Torchwood - 4x06 - The Middle Men

Torchwood – 4×06 – The Middle Men

Ma devo proprio scrivere qualcosa su questo episodio? È senza infamia e senza lode, se lo saltassimo e voi fingeste che invece un commento c’è? Dai, è agosto, fa caldo… No, eh? Mpf.

Vediamo almeno in breve cos’è successo. Winston Zeddemore Ernie Hudson, capo della PhiCorp ne sa ancora meno del resto del mondo in realtà sul miracolo e sta indagando per conto suo. Un agente che indaga per conto suo a Shanghai gli dice che non c’è niente di strano dopodiché si suicida. Perché ci si può ancora suicidare… se ci si butta da un piano abbastanza alto di un edificio. O, come abbiamo visto la scorsa settimana, se si brucia. ‘Sto miracolo è un po’ una fregatura. Jack incontra il capo della PhiCorp e capisce che non mente… chi c’è dietro? Intanto Rex ed Esther cercano di uscire dal campo di concentramento… e per farlo devono vedersela col boss Maloney. Casualmente (se non intervenisse il soldato sarebbero ancora là) ce la fanno e diffondono i filmati di Rex al mondo… risultato, il governo ammette che è vero, ma che continuerà a farlo e pochi si lamentano davvero. Yay. Intanto Gwen si incazza, ma stavolta riesce a far uscire suo padre. Prima di andarsene comunque, siccome ha le palle girate, fa saltare tutto in aria. Purtroppo però i cattivi, chiunque siano, rapiscono sua madre, sua figlia, Rhys e in cambio vogliono Jack… Peccato per madre e figlia, altrimenti era l’occasione buona per liberarsi di Rhys.

L’episodio non è lento come l’ormai celebre terzetto 2-3-4, ma non succede nulla di enorme come invece era successo la scorsa settimana. Si ribadisce il troppi episodi, troppi episodi, troppi episodi in questa stagione.

La cosa più interessante dell’episodio è probabilmente il passo avanti che si fa nella ricerca dei cattivi. Nel senso che ormai sappiamo non essere la PhiCorp, ma qualcosa di più grosso e più esteso di loro. E il personaggio di Ernie Hudson è davvero ottimo. E bisogna ammettere che pure Maloney, nella sua totale incapacità di gestire qualsiasi cosa, era/è un bel personaggio.

Anche Gwen è ottima, nella scena in cui affronta la dottoressa (ma in quel campo nessuno si prende responsabilità per nulla… una palesemente finta infermiera gira urlando dietro ai dottori e gridando, prima che fosse pubblico, che bruciano i categoria uno… e nessuno fa niente) e ovviamente quando fa saltare tutto in aria.

C’è invece una critica che ho visto rivolgere a Jack… in questo episodio, ma in generale in tutta la stagione: non fa una mazza. Il che è anche sostanzialmente vero… finora Jack s’è limitato a lavoro di manovalanza, di ragionamento e a fare lo stupido. Però… sicuramente la cosa è voluta. Quando sei abituato da migliaia di anni a essere immortale e di colpo ti ritrovi a essere mortale, probabilmente non fai lo spericolato come prima. E probabilmente la cosa si nota ancora di più se il resto del mondo è (più o meno) immortale e quindi fa lo spericolato più di prima. A voler ben guardare le ultime scene d’azione di Jack sono state nel primo episodio… prima che scoprisse di essere mortale. Ci piace questo Jack? Sicuramente meno… ma tornerà immortale prima della fine, dubito RTD lo voglia realmente uccidere.

Ah, nota a margine per ricordare ancora una volta che Esther è davvero una stordita. Non ci sono altre spiegazioni per la sua scena con Maloney. Se io fossi in Rex probabilmente le darei due sberle. Ogni cinque minuti. Per sicurezza.

Così si chiude questo cortissimo commento all’episodio, sperando che si smuovano di più le acque nei prossimi.

Quasi dimenticavo: un ottimo aspetto dell’episodio è che non c’è traccia di Oswald Danes e delle sue minchiate.

“The Middle Men” è stato scritto da John Shiban (The X-Files, Enterprise, Supernatural, Breaking Bad).
(Grazie a Morry, che con me e altri cura Doctor-Who.it, per l’aiuto!)

-

Laz

Front-end developer. Comic book translator. Heinleiner. Browncoat. AFOL. Geronimo!
"No power in the 'verse can stop me."

12 Comments

  1. Esther è un’imbecille, ma Rex non è da meno, eh. Almeno lei è giustificata (neanche troppo, quando dice a Maloney della chiamata della dottoressa si meritava di essere uccisa) dal fatto di non essere un’agente “sul campo”, ma lui? Che spiffera tutto al primo cretino (dicendogli anche del filmato, tra l’altro) contando sulla sua buona fede? Really? Boh. Questi però sono difetti di scrittura e, lo ripeto di nuovo, lazy writing. Sì, lazy writing: “famo che je dice tutto così è in pericolo?” “E perché je lo dice?” “Boh!”. Per non parlare poi di tutta la sottotrama di Gwen, proprio buttata lì. Certo, qui il ritmo regge di più, ma neanche tanto, visto il troppo tempo riservato alle fastidiose disavventure di Esther e Rex.
    Anche Maloney, insomma, una mezza macchietta secondo me. Sì, questa stagione di Torchwood è una stagione di macchiette, di lazy writing e di annacquamento di un concept che probabilmente in versione ridotta sarebbe stato sfruttato meglio. Mah.

    Rispondi

  2. Sono d’accordo sia con la recensione che con il commento di Rei.
    La cosa più bella dell’episodio? Non c’era Aswald, YAY
    Esther e Jack sono due storditi, lui che racconta tutto al primo che capita, dicendo pure della cassetta- che tizio avrebbe potuto distruggere se non fosse stato stordito pure lui- non ha senso. Esther che passa tutto il tempo a fare “la bionda” (ahaha mi ha fatto sorridere il commentino di quello la. Non perchè penso che le bionde sono sceme, anzi proprio perchè è un commento stupido) rompipalle.
    Poi avevano fatto in modo che lei uccidesse Maloney, e invece non era morto -.- daiii
    Comunque il fatto più strano è che questa stagione sia sottotono e non molto intelligente, quando ci sono degli autori veramente capaci! Cioè, citando tiziano ferro… “non me lo so spiegare”

    Rispondi

  3. Esther e Rex** Azz, scusate XD

    Rispondi

  4. Senza infamia e senza lode, esattamente.

    Rispondi

  5. Liberarsi di Rhys? Sarà, ma lo preferisco mille volte a Rex e Esther. :D

    Rispondi

  6. a me è rhys è addirittura iniziato a stare simpatico. mi sembra l’unico con un po’ di buon senso. ed è tutto dire….

    Rispondi

  7. A me non dispiace. Certo, non siamo ai livelli della season 3 , e non ci sono alieni al momento (perche’ deduco che se i “cattivi” sanno di Jack e delle lenti, devono essere alieni)
    Di fondo, la storia mi da’ l’impressione di essere l’evoluzione della trama della seconda stagione, quando Owen resuscita e si trova ne’ vivo ne’ morto. Mi sembra che abbiano voluto ampliare quel concetto.
    Invece, e non smettero’ mai di ripeterlo come ho fatto nei miei commenti precedenti, Jack non puo’ morire ! Perche’ se dovesse morire, allora va a puttane tutta la continuity del Dottore, e Torchwood e’ legato all’universo del Dottore. Se non avete capito a cosa mi riferisco, riguardatevi tutta la terza stagione di Doctor Who, e capirete cosa intendo. In particolare fate attenzione all’episodio ambientato su New Earth e alla battuta finale che Jack fa a Martha nell’ultimo episodio (e la faccia che fanno Martha e Doctor)

    Rispondi

  8. Ricky ha scritto:

    Perche’ se dovesse morire, allora va a puttane tutta la continuity del Dottore, e Torchwood e’ legato all’universo del Dottore.

    beh, ad essere onesti non ci sono prove, è solo una teoria ;D

    Rispondi

  9. helly ha scritto:
    beh, ad essere onesti non ci sono prove, è solo una teoria ;D

    Si, e’ una teoria, ma fin dalla prima apparizione, XXX (teniamo un minimo di spoiler) lo chiama “My old friend”, mentre il dottore non lo conosce personalmente …

    Rispondi

  10. Secondo me questo episodio serve a far capire molte cose.

    -Esther è totalmente scema, e quindi non si sa come sia possibile che lavorasse per la CIA.
    -Gwen fa quello che gli pare, si fa vedere da tutti, usa il suo nome e cognome, prende aerei come autobus, fal saltare in aria atrutture del governo facendone un video per youtube e poi si sorprende se gli prendono tutta la famiglia. A me sevbrava logico, altrimenti questi cattivi erano totalmente inetti.
    -A Rex la penna volevo piantargliela io nel petto, dio quanto lo odio.
    -Con la dottoressa mi sa che abbiamo perso il milglior personaggio femminile dopo gwen.
    -Jack oltre a non fare nulla abbiamo capito che rimorchia con il cappotto. Oltretutto solo uomini giusto per limitare uno degli aspetti più interessanti del personaggio.
    -Sti alieni cattivi prima o poi si faranno vedere?
    -Un po di sana curiosità non viene a nessuno li dentro? Tutti sanno che Jack è mortale ma nessuno si chiede perchè? Naturalmente parlo di Esther, Rex e compianta dottoressa, sopratutto lei. E poi vengono in contatto con tecnologia molto superiore a quella umana e ancora non fanno domande. Si sono uniti sotto il nome di un organizzazione di cui non sanno niente, a parte che risolvevano problemi “esotici”. A sto punto era meglio usare come nome OTSPC (o O2STK).

    Rispondi

  11. Pixie_blue_eyes 21 agosto 2011 at 12:55

    Purtroppo i difetti degli episodi sono stati tutti evidenziati più di una volta , mentre all’inizio li si poteva perdonare… ormai a 2/3 di serie già passata diventano sempre più ingiustificabili! La sensazione che la storia sia stata spalmata su troppi episodi si sta facendo sempre più evidente, questi ultimi due potevano tranquillamente essere ridotti ad uno solo… inoltre tutti questi personaggi che durano il tempo di una puntata ( il sicario, il direttore idiota del campo, il dirigente della Phicorp) li trovo giustificati in una serie con trama verticale come erano la prima e la seconda, ma con una storia orizzontale come questa qui secondo me non fanno altro che evidenziare quello che dice Rei in merito ad una scrittura proprio sciatta del tutto…avrebbero fatto meglio, ad esempio ad introdurci prima il personaggio di Ernie Hudson e magari avere qualche indizio in più sulle sue indagini prima di farlo entrare in contatto con Jack, così sembra proprio buttato lì tanto per fare minutaggio e fornire giusto le informazioni che servono!
    Effettivamente come dice non mi ricordo chi nel corso della puntata ormai di Torchwood è rimasto solo il nome… e Jack è solo un ombra del personaggio che era, passi che troppi discorsi Gwen-Jack sulle esperienze passate avrebbero potutto confondere gli americani, ma come dice Eduardo un po’ di sana curiosità per le poche cose assurde che Jack va dicendo in giro…
    Non ho ancora visto l’episodio di questa settimana ma spero almeno che con questo tuffo nel passato almeno avremo un po’ del vecchio Capitan Jack Harkness e soprattutto che si inizino a vedere un po’ di alieni!!!

    Rispondi

  12. Sto recuperando gli ultimi episodi, di questo posso solo dire che Stuart Owens in 5 minuti si è rivelato un personaggio molto più interessante e approfondito di Rex in 6 episodi!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>