Nip/Tuck – 5×03 – Everett Poe

Nip/Tuck - 5x03 - Everett Poe

Dinamiche familiari. E di coppia. Principalmente sembra questo il tipo di storie su cui questa stagione si concentrerà. Effettivamente, ha già iniziato a farlo e questa settimana, dopo la nuova entrata dello scorso episodio, si aggiungono nuovi personaggi.

E’ l’andamento letto-letto-operazione-letto-letto a non convincere. Non perchè sia sgradevole (gratuito e inutile sì, a tratti), ma perchè è ampiamente già visto. E’ prevedibile. E’ quasi noioso. E in sostanza siamo sempre allo stesso punto. La serie molto spesso non riesce a trovare qualcosa di cui non si sia parlato, è il suo più grande difetto, passate le prime stagioni: girare sempre intorno alle stesse cose, senza aggiungere nulla di nuovo. Provoca, ma senza destare particolare attenzione. Si finisce incastrati in una routine da soap di lusso.

Sono 45 minuti di televisione che si lasciano guardare con leggerezza, questo va detto, ma non lasciano nulla.

Julia cerca di essere una brava lesbica; Sean scopre che la ragazza che frequenta ha comportamenti compulsivi e cerca di resistere alle avance della figlia della nuova fidanzata di Julia; Christian passa una notte da gigolò, ma nel frattempo cerca di far ritornare etero Julia.

Non suona ridicolo solo leggendolo? Figuratevi a guardarlo.

E la novità della settimana qual è? Matt si presenta dai suoi due papà, con in braccio un pargolo di pochi mesi (che magari è una bambina, solo che non ci ho prestato la minima intenzione, talmente impegnato a sentire la scusa con cui volevano introdurre il personaggio), dicendo che ha lasciato Kimber in cerca di un nuovo inizio.

Bravo ragazzo, così si fa. E quindi ora, Sean e Christian, aprite i portafogli e rifornite il vostro primogenito perchè a quanto pare tutti i soldi che aveva sono finiti nelle mani di Scientology e di quella pazza di Kimber.

Ci crediamo? Ovviamente no, perchè, appunto, non è vero.

I soldi gli servono per strafarsi (in tutti i sensi) in tranquillità. Per carità, il montaggio in stile videoclip della scena in cui Matt rientra nell’appartamento e dà i soldi a Kimber è carino, ma tutto il resto? E’ noia.

Lo stesso discorso è da applicare a Sean: “sono un bravo padre divorziato di famiglia, frequento una ragazza, non devo farmi la figlia della nuova fidanzata della mia ex-moglie sebbene mi sia stato chiesto di operarla, Julia dobbiamo discutere, Julia nostra figlia non si sente a suo agio, ecc. ecc.” Avanti così per tutto l’episodio.

Infine Christian: “Julia non è lesbica, Julia non è lesbica, tanto mi ama, le piaccio, mi piace, ora ci provo, ci incontriamo sulla spiaggia al tramonto, balliamo, lo facciamo, ma poi lei mi dice che era solo un modo per eliminarmi dal suo sistema, qualunque cosa voglia dire. Che faccio ora? Vado in un bar e mi faccio rimorchiare da una donna di mezza età. Com’è triste la mia vita. Buh, sigh, sob.”

Mancanza di (auto) ironia e originalità. Episodio debole, come succede. Si guarda e si perdona. Tanto ce lo si aspettava.

Commenti
4 commenti a “Nip/Tuck – 5×03 – Everett Poe”
  1. Jo3y scrive:

    Questa serie poteva tranquillamente chiudere dopo la stagione tre (a dir la verità la due, ma la terza la perdoniamo per la Macellaio-story); speravo che con il trasferimento a L.A. la storia si riprendesse, ma mi hai dato conferma che sta serie ormai posso pure smettere di vederla.

  2. GiG scrive:

    in effetti è stat una puntata alquanto sotto tono….avevo sperato molto nella quinta…spero sia solo questa punta…ma ke succede al doc Troy??sta diventando un tantno patetico…e ke diavolo era il caso della settimana??era tanto x mettere una operazione x il titolo?!? sarebbe stato meglio una puntata senza sala operatoria…cn tanti cambiamenti…sono titubante…anke x annie kissà se ora la vedremo? spertiamo nella prox puntata in cui torna dawn ci dovrebbe essere da ridere…!?

  3. Kal El scrive:

    A differenza di quanto tu dici in questa recenzione, a me l’ episodio e’ piaciuto parecchio…seppure alcune scene di sesso risultavano essere fuoriluogo, per certi versi…Una delle migliori scene, è stato scoprire la vera vita di Matt, con una psicopatica Kimberly, con un mitico sottofondo di Amy Whinehouse, quasi a voler fare una pungente ironia… Resta di fatto comunque un buon episodio, e prevedo una delle migliori stagioni! Alla prossima! : )

  4. paulus... scrive:

    Episodio “pesante”, non nel senso di noioso, ma la storia della figlia di Olivia e quella di Matt erano pesanti,in stile nip/tuck, anche se non il migliore.
    La stagione fino adesso mi piace, ma è perchè sono affezzionato a nip/tuck, perchè sono 3 anni che le storie sono sempre le stesse, Sean che vuole non vuole Julia, Julia che vuole non vuole Christian, Sean che compete con christian e viceversa.

Lascia un commento

Note: non sono graditi riferimenti ad argomenti illegali, spoiler, insulti e commenti esageratamente off-topic. Il sito utilizza gli avatar di Gravatar.