Ora abbiamo rintracciato Charlotte la rossa, e Shannon la bionda. Rebecca Mader comparirà negli ultimi (ultimi?) due episodi di Fringe nei panni di Jessica, descritta come donna forte e coraggiosa coinvolta in un’indagine su David Robert Jones. Maggie Grace invece la vedrete nel thriller di Kevin Williamson che non ha ancora un nome, quello sui serial killer con Kevin Bacon di cui vi abbiamo già parlato: interpreterà l’unica superstite del killer protagonista dello show.

BLOOD&CHROME – Avete presente Caprica? Ecco, non c’entra proprio niente. Blood & Chrome è altra categoria. Il prequel di Battlestar Galactica prodotto da SyFy è in realtà un tv movie di due ore che fa intenzionalmente da pilot ad una serie che resta eventuale: il canale è al verde, e in mancanza di un botto di ascolti non se ne farà niente. In realtà Syfy ha già affermato che non se ne farà niente, ma ci sono possibilità per un futuro da web series. Comunque è ambientato nei dieci anni della Prima Guerra Cylon e il protagonista è un giovanissimo William Adama, diplomato da poco all’Accademia.
Per farvi un’idea:

DOPPIO SMASH – La NBC aveva già rinnovato Grimm, chiaro che confermi anche Smash. Trattasi del drama più seguito del canale nella fascia demografica 18-49, con numeri che facciamo una certa fatica anche a commentare. Ma tant’è: tantissimo. Quelli della NBC non hanno ancora definito il numero di episodi della seconda stagione ma quel che è certo è che non ci sarà Theresa Rebeck, creatrice e showrunner, che lascia la sua creatura per il teatro.

E DOPPIO MAGICMagic City parte il 6 aprile, e parte già al raddoppio. A Starz piace così tanto che ha già annunciato il rinnovo  per una seconda stagione, come in passato con Spartacus e Boss, In effetti l’appeal è nelle premesse: Miami anni ’50, la costruzione di un grande hotel, la mafia, i segreti di una famiglia… E poi l’hanno già venduto in 70 paesi, eh.

INCUBO COUGAR TOWN – Sarà anche il “lavoro dei suoi sogni” ma gli ascolti sono un incubo. Christa Miller non può farci granché: Cougar Town rischia di fare una brutta fine, nonostante la lettera che Ellie ha scritto per i fan sull’Huffington Post. Nella quale ammette che nonostante la terza stagione «sia creativamente la migliore di sempre, gli ascolti sono così». Il punto è che così, forse, non si può andare avanti. Anche se Bill Lawrence, il suo creatore, si dice ottimista sul rinnovo. Ottimista. Esatto.

NELLE SCARPE DI GRISSOM E DI EDWARD NORTON – La NBC ha annunciato chi interpreterà il detective Will Graham in Hannibal, la serie ispirata al romanzo Red Dragon di Thomas Harris, prequel de Il Silenzio degli Innocenti, che ruoterà attorno all’inquietante figura del serial killer cannibale Hannibal Lecter. Facciamo i migliori auguri all’inglese Hugh Dancy (The Big C, Hysteria), che si troverà a coprire un ruolo che in passato ha messo alla prova già attori enormi come William Petersen (Manhunter, 1986) e Edward Norton (Red Dragon, 2002).

THE WALKING DEAD RECORD – Nove milioni. Nove milioni hanno tenuto duro nella fattoria della seconda stagione – a tratti un bel po’ noiosetta – di The Walking Dead, per ritrovarsi poi tutti insieme per il gran finale, e fare il botto. AMC si ritrova così un campione d’incassi da record. Non resta che battere la gallina dalle uova d’oro finché calda. Tanto poi, se muore, resuscita no? La terza stagione durerà 16 episodi e andrà in onda a ottobre.

GAME OF THRONES, AL SOLITO – Ormai HBO va di trailer a tema. Per esempio con una serie di promo incentrati sulle varie casate di Westeros.

Oppure con un succulento dietro le quinte della prima stagione e un’anteprima della seconda: 20 minuti ricchi zeppi di roba.

LE ALTRE

  • Date, date, date. Qui ci sono i finali di stagione CBS e qui quelli della FOX: grazie agli amici di BadTV potete mettere un po’ d’ordine alle vostre agende superaffollate.
  • Oliver Goldstick, produttore esecutivo di Pretty Little Liars, commenta il finale di stagione. E sì, sì, tra poco arriva anche la recensione, abbiate fiducia!
  • E ancora fate nella quinta stagione di True Blood. Castata Camilla Luddington (Californication) per il ruolo di Claudette, sorella di Calude, che… ahh, non ci proviamo neanche.
  • Bryan Cranston non è proprio capace di stare fermo: quando non è impegnato ad essere superlativo in Breaking Bad o a doppiare un personaggio in Archer, ne doppia un altro in The Cleveland Show, fa il padre di uno dei protagonisti di Get a Job, un film in produzione per la CBS in cui reciterà anche Alison Brie, e dirige un episodio di Modern Family. Bryan, noi ti amiamo ma, cavolo, non riusciamo a starti dietro!

Mario Piccirillo

Mi ammalo 12 volte l'anno solo per recuperare serie arretrate. Perso in Lost, ritrovato nel quarto universo parallelo di Fringe. Una volta, dopo una maratona di Battlestar Galactica ho valutato l'idea che mio fratello fosse un cylon. Nel tempo libero sono una persona seria. Ma ho pochissimo tempo libero.

More Posts - Website - Twitter

Commenti
10 commenti a “That’s New. Fringe, Doctor Who, Battlestar Galactica, Cougar Town.”
  1. Punkers scrive:

    Aspettare l’autunno per il Dottore sarà dura, molto molto dura…

  2. Thiliol scrive:

    non ce la posso fare ad aspettare l’autunno, voglio altro Dottore RIGHT NOW!
    Meno male che almeno la settimana prossima inizia Game of Thrones

  3. Kiki May scrive:

    IL DOTTORE! *urla*
    Mamma mia, come farò ad aspettare la settima stagione?!
    Per fortuna, almeno Aprile è vicino e, finalmente, tornerà GoT!

  4. Sanji scrive:

    OTTOBRE!? E io che pensavo iniziasse ad Aprile/Maggio D:

  5. scave scrive:

    IL DOTTORE!!! Concordo, sarà lunghissima e i Pond mi mancano già:-( -spero che quel coso che spuntava dal terreno non fosse davvero un Dalek, saranno pure i suoi arcinemici ma sono peggio del valium…-

  6. Bella Donna scrive:

    Io non ho praticamente più nessuna fiducia in Moffat quando si tratta del Dottore, ma penso che seguirò comunque questa settima stagione, anche se senza Rory! :D

  7. Jennifer scrive:

    Rory!!!!! Come farò senza di te!!! ;_;

    (ottobre! ottobre!)

  8. sara881 scrive:

    Posso augurarmi da spettatrice felice e convinta di Game of Thrones solo in versione televisiva che questa seconda stagione sembra migliore della prima? Mi sembra più compatta, l’ aver tagliato alcuni personaggi non indispensabili sembra dare una forma più compatta al tutto. La prima stagione era piena di quella cosa orribile che era vedere un personaggio che non si sa chi è e cosa fa che dice 2 frasi in una puntata per apparire solo 4 puntate dopo ancora per 10 secondi e ancora una volta non capire chi è. Di vedere ogni minimo personaggio della serie sinceramente non mi frega niente.

  9. manq scrive:

    @ sara881:
    Secondo me quello che ti ha infastidito è una caratteristica chiave della narrazione di Martin che difficilmente potranno rimuovere del tutto dalla serie senza snaturarla completamente.
    Almeno credo.

  10. Super_Zio scrive:

    Appena ho letto nel titolo “Battlestar Galactica” stavo impazzendo!
    …poi ho realizzato come si trattasse di quel prequel di cui avevo già sentito parlare.

    Inoltre questa notizia me lo fa sembrare un progetto ancora più morto in partenza, quindi tristezza immane :(

    PS. avessero fatto un prequel simile INVECE di quella schifezza di Caprica, forse ci sarebbe stato un po’ più di interesse, no?

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.