Skins – 6×02 – Rich

Skins - Screencap

 ”Don’t grow up, Gracey…”

Una delle caratteristiche a mio avviso più belle e interessanti di Skins è il soggettivismo che ne permea la narrazione. Un filtro che distorce spesso la “realtà” degli eventi narrati, deformandola e facendola passare attraverso gli occhi e le pelli dei ragazzi protagonisti. Un modo brillante per aiutare lo spettatore a capire appieno la loro visione delle cose, e per esprimere le essenze dei ragazzi, la loro realtà, i loro problemi, piccoli o grandi che siano, il loro vissuto interiore.

Questo episodio è costituito in buona parte da un’allucinazione di Rich, che vede, parla e fa l’amore con Grace, in realtà in coma e prossima alla morte. Una regressione all’infanzia, potremmo quasi definirla, o quantomeno all’innocenza, attuata inconsapevolmente per proteggersi da una realtà troppo dura e improvvisa da accettare. Non è per nulla casuale la scena dove Rich si precipita a casa di Grace usando una bicicletta per bambini, e soprattutto quelle dove guarda, tramite un proiettore, dei filmati di Grace da bambina, commuovendosi e suggerendole di non crescere.

Una delle migliori “licenze poetiche” di Skins, purtroppo non priva di difetti. Ad esempio, non è “spiegabile” la scena in cui Rich, dopo essersi intrufolato nella stanza dell’ospedale, prova – sotto espressa richiesta di Grace – a fare sesso con lei, e – dopo essere stato sorpdeso dal professor Blood – viene sbattuto fuori in boxer. Cosa è realmente successo? Grazie a questo espediente, ma anche ad altri totalmente accettabili (stralci di conversazioni telefoniche, visioni “solitarie”), lo spettatore è portato a credere, come Rich, che Grace sia ancora viva. Ma rimane una scena decisamente “incollocabile” a una seconda visione, qui gli autori hanno esagerato e si son fatti prendere la mano.

L’episodio è strutturato quasi totalmente attorno a Rich, ma concede molto spazio anche al personaggio di Alo, che continua la sua – sempre più piatta e banale – storia di sesso con Mini, approfittando della casa vuota del professor Blood per darci dentro. Fortunatamente il personaggio di Alo funziona ancora; fa ridere con i suoi vestiti improbabili, con quell’aria devastata e mezza sonnolenta (simile a quella di Chris e Sid), con le sue battute. L’amicizia con Rich – non priva di tensioni legate alla loro crescita – è ancora geniuna e credibile. Lo riscopriamo un simpaticissimo chitarrista e cantante, in una band messa su con Rich e una batterista che sembra Kim Pine dal film Scott Pilgrim vs. the World.

Sebbene non manchino gli ingredienti per un ottimo episodio di Skins (scene surreali, humor alternato a drama, decise incursioni nell’animo dei protagonisti) la sceneggiatura non è particolarmente ricca di eventi o trovate, e palesa – come d’altronde anche la premiere – certi vuoti narrativi (evidenti soprattutto nella parte centrale della puntata), sopperiti solo parzialmente dalla bellezza delle immagini e dalla potenza dei sentimenti. Fortunatamente, alcuni momenti davvero riusciti – come il concerto a casa del professor Blood, e la confessione di quest’ultimo a fine episodio (totalmente incurante della distruzione della sua casa) – risollevano le sorti dell’episodio. Permangono sensazioni negative sulla reintroduzione dei personaggi di Mini e Franky, soprattutto la prima, ormai alla completa deriva. Dovremmo aspettare i loro episodi per capire cosa hanno in mente gli autori, ma, nell’attesa, pollice verso. Per il resto, Nick e Matty non pervenuti, Liv teoricamente apprezzabile – ma sempre poco carismatica e vagamente odiosa – e Grace (quella “immaginaria” e quella bambina) adorabile.

La sensazione generale – confermata dal trailer in chiusura di episodio – è che con la morte di Grace si sia definitivamente chiuso un ciclo, e che la stagione voglia puntare in una direzione totalmente nuova, riaprendo e rimescolando le dinamiche di gruppo, ormai stantie e poco interessanti. Vedremo, nel frattempo l’episodio è promosso.

++

Danilo Conti

Alias Dextha. Nato a Palermo, vive a Roma, perennemente distratto e con la testa tra le nuvole. Gli piace leggere e scrivere, ascoltare musica e vedere dozzine di film e serie tv. Odia profondamente la televisione italiana (con qualche rarissima eccezione), motivo per cui è costantemente "sintonizzato" oltreoceano. Ha scritto un romanzo di fantascienza, dal titolo Dio 2.0.

More Posts - Website - Twitter - Facebook - LinkedIn - YouTube

Commenti
11 commenti a “Skins – 6×02 – Rich”
  1. pemf.bolloso scrive:

    Io avrei dato 4 stelle tranquillamente. Vero è che la puntata ha i suoi difetti, soprattutto legati a improvvisi cali di ritmo (in particolare nella parte centrale della puntata, come tu ben dici) e alla banalità dell’espediente dell’allucinazione, ma è anche vero che la parte tecnica è, come al solito, perfetta, anni luce avanti rispetto a ogni teen drama mai stato realizzato. Poi ci sono alcune piccole trovate geniali, come le “opzioni” che Rich ha scritto e poi cancellato sul muro della stanza di Grace, o il vestito di Alo al concerto, per non parlare dell’incredibile alchimia tra lui e Rich. Inoltre Alex Arnold è davvero un ottimo attore, indubbiamente il migliore di questa nuova generazione (forse se la batte con Dakota Richards) nonchè uno degli innumerevoli talenti che vengono fuori da Skins e il suo personaggio è forse il migliore (dopo Chris) di tutta la serie.
    Non condivido le critiche sul rapporto tra Alo e Mini: mi sembra chiara la direzione che gli autori vogliono prendere. Mini è profondamente insicura sulla propria sessualità e infatti oscilla dall’amore/ossessione per Franky al sesso sfrenato e insignificante con l’unico membro del gruppo abbastanza superficiale e “sempliciotto” da accettare questa situazione senza far storie. Ora si vedrà se vorranno far felice Alo e far evolvere il loro rapporto in quello di una vera coppia o se Mini si renderà conto della propria omosessualità repressa. Personalmente mi starebbero bene entrambe le soluzioni, purchè rese con una certa coerenza.
    Ah, poi non capisco quest’odio che tutti provano nei confronti di Liv.

  2. Biggh ele scrive:

    Personalmente, quattro stelline gliele avrei date, perché l’ho trovato un episodio contenutisticamente unico, non paragonabile a nessun altra puntata delle stagioni passate. Per la prima volta, il protagonista è solo, completamente lasciato a se stesso e ha quaranta minuti per tirare fuori le sue emozioni, paure e…speranze, tramutate in sogni. L’amore di Rich per Grace è surreale, fiabesco. Lei ha scavato a fondo e fatto emergere la parte più empatica e dolce di lui, ma Rich ha dato vita al loro amore, si è letteralmente messo in discussione ad ogni passo della loro storia, reinventandosi e cercando di renderla felice. Purtroppo, non ho ben gradito l’atteggiamento che lei ha nell’immaginazione del nostro ex metallaro, poco da Gracey; per questo ho subito dubitato della veridicità di quei momenti, anche se non avrei mai pensato ad una conclusione talmente radicale e drammatica. Sono una fan sfegatata delle morti in ambito cinematografico e televisivo, perché, se ben costruite e ad effetto, rendono “l’opera” estremamente coinvolgente. Perciò ero ben lieta di avere la certezza che Skins avrebbe ripetuto il solito rito, ma stavolta l’ho trovato affrettato, immediato, senza neanche lasciare tempo allo spettatore di conoscere Grace, perché il vero problema è che la serie è stata privata di un personaggio, invece di organizzarne la morte verso la fine della stagione…
    Credo che la mancanza che sentirò non sarà tanto riferita a Gracey come carattere singolo, ma a lei e Rich, perché mentre considero lui un personaggio perfettamente riuscito sia individualmente che contestualizzato nella sua relazione, potrei definire Grace come incompleta senza di lui, poco rilevante.
    Riposa in pace, Gracey <3
    Sono curiosissima di vedere la prossima puntata che, dal promo, sembra essere particolarmente strana xD
    Stendiamo un velo pietoso sulla patetica e disgustosa "relazione" Alo/Mini, perché è uno dei motivi che mi ha portata a quasi sotterrare una generazione che mi stava piacendo tantissimo; senza contare che ho AMATO Mini alla follia, mentre adesso mi sono ricreduta e spero di cambiare ulteriormente idea in positivo nel suo episodio.

  3. Biggh ele scrive:

    @ pemf.bolloso:
    Condivido pienamente la tua idea riguardo l’omosessualità repressa di Mini e, anche se dubito che sarà la soluzione finale, io la troverei maggiormente coerente con il percorso che hanno fatto fare al personaggio durante la scorsa stagione, perché la sua STRAcotta per Franky non può essersi dissolta nel nulla.
    In caso contrario, non approverei minimamente una sua storia con Alo: scontata, idiota e basata sul NULLA più assoluto. Detto questo, confido nell’inventiva che i writers di Skins hanno sempre dimostrato di avere.
    Liv è stata usata come capro espiatorio per l’intera scorsa stagione, ci hanno portato ad odiarla assieme a Matty (la cui scomparsa mi rende talmente triste..ueeeeeeeeeeeee…..ahahahahahhhahahah!!!! :D ); però, nella scorsa puntata, ha assunto un nuovo atteggiamento, positivo e credo che sarà quella che cercherà di tenere unito il gruppo.
    vedremo :)

  4. Lucan scrive:

    Sono l’unico che pensa che Skins stia diventando troppo pornografia del dolore?

  5. featherhead scrive:

    Vi dirò, non è che mi sia piaciuta tantissimo, anche perchè, come fa notare la recensione, l’illusione non “funziona” perfettamente ed era piuttosto prevedibile capire cosa ci aspettava… Tra l’altro mi chiedo quali saranno le conseguenze della perdita di Grace sul personaggio di Rich… diciamo che tutte le allusioni a Romeo e Giulietta fatte la scorsa stagione mi danno da pensare…

    Anche io mi chiedo che abbia fatto Liv per suscitare tanto astio, perfino in questo episodio in cui è l’unica a sembrare vagamente triste che la sua amica sia in coma…

    Mini e Alo in altre circostanze sarebbero due macchiette squallide, ma tentendo conto che due dei loro migliori amici sono rispettivamente tra la vita e la morte e a un passo da uscire pazzo li trovo anche odiosi e insopportabili… e no, farmboy, non mene può fregare di meno che fai la faccina triste perchè l’eterosessualissima Mini va anche con Rider!

    Ma la bambina (stupenda!) nel video era sempre Jessica Sula, vero? Altrimenti la somiglianza è incredibile!

  6. ilDiavoloInCorpo scrive:

    @pemf.bolloso
    per quanto riguarda la relazione tra Alo e Mini penso proprio che sarà la seconda direzione che gli autori seguiranno… almeno a giudicare dai titoli dei prossimi episodi:
    http://www.imdb.com/title/tt0840196/episodes?season=6

  7. Lucan scrive:

    Tra l’altro chi cavolo è Alex?

  8. MrDreamy scrive:

    Mi trovo d’accordo con gran parte della recensione, ma io 4 stelline e forse anche un + gliel’avrei dato, perchè la puntata secondo me merita e molto. Non è stata perfetta è vero ma è stata di una bellezza particolare.

    Detto questo quoto sulla parte di Franky e Mini. Mini (insieme a Nick, Rich e Franky) era il mio personaggio preferito in assoluto di questa generazione a fine stagione, ma adesso non la riconosco più. Franky ha subito un cambiamento radicale è vero, ma gli atteggiamenti di Mini, alcuni non tutti per fortuna, non si spiegano.
    Spero e confido come Dextha nei loro episodi. Soprattutto quello di Mini.

    Riguardo la morte di Grace ne ho sentite di tutti i colori. C’è chi teorizza addirittura che Blood menta. Io non mi esprimo. Mi piace pensare che sia morta davvero. Come dovrebbe effettivamente essere.
    Si apre un nuovo capitolo. Decisamente. Quello che porterà alla conclusione delle storie di questa generazione (e forse di tutto Skins).
    E non vedo l’ora di vedere che cavolo succederà da adesso in poi.

    @Lucan Alex è un nuovo personaggio principale di questa generazione. Un po’ come lo fu Sketch nella seconda stagione. ;) E il prossimo episodio è il suo.

  9. Dextha scrive:

    MrDreamy ha scritto:

    Mi piace pensare che sia morta davvero.

    Che pensiero carino! XD

  10. MrDreamy scrive:

    Dextha ha scritto:

    MrDreamy ha scritto:
    Mi piace pensare che sia morta davvero.
    Che pensiero carino! XD

    Ahahahahah in effetti. XD No intendevo, se la devono “resuscitare” con spiegazioni assurde e rovinare questa storyline è meglio così che sia morta… Anche se è tristissimo. :(

  11. Dextha scrive:

    MrDreamy ha scritto:

    Ahahahahah in effetti. XD No intendevo, se la devono “resuscitare” con spiegazioni assurde e rovinare questa storyline è meglio così che sia morta… Anche se è tristissimo.

    Si si, avevo capito XD Sono d’accordissimo, niente piani diabolici del professor Blood, per carità, anche perché in chiusura di episodio ha guadagnato un botto di punti come personaggio.

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.