Torchwood – 4×10 – The Blood Line

Torchwood 4x10 - The Blood Line

“You! World War Two… what the hell did you do to me?”

È finita! Per qualcuno sarà stata una liberazione, sicuramente, visti gli alti e i bassi di questa stagione, ma si può dire che sia finita col botto, anche se sicuramente non senza polemiche.

Sarò breve: La talpa nell’FBI fa saltare in aria Q e altri agenti mentre stavano per smascherarla. Tutti gli altri si ritrovano bene o male davanti al Blessing: Jack, Gwen, Danes e Jilly a Shanghai, mentre Rex e Esther a Buenos Aires. E tutti sono prigionieri delle Famiglie, anche se Danes si è riempito di dinamite per avere la possibilità di contrattare. Cos’è il Blessing? Non si sa. E non ha importanza. Le famiglie ne hanno preso il controllo da molti anni e l’hanno usato, con il sangue di Jack, per portare l’immortalità sul pianeta e poter alla fine acquisire il vero potere su chi vive e su chi muore. Vogliono fare saltare in aria i due ingressi in modo che nessuno più possa accedere e l’immortalità sia eterna. Ovviamente Torchwood vuole ripristinare la mortalità ed è chiaro come farlo: lo stesso Blessing sta richiamando il sangue (nuovo, mortale) di Jack a sé, per tornare come prima. Il punto è che il sangue di Jack dovrebbe essere introdotto contemporaneamente in entrambi i capi del Blessing e quello che avevano Rex ed Esther è saltato in aria. Non tutto però, colpo di scena! Rex infatti si era fatto una trasfusione… o meglio, si è fatto imbottire con il sangue di Jack. Quindi Gwen spara al consenziente Jack e il suo sangue entra nel Blessing, mentre dall’altra parte sparano a Esther, in modo che Rex ci ripensi (altrimenti lei morirà, ovviamente). Lui lo fa lo stesso (il dilemma era lo stesso per Gwen, perché suo padre morirà) e il suo sangue (di Jack) entra nel Blessing. Tutti sembrano morti a Buenos Aires. A Shanghai Jack – ovviamente – risorge, perché è tornato immortale, e con Gwen riesce a scappare prima che Danes si faccia saltare in aria con tutto il complesso. Anche Jilly scappa. Primo finale: Jilly viene ancora contattata dalle Famiglie; non è finita qui. Secondo finale: funerale… di Esther! Rex, non si sa come è sopravvissuto… e c’è anche la talpa dell’FBI. Mentre se ne vanno Rex riceve un messaggio… casualmente era la copertura della talpa, lui la smaschera, lei gli spara, lui muore e… risorge! Ahi ahi, siamo rimasti con due immortali!

Dunque, la cosa che ha fatto incazzare molta gente è che non si dà assolutamente nessuna spiegazione al Blessing. Non dovrebbe nemmeno essere alieno, ma qualcosa di estremamente terrestre. Per citare le immortali parole di Doc Brown… chissenefrega! Anzi, io ho apprezzato che non siano saltate fuori spiegazioni. Francamente non è che i 456 abbiano avuto grandi spiegazioni, erano alieni, stop. Questo no, pace. Non credo che Torchwood dovrebbe richiedere il tesserino di alieno al proprio nemico prima di intervenire. Fra l’altro il Blessing era tutt’altro che cattivo… erano gli umani, i cattivi (tanto per cambiare). Quindi io ho apprezzato.

Come ho apprezzato (anzi, mi son fatto due risate) quando sono stati citati esplicitamente i Racnoss di “The Runaway Bride”, visto che molta gente si era lamentata che “RTD dimentica le sue stesse storie” riguardo il centro della Terra. O i Silurian, se è per questo. Al limite mi verrebbe da chiedere quando il Dottore abbia trovato il tempo di parlare a Jack dei Racnoss, ma queste sono davvero sottigliezze.

Ammetto che pur essendo il finale prevedibile nel momento in cui Rex aveva annunciato di essersi trasfuso il sangue di Jack, non ci avevo pensato. Ero entrato nella fase “RTD sta facendo il Joss e può ammazzare tutti”. Per un attimo ho pensato che avrebbe ucciso anche Jack – per farlo comunque risorgere in futuro – anche se a me sembrava abbastanza ovvio che sarebbe risorto subito dopo, quindi potevano evitare di fare le drama queen lui e Gwen.

Ottimo, davvero ottimo il finale di Oswald Danes… ha una scena terribile con Jack (nella quale viene da chiedersi “Jack, sei impazzito, parli delle bellezze del cosmo… con Oswald Danes?”) che però si conclude con Jack che gli ricorda la sua piccolezza (e tutto il discorso era per arrivare lì). E alla fine si fa saltare in aria, ma non per particolari scopi umanitari o per salvare Jack e Gwen (che pur salva), ma auspicandosi di trovare molte cattive ragazzine all’inferno (!!)

La morte di Esther non mi dice nulla… è un peccato che non siano riusciti a costruire un personaggio interessante in dieci puntate, ma le sono rimasto davvero indifferente. Mi è dispiaciuto di più per Q… okay, diciamo il suo nome vero almeno alla morte: per Shapiro. Ammetto che mi stava dispiacendo di più anche per quell’idiota di Rex. Non posso dire di essere contento di avere due immortali in giro, ora, ma mi sarebbe dispiaciuto se fosse morto. Farà comunque in tempo a morire nella prossima (e probabilmente ultima) incarnazione di Torchwood.

In Galles tutti ottimi… Rhys (!!), Andy, la famiglia di Gwen. Qui era chiaro che sarebbe dovuta finire così.

È un delitto che non sembri essere in previsione un CD con la colonna sonora di Murray Gold, perché è stata grandissima in tutta la stagione.

Alla fine inutile ripetere quello detto ormai tutte le settimane… troppi episodi, troppo lunghi, fossero stati cinque o sei sarebbe stata meglio bla bla bla. A un’unica cosa avrebbe potuto giovare una stagione lunga come questa: l’affezionamento a nuovi personaggi interessanti. Cosa che comunque non c’è stata.

Riassumendo, buona stagione, ma danneggiata dalla lunghezza e dalla mancata riuscita di alcuni dei nuovi personaggi. E dalla versione “vanilla” mortale di Jack, che per molti episodi ha fatto poco. Ottima Gwen, sempre. E comunque ottimo Jack quando c’era. Scrittori migliori della stagione sicuramente RTD e Jane Espenson.

“The Blood Line” è stato scritto da Russell T. Davies e Jane Espenson, su soggetto di Russell T. Davies.
(Grazie a Morry, che con me e altri cura Doctor-Who.it, per l’aiuto!)

Laz

Front-end developer. Comic book translator. Heinleiner. Browncoat. AFOL. Geronimo!
"No power in the 'verse can stop me."

More Posts - Website - Twitter - Google Plus

Commenti
21 commenti a “Torchwood – 4×10 – The Blood Line”
  1. Rei scrive:

    5 stelline mi sembrano un voto davvero eccessivo siceramente per un finale neanche troppo coinvolgente ( OMG stanno per morire Rex e Esther… whatevs) e che risolve tutto con “la spiegazione è dentro ognuno di noi”. Ehm no.
    Stagione troppo problematica e lunga che finisce pure su un cliffhanger che non si sa se e quando verrà ripreso. L’unica cosa che mi è veramente piaciuta è il dialogo iniziale di Gwen, che mi ha ricordato il meglio di RTD. Per il resto, davvero poca cosa, ma la sufficienza la strappa, forse per affetto.

  2. fran scrive:

    eh si troppe stelline – ma sono le stelline per l’episodio o per la stagione? troppe per entrambi comunque -__-

  3. Will Gaiman scrive:

    Io non salvo nemmeno questo episodio, pieno di stupidate e plot-hole. In generale, Miracle Day ha fatto cagare; non capisco come si possa dire che sia stata una buona stagione, al di là di tutti i possibili e immaginabili IMHO.

  4. Pixie_blue_eyes scrive:

    Mah, stagione che si prende una sufficienza ma niente di più! Come si dice: il ragazzo ha potenzialità ma non si impegna… forse fra molto tempo ad una seconda visione, senza più aspettative di sorta, la apprezzerò di più!
    L’episodio finale comunque, come quello precedente, l’ho trovato buono, mi ha tenuto fino in fondo col fiato sospeso! Ed ho apprezzato anch’io il fatto che molto onestamente Jack abbia ammesso di non avere la più pallida idea di cosa potesse essere la Blessing!!! Certo ci lascia un po’ alla Lost questo finale…
    Per la trovata di Rex immortale ancora non son riuscita a capire se mi piace o no! La mia prima reazione è stato un grande WTF ma chissà come si potrà gestire la cosa in futuro…sempre che ci sia un futuro!
    Io nonostante tutto spero di sì, ma preferirei che, pur portando avanti la trama orizzontale delle famiglie, si ritornasse alle origini con un team più o meno fisso ed episodi coll’ Alien of the week!!

  5. Giulio scrive:

    Sufficienza giusto per affetto, ma cinque stelline le darei giusto a Lauren Ambrose.
    E meno male che avevano detto che la storia si sarebbe conclusa nell’arco dei dieci episodi.. seriamente, a qualcuno importa di Rex? Bah, Jack: quest’anno non mi hai detto proprio niente.

  6. isametal88 scrive:

    cinque stelline???
    ne darei tre sia alla stagione che all’episodio… e sono generoso… una gestione imbatazzante, un finale con un deus ex machina penoso e con il colpo di scena finale che non ha nessun senso (l’immortalità di Jack non può essere trasmessa… RTD, l’hai scritto tu il personaggio…).
    E, tra l’altro, in teoria la storia doveva chiudersi, non aprire un’altra storyline… in questo modo il formato non è assolutamente nulla di innovativo…

  7. Serenity scrive:

    Beh, sicuramente 5 stelline sono troppe, ma comunque la seconda parte di stagione ha risollevato le sorti, per quel che mi riguarda. Ci fosse stato più Jack nelle prime puntate, e se la seconda/terza/quarta puntata le avessero riassunte in una- per dire- e con un po’ di caratterizzazione in più ad Esther e all’intera vicenda, sarebbe stata un’altra cosa. Non è successo, pace. Io dò “3 stelline +” alla stagione e “4- ” (:D) all’episodio. Se non fosse per i plot hole e il sangue di Jack che non mi ha convinta del tutto – e sinceramente anche per il personaggio di Danes di cui non ho ancora ben capito la funzionalità che ha avuto- ne avrebbe prese anche 4 piene :D
    Ah… a me per Esther è dispiaciuto ù_ù

  8. doctorwho10th scrive:

    5 stelle alla puntata (finale con il botto), 3.5 alla stagione che è un passo indietro rispetto alla breve ma fantastica Children of Earth ma dà la sensazione che Torchwood abbia superato la sua stagione di transizione. Personalmente, ho apprezzato davvero molto l’ultima puntata, con la talpa che continuava a proteggere la sua identità sembrava di vedere 24, mentre mi è piaciuta anche la crudeltà di fronte al Blessing, con Rex e Jack che si aprono per far fluire il sangue contemporaneamente. Mi chiedo solo perché non li abbiano fermati prima, bastava crivellare di colpi Rex e portar via il suo corpo prima che si sincronizzasse con Jack. Fantastico anche Danes, in quanto un personaggio viscido doveva assolutamente morire in modo drammatico, ma ho apprezzato che non abbia ottenuto il ‘perdono’ da se stesso, ma anzi abbia riconosciuto di essere un mostro, impossibile da salvare o comprendere. Bravissima Lauren Ambrose, bel personaggio il suo e pure lei molto bella. Rex lo promuovo a metà, mi è piaciuto come nuova aggiunta e se lo rendono meno ‘incazzato’ può uscire fuori un buon personaggio. Esther proprio pessima, si è sempre trovata a fare l’imbranata della situazione in ogni puntata. Insomma, per me Torchwood supera il primo anno su Starz, ma non a pieni voti… però gli concedo con piacere un’altra stagione per giudicarlo meglio.
    Un’ultima cosa: se hanno un’idea precisa, meglio cinque puntate di dieci dispersive, è stato il difetto più grave di quest’anno.

  9. Sanji scrive:

    5 stelline sono troppe, ma dalle prime puntate certamente s’è ripreso. Alla fine la sufficienza c’è, ma solo quella.

    Per l’immortalità di Rex, secondo me ha senso. La causa è diversa da quella di Jack, ma se il Blessing è riuscito a rendere mortale il sangue di Jack, perché non dovrebbe avere reso immortale il sangue di Rex quando ha riportato tutti alla normalità? Che poi, con la scusa che non si sa cosa sia (scelta che ho apprezzato), RTD può fare un po’ quello che vuole.

    Meno episodi, più ritmo, più lavoro su Esther e Rex (e in questo caso anche un altro attore), e potrebbe essere stata una bella stagione. Un altro anno di Rex però… due palle.

  10. Shonenbat scrive:

    Due stelline mi pare più corretto. Pessimo finale, pessima stagione. RTD maledetto.

  11. TheErt scrive:

    Personalmente rimango colpito del fatto che questa stagione mi sa di “pre-stagione”…

  12. elemiglio scrive:

    La sufficienza c’è come serie in generale, c’è di peggio a giro… ma non come stagione di Torchwood… come stagione di Torchwood col cavolo che le do la sufficienza. Ed è un peccato…

  13. dario dp scrive:

    La cosa che ha fatto incazzare me è la mortalità/immortalità di Jack legata al suo sangue…
    Non è biologica, è quantistica o quel che l’è, il sangue di Jack è solo sangue, tanto che viene ferito, soffre, invecchia e muore.

    Solo che essendo al di fuori dal continuum, un punto fisso, viene ripristinato.

    Ora non solo il sangue di Jack rende gli umani immortali ma rende rex come jack?
    bah

  14. Laz scrive:

    Sì, cinque stelline, respirate. 5 stelline piene, in questo episodio ho sentito pienamente l’atmosfera dei migliori episodi delle prime tre stagioni di Torchwood. Ovviamente le stelline sono all’episodio, non alla stagione. Alla stagione darei tipo 3,7.

    Francamente non vedo perché non possa essere usato il sangue di Jack attraverso il Blessing per passare l’immortalità. Curioso che molti gridino quasi all’impossibilità fisica, tutti esperti dei poteri del Time Vortex, evidentemente. Si vede che ci sono dei corsi universitari. Che poi non piaccia che Rex sia immortale è tutto un altro paio di maniche.

    @ doctorwho10th:
    Giusto, sembrava 24 quella parte, non avevo notato.

  15. Bill "the burned" Furgone scrive:

    ho appena parcheggiato al piano inferiore e tra una fiamma ed una bella donnina, saluto gli hater di torchwood, con sommo giubilo. Una quinta stagione è poco ma sicura e finalmente torchwood ha una sua identità ben precisa e per fortuna lontana dalle due serie “regolari”. Certo Children of Earth era bello massiccio, ma bastava veramente a dare una fisionomia ed una direzione a torchwood dopo il casino e gli obrobri delle prime due stagioni (nelle quali si salvano si e no 5 puntate su 20 e ci sono più cazzate e plotholes a puntata che in tutto miracle day)? Nein, nein, nein! Ora invece abbiamo tutto questo, e pazienza se non ci sta Lanto che stava simpatico pure a me, abbiamo un rex immortale e le tre famiglie che passano al piano b, amanti di “una botta e via” aka il caso della settimana, questo modo di strutturare i serial è defunto con Xfile, thank god, e Torchwood per fortuna lo ha accannato in modo deciso. Pensate che il pazzoide di Daemons Tv ha esposto la stessa teoria, più lontano si va da Doctor Who più torchwood si fa convincente ed avvincente, ma si sà so matti sti americani ve? In conclusione, T è divertente, T fa incazzare gli omofobi televisivi di tutto il mondo, T fa ora anche urlare di sdegno i fans di doctor Who e dulcis in fundo pure i lettori di Serialmente quindi diciamo che ci sono tutti i prerequisiti per amare e seguire la prossima stagione speriamo già da gennaio.

    Ora ricaricatevi, che comincia Fringe e vi voglio tutti belli pronti ad ululare alla cancellazione dalla terza puntata in poi mi raccomando, non deludetemi…..

    Ps recensore dai dai che stavolta la pensiamo uguale (almeno sulla puntata) :)

  16. Bill "the burned" Furgone scrive:

    dario dp ha scritto:

    La cosa che ha fatto incazzare me è la mortalità/immortalità di Jack legata al suo sangue…
    Non è biologica, è quantistica o quel che l’è, il sangue di Jack è solo sangue, tanto che viene ferito, soffre, invecchia e muore.
    Solo che essendo al di fuori dal continuum, un punto fisso, viene ripristinato.
    Ora non solo il sangue di Jack rende gli umani immortali ma rende rex come jack?
    bah

    eccerto……
    Stiamo parlando di uno dei capisaldi della fisica quantistica al secolo Doctor Who, al pari di un eisenberg e di un Niels Bohr strumento inprescindibile di comprensione…..
    micacazzi!

  17. dario dp scrive:

    oh, proprio perché non esiste un corso universitario della fisica di doctor who ho ragione io come voi, a voi sembra plausibile a me no. a voi sembra nello spirito della cosa a me no, non è che si possa ricorrere a un qualcosa di oggettivo per ottenere ragione eh? Non volevo convincervi, lasciavo la mia opinione.

    Immagino che adesso avremo face of Tholla o qualcosa del genere a tener compagnia a face of Boe

  18. erik_ilrosso scrive:

    per me ha ragione dario, fosse stato nel sangue sarebbe stato genetico e pure i discendenti di jack visti nella terza serie sarebbero immortali.
    il dottore dice a jack che è un punto fisso nel tempo e nello spazio, ma se fosse così non invecchierebbe e forse non potrebbe nemmeno muoversi ;-)
    ma si sa il dottore mente…
    rose col potere del time vortex era una specie di divinità chissà come ha modificato il povero jack.
    Comunque a rendere immortale rex potrebbe essere stata la fessura come una sorta di ricompensa e il sangue di jack non entrarci una mazza.

  19. rosemary scrive:

    erik_ilrosso ha scritto:

    per me ha ragione dario, fosse stato nel sangue sarebbe stato genetico e pure i discendenti di jack visti nella terza serie sarebbero immortali.
    il dottore dice a jack che è un punto fisso nel tempo e nello spazio, ma se fosse così non invecchierebbe e forse non potrebbe nemmeno muoversi
    ma si sa il dottore mente…
    rose col potere del time vortex era una specie di divinità chissà come ha modificato il povero jack.
    Comunque a rendere immortale rex potrebbe essere stata la fessura come una sorta di ricompensa e il sangue di jack non entrarci una mazza.

    giustooooooooooooooooo

  20. Unoqualsiasi scrive:

    Più che altro ti viene da guardare la stagione e dire “beh ma il Dottore questa la risolveva in una puntata”…….okok sto paragonando il Dottore a Jack ma che diavolo potevano impegnarsi di più al torchwood :D :D

  21. G scrive:

    Finita! Uff uff… la mia prima reazione è stata: oddio no, Rex non lo voglio vedere ancora!
    Il finale ovviamente è stato d’effetto, ma non mi hanno convinto le varie spiegazioni, o non spiegazioni, i personaggi non mi sono piaciuti affatto nessuno fino in fondo, con l’esclusione forse di Angelo che sedi per se mi è piaciuto, l’ho trovato inserito nella storia un po’ a caso e senza un reale perché… come tutto il resto del resto, oibò. La serie in compenso per me è stata più che mediocre. Qualche buona scena, ma armonia d’insieme assolutamente pessima, trama ferraginosa se non lacunosa, stile confuso…

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.