Supernatural - 3×15 - Time is on my sideTrouble in Winchesterland doveva essere il titolo, altro che balle.
La tensione sale alle stelle in questa vigilia di fine stagione, mancano solo pochi giorni allo scadere del patto e quindi della vita di Dean, e i nostri fratellini cucciolini non fanno altro che litigare.
In più: due trame parallele, un po’ di Bela, una spolverata di Bobby, pianti, rapimenti, il più classico dei Frankestein e tanti occhi dolci di Dean. Ma quelli non fanno mai male.

Stasera trasmetteranno il season finale, e io sono sinceramente preoccupata: riusciranno, con la stagione tronca, a terminare coerentemente la più importante storyline mai affrontata? Ve lo dico subito, se Dean muore (e intendo muore-muore, non Sam-muore) faccio schiacciare casa di Eric Kripke come un’auto vecchia. E poi legno Jared Padalecki.

Tutto ha inizio come il più classico dei casi: strane scomparse che portano spesso a cadaveri chirurgicamente mutilati o, per i più fortunati, strani risvegli in vasche piene di ghiaccio con qualche organo in meno.
Quando poi su uno dei cadaveri vengono ritrovate impronte digitali di un uomo morto nel 1981, Sam mette insieme i pezzi e capisce che potrebbe essere il lavoro di un certo dottor Benton che loro padre ha studiato per un po’: questo dottore da ormai molti decenni ha scoperto la via per l’immortalità, con l’unico difetto di dover cambiare spesso i pezzi, da qui i rapimenti e i furti di organi. Sam trova sia un buon per rimandare l’inevitabile destino di Dean, o almeno un modo per guadagnare un po’ di tempo, quindi convince il fratello ad andare ad Erie, Pennsilvania, per indagare, tacendogli le sue  vere intenzioni e attribuendo la colpa ad uno zombie qualsiasi.

Sorpreso dall’improvviso quanto immotivato calo di interesse di Sam nei confronti della sua imminente morte, Dean accetta di occuparsi di questo caso. Quando però, indagando, arriva alle stesse conclusioni del fratello minore, hanno un brutto confronto interrotto solo da una telefonata di Bobby che annuncia un’avvistamento di Bela, e quindi forse della Colt che potrebbe uccidere il demone che possiede il contratto sull’anima di Dean. Quest’ultimo decide quindi di partire immediatamente alla ricerca delle mercenaria, mentre Sam si rifiuta visto che sono passati mesi e la Colt sarà ormai dall’altra parte del mondo, venduta al miglior offerente. Stanno entrambi cercando una soluzione allo stesso problema, ma evidentemente sono diventati troppo diversi per trovare terreno comune.

Dopo una snervante fermata presso un certo Rufus che, oltre a infondere speranza e buon umore (sarcasmo), lo indirizza verso un motel e gli consegna un file sul passato di Bela, Dean la trova. E devo dire che pensavo l’avrebbe ammazzata sul serio, dopo aver scoperto che effettivamente la Colt era andata. Il nostro ne approfitta per infierire un po’ sulla ragazza: scopriamo che entrambi i genitori di Bela sono morti quando lei era a malapena una ragazzina, e di come lei ha ereditato milioni di dollari, che da che mondo è mondo sono un buonissimo movente. Però vediamo anche, tramite un flashback, che il padre di Bela la molestava. E allora la verità si scopre molto più complessa, non più bianca o nera. Dean, dopo aver rinunciato ad ucciderla, se ne va per ritornare ad Erie ad aiutare Sam, apparentemente senza accorgersi che Bela gli ha fregato uno scontrino che le permette di seguirlo.

Nel frattempo Sam ha continuato ad indagare sul dottor Benton, scoprendone il rifugio e salvando una vittima ancora viva. Proprio mentre la sta portando al sicuro però il dottore fa ritorno e li aggredisce. I due si salvano per miracolo, ma appena Sam resta solo e telefona a Dean per aggiornarsi a vicenda, Benton lo rapisce e lo riporta nello scantinato, approfittando della ghiotta occasione per cercare di impossessarsi di uno dei suoi occhi (destro o sinistro cambia a seconda delle inquadrature -_-”). Fortunatamente i fratelli Winchester hanno imparato a guidare alla velocità della luce e a comunicare telepaticamente come Terry e Maggie, e Dean fa la sua entrata in perfetto orario, come uno svizzero. Dopo aver messo KO il dottor Benton (che più lo dico e più mi immagino quello di ER), hanno un’amara discussione sulla possibilità di usare le sue capacità, alla fine non soprannaturali ma solo scientificatamente avanzate, per prorogare la morte di Dean. Alla fine però Sam desiste dal tentare di convincere il fratello, e insieme seppelliscono “vivo” il dottor Highlander, costringendolo per l’eternità dentro un frigorifero (probabilmente qualcunodegli sceneggiatori ha visto il season finale di Heroes, ma non faremo polemiche inutili in questa sede).

Quando cala la notte Bela si introduce nella loro camera d’albergo e spara ai loro letti pieni… di bambole gonfiabili. Infatti i fratelli avevano previsto questo tentativo e si erano dileguati per tempo, telefonandole infine in una perfetta replica della scena iniziale dell’episodio 3×12 – Jus in bello.
A questo punto Dean ci spiega: quando era con Bela nella sua stanza aveva notato sopra la porta un erba particolare e l’aveva riconosciuta come potente barriera contro i segugi infernali. Questo lo ha portato a capire che anche Bela aveva stretto, anni prima, un patto con un demone per far uccidere i suoi genitori, patto che sta per scadere. Bela quindi conferma questa storia e aggiunge che, per prorogare il momento della riscossione del debito, ha accettato di uccidere Sam. Avendo fallito però è condannata, e nei suoi ultimi minuti di vita conferma a Dean che è Lilith che possiede il contratto, e che è lei che devono uccidere per aver salva la vita entrambi.

Giustamente meno divertente del solito, questa resta una puntata potente che ci introduce piuttosto bene al season finale, nonostante come dicevo prima ho l’impressione che sia stato tutto molto accellerato. Voglio dire: in un episodio scoprono che il nemico è Lilith, l’episodio dopo è il finale di stagione e arriva lo scontro e, si presume, la risoluzione? E’ un peccato che lo sciopero degli sceneggiatori abbia affrettato questa escalation fino al picco finale, si cominciava a vedere un’ottima caratterizzazione dei personaggi principali, molto più riuscita delle precedenti stagioni, nelle quali i fratelli erano molto più rigidi nei loro ruoli stabiliti ad inizio serie.
Che ancora non si sia arrivati a dare risposte a domande da troppo nell’aria un po’ mi urta: cos’era tutta la storyline sulla mamma Winchester? Sperando che il ruolo di Sam venga chiarito nell’episodio di stasera, c’è ancora tanto che ci devono dire!
Altre considerazioni sul totale degli episodi le riservo alla prossima recensione, ma devo ammettere che, con eccezione di alcuni picchi notevoli nella prima, questa terza stagione è stata la migliore, con notevoli miglioramenti sotto tutti i punti di vista. Ci troviamo forse di fronte alla nascita di un nuovo cult di genere?

Curiosità:
- la pratica di usare larve per pulire le ferite, mangiano i tessuti morti lasciando intatti quelli sani, è documentata fin dai tempi della Guerra Civile Americana (1861–1865) ed insegnata ancora oggi ai medici militari statunitensi. Ovviamente l’applicazione di larve non è la norma, in quanto una volta sviluppate (in meno di un giorno) le larve si trasformano in insetti molto poco sicuri, ma se usate propriamente in casi di emergenza possono prevenire efficaciemente le infezioni;
- mancano tre settimane allo scadere del patto;
- un divertente riferimento a Dave Caruso, l’interprete del più plastico poliziotto della TV – Horatio Caine di CSI:Miami, uno al la Signora del West (Dr. Quinn, Medicine Woman è stato trasformato in Dr.Quinn, Medicine Zombie) e uno alla serie inglese Antique Roadshow sono fatti da Dean durante l’episodio. Viene da chiedersi quando è che ha trovato il tempo di vedere tanta televisione;
- un bel riferimento anche a Sid e Nancy, e al film biografico omonimo del 1986, al secolo Sid Vicious (storico bassista dei Sex Pistols per quanto abbia suonato con loro solo per un anno circa) e la sua fidanzata Nancy Spungen: all’apice del di lui successo erano entrambi dipendenti da alcol e droga, e una mattina lei fu ritrovata pugnalata a morte nel bagno della loro camera d’albergo. Sid Vicious fu accusato dell’omicidio pur non avendone memoria alcuna, e tentò il suicidio 10 giorni dopo. Dopo il ricovero in ospedale finì di nuovo in carcere per aggressione ai danni del fratello di Patti Smith, cantante, dove si disintossicò. Per festeggiare il suo rilascio in grande stile, andò in overdose e morì, a meno di 4 mesi dalla morte di Nancy;
- il titolo, Time Is On My Side, è preso da un omonima canzone del 1963, diventata famosa solo nel 1964 grazie a più cover dei Rolling Stones.

Alice Alessandri

Forse vi ricordate di lei come wild honey. Plagiata in giovane età da quel santone televisivo d'accatto di Michele, che l'ha privata di ogni volontà di resistenza al suono di "Devi proprio vedere questo, ti piacerebbe", è stato fin troppo facile convincerla a mettere nero su bianco il sarcasmo con cui criticherebbe anche il sarcasmo con cui criticherebbe. Ci vorrebbero anni per descriverla tutta, tagliamo corto e diciamo solo Gemelli fino al midollo, anno della tigre per giunta. E l'ovvio bella oltre ogni limite umano.

More Posts - Website

Commenti
9 commenti a “Supernatural – 3×15 – Time is on my side”
  1. Alexyel scrive:

    Io ancora non riesco a credere che Bela sia morta. Carina però l’idea di farla morire per mano di uno dei demoni “usati” in passato. Di solito sembra che cadano nel dimenticatoio a fine episodio :P
    Comunque anch’io ho avuto l’impressione che tutto si sia svolto troppo velocemente… come i flashback della vita di Bela! Sino ad ora lo spessore del suo personaggio era pari a zero, mentre in tre secondi viene rivoluzionato con tanto di “molestie paterne”. Un po’ forzata come cosa; evidentemente l’attrice non era disposta a comparire nella stagione 4 °_°

    PS: Ottima recensione! *___*

  2. spuffina scrive:

    Anche secondo me questa terza stagione ha portato al suo massimo splendore questa serie che per me è l’erede naturale di Buffy: mi dispiace solo dello sciopero perchè una stagione intera sarebbe stata ancora più perfetta.
    Comunque sono sicura che ci lasceranno con l’amaro in bocca…me lo sento, non ci faranno capire se Dean si salva. Chi ci scommette sul finale aperto?
    L’episodio è bello, non si ride ma dato il tema trattato mi sembra anche giusto: disperato il tentativo di Sam di salvare Dean, ma era ovviamente palese che non avrebbe accettato(eppoi, che schifo). Sono contenta solo di una cosa: che Bela sia schiattata! Era fastidiosa e irritante e dio gratias ce ne siamo liberati.
    Mi dispiace del litigio tra i due Winchester boys…dopo tutti i bei momenti(lo scambio dei regali e lo sfogo liberatorio di Dean alla fine dello scorso episodio, per me sono i top di stagione) proprio ora devono litigare?!
    L’unica cosa da fare è incrociare le dita per stasera!XD
    Wild_honey, promessa mantenuta grazie e complimenti per la recensione.

  3. Anya scrive:

    Ottima recensione, bell’episodio.
    Concordo sul fatto che Dean non deve morire, in caso contrario vengo con te a schiacciare casa di Kripke (per quel che riguarda Sam, gli farei fare la fine che fa warren nella sesta stagione di buffy, così giusto per lanciare un’idea). Ma sono dettagli, perché Dean si salverà e tutti vivranno felici e contenti. Okay, Dean si salverà e basta.
    Devo dire che ho iniziato a vedere questa serie solo per Jensen Ackles, pensando che si sarebbe rivelata una scemenza, invece mi sta piacendo tantissimo, ne sono diventata praticamente dipendente.
    Per il litigio… beh, sam è diventato cretino. Cioè, non è mai stato una cima, ma stavolta ha toccato il fondo, ma come ha potuto anche solo pensare ad una soluzione del genere??
    Per il resto, che l’anima di Dean ce l’avesse Lilith penso che l’avevamo capito tutti da un pezzo, così come era chiaro che Bela fosse nei guai.

    Comunque, è stata una mia impressione o il dottor Benton somigliava a Barbas, quello di Charmed/Streghe?

  4. Alexyel scrive:

    Barbas! Ecco dove l’avevo visto! Non riuscivo a ricordare >____< grazie Anya! XD

  5. wild_honey scrive:

    era barbas! lo avevo notato anche io ma ho scordato di scriverlo!
    barbas XDD

  6. skorpio scrive:

    anche io ho la sensazione che il finale di quest’anno sarà “aperto”: probabilmente solo nella prima puntata della prossima stagione Dean si salverà…

    e non è detto che anche per Bela sia scoccata l’ultima ora, del resto da un personaggio basato sulla doppiezza e sull’inganno mi aspetto di tutto, anche che tutto quello che c’è scritto nel file sia falso…

    l’imprigionamento del dottor benton nel frigorifero l’ho trovato quantomeno dilettantesco: fossa poco profonda e catene che possono arrugginire e spezzarsi nel giro di qualche anno… ricordo che in un’occasione simile, con un altro demone che non si riusciva a far fuori definitivamente (l’ultima puntata in cui appariva alona tal) avevano chiamato in causa nientemeno che una betoniera ed una camera sotterranea riempita di cemento: non sarà che i fratellini cucciolini stanno diventando un po’ trascurati? :-)

  7. Narro scrive:

    Tutti a schiacciare casa di Eric Kripke!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Mirs Winchester scrive:

    No ma non si può far morire dean…..xkè non hanno fatto morire sam?
    voglio dire xkè sprecare tanta bellezza x tenere in vita uno sgorbietto???
    non capisco…su questa terra si ragiona all’incontrario…..

  9. buffyforever scrive:

    La finisci con sti commenti stupidi da bambina ormonosa? -.- E basta!!!!!!! Non se ne può di leggere ste idiozie! Cioè, Dean non si può toccare perché è più bello? (Qui avrei molto da discutere, ma non lo faccio)! Guardate il telefilm nella sua finzione e commentate i personaggi per la loro fittizia veridicità e no perché uno è più bello dell’altro! -.- Poi, basta con ste “k” e abbreviazioni da sms, fai venire un colpo agli occhi! -____-

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.