dollhouse1x3a

Dollhouse – 1×03 – Stage Fright

Prima che attraversiate la soglia del cut, dopo il quale si concentreranno le vere opinioni e i veri spoiler e tutto ciò che l’episodio mi ha trasmesso, vorrei prendermi qualche riga per mettere le mani avanti, e specificare che io a questo show ci tengo. Per tre episodi mi sono seduta sul divano, portatile sulle ginocchia, e ho sperato con tutta me stessa di uscirne soddisfatta. Credo in Whedon dai tempi di Toy Story e mai una volta mi ha delusa: so che ha delle partenze lente, quindi per le settimane a venire, finché la Fox lo concederà, mi siederò sul divano, portatile sulle ginocchia, e spererò con tutta me stessa di uscirne soddisfatta.

Ma (e sapevate che ci sarebbe stato un “ma”, quindi non lamentatevi troppo) tutto ciò non toglie che finora, e con questo episodio in particolare, Dollhouse si sia rivelato per me un’atroce delusione. E che, se non fosse per Joss e per questo Tahmoh qui sopra, non credo che sarei mai andata oltre il pilot. E sarebbe stata una di quelle occasioni in cui, quando gli amici mi avessero raccontato il terzo episodio, mi sarei ritenuta soddisfatta della scelta. Andiamo con ordine.

In un episodio che urla “FILLER” da ogni inquadratura (ma si può già parlare di filler al terzo episodio??) Echo è Jordan, la corista e inconsapevole bodyguard di una Rihanna meno qualche lettera. Viene “assunta” dal suo manager in seguito ad alcuni episodi sospetti, avvenuti durante la tournée, che riconducevano palesemente a dei tentativi di omicidio della cantante da parte di un qualche stalker invasato. A Echo viene affiancata, per la missione, un’altra doll che abbiamo già conosciuto: Sierra, che nel Pilot ci ha permesso di assistere al “reset” delle nuove doll, è qui una fan di Rayna con la funzione di distrarre lo psychokiller. Dopo varie peripezie a mio parere immeritevoli di essere menzionate, Echo salva la cantante “a modo suo”, creando spaccature all’interno della Dollhouse: se, da una parte, la grande capa Adelle DeWitt e l’osservatore/coach/figura paterna di turno Boyd approvano l’indipendenza della doll, vedendola come un punto di forza, la dottoressa Saunders e Dominic (“security guard with a nice suit”) ne sono vagamente innervositi.

Parallelamente, l’agente Ballard continua a tenere i contatti con Victor, il mafiosetto russo che dovrebbe essere in qualche modo collegato alla Dollhouse. E qui apro una breve parentesi per dirvi che, quando è iniziata tutta la follia in attesa di questa serie, io mi son tenuta lontanissima da spoiler di ogni tipo, cast compreso. Thank God! Se non avessi avuto la sorpresa del Victor-Bambola, che ha suscitato in me un vago interesse verso i metodi di “difesa” che la Dollhouse sta mettendo in pratica, l’episodio mi avrebbe davvero lasciata in piena fase da vuotezza depressiva. Allo stesso tempo, confesso, per un attimo ho sperato che mantenessero l’ambiguità di Victor per qualche episodio ancora, in modo da porre le basi per una strana amicizia tra personaggi diversamente schierati. Whedon l’ha fatto altre volte, sempre con incredibile successo, e posso giustificare questa repentina scelta di mettere subito le carte in tavola solo col fatto che, in effetti, era noto da mesi che Enver Gjokaj avrebbe interpretato una Doll. La storyline di Ballard, comunque, comincia ad avere un po’ di spessore: per quanto prevedibile, la scena nel seminterrato è stata piuttosto intensa (adoro quando le comparse vengono sfruttate come scudi umani!) e se mi spogliano un pochino Tahmoh (magari non sul tavolo operatorio, altrimenti sarei costretta a coprire metà schermo con le mani e perderei tutto il gusto) potrei quasi appassionarmi allo show.

Metà degli episodi, a quanto si prospetta, si baseranno sul farci credere che Echo sia in pericolo di vita. È uno schema nato prevedibile (chi è il folle che ammazza la protagonista? e chi è l’ancora più folle che ammazza la produttrice?) ma allo stesso tempo inevitabile (non c’è azione se il protagonista se ne sta tranquillamente seduto in poltrona ad accarezzare il gatto): la non-prevedibilità dovrebbe essere affidata agli elementi di contorno, quegli ingredienti che rendono ricca la trama. Allora perché doveva essere così scontato che la memoria selettiva di Echo avrebbe ricordato il legame di amicizia con Sierra? E da quando, per Whedon, un’amicizia così forte da restare impigliata in una mente “resettata” si basa su un paio di incontri assolutamente casuali, un finto svenimento e la fugace immagine di una persona che soffre?

Si comincia ad intravedere un barlume di umorismo (“Rayna… you are not okay, okay? You are having a breakdown. Not a shave-your-head, flash-your-junk whacky phase.You are truly unwell.” ), ma non solo la serie è ancora agli antipodi delle mie mille aspettative… sembra che peggiori! Io continuo, con non pochi sforzi, a mantenere alte le aspettative: ma se si arriva al sesto episodio, Fox permettendo, pretendo che faccia il botto.

Intanto, un paio di suggerimenti per Whedon & co., che so essere accaniti lettori di Serialmente:

-La scelta di affiancare Jaime Lee Kirchner aka Rayna aka Miss Nessuno a Eliza è stata una mossa furbastra, dato che con il suo essere disperatamente cagna ha esaltato le modeste doti recitative della protagonista. Ma dubito che la linea operativa della serie possa essere quella di affiancare comparse incapaci alla Dushku, quindi poche palle e dateci Summer Glau.

-Sono sicura che Topher sa essere meglio di così, anche se l’ho visto solo interpretare un fratello che sposa consapevolmente sua sorella (all’insaputa di lei… che, cioè, sa di averlo sposato, ma non sa che lui è suo fratello) e vuole anche farci dei figli… in Private Practice. Insomma, fingiamo di dimenticare la serie a cui ha partecipato: il ruolo di quello strano e psicopatico non gli è estraneo (sarà la faccia?), ma non potrebbero renderlo un po’ meno macchietta?

-Vorrei vedere, tanto per curiosità, la vita di una Doll normale: capire com’è un vero reset ben riuscito, che missioni fanno quelle che non sanno cantare-ballare-recitare (o queste skill vengono installate insieme alla personalità di turno?), come i “vertici” della House si relazionano a questi “esemplari” meno particolari, ma meglio riusciti. Insomma, finché non ci faranno vedere il contraltare, dandogli il giusto peso (è pur sempre “Dollhouse”, il titolo della serie, e l’ambientazione ha del potenziale), sarà sempre difficile, per lo spettatore, apprezzare la particolarità di Echo e affezionarsi a lei.

Chiara Lino

Ero Bab, poi ho cambiato idea. Nervosa, indisponente e spesso gratuitamente crudele, ama la fotografia e la tortura psicologica. Ah, e gli elefanti. Adesso scrivo anche qui, sempre di tv americana ma in un modo un po' diverso.

58 Comments

  1. Io ho adorato sto episodio. Poi lo commenterò meglio, ma per ora 5 stelline. Mi è piaciuto tantissimo!

    Rispondi

  2. a me la puntata è piaciuta molto, unica pecca il ruolo appunto macchietta del “cattivo” del giorno, ma perché hanno voluto dare risalto alla cantante, e condivido la scelta…
    3 stelline e mezza

    Rispondi

  3. Hm, a me ha annoiato MOLTO rispetto al precedente episodio. Ok che hanno detto che fino al sesto episodio e’ tutto molto lento e “di stampo” (son gia’ 3 episodi che hanno lo stesso identico schema ._.) ma qui si rischia di non arrivarci manco, al 6° episodio.
    La storia affrontata in questa puntata l’ho trovata molto banale all’inizio, ma migliore quando passa al piano piu’ psicologico. Certo, il tutto e’ stato falsato da una piattezza un po’ diffusa (anche e soprattutto le scene di Paul Ballard, che trovo ancora tanto ma tanto distante dalla serie in se’ e dagli eventi di Echo e della Dollhouse), e inoltre il finale e’ abbastanza scontato e, appunto, di stampo (anche nei precedenti episodi Echo mostra di ricordare qualcosa durante gli ultimi 30 secondi della puntata.. un po’ di varieta’ plz °-°), pero’ sono rimasto piacevolmente colpito dall’identita’ di Doll di Victor.

    3 stelline per me :\.

    Rispondi

  4. ma con Victor controllano il tipo? non ho ben capito… non lo vogliono uccidere perché è un agente dell’FBI???
    se vogliamo parlare di schema, da una parte hai assolutamente ragione, ma oggi non ci sono stati flashback (per fortuna) mentre ci si è concentrati solo su due storie (niente killer misterioso)
    questo è stato però un contraccolpo in termini di varietà…

    Rispondi

  5. Copio e incollo quanto scritto sul forum:

    Mh, sicuramente un passo indietro rispetto alla settimana scorsa, soprattutto per il caso della settimana, che annoia fino a metà puntata.
    Però quanto concerne la Dollhouse mi ha veramente intrigato. Ne vorrei veramente di più. Molto di più. Le dinamiche sono interessanti, così come la meccanica degli impianti di personalità. Topher, Boyd e la Saunders ormai mi hanno pienamente convinto come personaggi.
    Mi aspetto una risalita nel prossimo episodio, soprattutto per il caso della settimana.

    Secondo me il problema maggiore dell’episodio riguarda il fatto che non c’era nessun personaggio con cui empatizzare nella trama principale.
    Se nella prima e nella seconda puntata Boyd la faceva da padrone e anche le persone che Echo interpretava erano più o meno valide o interessanti, stavolta si sente un vuoto: la corista impersonata da Echo non è affatto caratterizzata e Rayna è assolutamente insopportabile.

    Penso che cmq questi problemi assomiglino un po’ al travaglio di un parto. Il progetto di Joss è ambizioso e complesso, quindi purtroppo molto fragile. E’ come se gli autori stessero ancora prendendo le misure, lo stessero ancora studiando. Ma ho piena fiducia. In fondo anche un prodotto come Fringe ci ha messo un bel po’ di puntate per trovare una sua identità, ed era più “semplice” rispetto a Dollhouse.

    Aggiungo una cosa a quanto detto da Bab: in realtà l’unico episodio in cui Echo è stata veramente in pericolo è stato il secondo…

    Rispondi

  6. Dextha ha scritto:

    ma con Victor controllano il tipo? non ho ben capito… non lo vogliono uccidere perché è un agente dell’FBI???

    se ricordi ci sono pareri discordanti :) La Security Guard in a Nice Suit vorrebbe ucciderlo :D mentre la grande capa preferisce usare altri metodi: Victor?

    Rei ha scritto:

    in realtà l’unico episodio in cui Echo è stata veramente in pericolo è stato il secondo…

    beh, insomma. Nel primo episodio non se la passa proprio a meraviglia… E comunque io ho parlato della metà degli episodi, Rei, non rompere ù_ù

    Rispondi

  7. purtroppo sono d’accordo con la recensione… c’è un calo, ed è troppo presto… odio i filler se messi nel momento sbagliato (vedi gli ultimi due mesi di supernatural dopo un inizio stratosferico) e questo fa una magra figura… continuo ad avere grandissima fiducia in joss, ma poca nella serie…
    in effetti anche l’idea della doll sfuggita al controllo non la trovo troppo originale (voglio dire, una cosa simile c’era anche in Bionic Woman, e non è un complimento)…
    vedremo…

    p.s.: Joss, dacci Ripper, lo sai che è quello che vogliamo…

    Rispondi

  8. Dextha ha scritto:

    se vogliamo parlare di schema, da una parte hai assolutamente ragione, ma oggi non ci sono stati flashback (per fortuna) mentre ci si è concentrati solo su due storie (niente killer misterioso)
    questo è stato però un contraccolpo in termini di varietà…

    Hai ragione, senz’altro! XD
    Pero’ personalmente ho apprezzato la scelta di mettere flashback nel 2° episodio, giusto per diradare un po’ la nebbia sul passato della Dollhouse, sulla sua struttura, sul rapporto Boyd-Echo, eccetera (molta carne al fuoco con quei flashback). Certo, riproporli anche qui sarebbe stato gia’ un po’ brutto, almeno secondo me, perche’ poteva essere interpretato come una prerogativa che la serie avrebbe imposto per tutti gli episodi a venire, ma infatti mi sta bene cosi’. Il 1° episodio pero’ l’ho apprezzato un pelino di piu’ rispetto a questo, forse :E.

    Rispondi

  9. già ho commentato sul forum. che dire…..bella recensione.
    che nessuno se la prenda, ma bab parla con grandissima sincerità ed oggettività.
    Se questa serie non era di whedon, io avrei interrotto anche la visione del primo episodio. e dubito che qualcuno avrebbe dato cinque stelline a questo episodio. che per me ne riceve una.
    troppa noia.

    Rispondi

  10. A me il caso della settimana è piaciuto molto. Un po’ più originale dello psicopatico della volta scorsa (e per quanto mi riguarda anche con più suspance) anche se l’inizio sembrava dire il contrario. A me piace come recita Eliza, e interpretare personalità diverse non deve essere facile. Sierra fanastica, mi piace un casino, in versione sfigatella fan della cantante era tenerissima, anche se non ho capito perchè non è entrata in funzione quando è stata rapita. Forse ho capito male io, ma quella non era una situazione abbastanza estrema? Insomma, se sono così preoccupate per le doll la mettevi in modalità come l’abbiamo vista nella prima puntata e il tipo non durava neanche 2 minuti. Spero che il rapporto tra Echo e Sierra continui. Mi chiedo però, visto che Echo ha fatto il gesto di non abbracciarsi (o salutarsi, o qualunque cosa volesse fare Sierra) che anche lei sia speciale? Altrimenti non avrebbe mica capito quel gesto, o non avrebbe proprio fatto niente come fanno tutte le altre doll, che sembrano più zombie che altro.
    Victor doll è stato carino da scoprire, ma non mi ha schocckato più di tanto. Forse dovevano aspettare a mostrarlo e sviluppare più la sua relazione con il tipo dell’FBI (ho imparato Victor e Boyde questa puntata, mi ci vuole tempo per memorizzare i nomi!). Scena dello scantinato carina!
    E ora veniamo al pezzo forte della puntata: la tipa delle lasagne! Ma io adoro questa donna, è fantastica! Possibile che non piaccia a nessuno? E’ mitica… Spero facciano uno spin-off su di lei che prepara le lasagne…

    Rispondi

  11. giddo: dico “per fortuna” per quell’orribile effetto luminosità durante i flashback, che li rendevano un pugno in un occhio a livello puramente visivo :) anche a me erano piaciuti come storia

    Rispondi

  12. Dextha ha scritto:

    giddo: dico “per fortuna” per quell’orribile effetto luminosità durante i flashback, che li rendevano un pugno in un occhio a livello puramente visivo anche a me erano piaciuti come storia

    Ah be’, non avevo intuito :’D.
    Allora sono d’accordissimo XD.

    Rispondi

  13. Dextha ha scritto:

    giddo: dico “per fortuna” per quell’orribile effetto luminosità durante i flashback, che li rendevano un pugno in un occhio a livello puramente visivo :) anche a me erano piaciuti come storia

    totalmente d’accordo -.-‘ purtroppo temo che, una volta deciso lo stile, andranno avanti con quello :/ e dubito che potremo fare a meno dei flashback, a livello narrativo!

    Rispondi

  14. In effetti la parte più interessante è quella della Dollhouse e delle Doll… il caso di questa settimana è diventato più interessante verso la fine è vero, ma la cantante l’avrei uccisa io volentieri.
    Victor doll interessante (ma se anche la tipa delle lasagne è davvero una doll quanta gente hanno messo dietro a paul?) e Sierra mi piace, l’ho trovata convincente sia l’altra volta come “operativo d’assalto” che stavolta come fan un po’ “sfigatella”.
    La storia dell’agente si sta evolvendo ma ancora siamo troppo in superfice… ma essendo Tahmoh bè, basta che me lo fanno vedere e sono contenta anche così.
    Voglio più doll, più Topher, Boyd e Saunders.
    Come mai anche Sierra ricorda qualcosa anche in modalità tabula rasa?
    Sono indecisa sulle stelline… ;)

    Rispondi

  15. elemiglio ha scritto:

    ma la cantante l’avrei uccisa io volentieri.

    oh, sono contenta di scoprire che non son stata l’unica a pensarlo! :D

    Rispondi

  16. anche io come bab continuo a seguirla solo perchè ripongo fiducia in joss…. anche se almeno questa settimana scoprire che victor era una doll mi ha sorpreso… piccola ma pur sempre una reazione!
    vorrei sapere di più della vicina di casa dell’agente ballard, dopo queste due apparizioni sembra che ci possa essere di più nel suo personaggio che chili di lasagne…

    Rispondi

  17. Rayna morta subito anche per me!

    Tra l’altro devo dire che inizio a provare affezione per Echo, e sono contento visto che era la cosa più complessa da fare, a mio parere.

    Rispondi

  18. Episodio notevole, forse non come il precedente ma a piccoli passi rende comunque bene

    Rispondi

  19. A me l’episodio è piaciuto^^ non ho urlato di gioia ma nemmeno vomitato bile e cervello.
    Però ho due richieste parecchio “superficiali”:visto che fino ad ora ci sono state troppe donnine svestite e che dovrebbero mangiare di più (Eliza non me la ricordavo così…ossutamente piatta!) Tahmoh e Alpha svestiti ad ogni episodio!

    Rispondi

  20. Ma se nemmeno sappiamo chi è Alpha LOL

    Eliza in effetti con un paio di kg in più non guasta, anzi, migliora.

    Rispondi

  21. Si, Eliza è TROPPO magra…

    Rispondi

  22. @Sanji, anche a me piace la tipa delle lasagne… e ormai non credo possa essere una active anche lei, visto che già Victor ricopre quel ruolo (non me l’aspettavo affatto, nonostante le vecchie foto promozionali… pensavo avessero cambiato ruolo all’attore, lol). Che la tipa delle lasagne sia una persona… normale?? Naah, impossibile.

    Comunque un altro ottimo episodio, anche se forse non come quello della scorsa settimana… ma comunque ottimo.

    Rispondi

  23. Xanadu ha scritto:

    Tahmoh e Alpha svestiti ad ogni episodio!

    Concordo pienamente!!!

    Laz ha scritto:

    Che la tipa delle lasagne sia una persona… normale?? Naah, impossibile.

    Bè in effetti forse è troppo in carne per essere una doll :D

    Rispondi

  24. @ Sanji:
    Si che lo sappiamo chi è Alpha :D o meglio a fine recensione possiamo saperlo a nostra discrezione :D
    @ elemiglio:
    Grande:D ti dirò che pure il piccolo russo schifo non fa…accipigna che telefilm sconcio XD

    La tizia delle lasagne è morbosa dai…aspetta the sexy detective come un cane aspetta la pacca sulla testa-.-

    Rispondi

  25. elemiglio ha scritto:

    Come mai anche Sierra ricorda qualcosa anche in modalità tabula rasa?

    Evidentemente il formattone non cancella come qualcuno in alto spera.
    Del resto lo stesso smanettone che impianta le personalità è stato abbastanza chiaro: lui crea una personalità mettendo insieme dei pezzi già definiti naturalmente, in altre parole fa copia / incolla, ne più ne meno come fanno i ladri d’auto quando clonano un telecomando. Prendono un pacchetto e lo trascrivono ma non ne hanno un controllo reale.
    A forza di cancellare e riscrivere qualche pezzo rimane impresso nei cervelli delle ragazze che così finiscono per connettere oltre a quanto dovrebbe essere loro concesso. Da una parte sono stupidi nel management perchè in due episodi su tre hanno messo vicine echo e sierra (dove tra l’altro nel primo è sierra a salvare echo gravemente shoccata by design ed in questo avviene giusto il contrario). Sfido che qualcosa non cortocircuiti nel modo giusto secondo certi piani.

    Rispondi

  26. @ Xanadu:
    Ah ok, pensavo nel telefilm. Io il link non lo guardo, già leggo troppi spoiler di altre serie. Devo imparare a smettere u.u

    Rispondi

  27. episodio bello,concodo su chi vuole ammazzare la cantante il killer l’avrei pagato io :-) speriamo che il quarto episodio metta un po’ di carne al fuoco e faccia capire di piu’ come funziona la dollhouse

    Rispondi

  28. secondo me dal pilot siamo andati in crescendo, il finale di questo episodio ha decisamente risollevato una trama che poteva essere banale ma alla fine è stata risolta bene, ed Eliza aggressiva è decisamente meglio di quell’improponibile negoziatrice della prima puntata..
    come molti qui sono d’accordo che l’incrollabile fede in joss mi sostenga in alcune puntate che non hanno molto ritmo, ma devo anche dire che i punti per la trama a lungo raggio sono seminati bene, come lui sa fare, e quindi ho ottime speranza per il futuro.
    Sanji ha scritto:

    E ora veniamo al pezzo forte della puntata: la tipa delle lasagne! Ma io adoro questa donna, è fantastica! Possibile che non piaccia a nessuno? E’ mitica… Spero facciano uno spin-off su di lei che prepara le lasagne…

    hehe, concordo, pare interessante, ma nessuno ha avuto un dejavù di Tara?
    il nerd credo mi darà qualche soddisfazione, anche se lo vorrei più consapevole della dollhouse in modo che il suo cinismo fosse proprio agghiacciante, ma anche qui, credo, ci arriveremo. l’agente dell’fbi invece è proprio inutile per ora. le sue scene sono le più noiose e spero tanto che joss si sbrighi a coinvolgerlo di più nella trama perchè, fin’ora, la sua presenza è stata indifferente per il plot.

    Rispondi

  29. Io sono tristemente d’accordo con la recensione di bab, non mi è piaciuto per niente. Il caso della settimana era davvero scadente e il fatto che Reyna fosse particolarmente odiosa (per capirci, siamo ai livelli di una Izzie Stevens) non ha certo aiutato, ma io ho avuto proprio la sensazione che sia stato tutto una specie di contentino al network, della serie “e va bene, vi dò l’episodio stand-alone che vi piace tanto, e ci butto dentro anche una buona dose di Eliza “eye candy” Dushku in abiti succinti, però poi mi fate fare qualche episodio come dico io”. Peccato, perché il potenziale continua ad essere lì, le poche scene esterne al caso della settimana (gli scambi di opinione tra Boyd e la Saunders, ma soprattutto le scene dell’agente Ballard) erano davvero interessanti. Uffa. Speriamo solo che questo fantomatico sesto episodio arrivi presto. Speriamo arrivi, punto.

    Rispondi

  30. anche a me son piaciute soprattutto le scene dell’agente Ballard :roll:

    Rispondi

  31. gothic: ma che succede in questo fantomatico sesto episodio?

    Rispondi

  32. Dextha ha scritto:

    gothic: ma che succede in questo fantomatico sesto episodio?

    se non ho capito male i primi 6 episodi sono stati programmati come se fossero 6 pilot (credo per insistenza della fox) e dal 7 in poi dovrebbe vedersi trama orizzontale

    Rispondi

  33. flond ha scritto:

    se non ho capito male i primi 6 episodi sono stati programmati come se fossero 6 pilot (credo per insistenza della fox) e dal 7 in poi dovrebbe vedersi trama orizzontale

    esatto, ma i potenziali pilot sono i primi 5… quindi dal 6 si dovrebbe partire a pieno ritmo! almeno… così ho capito io! vi prego, ditemi che non devo aspettare fino al 7 T_T

    Rispondi

  34. mi sembra assurdo, la trama orizzontale, benché minima, c’è già (cioè non sono puntate a compartimenti stagni)… questo episodio non poteva essere essere il pilot…

    Rispondi

  35. Episodio noiosetto, non mi è piaciuto gran che. L’unica nota positiva è il fatto che Victor sia un Doll… Le scene con l’agente Ballard mi hanno davvero annoiato, Boyd era poco presente (anche se le sue scene con la dottoressa mi sono piaciute molto…), il caso della settimana noiosissimo…
    Voto: 2. E dire che le altre 2 puntate mi erano piaciute tantissimo!!! Spero sia solo un calo momentaneo… Cmq che brava Eliza a cantare, mi è piaciuta molto!! :D

    Rispondi

  36. IndianaMonts 2 marzo 2009 at 15:41

    uhm… il primo episodio lo avevo valutato da 3,5 e quindi alla fine diedi 4 per la fiducia. al secondo se non ricordo male ho dato 4 ma non l’ho commentato. a questo vorrei dare 2 ma ancora una volta alcune scene mi fanno ben sperare e quindi vado nuovamente sulla fiducia e passo a 3.

    topher è un personaggio che già adoro: “wow… ahem… non suona molto bene”
    la dottoressa appare sempre più come un personaggio che ha a cuore le doll e piuttosto che vederle particolari, con il rischio di finire punite se notate dall’amministrazione, le preferirebbe normali.
    piacevole la sorpresa di Victor ma non capisco la scelta di farlo tradire immediatamente Hel… ehm… Ballard.
    e a proposito di questo personaggio, anche se ancora non si può dire molto, posso solo esprimere la mia gratitudine a Whedon per avere scelto bene l’attore
    la vicina di casa di Ballard mi piace e sono del tutto convinto non sia una doll (mmm… ieri ho giusto mangiato lasagne)

    Sierra ed Echo… eh… bisogna chiedersi perché, nonostante la pulizia, Echo continui a ricordare la reazione del magnaccia di Sierra (ma qui si può spiegare, solo per il momento perché poi andrà approfondita la cosa, con il fatto che lei è una doll speciale) ed anche quest’ultima sembra ricordare il legame che si sta instaurando con Echo. spero seriamente che non sia una semplice soluzione sbrigativa per la trama perchè altrimenti…….

    i primi 6 episodi ci era stato detto che dovevamo aspettarceli così, anche se già si vede un principio di trama continua, permane fortissimo il senso di “caso del giorno” che personalmente mi urta parecchio. Ma voglio confidare sul fatto che, avendoci mostrato come si stanno muovendo i vari personaggi all’interno della dollhouse, ben presto ci troveremo non più casi del giorno ma tante puntate collegate profondamente fra di loro con la dollhouse che man mano modifica il proprio scopo a qualcosa di più “elevato”.

    bab… mi hai rallegrato la giornata (e già era parecchio felice visto che stamattina ho fatto la mia prima lezione di archeologia al liceo classico della città e non riesco a descrivere la sensazione) con il link su chi è alpha! grandeeeeeeeee xD speravo di rivederlo nuovamente, lo adoro come attore

    Rispondi

  37. A mio avviso è chiaramente l’episodio più debole dei primi tre, ed è un passo falso almeno quanto lo erano alcuni episodi riempitivi di Angel della prima stagione.
    Quello che mi consola è che, come ha detto effettivamente qualcuno nei commenti, le parti legate ai personaggi secondari, e alla Dollhouse in generale, sono effettivamente intriganti, e ne vorrei sapere di più, molto di più.
    Come sempre: io non ho nessun problema a pazientare, ma gli altri? Non è che il telefilm abbia telespettatori in più da poter perdere.

    PS: Concordo sull’attrice cagna: TRE-MEN-DA!

    Rispondi

  38. diciamo che è determinante per me alpha per dare brio alla serie sapre cosa vuole e cosa ha già fatto (e il suo uomo lavorava per lui o addirittura era una sua doll ;), per me potrebbe essere determinante scoprire che ci sono doll ignare di due fazioni da scoprire )… poi in realtà ho apprezzato il sottstrato all’episodio , ma no il caso della settimana (finale a parte almeno)

    Rispondi

  39. Io ogni volta che vedevo Rayna, non riscivo a pensare altro se non “Mio Dio, ma quanto è stretta?” E’ terribile, ha le spalle strette, i fianchi stetti, il culo stretto, persino la testa stretta, ma come fa a stare dritta?!

    Rispondi

  40. ripeto quello scritot sul forum, concordo sul fatto che il caso della settimana sia stato pessimo, meglio gli elementi di trama orizzontale, aggiungo che concordo su Rayna, sia sul fatto che il personaggio era odioso sia sull’essere cagna dell’attrice.
    Piuttosto arrivando dopo tanti commenti non posso non notare che il mondo è bello perchè è vario, OK su alcuni giudizi siamo quasi tutti d’accordo, quasi nessuno ha apprezzato l’episodio, tutti vorrebbero più Dollhouse…
    ma l’agente Ballard ha spaccato i giudizi in due, alcuni come me lo amano e in questo episodio hanno trovato le sue scene tra le poche cose interessanti, altri non lo sopportano proprio :D
    E io non ho nemmeno i motivi extra-telefilmici che può avere bab per amarlo :D

    Rispondi

  41. Ah, e comunque cavolo se Eliza sa cantare! Insospettabile!

    Rispondi

  42. bob69 ha scritto:

    E io non ho nemmeno i motivi extra-telefilmici che può avere bab per amarlo :D

    non capisco, ho fatto sospettare in qualche momento di amare tahmoh? O___o’ QUAAAANDO???
    Michele ha scritto:

    Ah, e comunque cavolo se Eliza sa cantare! Insospettabile!

    infatti ci sono rimasta anche io :D certo che Joss sceglie tutti attori canterini! (tranne Alyson “i think this line is mostly filler” Hannigan, ovviamente XDD)

    Rispondi

  43. Michele ha scritto:

    Ah, e comunque cavolo se Eliza sa cantare! Insospettabile!

    Be’, io ho pensato che magari Jossino avrebbe potuto inserire anche Faith in Once more with feeling!

    Rispondi

  44. Se fanno il playback perfino luca giurato diventa un tenore

    Rispondi

  45. .rIFF ha scritto:

    Se fanno il playback perfino luca giurato diventa un tenore

    Tanto oggi mi hanno già detto che sono cattiva quindi… penso anche io che potrebbe non essere lei a cantare ;)

    Rispondi

  46. noto che tutti amate il creatore della serie e riponete fiducia in lui. Per me con Dollhouse basta, me lo tengo per inizio settembre quando le serie dovran ancora iniziare e saro’ in crisi di astinenza.
    Non dico sia brutta, ma e’ il terzo episodio che guardo e che, arrivato alla fine penso: “non me ne frega proprio niente di quanto successo sullo schermo”

    Rispondi

  47. A WHEDON: FACCE RIDE!

    oh ma insomma! che barba che noia che noia che barba… l’ennesimo fanta-action poco fanta, poco action, poco interessante. quand’è che arriva whedon? vabbè le partenze lente, ma dopo 3 serie l’avrà capito cosa funziona e cosa no??

    Rispondi

  48. IndianaMonts 4 marzo 2009 at 12:36

    adoro wild xD

    io aspetterò pazientemente (molto pazientemente…) la fine di questi 6 episodi, poi mi guardo il settimo e se non fa un deciso balzo in avanti di qualità per me ha chiuso…

    Rispondi

  49. sìsì è vero eliza è molto brava a cantare, mi è un pò dipiaciuto k whedon nn abbia insistito troppo x averla nella sesta stagione nell’episodio la vita è un musical… cmq a me l’episodio è piaciuto molto specialmente la scena della sediata in testa alla cantante (gliel’avrei tirata io) ahahah :)

    Rispondi

  50. hai proprio ragione, vedendo il pilot ho urlato “datemi summer glau!!!!” ;)

    Rispondi

  51. Liam ha scritto:

    hai proprio ragione, vedendo il pilot ho urlato “datemi summer glau!!!!” ;)

    bene, sono contenta di non essere l’unica psicopatica che durante la visione socchiude gli occhi e cerca di immaginarsi summer al posto di eliza! XD

    Rispondi

  52. Io sto aspettando l’umorismo di Josh. Cioè…non si ride, per niente! Non è da lui.
    La Fox gli ha fatto rigirare tutto da capo e lui, volendo giustamente lavorare, ha accettato di cambiare quasi tutto. Mi chiedo se abbia fatto bene, forse il pilot originale e le sue sceneggiature originali, non rimaneggiate dalla produzione, erano migliori…

    Rispondi

  53. quasi tutto? cioè, ok reimpostarlo come procedurale, ma addirittura cambiarne l’essenza mi sembra un tantino eccessivo… poi io i fatti non li conosco, ma mi sembra strano…

    Rispondi

  54. Pixie_blue_eyes 7 marzo 2009 at 16:22

    Vabbè abbiamo capito che dobbiamo stringere i denti e aspettare la boa del famigerato 6 episodio…
    Secondo me se la decisione di impostare i primi episodi come standalone è venuta dalla Fox, si sono dati la zappa sui piedi da soli! Avrei apprezzato i più una partenza magari enigmatica e non facile da capire ma che intrigasse di più, poi magari sviluppata in seguito, che questi episodi tutti uguali in cui pare che seminino piccoli indizi come briciole!
    Episodio godibile ma non più di tanto, ho preferito quello scorso.
    Il problema secondo me è che bisogna dare un po’ più di interazione trai vari personaggi e le varie linee narrative, per intenderci mi interesserebbe avere qualche informazione in + ( e soprattutto presenza in scena!) dell’agente Ballard, andiamo troppo a rilento!!!
    Comunque a me la tipa delle lasagne non la conta giusta!!!

    Rispondi

  55. […] senza infamia e senza lode: sono stati questi i timori più forti provocati dalla visione di Stage Fright. Per l’episodio successivo sarebbe stato lo […]

    Rispondi

  56. […] innegabile che la serie abbia saputo oliare progressivamente la macchina narrativa: a differenza di Stage Fright, ad esempio, a mio avviso di gran lunga il peggiore finora, gli intrecci sembrano meglio […]

    Rispondi

  57. Un incrocio tra Criminal minds e Guardia del corpo, non proprio riuscito…

    Rispondi

  58. […] sono generalmente buoni, mentre quando sono incentrati su Echo si rischia di avere merdacce come Stage Fright – senza essere però soltanto uno showcase delle capacità recitative di Dichen Lachman, che […]

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>