Le migliori Comedy del 2011

Fun fact: pare che recenti studi scientifici abbiano riscontrato che accompagnare la digestione post-abbuffata natalizia con la visione di una buona serie comedy, nell’83% dei casi, aiuta il metabolismo a bruciare molto più rapidamente le calorie appena ingerite. Non so quanto sia vera questa cosa, anche perché me l’ha detta quel tizio lì che usa sempre il numero 83 come valore percentuale quando si inventa sul posto una statistica, ma è un modo come un altro per dire che è arrivato il momento di parlare delle comedy che più ci hanno divertito in quest’anno solare. Il funzionamento è lo stesso che vi abbiamo spiegato l’altra volta: i redattori hanno consegnato una propria lista personale, assegnando un punteggio diverso ad ogni show (10 punti per la prima posizione, 9 per la seconda, e così via a scendere), e la somma di tutti i punteggi ha dato vita alla classifica che state per leggere.

Anche stavolta, però, ci piacerebbe dedicare un pensiero veloce a tutte quelle serie che, per una manciata di voti, non ce l’hanno fatta ad entrare nel giro che conta. Il primo pensiero va a New Girl (15 punti, quindicesimo classificato), che ci ha sorpreso piacevolmente dimostrando di non volersi adagiare sulla presenza di Zooey Deschanel rendendo il trio di adorabili imbecilli che abitano con lei il vero punto di forza della serie. High five volante invece per How I Met Your Mother (16 punti, quattordicesimo classificato), che con questo punteggio sembra quasi voler dimostrare ancora una volta a noi stessi che, sotto lo spesso strato di critiche che le rivolgiamo, continuiamo a provare un profondo affetto per la serie. Un bel fuck yeah per la presenza di Archer (22 punti, tredicesimo classificato), sempre più meravigliosamente degenerato e irriverente, e un gran sorriso per quella di The Office (23 punti, dodicesimo classificato), che continua ad essere una serie adorabile anche nel suo primo anno post-Carell. Infine, un saluto che purtroppo sa di addio ad How To Make It In America (25 punti, undicesimo classificato), cancellato dai palinsesti della HBO, ma non certo dai nostri cuori.


10. Happy Endings (31 punti, pari merito)
Tagliando corto, Happy Endings è la più grande presa per i fondelli nei confronti della ripetitiva industria delle rom-com. Abbiamo ripetuto più volte come, pur non avendo riservato alcun posto nell’Olimpo delle comedy, la serie abbia saputo dimostrare più di una volta un certo contegno. In realtà il grande pregio di Happy Endings è l’onestà con la quale si pone nei confronti del genere, dal quale astrae gli elementi più classici (la coppia sposata e la coppia scoppiata, l’amico gay e la single un po’ sciroccata) e li rimescola in continuazione, puntando quasi sempre su temi attuali per costruire la propria comicità. Certo, è inciampata su se stessa un paio di volte. Capita a tutti, ma dopo episodi come quello di Halloween si può affermare con certezza che Dave e compagni sanno rialzarsi con stile. [Giulio]


10. It’s Always Sunny in Philadelphia (31 punti, pari merito)
Ci sono commedie che temono la crisi del settimo anno e altre che invece le ridono in faccia, per poi picchiarla a morte e sodomizzarne il cadavere con una mazza avvolta nel filo spinato. It’s Always Sunny, nel caso non si fosse capito, appartiene decisamente alla seconda categoria. Gli anni che passano sono riusciti soltanto a rendere la gang ancora più cinica e disturbata, e tra clamorosi guadagni di peso (Rob McElhenney è ingrassato di oltre venti chili per l’occasione) e discese sempre più frequenti nel grottesco puro (due parole: baby funeral), la serie ha sfornato una delle sue migliori stagioni di sempre. Se non sapete cosa sia il Rum Ham, allora non avete mai vissuto davvero. [Gothic]


09. Bored to Death (34 punti)
La comedy più hipster del momento, carica di ascendenze cultural-letterarie e cinematografiche (tra Woody Allen, Raymond Chandler e Wes Anderson), continua il suo inno d’amore per i luoghi (anche più peregrini) di New York, con una linea narrativa più centrale (la ricerca/rapporto col padre, tema topico del cinema e della cultura americana) che coinvolge in vario modo i tre maschietti protagonisti, senza rinunciare ogni settimana alle consuete vicende episodiche e scapestrate. Purtroppo, per noi, questa è stata anche l’ultima scorribanda di Jonathan, George e Ray: il 20 dicembre la HBO ha cancellato la serie in seguito ai bassi ascolti raccolti. [Noodles]


08. Modern Family (35 punti)
Modern family procede come un treno su costanti che interpretano di riflesso il veloce stile da mockumentary: poca preoccupazione per la continuity e il baricentro spostato più sulla gag settimanale che su quella di lungo respiro. Procedendo per accumulo riesce a essere polifonica e monodica, a concentrarsi sul microcosmo della famiglia allargata e sui singoli componenti, tutti perfettamente a fuoco, riservandosi però di affidarne la guida ai due personaggi più chiassosi, Gloria e Cameron, grazie anche alle performance superlative e agli (opposti) phyisique du role di Eric Stonestreet e Sofia Vergara. [Noodles]


07. Cougar Town (38 punti)
Ormai non stiamo più nemmeno a ripetervelo. Se non state ancora guardando la nuova serie di Courteney Cox perché pensate che parli delle misavventure sessuali di una quarantenne in carriera, beh, non sapete proprio che cosa vi state perdendo. La seconda stagione ha migliorato in maniera vertiginosa i già solidi punti di forza dello show – l’alchimia perfetta fra i personaggi, il chirurgico studio delle manie e idiosincrasie dei protagonisti, le running-gag surreali (Penny Can!) – e toccato punte di eccentrica intensità come il cross-over con Community, la walk of awesome di Laurie o, spoiler alert!, il funerale di Big Joe, per tacere di un finale di stagione fra i più divertenti e toccanti degli ultimi anni. E che cosa ha fatto la ABC per ripagare Bill Lawrence per un anno autenticamente stellare? Ha rimandato la terza stagione a data ancora da destinarsi e ha ridotto l’ordine degli episodi a quindici! Argh! L’unica nota positiva è che, se ancora non state guardando Cougar Town, adesso avete tutto il tempo per recuperare questo gioiellino. Fidatevi, non ve ne pentirete. [The Headmaster]


06. Wilfred (39 punti)
Wilfred si è rivelato un ottimo passatempo estivo, nonché una comedy parecchio interessante sul profilo narrativo, con alla base un sottotesto semplice ma abbastanza intrigante, che ruota attorno alla natura stessa dello spassoso cane antropomorfo. Pochi personaggi e gag un po’ rozze – ma da un cane parlante non ci si può aspettare certo il massimo dell’educazione e del bon ton – compensate egregiamente dall’affiatamento della coppia Ryan/Wilfred. Oltre alla sorprendente interpretazione di Elijah Wood, la serie andrebbe vista anche solo per lo splendido accento australiano di Jason Gann, ormai perfettamente a suo agio nei panni animaleschi di Wilfred. [Dextha]


05. 30 Rock (51 punti)
Dopo un paio di incertezze nel corso della quarta stagione, 30 Rock ci regala un quinto anno splendente, che assalta lo spettatore con un minutaggio soffocante di comicità surreale, folle, brillante e sopra le righe. La satira televisiva, feroce ma elegante, tocca più spazi creativi del solito, tra cui spiccano il mondo pacchiano e fasullo del Reality e le altalene caotiche del Live Show. Le celeberrime guest star, che di norma risulterebbero opprimenti, sono sempre ben amalgamate al format vantaggioso; inoltre quest’anno ha visto la caratterizzazione dei personaggi principali arricchirsi d’affetto, tramite il disegno di cornici emotive che glorificano l’amore in tutte le sue forme (dall’amicizia platonica uomo-donna al pansessualismo da dismorfia genitale), restituite sempre con una pennellata di irriverenza. L’anno del 100° episodio, celebrazione impreziosita da una percentuale di metalinguismo dirompente, ha sofferto in maniera quasi impercettibile della convalescenza di Tracy Morgan e della gravidanza di Jane Krakowski: il non aver distrutto una stagione di vicissitudini produttive fa da testamento al talento indiscutibile di questi autori geniali. [CaptainSpaulding]


04. Suburgatory (60 punti)
Pur dovendo molto a quel gioiellino teen di Mean Girls tanto in ambientazione quanto ad alcune scelte di casting, a Suburgatory vanno attestati due meriti: uno di questi è la capacità di presentare un confronto spietato ma brillante tra la vita nei piccoli sobborghi e quella nelle grandi città. Come se non bastasse, questo duplice specchio della società è ben camuffato all’interno di un contesto quasi plastificato e artificioso, che si fa perdonare tutto quando ci presenta individui convinti che Avatar sia un film straniero e madri amorevoli al limite della follia. Il secondo merito è quello di essere la comedy più divertente dell’ultima infornata televisiva, e scusate se è poco. [Giulio]


03. Parks and Recreation (88 punti)
E’ stato uno dei ritorni più attesi e graditi dell’inizio del 2011. Dopo una strabiliante seconda stagione Leslie Knope e soci ci hanno regalato un’annata al di sopra delle nostre più rosee aspettative tra matrimoni a sorpresa, terribili morti di pony, storie d’amore clandestine, processi, licenziamenti e Jean-Ralphio. Le aggiunte al cast di Adam Scott e Rob Lowe si sono rivelate più che perfette, tanto che non possiamo più immaginare la serie senza. Ora, a voi che ancora non avete visto neanche un episodio di P&R do un unico consiglio: adottate la filosofia di Ron Swanson e invece di lavorare non fate niente, o meglio, non fate niente che non sia recuperare le 55 puntate trasmesse. Ora dobbiamo scappare: è la nostra giornata di Treat Yo Self! [Rei]


02. Louie (89 punti)

Louis C.K. (che, ci teniamo a ricordare, scrive, dirige, recita, edita e pulisce pure per terra quando si è finito di girare) quest’anno ci ha regalato una stagione magistrale. Se la prima stagione si basava principalmente sullo humor nero e scorretto tipico di Louis, questa seconda stagione colpisce molto più in profondità: é un viaggio nella mente del comico americano, di un’intimità quasi imbarazzante per noi spettatori, con il quale Louis C.K. ci racconta la sua visione del mondo da cinico, padre divorziato, quarantenne sovrappeso ma con ancora una grande fiducia nell’umanità. E’ toccante (troppi esempi, un paio su tutti: la dichiarazione di Louie a Pamela e quel capolavoro di episodio che è Duckling), a tratti poetica (basti pensare allo spezzone del violinista e il barbone nella metropolitana) e incredibilmente divertente. Insomma, anche volendo e rimanendoci a pensare per ore, non credo riuscirei a trovare un vero difetto a questa stagione. [SteWii]


01. Community (129 punti)
Non sarà una sorpresa, ma il 2011 è stato l’anno di Community e su questo non ammettiamo repliche. Dopo averci conquistato con una prima stagione che rielaborava con ironia dinamiche e cliché visti in mille sitcom scolastiche, la serie di Dan Harmon ha pigiato sull’acceleratore in ogni senso possibile, trasformandosi in una comedy ad ampio respiro, caratterizzata da un’attenzione sempre maggiore (e veramente innovativa) alla continuity, ai personaggi e ai loro rapporti, sparata nella metatestualità più sfrenata e con un gusto inesauribile per omaggi, citazioni e vendette personali. Che la NBC abbia deciso di metterla in pausa è la dimostrazione non richiesta che una serie può essere troppo (troppo intelligente, troppo assurda, troppo “da iniziati”), ma noi aspettiamo quieti la primavera del 2012 per i nuovi episodi, ammazziamo il tempo riguardando i vecchi e ripetiamo come un mantra quello che ormai è diventato lo slogan ufficiale — six seasons and a movie. [Kaw]


Sì, ma quando ci decidiamo a parlare dei drama, direte voi? Tra sette giorni, nel terzo e ultimo appuntamento coi classificoni. Nel frattempo, se proprio morite dalla curiosità di sapere chi ha votato cosa, qui di seguito trovate le classifiche personali di tutti i redattori che hanno partecipato alle votazioni, in ordine dalla prima all’ultima posizione.

CaptainSpaulding: 30 Rock, Community, Louie, It’s Always Sunny in Philadelphia, Parks and Recreation, Archer, Bored to Death, Curb Your Enthusiasm, Psychoville, Portlandia.
Clod: Community, South Park, How I Met Your Mother, Futurama.
Close to me: Community, Parks and Recreation, Bored to Death, Wilfred, Futurama, 30 Rock, Raising Hope.
DaphneMoon: Community, Louie, Parks and Recreation, 30 Rock, It’s Always Sunny in Philadelphia, Cougar Town, Bored to Death, How To Make It In America, Suburgatory, Raising Hope.
Dextha: Louie, Family Guy, The Big C, Wilfred, New Girl.
Emme: Happy Endings, Suburgatory, Wilfred.
Francesco: Louie, Wilfred, Curb Your Enthusiasm, How To Make It In America, Parks and Recreation.
Gardy: Community, 30 Rock, Suburgatory.
Giulio: Community, Parks and Recreation, Louie, Happy Endings, How To Make It In America, Suburgatory, 30 Rock, The Big C, How I Met Your Mother, Wilfred.
Gothic: Louie, Archer, It’s Always Sunny in Philadelphia, Community, Parks and Recreation, Bob’s Burgers, 30 Rock, Happy Endings, Wilfred, Workaholics.
JaneLane: Parks and Recreation, Community, Suburgatory, Louie, Modern Family, Wilfred.
Kaw: Community, Louie, Parks and Recreation, How To Make It In America, Cougar Town, Breaking In, The Office, Suburgatory, Bored to Death, New Girl.
ManuLele: It’s Always Sunny in Philadelphia, Modern Family, Community, Bored to Death, Hung, How I Met Your Mother.
Marta: Parks and Recreation, The Office, Community, Breaking In, Cougar Town, Suburgatory, Happy Endings, Awkward, Up All Night.
Noodles: Community, Louie, Modern Family, 30 Rock, Suburgatory, Family Guy, The Big Bang Theory, Bored to Death, Archer, How I Met Your Mother.
Rei: The Office, Community, Parks and Recreation, Raising Hope, Cougar Town, Modern Family, New Girl, Suburgatory, How To Make It In America, 30 Rock.
SteWii: Community, Louie, Parks and Recreation, Happy Endings, Archer, Cougar Town, 30 Rock, Suburgatory, The League, Raising Hope.
The Headmaster: Cougar Town, Community, Suburgatory, Modern Family, Bored to Death, Web Therapy, New Girl.

Giuseppe V.

just a humble motherfucker.

More Posts - Website - Twitter

Commenti
44 commenti a “I Classificoni di Serialmente – Le Migliori Comedy del 2011”
  1. ilbusto scrive:

    Amen.

  2. Gaia89 scrive:

    L’unica cosa su cui non sono molto daccordo è Modern Family, ma è una questione personale: la serie è divertente, adorabile e tutto, però mi ha onestamente un po’ stufata.
    Per il resto, mi avete ricordato che devo urgentemente recuperare It’s Always Sunny In Philadelphia e Louie, che ho in lista da una vita, devo solo trovare il tempo. (E sono contenta che The Office nonostante tutto si sia guadagnato un dignitosissimo dodicesimo posto anche senza Steve Carell.)

  3. AryaSnow scrive:

    Immagino che le dramedy siano state messe tra i drama :)

  4. CaskaL. scrive:

    Il Rum Ham volevo cucinarlo per Natale, e ovviamente sarebbe passato da mordere di mano in mano.

  5. helly scrive:

    Okay, non ho più scuse per non guardare Suburgatory allora :)
    AryaSnow ha scritto:

    Immagino che le dramedy siano state messe tra i drama

    parlando di dramedy, quanto era carino suits? *.*

  6. giannetto scrive:

    Troppo giuZto questo classificone, concordo pienamente e mi avete dato pure lo spunto per vedere serie che fino a ora avevo snobbato (tipo suburgatory). Grazie Serialmente, Grazie Michael Jackson, Grazie Laura Scimone…

  7. Sanji scrive:

    It’s Always Sunny in Philadelphia l’ho appena iniziato quindi non mi pronuncio perché sono solo alla seconda stagione, ma mi fa già ridere da matti e sono contento di sapere che non peggiora.
    Con tutto il bene che voglio a Community io al primo posto metterei P&R. Per il resto che ho visto sono abbastanza d’accordo anche se Cougar Town mi è piaciuto così tanto che lo vorrei un pochino più in alto :D Modern Family invece non so, perché la seconda stagione è stata veramente divertente, ma la terza sta cominciando a diventare ripetitiva. C’è una gag con le macchine ogni puntata: fa ancora ridere, però alcune volte sa troppo di minestra riscaldata.

  8. kaw scrive:

    AryaSnow ha scritto:

    Immagino che le dramedy siano state messe tra i drama

    NON COMINCIAMO NEANCHE. abbiamo discusso per tipo due settimane su cosa andasse sotto l’etichetta di “dramedy” arrivando alla conclusione che ognuno aveva una conclusione diversa (non aiuta il fatto che l’Academy, l’organo “ufficiale” che oprganizza gli Emmy, distingua tra drama e comedy semplicemente in base al minutaggio). le poche serie su cui alla fine eravamo d’accordo non arrivavano neanche a dieci, sarebbe stato impossibile stilare una classifica.

  9. Rex Lozuresky scrive:

    Oh ma proprio nessuno di voi l’ha visto Life’s Too Short? Secondo me è primo parimerito con Community. Due comicità un po’ diverse ma entrambe mi fanno sempre schiattare un casino.

  10. Annie Hall scrive:

    @ Rex Lozuresky:
    L’ho visto io! Io! Io! Alzo la mano. Qualsiasi cosa riguardi Gervais passa sotto le mie mani, ho appena iniziato però, ho visto solo un paio di puntate e sto recuperando pian piano con un’altra caterva di roba, sinceramente lo trovo divertente ma non all’altezza di Community, che per me è inarrivabile. E dire che di solito preferisco senza dubbio la comicità inglese rispetto a quella ‘mmerigana, ma per me il paragone non sussiste neanche perchè son due robe troppo, troppo diverse!

    Comunque su 10 ne seguo 8, non male, via!

  11. Luca scrive:

    Sostanzialmente d’accordo, anche se Modern Family secondo me ha avuto più momenti no che momenti si. (Per non valutare questa nuova stagione in corso che è terribile, ma se ne parlerà next year).
    Ah anch’io in cima avrei messo P&R, ma si tratta di amore illogico, e comunque sarebbe stato un testa a testa con Community, quindi va più che bene così. Non ci sono più scuse per Louie, l’ho recuperato, ora lo devo proprio vedere!

  12. SteWii scrive:

    a me dispiace solo che archer non ce l’abbia fatta ad arrivare nella top 10 che è una delle cose che mi fa ridere di più in assoluto

  13. Dailana scrive:

    Avrei messo New Girl al posto di Suburgatory che ho provato a vedere ma proprio non mi piace.
    La trovo scontata e ripetitiva, inoltre le battute non mi strappano neanche un sorriso.
    Al contrario di New Girl che mi fa morire dalle risate dall’inizio alla fine, mi ricorda quel colosso di Friends!
    E non è poco.

  14. Lucan scrive:

    Suburgatory non è mica così tanto bello, molto simpatico ma in confronto ai mostri sacri presenti in questa classifica sfigura un po’.
    Vorrei discutere piuttosto dei fuori classifica per un pelo.
    Continuo a ribadire il mio assoluto odio per New Girl: sciatto, banale, involontariamente troppo demenziale e protagonista assolutamente inadatta a quel tipo di ruolo.
    E, mi dispiace dirlo perché in passato è stata la mia comedy preferita, ma How I Met Your Mother è andato definitivamente in vacca, lo dico da parecchio ma sto ancora continuando a vederlo, forse più per la curiosità di vedere chi sarà ‘sta benedetta madre che per il vero gusto di farlo, le trame mostrano una seria mancanza di idee e il brodo è talmente allungato che ormai è acqua.
    The Office semplicemente dovevano chiuderlo 3 stagioni fà, non fa più ridere, al massimo fa sorridere una puntata sì e una no.
    Life’s Too Short è divertente (e c’è il protagonista di Willow) ma sinceramente mi sono un pochino stufato degli show di Gervais che fanno dell’imbarazzo il punto cardine. The Office era una rivoluzione, in Extras ancora ci stava ma per la terza volta di seguito direi basta.

    Wilfred per me è stata la sorpresa più piacevole, 30 Rock e Community continuano ad essere i numeri uno (Community perché è geniale, 30 Rock perché dopo 5 stagioni continua a farmi ridere come se fosse la prima).

  15. Shonenbat scrive:

    Suburgatory non l’avrei messo in classifica, anzi, dopo l’episodio natalizio (che per me è stato l’ultimo) l’avrei a malincuore inserito tra le delusioni.
    Le mie prime dieci posizioni per l’anno in corso:
    1. Louie
    2. Parks & Recreation
    3. New Girl
    4. Wilfred
    5. Community
    6. Cougar Town
    7. 30 rock
    8. How i met your mother
    9. Happy Endings
    10. parimerito ThebigC/weeds/tara/jackie
    Fuori classifica shameless e sirens, più dramedy che comedy ma sarebbero ai primi posti, e bored to death che sono rimasto indietro, stessa cosa.

  16. Sir Appleton scrive:

    Concordo con la classifica, anche se alcune devo ancora recuperarle.

    Per quelli rimasti fuori… Archer FTW! L’ho recuperato sotto Natale ed è stato folgorante. Peccato che nessuno abbia nominato Bob’s Burger, perché è un gioiellino (fra l’altro doppiata dallo stesso doppiatore di Archer).

    Aspetto con ansia il classificone dei drama, settimana prossima.

    Buon anno!

  17. fuckthemummies scrive:

    Per me non è stato un grande anno, tutte quelle che seguo erano meglio nel 2010, a parte Archer che è la mia comedy dell’anno (potenzialmente di sempre, se continua così).

  18. fuckthemummies scrive:

    Ah, per chi non lo sapesse, c’è un nuovo spettacolo di Louis C.K. uscito da poco:
    https://buy.louisck.net/

  19. Sweet_Cele scrive:

    30 Rock lo odio, non sono riuscita a finire nemmeno una stagione.

  20. Lucan scrive:

    Sweet_Cele ha scritto:

    30 Rock lo odio, non sono riuscita a finire nemmeno una stagione.

    Come è possibile odiare 30 rock?

  21. pemf.bolloso scrive:

    Secondo me Wilfred e Suburgatory sono troppo alte in classifica, anche se mi piacciono entrambe. Forse un posticino a Life’s Too Short l’avrei dato, ma non ne sono sicuro perchè devo ancora capire se e quanto mi piace.
    La top 3 invece è scontata e sacrosanta, al massimo si possono scambiare i posti a seconda dei gusti. Tipo io avrei invertito di posto P&R e Louie.

    Mi avete messo curiosità per How to make it in America, Bored to Death, It’s Always ecc ecc e Archer, vi odio.

  22. CaptainSpaulding scrive:

    fuckthemummies ha scritto:

    Ah, per chi non lo sapesse, c’è un nuovo spettacolo di Louis C.K. uscito da poco:
    https://buy.louisck.net/

    Che bello che era!

    - Comunque Life’s too short forse è un po’ troppo acerbo per rientrare in questa lista (inoltre credo di averlo visto solo io, per ora).

  23. Lerya scrive:

    Avrete i miei esami sulla coscienza,sappiatelo.
    Per “colpa” vostra ho iniziato a vedere Community, continuavate a citarlo e a parlarne bene e mi avete incuriosito.
    Ora non riesco a smettere di guardarlo,lo adoro!!!!!!!!!!!!!!!
    Sto cercando di diluire gli episodi non tanto per far finta di studiare ma perché non voglio arrivare alla dolorosa pausa invernale…
    E per colpa di Community voglio vedere tutti i film che cita Abed e che non conosco/non ho ancora visto (quanto amo quel personaggio)..senza considerare le altre serie qui messe che volevo iniziare a vedere/recuperare (mia sorella mi consiglia da mò Wilfred e DEVO recuperare Cougar Town che dovetti mettere in pausa) ..
    La mia carriera universitaria è finita.

  24. Frank scrive:

    La 1 e la 2 mi sembrano sopravvalutate, ma tant’è.

    Mi stupisce l’esclusione del gioiellino Raising Hope, che evidentemente su serialmente non amate troppo.

    Al solito ingenereosi verso TBBT, che tutti guardate, ma comunque ci sputate sopra.

  25. Little Hill scrive:

    Comedy non è proprio il mio genere. Niente da fare, non mi appassionano. Magari parto con le migliori intenzioni, ma prima o poi arriva il momento in cui getto la spugna.
    Qualche esempio? Ho lasciato perdere The Big Bang Theory (ho visto le prime due stagioni), Cougar Town e Happy Endings (mollati a metà prima stagione), Community (solo dopo pochi episodi), Wilfred e New Girl (mollati intorno al terzo/quarto episodio). Subpurgatory vade retro Satana! HIMYM, Modern Family, It’s always sunny…, 30 Rock e The Office non li ho mai nemmeno iniziati… insomma, con le comedy, il problema è mio.
    Le uniche tre, e dico tre, che ho visto sono: Friends, Will&Grace e Scrubs. Basta.

    Poi, sul versante comedy-drama, dramedy o comrama o quello che è…. un vero gioiellino è Sirens: serie inglese, 6 episodi (quasi) perfetti. Una fine ingiusta e tristissima per una serie dalle infinite potenzialità.

  26. Lad scrive:

    “Community”! Sempre e solo “Community”!
    Ho scoperto “COMMUNITY” e “Suburgatory” (bellissimo!) grazie a Serialmente! Voglio fidarmi della classifica e recuperare anche le altre serie (soprattutto “Cougar town”….e, a tal proposito, grazie per lo spoiler!) :)

  27. sinedie scrive:

    ovviamente sono corsa a vedere chi c’era sul podio. Son certezze, sono.
    Grazie Serialmente, pienamente d’accordo. Mi tocca di recuperare Louis, vai. Buon anno!

  28. Yusaku scrive:

    Dovrei cancellarvi dai preferiti per non aver minimamente accennato a 2 broke girls che trovo una delle comedy più divertenti al momento :)

    Ma non lo farò perchè spero che ritroviate la retta via ^_^

  29. helly scrive:

    Little Hill ha scritto:

    un vero gioiellino è Sirens: serie inglese, 6 episodi (quasi) perfetti. Una fine ingiusta e tristissima per una serie dalle infinite potenzialità.

    ?? ma guarda che la stagione intera era composta da 6 episodi, è inglese! Poi non so se l’abbiano rinnovata o no (non ho ancora neanche visto l’ultima puntata) ma visto che gli show inglesi sono girati prima della trasmissione, qualunque sia il finale era stato progettato dall’inizio.

    Comunque tornando in tema: a tutti quelli che dicono che HIMYM è andato in vacca. Sarò strana io, ma la 7 stagione so far mi ha fatta ridere più della sesta e la seconda metà della quinta messe insieme

  30. Nyconator scrive:

    helly ha scritto:

    Little Hill ha scritto:

    un vero gioiellino è Sirens: serie inglese, 6 episodi (quasi) perfetti. Una fine ingiusta e tristissima per una serie dalle infinite potenzialità.
    ?? ma guarda che la stagione intera era composta da 6 episodi, è inglese! Poi non so se l’abbiano rinnovata o no (non ho ancora neanche visto l’ultima puntata) ma visto che gli show inglesi sono girati prima della trasmissione, qualunque sia il finale era stato progettato dall’inizio.

    Comunque tornando in tema: a tutti quelli che dicono che HIMYM è andato in vacca. Sarò strana io, ma la 7 stagione so far mi ha fatta ridere più della sesta e la seconda metà della quinta messe insieme

    Ti straquoto. Affermare che How I met Your Mother sia andato in vacca mi sembra un’eresia allucinante. Sono in totale disaccordo perfino sulla sua posizione nella classifica, escluderla dalla top ten mi è sembrato un pelino esagerato…

  31. rugio80 scrive:

    le classifiche le prendo sempre con le pinze, a mio avviso sono così soggettive che ha poco senso giudicarle. mi interessa più che altro per sapere se recuperare o meno una serie (suburgatory e louie sono le uniche che non ho mai visto). l’unico appunto che posso fare, a parte la mancanza di tbbt, è che per me cougar town è troppo sopravvalutata. le gag sono arrivate ad un punto che sono surreali (un business sul penny can? ma che roba è?) e ci sono troppi continui riferimenti, ma spesso confusi, a scrubs (e questo è ovvio, visto chi la produce e il cast che si è scelto). io all’inizio speravo proprio in una serie di 40enni cougar ma in salsa comica, dopo la prima stagione ho storto un po’ il naso, dopo la seconda (con il tormentone nei titoli di testa sul cambio di nome dello show, che in effetti trovo sbagliato) penso che guardarla sia tempo perso… mio parere personale, senza offesa per nessuno ovviamente…!

  32. Watcher scrive:

    Solo a me HIMYM non ha fatto così schifo quest’anno? Per me si sta riprendendo bene da alcuni brutti(ssimi) episodi della sesta stagione, cooomunque, non sono riuscito a seguire tutte le serie in classifica quindi in generale non mi pronuncio, ma trovo ottimo che Louie sia ai primi posti, visto che mi riprometto sempre di cominciarla!

  33. Omelette scrive:

    six seasons and a movie col cavolo,considerato l’andazzo community non arriva alla prossima stagione.

  34. sinedie scrive:

    omelette non dire oscenità!
    ;-P
    ps: scherzo NON PARLO SUL SERIO, faccio ironia, prima che inizi una polemica!

  35. sinedie scrive:

    E comunque non mi è mai capitato in tutta la vita di dire o scrivere una frase come “omelette non dire oscenità”, grazie per quest’opportunità. ;-D

  36. boh scrive:

    avete messo suburgatory e non awkward????quella è stata la grande novità della stagione estiva…
    ah cmq modern family oramai si è perso…non è più sta gran cosa..

  37. Stefano scrive:

    Ragazzi ma…The League?? proprio nessuno l’ha mai vista? secondo me merita..comunque avete fatto tornare in mente anche a me di recuperare It’s Always Sunny In Philadelphia di cui ho visto solo le prime 3 stagioni…sono dei grandi :D

  38. luis88 scrive:

    Io avrei messo Cougar Town al posto di Suburgatory e Parks al posto di Louie, ma tutto sommato sono abbastanza d’accordo con il classificone. :)

  39. martin tupper scrive:

    e’ un peccato abbiate abbandonato The Big Bang Theory. Ho visto che ha ricevuto un solo voto, ed i commenti degli episodi di stagione sono stati sempre poco lusinghieri, ad essere buoni. A parte il sottoscritto che lo difende ancora a spada tratta, ho guardato i trend degli ascolti giusto per capire se ero impazzito o meno. TBBT ha avuto un ascesa incredibile quasi raddoppiando gli ascolti, share e rate (7.8 a 15 milioni, da 8 a 15 di share e da 2.2 a 5,2 di rate1849) pur mantenendosi comunque sempre in cima alle classifiche e raggiungendo share incredibili anche durante le world series (il 20 e 27 ottobre). Mi spiace non sia più apprezzato.

    Bazinga for ever!

    e buon anno a tutti :D

  40. Donatella scrive:

    e the Big C??

  41. Donatella scrive:

    helly ha scritto:

    Little Hill ha scritto:

    un vero gioiellino è Sirens: serie inglese, 6 episodi (quasi) perfetti. Una fine ingiusta e tristissima per una serie dalle infinite potenzialità.
    ?? ma guarda che la stagione intera era composta da 6 episodi, è inglese! Poi non so se l’abbiano rinnovata o no (non ho ancora neanche visto l’ultima puntata) ma visto che gli show inglesi sono girati prima della trasmissione, qualunque sia il finale era stato progettato dall’inizio.

    Sirens non è stata rinnovata… purtroppo, aggiungo io…

  42. rugio80 scrive:

    Stefano ha scritto:

    Ragazzi ma…The League?? proprio nessuno l’ha mai vista? secondo me merita..comunque avete fatto tornare in mente anche a me di recuperare It’s Always Sunny In Philadelphia di cui ho visto solo le prime 3 stagioni…sono dei grandi

    è bellissima… ha i tratti delle comedy fx “volgari” come sunny…!

  43. featherhead scrive:

    Ovviamente felice di vedere gli Human Beings in prima posizione! Six seasons and a movie! E pluribus anus!

    …eee devo ancora muovermi a recuperare Suburgatory!

    So che Serialmente non tratta web series, ma, per curiosità, volevo chiedere se qualcuno qui guarda “The misadventures of an awkward black girl”, perchè è una delle cose più divertenti che mi sia capitato di vedere ultimamente…

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.