news

Per un attimo ci abbiamo pensato: ma nel 2012 i cavalli non li potevano far correre col computer? Poi, vabbé, ci siamo arresi all’evidenza: chiude Luck, e tocca farsene una ragione. E andare avanti, pure con le news. Leggersi, magari, il fumetto disegnato da un libro scritto in una serie (insomma sì: Castle), per divagare. O fare shopping, hai visto mai: un appartamentino a New York? Quello di Carrie, avete presente? E che vuoi che siano 9 milioni di dollari. Ah, quando vi sarete imbattuti nella puntata Glee-ricorda-Whitney ricordate che Serialmente vi aveva avvertiti. Poi non dite che non ve l’avevamo detto.
Ovviamente, in mezzo ad un bel po’ di altra robetta, mettiamo lì anche l’immancabile trailer di Game of Thrones, sperando che il primo aprile arrivi presto. E che non sia tutto un maledettissimo scherzo.

IL MACELLO DI LUCK – Tre cavalli morti in dieci episodi, ed è successo – passateci la battuta – un macello. La HBO chiude Luck, quel gran pezzo di serie di David Milch che tanto piaceva a tutti. Cioè alla critica, pressoché all’unanimità, e a 5 milioni di spettatori americani. Solo che tra proteste degli animalisti (che negli Stati Uniti qualche peso ce l’hanno), conseguente “buzz” negativo e costi non proprio spartani, ai piani alti hanno deciso che era il caso di fermare la corsa. Sospensione immediata della produzione: nessuna seconda stagione. Non ci avrebbe scommesso nessuno, davvero. Disclaimer: per rispettare il vostro lutto vi abbiamo evitato la battuta della sfortuna di Luck, ok?

THE GOOD WIFE – Come ci auguravamo, The Good Wife ha ricevuto il miracoloso rinnovo da parte di una CBS che, se da una parte si prepara a devastare il personaggio di Sherlock Holmes, dall’altra è affamata di critica positiva. Ricapitolando, per i distratti: avremo una quarta stagione! Evviva!

UN CASTLE DI CARTA– Facciamo un po’ di ordine. Allora: Richard Castle è lo scrittore-detective, e scrive pseudobiblium che sono pseudo perché li scrive uno che è un personaggio di una serie (Castle, appunto). Però, poi, i romanzi, quei gran volpini della ABC, li hanno pubblicati davvero: insomma ora sono proprio biblium. E poi non si sono fermati: hanno infilato Derrick Storm, il protagonista degli pseudo-non-più-pseudo, in una graphic novel (in accordo con la Marvel) che si chiama Castle: Richard Castle’s Storm Season. Uff… faticaccia, ecco la notizia: ora stanno realizzando una seconda graphic novel, che sarà un seguito diretto della prima e vedrà l’eroe – Derrick Storm – spiare un capo di Stato africano. Sarà composta da 112 pagine e sarà in vendita negli USA dal 17 ottobre. In vere librerie, intendiamoci.

IL BULLO E LA PUPA – Oh, sveglia! A voi narcolettici adoratori di Boardwalk Empire regaliamo due nuove facce da terza stagione: trattasi di Arron Shiver e Meg Steedle. Il primo sarà Dean O’Banion, un “vero” gangster nemico di Al Capone. La seconda invece sarà l’attrice di Broadway Billy Kent. Ok, sogni d’oro, vi svegliamo noi in autunno.

SEX AND THE APARTAMENT – Visto che il mattone non va mai in crisi, potete prendere quei 9 milioni e spiccioli di dollari che nascondete sotto il materasso e comprare l’appartamento di Carrie Bradshaw in Sex And The City. Centrale, luminoso, ben collegato. Mappatelo su Google se volete: si trova al 64 di Perry Street, a New York. Ecco, per l’esattezza costa 9.650,000 dollari. Però è incluso nel prezzo il posto scoperto per la Vespa e il pellegrinaggio molesto di fan della serie.

MA ANCHE BASTA – Che già con Mercedes che cantava I Will Always Love You, avevamo dato per chiusa la questione Glee che vuole rendere omaggio a Whitney Houston. Macché, non gli è bastato mica. E allora ecco che i produttori confermano: una delle prossime puntate sarà interamente dedicata alla cantante morta. Ai cultori diciamo che l’episodio conterrà ben 8 cover. E poi basta veramente però, eh.

LOST AND FOUND – Ecco dov’era finita. Sun l’avevamo data ancora sull’isola, sballottolata qua e là tra le pieghe spazio-temporali di Lost. E invece. Sun, cioè Yunjin Kim, la rivedremo nel cast di Mistresses. Cosa è Mistresses? Dai, il nuovo drama ABC che punta tutto sulla “scandalosa” e “provocatoria” vita sessuale si quattro femmine. Non fosse che tutta questa scandolosa provocazione dovrebbe uscire dalla penna di KJ Steinberg. Sì, Gossip Girl, esatto. Come se il plot “donne fanno sesso” non vi avesse già fatti entrare in coma istantaneo dalla noia.

AUBREY PLAZA, la meravigliosa April di Parks & Recreation, ha deciso di darsi alla scrittura: è infatti in lavorazione il suo primo romanzo, rivolto a un pubblico young adult, basato sulle sue esperienze al liceo. Vista la personcina favolosa che è diventata, noi qualche curiosità ce l’abbiamo.

HBO CI VUOLE MALE – Sì, il nuovo trailer di Game of Thrones, immancabile. Che però, ormai, a conti fatti da vedere c’è rimasto ben poco: avanti così ed HBO il primo aprile dovrà mandare in onda direttamente la terza stagione. Comunque, eccovelo. E c’è anche il nuovo poster. Poi, dopo questo, resta solo la comunità di recupero.

GIRLS - Questa nuova serie HBO, che parte il 15 aprile, non ha ricevuto l’attenzione che potrebbe meritare: scritta da Lena Dunham, che interpreta la protagonista, e prodotta da Judd Apatow, che in passato ha realizzato due serie come Freaks and Geeks e Undeclared,, parla di un gruppo di ragazze ventenni che cercano di sopravvivere a New York. Se siete della squadra che ha odiato l’assoluta non credibilità di Sex And The City, se conoscete le pretese quotidiane che una grande città può esercitare su una ragazza (ma anche sui ragazzi), la commedia non si presenta affatto male.

La pagina Facebook di How I Met Your Mother ha superato i 20 milioni di fan e come ringraziamento è stato pubblicato un video in cui il cast risponde finalmente alla domanda che tutti noi spettatori ci siamo posti sin dall’inizio della serie.

LE ALTRE

  • Prendete il calendario e appuntate: Dexter (con la settima stagione) e Homeland (con la seconda) tornano il 30 settembre.
  • La fine di Mad Men è già scritta, Matthew Weiner per ora conferma l’intenzione di chiudere con la settima stagione: “Mi sembra una buona durata. Non vorrei stancare il pubblico, ed è difficile”.
  • La NBC ha annunciato il rinnovo di Grimm. Lo show sovrannaturale ha mantenuto un buon rating medio per tutta la prima stagione, noi l’abbiamo ignorato perché il pilot faceva schifo.
  • Per chi volesse aggiornare l’agenda, sono state divulgate le date dei finali di stagione delle serie ABC.
  • Il ritorno di Community ha fatto un botto di ascolti! Evviva!


Mario Piccirillo

Mi ammalo 12 volte l'anno solo per recuperare serie arretrate. Perso in Lost, ritrovato nel quarto universo parallelo di Fringe. Una volta, dopo una maratona di Battlestar Galactica ho valutato l'idea che mio fratello fosse un cylon. Nel tempo libero sono una persona seria. Ma ho pochissimo tempo libero.

More Posts - Website - Twitter

Commenti
25 commenti a “That’s New. The Good Wife rinnova, Luck chiude, Carrie Bradshaw vende, Community trionfa”
  1. Thiliol scrive:

    ormai passo la domenica nell’attesa del trailer di Game of Thrones… la HBO sarà la mia morte

  2. paulus scrive:

    Matthew Weiner ti rispetto ancora di più.
    Seriamente se non hai NCIS o Law&Order nel nome, è un filino esagerato arrivare a 10 stagioni! 6/7 mi sembrano perfette per Mad Men.

  3. Bella Donna scrive:

    Trovo che per Mad Men sarebbe perfetto chiudere con la fine degli anni ’60, magari proprio al capodanno del 1970. Se non sbaglio dovrebbero essere arrivati al 1966 nella quinta stagione, quindi potrebbero arrivare al 70 nella settima.

  4. comunque su google maps il palazzo di carrie è oscurato :S

  5. Antonio scrive:

    Nessuno vi obbliga a vedere i trailer di GoT!

  6. nico88_bt scrive:

    -14 game of thrones… :Q______ godo…

  7. Abbiamo aggiunto il video di ringraziamento del cast di How I Met Your Mother per i 20 milioni di fan su Facebook!

  8. Roberta scrive:

    Luck se lo guardano 500 mila americani (anzi, la puntata di settimana scorsa ha fatto anche meno di mezzo milione), non 5 milioni… e credo che questo in fondo in fondo sia il vero motivo della cancellazione: è una serie che costa tanto e se la filano in pochissimi.

  9. @ Roberta:
    No, per i via cavo bisogna calcolare tutta la rotazione settimanale, visto l’alto numero di repliche previste da un premium cable network (che ha una natura incredibilmente diversa sia da un broadcast network che da un basic cable network). Però sì, la puntata “live” (e con questo intendo la prima trasmissione “nuova”) aveva di certo una visibilità limitata.

  10. Francesco Vitale scrive:

    @ Roberta:
    Falso.
    500.000 sono gli spettatori della trasmissione in diretta la domenica sera, ma, come ripetuto più volte:

    “If you combine the multiple same-week repeats of the show, DVR replays, and those folks who watch via video on demand or HBO GO, the network says Luck is pulling in around 5.5 million viewers every week.” [Fonte]

  11. tony clifton scrive:

    mad men dovrebbe arrivare ai giorni nostri, auspicava Weiner in una intervista,ecco perchè si parla di settima stagione.Nell’evoluzione della pubblicità quindi si arriverà al content marketing.
    per luck mi spiace, proprio ora che iniziavo a scommettere che ci avrei capito qualcosa.Mi sento un filo in colpa ad aver goduto di quelle corse così ben girate.
    Enlightened pure ha fatto bassi ascolti che mi devo aspettare?

  12. Roberta scrive:

    @ Giovanni Di Giamberardino: Ah ecco, buono a sapersi, non si finisce mai di imparare.

  13. @ tony clifton: Aridaje. Luck non è stato cancellato per gli ascolti bassi, visto che era già stato rinnovato dopo il secondo episodio trasmesso (tanto che erano già partite le riprese della seconda stagione). Per quanto riguarda Enlightened, la serie è già stata rinnovata prima di Natale, stai tranquillo!

  14. robba scrive:

    Peccato per Luck!

    Mistresses se non sbaglio è l’ennesimo remake americano di una serie BBC, Mistresses (appunto), del 2008, una specie di mix tra Sex and the city e Desperate Housewives, insomma una soap un po’ sopra le righe, senza particolari pregi ma neanche malvagia da guardare (ma avevo visto solo due o tre episodi) (poi ho cambiato casa e non avevo più la tele). Non so, verrà riscritta dall’inizio dalle (ehm) sapienti mani che hanno dato al mondo Gossip Girl o solo riadattata stile Shameless? oppure magari non c’entra proprio niente con la serie inglese e ha solo lo stesso titolo?

  15. Dailana scrive:

    GOT *___* can’t wait.

  16. fuckthemummies scrive:

    @ tony clifton: parlava solo di un’eventuale ultima scena ambientata nel presente, ma non lo chiamerei “arrivare ai giorni nostri”.

  17. Laris scrive:

    io passo il mio tempo libero guardando i trailer HBO di GoT e leggendo la saga (ma ho appena iniziato, devo ancora finire l’equivalente della prima stagione). Cerco di stare il più possibile lontano dagli spoiler, ma certi commenti -inevitabili da leggere quando l’occhio ci casca- nelle pagine facebook o sotto i video di youtube mi hanno già spoilerato una grossa morte (della serie: “che bello vedere Tizio con ancora la testa attaccata”, e il tizio in questione non è Ned)… volevo picchiare il pc quando l’ho letto e gettarmi dalla cella di Nido dell’Aquila.
    Anyway, era da mooolto tempo che non desideravo attraversare lo schermo del pc per prendere a calci e sberle un personaggio di un telefilm. Joffrey Baratheon, sto parlando a te.

  18. giannetto scrive:

    ma jason segel che s’è magnato prima di girare il video di ringraziamento, avrà 5/6 chili in più rispetto al solito…

  19. tonyclifton scrive:

    @giovanni diG.
    malignavo, come insinua anche nella recensione, che la protesta legittima sia stata “cavalcata” per chiudere un investimento costoso e dagli ascolti bassi. Da qui il riferimento alla serie di White e Dern.
    @fucktedummies
    il mio riferimento è a questa dichiarazione:Weiner confirmed that he knows “exactly how everything’s going to end.” He didn’t elaborate but had been quoted previously saying that he wants to wrap the series in present day with Don Draper as an old man.
    “It doesn’t mean Don’s gonna die. What I’m looking for, and how I hope to end the show, is like … It’s 2011. Don Draper would be 84 right now,” Weiner said. “I want to leave the show in a place where you have an idea of what it meant and how it’s related to you.”
    Non è chiaro se si riferisca a una sola puntata come pensi o se invece dalla fine degli anni 60 proceda gradualmente negli anni sino ai giorni nostri, magari optando per qualche brusco salto in avanti.
    Tu hai pensato a un flashforward finale un ritorno alla realtà dopo un lungo viaggio nei ricordi degli anni 60/70?

  20. tonyclifton scrive:

    @fuckthemummies
    scusa il refuso nel digitare il tuo nick.

  21. Chiara Lino scrive:

    tony clifton ha scritto:

    mad men dovrebbe arrivare ai giorni nostri, auspicava Weiner in una intervista,ecco perchè si parla di settima stagione.Nell’evoluzione della pubblicità quindi si arriverà al content marketing.

    ma ci arriverà tramite un flashforward conclusivo, come già prospettato da weiner, non sarà la storia a svilupparsi fino al 2010 :)

  22. tonyclifton scrive:

    proiettandoci nella mente di Weiner:
    nella 5^ si sviscererà la fine degli anni 60
    nella 6^ metà degli anni 70
    nella 7^ fine 70 e inizio 80 e un brusco flash forward al 2011?

  23. Bella Donna scrive:

    @ tonyclifton:
    Oddio, spero proprio di no! Spero sia:
    5- 1965/66
    6- 1967/68
    7- 1969/70 con un flashforward finale breve (massimo un intero episodio) ai giorni nostri, in cui Peggy va a trovare Don in una casa di riposo! :D

  24. tony clifton scrive:

    Peggy è la trasposizione”libera” della carriera della vera moglie di Daniel Draper,Myra Janco, quindi credo che all’età di 80 anni sarà lei ad accudirlo nel flashforward di Weiner.E’ l’unica certezza che ho dall’inizio della serie.

  25. anna76 scrive:

    Non insultatemi ma dopo la seconda puntata di Luck ho mollato causa noia mortale; impeccabile, per carità, sotto molti punti di vista.Ma non posso credere che Milch sia il medesimo uomo che ha sfornato quel capolavoro di Deadwood, una delle cose più belle mai viste…

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.