TGW_3x12_screencap

The Good Wife – 3×12 – Alienation Of Affection

…e quando passa l’epifania e tutte le feste si porta via, lasciandoti lì -ancora provata dal trauma delle palline dell’albero che non entrano più nella scatola da cui un mese prima le hai tolte- a pensare eccheccavolo è finita la stagione dei regali, ecco che ricomincia The Good Wife e ti viene recapitato un altro bel gioiellino. E per quaranta minuti è ancora Natale!

That’s a made-up accent, isn’t it?
[No, Diane, non lo è.]
L’episodio inizia con un tripudio di you’ve been served e di flirting, fatti entrambi con tanta classe e leggerezza da essere quasi l’uno il prosieguo dell’altro e da far immediatamente capire che la citazione non ha nulla a che fare con Wendy Scott-Carr. Chi altro si permette di infastidire i nostri adorabili beniamini, la cui vita sociale brilla di luce propria? Si tratta di Burl Preston (un F. Murray Abraham a cui non piace l’avvicendarsi delle stagioni), avvocato di una coppia il cui divorzio era stato seguito tre anni prima dall’allora novellina Alicia e da David Lee, che ora vuole far causa alla Lockhart/Gardner, inizialmente per l’alienation of affection del titolo e in seguito per conflitto di interessi. Insomma, prima per un motivo poi per un altro, questi vogliono 44 milioni di dollari, che in caso di vittoria del signor Preston dovranno essere scuciti personalmente dai soci, che non ne sono felici. Il caso è quasi tutto giocato su documenti e cavilli, sul filo della memoria delle persone coinvolte e sul filo su cui viaggiano i dati archiviati da Alicia, scomparsi o per lo meno introvabili (ma ‘sti problemi alla rete li vogliamo risolvere, una buona volta?). E mentre Alicia passa dallo struggersi per via di un suo possibile errore a quello per un probabile imbroglietto di David Lee, Kalinda torna -con mia grande delizia- a guardarle le spalle. Tutto è bene quel che finisce -anche se in modo poco onesto- bene e anche questa minaccia è stata sventata… ma una vicenda del genere che cosa ci dice dello studio? La lealtà è una buona cosa, ma fin dove ci si può spingere senza cadere nello stesso torto delle persone a cui si è leali? E soprattutto cosa la distingue dalle semplici “fette di salame sugli occhi” o dalla sindrome delle tre scimmiette? Io adoro David Lee, e sia chiaro che con questo intendo anche i suoi metodi, che però se fossi una sua collega mi farebbero una paura fottuta

We’re in this together.
E alla voce lealtà troviamo Diane. Confesso che mi chiedevo quanto Diane avrebbe continuato a tenersi stretto Will una volta chiarito che le intenzioni di Peter erano passare con uno schiacciasassi sopra il “fidanzato” della (buona) “moglie”, ma per ora la meravigliosa signora Lockhart non mostra segni di voler tornare sui suoi passi. Nè mostra segni di cedimento quando è il momento di prendere per le orecchie David Lee e Eli Gold (impagabile la sua presa di coscienza I just signed the equity partner agreement last week, and you’re telling me I owe you $1.2 million?) e far loro una bella ramanzina tipo smettetela di prendervi per i capelli perchè un altro giocattolo non ve lo compro, giocate tutti e due con questo.

Fantasia, someone’s calling! Fantasia!
Mentre la L&G affronta le conseguenze degli altrui divorzi, Will cerca di premunirsi in attesa che quelle della separazione di Alicia da Peter lo colpiscano. E il primo passo in quella direzione è cercarsi un avvocato. Fortunatamente per noi -dopo un paio di tristissimi colloqui- Will decide di seguire il consiglio di Alicia e si affida ad Elsbeth Tascioni (ce la faranno mai vedere in tribunale opposta a Nancy Crozier o a Patti Nyholm? Incrociamo le dita!), che tra un calcio al telefono e l’altro trova il modo di costringere -a colpi di sorrisetti tremendamente credibili, che tesoro di donna!- Wendy Scott-Carr a ballare al suo ritmo. Ed io inizio a sentirmi leggerissimamente più rilassata in merito alla sorte di non vorrei preoccuparmi però forse mi serve un aiutino Will.
E visto che siamo in tema…

You are the definition of “off and on” Will.
…povero Will, con le sue pene d’amore segrete! E quanto sono contenta di definirle segrete! Senza esagerare, hanno comunque trovato un modo divertente di dare una spolveratina di rosa -che, sia chiaro, io gradisco- al tutto con il flirting di Diane, ma ho apprezzato aver chiuso in una bolla a tenuta -per ora e apparentemente- stagna la storia di Will e Alicia e di non aver tirato per niente in ballo l’insopportabile pseudo triangolo formato da Kalinda, Cary e Dana. Non c’è bisogno di sprecare minutaggio a girare attorno a queste cose, è meglio che ci indichino la direzione in cui guardare e ci lascino solo dare un’occhiata per capire come stanno le cose, non serve altro… è bello quando uno show di così alto livello dà il beneficio del dubbio alla nostra intelligenza a discapito delle trame gossipare. Grazie!

And just so you know, contrite is not this.
Ancora qualche riga su Eli Gold e David Lee: assieme sono meravigliosi e per un attimo mi è parso di vedere, sotto lo strato di polvere che sta iniziando a ricoprirlo, l’antico splendore di mister Gold. Spero che li facciano interagire di più, anche se questo dovesse voler dire farli litigare o chiudere più spesso tutti i soci ad urlare in una stanza, perchè -al di là di questo tentativo di colpo di stato dai risvolti esilaranti- credo che con la storyline giusta Eli ci possa riservare ancora tante sorprese. E io adoro le sorprese.

We need to win.
E -ancora una volta- lo fate, Diane, lo fate. Apparentemente senza fatica, con semplicità, mostrando il lato umanissimo di tutti (Alicia ha ancora in campo lavorativo delle insicurezza grandi come l’iceberg contro cui è andato a sbattere il Titanic, Eli è molto affezionato ai suoi soldi, Diane ha una mira eccellente per l’uomo apparentemente meno adatto a lei, Will si spaventa solo e soltanto quando teme di dover rinunciare a fare l’avvocato), facendoci sorridere e ridere, permettendosi quella che sembra essere un’ulteriore pausa nello scorrere degli eventi e che invece si rivela un enorme passo avanti, fatto però con tanta grazia da risultare quasi impercettibile. Tutto si è mosso, tutto è cambiato, tutti hanno preso posizione o hanno dichiarato quali sono le loro intenzioni. E le cinque stelle sono -ancora una volta- meritatissime.

5 stelline

Note:

  • Fan(g)tasia!
    è un richiamino velato a True Blood? O è solo un nome comune?
  • 3×12.
    cercando in rete il nome dell’attore Bryan Brown (nel suo curriculum troviamo Uccelli di rovo, mamma mia!), ho trovato questa informazione 312 is also the area code for downtown Chicago, IL, casomai a qualcuno interessasse.
  • Tas-i-oni.
    ma quanto è buffa la sc pronunciata (o meglio non pronunciata) dagli americani?
  • Things change.
    figuratevi che prima di capire il “giochino” di David Lee, avevo pensato ad una manomissione dei documenti fatta da Cary ai danni di Alicia, all’inizio del loro lavoro presso la L&G… mi sento un po’ paranoica!
  • Things change.
    sì, è la stessa frase di qualche riga sopra… mi è piaciuta perchè (pur non essendo i cambiamenti una tematica di rilievo dell’episodio) nel microdialogo con Cary, Alicia ha chiuso il cerchio iniziato con la considerazione fatta sulle stagioni da Preston e io adoro queste piccole cose, che pur essendo fini a se stesse spesso dicono davvero molto.

Jenny Cazzamali

lodigiana, ventiduenne da un numero imprecisato di anni, facile preda di inappropriati entusiasmi e caratterizzata da un soft spot grande come l'australia per i pazzi, i grand gestures e le cause perse, ritiene che limitare l'uso delle maiuscole all'inizio delle frasi, delle parole e ai nomi propri sia una forma di razzismo e che l'uso corretto dei congiuntivi sia la cosa più sexy del mondo.

41 Comments

  1. Episodio stupendo come al solito, mi lascia perplesso solo la conclusione del caso settimanale: Quanto devi essere stupido per tradire la tua splendida moglie con la quale ti stai pure riconciliando nel bel mezzo di una causa da 44milioni di dollari?!?

    Rispondi

  2. Episodio più “comico” del solito, che mi è piaciuto molto per un semplicissimo ma importante motivo: mi ha divertita un sacco :)
    Anche la conclusione del caso, un più stupidina e “buttata lì”, in una puntata del genere secondo me non sta male.

    4,5/5

    Rispondi

  3. Ho amato come stimati, capaci, eleganti e freddi avvocati siano regrediti alla prima infanzia accapigliandosi ” sei stato tu! no tu! e invece tu! io con te non ci parlo più!!!” per una merendina di 44 milioni di dollari. E ho amato come Diane, di nuovo, sia il faro di questo studio. Ho amato Will così vulnerabile, ho amato Alicia così prostrata all’idea di aver nuociuto gravemente allo studio, ho amato Kalida sinceramente preoccuapata per la sorte di Alicia, così come ho amato David Lee e la sua rievocazione storica. Insomma, amo The Good Wife. Elsbeth, no. Non la amo. La venero.

    Rispondi

  4. Una delle migliori ore di televisione degli ultimi anni. Punto.

    Rispondi

  5. Beata giovinezza!!!
    per una vegliarda come me…all’accenno iniziale sull’accento ho capito subito che si trattava di “australia”… Bryan Brown lo ricordo prestantissimo in Uccelli di rovo sposato per fiction ma anche nella realtà alla bellissima Rachel Ward (ma dove è sparita?) e sapevo fosse australiano (l’Australia era anche la location di “Uccelli di Rovo”).
    Eravamo tutte innamorate di Richard Chamberlain prete turbato e conturbante quando ancora lo credevamo etero….da poco lo abbiamo rivisto in B&S in un ruolo più “calzante” sigh!
    Se non ricordo male Bryan Brown fu coprotagonista di Tom Cruise in Cocktail film dimenticabile ma a quei tempi, dopo Top Gun, ci vedevamo tutto purchè Cruise fosse presente.
    Ah certo TGW…beh 5 stelle senza dubbio!!!

    Rispondi

  6. La cosa che più amo di questa serie sono senza dubbio i personaggi. Tutti assolutamente meravigliosi, dalla protagonista fino all’ultima delle guest star, ogni singolo personaggio è memorabile e il cast è IMPRESSIONANTE.
    L’episodio è bellissimo, nient’altro da dire.

    Rispondi

  7. mombasaforever 13 gennaio 2012 at 19:44

    “Elsbeth Tascioni (ce la faranno mai vedere in tribunale opposta a Nancy Crozier o a Patti Nyholm? Incrociamo le dita!)”

    Mammagara!!!!!

    Daje, Elsbeth spaccaculi Tascioni, falla nera quella Wendy Scott fastidiosa Carr… (se più nera si può)

    Rispondi

  8. Ragazzi, mi sono riconciliata con The good wife. temevo un’involuzione glaciale, ricordate? Ed ora ritrovo grazia leggerezza sofisticatissima commedia goldoniana quasi. Mi riconcilio anche con Diane, che in questo caso si merita ilwomen’s power for ever. E brava Alicia che hai dato al tuo spero non ex amato Willino il nome dell’avvocato più geniale della piazza. Insopportabili le due bisbetiche David ed Eli, ed io credo Eli debba tornare ad occuparsi di politica, cosa che fa molto meglio. Ma esilaranti.
    E spero in un nuovo flirt per Diane, con il rude signore gentiluomo, come piacciono a lei. Ma come ho già scritto da un’altra parte, per arrivare così a 60 anni ( tanti ne ha l’attrice) ci metto la firma.Anche perchè così l’amore non finisce mai.
    Episodio di pausa, leggero ma intelligente e colto ( buona la nota sugli ideali demoratici abbandonati per cause di divorzio in stile pochade), dove si mostra la categoria degli avvocatoni alquanto delinquenziale, ma questa volta ci piace. Anche le firme false, e la povera Alice smemorata, che rischia di far perdere milioni di dollari! Allora non sei così portata per il Potere Alicia, e ti tocca di tornare ad essere un po’ più sexy e intrigante. meno rossetto e più eros per favore, se no noi willicie ci restiamo davvero male.
    E grande grandissima Tascioni..fai quello che devi con la donna più antipatica della serie, e pure Cary tornerà ad essere simpatico. Speriamo in bene

    Paola

    Rispondi

  9. crazy diamond 13 gennaio 2012 at 20:56

    Episodio davvero bello e che sprizza classe ed eleganza da tutti i pori. Leggero, frizzante e divertente, speravo non finisse mai.
    Concordo che i personaggi sono la vera forza di questa serie e sono costruiti benissimo. Cioè, andiamo, l’avvocato Tascioni è solo una guest star, un personaggio secondario, ma quanti non vorrebbero vedere uno spin off su di lei? io subitissimo!
    5 stelle anche per me.

    Rispondi

  10. Concordo anch’io episodio bellissimo, esilarante, di vera grandissima classe.
    @Vale hai ragione chi non ha amato Padre Ralf de Briccasart? che poi, diciamoci la verità, Chamberlain non era nemmeno tanto bello e, completamente fisicamente diverso dal bellissimo, tormentato, prete protagonistadel libro Uccelli di rovo.
    Anch’io, come te ho odiato Bryan Brown (ma quanto mi piace ora, sarà l’età ahime? :( )
    Tascioni forever, amo tutti ma lei l’adoro anch’io :)
    Ciao a tutti
    @Paola non dirmi che tu non hai amato Uccelli di rovo!
    Kiss

    Rispondi

  11. No Raffaella francamente Uccelli di rovo l’ho rimosso. ma forse non aveva neanche un po’ di pretese intellettualoidi, o sbaglio? Perchè alla fine è in quello che casco sempre..spesso sono solo pretese, come nel caso di Lost. E Chamberlain è gay dichiaratamente, e quindi di fatto ora poco credibile nell’immaginario erotico femminile..l’ho trovato invece grande in Brothers and Sisters..ma come siamo arrivati a Uccelli di rovo? No dai, non paragonatemi Will e Alicia a quei due improbabili e bigotti! Abbastanza lontani anche dall’upper class di Chicago, direi. Good night
    Paola

    Rispondi

  12. You’ve been served :)

    E lo sono stati tutti, davvero. Comunque, a margine, tre per me i grandi momenti: Alicia smemorata (e secondo me in visibile riavvicinamento e riaffiatamento con Kalinda) Elisabeth Tascioni (un’arma letale cavoli… ho applaudito quando l’ho vista, la dovrebbero assumere alla L&G!) Alicia/Cary (parlano davvero poco questi due, ma caricano di significato ogni non detto, ogni parola lasciata apparentemente cadere lì)
    Forse il meglio episodio di questa stagione finora?

    Rispondi

  13. Bello bello bello.
    Hai detto bene Jenny, questa serie riesce a mostrare molta grazia nel portare avanti le sue storie, e sono contenta di vedere che puntata dopo puntata è un piacere da guardare.
    Sono contentissima del ritorno dell’avvocato Tascioni, è buffissima e decisamente in gamba.
    Mi piace anche il fatto che tra Alicia e Cary si stiano smussando gli spigoli, era ora, spero solo che da parte di Cary ci sia la stessa sincerità…
    Diane grandiosa come al solito e non vedo l’ora di ritrovare Eli Gold e Lee uno a fianco dell’altro (in guerra o in pace, sono un’accoppiata perfetta)

    Rispondi

  14. Tra l’altro Bryan Brown ha pure interpretato un film intitolato per l’appunto The Good Wife.
    Bella recensione, ed episodio perfetto.

    Rispondi

  15. Luca ha scritto:

    Forse il meglio episodio di questa stagione finora?

    forse sì… non mi sono sbilanciata del tutto in questa direzione nella recensione perchè temevo di essere influenzata dal fatto di vedere il primo episodio dopo una lunga pausa e di avere ancora dei postumi da nostalgia, ma… forse sì… ;)

    Rispondi

  16. bella recensione.
    garbata, giocosa e frizzante come l’episodio

    Rispondi

  17. @ fabio
    grazie mille *-*

    Rispondi

  18. Da un paio di puntate a questa parte è tornato al meglio, li perdono per qualche episodio sottotono all’inizio della stagione.
    Felicissima per l’inizio del disgelo tra Alicia e Kalinda, e c’è bisogno comunque che Kalinda la usino molto di più, si vede troppo poco quest’anno.
    La cosa migliore: le varie reazione a David Lee in costume.
    Diane è magnifica, come sempre.
    Bravo Cary, quest’anno lo stavo di nuovo trovando antipatico (come all’inizio dell’anno scorso), invece riguadagna punti. Ora, se si levasse di torno Dana, lo amerei di nuovo al cento per cento.

    Rispondi

  19. ManuSupertramp 16 gennaio 2012 at 22:55

    Spettacolo questa puntata! Spettacolo puro!
    una puntata davvero splendida, con Diane assoluta mattatrice e unico vero punto saldo dello studio, impagabile quando rimette in riga David Lee e Eli.
    E a proposito di David Lee in divisa: la carrellata di facce-che-trattengono-a-stento-le-risate di Diane, Alicia e Will sono da antologia. E non parliamo della Tascioni, ormai mito assoluto di questa terza stagione.
    Su Cary non mi pronuncio, diciamo che il suo comportamento da bravo ex dipendente mi ha insospettito… I don’t believe you my dear.
    Menzione d’onore per l’ “hi” del nostro Will sulla porta dell’ufficio di Alicia…. sigh sob sigh sob…. (Alicia sveglia!!!! saltalgli al collo ti prego!)
    Detto ciò, vado a vedermi l’episodio 13!

    Rispondi

  20. Eh eh ..Alicia saltagli al collo, troppo bello. Non si possono fare spoilers se no mi cazziate, guardatevi 3×13, ma soprattutto il preview su ypu tube del 3×14! Bye

    Paola

    Rispondi

  21. La Tascioni è un mitoooooooooo…..
    David Lee , non mi è mai piaciuto e infatti…. veramente scorretto. Diane forse si pentirà di non averlo “fatto fuori”,

    Alicia doveva interessarsi di più alla evidente preoccupazione che si legge sul volto di Will, ma era preoccupata di aver commesso un errore , quindi la perdono .. insomma mica tanto

    Rispondi

  22. Paola ha scritto:

    Eh eh ..Alicia saltagli al collo, troppo bello. Non si possono fare spoilers se no mi cazziate, guardatevi 3×13, ma soprattutto il preview su ypu tube del 3×14! Bye

    Paola

    si, si .. saltagli al collo !!! Non ho avuto l’impressione che abbia questa intenzione. Ora è tutta ufficio e mamma !!! Blea :(

    Rispondi

  23. Episodio STREPITOSO. La scena iniziale è fantastica, sono rimasta piacevolmente sorpresa di trovare Diane in un museo di arte moderna!
    Cary si è mostrato più simpatico, ma non mi fido ancora di lui. Secondo me gli conviene non aver problemi con Alicia che è ancora moglie del suo capo Procuratore. Ancora una volta ha pensato ai propri interessi.
    Non vedo l’ora di guardare la prossima puntata! ;)

    Rispondi

  24. ma in realtà secondo me Alicia teme quello che in realtà desidera…è la classica posizione di stand by che spesso si assume nella vita quando si ha paura, nell’illusione che le cose restino ferme e non arrivino i casini..ma arriveranno..guardatevi il preview 3×14! I can’t wait. Elena guarda che il 13 già c’è e con sottotitoli da oggi..aspettiamo spoiler..

    paola

    Rispondi

  25. Paola ha scritto:

    ma in realtà secondo me Alicia teme quello che in realtà desidera…è la classica posizione di stand by che spesso si assume nella vita quando si ha paura, nell’illusione che le cose restino ferme e non arrivino i casini..ma arriveranno..guardatevi il preview 3×14! I can’t wait. Elena guarda che il 13 già c’è e con sottotitoli da oggi..aspettiamo spoiler..

    paola

    Si anche io penso che Alicia abbia paura dei suoi sentimenti: però bisogna considerare che comunque è madre , e noi donne – madri , agiamo per istinto anteponendo la protezione dei nostri “cuccioli” a tutto.
    Ma , in my opinion, questo atteggiamento non va bene. Una mamma infelice,rischia di renderà infelici i figli.

    Comunque ho guardato il trailer del 3×14 e mi sono messa a fare la “ola” per Alicia !!! Wendy … ma waffa!!!

    Rispondi

  26. A me per il momento Alicia non sembra così disperata. Ha deciso quali erano le sue priorità e mi sembra convinta della sua scelta, non mi pare che nella scelta di lasciare Will c’entrasse la “paura dei suoi sentimenti”. Al massimo la paura che Will diventasse troppo “clingy” con tutti i suoi “I love you” e “Posso conoscere i tuoi figli?”.
    Però aspetto di vedere come reagirà quando capirà in quali casini è veramente Will.

    Rispondi

  27. Io Shioban spero sia vivamente come diciamo io ed Eleonora, altrimenti narrativamente l’impianto diventa troppo freddo e i personaggi perdono di sostanza. Se finisce la storia con Will davvero, non capisco come gli autori possano far evolvere il personaggio di Alicia. prima o poi l’amore dovrò pure ricomparire. In questo momento l’attrice è irrigidita, legnosa, meno bella e sensuale di quanto non sia in realtà: Direi inamidata, la trovo perfino imbruttita rispetto a quando poi la vedo sui giornali o al Letterman show. Se rinunciano alla passione the good wife rischia di diventare un legal thriller come ce ne sono altri. Tipo csi o Law and order..che si innamorino di altri? Va beh, ce lo facciano vedere, allora..ma mi sembra poco credibile. Direi poi che si interessa tanto ai figli anche per coprire i suoi vuoti , come vedrete nel prossimo episodio, che tra poco verrà commentato. E poi io mi sono permessa una “interpretazione” da strizzacervelli, quindi è sempre rigorosamente tutto in my opinion, come direbbero i nostri amici . in realtà è Will il personaggio che mi sembra più credibile. Finalmente mostra un volto umano. Sì Eleonora la Wendy è terrificante..ma Dana no? Va beh, vedremo nelle evoluzioni se la nostra beneamina ci deluderà..Bye bye
    Paola

    Rispondi

  28. @ Paola
    Concordo Wendy è insopportabile ma Dana non da meno, ci siamo liberate dell’odiosa girlfiriend di Will, e della improbabile investigatrice Sophie Russo, ora perfavore eliminate queste due :).
    A proposito ma Caitlin dove è finita? ( personalmente non ne sento la mancanzam, ma potrebbe servire per dare una scossetta ad Alicia visto che sbavava per Will che dite? )

    Rispondi

  29. @Paola: Alicia è sempre stata inamidata, e sicuramente molto meno vivace di Julianna (tant’è che nello show interpreta una donna leggermente più giovane, ma sembra più giovane quando la si vede “in borghese”). Il personaggio è sempre stato così, anche se si era un attimo rilassata con Will.
    Può essere anche che la mia opinione sia dovuta al fatto che le prime puntate della stagione, che hanno coinciso con la loro storia, non mi sono piaciute quasi per niente.
    E non è detto che l’amore per lei debba necessariamente essere Will ;)
    Tenerli separati, soprattutto ora, con tutti i vari problemi, mi sembra una buona idea. Poi si vedrà. In ogni caso io sarei per mandare i figli in collegio, per buona misura ;)

    Rispondi

  30. Mah anche a me Slobhan non son piaciuti in quella freddezza della terza stagione dopo tutta la passione trattenuta della seconda. Tranne alcuni momenti: amplesso in piedi, I love you scappato a Will, confrontation Peter-Will, post coito, interrotto da telefonata di figlia scema, arrapamento post processuale, Will che le dice di averla salvata in extremis quando doveva essere assunta, confessione di Will di voler vedere solo lei, e lo straziante abbraccio finale con pianto…
    E’ anche vero che se devono fare più serie questo amore deve essere switch off and on..ma per questo le serie dovrebbero finire alla terza, per me.
    In any case, stiamo a vedere, pur di rivedere Alicia appassionata, preferirei vederla con un altro..non con Peter, però. Su you tube pullulano video Willicia..e un servizio fotografico con la protagonista di Lost dove sono una più bella dell’altra..dai Margulies esci un po’ dalla depre..e vogliamo trovare qualcosa da fare ai due figliolini? evitando il collegio dai, io sono sempre liberal..adesso comunque non lo vediamo fino al 29, e stanno per arrivare le sorelle di Will che lo vogliono sistemare..( letto da qualche parte). Hai ragione Raffaella, le altre due arpie Catlin e Celeste ci hanno lasciato? Rinviamo ulteriori commenti a prossimo spoiler di 3×13, cosa aspettate a farlo? Kisses
    Paola

    Rispondi

  31. ManuSupertramp 21 gennaio 2012 at 09:44

    Per me Will e Alicia sono la coppia che dovrà finire insieme prima o poi in questa serie, ma ora non è il momento per svariati motitivi. Quello reale è che narrativamente parlando è molto più interessante tirarla per le lunghe, quindi credo che per questa stagione (ahimé) non ci sarà nessun riavvicinamento concreto.
    On screen la stanno gestendo bene rendendo la loro separazione credibile, in fondo nella vita capita spesso di non poter fare quello che si vuole per i più svariati motivi ed è quello che capita a W/A: secondo me lei non è tranquilla, è chiaro che vorrebbe Will (a ognuno poi la sua interpretazione se per amore o per pura passione fate voi) ma non riesce a lasciarsi andare perché è tormentata dai sensi di colpa, dal trascurare i figli, dal mettersi in una posizione difficile al lavoro, dal dover mentire continuamente a tutti ecc. In un momento della sua vita pieno di complicazioni ha deciso che non è il momento per avere una storia clandestina e complicata (e io penso che per tutti questi motivi Alicia racconta a se stessa la favoletta di non essere innamorata, un istinto di sopravvivenza che spesso si attua per evitare di dover risolvere un problema) . Ci può stare secondo me, e in più mettiamoci che i due non erano allo stesso punto: lui libero e senza legami e pronto a volere una cosa seria, lei appena uscita da 15 anni di matrimonio con tutto ancora da sistemare…. bad timing, tanto per citare Will.

    @Paola ho notato anch’io che Alicia sembra molto più vecchia di Julianna, per me è tutto quel trucco pesantissimo che le mettono e che le sta davvero male, è molto più bella con un trucco leggero e naturale come ha di solito nella vita reale. E anche la pettinatura, lei è riccia e sta meglio con i capelli un po’ mossi. Fa comunque parte del personaggio essere rigida e impostata, perfettina diciamo… però un po’ meno mano pesante in sala trucco non guasterebbe eh! :-)

    Rispondi

  32. Io , come Paola , sono fan della coppia Will/Alicia.
    E’ chiaro che Alicia ha posto fine alla storia con lui , per timore di sottrarre tempo alla cura dei figli.
    Chi soffre di più è Will. Penso alla bellissima telefonata dopo il loro primo bacio( spiata dalla “mocciosa ” Grace) nella quale Will confessa ad Alicia che quando la vede in ufficio non fa che chiedersi a cosa lei stia pensando.
    Alicia cerca di sdrammatizzare, ricordandogli che all’epoca della Georgetown se si fossero messi insieme non sarebbero durati più di una settimana , ma si vede che è contenta di quella telefonata.

    Ora è molto presa dalla carriera.
    Vediamo come reagirà quando scoppierà la bomba Wendy ” quanto mi sei simpatica ..te potesssero ammazzà “.
    Come si porrà nei confronti di Will , che a quanto dice è innocente.
    Io penso che non lo condannerà ma logicamente vorrà delle spiegazioni.
    E dovrebbe ricordarsi che lui non si è confidato con lei , per non coinvolgerla non darle altri pensieri.
    Insomma Will ha verso di lei un comportamento da gentleman.
    Non direi lo stesso di Peter .
    Quando Alicia scopre che è andato a letto con Kalinda e gli dice : come hai potuto con la mia migliore amica ! Lui risponde : ma allora non eravate amiche ! Ma gliel’ha dato uno schiaffone ? Non mi ricordo ma spero di si !

    Rispondi

  33. @eleonora: purtroppo l’unico schiaffo che Alicia ha dato a Peter è quello nel pilot. In occasioni successive si è solo limitata a incenerirlo con lo sguardo (come in Mock, quando stava per lasciarlo, prima che lui scappasse dai domiciliari per andarla a rincorrere; e quando l’ha mollato per davvero e lui, da vero gentiluomo che si prende le sue responsabilità, l’ha accusata di tradirlo a sua volta).

    Rispondi

  34. ManuSupertramp 21 gennaio 2012 at 19:16

    Peter è un vero stronzo ragazze :-D

    Rispondi

  35. Voglio solo specificare manu, che amore e passione non sono una cosa antitetica, ma per me, la stessa cosa. Il sesso fine a a se stesso penso sia noioso e serva solo a riempire il vuoto ( vedi Californication, se mai l’avete visto..ma dateci un’occhiata, perchè dopo il primo shock ci si accorge che il messaggio che la fiction tenta di veicolare, non sempre riuscendoci, è proprio quello, da “crollo dell’impero occidentale”..), e all’amore platonico non ci credo.
    ma quale telefonata dopo il primo bacio, eleonora? Me la sono persa! Corro a riguardare..
    ma dove ci porta tutto questo dibattito? Non so, ma è carino scambiarsi opinioni apparentemente frivole, anche perchè non ci fanno lo spoiler di 3×13..già, gli uomini gentiluomini ormai difettano, questo è il punto per noi, forse.
    Ho appena visto Obama che canta aprendo praticamente la sua campagna elettorale contro il repubblicano che lo sfiderà, razzista e conservatore. Forza Barack, forza America democratica, con tutti i suoi limiti, ma in fondo è quella delle nostre fiction! In my opinion, ovviamente. Avete visto che hanno oscurato megavideo? Ma troveremo altri modi
    Paola

    Rispondi

  36. NOn credo la passione sia in antitesi all’amore Manu, anzi il contrario. L’amore senza sesso è improbabile e il sesso senza passione fa molto Californication, date un’occhiata se non l’avete fatto: sesso all’insegna della fine dell’occidente..vuoto pneumatico, mascheramento di fallimenti esistenziali. Eleonora, mi sono persa il passaggio del dopo bacio..da rivedere subito..
    E guardate il video di Obama che canta..mischiamento di politica e spettacolo ( molto cool in questo caso); ci ricorda qualcosa? Bye
    Paola

    Rispondi

  37. Paola ha scritto:

    Eleonora, mi sono persa il passaggio del dopo bacio..da rivedere subito..

    Paola

    Si , lo consiglio :)

    Rispondi

  38. @ eleonora:
    abbiamo uquali opinioni in merito

    trovo la serie bellissima e piacevole.
    non sono brava come voi nel trovare episodi e argomentie, se mi date una mano vi ringrazio molto e mi fate felice. tifo in modo vergognoso x Alicia e Willi!!!!!!
    spero di avere notizie a presto.
    26 gennaio 2012

    Rispondi

  39. margherita ha scritto:

    @ eleonora:
    abbiamo uquali opinioni in merito

    trovo la serie bellissima e piacevole.
    non sono brava come voi nel trovare episodi e argomentie, se mi date una mano vi ringrazio molto e mi fate felice. tifo in modo vergognoso x Alicia e Willi!!!!!!
    spero di avere notizie a presto.
    26 gennaio 2012

    Guarda anch’io faccio fatica a ricordare il titolo e il numero degli episodi , anche di quelli che mi hanno colpito di più. Ricordo le situazioni che mi hanno colpito . Durante la pausa natalizia mi sono riguardata la prima stagione e ho scoperto cose che mi erano sfuggite oppure non ricordavo.
    Per questo mi è molto utile questo sito, dove gli episodio sono analizzati al microscopio in modo magistrale :)

    Rispondi

  40. ..Solo per fare i complimenti a Jenny, scrivi benissimo. thanks.

    Rispondi

  41. Ma che puntata fantastica!!! Ad ogni minuto si aggiungeva un nuovo particolare, un nuovo personaggio fantastico, un nuovo tranello… Wow, davvero, 5 stelle meritatissime. E 5 stelle anche alla recensione, ottima. Non ho nulla da aggiungere, se non:
    - Alicia e Kalinda di nuovo alleate, yeah!!
    - Eli e David che battibeccano mi ha fatto ridere parecchio!! XD
    - adoro Elizabeth Tascioni (e la strana pronuncia del suo cognome!).

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>