glee - 1x10 - ballad

Glee – 1×10 – Ballad

Ok, ve lo dico subito: questa non sarà una recensione obiettiva, per diverse ragioni. E’ giusto che sappiate un paio di cosette: prima di tutto, io adoravo Popular, sul serio, amavo follemente la crudeltà a caso di Nicole, la stupidità di MaryCherry, l’assurdità della Professoressa Glass, e, naturalmente, le orecchie a sventola di Christopher Gorham. Inoltre, appartengo a quel sempre più ristretto gruppo di persone, sulla faccia della terra, che ama i musical, e convive faticosamente con il disprezzo diffuso che il mondo riserva a questo genere cinematografico. Terza cosa: credo davvero che alcune canzoni siano in grado di esprimere, molto più efficacemente di una semplice chiacchierata, ciò che si prova e anche ciò che si vorrebbe dire a qualcuno. Chi ha già visto l’episodio, a questo punto, avrà capito come la mia obiettività di recensore sia andata a farsi benedire.

Questa settimana Mr Shuester decide di far esercitare i ragazzi del Glee Club sulla ballad, quel particolare tipo di canzone che, solitamente, finisce per essere una canzone d’amore, ma, come spiega Will, non è solo questo: una ballad racconta delle storie ed esprime sentimenti, è l’ideale per dire al meglio ciò che si vuole dire a qualcuno. E io che l’avevo sempre considerata il “pezzone lento” che pure le band punk rock più incazzose si sentono in dovere di fare, prima o poi… Ma insomma, per mettere un po’ di pepe, Will decide che si formeranno delle coppie, con un sorteggio, e che i due componenti della coppia dovranno rivelarsi reciprocamente le proprie emozioni con una ballad. E siccome manca il fantomatico Matt (ho cercato la foto per capire chi fosse, ma non ne sono ancora sicura, per cui signorilmente sorvolerò, facendo finta di niente e fischiettando), Will mette il proprio nome nel cappello e finisce accoppiato con Rachel. Eccola qui, la storyline completamente random della settimana: Rachel, il tempo di cantare Endless Love in duetto con Will, e si ritrova perdutamente innamorata di lui. Will, invece, ci dimostra quante smorfie insopportabili è in grado di fare durante una sola canzone. Più tardi, chiacchierando con una sempre più adorabile Emma, Will ricorda la triste storia di Suzie Peppers, un’altra studentessa che si era presa una tremenda cotta per lui e che, una volta respinta, si era bruciata l’esofago mangiando il peperoncino più piccante del mondo.

Anche Suzie, come Rachel, aveva iniziato col regalare al prof delle cravatte imbarazzanti. Su consiglio di Emma, Will decide di respingere gentilmente le avances di Rachel cantando – da qui la scena di carampanismo estremo scelta per lo screencap -, naturalmente senza sortire alcun effetto (eh sì, le canzoni hanno questo piccolo difetto: ognuno le interpreta secondo i propri sentimenti, e dei sentimenti del cantante, giustamente, se ne sbatte); Will si ritrova Rachel a casa che cucina selvaggina e pulisce energicamente il bagno, con grande soddisfazione di Terri, felice di avere una schiavetta personale. Rachel sembra non voler mollare la preda, ma tutto si smonta durante un risolutore incontro in bagno proprio con Suzie Peppers: pensavamo volesse reclamare il suo diritto di possesso su Will, invece vuole solo mettere in guardia la nuova se stessa, grazie a anni e anni di sedute di psicanalisi. E così, la storyline random della settimana può concludersi felicemente, senza lasciare memoria di sè – spero non del tutto perchè non vedo l’ora di rivedere Suzie Peppers e i suoi peperoncini.

Su altri fronti, per quanto riguarda la storiadelbambino, importanti nodi vengono al pettine. Ci si chiedeva da tempo come fosse possibile che tutta la scuola sapesse di Quinn e Finn, mentre i genitori di lei ne erano totalmente all’oscuro. Ora tutto si spiega: questi sono i Fabrays, una waspissima, bianchissima, biondissima, americanissima coppia di alcolizzati, fortissimi nel gioco della “testa sotto la sabbia”, allenati da anni ad ignorare quello che non va, affogandolo nei drink, nella speranza che svanisca da solo. Tutto il contrario della mamma di Finn, più che abituata ad affrontare problemi su problemi. Apprezzo davvero molto quando, in un film o in una serie,  si riesce a mostrare, efficacemente, una grande quantità di cose, senza bisogno di dire, spiegare, sottolineare. Trovo che nel tracciare questo parallelismo tra le  famiglie di Quinn e Finn – la prima all’apparenza perfetta ma in realtà superficiale e fredda, la seconda incasinata ma piena d’amore e comprensione – gli autori siano stati bravissimi a riempirci il quadro di dettagli con poche precise pennellate. E senza esagerare: sarebbe stato facile cadere nella parodia e nel macchiettismo, invece proprio quelle lacrime trattenute della mamma di Finn, contrapposte alla rabbia sorda del padre di Quinn restituiscono una goccia di realismo, in questa storia strampalata e inverosimile.

E così, ancora una volta, tutto è bene quel che finisce bene. L’amicizia tra Kurt e Finn si cementa, e Kurt riesce addirittura a dichiarare il proprio amore, seppur nascosto nel titolo di una canzone. Finn accetta il suo ruolo di padre cantando i Pretenders all’ecografia di sua figlia. Quinn viene cacciata di casa e accolta tra le materne braccia della madre di Finn: non so voi, ma io non posso che essere contenta che sia sfuggita a quella famiglia di pazzi etilisti. E, infine, tutto il Glee Club decide di cantare una ballad per Finn e Quinn, Lean On Me, ed è ormai evidente quanto questo raffazzonato gruppetto di sfigati si sia trasformato in una compagnia di amici, più forte proprio perchè così eterogenea.

Anche se il lip synch continua a fare schifo, anche se Will Shuester continua a prodigarsi in smorfie improponibili, anche se – questa sì, una tragedia – l’impareggiabile Sue Sylvester è misteriosamente assente, quest’episodio mi è piaciuto davvero molto: il tema generale della ballad si amalgama al meglio con tutte le storyline, declinandosi dal comico al commovente; alcuni eventi attesi da tempo si sono finalmente verificati (non solo la confessione di Quinn alla sua famiglia, ma anche quella di Puck a Mercedes sulla paternità della bambina); Suzie Peppers è così “Popular” che mi sono sciolta di nostalgia, così come mi sciolgo, puntata dopo puntata, davanti agli occhioni di Emma.

Le cinque stelline non ci stanno perchè le canzoni, in quest’episodio, non sono state un granchè. Con un repertorio così sconfinato a cui attingere, le scelte sono state deludenti. Ma, per il resto, credo proprio che Glee abbia trovato il suo assestamento, e spero, per lui e per noi, che continui così.

Alice Cucchetti

Mi piacciono le canzoni con i finali tristi, gli androidi paranoici e i paradossi temporali. Scrivo sul settimanale Film Tv, curo le pagine della televisione per il mensile Nocturno e recensisco film e altro su Mediacritica. Non aggiorno mai il mio blog perché passo tutto il mio tempo su Tumblr.

41 Comments

  1. Puntata bellissima, devo dirti la verità: non ho disprezzato il lips synch di Will e ho adorato le sue facce assurde, è vero, Suzie Peppers faceva tanto popular, ma non l’hanno saputa sfruttata fino in fondo, rendendola più una “metafora giovanile”…
    La cosa che invece sto incominciano a notare in maniera sempre più evidente è che Finn è UN PEZZO DI LEGNO… si limita ad allungare le braccia in tutte le direzioni e la cosa non è bella a vedersi…
    concordo con le stelline!

    Rispondi

  2. Suzie Peppers = April Tuna!!!!
    anche io sono un fan adorante e perduta del mitico Popular!!! bella puntata!

    Rispondi

  3. Sapevo che avreste scelto quello screencap :D
    Comunque bella, bella.. anche se Rachel un po’ mi sta scadendo, quando c’è un impiccio c’è sempre lei di mezzo :\

    Rispondi

  4. A me è dispiaciuto che non abbiano colto l’occasione di mostraci le altre “coppie casuali” all’opera, ma che invece, come al solito, si siano concentrati solo sui protagonisti. Tra l’altro la voce di Finn mi fa sempre più schifo.

    Rispondi

  5. Anche a me l’episodio è piaciuto, riesco a godermi Glee molto di più da quando mi sono abituata alle cose totalmente random, e come al solito sno stati 40 minuti piacevolissimi. Inoltre sono contenta che finalmente ci sia stata una svolta nella storia del bambino, e anche a me sarebbe piaciuto sentire anche le altre ballad…
    E sono già shipper di Kurt e Finn XD

    Rispondi

  6. AMO Sempre di più Glee!!!ogni settimana aspetto con ansia il mercoledì…
    Mi è dispiaciuto un po’ per Puck(la mia è un’ossessione) perchè ha dovuto mettersi in disparte,fare l’amicone e cantare per Finn & Quinn.Insomma Mercedes dice che lui ha incasinato la vita di Quinn,ma a me risulta che quello che ha fatto la nostra amica gravida è peggio perchè ha incasinato la vita a un poveretto che non è nemmeno il vero padre pensando solo per sè e il suo feto….

    Rispondi

  7. Che dire…concordo in pieno con la recensione…proprio bello questo episodio, vicino al realismo che mi piace tanto…una chiarificazione decisa sulla situazione bambino che mi stava decisamente mettendo in ansia…5 stelline alla mamma di Finn che è stata veramente straordinaria…e direianche 5 stelline al modo in cui hanno trattato il tema della confessione ai Fabray…Quinn sta rapidamente diventando, assieme a Puck e Kurt, il mio personaggio preferito…gran coraggio e gran cuore, non c’è che dire…

    La love story random della settimana, lasciatemelo dire, ma ci voleva per strappare due risate in un episodio decisamente commovente…Rachel che si mette a pulire il bagno di casa Shuester, con una sempre superlativamente odiosa Terry che ne approfitta a piene mani mi ha fatta morire dal ridereXD
    Pollici bene ben in alto per Suzie Pepper (sbaglio, o è l’Hannah di Everwood?) che voglio rivedere assolutamente perchè è geniale, e per i grandi occhi da rana di Emma che, decisamente, mi era mancata lo scorso episodio…
    Non so voi, ma a me Shuester che canta mi fa sciogliere le ginocchiaXD

    Rispondi

  8. sarà che io mi aspetto che la signora glass faccia la sua apparizione…*_* ma a me glee piace. (tranne per finn, la stupidità sua mi fa schifo, non mi fa ridere ne niente, non come la vecchia mary cherry figlia di cherry cherry!)
    ecco voglio rivedere peppers! voglio la sue!!!! voglio che la storia del marmocchio finisca. e voglio canzoni decenti.
    ma ecco ok. la smetto. bellissima puntata, tutto merito di peppers!

    Rispondi

  9. un episodio che mi è piaciuto a metà… veramente bella la parte riguardante Finn e Quinn, con quest’ultima che dimostra davvero di saperci fare… abbastanza random e speriamo fine a se stessa la storyline di Rachel e Will…
    però l’emozioen di averlo subbato per la prima volta per jackassubs me lo fa apprezzare di più :-)

    Rispondi

  10. Recensione S-T-U-P-E-N-D-A!!! Screencap perfetto! Quoto tutto!!
    Best episode ever e spero che Glee rimanga a questo livello di qualità!

    Rispondi

  11. Puck <3 <3 <3
    Io lo amo, mi dispiace….

    E finalmente hanno spiegato come Will non abbia ancora capito che la moglie non è incinta: pustole sanguinanti sulla pancia…*geniale*

    Rispondi

  12. @ isametalman88:

    Io ho subbato per italian subs addicted e mi sono ritirata…non en avevo il tempo!

    ora mi dedico solo a collaborare con freestreaming.eu che con la sezione inglese e spagnola mi da la sua dose di anglosassone (e quando serve latina) quotidiana!

    Rispondi

  13. Spero ci sarà un’altra puntata con tema “ballad”, con ballate più belle però. :-)

    Puntata bella, sì, ma come in Popular non amavo troppo quando si presentava puntualmente la tragggggedia (le 5 g le sentivo tutte), così non amo troppo le virate patetiche di Glee.

    Suzie Peppers nel Glee Club ADESSO.

    Rispondi

  14. [quote]Trovo che nel tracciare questo parallelismo tra le famiglie di Quinn e Finn – la prima all’apparenza perfetta ma in realtà superficiale e fredda, la seconda incasinata ma piena d’amore e comprensione – gli autori siano stati bravissimi a riempirci il quadro di dettagli con poche precise pennellate. E senza esagerare: sarebbe stato facile cadere nella parodia e nel macchiettismo, invece proprio quelle lacrime trattenute della mamma di Finn, contrapposte alla rabbia sorda del padre di Quinn restituiscono una goccia di realismo, in questa storia strampalata e inverosimile.[/quote]

    Concordo appieno, la madre di Finn in tre secondi è diventata uno dei miei personaggi preferiti!
    Davvero un bell’episodio.

    Rispondi

  15. Mi è piaciuto tantissimo, e concordo in pieno con la recensione sulle smorfie di Will. Non si possono vedere! Che poi, a me, che me ne frega di Will? Dateci più Emma, più Sue, più Glee, più Terry e meno spazio al professore >_> Io non lo reggo più.

    Rispondi

  16. Finn che canta all’ecografia mi ha fatto piangere come una bambina. 5 stelline solo per questo.

    Rispondi

  17. Ho scoperto Glee 5 giorni fa…sono impazzito! Lo adoro sul serio e ho divorato i primi 10 episodi! Però in questa puntata non sono riuscito a farmi andare giù la cotta di Rachel per Will. Ci sta che l’allieva si innamori dell’insegnante, è normale. Ma non così in fretta e dimenticandosene altrettanto in fretta! Anche se quando canta “Crush” in auto ero piegato dalle risate (e sarà anche nel secondo CD di Glee). L’altra cosa che non riesco a farmi andare giù è la risposta che Mercedes dà a Puck quando lui le confessa di essere il padre della bambina. A parte che non mi sembrava una scena così piena di pathos da giustificare una confessione del genere, ma la risposta??? Ci sono rimasto e ho detto: What? Che piffero di risposta è “lei ha scelto lui, devi andare avanti?” Eh????
    Cosa mi è piaciuto di più? Finn (non so che fare, adoro il suo personaggio. Peccato che non sappia ballare!) che canta a casa di Quinn e lei che, dopo essere tutta preoccupata, sorride, la scena tra Finn e la madre e tra Kurt e Finn (ma l’avrà capito che Kurt è innamorato di lui? Perchè non ne sarei così convinto…). Ora però ho bisogno di un altro episodio!!!! ;)

    Rispondi

  18. Andrea ha scritto:

    (ma l’avrà capito che Kurt è innamorato di lui? Perchè non ne sarei così convinto…).

    Considerando quanto e sveglio, non ci scommetterie XD

    Rispondi

  19. Non ho ancora letto la recensione ad eccezione delle prime righe e voglio dirvi questo:
    Piantatela di consigliare/citare vecchi telefilm! Mi avete fatto venir voglia di vedere popular! E per questo vi odio! Dovo lo trovo il tempo!

    Rispondi

  20. bell’episodio , finalmente finn e quinn (certo che cmq hanno avuto fantsia con i loro nomi) hanno raccontato ai loro genitori la verità, bell’episodio musicalmente forse un po fiacco rispetto al solito tra l’altro mi piace molto che nostante siamo già a metà stagione, ho come l’im pressione che ci siano miliardi di storie che possono tirare fuori per ogni episodio ! e non è una cosa da poco considerando che ci sono telefilm come gossip girl (per restare in tema teen drama) che dopo al prima stagione hanno praticamente finito tutte le idee!non a caso cmq siamo in prossimità della mid season e di fatto non siamo neanche alle selezioni per le provinciali, a cui devono susseguirsi ancora le provinciali vere e proprie , le statali ,le regionali e le nazionali che mi sa vedremo tra diverse stagioni! ahahha

    Rispondi

  21. @ paulus…:
    Perdonate l’ultima frase scritta coi piedi!
    Sarebbe: Dove lo trovo il tempo?

    Rispondi

  22. Episodio magnifico. Devo dire che ora il mio personaggio preferito è Terri: ne inventa una più del diavolo pur di tenere nascosto a Will; che potremmo definire stupido quasi quanto Finn, il suo “finto stato interessante”.
    Meravigliosa *—*

    Rispondi

  23. Sono completamente d’accordo con la recensione, bell’episodio e finalmente si è mossa la situazione bambino, completamente d’accordo su come sono state mostrate le famiglie senza troppe parole.
    Solo un dubbio sulla reazione di Mercedes con Puck.
    Innanzitutto ma perchè Puck avrebbe già fatto abbastanza danni nella vita di Quinn? Non l’ha mica costretta…erano in 2, poi cmq Mercedes è stata troppo dura considerando che la cosa non riguarda e cmq tutto ciò è ingiusto, in primis, nei confronti di Finn. A quell’età un bambino (in Italia diciamo che le soluzione sarebbe più semplice ma gli americani su questo tasto non ci sentono proprio, ma è illegale l’aborto?) è un problema, la cara Mercedes dovrebbe pensare che a Finn è stato accollato un fardello enorme che non è il suo, che gli sta dando non pochi problemi e vabbè che è stupido e forse se lo merita ma..

    Rispondi

  24. Va beh non se lo merita povero Finn…se la stupidità fosse un reato avremmo le prigioni ancora più piene…

    Comunque se non erro Finn chiede a Quinn se ha bisogno di soldi per abortire e lei assolutamente non vuole (il che è ovvio visto che è molto religiosa, indipendentemente dal sesso prematrimoniale)…quindi è stata una scelta sua…Ma secondo me Mercedes parla così per Quinn, perchè sa che Finn è il giusto padre, anche se io non lo trovo comunque giusto visto che il figlio non è comunque suo…

    Ma il discorso, poi, non è tutto una cavolata visto che comunque il bambino lo danno via??? Tutta sta storia del padre più adeguato e il “perdente di Lima” e Puck che non può dire niente e bla bla bla se tanto nemmeno Finn sarà il padre, è sensata?

    Rispondi

  25. Ma nessuno sa che vuole dare via il bambino, o no?

    Rispondi

  26. sistolina ha scritto:

    Va beh non se lo merita povero Finn…se la stupidità fosse un reato avremmo le prigioni ancora più piene…
    Comunque se non erro Finn chiede a Quinn se ha bisogno di soldi per abortire e lei assolutamente non vuole (il che è ovvio visto che è molto religiosa, indipendentemente dal sesso prematrimoniale)…quindi è stata una scelta sua…Ma secondo me Mercedes parla così per Quinn, perchè sa che Finn è il giusto padre, anche se io non lo trovo comunque giusto visto che il figlio non è comunque suo…
    Ma il discorso, poi, non è tutto una cavolata visto che comunque il bambino lo danno via??? Tutta sta storia del padre più adeguato e il “perdente di Lima” e Puck che non può dire niente e bla bla bla se tanto nemmeno Finn sarà il padre, è sensata?

    Credo che siamo d’accordo allora… (ma io penso che alla fine il bambino non lo daranno via) e cmq penso anche al fatto che il peso di “avere un figlio in giro” te lo porti tutta la vita e non è giusto lo porti Finn,??
    Sono tutti scorretti nei suoi confronti.
    Con questo cercare il senso il Glee è dura e gli episodi sono ancora slegati tra di loro

    Rispondi

  27. Sanji ha scritto:

    Ma nessuno sa che vuole dare via il bambino, o no?

    Lo sanno Finn, Quinn e Terry ovviamente…La reazione di Puck non è insensata, come quella di Mercedes…è quella di Quinn che non vuole dire a Finn che il figlio non è suo perchè Puck non sarebbe adatto a fare il padre e Finn sì…ma se tanto il padre non lo farebbe comunque, che senso ha????

    Rispondi

  28. sistolina ha scritto:

    Sanji ha scritto:
    Ma nessuno sa che vuole dare via il bambino, o no?
    Lo sanno Finn, Quinn e Terry ovviamente…La reazione di Puck non è insensata, come quella di Mercedes…è quella di Quinn che non vuole dire a Finn che il figlio non è suo perchè Puck non sarebbe adatto a fare il padre e Finn sì…ma se tanto il padre non lo farebbe comunque, che senso ha????

    Semplicemente vuole “tenerselo stretto” come un cane obbediente…

    Rispondi

  29. Ma perchè Puck non potrebbe essere un buon padre? A me sembra molto, ma molto meno stupido di Finn.. ù__ù

    Rispondi

  30. Dextha ha scritto:

    sistolina ha scritto:
    ma se tanto il padre non lo farebbe comunque, che senso ha????

    Semplicemente vuole “tenerselo stretto” come un cane obbediente…

    Lei sì, ma lui? Va beh che è scemo…molto scemo, ma sembra, da come si comporta, che non abbia capito che il padre non lo dovrà fare…anche Puck, che non le dice nulla sul fatto che, al di là del fatto che Finn non è il padre, non dovrà fare il padre…mi sembra strana la cosa…

    Fortie, la cosa stride per questo! Cosa c’entra chi è il padre o chi farà il padre??? Nessuno di loro farà il padre e non capisco cosa continua Quinn a dire a uno che non sa fare il padre e all’altro che non sarà mai in grado di fare il padre…se lo dà in adozione sta benedetta ragazza, perchè rompe le cosiddette con sta storia del padre???

    Rispondi

  31. Concordo pienamente con la recensione. Amo, amo Susie Peppers..vorrei una serie solo su lei, Emma e l’impareggiabile Sue.
    Ma eccolo, eccolo, è lui!
    Il padre di Quinn e l’uomo che a distrutto le mie amate Gilmore Girls..aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaah! Ora lo uccido, è ancora vivooooo

    Rispondi

  32. Nel senso che è Palladino???

    Rispondi

  33. nel senso che è il padre bastardo di Logan Huntzberger,colui che ha fatto diventare Rory una ladra di barche e ha causato il “jump the shark” della serie…

    Rispondi

  34. sistolina ha scritto:

    Dextha ha scritto:
    sistolina ha scritto:
    ma se tanto il padre non lo farebbe comunque, che senso ha????
    Semplicemente vuole “tenerselo stretto” come un cane obbediente…
    Lei sì, ma lui? Va beh che è scemo…molto scemo, ma sembra, da come si comporta, che non abbia capito che il padre non lo dovrà fare…anche Puck, che non le dice nulla sul fatto che, al di là del fatto che Finn non è il padre, non dovrà fare il padre…mi sembra strana la cosa…

    Lui al momento si sta solo preoccupando della gravidanza, che come abbiamo visto comporta spese mediche e altre cose, poi stiamo parlando di Finn, che crede di aver messo incinta Quinn senza fare sesso XD

    Rispondi

  35. Sistolina, lA Palladino è una donna, una geniale, geniale donna. Ha ragione Black..quell’uomo è l’odioso padre bastardo di Logan Huntzberger, che ha trasformato in pochi episodi, dopo 5 stagioni perfette, le Gilmore in una vaccata. Certo dopo aver visto la settima, decisamente rivaluto la sesta..ma nulla in confronto alle prime cinque. Ma perchè non fate una di quelle recensioni sulle serie vecchie (avete fatto Charmed, Alias e X-FILES), sulle Gilmore?

    Rispondi

  36. Allora siamo tutte d’accordo? Più Susie Peppers per tutti ;)

    Rispondi

  37. Tobitai ha scritto:

    Sistolina, lA Palladino è una donna, una geniale, geniale donna. Ha ragione Black..quell’uomo è l’odioso padre bastardo di Logan Huntzberger, che ha trasformato in pochi episodi, dopo 5 stagioni perfette, le Gilmore in una vaccata.

    Ah ora ricordo la faccia—sì..è vero…

    Sapevo che la Palladino è una donna…ma non scriveva con suo marito GG o qualcosa di simile???

    Rispondi

  38. sì è stato sceneggiatore e co-produttore con la moglie fino alla fine della suddetta 5 stagione quando hanno lasciato questo posto a David Rosenthal,il quale venendo dalle sitcom ha sconvolto gli equilibri comici dei suoi predecessori….

    Rispondi

  39. Latra puntata davvero apprezzabile, anche se un pelo più monocorde della precedente.
    Forse Suzie Peppers un pò sprecata e le canzoni non tutte grandi, ma Lean On era davvero bella…
    3,5 stelline

    Rispondi

  40. Che ridere la scena di Endless Love!!! E tutte le faccie fra Will e Rachel!! Ho riso parecchio!!!
    La puntata mi è piaciuta molto, peccato per l’assenza di Sue, ma mi è piaciuto che la trama sia andata avanti, anche in modo inaspettato (Puck dice che è il padre?? A Mercedes??). Ok, c’è stata la storyline random della settimana (peraltro spassosissima e cmq tendenzialmente attuale… Dai, ci stava la storia della studentessa che si innamora del prof, e cmq è stata gestita in maniera veloce, ma ne sono contento!), ma cmq sono molto soddisfatto!
    4 stelle 1/2, sono d’accordo!

    Rispondi

  41. non capisco xrk ve la prendete tutti con Rachel che a mio parere è il personaggio più interessante di Glee… odio sempre di + la voce da civetta di Finn che oltre al personaggio stesso è insopporatabile, Puck e Quinn sono adorabli…. che si togliesse una volta x tutte Finn di mezzo… un altro personaggio che aspetto (nelle prossime puntate) è Jassie che sarà il fidanzato di Rachel (un altra coppia adorabile) …!!!!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>