TGW_3x18_screencap

The Good Wife – 3×18 – Gloves Come Off

In genere, quando The Good Wife indugia sull’aprirsi o il chiudersi di una porta, non è mai per caso. Anzi, spesso i pochi secondi dedicati a queste scene scatenano mediamente più interrogativi di tutto il resto dell’episodio (ed è tutto un dire!) e hanno l’impatto di un terremoto. Alla fine dello scorso episodio, la visita di Alicia alla sua vecchia casa mi aveva fatto sperare in una chiusura definitiva di quel capitolo della sua vita -il che non significa necessarimente chiudere con Peter, attenzione, ma di certo chiudere un determinato modo di vivere ed eventualmente di vivere la loro relazione- mentre invece a quanto pare maniglie rotte e muri che mai nessuno ha ridipinto le hanno fatto decidere che, dopotutto, lei quella casa la vuole.

Now, you just promise me this: when you use this against Louis Canning, try to draw blood.
Il caso della settimana si dipana lungo tutto l’episodio cambiando forma e direzione ad ogni piè sospinto. Si parte col far causa ai produttori di una motoslitta -forse- difettosa, per arrivare a far causa all’hockey (che non è il signor Hockey, ma proprio la disciplina sportiva), tirando in ballo varie ed eventuali class action, motivate dalla mancata modifica dei test a cui si devono periodicamente sottoporre i giocatori, per stabilire quando hanno preso abbastanza botte in testa. Con loro grande sorpresa, sono proprio Alicia e Julius ad avere la meglio -esilarante lo sbigottito I think we just won in risposta a what just happened?- quando i produttori della motoslitta si fanno carico di accettare la richiesta del querelante e lo ricoprono di soldi (palesemente non usciti dalle loro tasche), anche se -come sempre accade quando si ha a che fare con Canning- è una vittoria agrodolce, perchè il diabolico avvocato sta giocando d’anticipo per procurarsi informazioni utili per una causa ancora più lucrosa.
[postillina: questa cosa inizia un po' a sembrare il marchio di fabbrica, forse leggermente forzato, di tutte le apparizioni di Canning, ma finchè continua a proporla con questo atteggiamento da simpatica canaglia a me sta bene.]

Good thing they don’t like each other, or I’d be dead.
Sempre in tema di diabolici avvocati, alla Lockhart & ??? sembra che tutti si stiano impegnando per dare il peggio di sè, partendo da cose come discutere -che cattivo gusto!- del posto di Will con Will presente, per arrivare a doppie richieste di aumento puntando sul miniricatto del se non mi date quello chie chiedo ho già un altro posto dove andare. Alicia avrebbe fatto il suo giochino al rialzo anche con Will o anche lei -a modo suo- sta sfruttando la sua “assenza”? Denunciare Will perchè non sta rispettando i termini della sua sospensione è solo sintomo di un’antipatia personale o di un piano per sostituirlo? Non so, ma pare che almeno su una cosa il quasi onniscente Canning si sbagli, ovvero non è del tutto vero che the problem at Lockhart & Gardner is they treat it like a family, they treat loyalty as an absolute good, perchè qui di lealtà (Will e Diane esclusi) se ne vede ben poca, mentre siamo di fronte al tripudio del gioco sporco. Parlando della sospensione di Will, Diane prova per un attimo a fare la mamma ragionevole buttando lì un if you have an issue with the way we’re running this firm, you come to me; you do not stab Will in the back, ma ormai è tardi, una cosa di questo genere è impossibile da arginare, anche ammettendo che non ci siano conseguenze si dovrà comunque trovare il modo di gestire il tarlo del dubbio… possibilmente prima che divori tutto!

You gonna leave me here with two beers?
Forse nel caso di Alicia e Kalinda è invece rimasto ancora qualcosa da salvare. Di certo noi tutti lo speriamo e anche se fino ad ora non ci sono stati molti segnali relativi ad un disgelo, con il suo I’m sorry. I can’t help it. I want to move on, but I… look, we’re working together; that’s good enough, isn’t it? Alicia fa ben sperare, prima di tutto perchè lascia trasparire -nonostante l’attuale incapacità di riuscirci- la volontà di lasciarsi tutto alle spalle. L’espressione di Kalinda mentre abbandona la birra mi fa temere che ci possa essere ancora qualche scheletro nell’armadio da scoprire, ma spero davvero che non sia così, visto che le possibilità di vedere la nostra buona moglie in contesti che non siano lavorativi o familiari stanno pericolosamente diminuendo e sarebbe un peccato vestirla solo dei panni di mamma e avvocato.

I’m a corner-cutter.
Chi speravo proprio di non rivedere invece in nessun contesto è Tammy, ripescata dal Tamigi in virtù delle implicazioni sportive del caso della settimana e subito entrata in modalità cozza sullo scoglio nei confronti di Will. Ha anche la faccia tosta di andare a fare la paternale ad Alicia, borbottando you know, for the record, it wasn’t over between Will and I when I left for London; then you slept with him, and it was over. Io ho una passione per i personaggi adorabilmente idioti, ma Tammy proprio non mi va giù… probabilmente perchè lei è solo idiota! Se lo dice anche da sola, che Will non ha protestato più di tanto per il suo trasferimento a Londra, ma poi non ce la fa ad unire il puntino successivo e ad interpretare il disegno. Che tristezza.

Afraid Mommy and Daddy at Lockhart & Gardner might get upset?
E chi invece non ha nessun problema a tenere sott’occhio il disegno generale è Canning (infatti non mi spiego il suo stupore per essere stato usato nella questione proposta/aumento), sempre protagonista di meravigliosi scambi di battute e di silenzi con Alicia e sempre in grado di causarle un leggerissimo fastidio andando a toccare certi tasti. Leggerissimo, davvero, abbastanza da rendere credibile un suo abbandono della L&G . Non so fino a che punto riuscirebbero ad andare d’accordo -sul piano lavorativo- ma scoprirlo sarebbe senz’altro interessante.

Unexpected as a knife in the back.
Una cosa è certa: di cose interessanti qui ne sono successe parecchie… come è logico che accada quando qualcuno tira fuori -se non proprio il peggio- almeno i denti e le unghie. Paradossalmente il più tranquillo e meno orientato verso i giochini è proprio Will (che forse è semplicemente arrivato al punto di averne le scatole piene… e come dargli torto?), mentre finalmente anche Alicia inizia a togliersi i guanti per motivi personali, che io non condivido (una casa è una casa, santa pazienza! Se non puoi permetterti quella ce ne sarà un’altra! Su, forza, mandiamo un messaggio positivo: non ci si devono trascinar dietro massi dalla vita precedente, eccheccavolo!) ma che trovo comunque funzionali al toglierle un primo strato di -passatemi il termine- passività. Nello scorso episodio una porta si è chiusa, in questo se ne sono aperte molte altre; non so voi, ma io non vedo l’ora di esplorare cosa c’è dietro ad ognuna.

5 stelline

Note, varie, eventuali, considerazioni che non sapevo bene dove mettere (questa sezione è più lunga della recensione, uff!):

  • You call me an ethical midget?
    oh David Lee quanto sei carino quando ti indigni! Però che qualcuno mi spieghi il suo recente astio per Alicia -non solo we must have missed the memo; apparently, we’re now Stalin & Associates è cattivella, ma la frecciatina di dubbio gusto we’re gonna take your word for it? rivolta a Will sulle capacità della signora Florrick mi è parsa parecchio pesante- perchè io proprio non lo capisco… per via di Caitlin? Non credo, lei gli avrà spiegato i motivi della sua decisione. Perchè la crede “schierata” con Eli, dopo averlo congedato come avvocato divorzista? Non credo nemmeno a questo, dovrebbe essere più intelligente di così…
  • The whole team targeted your client.
    e quanto sono carini gli autori ad infilare questi piccoli (piccoli?) richiami alla situazione di Will.
  • Frank Michael Thomas.
    non lo vedevamo da Foreign Affairs e continua a piacermi molto, così come il suo melodrammatico modo di esprimersi (frasi come try to draw blood fanno sembrare la legge una cosa da pirati, più che da avvocati)
  • per metà episodio il giudice senza occhiali mi ha infastidita, poi d’un tratto, non so nemmeno perchè, ho iniziato a trovarla buffa.
  • It wasn’t Louis Canning who gave you a chance after 13 years away from the law.
    e dopo quasi tre stagioni, la fantastica Diane ha avuto una (piccola e comprensibile) caduta di stile. Non mi sto lamentando della cosa, sto solo prendendo atto del fatto che anche lei è… bè… umana!
  • I don’t hate you. Go uncomplicate your complication.
    parlando di Diane, vi è piaciuta questa sua versione it’s raining men? A me tantissimo, mi ha dato l’impressione che abbia fatto a se stessa un discorso tipo ma chissene, tanto non posso farci nulla! e che abbia deciso di non investire proprio tutte-tutte le sue energie nello studio ma di divertirsi un po’!  Non sono una grande fan dei triangoli (e questo più che altro è un “triangolo”, con delle virgolette mooooolto accentuate) e quasi quasi le augurerei di riuscire a vivere in armonia con entrambi i suoi uomini, ma se proprio devo esprimere una preferenza… bè…
  • - Things have changed. Self-inflicted wound.
    - Are you safe?
    - Nobody’s told me otherwise and that usually means no.
    bellissimo e incredibilmente stratificato (negli ultimi minuti c’è anche uno struggente I don’t think I’ll ever be… safe di Will che chiude il cerchio) il dialogo tra Alicia e Cary, che compare per pochissimi secondi ma mi convince. E mi fa anche un po’ tenerezza.
  • noto con piacere  che mentre tutti si affannano a sfoderare coltelli da infilare in schiene varie, il signor Gardner non solo non fa una piega, ma si diverte anzi a prendere in giro un sempre più agitato Eli
  • a proposito, solo perchè fino ad ora non vi ho ammorbati con varie immagini di Will, non pensiate che io non ne abbia prese circa seimila!

Jenny Cazzamali

lodigiana, ventiduenne da un numero imprecisato di anni, facile preda di inappropriati entusiasmi e caratterizzata da un soft spot grande come l'australia per i pazzi, i grand gestures e le cause perse, ritiene che limitare l'uso delle maiuscole all'inizio delle frasi, delle parole e ai nomi propri sia una forma di razzismo e che l'uso corretto dei congiuntivi sia la cosa più sexy del mondo.

52 Comments

  1. Quoto in pieno la tua recensione, anch’io ho avuto un sussulto quando ho visto Tammy e ho pensato Oddio ci risiamo, questa proprio non la reggo. Ma perchè l’hanno tirata fuori di nuovo?
    Bell’episodio mi fa ben sperare

    Rispondi

  2. Su alcuni punti non sono d’accordo: la casa è simbolica, sì, ma non solo della vecchia vita di Alicia. Secondo me rappresenta soprattutto una sorta di rivalsa del personaggio nei confronti di anni passati a casa ad allevare bambini senza alcun ruolo economico nella famiglia. La nuova Alicia, a costo di rinunciare al suo atteggiamento sempre un po’ naif, che ha funzionato così bene in questi primi anni alla L&G (infinocchiando alla perfezione i suoi avversari senza destare sospetti sulla sua reale determinazione), mostra apertamente (a Cunning, a Diane) cosa può realmente arrivare a fare. Inoltre è proprio la (ri)comparsa sulla scena di Tammy a sottolineare l’ambivalenza del tutto: alicia rivuole la casa, ma, nonostanteil coinvolgimento emotivo e i ricordi a cui è legata(vedi puntata precedente), non è per crogiolarsi nel passato; non si torna indietro, neanche con un verdetto del tribunale. Tammy, secondo me, non solo la fa incazzare tantissimo, nel suo freddo solito controllatissimo modo, ma le riaccende dentro quella specie di fiamma che ha avuto il suo scoppio con Will – come primo atto di vera ribellione di Alicia, un’incursione oltre i suoi schemi morali e il suo perbenismo di fondo. Alicia senza guanti gioca sporco, tanto che a me, come spettatrice, ha dato quasi una sensazione di disagio. Mi sono sentita in imbarazzo per lei (alas, il potere delle immagini) di fronte alla partaccia di Diane, che per me non è affatto una caduta di stile, ma la pura verità che, nel suo elegantissimo e very polite way, Diane le sbatte in faccia. Un po’ della seria, se i guanti li togli tu, non ti puoi immaginare cosa posso fare io.
    In ogni caso, ennesimo applauso ai King che, come al solito, in effetti, sono riusciti ad aprire un sacco di porte su tanti fronti diversi, tenendo tutto assieme senza sbavature.

    Rispondi

  3. The queen and the king di questo episodio , per me, sono statti Diane e Will.
    Per le cose che tu hai sottolineato nella recensione.

    Dianne che non ne può più dei litigi da asilo nido degli associati ( memorabili le sue espressioni e quelle di Will durante l’assemblea ) venerdì va con il texano e sabato con l’australiano ! Very Good ! Perché scegliere quando si possono avere 2 affascinanti uomini?

    La compostezza di Will e al tempo stesso la sua sottile e pungente ironia, me lo fanno piacere sempre più.

    Kalinda. Mi è sembrata un pò preoccupata dal discorso sulla sincerità di Alicia. Evidentemente ha altri segreti che sa che la “morale” della TGW non approverebbero.

    Alicia : spezzo una lancia a suo favore per quanto riguarda il rapporto con Kalinda. Se mi immedesimo con il personaggio , sarebbe stato difficilissimo per me continuare ad interagire con chi è andata a letto con mio marito, anche solo per lavoro. Quindi capisco la sua difficoltà nel ricucire il rapporto con Kalinda.

    Invece per quanto riguarda la casa , comprendo la preoccupazione, non comprendo l’ostinazione di voler comprare la casa vecchia. Bisogna lasciarsi il passato alle spalle , ce ne saranno altre di case così in circolazione , credo !
    Bisogna considerare anche i pargoli e Grace che sembra non vivere se non ritorna ad abitare nella villetta. ( che voglia di strozzarla che ho ! )

    Non ho considerato una “mancanza di stile ” di Diane quando ha ricordato ad Alicia che è stata la L&G ad assumerla dopo 13 anni che non praticava. In fondo ha detto la verità e consideriamo che non è proprio il momento giusto per chiedere aumento .
    Infine Diane non avendo famiglia , non comprende le preoccupazioni e i problemi di Alicia che deve dividersi tra case e lavoro.

    Concordo pienamente sulle tue osservazioni in merito a Tammy : le hanno fatto fare la figura da perfetta idiota !
    Ma che donna è quella che non capisce che dicendo ad un uomo : ” sai devo trasferirmi a Londra ( dietro l’angolo ) ” e lui non fa una piega = storia conclusa per lui !

    Bene ora vado a pranzo e anche io ho scaricato un bel pò di screen di Will !

    Rispondi

  4. Anch’io avrei preferito che Alicia non volesse ricomprare la casa, ma la chiave di lettura suggerita da Jeanne forse è quella giusta.
    Jeanne ha scritto:

    la casa è simbolica, sì, ma non solo della vecchia vita di Alicia. Secondo me rappresenta soprattutto una sorta di rivalsa del personaggio nei confronti di anni passati a casa ad allevare bambini senza alcun ruolo economico nella famiglia.

    Alicia decide di dimostrare che può fare quello che vuole, anche ricomprarsi la casa.
    Per quanto riguarda Tammy (che anch’io trovo insopportabile e scema) penso sia stata ripescata solo per rimettere in gioco la questione di Will e Alicia, che secondo me rimane comunque in sospeso.
    Bellissimo il dialogo tra Alicia e Cary, i due personaggi sono cresciuti molto facendo percorsi diversi e vedere che hanno rispetto l’uno per l’altra è un passo avanti in più da parte di entrambi.

    Rispondi

  5. dato il fastidio che mi danno tammy e canning (che se non fosse interpretato da michael j. fox a molti credo starebbe antipatico) io dò quattro stelle. ma cinque alla bellissima recensione che mi ha fatto immaginare diane mentre canta it’s raining men, che immagine meravigliosa!!!!!!!
    anche per me si poteva risparmiare di dire ad alicia quella cosa sull’assunzione tanto più che era una decisione più che altro di will però va bene anche che ogni tanto non riesca a trattenersi, povera donna!!!!!! ;)

    Rispondi

  6. Quello che non capisco è l’improvvisa emergenza denaro. Poco prima che Peter fosse rieletto, con la vittoria praticamente in tasca, Alicia si era già rimessa in moto nella ricerca di una nuova casa sugli standard della precedente. Anzi, ricordo che l’agente immobiliare a proposito di una in particolare disse: “Questa è anche meglio della sua vecchia casa”.
    L’unica spesa imprevista intercorsa tra allora e adesso è il secondo appartamento in cui Peter è stato esiliato da Alicia.

    Spezzo una lancia in favore di Tammy. E’ vero, fa una figura ben misera, ma perdere un uomo come Will ti porta a dire qualche parola di troppo alla persona sbagliata. In più ho trovato Alicia particolarmente detestabile e non per la questione dell’aumento di stipendio.
    Abbiamo visto come tutti sono pronti a litigarsi – metaforicamente – le carni di Will per acquisire più potere, e non è trascorso molto tempo da quando Diane faceva campagna acquisti alle spalle di Will per aprire il suo studio e Will tramava con Bond alle spalle di Diane per metterla in minoranza. Plus, è vero che Alicia è stata riassunta dopo 13 anni di inattività ma:

    A- è sgradevole che Diane lo abbia fatto presente sia per i motivi di cui sopra, sia perché *non* è stata lei a riassumerla: Will, semmai, avrebbe il diritto di utilizzare questo mezzuccio!
    B- la L&G ha ampiamente beneficiato della posizione di Alicia sia come moglie dell’ex procuratore che come moglie dell’attuale procuratore.

    Ho trovato Alicia sgradevole nello sfoggio della sua presunta superiorità morale con Kalinda. Se davvero desidera far funzionare le cose la condizione di partenza può essere solo un rapporto perfettamente paritario ma è evidente che lei si sente nella posizione di poter “elargire” la sua amicizia quando tra le due l’unica a mantenere un rapporto matrimoniale di facciata per interesse e calcolo, ingannando gli elettori, è proprio lei. Certo, scelta legittima, ma sicuramente priva di grande caratura morale ed etica.

    PS Will che fa il verso ad Eli è un momento di altissima tv.

    Rispondi

  7. Mara R. ha scritto:

    PS Will che fa il verso ad Eli è un momento di altissima tv.

    la prima gif l’ho vista lunedì mattina

    Rispondi

  8. anche a me alicia è sembrata un po’ troppo”santa” per il discorso kalinda, ricordiamoci che il problema non dovrebbe in teoria esser eil tradimento (avvenuto quando le due non si conoscevano) ma la mancanza di sincerità. e anche alicia le sue cosine le ha taciute……
    bellissimo episodio, interessantissima recensione e note perfette, jenny non preoccuparti si leggono in un attimo e sono molto carine e utili per approfondire.

    Rispondi

  9. Mara R. ha scritto:

    A- è sgradevole che Diane lo abbia fatto presente sia per i motivi di cui sopra, sia perché *non* è stata lei a riassumerla: Will, semmai, avrebbe il diritto di utilizzare questo mezzuccio!

    Sì, ma ricordiamoci che alla base della carriera di Alicia c’è pur sempre un “favore”, per quanto non paragonabile a quello elargito da Peter perché dietro c’è la motivazione politica, ma comunque un favore. Diane non si è opposta a questo, semplicemente aveva il suo protegé e che vinca il migliore. Alicia per carità aveva i suoi meriti oltre che i contatti, però, dal punto di vista più realistico dello show, assumere una che non ha praticato legge per 13 anni dall’uscita dalla Law school in un mondo in cui la lotta per il lavoro è spietata ( e vi si fa riferimento in parecchi punti) non è cosa da poco.. Un bel nervo scoperto che secondo me Diane ha tutte le ragioni di esporre..

    Rispondi

  10. Mara R. ha scritto:

    Quello che non capisco è l’improvvisa emergenza denaro. Poco prima che Peter fosse rieletto, con la vittoria praticamente in tasca, Alicia si era già rimessa in moto nella ricerca di una nuova casa sugli standard della precedente. Anzi, ricordo che l’agente immobiliare a proposito di una in particolare disse: “Questa è anche meglio della sua vecchia casa”.

    io vado oltre: prima dello scandalo, vivevano in quella casa e mandavano i figli nelle scuole private… e alicia non lavorava! ora paga lei la scuola perchè peter ha uno stipendio statale…

    Rispondi

  11. Una sola cosa: grande grandissima Diane. E brava sessantenne agguerrita con uomini e carriera, fra un po” diventa il mio nuovo mito. Alicia semplicemente sta rilanciando le sue capacita’ anche economiche, e fa solo bene. Io spero solo che prima della fine della serie ci regalino almeno una scopata con Wil, magari finalmente ubriachi. Buona la rappicificazione con Kalinda, e sempre charming Will che quasi invidia la nuova rinascita sessual~vitale di Diane. Per il resto, non vale la pena di parlare. Ma Alicia non ricomprera’ la casa, in myu opinion. Bye. Paola

    Rispondi

  12. @ Jeanne:
    Diane ha accolto Alicia solo dietro insistenza di Will, se Will avesse indietreggiato di un passo Diane l’avrebbe eliminata, ma non è questo il punto. Capisco la reazione di Diane che assalita da tutte le parti vede nel tempismo di Alicia un grande opportunismo, ma rinfacciarle l’assunzione è un’ingenua caduta di stile: Diane è troppo in gamba e troppo smaliziata per fingere di credere che ci siano obblighi morali più vincolanti della necessità e/o dell’ambizione all’interno di uno studio legale.
    Diversamente la sua battuta “o aspetti che io sia pronta a decidere, o te ne puoi andare seduta stante” è una delle battute che meglio definisce Diane: classe e polso.

    @kdg
    Lì credo si entri nella zona grigia delle amicizie/scambio di favori tra Peter e alcuni industriali oggetto delle indagini all’epoca dello scandalo.

    EDIT aggiungo che Diane non ha fatto un favore ad Alicia assumendola, l’ha fatto a Will: una recriminazione del genere avrebbe avuto molto più senso se Diane l’avessa rivolta a Will.

    Rispondi

  13. kdg ha scritto:

    io vado oltre: prima dello scandalo, vivevano in quella casa e mandavano i figli nelle scuole private… e alicia non lavorava! ora paga lei la scuola perchè peter ha uno stipendio statale…

    Penso che lo stipendio statale di un procuratore distrettuale sia comunque (molto?) più alto di quello di un associato di uno studio legale privato al secondo o terzo anno. Nella scorsa stagione Alicia probabilmente teneva conto (in un eventuale acquisto di un casa) anche del patrimonio di Peter, che un po’ di gruzzolo da parte, ereditato o guadagnato, ce l’ha di sicuro. Forse così si spiega l’improvvisa “emergenza” economica.

    Rispondi

  14. @kdg @shonenbat
    ma Peter all’inizio della serie è in carcere, dopo un processo che pensava di vincere e di cui immagino abbia sostenuto di persona le spese legali, per quello cambiano tutti casa e scuole (in my opinion).

    Rispondi

  15. Io non ci ho visto nessuna caduta di stile nelle parole di Diane ad Alicia. Solo la verità. Diciamocela tutta, Diane non voleva Alicia per quel posto. E’ stata assunta come junior Associate perchè Will le ha dato una corsia preferenziale e ha vinto su Cary perchè sul filo di lana ha portato Eli allo studio: Diane era stata chiara anche allora, senza quella mossa Alicia avrebbe perso. Inoltre avere Alicia allo studio è in parte causa dei problemi che lo studio ora deve affrontare: se lei e Will non avessero avuto una tresca, probabilmente Peter non si sarebbe accanito contro Will e ora non starebbero con la ca…fino al collo. E non a caso è stata Diane a tentare di stoppare da subito la loro storia perchè c’aveva visto lungo.
    Quanto ad Alicia, vabbene il sacrosanto aumento, che pure ha ottenuto, ma dare un ultimatum allo studio perchè non riesce a rimcomprare una casa di soli 2 milioni di dollari (cosa che non si negherebbe a nessuno ovviamente, insieme al pezzo di pane, per carità)…sarà il momento di crisi, ma non riesco a mettermi nei suoi panni. Legittimo provarci, ma legittima anche la reazione di Diane.
    Quanto poi ad Alicia e Kalinda…l’onesta è sempre reciproca. Il ritorno di Tammy non aveva secondo me nessun obiettivo in termini di Will/Alicia. Aveva solo lo scopo di far riflettere Alicia sulla sua rigidità morale, che non ha senso visto che anche lei ha trasgredito quando ne ha avuto voglia e senza preoccuparsi dell’ALTRA.
    Ciò detto non mi piace affatto vedere Kalinda in versione puppy dog quando è nei paraggi Alicia.
    Diane resta la mia unica stella polare.
    Su Cary stendo un velo pietoso.

    Rispondi

  16. Io spero che Alicia voglia comprare casa solo con i suoi soldi per affermare la sua autonomia , l’inizio di una nuova vita che non prevede il marito .

    paola ha scritto:

    Una sola cosa: grande grandissima Diane. E brava sessantenne agguerrita con uomini e carriera, fra un po” diventa il mio nuovo mito. Alicia semplicemente sta rilanciando le sue capacita’ anche economiche, e fa solo bene. Io spero solo che prima della fine della serie ci regalino almeno una scopata con Wil, magari finalmente ubriachi. Buona la rappicificazione con Kalinda, e sempre charming Will che quasi invidia la nuova rinascita sessual~vitale di Diane. Per il resto, non vale la pena di parlare. Ma Alicia non ricomprera’ la casa, in myu opinion. Bye. Paola

    Concordo : la scopata con Will ce la devono ! :)

    Rispondi

  17. grazie Eleonora, come sempre siamo in sintonia. No ragazze, io credo ora Alicia guadagni già più di Peter. Uno studio associato di avvocati americano di quel livello fa un bel po’ di denaro, e Peter per quanto con una carica importante, è pur sempre un dipendente Statale ( facciamo 200.000 dollari contro 400.000? Che sono comunque belle sommette, ma tenete conto che negli States, a parte i tentativi della Clinton e di Obama, non esiste nessun Welfare). In America il denaro è qualcosa che misura il valore e le capacità, non dimentichiamocelo, per cui non credo Alicia sia diventata avida, ma sa che può cominciare a dire che vale. E nella stessa logica, Diane, brillantemente le risponde. Ma in ogni caso credo entrambe si rispettino, e una volta concordata la cifra, amiche come prima. La battuta di David tal dei tali su Will comunque non è male, a proposito della sua “conoscenza” di Alicia, e Fox è sempre cinicamente simpatico. Mi dite cosa ha detto Cary ad Alicia, che non ho capito nulla, dal momento che guardo in inglese e qualcosa mi sfugge?..grazie

    Paola

    Rispondi

  18. @ Mara R.:
    Ma infatti non mi sembra che Diane ricordi ad Alicia un “obbligo morale” nei confronti dello studio – più che altro il punto è che Alicia sarà sempre in una situazione di debito. Per questo per me la scena ha avuto il sapore del “attenta a quanto tiri la corda alicia perchè io sono diane, e a me con le spalle al muro non mi ci metti facilmente” e non ci ho visto cadute di stile, tutt’altro.

    Rispondi

  19. @ Paola:
    Alicia chiede una serie di informazioni sul caso. Poi la parte più personale e/o significativa qui di seguito
    Cary: Divertente che hanno mandato te invece di Kalinda
    Alicia: MI sono offerta volontaria
    Cary: Davvero? Perchè?
    Alicia: Non lo so…Come va?
    Cary: Beh, non sono nell’ufficio del deputy
    Alicia: Lo so, non avrei detto niente…
    Cary: Le cose cambiano. Ferita autoinferta.
    Alicia: Sei salvo?
    Cary: Nessuno mi ha detto il contrario. Il che di solito vuol dire no (che cioè il suo posto non è al sicuro).

    Rispondi

  20. Mara R. ha scritto:

    Ho trovato Alicia sgradevole nello sfoggio della sua presunta superiorità morale con Kalinda. Se davvero desidera far funzionare le cose la condizione di partenza può essere solo un rapporto perfettamente paritario ma è evidente che lei si sente nella posizione di poter “elargire” la sua amicizia quando tra le due l’unica a mantenere un rapporto matrimoniale di facciata per interesse e calcolo, ingannando gli elettori, è proprio lei. Certo, scelta legittima, ma sicuramente priva di grande caratura morale ed etica.

    Io ho interpretato il discorso finale di Alicia a Kalinda in modo diverso. Scondo me quando Alicia dice che non può essere lei l’unica ad essere ‘forthcoming’ e ‘onest’ non vuol dire che si sente superiore a Kalinda, ma si riferisce al fatto che quando erano amiche Alicia era l’unica a confidarsi e a parlare di sè, mentre Kalinda non condivideva con lei mai nulla di personale. Il loro rapporto secondo me non è mai stato paritario, Alicia, anche se sapeva che Kalinda le voleva bene, comunque non sapeva assolutamente niente della sua vita privata, a me sembra un rapporto squilibrato a sfavore di Alicia. Infatti il ‘difetto’ di Kalinda è proprio il fatto di essere così ermetica e di non far entrare mai nessuno nella sua vita privata. Poi tra tenere per sè le difficoltà del proprio matrimonio, e non dire alla tua amica che sei andata a letto con suo marito ci passa un oceano morale, secondo me! :)
    Passando a Tammy, io ho interpretato il suo ritorno come un pretesto per far riavvicinare Alicia e Kalinda, infatti all’inizio dell’episodio Alicia ‘rifiuta’ Kalinda, poi arriva Tammy che dice: ‘Sei andata a letto con il mio uomo!’ e si vede che Alicia è un po’ incazzata, ma mi sembra che la inquadrino subito dopo che guarda Kalinda in modo strano, e io l’ho interpretato come se lei pensasse: ‘Ho fatto un cazziatone a Kalinda perchè è andata a letto con Peter, ma non è che quello che ho fatto io con Will sia tanto diverso…’ e infatti a fine episodio è Alicia che tenta un riavvicinamento con Kalinda.

    Rispondi

  21. Grazie Raffyx, Cary è quello che faccio più fatica a capire, perchè bisbiglia… Preciserei anche che secondo me Alicia dimostra un atteggiamento vicino all’avidità non tanto per tornare al passato, ma per una fantasia di controllo sulla sua vita e su quella di qualcun altro ( Peter, Will?). I soldi dimostrano che io sono forte, che controllo e che posseggo..la nostra è molto possessiva come sappiamo; lo sguardo che lancia a Tammy è significativo e denaro vuol dire potere e illusione di autosufficienza. Io credo Alicia si difenda dalle sue passioni, e il tentativo di controllo le serve per tenere a bada libido e affetti. Lo so, faccio la strizzacervelli, ma voglio pensare ancora la mia eroina non mi deluda. In fondo poi non accetta la proposta di Fox, che la prende anche in giro magnificamente ( facendole il verso sul suo attaccamento per L&G, che io credo sia reale). ‘Night

    Paola

    Rispondi

  22. Ah, e quoto Laura85 ( beata te che sei dell’85) per la seconda parte del suo discorso: Alicia si riavvicina a kalinda dopo aver parlato con tammy, come dire ” come non ci faremmo fuori per un uomo…”. Good intuition

    Paola

    Rispondi

  23. Per me un passo indietro rispetto ai precedenti due episodi.

    I battibecchi David Lee/Julius/Eli che continuino pure, ma su altro, e che volgano invece al termine sulla questione “sedia” – comunque non vuota – di Will. Mi sa tanto di “Grand Jury -Il ritorno”….per quanto ancora vogliono tirarla per le lunghe?? Minuti rubati….credo anche Diane sia d’accordo!!!

    Un po’ “forzatella” la work-off version di Diane che, solo perché riceve buca dall’australiano, si ricorda, passato un anno, di Marlboro man e gli fa una bella surprise, dopo un’oretta di taxi che manda pure via prima di sapere se il Lui in questione sia in casa o meno…bah! Certo che se è per quel “I could use some direction here”, ne vale la pena! Anche vedere Diane commettere un peccatuccio veniale..…”he’s…he’s just a business associate”, direi che ne vale altrettanto la pena! Per quanto riguarda Alicia-Diane, quest’ultima ha avuto una reazione/risposta del tutto normale e legittima! È una Signora, as always, dentro e fuori l’ufficio! E ovviamente Alicia fa il suo, giocando al rialzo. Finché può farlo, però!

    Nel frattempo, Alicia e le sue case, Alicia e la sua vita….ricomprerebbe la sua vecchia casa per far contenti i figli, nonostante le maniglie ancora rotte, perché dopotutto qualcosa può salvarsi, nonostante non si possa tornare indietro; in fondo “ucciderebbe” tutte le donne che ronzano attorno a Will perché è gelosa di quello che si impone di non volere; farebbe “salti di gioia” per un aumento di stipendio per far quadrare i bilanci alquanto onerosi per la sua famiglia……ma dov’è ciò che vuole veramente Alicia (futuro e carriera)?? Forse è proprio quanto su detto, forse non riesco io a capirlo, forse è limitante solo per me. Forse avevo fantasticato su una Alicia diversa ad inizio stagione!

    E Tammy, mi è sempre stata simpatica, sarà anche per l’attrice! Il ritorno (che credo poi finirà per essere innocuo e breve!) mi ha fatto piacere, anche se eccessiva la parte fatta ad Alicia…..ok, e neanche poi tanto, il two plus two, ma sul non essersi lasciati…..tutto solo per far sentire Alicia poi non così tanto lontana da Kalinda, che, dal canto suo, ha sicuramente qualche altro “scheletruccio” che indignerà la Signora Florrick, la quale più della scoperta in sé, farà pesare a Kalinda il fatto che avrebbe dovuto essere finalmente tutto “on the table”, e invece….

    Riprendo quei famosi minuti rubati….vabbè sarò di parte, ma saprei in chi meglio investirli…..altra puntata sprecata a lasciare Cary in stand-by! Per carità, senza nulla togliere al dialogo Alicia-Cary, ma niente di nuovo né su loro due in momentanea fase distensiva né sulla precarietà del posto di Cary. Qualche passino in avanti, no eh?!!!

    Ah, dimenticavo…il caso della settimana…perché in tutto questo c’era anche il caso! ;)

    Rispondi

  24. @ Mia:
    Quanto ai minuti sprecati…a questo punto io devo concludere che non è che non possono. Ma semplicemente che non vogliono. Se questo dovessere essere il trend anche per il finale di stagione (e con il prossimo episodio prevedo un replay di questa puntata quanto a fugace e irrilevante apparizione di Cary)…comincio a sentire puzza di bruciato.

    Rispondi

  25. @ Raffyx:

    In una recente intervista fatta ai King, non che abbiano fatto un minimo accenno a Cary, se non per commentare situazioni passate! E in una domanda in cui potevano parlarne un po’, hanno sviato….mah?!!! Certo è che per un attore, seppur giovane come lui, essere “legato” al main cast di una serie, anche se di qualità come tgw, e effettivamente quasi non recitare, credo sia abbastanza frustrante! Anche se l’attore, umilissimo, dichiara (in questa sua recente intervista http://www.youtube.com/watch?v=7ewx9gQMa8M ) di averlo messo in conto e di comprenderlo!…ma sul futuro, tanti ??? Così mi pare di aver capito! Anche se ora si sa che la serie è stata rinnovata, su di lui….boh?? Anch’io sto iniziando a pensare male! ;(

    Rispondi

  26. @ Raffyx:

    Dal min. 2.10 al 3.05, se non ti va di vedere tutta l’intervista!

    Rispondi

  27. @ Mia:
    Penso che siamo arrivate alle stesse conclusioni sulla base degli stessi elementi. I Kings non hanno detto una cippa lippa sulla storyline di Cary per tutta la stagione e questo misterioso silenzio, con il passare del tempo, e con quello che sta succedendo in queste ultime puntate, mi puzza. In più noto che è l’unico attore/personaggio che non sta avendo alcuna promozione da parte delle produzione.
    Come dici tu l’attore è legato al main cast, fa parte del main cast, ma ormai conta quanto un figurante. E dico che per qualsiasi attore, giovane o meno (e Czuchry ha 35 anni, quindi non è di certo un pischello e non è di certo alla sua prima esperienza in TV), è decisamente frustrante. In più se conti che il dover semmai perdere occasioni per un anno intero di carriera per non comparire neanche in video…aggrava la situazione.
    E a farmi pensare male c’è il fatto che l’attore è l’unico che non abbia un contratto per la 4. Come dici tu, umilissimo, nell’intervista si augura che lo vogliano anche per la quarta…ma possibile che nessuno lo abbia già rassicurato in tal senso, anche prima del rinnovo? Ad Alan Cumming hanno fatto firmare l’anno scorso un contratto per tre anni, ancora prima di sapere del rinnovo…si, io comincio a pensare male.
    Bazzico sui forum e sul web oltreocenao e noto un deciso malcontento tra le fila dei fan del personaggio e dell’attore: possibile che i Kings non si siano posti il problema fino a questo momento di non alienarsi una parte della fandom? Stanno scopando fuori il personaggio e l’attore per caso? O stanno semmai pensando ad un contratto per la quarta decisamente e buon mercato e limitato? Boh.

    Rispondi

  28. @ Raffyx:
    Ripensandoci , quel “mi sono offerta volontaria ” detto da Alicia non è che nasconde la paura che Peter e Kalinda si rivedano ? Alla procura va sempre Kalinda, non vorrei che la questione “casa” abbia fatto “regredire” Alicia.

    oddio, meglio che la pianti di scrivere. Ho finito di commentare Fringe . Finisce che faccio un incrocio ! :)

    Ultima cosa: l’espressione di Alicia alla fine del colloquio con Tammy non mi è del tutto chiara.
    Non vorrei che ora si facesse delle paturnie sull’aver “infranto” una storia d’amore.

    Rispondi

  29. No no Eleonora, credo siano tutte tue paranoie, almeno lo spero.Sicuramente Alicia sta facendo un “doppio gioco interno” ma vedrai che i King ci stupiranno..e poi Peter adesso si è convertito alla castità? Mah, aspetti inesplorati. Le menate su Tammy non credo, non è che Alicia sia poi così buona, alla fine.
    In ogni caso ragazze, calma. Mi sono vista l’intervista indicata, ma non c’è niente di certo anche perchè secondo me, nessuno può o vuole dire per contratto. Anche quando intervistano Margulies o Charles, non dicono mai neanche vagamente se la storia finisce o va avanti, o dicono potrebbe essere così ma anche cosà, quando di fatto la serie è già stata girata tutta..qui Matt Czru..(nome imposiibile) lascia in forse anche la ripresa della quarta serie, mentre noi la sappiamo certa. Per cui abbiate fede.
    Elonora, io appena visto Awake e sono tentata di sproloquiare anche lì..meglio trattenersi. Ma quasi quasi prima di andare a dormire mi vedo la prima di Touch..mah, fra un po’ vedo fiction invece di vivere..Good night
    Paola

    Rispondi

  30. @Laura 85
    hai scritto:
    Passando a Tammy, io ho interpretato il suo ritorno come un pretesto per far riavvicinare Alicia e Kalinda, infatti all’inizio dell’episodio Alicia ‘rifiuta’ Kalinda, poi arriva Tammy che dice: ‘Sei andata a letto con il mio uomo!’ e si vede che Alicia è un po’ incazzata, ma mi sembra che la inquadrino subito dopo che guarda Kalinda in modo strano, e io l’ho interpretato come se lei pensasse: ‘Ho fatto un cazziatone a Kalinda perchè è andata a letto con Peter, ma non è che quello che ho fatto io con Will sia tanto diverso…’ e infatti a fine episodio è Alicia che tenta un riavvicinamento con Kalinda.
    Sai francamente a me sembra che sia un pò diverso il discorso: Kalinda è andata a letto con Peter sapendo che era sposato con figli, e non dimentichiamoci per interesse,è vero che non conosceva Alicia ma cmq. le cose erano così, Alicia è andata con Will, che cmq. non solo non era sposato ma il legame con Tammy, per sua stessa volontà (di Tammy intendo), era stiamo insieme finchè stiamo bene, che poi non fosse del tutto vero è un altro discorso, e lei cmq. era andata a Londra, a lui poi non sembrava che gli importasse uun granchè, perciò vedi, a mio avviso la situazione era un bel pò differente.

    Rispondi

  31. @Laura 85
    hai scritto:
    Passando a Tammy, io ho interpretato il suo ritorno come un pretesto per far riavvicinare Alicia e Kalinda, infatti all’inizio dell’episodio Alicia ‘rifiuta’ Kalinda, poi arriva Tammy che dice: ‘Sei andata a letto con il mio uomo!’ e si vede che Alicia è un po’ incazzata, ma mi sembra che la inquadrino subito dopo che guarda Kalinda in modo strano, e io l’ho interpretato come se lei pensasse: ‘Ho fatto un cazziatone a Kalinda perchè è andata a letto con Peter, ma non è che quello che ho fatto io con Will sia tanto diverso…’ e infatti a fine episodio è Alicia che tenta un riavvicinamento con Kalinda.
    Sai francamente a me sembra che sia un pò diverso il discorso: Kalinda è andata a letto con Peter sapendo che era sposato con figli, e non dimentichiamoci per interesse,è vero che non conosceva Alicia ma cmq. le cose erano così, Alicia è andata con Will, che cmq. non solo non era sposato ma il legame con Tammy, per sua stessa volontà (di Tammy intendo), era stiamo insieme finchè stiamo bene, che poi non fosse del tutto vero è un altro discorso, e lei cmq. era andata a Londra, a lui poi non sembrava che gli importasse uun granchè, perciò vedi, a mio avviso la situazione era un bel pò differente.

    Rispondi

  32. Laura85 ha scritto:

    Passando a Tammy, io ho interpretato il suo ritorno come un pretesto per far riavvicinare Alicia e Kalinda, infatti all’inizio dell’episodio Alicia ‘rifiuta’ Kalinda, poi arriva Tammy che dice: ‘Sei andata a letto con il mio uomo!’ e si vede che Alicia è un po’ incazzata, ma mi sembra che la inquadrino subito dopo che guarda Kalinda in modo strano, e io l’ho interpretato come se lei pensasse: ‘Ho fatto un cazziatone a Kalinda perchè è andata a letto con Peter, ma non è che quello che ho fatto io con Will sia tanto diverso…’ e infatti a fine episodio è Alicia che tenta un riavvicinamento con Kalinda.

    é quello che ho pensato immediatamente anche io!

    @Raffaella:
    è vero che si tratta di situazioni diverse, ma intanto Alicia non sa quali fossero le circostanze dell’affair tra Peter e Kalinda (lui potrebbe averle detto che era in crisi con sua moglie e che era un matrimonio di facciata – cosa plausibilissima, dato che ora è esattamente quello che sta succedendo!) e comunque da una certa prospettiva Alicia ha avuto un effetto relativamente peggiore sulla coppia di riferimento, dato che Kalinda non ha provocato una rottura, mentre Alicia è stata proprio la causa dell’allontanamento tra Will e Tammy.
    Con questo non voglio dire che siano situazioni sovrapponibili, anzi, è un paragone molto tirato, ma quella scena suggerisce che Alicia abbia riflettuto sulla somiglianza di alcuni aspetti delle due situazioni.

    Per il resto, mi ritrovo perfettametne nella bella recensione di Jenny, tranne per un elemento: non ho trovato una caduta di stile quella di Diane, il rinfacciare ad Alicia le condizioni in cui è stata assunta mi è sembrato il minimo, date le circostanze del dialogo.
    Se ne avessero parlato in altri termini e con più calma, sarebbe stato diverso, ma dato che lei ha introdotto l’offerta di Canning così a bruciapelo, Diane ha fatto benissimo a fare leva anche sul senso di “riconoscenza” nei confronti dello studio che le ha dato una chance solo sulla fiducia: in fondo nel mondo degli avvocati l'”onore” conta, proprio perché sono tutti disposti a pugnalarsi alle spalle appena capita l’occasione, e mosse del genere fanno la differenza anche sullo stipendio, che è calcolato anche come un investimento (e Alicia deve rendersi conto che un aumento a lei mette in difficoltà Diane sul fronte interno – come abbiamo visto nella riunione – quindi tirare la corda è accettabile fino ad un certo punto)

    Ultima nota su Cary: mi piacerebbe vederlo tornare alla Lockhart solo se Alicia se ne andasse con Canning, altrimenti sarebbe bello vedere lui con Canning – anche se per ora non ha avuto praticamente occasione di fare bella mostra di sé in tribunale, mi pare…
    A livello di contratto, comunque, potrebbe anche partecipare ad un altro show senza per questo essere eliminato da TGW, no? Sarebbe una brutta perdita, se davvero non lo vedessimo nella quarta…

    Rispondi

  33. Nusta ha scritto:

    Laura85 ha scritto:
    Ultima nota su Cary: mi piacerebbe vederlo tornare alla Lockhart solo se Alicia se ne andasse con Canning, altrimenti sarebbe bello vedere lui con Canning – anche se per ora non ha avuto praticamente occasione di fare bella mostra di sé in tribunale, mi pare…
    A livello di contratto, comunque, potrebbe anche partecipare ad un altro show senza per questo essere eliminato da TGW, no? Sarebbe una brutta perdita, se davvero non lo vedessimo nella quarta…

    A questo punto mi frega ben poco dove collocheranno Cary. Mi frega che finalmente dedichino al personaggio (e a all’attore che di certo non merita di essere messo all’angolo per metà stagione) la stessa considerazione concessa agli altri personaggi che fanno da contorno ad Alicia. Fare fuori Cary nella quarta (e probabilmente ultima stagione) sarebbe, dal mio modesto e personale punto di vista, la più grande tavanata in termini di sceneggiatura che in Kings (e chi gestisce la produzione) potrebbero fare. Cary ed Alicia sono stati da sempre legati a doppio filo in senso professionale. Hanno cominciato insieme e idealmente dovrebbero finire insieme. Concludere la serie senza questo elemento significherebbe concludere in maniera claudicante anche il percorso di Alicia.
    Ma non mi andrebbe bene neanche un contratto a gettone (come quello di North) per la quarta e dunque una partecipazione limitata. Sarebbe svilente per il personaggio, ma soprattutto per l’attore, perchè suonerebbe chiaramente come una retrocessione in termini di peso nello show, soprattutto se non fosse una scelta dell’attore (semmai interessato a fare altro). ma solo una scelta di comodo della produzione, semmai interessata a tagliare i costi e/o semplicemente a recuperare moneta per introdurre nuovi personaggi (di cui francamente non potrà mai fregarmente quanto Cary, di cui ho seguito le vicende dall’inizio e che per me è parte integrale della storia e dello show e ciò nonostante l’inesistente screentime di questa stagione e l’assoluta sciatteria della sua storyline questa stagione).

    Rispondi

  34. @ Paola:

    Si, in effetti Alicia si sa ben difendere !

    Per quanto riguarda Touch , a me il pilot è piaciuto .
    E hai ragione sul vivere : qui finisce che vivo le emozioni delle serie tv.

    Rispondi

  35. @ Raffyx:

    Concordo in pieno! Ah, ho ritrovato l’intervista fatta ai King (http://www.thedailybeast.com/articles/2012/03/09/the-good-wife-robert-and-michelle-king-on-alicia-kalinda-renewal-prospects-and-more.html ) , forse l’hai già letta anche tu….addirittura Mrs. King scherza sul fatto che se a volte Cary non compare in uno o due episodi, subito ci si preoccupa (eh, direi!!!)….quindi sono consapevoli che andrebbero ad inimicarsi una fetta (quanto consistente non lo so….poi meglio non lo dica io!) di pubblico (addicted del personaggio e/o dell’attore)…..che in realtà è poi quello che già stanno facendo! Ok, non seguire gli umori del pubblico, ma qui si tratta di coerenza nella costruzione/presentazione/crescita di un personaggio e, come dici tu, nella rete di fili della serie intessuta fin dall’inizio! Vabbè, la chiudo qua, perché fasciarsi la testa prima di………speriamo di no, dai! ;)

    Rispondi

  36. @ Mia:
    Non mi fascio la testa prima di sapere quanto al futuro…ma quanto al passato… :/
    Io non so se sono tutti quelli che li intervistano a fargli le domande sbagliate o se è proprio voluto, ma fatto sta che trovo irritante il silenzio dei Kings sull’argomento e ancora più sconcertante il fatto che nel parlare di passi falsi compiuti questa stagione abbiano si citato Dana, ma solo per chiarire che il personaggio era stato introdotto per Kalinda, non di certo per fare un mea culpa sul fatto che alla fine il personaggio abbia solo mandato a putt…. storyline e screentime non certo di Kalinda, ma solo ed esclusivamente di Cary (nonchè tutti i loro piani di sviluppare il rapporto tra quest’ultimo e Kalinda).
    Ma chiaramente avevamo più bisogno dell’ennesimo Blake/donna sexy vittima del sex-appeal di Kalinda (perchè questo aspetto non è stato mai toccato…vero?), che non di preservare l’evoluzione di un personaggio che già nella seconda stagione aveva sofferto gli effetti di un minutaggio ridotto. L’anno scorso non gliene ho fatto un rimprovero. Bene o male c’era tanta carne al fuoco (interessante carne al fuoco) e nonostante il poco screentime Cary è stato integrato nella storyline e ha avuto diversi momenti di “gloria” nonchè, nel suo piccolo, la sua evoluzione. Ma quest’anno con tutte le promesse dei Kings di vedere più Cary e più del suo punto di vista, con tutti questi plot di cui avremmo potuto fare a meno o che sono stati inutilmente portati avanti troppo per le lunghe, con questa marea di guest star a profusione, e con tutte le occassioni sprecate che hanno avuto per integrare Cary nelle varie storyline principali…non glielo posso abbonare e la considero una delle grandi pecche di questa terza stagione. Ovviamente sempre faziosamente parlando.
    Sono d’accordo nel non seguire esclusivamente gli umori del pubblico. Ma qui si tratta esclusivamente di non considerare affatto una parte del pubblico, quando non semplicemente si racconta qualcosa di diverso da quello che il pubblico si aspettava, ma non si racconta affatto. Il pubblico non va sempre accontanto, ma IMO va sempre ascoltato. E se i Kings sono consapevoli che c’è una fetta (e non ci interessa sapere quanto consistente) che protesta, non possono liquidare il tutto con un battuta su quanto siano meravigliosi i membri del cast… tanto meravigliosi che c’è gente ci si accorge quanto non si riesce a vederli in video per più di un minuto a puntata….ce stanno a pigliare pure per…? ;)

    Rispondi

  37. @ Raffyx:

    ….e pensare che basterebbe leggerci un po’ (siamo anche a costo zero, che di questi tempi non guasta, no?!!! )……sempre faziosamente scrivendo! ;)

    Rispondi

  38. Hmm, mi è piaciuta, ma non sono così entusiasta. Ho preferito di gran lunga la 3×17.

    Il caso della settimana segue il solito trito schema del “qualcuno si fa male e allora si fa causa a una ditta”. Ma l’ho comunque trovato molto carino, con dei bei plot twist. E’ interessante il concetto della divisione delle responsabilità, su cui il caso è in buona parte basato. E’ una questione moralmente molto importante, ma anche astrusa. Mi diverte il discorso della “responsabilità superiore al 50%”. Cioè… in che modo si può calcolare la percentuale di responsabilità? XD E poi, a un certo punto viene messa molto in luce l’importanza dei precedenti nel sistema giuridico americano. Non è un caso che mi è rimasto particolarmente impresso, ma è buono.
    Non ho particolarmente apprezzato tutto il lato “love story” della puntata, e nemmeno i “problemi” economici di Alicia. Lo so che è una banalità, ma non riesco a empatizzare facilmente con qualcuno, per me già pieno di soldi, che è triste perché non ne ha ancora di più. Non ho nemmeno bisogno di empatizzare per forza, ma… quella vicenda non mi ha colpito in modo particolare nemmeno sotto altri aspetti. Belle invece le interazioni Alicia-Kalinda e Alicia-Carey: brevi ma incisive.

    3,5/5

    Rispondi

  39. Proverei più simpatia per Alicia se quei soldi le servissero per farci qualcos’altro invece che comprare quella casa GIGANTE di cui non ha alcun bisogno, considerato anche che fra pochi anni saranno in due ad abitarla e fra qualche anno in più, sarà da sola.
    Diane ha ragione a ricordarle chi le ha dato un’opportunità (non parlava tanto per sé, visto che la spinta ad assumerla è vneuta da Will e non da lei, quanto dello studio in generale), visto che, a giudicare dalla sua espressione, l’offerta di Canning e conseguente richiesta di Alicia doveva essere decisamente sproporzionata al suo ruolo attuale. Alicia però ha ragione a ricordare che continuano a prometterle la “partner track”, e allora le dessero soldi in più, ma anche responsabilità.
    Will deve ricominciare a usare le cravatte asap.

    Rispondi

  40. Giusto perché mi pare che qualcuno l’abbia dimenticato, ricordo che quando Alicia è andata da David Lee dicendo che stava pensando al divorzio, David Lee ha detto che lei avrebbe dovuto tutelarsi per gli alimenti. Quando Alicia ha risposto che non le interessava chiedere gli alimenti a Peter, David le ha detto che poteva essere Peter a chiederli a lei. Perciò è confermato che Alicia guadagna di più :-)
    Concordo con Arya sul fatto che non riesco a pensare:”Oh, poverina…” per una che vuole una casa da due milioni di dollari e non se la può permettere. Che andasse in una casa più economica e non scassasse le cosiddette. Che diamine, io pago un mutuo esagerato e questa si lamenta perché vuole una magione? :-D

    Rispondi

  41. Io non conosco il mercato immobiliare americano, ma qui a genova un casa così costa all’incirca quella cifra.
    Ad Alicia non serve una casa così grande.
    I figli fra poco se ne andranno al college per non tornare più dalla mamma.
    E se lei si rifà una famiglia ( con Will , ben inteso :) ) spero abbia il buon gusto di non abitare in quella casa.

    Per quanto riguarda Cary ( non ho visto intervista) , potrebbe andare lui da Cunning, oppure fanno morire tragicamente Peter e lui diventa procuratore capo !
    Alicia deve rimanere alla L&G e diventare socia alla pari di Will e Diane. Ma qual’è il suo cognome da nubile ?

    http://wallpapersbyeleonora.blogspot.it/2012/03/wallpaper-julianna-margulies.html

    Rispondi

  42. eleonora ha scritto:

    Non ho considerato una “mancanza di stile ” di Diane quando ha ricordato ad Alicia che è stata la L&G ad assumerla dopo 13 anni che non praticava. In fondo ha detto la verità e consideriamo che non è proprio il momento giusto per chiedere aumento .

    mah, non so, io resto dell’idea che avendo mille frecciatine “reali” al suo arco scagliarne una che -davvero- si riferisce a una decisione più che altro di will è una cosa un po’ “sciocca”… o, appunto, dettata dal fatto che in quel momento era, come si suol dire, in preda ai fumi dell’ira. ;)
    a meno che -e il dubbio mi sta venendo ora- riferirsi a quello non sia stato VOLUTO, per sottolineare un concetto del tipo “non è più come all’inizio, ora io e will ormai ragioniamo nello stesso modo”. in effetti avrebbe senso, visto che a rigor di logica alicia non lavora più per lo studio che l’ha assunta (bye bye stern!) ma per uno studio in cui tutti gli equilibri sono diversi. (detto così può sembrare una cazzata, ma se avete mai lavorato in un posto dove ci sono state acquisizioni/fusioni/scissioni sapete di cosa sto parlando… ad un’analisi superficiale non è cambiato NULLA ma è TUTTO diverso…)

    Rispondi

  43. @ jenny:
    Ma quello che dici è giusto.
    Io aggiungo che in quel momento Diane era “leggermente” esasperata dalla situazione interna ( tenere a bada gli “avvoltoi ” che girano sulla testa di Will ) e incominciava a rilassarsi pensando al piacevole week end che la attendeva.
    Immedesimiamoci … stai uscendo dall’ufficio dopo una normale giornata infernale, e stai già pensando a come ti divertirai e rilasserai, quando proprio in prossimità del famoso ascensore , arriva una tua dipendente a dirti che se ne va perché ha avuto un’offerta migliore da un altro studio. e la tipa è una brava dipendente che non vuoi lasciare alla concorrenza.
    Sinceramente io, da gran cafona quale sono, sarei stata più sgarbata .

    Good Night to everybody !

    Rispondi

  44. @ eleonora:
    decisamente anche io! ;)
    comunque ho usato l’espressione “caduta di stile”, perchè fino ad ora non l’avevamo mai vista sbottare davanti a qualcosa di inaspettato (ridere sì. che spettacolo!). ovviamente non è da intendersi come una cosa negativa, ma semplicemente come qualcosa di assolutamente al di fuori dallo “stile” visto fino ad ora (sul fatto che sia motivato non ci piove)…
    …poi io apprezzo anche vedere uan persona sempre composta che ogni tanto “sbrocca”, si scoprono tante cose quando qualcuno “abbassa la guardia”…
    buonanotte!

    Rispondi

  45. “It wasn’t Louis Canning who gave you a chance after 13 years away from the law.” Io non l’ho vista PER NIENTE una caduta di stile. Ho trovato Alicia un po’ insostenibile in questa puntata: ok il bisogno di passare dall’affitto all’acquisto di una casa, ma questa mossa di usare Canning per far alzare a Diane l’offerta, è stata proprio una mossa BASSA. Quasi al pari di mandare Peter qualche puntata fa a “fare brutto” per far ammettere i figli nella scuola privata…
    E’ vero, come dice Diane le persone cambiano… Ma non mi piace questo cambiamento di Alicia, così razionale, fredda e opportunista.

    Detto questo, ottima puntata. Tra le cose più adorabili, il ritorno di Michael J. Fox, il triangolo di Diane (ma a me piacciono entrambi!!!!!!!), il disgelo con Kalinda che avanza, la scena Alicia-Cary.
    Il ritorno di Tammy per fortuna non è stato un ritorno di fiamma (anche se è stata lo stesso antipaticissima). Will carinissimo, e mi spiace tutto questo gioco al “pugnalalo anche tu”. Eli mi annoia ultimamente, con questo suo “menarsela” quando in realtà è l’ultimo arrivato. E anche io non capisco del tutto l’odio recente di David Lee per Alicia.

    Voto: 4 stelle 1/2, e complimenti per la recensione!!

    Rispondi

  46. Paola che vole sempre sesso per Alicia sarà contenta, personalmente non guarderò più la serie e non per moralismo ma xchè non sopporto un certo personaggio…

    qui spolier e non aggiungo altro vedete solo se volete sapere…

    http://www.tgcom24.mediaset.it/televisione/articoli/1041528/good-wife-sesso-orale-in-prima-serata.shtml

    Rispondi

  47. Macchè spoiler, è una scena della prima o seconda stagione…

    Rispondi

  48. bè…Beta, evidentemente non dovevi averla vista molto neanche prima perchè è una scena della seconda stagione…
    suvvia!

    Rispondi

  49. attendo con ansia recensione e commenti ep. 19, ho bisogno di confrontarmi per capire

    Rispondi

  50. Per me la risposta di Diane ad Alicia non è una caduta di stile. Le cose si fanno dure e le signore iniziano a tirare fuori gli artigli. Anzi quello che adoro degli autori è che no sono caduti nel tranello di dare ragione all’una o all’altra ma di spandere un grigiore totale. la vita è così. Il lavoro peggio. E quando si tratta di soldi e di ottenere ciò che si vuole gli esseri umani sono molto più affilati.

    Rispondi

  51. Eleonora,
    il cognome da nubile di Alicia è
    Cavanaugh
    (cognome un po’ abusato ultimamente nei tf, ma tant’è…^^)
    :)
    Ciao a tutti

    Rispondi

  52. [...] recurring che ci piacciono un sacco: il Marlboro Man Kurt McVeigh/Gary Cole (ultimo avvistamento: Goves Come Off della terza stagione), quella strappona di Morena Baccarin (alias Isobel Swift — già vista [...]

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>